sogni e delitti regia di Woody Allen USA, Gran Bretagna 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

sogni e delitti (2007)

 Trailer Trailer SOGNI E DELITTI

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film SOGNI E DELITTI

Titolo Originale: CASSANDRA'S DREAM

RegiaWoody Allen

InterpretiEwan McGregor, Colin Farrell, Tom Wilkinson, Hayley Atwell, Sally Hawkins, John Benfield, Phil Davis

Durata: h 1.48
NazionalitàUSA, Gran Bretagna 2007
Generedrammatico
Al cinema nel Febbraio 2008

•  Altri film di Woody Allen

Trama del film Sogni e delitti

Colin Farrell e Ewan McGregor sono due fratelli di origine proletaria. Il primo fa il meccanico, ha il vizio del gioco e un'attrazione fatale per il whisky, il secondo aiuta il padre al ristorante e coltiva confuse ambizioni di riscatto sociale. Quando il ricco zio, trasferitosi in Cina per affari, va a trovarli, i due si precipitano a chiedergli un prestito per uscire dai rispettivi impasse: uno Ŕ infatti nei guai con i creditori per aver contratto un debito di gioco, mentre l'altro ha perso la testa per una sensuale, misteriosa e volubile attrice dilettante, con la quale sogna di trasferirsi a Los Angeles. Lo zio si rivela disponibile ad aiutarli, ma...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,48 / 10 (176 voti)6,48Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Sogni e delitti, 176 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

Buba Smith  @  15/02/2017 16:30:17
   7 / 10
L'ho trovato un valido film. Sicuramente non un film complesso ed elaborato, ma al contempo ben fatto e costruito.

L'unica pecca, un po' troppo banale la fine.

Rollo Tommasi  @  19/11/2016 19:05:15
   7 / 10
Crimini e Misfatti, Sogni e Delitti, Matchpoint e Irrational Man sono uniti dallo stesso cinico filo conduttore.
Woody Allen ancora una volta indugia con voyeurismo e ironica morbosità sul tema "delitto e castigo", costruendo personaggi insensibili, inconsapevolmente inclini o attratti dal fascino del delitto, golem inumani senza scrupoli, uomini vili e smidollati che rasentano il patetico, spingendosi oltre il limite del proprio esile coraggio.
Sogni e Delitti è una commedia umana macabra, che ondeggia come un mal di mare tra i rovesci della fortuna e l'iniquità del destino, somministrata da un Dio (ebraico) criptico, onnipotente e non privo di un certo senso dell'umorismo. Nerissimo.
Buon film, sorretto dall'interpretazione viva del duo di sciagurati fratelli (Ewan McGregor e Colin Farrell), meno brillante nella sceneggiatura, un pò ricorsivo e prevedibile. Tra gli "Allen" più ordinari.

GianniArshavin  @  06/09/2015 23:53:32
   6½ / 10
Dopo l'ottimo Match point Allen ritorna al thriller con questo discreto Sogni e delitti, dramma dal buon intreccio che malgrado la sua natura derivativa intrattiene degnamente.
Ambientato anch'esso in Inghilterra ,Sogni e delitti pecca in originalità e nella caratterizzazione dei comprimari, senza dimenticare un finale affrettato e poco soddisfacente. Nonostante queste pecche però la pellicola del buon Woody ha dalla sua delle belle carte da sparare che colmano le lacune appena elencate.
In primis il duo di protagonisti funziona molto bene , sia per quanto riguarda la scrittura che le interpretazioni. Bene come detto anche la trama che regge fino al pessimo finale e ottimo il ritmo,dosato ma mai macchinoso.
Tecnicamente invecenulla da segnalare , mentre rispetto al solito qui i dialoghi sono meno arguti.

In definitiva un prodotto minore per il regista statunitense ma che vale una visione godibile e piacevole.

guidox  @  21/06/2015 11:06:52
   7½ / 10
ok, la trama è piuttosto banale, ma in questo caso è solo un pretesto per raccontare un'altra storia.
infatti c'è di tutto in questo film di Allen e grazie alle interpretazioni dei due protagonisti, ne viene fuori un ottimo lavoro.
tra l'altro la preparazione e la messa in atto dell'episodio che è al centro del film, è divertente, angosciante e sfaccettata.
da vedere senza confrontarlo a Match Point, col quale condivide probabilmente lo stile e poco altro.

gantz88  @  19/03/2015 01:37:40
   6 / 10
questo film e molto simile a mach point a livello di trama,ma non si assomigliano per niente, mach point lo reputo migliore come tempistiche e ritmo.

BlueBlaster  @  31/12/2014 03:10:49
   6½ / 10
Di drammatici-thriller di Allen ne ho visti pochi (in effetti ne ha diretti pochi) perché il regista mi piace in vena comica.
Questo film ha, ovviamente, parecchie somiglianze con "Match Point" ma non ne raggiunge il livello...anche qui ho trovato momenti noiosi al limite del soporifero per via di tempi dilatati e troppi dialoghi riflessivi.
Piuttosto buona la prova del cast di cui ho molto gradito Colin Farrell stranamente senza nulla togliere ad un altrettanto buon McGregor.
I personaggi sono ben caratterizzati ed interessanti come pure la sceneggiatura, per quanto semplice, ha dei momenti riusciti e dei messaggi per nulla scontati.
Regia non entusiasmante ma l'aria uggiosa che si respira calza a pennello con la storia...triste la fotografia ma così doveva essere e buone le location londinesi.
come in una tragedia che si rispetti il finale lascia l'amaro in bocca ma è giusto così, finale azzeccatissimo.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  09/12/2014 13:25:29
   6½ / 10
Non il miglior Allen, soprattutto in quanto a dialoghi ed ambientazioni, ci ha abituati decisamente meglio. Il film però è piacevole, si rivela il lato noir del regista con cui ci invita a riflettere sulla società consumistica e sui valori dell'uomo moderno che per assecondare i proprio "sogni" terreni a volte varca il confine dei propri limiti umani, dal quale inesorabilmente, non riesce a fare ritorno. I protagonisti restano in balia di eventi che non riescono più a dominare e che da principio sembrano assecondare i propri sogni ma, in seguito, li negano definitivamente. Merita sicuramente la visione.

-Uskebasi-  @  31/10/2014 12:58:09
   6½ / 10
COMMENTO SPOILEROSO

Con questo ho visto più il lato noir che quello comico di Woody Allen. Ancora il suo cinismo in questa tragedia grechinglese.
Sogni, delitto, senso di colpa, castigo. La beffarda fine in quella barca acquistata con passione e risparmi.
Un passo indietro rispetto a Match Point.

Nic90  @  27/07/2014 14:12:01
   6 / 10
Nulla di che,guardabile,Ewan McGregor e Colin Farrell non mi fanno impazzire,...finale inaspettato.

Goldust  @  08/07/2014 12:04:08
   7 / 10
Terza sortita in terra inglese per Allen, che abbandona i toni leggeri di Scoop per ritornare nel solco tracciato dall'ottimo Match Point. Il tema del fato è trattato questa volta solo marginalmente ed in un pessimismo a tratti esasperante ci si concentra piuttosto sulla colpa e sui rapporti, ora amorevoli ora tragici, tra consanguinei. L'eleganza formale del modello resta comunque lontana, eppure il regista azzecca molte cose, a partire dal cast tecnico ( Glass alle musiche, Zsigmond alla fotografia ) fino alla rappresentazione meschina ed arrivista di Ian. Molto più interessante il personaggio di Terry, che essendo però di ben altra complessità presenta nella sua dimensione psicologica più di una zona d'ombra: di questa frammentarietà ne risente specialmente l'ultima parte, finale sbrigativo compreso.
McGragor e soprattutto Farrell sono bravissimi, la Atwell è una lieta sorpresa che ricorda vagamente ( in meglio ) la Johansson,
Per tornare alla dimensione familiare così esaltata nel film si potrebbe concludere che Sogni e Delitti è il fratello minore di Match Point ed il cugino di Crimini e Misfatti, e pur non avendo la loro stessa profondità tematica vale ugualmente una visone.

Azrael  @  09/04/2014 15:56:58
   6 / 10
Sembra una storia alla Dostoevskij ma scritta da un Raymond Carver.

Per dire: film dal respiro spezzato, proprio quando la tensione sale, proprio quando ti aspetteresti un epilogo da tragedia o un guizzo capace di rispettare le premesse, calano invece i titoli di coda. Quasi che Allen avesse paura di dire di più, di arrischiare una conclusione. Buono, ma non all'altezza di Match Point. Troppo sbrigativo nella chiusura. Peccato.

pak7  @  05/01/2014 03:26:04
   7½ / 10
Bellissimo. Mi ha divertito non poco, anche se in alcuni punti è parso un po' scontato, bello il finale. Una pellicola magari non troppo originale nel soggetto, ma che risulta gradevole anche grazie alle ottime interpretazioni di farrell e mcgregor, nei panni di due fratelli, completamente diversi nel modo di vivere e nel modo di reagire a ciò che la vita gli ha destinato.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  24/05/2013 12:45:15
   6 / 10
Il dramma a tinte cupe non è materia nuova nelle mani di Allen, tuttavia è inconsueta la mancanza di quella sottile ironia che permeava e stemperava i momenti più funesti e riflessivi, la sensazione è di un soggetto che non si innesca mai, vive della prova riuscita del trio di attori maschili (avrei invertito i ruoli tra Farrell e McGregor, il primo nel suo innato gigioneggiare più credibile quale arrampicatore sociale impermeabile moralmente ai compromessi della vita), e di un genere fruibile a tutti ma la realtà e si evidenzia anche dalla mancata dilatazione delle sequenze, è che la psiche umana nel suo essere caratterizzata non si discosta dai clichè che vengono propinati dalla maggior parte dei thriller a basso costo che con intenti diametralmente opposti, orientati ad estrapolare l'adrenalina dello spettatore a ricercare la tensione si limitano ad uno schizzo dello status umorale umano, anche il coup de theatre finale sembra messo lì per salvare il salvabile ma la verità è che Allen chiude deludentemente (e pretenziosamente) la parentesi inglese iniziata con i migliori auspici.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  09/09/2012 20:42:36
   7½ / 10
Altra trasferta londinese per Allen che confeziona un buon film drammatico che gira attorno all'idea morale di bene e male e al concetto di colpa.
Bene il cast. Non il miglior Allen ma comunque un buonissimo film.

lorenzo87  @  27/07/2012 13:02:56
   8½ / 10
A mio avviso una delle migliori opere di Allen trama originale che non annoia diverso dalle ultime sue commedie un po' mielose .

romrom  @  30/04/2012 10:28:33
   7½ / 10
Mi Ŕ piaciuto parecchio, un'ottima prova di Woody alla regia: bravi gli attori.

aztsn38  @  09/04/2012 23:10:23
   6½ / 10
6 e mezzo credo sia il giudizio più obiettivo

Sbrillo  @  01/03/2012 01:35:45
   5 / 10
lento, noioso, poco convincente....anzi molto deludente...! cast stellare sprecato...

marimito  @  30/12/2011 21:52:57
   6 / 10
sceneggiatura senza infamia e senza lode, Allen racconta un arrivismo sociale ed una voglia di riscatto senza remore.. in cui la coscienza assume un ruolo centrale senza però riuscire a trionfare.. cmq Woody è capace di molto meglio..

drobny85  @  30/12/2011 13:56:37
   7 / 10
Un storia totto sommato originale quella che ci propone Woody Allen.
Una regia sempre attenta al minimo particolare la sua e cast di prim'ordine pongono lo spettatore davanti ad una pellicola di grande qualità.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  17/10/2011 13:12:42
   5½ / 10
Una barca, la Cassandra's dream per l'appunto, come trampolino sociale, riscatto di vite passate a sognare il mare. E' una barca che trascende il suo ruolo e finisce per incarnarsi ne La Provvidenza verghiana, laddove proprio un semplice peschereccio rappresentava metaforicamente un Caso avverso. Anche qui, porta il nome di un cane vincente, della vittoria al gioco che capovolge tragicamente i destini quando diventa ossessione.
Sogni e delitti si regge barcollando proprio su queste radici che affondano nella letteratura, tragedia greca, romanzi russi, l'immortale tema del delitto e castigo.
Sarebbe un Allen inconsueto, ma si giustifica perfettamente se messo a confronto con gli altri due della trilogia britannica, specie Match Point con cui condivide praticamente tutto: scalata sociale, femme fatale, delitto, il ruolo del caso.
Il problema sta in una piattezza generalizzata, un ritmo stanco, uno sviluppo più o meno prevedibile, e personaggi inutili, come Angela, che resta in sospeso senza un vero ruolo.
Un pò meglio di due protagonisti, specie Farrell, che un anno dopo sarà chiamato in un ruolo identico nel film In Bruges.

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/11/2016 19.15.55
Visualizza / Rispondi al commento
kako  @  07/10/2011 14:48:50
   6½ / 10
decisamente inferiore rispetto a Match Point è comunque un dramma/thriller carino, ma resta un lavoro secondario nella filmografia di Allen

despise  @  06/07/2010 15:47:09
   6 / 10
Inferiore a Match Point, e comunque abbastanza deludente fino all'epilogo senza sussulti e/o colpi di scena... un cast stellare che probabilmente poteva dare qualcosa di più per una storia che cade da subito nel dimenticatoio.
Peccato.

Marga80  @  26/06/2010 10:28:49
   6 / 10
Premetto di non conoscere del tutto lo stile e il o i generi di Allen ma devo dire che, tra quelli suoi visti, è quello che mi ha entusiasmato meno.
Le donnine sono vuote e superficiali, Farrell è men calato nella parte e assai espressivo, non ispira nulla Mcgregor.
Il finale un po' stupisce ma cade subito nel dimenticatoio.

filipporich  @  28/04/2010 01:34:55
   5½ / 10
C'è una buona tensione in alcuni momenti, però la storia alla fine si riduce a ben poco.
Non mi ha convinto.

muscida  @  17/03/2010 06:10:50
   9 / 10
meraviglioso. Crudo e cupo come pochi altri. Non lascia alcuna speranza.

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  25/01/2010 13:11:09
   7 / 10
La scena dell'assassinio, compresa la parte nell'appartamento al buio, già varrebbe da sola la visione della pellicola. Sorprendente Farrell, da copione McGregor in un film da causa-effetto-prova... prova per altro affidata esclusivamente ad una fatale casualità.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR jem.  @  26/12/2009 17:13:49
   4 / 10
Lento e noioso questo film non ingrana la marcia.
Emozioni che sono in grado di distruggere l'animo umano, come le pene di un omicida, qui sono rese ridicole dal continuo lagnarsi di Terry (Colin Farrell), contrapposte alla quasi assurda razionalità del fratello Ian (Ewan McGregor).
Ci si aspetta almeno in finale degno di questo nome, dopo l'agonia provata durante la visione, ma purtroppo nemmeno quello è degno di nota.
Uhm, vediamo unico lato positivo del film, la bellezza di Ewan.

Invia una mail all'autore del commento wega  @  23/12/2009 19:14:55
   7½ / 10
Non ho mai letto el Dosto ma questo "Sogni e Delitti" mi sa tanto di Delitto e Castigo, trasposizione o rilettura che sia. Godibile thriller molto simile a "Match Point" e con alcuni ingredienti di "Crimini e Misfatti". Può sembrare un riciclo, ma abituandomi al Cinema di Ozu non lo trovo affatto tale, anzi normale. L' occasione per fare il salto di qualità, il Caso, il senso di colpa, l' impossibilità di redenzione e il castigo ovviamente. C' è un buon marchio d' autore nel fatto che la persona peggiore alla fine non venga nemmeno punita, peccato che nel Cinema lo si veda da almeno 60 anni (Capra), e probabilmente anche più. Bravi gli attori e almeno un momento hitchcockiano ("L' Uomo che Sapeva Troppo" con Stewart).

john_doe  @  12/06/2009 20:41:07
   7 / 10
Nel complesso film più che positivo

Invia una mail all'autore del commento Il Cartaio  @  09/06/2009 16:35:29
   6 / 10
Mentirei se dicessi che il film ha soddisfatto pienamente le mie aspettative... il cast è molto buono, bene Mc Gregor, un pò meno Farrel che non convince nella parte del super traumatizzato dai sensi di colpa. Avrei preferito un pò più di azione ma soprattutto a deludermi è un finale troppo sbirgativo. Si poteva fare meglio. IL CARTAIO

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohÓ  @  30/05/2009 18:17:27
   7½ / 10
Ho un'opinione tutta mia riguardo questo film.
Non è niente male. Certamente non il migliore di Allen, ma interessante e sottilmente umoristico.
Due fratelli pieni di guai, e uno zio che, forse, potrebbe aiutarli, ma...
"Quello che chiedi è molto più che un favore".
L'ironia di Woody fa capolino, qua e là. Soprattutto nelle battute del più cinico dei due. Ewan. Se si seguono bene i dialoghi non si può non notare l'esasperazione delle battute che, di conseguenza, fanno sorridere.
"Prima era prima e adesso è adesso... e adesso è ancora adesso".
"Se guardi le cose troppo da vicino ne vedi tutti i difetti".
Ragazzi, se si pensa alla circorstanza in cui vengono dette non si può non sorriderne.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

mainoz  @  09/05/2009 10:07:07
   7 / 10
Non il miglior Woody Allen, però sono stato contento di vedere un film di un genere in via di estinzione...il "giallo". E per questo gli sono grato.

La trama è abbastanza semplice e piatta, ma il finale che ti lascia l'amaro in bocca e una buona interpretazione di Farrel, lasciano il segno. Quindi consglio di guardarlo, con tutte le schifezze che danno sul satellite ultimamente....

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  07/05/2009 09:43:04
   6 / 10
Ancora una trasferta nel genere "thriller" per Allen...ma i risultati sono molto inferiori aquelli di "Match point"!
A cominciare dal cast dove Farrel mi ha convinto poco...
Poi la trama si lascia seguire,intrigante al punto giusto fino...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Poi si esagera con i sensi di colpa e la soluzione della "famiglia" pare scontata...
Finale velocizzato che ti lascia un po' straniato...

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/05/2009 15.25.40
Visualizza / Rispondi al commento
eizenstein  @  06/05/2009 20:19:47
   4½ / 10
Film improprio. Woody Allen tenta di trasporre il classico tema letterario del delitto e delle conseguenti pene interiori (vedi Zola, Dostoevskij, Kafka) in cinema. E questo è uno dei pochi casi nei quali un film va stroncato, in quanto il mezzo cinematografico non può intrinsecamente esprimere quelle pene interiori.

Wally  @  05/05/2009 22:47:01
   7 / 10
Caruccio... Ma mi aspettavo qualcosa di più convincente... L ho addirittura trovato la brutta copia di In Bruges... Comunque carino il finale e bravi gli attori... Peccato poteva essere di più senz altro visto che è di Woody Allen

TheLegend  @  03/05/2009 21:48:14
   5 / 10
Film scontato che si lascia comunque guardare anche per la narrazione veloce.
Per essere un film di Woody Allen ci si poteva aspettare qualcosa di più, anche per la prova non eccezionale degli attori.. ma nel complesso un buon passatempo...

BrundleFly  @  28/04/2009 16:51:03
   7½ / 10
Mi piace proprio tanto questo Allen inedito, che con "Match Point" e questo "Sogni e Delitti" si è distaccato dalle sue classiche commedie.

tabularasa  @  20/04/2009 22:56:22
   7 / 10
niente male.anche nelle commedie noir lo zampino di woody si fa sentire aiutato da due bravi attori protagonisti.

FurFante9  @  03/04/2009 10:03:29
   7½ / 10
A me è piaciuto! la fine secondo me è apposta spiazzante, quasi senza logica, ma è un pregio!
Protagonisti molto bravi a mio avviso!
Sottovalutato! Nn può essere il peggiore del regista! o quasi...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  02/04/2009 17:42:56
   6½ / 10
"L'unica cosa di cui si può contare è la famiglia".

Questa frase potrebbe suonare come una specie di epitaffio. La solidarietà umana è un valore che va di pari passo con la famiglia, non certo l'avidità come in questo caso. Il poker può risultare una interessante chiave di lettura sulla vicenda di questi due fratelli falliti: aumentare il fattore di rischio comporta il dover pagare debiti molto più alti di quanto uno possa aspettarsi nei confronti della propria coscienza e il prezzo a volte è quello più alto.
Le tematiche di fondo sono interessanti, manca però il gusto beffardo di Match point o la profonda amarezza di Crimini e misfatti. Una pellicola diligente, ma che ho trovato emotivamente troppo fredda per lasciare il segno. Peccato perchè le premesse erano buone.

pioss  @  10/03/2009 18:42:39
   7½ / 10
Woody Allen chiude la trilogia londinese intrapresa alcuni anni fa con l'inquieto Match Point, ed inarrestabile mette in scena il senso di colpa dilaniante come unica fonte di interesse dell'intera vicenda. Cassandra's dream è un'opera fine, dal gusto amaro e dalla costruzione solida. La ricerca della redenzione sfugge di mano al protagonista, beffa lo spettatore e ridefinisce i connotati della regia che da parteggiante diventa giudice rigido della morale umana. L'epilogo (con richiamo a Caino e Abele) è una lama tagliante provvidenziale che consegna il destino all'ipcrosia inconsapevole di due signore in una beffarda Londra d'estate. Bravi McGregor e Farrel, le due facce della stessa medaglia, emergono nelle loro differenti personalità quanto basta, perchè il copione è preciso e rigido quindi non serve mai andare oltre. Film lento ma mai soporifero, un'opera completa e ammirevole

Parsifal  @  02/03/2009 20:54:26
   6 / 10
Il film ha un buon ritmo, i 2 protagonisti sono bravi ,la fotografia e' all'altezza diciamo pure che la trama funzionale scorre decisamente bene ,verso la fine pero' perde quella suspence che aveva caratterizzato questo ed altri film di Woody Allen .
Perde di mordente proprio laddove il pubblico lo cerca.....vabbe' non e' un capolavoro pero' si lascia vedere.
Passabile.

inferiore  @  27/02/2009 19:42:04
   8 / 10
Ragazzi, ''Cassandra's Dream'' spacca davvero! Il terzo lavoro londinese per Woody a distanza di pochi anni ed ancora un'altra volta riesce a fare centro. I due protagonisti sono davvero all'altezza della situazione e la storia della ''scalata sociale'' è davvero ben congeniata.
Un film cupo e originale, una vera e propria tragedia greca dall'epilogo favoloso.
Allen riesce ad uscire in tutti i generi a testa alta, dalla commedia demenziale a quella drammatica o ad un thriller. Questo regista è un genio.
La pellicola la trovo un tantino sottovalutata, le musiche sono perfette ed azzeccate, la trama scorre via bene. Sono partito con grandi aspettative e ne sono rimasto pienamente soddisfatto.
Woody continua così!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Jk80  @  08/02/2009 19:25:00
   7 / 10
Woody Allen ancora una volta ha colpito ed ha fatto centro.

Questo film si è drammatico, ma come è stato detto sa più di tragedia greca.

I due fratelli, Farrell e McGrecor sono più che in parte, infatti anche gli attori più emarginali danno veramente un contributo più che sostanziale alla riuscita del film.

Allen è un maestro con la m maiuscola, inizia col presentarci questa famiglia di origine proletaria e modesta e tutte le loro ambizioni, per uscire dal loro stato sociale.

Dall'altra parte è sentito moltissimo, il valore della famiglia, quì addirittura in maniera "distorta" come un patto di sangue.

E proprio vero citazione tratta del film "prima era prima ed adesso è adesso" .

Una volta varcata la sottile linea tra il bene ed il male non si può ritornare più indietro.

Il finale a mio avviso è stato sorprendente, lo definisco un "happy end" poichè al mondo c'è sempre una giustizia.

Per concludere il film è vivamente consigliato, può risultare, meno incalzante del previsto, ma l'epilogo finale fa riflettere davvero., anche se trovo, che in tutta la pellicola non c'è quel sentimento di dolore che doveva sicuramente più uscire fuori.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  23/01/2009 19:28:22
   6½ / 10
Ottimi i due attori protagonisti Colin Farell e Ewan McGregor. Il film, nonostante la lentezza di fondo, non è malvagio; resta un pò di delusione per il finale.

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  28/12/2008 20:37:26
   7 / 10
Ennesimo centro di Woody Allen.Una storia drrammatica che ti prende dall'inizio alla fine.Bravissimi Ewan McGregor e Colin Farrell.

SuperLucky  @  20/12/2008 16:41:37
   4 / 10
paride_86  @  08/12/2008 01:50:29
   7½ / 10
Sulla scia di Match Point, Allen torna ad affrontare i temi dell'ambizione e del castigo. Questa volta la storia è meno passionale, sa un po' di tragedia greca e si risolve in un elogio della semplicità. Perfetti Ewan McGregor e Colin Farrell (soprattutto il primo) nella parte dei fratelli piccolo-borghesi; la regia è essenziale ma convincente. Manca la classica ironia tipica del regista, ma va bene anche così.

vale1984  @  27/11/2008 22:47:59
   6 / 10
Decisamente non molto convincente...con attori mediocri, scene scontate...di solito mi piacciono moltissimo questi film ma non l'ho trovato particolarmente interessante, con un finale che lascia perplessi...non è brutto ma non mi convince.

axel90  @  23/11/2008 13:03:12
   7½ / 10
Veramente ben realizzato. La trama non è pretenziosa, anzi è molto semplice, ma il modo con cui si dipana caratterizza al massimo i personaggi, passando da un McGregor sicuro e inflessibile ad un Farrell teso e sommerso dai rimorsi di coscienza. Non scade mai nel banale ed viene reso affascinante da una buona recitazione del cast.

manera4  @  02/11/2008 13:06:52
   8 / 10
Belli e bravi,la storia si evolve con scioltezza.

giulymovie  @  30/10/2008 18:59:31
   7½ / 10
Mi domando perchè questo film abbia una media così bassa.. mi sarei aspettata come minimo un 7! A me è piaciuto! Non sicuramente la solita americanata, bei dialoghi , bella la scenografia e bravi gli attori! Woody, anche se sai fare di meglio, resta un ottimo film!

Invia una mail all'autore del commento King Of Pop  @  25/10/2008 23:14:31
   7 / 10
Ottima pellicola che perde punti per il finale,un po' troppo frettoloso per i miei gusti.McGregor e Farrell bravissimi nei rispettivi ruoli.Woody Allen avrebbe voluto ripetere il suceesso di matchpoint ma a suo malgrado non ci è riuscito.Nel complesso un film discreto,che vale la pena di vedere.

everyray  @  24/10/2008 13:10:19
   8 / 10
Personalmente questo film mi è piaciuto molto!
L'abilità di Allen nel riuscire a confondere gli elementi in questo film è sorprendente,così com'è sorprendente il modo in cui riesca a colpire lo spettatore con elementi da commedia nera,il tutto in un vortice di eventi al quale è difficile restare indifferenti!
Bello anche il finale!!

Cliff72  @  19/10/2008 15:45:56
   6½ / 10
Passo indietro rispetto a Mach Point, ma comunque discreto film che si regge quasi interamente sulla bravura dei due attori protagonisti.
La storia non coinvolge particolarmente ma la bravura di McGregor e Farrel ed alcuni dialoghi interessanti e vivaci fanno raggiungere a questo film una sufficenza abbondante.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  17/10/2008 18:40:02
   7 / 10
Terzo film della trilogia londinese e decisamente quello inferiore.
"Cassandra's dreams" (titolo originale che si riferisce alla barca dei due fratelli) è un thriller che difetta di ironia, ed è quindi lontano da quel perfetto equilibrio che era "Crimini e misfatti".
"Sogni e delitti" è invece un noir un po' cupo in cui ogni singola sequenza è riuscita, ma l'insieme è piuttosto piatto e di routine.

Comunque è nel complesso discreto, la regia è classica, ci sono momenti alla Hitchcock e diverse ottime seuquenze.
Farrell ha imparato qualcosa per il successivo (stavolta in Belgio) "In Bruges".

Lory_noir  @  16/10/2008 17:45:41
   7 / 10
Sulle tracce di Match Point e per questo da la sensazione di "già visto", un già visto che comunque non dispiace perchè vi è un ottima caratterizzazione dei personaggi che interpretano molto bene le loro parti, sia i due fratelli, che lo zio, che le rispettive donne. Piacevole, non un capolavoro ma piacevole.

antonioba  @  09/10/2008 09:50:22
   7 / 10
Bel film per un regista il più sottovalutato nella storia del cinema, quasi tutti i suoi film lasciano il segno ciò non si può dire per wim wnders o martin scorsese.
Qui il Caso, sempre presente nell'universo alleniano in contrapposizione alla volontà divina, nega un sogno; tentativo di un accesso sociale fallito proprio nel momento del suo concepimento.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  16/09/2008 15:14:38
   6 / 10
Terza fatica “londinese” per Woody Allen e terza pellicola che non raggiunge livelli particolarmente degni di nota.Tralasciando l’insipido e noioso “Scoop”, appare doveroso accostare questa pellicola a ”Match point”,indiscussa novità all’interno della filmografia del regista newyorkese,un cambio di rotta che fece a suo tempo presagire l'esplorazione di altri temi che fossero l’antitesi delle commedie cui Allen ci aveva abituato.”Sogni e delitti”appare come la prosecuzione di questo progetto,un thriller molto pessimista atto a scavare all’interno della natura umana,cercando di capire fin dove questa si possa spingere rinnegando l'etica di base ed i propri valori pur di raggiungere il benessere ed un’esistenza agiata.
Purtroppo il film non mi ha convinto molto,la prima parte si snoda in maniera efficace ma dopo la sequenza dell’incontro nel parco tra i due fratelli squattrinati e lo zio a sua volta in difficoltà il film perde colpi,tramutandosi in un esercizio meccanico ed anche moralmente banale.
Il confronto tra i due personaggi principali pur essendo bene approfondito appare a tratti eccessivamente reiterato,facendo risultare troppo maniacale il voler sottolineare il cinismo di uno e i sensi di colpa dell’altro.”Sogni e delitti” è un film ben realizzato tecnicamente,ma che si perde nell’insistenza di alcune situazioni pur proponendo al tempo stesso delle sequenze riuscite.Da sottolineare la buona prova degli attori che non basta a soprassedere sull’evidente mancanza di un’idea da analizzarsi in maniera più credibile, anziché continuare a proporla in diverse salse girando intorno all’argomento quando questi,come il pensiero del regista,è già chiarissimo a metà del film.Allen si salva grazie all’esperienza ed alla confezione curata,ma i fasti del passato sono lontani,la sensazione è che dietro la mdp ci sia un autore dalle indiscutibili capacità che al tempo stesso stia ancora prendendo confidenza con un genere che non gli è per nulla famigliare.

Sciamenna  @  15/09/2008 12:50:56
   7 / 10
Una storia abbastanza intrigante, una regia abbastanza impegnata, un film abbastanza riuscito : è pienamente godibile, di poche pretese.

L'interpretazione di Mc Gregor mi è piaciuta più di quella di Farrell.

Sestri Potente  @  14/09/2008 23:53:13
   8 / 10
Un thriller diretto in maniera egregia: i protagonisti sono bravissimi, e la storia, interessantissima, si infittisce sempre più fino a sfoderare un finale davvero molto significativo. E' incredibile il fatto di trovarsi in una situazione simile! I due fratelli potevano essere chiunque, e a chiunque capita di mettersi nei guai per una stupidaggine. Come con Match Point, Woody Allen ha visto giusto. Sogni e Delitti è un gran bel film, e la media è troppo bassa!

addicted  @  10/09/2008 16:14:54
   7 / 10
Allen conferma che sta passando un buon periodo. Questa volta mette insieme due divi (McGregor-Farrell, bravissimi!!) e mette da parte la Johansson, per confezionare l'ennesima variazione sul tema della colpa e del castigo, dopo "Crimini e misfatti" e "Match point". I suddetti precedenti sono senz'altro meglio di questo, che in ogni caso è un film godibile, avvincente e merita la visione.

tarax  @  08/09/2008 03:53:22
   7½ / 10
Match point è sicuramente più bello, ma anche questo film si fa seguire tranquillamente,se solo il finale fosse stato piu interessante avrei dato anke 8.

Invia una mail all'autore del commento Dante  @  08/09/2008 01:51:49
   6½ / 10
I fasti di Match Point sono ben lontani, non mi è piaciuto McGregor, più che altro il personaggio.Farrell è bravo come sempre.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Silly  @  07/09/2008 13:40:44
   6½ / 10
Terribile e insopportabile il personaggio di McGregor, assolutamente insapore. Ottimo, direi, Farrel, forse si sentiva a suo agio nella parte. Nel complesso il film non mi è dispiaciuto, non l'ho trovato così noioso come ho letto nei commenti precedenti. L'ho seguito volentieri, anche se non mi ha stupito. Anzi, direi che è stato piuttosto prevedibile. Malgrado ciò, la storia mi è piaciuta, decisamente alla Woody, magari ecco.... Forse sarebbe il caso di cambiare punti di vista. Il finale un po' frettoloso, ma gli regalo un voto discreto. Non è certamente tra i suoi film migliori, ma nemmeno una ciofeca, dai!

manganellate  @  02/09/2008 16:18:43
   4 / 10
Molto lento e inconcludente, sembra quasi che non finisca mai o che non abbia un finale logico e apprezzabile, anzi Ŕ deludente e rende emotivamente "tristi e insoddisfatti" perchŔ reca un "piccolo" dubbio che i nostri sogni possano mai avverarsi. Solamente chi apprezza lo stile dell'assurdo di Woody Allen pu˛ apprezzare un film del genere, ma chi non lo apprezza o non ha mai avuto l'occasione di sperimentarlo si guardi bene dal vedere questo film... potrebbe avere un attacco di ansia improvviso!!! SCONSIGLIATISSIMO!!!

Invia una mail all'autore del commento DonD  @  25/08/2008 00:41:21
   6½ / 10
Il film mi è piaciuto, ma ha tre difetti:

1) troppo lento
2) troppo lungo
3) finale scarno

Un 6.5 mi pare opportuno.

somberlain  @  08/08/2008 10:06:08
   6½ / 10
Secondo me inferiore al precedente di Allen e meno riuscito di "Onora Il Padre E La Madre", con il quale condivide notevoli somiglianze.
Comunque tutto sommato è un thriller che si lascia guardare volentieri, grazie soprattutto all'ottimo Farrell e alle azzeccatissime musiche, che rendono il film più incalzante di Match Point, ma a mio parere si risente pesantemente della mancanza di originalità di fondo.

the saint  @  08/07/2008 00:10:54
   5½ / 10
poteva essere un buon film!!! volevo dargli 7 , poi il finale mi ha profondamente deluso! maddai...anche un pò irreale... quasi da final destination..vedere spoiler!!!!!!!!!!!!!!!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

eloise85  @  24/06/2008 10:48:56
   7½ / 10
a me è piaciuto!la fine è sconclusionata apposta per lasciare un pò 'così' senza nè capo nè coda!
il sette e mezzo in fondo però è per l'interpretazione dei protagonisti,molto bravi a mio avviso!incredibile colin farrel in un ruolo che gli si addice così poco!lo avrei visto più normalmente nella parte del fratello coraggioso!e invece stanno benissimo con i ruoli invertiti così!ewan mcgregor come al solito inimmaginabile nella sua bravura e freddezza!
complimenti agli attori

Lara░  @  05/06/2008 19:37:11
   7 / 10
A Woody Allen piacciono evidentemente queste trame confusionarie e questi finali un pò imprevedibili e pò scontati.. in match point gli era riuscito molto molto meglio, resta comunque un film godibile e che si fa guardare!

giusss  @  19/05/2008 21:46:06
   7 / 10
La storia forse è un po' prevedibile ma mi piace come si sviluppa e come viene interpretata da McGregor e Farrell.Film godibile fino alla fine.

ChriS2k  @  14/05/2008 09:46:55
   5½ / 10
Mi è piaciuto l'inizio, e sembrava promettere bene.
La fine invece è troppo veloce e sconclusionata.

rorai  @  07/05/2008 12:06:18
   7 / 10
Forse non sarà come macth point però resta lo stesso un bel film.Bravo farrell in una parte non facile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Blutarski  @  20/04/2008 21:32:26
   6½ / 10
Thriller senza dubbio intelligente per lo meno sotto il profilo dei personaggi e per le sfumature psicologiche ma la trama non convince, un pò troppo semplice e senza colpi di scena particolari. Un pò deludente..

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Granf  @  14/04/2008 09:57:58
   5½ / 10
Molto simile a Match Point,ma molto inferiore a quest'ultimo. Bravi gli attori,soprattutto Tom Wilkinson e McGregor.
Abbastanza improbabile in alcune parti,e prevedibile in altre. Da vedere una volta sola e non vi rimarrà pressochè niente di codesto film.

Efylove  @  10/04/2008 12:06:53
   7 / 10
intrigata dalla trama e dalla dinamica tra i due fratelli, abbastanza delusa dal finale che mi ha lasciato l'amaro in bocca, do 7 a questo film sopratutto per l'interpretazione di Colin Farrell

simonssj  @  31/03/2008 00:07:25
   7 / 10
Nel momento in cui Woody Allen abbandona il palcoscenico per posizionarsi SOLO dietro la macchina da presa è in grado di creare degli spaccati terribilmente pessimistici della vita, della sorte, delle opportunità che ci si presentano davanti. E così, dopo l'ottimo Match Point e il deludente Scoop, questo "Sogni e delitti" (traduzione italianamente folle e libera da Cassandra's dream) ci presenta una coppia di fratelli, decisamente ben assortita (Farrell in stato di grazia e McGregor un pò svogliato...) che si ritrovano, contemporaneamente, ad aver bisogno di soldi: il primo è indebitato a causa del gioco e deve pagare gli strozzini, il secondo vorrebbe offrire alla sua nuova fiamma, aspirante attricetta, delle opportunità in più e vorrebbe affrancarsi dal patetico ristorantello del padre. Ed ecco che il vecchio Woody propone ai 2 ragazzi e al suo pubblico il domandone: cosa fareste x risolvere tutti i vostri problemi economici e realizzare i vostri sogni? Arrivereste all'omicidio? La proposta, seria e terribile, viene messa sul piatto dal ricchissimo zio (un buon Wilkinson), chirurgo con i suoi begli scheletri nell'armadio, che si ripromette di aiutare i nipoti in cambio dell'eliminazione di colui che sta per mandarlo in galera. Ciò che più risalta è che l'attuazione dell'omicidio da parte dei 2 è reale e coinvolgente, senza esagerazioni di sorta. E mentre McGregor fondamentalmente si getta tutto alle spalle e rinasce a nuova, ricchissima vita, Farrell va fuori di testa x i sensi di colpa. Pellicola imperfetta, ma sono uscito soddisfatto

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento mkmonti  @  26/03/2008 19:18:06
   6 / 10
Non male, comunque inferiore a Match Point......mancano colpi di scena e la trama è prevedibile, mentre ottima la scelta della location, una Londra noir che si pone come erfetto sfondo ad una storia così cupa......prove attoriali abbastanza mediocri.....doppiaggio di McGregor di una pochezza rilevante...

  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

47 meters down: uncageda mano disarmataalla corte di ruth - rgbamerican animalsannabelle 3aquaslasharrivederci professorebaby gang (2019)beautiful boy (2018)birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibring the soul: the moviecarmen y lola
 NEW
charlie says - charlie dicechristo - walking on waterclimax (2018)crawl - intrappolatidaitonadi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfiore gemellogodzilla ii - king of the monstersgoldstone
 NEW
gretahotel artemisi morti non muoionoil flauto magico di piazza vittorioil grande salto
 NEW
il re leone (2019)
 NEW
il signor diavoloin fabricjuliet, nakedkinla bambola assassina (2019)la mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda mai
 NEW
la rivincita delle sfigatel'angelo del crimine
 NEW
l'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)
 NEW
mademoisellemaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmidsommar - il villaggio dei dannatinevermindpallottole in liberta'passpartu': operazione doppiozeropets 2: vita da animalipolaroid
 NEW
pop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarealmsred sea divingrestiamo amicirocketmanselfieserenity (2019)shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensoledadspider-man: far from home
 NEW
submergencetesnotathe boy 2the deepthe elevator
 NEW
the lodgethe mirror and the rascalthe nest (il nido)the quake - il terremoto del secoloti presento patricktoy story 4una famiglia al tappetovita segreta di maria capassowake up - il risvegliowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marex-men: dark phoenix

991054 commenti su 41911 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net