sin city - una donna per cui uccidere regia di Robert Rodriguez USA 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

sin city - una donna per cui uccidere (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film SIN CITY - UNA DONNA PER CUI UCCIDERE

Titolo Originale: SIN CITY: A DAME TO KILL FOR

RegiaRobert Rodriguez

InterpretiRosario Dawson, Mickey Rourke, Bruce Willis, Eva Green, Jessica Alba, Jaime King, Josh Brolin, Michael Madsen, Clive Owen, Jamie Chung, Joseph Gordon-Levitt, Julia Garner, Juno Temple, Ray Liotta, Jeremy Piven, Christopher Meloni, Dennis Haysbert, Crystal McCahill

Durata: h 1.42
NazionalitàUSA 2014
Genereazione
Al cinema nell'Ottobre 2014

•  Altri film di Robert Rodriguez

Trama del film Sin city - una donna per cui uccidere

Una Donna Per Cui Uccidere: Anni prima di "Un'abbuffata di morte", Dwight McCarthy (Josh Brolin) lotta con i suoi demoni interiori e cerca di mantenere il controllo fino a quando non ritorna il suo primo amore, Ava Lord, che gli chiede aiuto per sfuggire alle grinfie del suo violento marito, il milionario Damien Lord (Marton Csokas) e della sua enorme guardia del corpo Manute (Dennis Haysbert). Tuttavia, un innamorato Dwight scoprirà presto che levere intenzioni di Ava sono più sinistre di quanto sembrino. "Solo un altro sabato sera": La sera in cui John Hartigan incontra Nancy in "Quel bastardo giallo", Marv (Mickey Rourke) riprende conoscenza mentre è sulla statale che domina i Projects, circondato da giovani morti e incapace di ricordare come ci è arrivato. "Quella lunga, brutta notte" (storia originale) Johnny (Joseph Gordon-Levitt), un presuntuoso giocatore d'azzardo, trucca una missione per sconfiggere al suo stesso gioco il cittadino più malvagio di Sin City. Sfortunatamente se la prende con l'uomo sbagliato e gli eventi prendono una piega peggiore. La sua missione viene in qualche modo deviata quando incontra una giovane stripper di nome Marcy (Julia Garner). "La grossa sconfitta" (storia originale) Ambientata dopo il suicidio di John Hartigan (Bruce Willis) alla fine di "Quel bastardo giallo", la storia si concentra su una più temprata Nancy Callahan (Jessica Alba) che cerca di superare la sua morte mentre pianifica l'omicidio del Senatore Roark (Powers Boothe).

Film collegati a SIN CITY - UNA DONNA PER CUI UCCIDERE

 •  SIN CITY, 2005

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,27 / 10 (62 voti)6,27Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Sin city - una donna per cui uccidere, 62 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

VincVega  @  24/11/2018 15:08:30
   6 / 10
Seguito del primo capitolo, questo nuovo "Sin City" va bene sul fronte d'intrattenimento, ma a parte questo non dice molto altro. Sarà che le storie da cui è tratto non sono nulla di che e una delle migliori, ovvero "All'Inferno e Ritorno", è stata colpevolmente tralasciata. Buono il cast.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  05/11/2018 18:27:40
   6½ / 10
Certo non porta niente di nuovo, ma del resto cosa dovrebbe portare?
Sicuramente le varie sottotrame sono qualitativamente inferiori al primo capitolo (che nel complesso è migliore senza dubbio) però siamo nello stesso mondo, lo stile è lo stesso, altro capitolo e altre vicende. Rimane un noir divertente e pieno di schizzi di sangue. Ah e Eva Green è veramente una dea in terra.

Beefheart  @  09/01/2016 11:12:06
   7 / 10
Ed eccoci, a dieci anni di distanza, al secondo capitolo di questo ludico trastullo artificiale e fintissimo, ma ben fatto, che è Sin City.
Solito mega cast, solita esuberanza registica, solito bianco-nero-colorato allucinante e spettacolare, solita voce fuoricampo da maledetto antieroe noir, solite carneficine, solito filmone!
Grandi Rourke e Brolin, ma non male anche gli altri. Jessica Alba sorprendentemente meno arrapante del previsto e Manute era meglio prima.
Divertente.

Goldust  @  25/11/2015 11:40:03
   5½ / 10
A livello figurativo, oggi come nove anni fa, lascia ancora a bocca aperta ma non si può basare un intero film su stile e animazioni, per quanto possano essere intriganti.
La storia infatti è abbastanza noiosa e solo due personaggi sono sufficientemente interessanti da non causare sbadigli: la letale dark lady di Eva Green - che vince a mani basse la sfida di sensualità con la collega Jessica Alba - ed il vendicativo senatore di Powers Boothe. Nel complesso, un sequel che aggiunge poche novità rispetto al capitolo precedente, da consigliare solo agli amanti del genere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  30/10/2015 15:31:55
   5½ / 10
Dopo ben 9 anni arriva il tanto atteso seguito di "Sin City".
Era sinceramente impossibile poter ripetere il successo del primo episodio. Visivamente, resta molto invitante, ma non offre nulla di nuovo a quanto gia' visto.
Non tutti i frammenti che si vanno ad incastrare sono di buon livello e uasi tutti si concludono in malo modo.
Delude in particolare la vicenda del giocatore Joseph Gordon-Levitt interessante per tutta la sua durata fino al risibile epilogo.
Anche il tema principale si chiude nel odo piu' banale...la classica incursione ad armi spianate con conseguente bagno di sangue.
Insomma, dopo tutti questi anni di attesa gli sceneggiatori avrebbero potuto creare qualcosa di, non dico al pari dell'originale, ma quantomeno di buon livello...non è cosi' purtroppo.

cort  @  11/10/2015 21:40:06
   6 / 10
se nel primo tutte le storie funzionavano ed erano epiche in questo ne funzionano la meta. fortunatamente quelle che funzionano sono le più lunghe ed occupano la maggior parte del film ma non basta per perdonare l'insieme. comunque consigliato a chi è piaciuto molto il primo ma bisogna chiudere un occhio!!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  08/10/2015 12:49:26
   6 / 10
Inevitabile il confronto con il primo "Sin City", trascinante e, per chi scrive, felicissimo connubio tra il mondo dei fumetti e quello cinematografico. A distanza di 9 anni (decisamente troppi) giunge il tanto atteso sequel; il materiale di partenza è sempre quello cartaceo ideato da Frank Miller - qui nelle vesti di sceneggiatore- mentre in cabina di regia si posiziona ancora il fidato Robert Rodriguez. Questa volta il tentativo di trasformare il disegno in qualcosa di valido anche per il grande schermo riesce solo a tratti. Questo per via di una sceneggiatura poco accattivante abitata da personaggi incapaci di manifestare il loro potenziale, poi si percepisce una sgradevole sensazione di compitino svolto frettolosamente con incastri narrativi elementari e psicologie di prassi. In ultimo gli scenari sono meno suggestivi e la violenza mai "malata".
Secondo il noto schema la pellicola si snoda su quattro episodi intersecati tra loro per lo più in maniera marginale. Quello con protagonista il picchiatore Marv è abbastanza gratuito, un incipit senza particolare mordente. A seguire si resta più soddisfatti dalle storie del "rounders" Johnny e soprattutto dalla femme fatale Eva Green, punta di diamante del progetto e probabilmente unico motivo per non archiviare velocemente il tutto. La folgorante attrice ha il carisma e l'attitudine giusta per essere la classica predatrice da noir, ragazza indifesa e gatta morta alla bisogna, in realtà manipolatrice spietata e seduttiva sempre a suo agio in versione discinta.
A dispetto di un finale troppo veloce l'episodio che la vede protagonista insieme a Dwight (c'è Josh Brolin a sostituire Clive Owen) è sicuramente il più convincente. Molto meno efficace e sinceramente più fragile quello con Nancy (una monotona Jessica Alba) in cerca di vendetta spalleggiata dal fantasma di Hartigan (Bruce Willis in versione evitabile tipo "Sesto senso"). Altrettanto inutili i cameo di Christopher Lloyd e Lady Gaga, mentre personaggi vecchi (tornano le prostitute killer guidate da Rosario Dawson) e nuovi, si ergono ad angeli vendicatori di un potere arrogante e crudele.
Scema l'effetto sorpresa sortito dal bianco e nero con spiazzanti esplosioni di colore, ma più che lo stile visivo è proprio la storia a girare a vuoto. Passabile, anche se attendersi qualcosa di meglio era lecito.

mainoz  @  06/09/2015 10:16:22
   7½ / 10
Regge benissimo il confronto con il primo della serie. Sesso, ritmo incalzante, adrenalina e un pizzico di ironia. Consigliatissimo

demarch  @  10/08/2015 12:05:10
   7 / 10
Ok e'un sequel e quindi e'quasi matematicamente inferiore al primo. L'originalità del primo grande sin city e'un po'persa ma rimane il fascino del b/n con tocchi di colore (in questo però il rosso e'quasi sempre evidenziato). Brolin e'un cane, ma le poppe della green bilanciano. Alba bravissima a ballare ma pessima a recitare, come sempre grandi bruce w e mikey r. Se avete apprezzato il primo vedetelo per curiosità

piripippi  @  09/08/2015 17:30:42
   6 / 10
il geere quello è , il film è fatto sempre allo stesso modo, le varie trame sono niente di che . fermo restando che mikey è sempre bravo il film non è un grande ed è privo della bellezza del primo. preferibile non farne altri

wallace'89  @  02/08/2015 13:13:11
   6 / 10
Aspettative basse per Sin city 2, ma mi sono divertito, nonostante tutto. Non sarà epocale come il predecessore ma Rodriguez rimane un artigiano di cinema, con un certo controllo d'inventiva, da ammirare. Peccato che sceneggiatura e coesione strutturale tra le varie storyline faccia acqua da tutte le parti. Alla fine è leggibile proprio come un fumetto seriale pulp dagli episodi auto-conclusivi. 3 storie(elle) brutte, ed una centrale che l'unica vera ragione d'essere di questo sequel. Si parla neanche a dirlo dell'episodio con Eva Green, che da il titolo al film. Un concentrato di stereotipi iper-stilizzati blablablabla. Vabbe' mi sa che avevo già detto tutto quando ho scritto Eva Green.
Eva Green. Eva Green. Eva Green.

Trixter  @  28/07/2015 09:00:33
   7 / 10
Sin City 2 ha delle caratteristiche per cui merita senz'altro una visione: atmosfere darkeggianti, grafica eccellente, personaggi carismatici e, per finire, le t3tte di Eva Green. Robert Rodriguez catapulta lo spettatore all'interno di un fumettone divertente e dal notevole impatto visivo.
Certo, manca la novità del primo capitolo e, forse, i quasi dieci anni di distanza dal predecente fanno perdere un pò di appeal a Sin City 2.
Sta di fatto che le vicende nerissime raccontate da Miller prendono vita in un film intrigante, agile e dal grande fascino.

Overfilm  @  07/07/2015 01:23:58
   5½ / 10
Manca l'effetto novita' del primo film.
E non e' poco.
Perdipiu' le storie sono meno coinvolgenti.
E piu' o meno tutte sul prevedibile.
Insomma... direi che un paio d'ore si possono impegnare in maniera migliore.

werther  @  28/06/2015 12:59:21
   6½ / 10
Al di sotto sicuramente del primo capitolo resta comunque un film guardabile, diverso dal solito sia per il contrasto di colori che per i continui monologhi, sullo stessa riga del primo.

marcogiannelli  @  02/06/2015 12:33:45
   7½ / 10
non sarà al livello del primo, ma è pur sempre intrattenimento allo stato puro

ragefast  @  09/04/2015 23:27:24
   6 / 10
Apprezzai molto "Sin city", non solo per l'aspetto tecnico, ma anche per le storie coinvolgenti, i vari intrecci ben realizzati e alcuni personaggi difficili da dimenticare. A distanza di 10 anni (9 se l'avessi visto al cinema), non risulta facilissimo ricordarsi ogni dettaglio del primo, anche se ciò sarebbe utile considerando svariati aspetti in comune tra i due film.

Fatta questa premessa, "Una donna per cui uccidere" ripropone più o meno la formula del primo: una serie di episodi con vari protagonisti, il tutto calato nella ormai famosa atmosfera in stile fumettistico. Tuttavia l'unica storia che mi ha convinto è stata quella con Josh Brolin ed Eva Green, le altre invece hanno avuto un effetto non proprio soporifero, ma quasi. A tutto ciò togliamo ovviamente l'effetto novità, uno degli elementi sicuramente a favore del primo Sin City, e il risultato è un sequel alcuni gradini sotto il suo predecessore, che a questo punto sembra aver tentato di seguire la scia del successo del primo per fare cassa (che non è nemmeno arrivata, poichè al botteghino è stato un flop clamoroso).

Concludendo, lo ritengo quasi sufficiente e consiglio a chi non l'avesse ancora fatto di vedere il primo film, che invece merita assolutamente la visione.

Tuco ElPuerco  @  10/03/2015 15:53:29
   3 / 10
Veramente pessimo.

vale1984  @  08/03/2015 21:32:43
   6 / 10
pur apprezzando il genere non riesco a capire come mai ma mi addormento...non mi convinco, non mi resta, non mi appassiona... non so perchè ma non mi resta, non mi è piaciuto granché. Boh, sicuramente colpa mia perchè il disegno, gli effetti e i colori sono stupendi.

mauro84  @  06/03/2015 22:43:53
   7 / 10
Dopo mesi di attesa, riesco a recuperar sto sequel, grande sequel lo ametto, meritevole per tutto, questo noir, bianco\nero con quel tocco ogni tanto di colore, effetti speciali, grande spettacolo per gli occhi in alcune scene.. finale pensavo diverso... se Miller ha così deciso..

Eva Green ed Jessica Alba, le dive di Sin City, belle e brave, finalmente degne!
Rosario Dawson, eccolo l'attore che è mancato, bravo!
Mickeyt Rourke e Bruce Willis, top, intramontabili, meritevoli!

Il regista, famoso per altro, riesce nell'intendo di far un meritevole sequel, le basi ci sono per grandi cose, e le ottiene... difficile le scene o i monologhi che annoiano... bravo!

Film meritevole di visione per tanti aspetti, un film di azione noir, bianco\nero, come una degna graphic novel del maestro Frank Miller!

Film consigliato, film da vedere!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Charlie Firpo  @  26/02/2015 14:59:21
   7 / 10
Nel suo particolare genere di film stilizzato ricco di sequenze da fumetto non è male, la fotografia, la scenografia e i personaggi sono ottimi, peccato che la trama lasci un po' a desiderare.

P.S

Ormai Eva Green non perde occasione per sfoggiare le sue tette al vento ad ogni occasione, il che non è un male !

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  27/01/2015 12:57:29
   7 / 10
All'epoca del primo, da imberbe pivello, mi esaltai. E lo avrei fatto anche a questo giro, ma fortunatamente la vecchiaia mi sta portando via.
Cast fantastico, visivamente funziona molto bene, ma per il resto poco da dire.

Gruppo COLLABORATORI Mr Black  @  21/01/2015 11:36:53
   6½ / 10
Niente di nuovo, tranne le forme di Eva Green che si fanno apprezzare. La sua interpretazione inoltre è la migliore. Le storie di questo capitolo sono più scontate rispetto al primo, idem la sorpresa grafica, non più originale. Non essenziale...

alberto9  @  02/01/2015 08:58:38
   6½ / 10
il primo é meglio ma anche questo non é male

Monoino  @  07/12/2014 15:49:37
   7 / 10
Discreto sequel di Sin City questo secondo capitolo è collegato strettamente al primo, le ambientazioni e la scelta del bianco e nero rimangono molto innovative, sebbene l' uso della violenza sia inferiore, "Una donna per cui uccidere" presenta una trama divisa ad episodi, alcuni dei quali anticipano le storie del primo capitolo. Cast di discreta fama che interpreta ruoli definiti alla grande, sempre con quel pizzico di ironia che contraddistingue Sin City.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  07/12/2014 13:24:02
   5 / 10
Non mi era particolarmente piaciuto il precedente, e confermo lo stesso giudizio anche per questo seguito. Belle le atmosfere, storia così così, Eva Green fa aumentare l'interesse solo per la presenza.

LucaT  @  28/11/2014 06:52:34
   4½ / 10
A parte l'atmosfera e le vicissitudini pre-e-post dei personaggi, non a nulla a che fare con il suo ottimo predecessore.

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  18/11/2014 13:05:21
   5 / 10
Deludentissimo sequel di uno dei migliori cinecomics di sempre. L'umorismo da baracconata è ai limiti storici per divertimento e limiti massimi per idiozia. Le invenzioni visive dell'originale sono solo in parte ripetute, Rodriguez vive di rendita e ciò che rimane del bellissimo mondo noir di Frank Miller sono uccisioni più o meno violente, un nichilismo di maniera, e una visione del mondo violenta al limite del barbarico. Non c'è catarsi nella violenta, solo il compiacimento di essa. E quando il nichilismo cede il passo al ridicolo la pazienza si esaurisce. Non bastano le grazie di Eva Green, tutto è tirato per le lunghe. Per appassionati, ma di bocca buona.

corey  @  16/11/2014 23:58:22
   7 / 10
Avevo paura di questo nuovo capitolo di Sin City e invece le storie mi sono piaciute anche se il film di 10 anni fa era superiore forse per la novità, forse per la trama in sè.. Mickey Rourke sempre il personaggio migliore, Eva Green ormai nel copione deve aver scritto 'devi spogliarti' altrimenti non accetta, Josh Brolin così così, sempre bravo Joseph Gordon Levitt.. Prima parte meglio della seconda

Charlie88  @  03/11/2014 14:13:16
   6½ / 10
Non posso mettere a confronto il primo capitolo con questo secondo, dato che il primo non l'ho visto. Fortunatamente ci saranno stati collegamenti con il secondo ma pur non avendo visto il primo, ho capito comunque la trama del secondo. Film che intrattiene, bellino da vedere, ce ne sono sicuramente di migliori ma arriva perfettamente alla sufficienza.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  30/10/2014 15:15:14
   6 / 10
Niente male a livello di intrattenimento ma non all'altezza del primo capitolo perchè a parte l'episodio centrale gli altri mi sono sembrati qualitativamente inferiori o perlomeno non all'altezza. A distanza di quasi dieci anni il mondo di Sin City si mantiene coerente nella sua continuità alla veste visiva, certamente di gran livello. Fa piacere ritrovare Mickey Rourke praticamente nato per il ruolo di Marv eche lascia il segno ogni volta che entra in scena. Maestosa Eva Green, uno dei pezzi forti del film, dark lady mozzafiato e un redivivo Powers Boothe bravissimo nell'incarnazione del potere più marcio. Diciamo che questo secondo capitolo si vive più di personaggi e singole situazioni che non nascondono un calo nella qualità delle storie. Parzialmente deluso ma in fondo godibile.

ValeGo  @  22/10/2014 23:34:48
   6½ / 10
La prima parte del film è ben riuscita, fanno gioco gli intrecci con il primo film. La seconda parte invece butta giù il tutto: la vendetta di nancy ci sta ma il modo in cui viene realizzata e la non bravura della Alba danno il colpo di grazia.

ketch  @  22/10/2014 12:56:07
   6½ / 10
film sicuramente inferiore al primo e la storia del giocatore di poker non mi è piaciuta e le altre due sono simili...ma nel complesso si fa guardare

TheLegend  @  21/10/2014 06:52:15
   7 / 10
Buono anche questo secondo capitolo.

BrundleFly  @  19/10/2014 12:55:54
   7 / 10
Direi che era abbastanza scontato che fosse impossibile eguagliare il primo meraviglioso capitolo.
'Una donna per cui uccidere' resta comunque un prodotto di ottima fattura, degno del suo nome e che riesce a divertire parecchio.
Mi aspettavo più violenza, quello sì, e il fatto di esser stato girato 10 anni dopo il primo 'Sin City' risulta evidente dall'invecchiamento dei personaggi (attori) principali.

paride_86  @  19/10/2014 04:36:34
   7½ / 10
Nero, fumoso, sensuale e intrigante.
Degno seguito del primo "Sin City".
Assolutamente da vedere.

2 risposte al commento
Ultima risposta 19/10/2014 09.51.54
Visualizza / Rispondi al commento
Yawgmoth  @  18/10/2014 03:47:38
   7 / 10
Come dicono in molti è una spanna sotto il primo sin city ma questo secondo capitolo non perde lo smalto e risulta comunque ben fatto. Le storie sono decisamente meno intriganti ma l'ottimo cast riesce a mantenere in piedi tutta la baracca dal primo all'ultimo minuto. Per i fan soprattutto è da vedere.

Larry Filmaiolo  @  17/10/2014 22:42:00
   7½ / 10
divertente, mai noioso, spaccone quanto basta e noir quanto basta, intrattenimento di qualità. migliore del primo

ZanoDenis  @  14/10/2014 19:31:53
   7½ / 10
Ok, il primo era una novità, uno stile del genere non credo si era mai visto.
Questo secondo, rimane senza dubbio un buono prodotto, anche se non c'è l'effetto sorpresa che aveva dato il primo uscito quasi 10 anni prima.
Il cast è anche rinforzato, fatto di grandi nomi, e tutti se la cavano abbastanza bene, forse solo Gordon-Levitt mi è sembrato poco espressivo.
Tecnicamente l'ho trovato stupendo (come il primo) la fotografia, stile noir con bellissimi giochi di ombre, la scenografia, in certi punti elegantissima e in altri abbastanza sporca e malandata. Direi che su questo punto lascia decisamente soddisfatti, e forse il mio giudizio è un po di parte perché questo tipo di stile, mi affascina molto. Il tutto si coordina ad un discreto stile narrativo, spesso col narratore esterno (doppiato molto bene) che da l'impressione dell'antieroe noir, e si cala abbastanza bene nella parte. Tutti i personaggi li ho trovati caratterizzati abbastanza bene e ben messi nella sceneggiatura.
Tutto sommato questo nuovo Sin City è un ottimo prodotto, che però soffre troppo della grandezza del primo capitolo, che in un certo senso lo oscura.

Edredone  @  13/10/2014 11:30:33
   7½ / 10
Da non perdere specie per gli amanti del primo che però rimane mezzo punto sopra.

minoidepsp  @  11/10/2014 14:33:22
   6 / 10
Il film rispetta fedelmente il fumetto, ma al cinema Sin city diventa troppo esagerato con qualche storia più riuscita (una donna per cui uccidere) e altre meno (come la deludente la grossa sconfitta)

MonkeyIsland  @  10/10/2014 14:28:35
   6 / 10
Sarà che quando non ti aspetti nulla finisci per gradire sempre di più tutto ma questo sequel di Sin City non l'ho trovato totalmente malvagio.
Ha grossi difetti come una sceneggiatura orribile stesa alla bell'e meglio da Miller e diretta da un Rodriguez svogliato che usa l'espediente usato in Machete 2 ovvero chiamare chiunque abbia in rubrica per tentare di confondere lo spettatore con tonnellate di cameo, per dire torna pure Lady Gaga per recitare UNA battuta e poi sparire.
Il cast non è da meno Brolin è un cagnolone che rimpiazza Clive Owen che era al lavoro su una serie tv, Rourke che dava vita al miglior personaggio del precedente capitolo qui è una macchietta e anche un mestierante come Levitt non si fa notare (anche se la colpa è della sceneggiatura non sua), la Green che ormai ha smesso di recitare vestita è la migliore del coro magnetica e in parte e inaspettamente anche Jessica Alba probabilmente ibernata tra il primo film e questo è discreta.

Più che un sequel di Sin City mi è parso un sequel di The Spirit dato che la carne messa al fuoco è veramente troppa ma nonostante gli enormi difetti ammetto di essermi divertito più che in tutti i recenti film della Marvel messi insieme (sarà colpa dell'atmosfera?) e quindi lo reputo passabile.

sev7en  @  10/10/2014 08:43:32
   4 / 10
Una Donna Per Cui Uccidere, Quella lunga, brutta note e La grossa sconfitta: tre storie che animano le notti di Sin City, con un cast stellare ed una conturbante Eva Green a trait d'union dell'ultimo opera firmata Robert Rodriguez.
9 anni... L'attesa per tornare a Sin City è sembrata spasmodica perché come una lama dritta al cuore, Rodriguez e Tarantino ebbero modo di creare nel 2005 un'opera unica, innovativa per fotografia, intrigante per coinvolgimento e sorprendente nello storytelling.
Con Sin City 2 il fine è il medesimo ma il risultato ben diverso : 3 le storie, i personaggi noti del primo esordio ed una fotografia che riprendendo gli stilemi dell'originale aggiunge 3D in modo sapiente e dosato.
Una donna per cui uccidere, la storia pilota che troviamo anche nel titolo, mostra chiaramente come la pochezza narrativa e la totale assenza di un "fine" portino la regia ad indugiare sul "personale" della Green, new-entry del cast e femme fatal in grado di stregare anche la legge (il detective fino ad ora impeccabile sul lavoro come in famiglia), di portare al suicidio e indurre nel peccato che, forzando, potrebbe avere una missione didascalia (avidità come sorgente di ogni male) ma che viene ridotta a mero burattinaio di un gruppo stile Mercenari, tenuti in piedi sola dalla loro fama holliwoodiana. Alla fine, i commenti e la critica sul film avranno come oggetto del contendere solo le sue grazie...
Le altre 2 storie condividono la stessa linearità / inutilità con il plus di essere meno prolisse: un giocatore di poker che per mostrare al patrigno di meritare il "posto in famiglia" finisce per ottenere ben altra monetauna danzatrice di locali notturni in cerca di vendetta per le atrocità commesse dal più cattivo e temuto primo cittadino…
Sulla performance del cast sarebbe il caso di sorvolare ma anche per presentarli: Eva Green (Ava Lord), la protagonista sui cui fa perno la pellicola (piu breve di 30 minuti della prima) ha da sua il fascino e la seduzione, è la classica donna per cui si darebbe l'anima e al diavolo con i risultati, questi si, ben visibili nella pellicola; Mickey Rourke, Marv, stereotipato fino al midollo, che vive attraverso i riflessi di un bicchiere in cui cerca di trovare un appiglio che lo porti avanti (e a fine film…); Bruce Willis (John Hartigan), un riflesso del one-man-show dei tempi che furono, in versione "ghost", con il pragmatismo di chi sembra essere capitato li per caso; la dancer Nancy Callahan, interpretata da Jessica Alba e Johnny (Joseph Gordon-Levitt) protagonisti delle altre due storie con perno/obiettivo il senatore Roark (Powers Boothe) che con tre aggettivi potremmo definire: la bella, il "simpatico" ed il cattivo.
Giunti ai titoli di coda, si resta perplessi su cosa si sia visto perché, la novità ed il fascino dello stile comic ha già dato 2 lustri fa, Rodriguez da varie pellicole è in cronica mancanza di creatività, i dialoghi e le storie sono assurde per veridicità quanto insipide per finalità e, a suggellare il tutto, il finale che purtroppo lascia presagire ad un terzo appuntamento…

Sicuramente un film da evitare ma un invito a rispolverare il primo Sin City, disponibile a prezzo irrisorio nelle edizioni Blu-ray per collezionisti.

bullet  @  09/10/2014 20:59:44
   4 / 10
A parte la nota confezione estetica , il film ha poco da dire. Appare evidente che le idee sono finite e sarebbe meglio scrivere la parola fine alla saga. Rimangono le scene crude, anche se meno dei precedenti, e non bastano i pur superlativi nudi di Eva Green a tenere in piedi la baracca. Sembra tutto piatto e i vari Rourke,Willis e Alba che precedentemente avevano dato un'impronta notevole in senso caratteriale , ora appaiono spenti e senza verve. Onestamente penso non valga la pena la visione al cinema. Bruttino.

floyd80  @  09/10/2014 16:16:29
   6 / 10
Al di sotto del primo per trama, spessore ed effetto wow!
Una pellicola che però ha nella sua forza la splendida fotografia, il 3D davvero ben fatto e quell'essere diverso da tutto che inevitabilmente nel bene o nel male lo rende simpatico.

Macs  @  09/10/2014 10:31:57
   7 / 10
Essendo un fan di Sin City mi aspettavo qualcosa di piu' dalle storie raccontate, ma e' vero che per un fan basta ritrovare quelle atmosfere per rimanere soddisfatto. Molto piu' fumettistico del primo, e questo ci puo' stare, ma le storie sono meno efficaci e coinvolgenti. Il cast e' stellare ma forse utilizzato non benissimo, specialmente Willis e la Alba non mi hanno convinto. Curiosi i cameo di Chris Lloyd e Lady Gaga. Nel complesso promosso per 90 minuti di puro intrattenimento - scordatevi la critica "sociale" al mondo urbano e alla corruzione della citta' presente nel primo film.

gemellino86  @  08/10/2014 18:10:45
   5 / 10
Davvero molto peggio del primo. Ho trovato la prima parte molto noiosa e in un film di questo genere è grave. Poi scorre sempre lento anche dopo il primo episodio che dei tre è il più brutto. A parte le tette di Eva Green c'è poco altro. Dopo nove anni hanno cambiato quasi tutti i personaggi del primo. Mi aspettavo più splatter e meno noia. Sono un po' deluso.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 11/10/2014 19.33.39
Visualizza / Rispondi al commento
Sestri Potente  @  07/10/2014 13:29:13
   8½ / 10
Appena una spanna sotto il primo capitolo; sono almeno 8 anni che aspetto il seguito!
Adoro questa grafica, questi personaggi e queste storie.
Grande Rodriguez, ma soprattutto grande Frank Miller.

Regista Ricky  @  07/10/2014 11:14:43
   5 / 10
Il film procede stancamente per tutta la sua durata. Le 3 storie narrate non hanno suscitato in me nessun interesse soprattutto quella del giocatore di poker che ho trovato inutile e stupida dall inizio alla fine. Di questa unica nota positiva Lloyd che in 2 minuti batte Gordon-levitt su ogni aspetto. Marv (Rourke) che mi aveva così divertito e ben impressionato con il primo capitolo, qui è ridotto ad una parodia di se stesso, peccato.
Inutile Willis fantasma, soldi buttati nel...
Brolin ci prova, ma la storia, che precede quella di Sin City se l ho capita bene,che è quella che ha più spazio si ritrova ad essere il classico cliche della fem fatale e gira sempre su se stessa fino allo scontato epilogo.
Non dico niente su Jessica Alba che è meglio, e non parlo di presenza fisica ovviamente.
C era bisogno di questo film? Si se fatto meglio, , così non è stato.
Rodriguez continua a deludere, di lui salvo solo Dal tramonto all'alba e il primo Sin City, il resto è nulla cosmico.
Sopravvalutato. Essere amico di Tarantino lo tiene a galla, ma la rendita e la fiducia del pubblico stanno esaurendo.
Un critico "esperto"scrive sul giornale "bellissima Eva Green che vale il prezzo del biglietto"
Ridicolo. Se per fare un film bastassero tette e culi i cinepanettoni sarebbero sempre capolavori.

7 risposte al commento
Ultima risposta 18/10/2014 10.29.46
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  07/10/2014 10:37:41
   6½ / 10
Dopo il primo insuccesso, era improbabile vedere un sequel che, inevitabilmente, sarà un altro insuccesso. Sono passati troppi anni e tra storie inutilmente intricate tra innumerevoli personaggi appena abbozzati (e attori cambiati) si fa fatica a rimettere tutto insieme. Il montaggio (come nel primo) può piacere o meno (a me non è piaciuto in nessuno dei due film). Visivamente resta notevole, e anche stavolta di tre storie principali ce n'è solo una che ha spazio a sufficienza. Non ho mai letto i fumetti da cui sono tratti, ma conoscendo Miller credo che sulla carta rendessero di più.

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/10/2014 17.49.51
Visualizza / Rispondi al commento
melop  @  07/10/2014 09:40:23
   7½ / 10
Un buon sequel anche se vengono affontate troppe situazioni diverse in una volta e questo porta a dei buchi narrativi e ad una caratterizzazione dei personaggi non troppo approfondita. Sempre grandiosa la grafica e buona immedesimazione degli attori nei loro personaggi. Avrei gradito una maggiore caratterizzaizone del giocatore di poker che sembra un personaggio un pò buttato lì giusto per fare da riempitivo al film. Una Eva Green fantastica in tutta la sua bellezza!!

jiko  @  06/10/2014 13:00:33
   7½ / 10
Un "cinefumettone" che mantiene quello che promette, un sequel di buon livello che non arriva ai livelli del primo ma che diverte e intrattiene per quasi due ore. Da un film del genere (e soprattutto da un sequel) non ho mai grosse aspettative, è una graphic novel riprodotta pari pari sullo schermo con attori veri, con la solita massiccia abbondanza di sparatorie, teste mozzate, donne da urlo in atteggiamenti e pose volutamente esagerate. La sceneggiatura è un pò debole e manca l' "effetto sorpresa" del primo episodio, ma nel complesso il risultato finale è apprezzabile, certo con la consapevolezza di andare a vedere un noir con sfumature splatter e non un film di Truffaut.

TheLory  @  05/10/2014 22:33:17
   3 / 10
Ma non ci credo! Delusione! Sembra un film di jason stathman lavato in lavatrice a 180 gradi.
La trama si riassume in poche parole: tètte, cùli, sparatorie e poi ancora un po' di cùli perchè se no non si sa come tirarlo fino alla fine!!!
Mettiamoci anche dei personaggi diversi dal primo capitolo, anonimi, senza fascino, e la frittata è fatta.

9 risposte al commento
Ultima risposta 08/10/2014 09.45.01
Visualizza / Rispondi al commento
dagon  @  05/10/2014 21:01:52
   5 / 10
Rodriguez ad ogni film conferma di aver da tempo imboccato la strada della cialtroneria e questo seguito ultra tardivo di Sin City non inverte la tendenza. Se nel 2005 lo stile grafico del primo capitolo colpi' nel segno come novita' (o quasi), dopo quasi dieci anni non abbacina piu' ed emergono in pieno i difetti di una sceneggiatura sgangherata ed approssimativa, piena di cose "buttate li' " e lasciate a galleggiare. Buono il 3D, ma non basta a salvare l'ennesima brutta pellicola di un regista che si e' perso, probabilmente definitivamente.

Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  05/10/2014 15:06:15
   5 / 10
Francamente l'ho trovato insipido.
Impossibile non instaurare un paragone con il precedente Sin City, che nel proprio genere a mio giudizio e secondo i miei gusti era un film perfetto.
Qui la qualità della messa in scena è inferiore, meno seducente e tutt'altro che avviluppante. I dialoghi sono logori, scarni, molto meno hard boiled. La progressione narrativa non funziona. E' poco incalzante, slegata e non appassiona. Il finale è squallidamente devastante per la propria pochezza: manca di dovuta preparazione e risulta un qualcosa di appiccicato ed inconcludente. Se fosse un'opera di Checov si potrebbe parlare di un finale Fuori Campo, ma questa non è un'opera di Checov.
Il primo Sin City era un'opera cinematografica appassionante e completa, questo secondo capitolo assomiglia molto di più a un episodio televisivo di una serie parodia del noir e dell'hard boiled. Inoltre, la sceneggiatura adotta anche la grammatica televisiva rinunciando alla grammatica cinematografica.
Deludente, ma non da buttare, è un film da guardarsi una sera che non si ha niente di meglio da fare.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  05/10/2014 14:54:17
   7½ / 10
Anche questo secondo capitolo di Sin City mi è piaciuto. Grandioso il cast, i personaggi sono il vero punto di forza di questo pulp. Ottima anche la messa in scena. Forse la storia tentenna un pochino ma il film affascina e si lascia seguire senza momenti noiosi.

Manticora  @  05/10/2014 14:05:23
   7½ / 10
Sicuramente il film è inferiore al primo, probabilmente sia per un discorso temporale(sono passati quasi 10 anni dal primo) sia perchè ormai i fumetti di Sin city sono sdoganati, e il pubblico si è stancato di essi. Il flop del film è debitore di questa situazione, in questo Rodriguez non ha avuto l'acume di capire che i tempi sono cambiati, e anche il tipo di storie che il pubblico ama, ora vanno di moda i supereroi.
Detto questo tutto quello che aveva il primo film viene riproposto in questo seguito, l'estetica del fumetto è ancora una volta ai massimi livelli, guardate gli occhiali da sole, le frecce, e il sangue bianco, senza dimenticare le siluette nere che si stagliano contro le pareti, a tratti gli effetti digitali risultano un pò "finti" è questa è una pecca, non da poco. La forza del film sono i personaggi, l'inossidabile Marv, interpretato come sempre da Rourke, è uno dei personaggi che mi piacciono di più, Eva Green ovvero una donna per cui uccidere, Eva, è il train d'union delle storie. Josh Brolin ovvero Clive Owen, nei panni di un fotografo detective.Bruce Willis è un fantasma, che accompagna Jessica Alba-Nancy, sempre in gran forma.Ray Liotta, poi Joseph Gordon Hewitt, protagonista della storia più dura.Powers Bothe, il senatore, sempre cattivissimo, infine Rosario Dawson e l'accoppiata Jamie Chung(alias Mio) in forma perfetta. Tra sparatorie e vendette, colpi di scene e quant'altro il film coinvolge, certo, ormai Sin city è diventato un marchio, ma non coinvolge più, peccato. Spero che Rodriguez si reinventi, dopo machete e Sin City, in qualcosa di nuovo, ho fiducia in lui.

Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  05/10/2014 02:22:34
   6½ / 10
Atmosfere noir e fumettistiche del primo episodio riproposte molto bene.
Le 3 storie però risultano abbastanza ripetitive e scimmiottano un po' kill bill...ci sarà un terzo episodio?

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

darkscrol  @  04/10/2014 19:24:42
   8 / 10
bellissimo il film (meglio il primo) stupenda eva green!!!!!!!

luis 98  @  04/10/2014 03:18:45
   8½ / 10
Questo capitolo di sin city è inferiore al primo ma comunque sia questo fumettone Di miller intrattiene lo spettatore sia per la buona trama( anche se avrei approfondito di piu la storia di Joseph Gordon levit) e per le scene di azione ben riprodotte.

La miglior cosa di questo film è sicuramente il cast tutti recitano in maniera pressoché perfetta entrando alla perfezione nel ruolo.

Infine sin city risulta un film thriller noir ottimo da vedere sicuramente se vi è piaciuto il primo.

Trama 7.5
Cast 9
Regia 9
Voto finale 8.5

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

43 risposte al commento
Ultima risposta 05/10/2014 16.09.44
Visualizza / Rispondi al commento
Dompi  @  03/10/2014 17:00:12
   1 / 10
Dopo 9 anni è arrivato il sequel.

Rodriguez distrugge tutto ciò che aveva creato nel film precedente creando una parodia estetica insostenibile, immergendo nuovamente lo spettatore nella fatidica città di Sin City.
Città? Quale città? Sin City è solo cartapesta, un pretesto per inscenare ridicole storie su personaggi quanto mai fasulli che giocano ad uccidere e a vendicarsi dei torti subiti. Sin City come nel prequel resta uno sfondo insipido, vuoto e morto.

Poi ci sono i personaggi e le loro storie. Non c'è approfondimento non c'è caratterizzazione, abbiamo dei personaggi spiattellati sullo schermo, buttati lì.

Spicca tra tutti Eva Green la quale si presta in una interpretazione più fisica e visiva che attoriale. D'altronde a Rodriguez poco importa che lo spettatore si immedesimi in qualche personaggio, quello che conta è l'estetica. Un'estetica fine a se stessa, autocompiaciuta, fredda. Rodriguez contringe la Green a spogliarsi ripetutamente in scene inutili ma quanto mai utili per tener sveglia l'attenzione, finendo così per mostrare tutta la sua incompetenza a dirigere attori e le vicende inscenate. La Green dal canto suo, splendida attrice, recita il copione in modo blando e neanche troppo accattivante. Se il suo personaggio così malamente imbastito è il fulcro del film il resto viene da sè.

Abbiamo il contorno più che terrificante.
Josh Brolin amante/vendicatore che tenta di resistere alle tentazioni continue di Ava Lord che che gli spara addosso fiumi di proiettili per poi essere salvato dalla gang di ragazze capitanate da Rosario Dawson. Gang quanto mai marginale che nel prequel aveva un ruolo predominante, qui ridotti a mera apparenza. Rosario Dawson si limita a fare comparsa. Chiede aiuto a Marv per sistemare la questione.

Poi c'è il personaggio di Marv, il più riuscito nel film precedente, qui ridotto a un rozzo scimmione che randella gente quando gli va. Non viene aggiunto nulla di nuovo al personaggio solo una fastidiosa caratteristica: quella di diventare un supporto quando qualcosa non va. Il rubinetto non funge più? Tranquilli chiamate Marv, il mouse è scarico? Tranzolli 'mo chiamo Marv che ti risolve il problema. Il personaggio di Marv diventa spazzatura al quale Josh Brolin e Jessica Alba chiedono aiuto quando all'orizzonte si profila qualcosa di brutto.

Poi c'è il personaggio di Lewitt. Chi è? Perché è andato a sfidare il boss della città? Qual è il suo passato? Giusto per allungare il brodo.

Poi c'è il personaggio di Jessica Alba che tenta di mostrare il suo tormento interiore per l'uccisione di Willis da parte del boss ma fallisce miseramente. Rodriguez decide di farla ballare di più per accontentare i nerd. Anche lei ricorre alla carta Marv per uccidere il boss.

Poi ci sono comparse del tipo, Ray Liotta, Lady Gaga(?????), Juno Temple nuda, un altro tizio della madama che viene ammaliato dalla divina Eva e un tizio di colore, comparse quanto mai fastidiose. C'è da ridere quando i nostri fanno domicilio coatto in case altrui ammazzando di brutta maniera tizi inutili. Cioè dai.

Non che ci sperassi molto, il prequel mi era piaciuto a metà, questo è trash.
Da vedere solo per il divino corpo della Green, altro che 300 l'alba di un impero.

4 risposte al commento
Ultima risposta 03/10/2014 19.55.18
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento fabry85  @  02/10/2014 19:00:55
   9 / 10
Stupendo visto in lingua originale! è sempre come il primo Sin city solo con delle storie differenti che possono piacere o meno delle precedenti: il duro addio, un abbuffata di morte e quel bastardo giallo. lo rivedrò di certo in lingua italiana in 3d ! Ottimo

*blackmamba*  @  02/10/2014 11:32:17
   5½ / 10
Sapevo che sarei rimasta delusa, il sequel di un film non può mai raggiungere i livelli del primo. La tecnica utilizzata è sempre geniale, ma la storia l'ho trovata poco coinvolgente. Poi non amo molto che si cambino i personaggi principali con altri attori. Bocciato.

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/10/2014 11.04.15
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917adoration (2019)alla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
bad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnboterocaterina
 NEW
cats (2019)
 NEW
cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of space
 NEW
criminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittlefabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicihammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo natale
 NEW
il richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretijojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortuna
 NEW
la mia banda suona il popla ragazza d'autunnolast christmasleonardo. le opere
 NEW
l'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfetto
 NEW
lontano lontanolunar citymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancyodio l'estatepiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarerichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsonic - il filmsorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospiti

998933 commenti su 42948 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net