racconto crudele della giovinezza regia di Nagisa Oshima Giappone 1960
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

racconto crudele della giovinezza (1960)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film RACCONTO CRUDELE DELLA GIOVINEZZA

Titolo Originale: SEISHUN ZANKOKU MONOGATARI

RegiaNagisa Oshima

InterpretiYusuke Kazazu, Miyuki Kuwano

Durata: h 1.36
NazionalitàGiappone 1960
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 1960

•  Altri film di Nagisa Oshima

Trama del film Racconto crudele della giovinezza

Uno studente universitario di Osaka seduce una ragazza, Makoto, ne diventa l'amante e la induce all'adescamento di anziani danarosi per intervenire al momento giusto, ricattandoli...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,67 / 10 (3 voti)8,67Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Racconto crudele della giovinezza, 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

kafka62  @  06/04/2018 15:33:26
   7 / 10
Il cinema del primo Oshima è caratterizzato da una apparentemente irrisolvibile aporia: da una parte, infatti, c'è un approccio volutamente sgradevole e "sporco" alla realtà giovanile nipponica degli anno '50-'60, della quale vengono impietosamente svelati gli impulsi velleitari e autodistruttivi; dall'altra c'è uno stile tecnicamente impeccabile e raffinato (fotografia a colori molto espressiva, eccellente senso dell'inquadratura), ricco oltretutto di innovazioni linguistiche e formali. All'interno di un formato, lo scope, da grossa produzione industriale, "Racconto crudele della giovinezza" introduce componenti del tutto inconsueti, dai primi piani insistiti ed ossessivi (che spesso escono addirittura dai limiti dell'inquadratura per trasformarsi in dettagli e in particolari) all'uso estremamente mobile della macchina da presa (non di rado addirittura della macchina "in spalla"), dal rifiuto del tradizionale campo-controcampo e dall'allungamento del tempo medio delle scene (sebbene non si possa parlare di veri e propri piani-sequenza) alla ricerca di nuovi rapporti spaziali tra gli elementi del quadro (come ad esempio simmetrie, personaggi posti su più piani, ecc.).
In questa volontà di rinnovamento della sintassi cinematografica, in questa inclinazione ad anteporre le ragioni della forma filmica a quelle della materia narrativa (che in "Racconto crudele" è quanto mai frastagliata e priva di un naturale sviluppo in senso verticale), in questa ansia di far sentire la presenza "soggettiva" dell'autore, Oshima è avvicinabile alla nouvelle vague francese dei Malle e dei Godard, oltre che ai registi indipendenti americani degli anni 60. Comune ad essi è, non a caso, la rappresentazione senza sdolcinature o infingimenti di una "gioventù bruciata" spinta inesorabilmente verso un destino di morte e di annientamento. I due protagonisti del film, Mako e Kiyoshi, rincorrono un impossibile ideale di felicità nella vita di coppia e nella trasgressione sociale (il sesso libero, l'alcool, le corse in moto, le estorsioni), ma la brutalità della realtà (non tanto, o non solo, le singole istituzioni o la famiglia o la pasoliniana schiavitù del denaro, quanto la mancanza di ideali che costringe i due ragazzi a reinventarsi ogni giorno una ragione per sopravvivere, e la alienante reiterazione di abitudini che diventano col tempo vuoti rituali che soffocano la loro vitalità) li condanna alla più atroce delle sconfitte.
La sconfitta della generazione di Mako e Kiyoshi è assimilabile a quella della generazione precedente, incarnata nel personaggio della sorella di Mako, Yuki, e in quello del suo vecchio amante, il medico Akimoto. Va detto, a onor del vero, che questo allargamento del campo di analisi e di riflessione non giova ad Oshima, in quanto introduce nel film fastidiosi elementi di didascalismo, ma almeno una sequenza tra tutte risulta davvero geniale. Mentre la camera inquadra Kiyoshi chino sulla convalescente Mako (che ha appena abortito), noi udiamo le parole fuori campo di Yuki e Akimoto i quali, dietro a un tramezzo, rievocano le antiche illusioni perdute per strada, e questo asincronismo tra immagine e suono fa sì che il dolente dialogo tra i due personaggi più maturi esprima allo stesso tempo, specularmene, la sconfitta dei due giovani protagonisti. Uno dei pregi di Oshima è proprio quello di far interagire reciprocamente il privato e il sociale. "Racconto crudele" è senza dubbio la storia privata della dissoluzione di una coppia, ma è anche sotterraneamente percorso da numerosi accenni, alcuni molto sfumati, alla realtà storica (i cinegiornali sui tumulti in Corea, le manifestazioni del movimento studentesco, la zengakuren, le allusioni alle lotte contro il Trattato di Sicurezza nippo-americano), i quali restituiscono della società giapponese del tempo un quadro quanto mai fedele e autentico: è forse per questo motivo che il film ha prodotto in Giappone un effetto analogo per importanza a quello generato in Europa dal godardiano "Fino all'ultimo respiro".

Gruppo COLLABORATORI bungle77  @  20/01/2009 11:46:17
   9 / 10
Secondo film e primo capolavoro per il 28 Oshima... che con questo film da inizio alla "Nouvelle Vague" giapponese... rompendo definitivamente con il cinema nipponico tradizionale dei vari Ozu, Mizoguchi e Kurosawa.
Oshima propone da principio il tema a lui più caro...la società giapponese che soffoca l'individuo in nome di un'armonia superficiale, invocando un cinema personale del "soggetto attivo".
In Racconto Crudele... Oshima guarda con empatia la storia di due giovani che cercano di autoaffermarsi attraverso comportamenti "sbagliati" e devianti... ma almeno vivi...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

solitecose  @  23/08/2007 10:05:36
   10 / 10
goat, io l'ho visto al cinema tipo una decina di volte.

non ho idea di dove trovarlo, se dovessi recuperarmelo in dvd (NON DVX!), sono disposto a pagarlo qualsiasi prezzo.

devi vederlo.

un monumento.

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/08/2007 17.22.05
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10x1012 soldiers2030 - fuga per il futuro211 - rapina in corso77 giorni8 minutia beautiful day
 NEW
a modern familya quiet passiona quiet place - un posto tranquilloabracadabraanna (2018)arrivano i prof
 HOT
avengers: infinity warbad samaritanbenvenuto in germania!big fish & begoniablu profondo 2blue kidsbob & marys - criminali a domiciliocharley thompsonchiudi gli occhici vuole un fisicocosa dira' la gentedeadpool 2deidiva! (2017)
 HOT
dogmandopo la guerradoppio amoredoraemon il film - nobita e la grande avventura in antartidedue piccoli italianiequilibrium - the film concertescobar - il fascino del maleestate 1993eva (2018)ex libris: new york public libraryfamiglia allargatafavola (2018)fotografgame night - indovina chi muore stasera?garden partyghost storiesgiu' le mani dalle nostre figliegli ultimi butterihappy winterhotel gagarinhurricane - allerta uraganoi segreti di wind rivericaros: a visionil codice del babbuinoil cratereil dubbio - un caso di coscienzail giovane karl marxil mio nome e' thomasil mistero di donald c.il prigioniero coreanoil sacrificio del cervo sacroil tuttofareil viaggio delle ragazzeinterruptionio sono tempestaio sono valentina nappiippocratejurassic world - il regno distruttokedi. la citta' dei gattila banalitÓ del criminela casa sul marela guerra del maialela melodiela prima notte del giudiziola settima ondala stanza delle meravigliela terra dell'abbastanzala terra di diola truffa dei loganla truffa del secolol'affido - una storia di violenzal'albero del vicinol'amore secondo isabellel'arte della fugal'atelierlazzaro felicele grida del silenziole meraviglie del marel'incredibile viaggio del fachirol'isola dei canilords of chaosloro 1loro 2lovers (2018)luis e gli alienimacbeth neo film operamalati di sessomanuelmaria by callasmary e il fiore della stregamektoub, my love: canto unomolly's gamemontparnasse femminile singolare
 NEW
muse: drones world tournato a casal di principenel nome di anteanella tana dei lupinick cave - distant sky - live in copenhagennobili bugienoi siamo la mareaobbligo o verita'office uprisingogni giornopapillon (2018)parigi a piedi nudiparlami di lucy
 NEW
peggio per mepitch perfect 3prendimi! - la storia vera pi¨ assurda di sempreprigioniero della mia liberta'quanto bastarabbia furiosa - er canarorampage - furia animaleresinarespiririmetti a noi i nostri debitirudy valentinosea sorrow - il dolore del maresergio e sergei - il professore e il cosmonautasherlock gnomesshow dogs - entriamo in scenasi muore tutti democristianislender mansolo: a star wars storysposami, stupido!stato di ebbrezzastronger - io sono piu' fortesuccede
 NEW
super troopers 2terra bruciata! il laboratorio italiano della ferocia nazistathe constitution - due insolite storie d'amorethe escapethe happy prince - l'ultimo ritratto di oscar wilde
 NEW
the mermaid: lake of the dead
 NEW
the nun - la vocazione del malethe silent manthe strangers 2: prey at nightthe toyboxthe wicked giftthelmatheytito e gli alienitoglimi un dubbiotonno spiaggiatotremors 6: a cold day in helltu mi nascondi qualcosatullytuo, simonulysses: a dark odyssey
 NEW
una luna chiamata europauna vita spericolataunsaneuntitledvan gogh - tra il grano e il cielowajib - invito al matrimoniowonderful losers: a different worldyoutopia

976160 commenti su 39827 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net