piccole donne (1949) regia di Mervyn LeRoy USA 1949
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

piccole donne (1949)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film PICCOLE DONNE (1949)

Titolo Originale: LITTLE WOMEN

RegiaMervyn LeRoy

InterpretiJanet Leigh, June Allyson, Elizabeth Taylor, Rossano Brazzi, Peter Lawford

Durata: h 2.02
NazionalitàUSA 1949
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 1949

•  Altri film di Mervyn LeRoy

Trama del film Piccole donne (1949)

Il dottor March Ŕ partito per la guerra. A casa restano la moglie e le quattro figlie: Jo, Meg, Amy e Beth. Jo Ŕ corteggiata da Laurie, il nipote di un vecchio generale loro vicino, mentre Meg non disdegna la corte di un amico di Laurie. Arriva la notizia che il capofamiglia Ŕ ricoverato a New York. Jo vende i suoi capelli per permettere alla madre di andare a trovare il marito. Dopo il ritorno dell'uomo la famiglia, a poco a poco, si sfalda.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,39 / 10 (9 voti)7,39Grafico
Migliore scenografia
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Migliore scenografia
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Piccole donne (1949), 9 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

topsecret  @  29/12/2017 22:37:03
   7½ / 10
E' la seconda versione che vedo dopo quella del 1994 e devo ammettere che questa è decisamente più coinvolgente ed emozionante. Sono curioso però di vedere la prima versione, quella di Cukor.
Intanto, questa diretta (bene) da LeRoy mi ha divertito e commosso allo stesso tempo, mostrandomi personaggi, situazioni, parole e pensieri impossibili da non apprezzare, regalandomi quasi due ore di emozioni tangibili. Amore, amicizia, umanità, nostalgia, tristezza e ilarità, tutte amalgamate in maniera impeccabile. Grazie al buonissimo cast, alla fotografia, al ritmo disinvolto e alla regia attenta, PICCOLE DONNE (1949) regala una ventata di emozioni e sensazioni positive così sentite che l'unica cosa da fare è smettere di resistere e lasciarsi andare, tanto da sentirsi partecipi delle emozioni vissute dai protagonisti.
Davvero un buonissimo film che merita di essere visto.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  27/01/2010 00:33:41
   8 / 10
Sgargiante riduzione del classico per ragazzi della Alcott, diretto con saggio mestiere da LeRoy e interpretato da un cast grandioso in cui spicca la vitale prova della Allyson. Difficile non essere ricattati da questa calda atmosfera familiare in clima natalizio grondante sani valori e buoni sentimenti. Un film che continua a commuovermi nonostante l'abbia ormai visto dozzine di volte. Sarà che fu in assoluto tra i primissimi film che vidi da bambino, ma ci sono molto legato. Bellissimo!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  28/09/2009 23:40:28
   7 / 10
Dramma sentimentale interpretato con bravura da un quartetto di donne future star di Hollywood.
Non risulta pesante anche perche,per fortuna,non viene calcata troppo la mano sul dramma principale della famiglia!
Un lavoro dignitoso che sicuramente non annovero tra i miei drammi preferiti perche è molto semplice e racconta una normale storia senza particolari picchi narrativi...anche la guerra di seccessione in corso sta fuori dalla porta ed è un peccato...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  03/04/2009 14:53:49
   6 / 10
Il romanzo non l'ho mai sopportato, figuriamoci poi il film che generalmente sono sempre inferiori riguardo a emozioni suscitate. Il film di Leroy non è del tutto da buttare però, diciamo che se la cava piuttosto bene. Alcune descrizioni sono molto riuscite e qualche scena palpitante.

Dick  @  21/07/2007 19:30:49
   8 / 10
Mi è piaciuta un pò di più la versione diretta da Cukor (strano che non ci sia), ma devo ammettere che anche questa l' ho trovata abile e godibile.

gianni fl  @  17/11/2006 16:21:09
   8 / 10
Ho visto tutte le altre versioni in commercio di questo bellissimo film, ma non ho ancora trovato qualcosa di simile a "Piccole Donne" interpretato con maestria da tutto il cast del film in oggetto. Ognuno di loro è perfetto nel proprio ruolo, riescono a creare un'atmosfera da favola. Lo spettatore viene trasportato in un mondo realmente esistito e per certi versi si prova una nostalgia per qualcosa che tutti quanti abbiamo perduto: "L''''Innocenza". Forse questo pensiero per molti che leggono può sembrare anacronistico, ma chi scrive ha vissuto in un mondo molto ostile, ed ecco perchè per non morire dentro si sforza di sognare guardando questo genere di film (non perdendo di vista la realtà). Coloro che non sanno più sognare, o sono morti dentro o non hanno mai vissuto. E'''' per questo motivo che il cinema deve vivere, perchè è magia e fa sognare. Sono in attesa di vedere e comprare la versione in DVD di questo film, unico nel suo genere.
Gianni

Gruppo COLLABORATORI antoniuccio  @  10/10/2006 17:27:11
   8 / 10
Classico da un classico, per chi ha amato il romanzo e per chi no.
E' sempre difficile riportare su schermo romanzi dove risultano ben delineate le varie personalità, quando queste sono numerose. Le quattro piccole donne March sono sempre state archetipi della donna, sintetizzate nella immagine della madre. Ho sempre visto questo: una donna si divide in quattro, ognuna prende una strada e prosegue il cammino della vita. A volte il cammino si interrompe troppo presto, altre volte diventa un'impennata, e poi ci sono le vie di mezzo e i sentieri rassicuranti.

Bella l'immagine dell'Europa come terra di cultura da raggiungere, e molto intensa la parte di Rossano Brazzi.

Bruttissima Liz Taylor con i capelli color paglia....

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  10/10/2006 02:22:07
   6½ / 10
Coloratissima versione "all stars" (credo la seconda) del terrificante romanzo, e tutto sommato abbastanza dignitosa per i parametri d'epoca.
Leroy è bravo e riesce a farci sopportare persino il ridondante technicolor del film, dove si possono vedere i vestiti abbacinanti della taylor o di peter lawford.
L'interpretazione piu' intensa è sicuramente quella di Margaret O'Brien, ex bambina prodigio, che riesce ad essere intensa e credibile senza essere piagnona.
Primo film americano del nostro Rossano Brazzi

2 risposte al commento
Ultima risposta 10/10/2006 18.38.27
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  22/09/2006 20:59:13
   7½ / 10
Questo è certamente un bel film sentimentale. La trama non è banale come solitamente succede nella maggior parte dei film che appartengono a questo genere. I personaggi vengono ben curati e la pellicola ci fornisce uno spaccato suggestivo dell'America della guerra di Secessione. Le interpretazioni delle protagoniste sono convincenti (compresa quella di una giovane Liz Taylor) e quindi il film merita di esser sicuramente visto.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1014594 commenti su 44948 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net