philomena regia di Stephen Frears Gran Bretagna 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

philomena (2013)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film PHILOMENA

Titolo Originale: PHILOMENA

RegiaStephen Frears

InterpretiJudi Dench, Steve Coogan, Sophie Kennedy Clark, Anna Maxwell Martin, Ruth McCabe, Barbara Jefford, Kate Fletwood, Peter Hermann, Mare Winningham, Michelle Fairley, Charlie Murphy, Simone Lahbib, Charles Edwards, Neve Gachev, Amy McAllister, Paris Arrowsmi

Durata: h 1.34
NazionalitàGran Bretagna 2013
Generedrammatico
Tratto dal libro "Philomena" di Martin Sixsmith
Al cinema nel Dicembre 2013

•  Altri film di Stephen Frears

Trama del film Philomena

Quando è rimasta incinta, ancora adolescente nell'Irlanda del 1952, Philomena Lee è stata mandata nel convento di Roscrea per essere rieducata al pari di tutte le donne come lei considerate perdute. Al momento del parto, il bambino appena nato le viene strappato dalle braccia dalle suore per essere mandato in America e dato in adozione. Per cinquant'anni, Philomena ha cercato il figlio invano, tanto che ha quasi perso le speranze di ritrovarlo. A ridarle la forza per mettersi in viaggio e andare in America è l'incontro con Martin Sixsmith, un cinico giornalista con cui scoprirà la straordinaria storia del figlio e vivrà un'avventura sorprendente all'insegna delle forti emozioni e del divertimento.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,58 / 10 (53 voti)7,58Grafico
Voto Recensore:   7,50 / 10  7,50
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Philomena, 53 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

FABRIT  @  22/08/2014 15:26:48
   6½ / 10
Bravissima J. Dench ,come sempre;
il film non mi ha entusiasmato.

il ciakkatore  @  13/08/2014 23:37:16
   8 / 10
Ma quanto è brava la Dench? Direi straordinaria! E io non sono nemmeno un gran conoscitore della bravissima attrice,ma qui valorizza alla grande il film,che di per se è comunque emozionante e interessante. Veramente bella storia

floyd80  @  15/06/2014 17:44:50
   8 / 10
Una pellicola intelligente, acuta, con dialoghi sagaci e introspettivi allo stesso tempo.
Due attori meravigliosi e una trama coinvolgente.
Un film da vedere, da sentire, da vivere.
Emozionante.

sahles  @  08/06/2014 13:33:48
   8 / 10
Solitamente preferisco film più movimentati ma devo ammettere che questo film si fa vedere volentieri riuscendo a emozionare e a coinvolgere.

TonyStark  @  17/05/2014 19:01:29
   8 / 10
ben diretto ben scritto e ben recitato, soprattutto da una straordinaria Dench. Consigliatissimo

Leonardo76  @  30/03/2014 13:02:03
   6½ / 10
Ok è un film furbetto e strappalacrime ma ha una bella storia d'investigazione e i due attori protagonisti sono molto bravi (la Dench in particolare). Ogni tanto, e con attori del genere ci può anche stare.

dagon  @  12/03/2014 22:18:42
   6 / 10
Mi è sembrato un film furbo che fa finta di non esserlo.... sì la Dench è brava, e non è una scoperta.

barone_rosso  @  12/03/2014 21:45:15
   7 / 10
Bel film, anche se manca un po' di mordente. Sicuramente merita la visione, la protagonista è eccezionale.

horror83  @  05/03/2014 08:39:01
   7½ / 10
Mi è piaciuto. penso che sia un buon film e la storia è abbastanza drammatica. Certo che la chiesa cattolica, e le suore, fanno sempre delle brutte figure..... hanno fatto più danni che altro (non me ne vogliano i credenti ma.....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Promosso! Sono d'accordo con le frasi che diceva Martin per quanto riguarda Dio e la religione! Brava Judi Dench.
Cinematograficamente il 2014 è iniziato bene, con dei bei film (anche il 2013 è stato un bell'anno) speriamo che si continui così.

TheLegend  @  25/02/2014 20:23:41
   6 / 10
Film ben realizzato che però mi è risultato un pò piatto e non ha incontrato pienamente i miei gusti.

marcogiannelli  @  15/02/2014 14:35:43
   7½ / 10
Quoto Jellybelly

giannip62  @  12/02/2014 10:56:55
   6 / 10
sinceramente mi aspettavo molto di piu',trama drammatica trattata con suff. superficialita',quasi a rendere piatto il film. La Dench in un ruolo da bonacciona inappropiato a mio avviso., l'ho apprezzata e goduta in altri film(lady Henderson presenta su tutti). Ne avrei fatto a meno di vederlo

BlueBlaster  @  10/02/2014 15:40:00
   7 / 10
Più che buona trasposizione di una storia vera piuttosto triste ma sopratutto ingiusta.
Ci da una visione di quello che significava essere ragazze madri nell'Irlanda del dopoguerra ma sopratutto è un ennesimo schiaffo alla Chiesa che sfruttava le giovani donne e ne vendeva i bambini...dal canto mio ho sempre provato un odio verso le pinguine e la mia rabbia si è spinta all'estremo guardando questo film!
Secondo me Judi Dench non è stata straordinaria, sicuramente brava non c'è che dire, ma questo ruolo avrebbe potuto interpretarlo benissimo qualche altra attrice e non sarebbe cambiato nulla...Steve Coogan invece l'ho visto proprio impegnato come se avesse a cuore questa storia e visto che si è presentato dal Papa con la vera Philomena penso proprio che le cose stiano così!
Quest'anno i film da Oscar non sono davvero niente male...io non mi lamento poi molto di quello che sta uscendo ultimamente, questo (oltre a "Nebraska") sarà un film che ricorderò e che mi ha lasciato qualcosa!

Odoacre71  @  10/02/2014 11:58:02
   8½ / 10
Nei commenti sotto hanno già detto tutto. Bel film da vedere

maxwin  @  10/02/2014 11:56:16
   6 / 10
Una grande J. Dench, il film è molto profondo ma un pò piatto ed a volte monotono. Comunque consigliato.

bm_91  @  07/02/2014 12:19:27
   7½ / 10
Buon film con due ottimi interpreti, straordinaria Judi Dench, non è da meno Steve Coogan che è sempre stato un pò sottovalutato.

Bart Simpson  @  02/02/2014 16:50:26
   7 / 10
Buon film. Avrei voluto maggiori approfondimenti sulla vita dei personaggi.
La storia appassiona. Bravissima la Dench.

Bluesky  @  01/02/2014 14:04:07
   7½ / 10
Buon film, particolare

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

look  @  31/01/2014 19:55:04
   7½ / 10
Uno dei migliori drammi dell'anno. Un racconto lucido, delicato e toccante, malgrado qualche dettaglio inopportunamente romanzato, una ricerca intrigante in compagnia 2 grandi protagonisti ritratti in maniera eccezionale, per merito non solo di una funzionale coppia di bravissimi attori (Judi Dench e Steve Coogan), perfettamente in sintonia fra loro, ma anche grazie ad uno script coinvolgente e interessante, tratto da una storia vera, che, malgrado il buon ritmo, poteva essere sviluppato meglio, magari focalizzandosi sulla situazione familiare di Martin o della stessa Philomena, della quale, fatta eccezione della figlia (anche lei abbastanza in ombra), sappiamo poco o nulla della sua vita attuale, del marito (entità apparentemente assente), del lavoro ecc. . Inoltre l'epilogo è abbastanza frettoloso e, oserei dire, incompleto. Se lo sguardo volto al passato struggente, avesse inquadrato nella stessa maniera concisa e appassionante anche il lieto presente, forse sarebbe stato un film ancor più bello.
Non mancano critiche e intelligenti riflessioni sulla fede, sulla chiesa e sul concetto di famiglia.
Da vedere, anche solo per gli esilaranti dialoghi che vedono da una parte, l'animo ingenuo e amorevole di Philomena, dall'altro l'indole mordace e razionale di Martin che col suo cocciuto accanimento verso la fede e talvolta la vita in generale, svilisce e, quasi, compatisce, il senno buonista della povera vecchietta.

Strappa più di un sorriso e più di 2 lacrime.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  30/01/2014 21:24:18
   8 / 10
Stilisticamente perfetto se pur con qualche forzatura, storia toccante ma che sa far divertire a tratti e con una Judi Dench da oscar!
Da non perdere

uito  @  26/01/2014 19:15:33
   6½ / 10
Pellicola centrata sul tema della fede e del perdono. Alcune situazione paradossali levigano un po' il giudizio finale che comunque rimane, a mio parere, al di sopra della sufficienza

Gruppo COLLABORATORI SENIOR jack_torrence  @  24/01/2014 15:06:31
   6½ / 10
Ammirevole per come - grazie all'efficace polarità fra i due interpreti - sa tenersi alla media distanza fra un pamphlet arrabbiato alla Magdalene (incarnato dal personaggio di Martin), e un'apologia della fede in sé e in ultima analisi del perdono (il personaggio di Philomena). Grazie alle sfumature di Judi Dench, il film riesce meglio nell'argomento, che, fra i due, è forse meno potente: e cioè il secondo. L'interiorità di Philomena è affrontata meglio delle velleità di denuncia da parte di Martin, il quale alla fine dovrà inevitabilmente prendere atto delle ragioni di lei, più intime e radicate.

stefanoste  @  22/01/2014 15:22:36
   6½ / 10
Film diretto in classico stile british dove regna sovrana l'analisi introspettiva dei personaggi. Per il resto il film lo reputo lento e scontato in alcune battute/scene.
Fenomenale Judi Dench!

nEuRoTiK  @  22/01/2014 11:21:54
   6 / 10
Ok, so di andare controcorrente, e non boccio in pieno il film, anzi la sufficienza la merita, ma quella e basta a mio parere. La storia è toccante senza dubbio, soprattutto consci del fatto che sia vera, ma lo sviluppo di questa pellicola l'ho trovato troppo lineare, privo di mordente, tanto da lasciarmi perfino annoiare per una buona seconda parte del film. Infine la scelta degli attori, Steve Coogan assolutamente impalpabile, una specie di ombra per tutto il film, e Judi Dench che reputo una meravigliosa attrice ma che allo stesso tempo, lasciatemelo dire, non ha propri i canoni di questa Philomena, lei che possiede uno sguardo che ti trapassa e una presenza scenica formidabile, non ce la vedo proprio come l'anziana signora tanto ingenua e sempliciotta.

BrundleFly  @  20/01/2014 18:02:16
   7½ / 10
Un film che pur avendo una trama semplice racchiude in se molti spunti su cui riflettere. Riesce a mescolare ironia e dramma come solo gli inglesi riescono a fare.
Guadagna mezzo punto per il fatto che si tratta di una storia vera, il che rende tutto ancora più toccante.
Probabilmente non da Oscar, ma senza dubbio un'ottima sorpresa del 2013.

WrongImpression  @  18/01/2014 16:52:38
   10 / 10
Bel film, con una storia drammatica ma molto scorrevole.

Magnifica Judi Dench, l'altro attore neanche si nota a confronto.

Buona anche la parabola finale e la scelta di Philomena del perdono (ovviamente non s'è nessuno "spoliler" perchè che non ha visto il film non immagina cosa si intenda per "perdono" e la scelta fatta da Philomena)

Vi consiglio di vederlo soprattutto x la buona recitazione di Judi Dench e x la storia non troppo elaboriosa ma ben strutturata che ti lascia la curiosità di vedere come man mano il film procede con i vari colpi di scena.

Alzo la media troppo bassa dato che hanno pubblicizzato solo film tipo "la ragazza di fuoco" ed altre schifezze varie.

haika82  @  16/01/2014 18:20:52
   8 / 10
Davvero molto toccante, ancora di più se si pensa che si parla di fatti realmente accaduti.
L'interpretazione della Dench è, a mio avviso, davvero magistrale e dà grande valore a questo film. La protagonosta riesce ad essere davvero disarmante, un misto di tenerezza, ingenuità, genuinità, forza e caparbietà.

Aztek  @  14/01/2014 20:39:28
   8 / 10
Una gran bella sorpresa questo film, una storia che ti prende sin dalle prime battute.
Regia di alto livello e interpretazioni magistrali.
Una Julia Dench da premio oscar.
Straconsigliato

zeta  @  13/01/2014 16:38:34
   5½ / 10
Avevo aspettative alte da fan di Judie Dench, ma sono state largamente disattese. Ho trovato il film lento e ripetitivo in molti tratti. La tensione narrativa crolla quando a metà si scopre che fine ha fatto il figlio della protagonista, rendendo meno intenso il prosieguo della spasmodica ricerca.
Steve Coogan, inoltre, non regge il confronto con la Dench che con classe trasferisce intensità e drammaticità. In definitiva, non solo la storia non è originale, ma non mi è piaciuto neanche il modo in cui si è scelto di raccontarla.

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/01/2014 18.15.04
Visualizza / Rispondi al commento
adrmb  @  13/01/2014 15:50:45
   8½ / 10
Triste, vero, emozionante. Anche molto umorismo, ma sempre con garbo.
'Philomena' non ha il dono dell'originalità della storia; ma quando ti assale la pelle d'oca perché ti smuove dentro tutto il resto cade sicuramente in secondo piano.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Lory_noir  @  12/01/2014 22:54:32
   9 / 10
Intenso e delicato allo stesso tempo, tocca tutte le corde giuste senza risultare un mattone. Recitato con eleganza. Difficile trovare difetti.

suzuki71  @  12/01/2014 18:39:16
   8 / 10
Difficile aggiungere qualcosa, è già quasi un classico... ho trovato intelligente l'approccio ironico e leggero a una storia commovente... non tutta la sceneggiatura mi è sembrata perfetta, gli attori invece sì.

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  12/01/2014 10:23:32
   7½ / 10
Philomena è tanto convenzionale nello svolgimento quanto incredibilmente convincente nella resa finale, e questo è senz'altro il suo più grande pregio. L'approccio alla religione non è manicheo ed il finale è molto meno semplice di quanto possa sembrare di primo acchito. Judy Dench è semplicemente strepitosa, ma Coogan tiene botta egregiamente. Ottima e misurata regia, bravo frears.

lukef  @  11/01/2014 16:16:08
   8 / 10
Non lo definirei un capolavoro ma certamente il film è molto bello. La storia è avvincente, toccante e può far sorgere diversi spunti di riflessione. L'interpretazione di Judi Dench ottima ed anche il suo personaggio risulta molto simpatico.
Per il resto, una regia "moderna", una buona sceneggiatura, una buona colonna sonora, ecc ecc.
Consigliato.

Invia una mail all'autore del commento FlatOut  @  09/01/2014 22:22:42
   8 / 10
Una piacevolissima sorpresa..diverte, fa pensare, fa piangere..Judi Dench davvero in ottima forma, ottima per il ruolo.

gemellino86  @  08/01/2014 22:06:46
   7½ / 10
Bel film tratto da una storia vera. Dench è bravissima nella parte della protagonista. Mi è piaciuta anche la regia. Consigliato.

logicman  @  08/01/2014 16:44:39
   8½ / 10
Un film coinvolgente. Ti suscita sentimenti di odio, verso un certo mondo ecclesiatico e di amore- comprensione nei confronti delle giovani interessate nella vicenda. Sceneggiatura semplice ma originale. Interpretazione ai massimi livelli. Mi unisco al coro: il vero film di Natale, purtroppo passato in sordina.

kako  @  07/01/2014 14:06:14
   7½ / 10
un film dolce e delicato come la protagonista, una straordinaria Judi Dench, con un'espressività eccezionale. La storia è scorrevolissima e molto piacevole, drammatica ma sempre con la speranza e la gioia della vita, e anche qualche battuta sdrammatizzante. Regia buona. Bravo anche Coogan, il quale è stato anche cosceneggiatore e produttore. La storia fa riflettere e porta all'attenzione anche alcuni elementi scomodi. Non do 8 pieno perché mi è mancata quell'emozione in più. 7,5/8

Billibullo  @  06/01/2014 11:03:17
   8½ / 10
Bello. e commovente, bravi gli attori, è un film che ti prende emotivamente, secondo me il prezzo del biglietto è speso bene.

Lavezzi78  @  04/01/2014 11:16:07
   9½ / 10
Bello, straordinario, commovente, intenso, struggente.......ho finito gli aggettivi! Ero un pò prevenuto, perchè odio le storie strappalacrime, ma questo film ha davvero qualcosa di magico e speciale! Straconsigliato!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gardner  @  03/01/2014 13:58:58
   9½ / 10
Road movie all'inglese con due sbandati più interessati all'itinerario che a quello che potrebbero trovare alla fine. Strepitosa prova d'attore con Coogan che bagna il naso a tutti e, soprattutto, una sceneggiatura superba: meticolosa, semplice e very smart. Come diceva il grande Billy Wilder, la distanzatra un buon film e un capolavoro la può coprire solo una solida sceneggiatura. Ed è arrivato il momento di tributare un sincero omaggio all'eclettico Frears: uomo intelligente mai banale nelle sue pellicole

pak7  @  03/01/2014 06:42:12
   8 / 10
Pellicola davvero importante. Frears ancora non lo conosco (questa è effettivamente la sua prima pellicola che vedo), ma da oggi sono sicuramente invogliato a recuperarne altre. Il duo Dench /Coogan è straordinario e la storia davvero ben diretta e scritta bene, si lascia apprezzare fino alla fine. Film anche crudo se vogliamo, tagliente come un coltello, specialmente nel finale dove l'ntepretazione del giornalista (Coogan apèpunto) sale prepotentemente in cattedra, interrogandosi su quale sia realmente il ruolo della chiesa. Bene anche il montaggio e la fotografia. Da vedere.

3 risposte al commento
Ultima risposta 26/01/2014 23.46.18
Visualizza / Rispondi al commento
deadlysins  @  01/01/2014 22:52:21
   7½ / 10
Bravissimo il regista, bravissima la Dench (sai che novità) ma anche Coogan. Storia semplice e lineare, trattata con molto garbo senza cedere alla tentazione di solleticare l'istinto vendicatore dello spettatore o la lacrima facile (e questo potrebbe non soddisfare tutti) . Molto bella anche la scenografia

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  01/01/2014 18:43:35
   7½ / 10
Più che discreto film tratto da una storia vera, reso migliore dall'ottima interpretazione di Judi Dench. Sfortunatamente l'ostilità verso il clero cattolico fa perdere un po'di schiettezza alla pellicola, così come indeboliscono il tutto alcune soluzioni "pacificatorie" alle posizioni ateo-religiose. Anche se non manca qualche colpo di scena, la sceneggiatura non è eccezionale (certi personaggi risultano davvero bidimensionali). Forse davvero si è puntato tutto sulla bravura (innegabile) della protagonista.

jiko  @  01/01/2014 14:09:16
   8 / 10
Un film di grande intensità emotiva, una storia di grave ingiustizia raccontata senza mai scivolare nel melodrammatico e nel patetico. La lacrima arriva, ma tutta la storia è raccontata con sobrietà e controllo, con un calibrato dosaggio di pathos e commedia. Judi Dench davvero strepitosa, migliore interpretazione dell'anno, a mio parere.

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  30/12/2013 12:41:30
   6½ / 10
Un grande inizio perde colpi per scarse idee di sceneggiatura, ma è un piacere vedere una coppia d'attori così affiatata, una meravigliosa Judi Delphi il cui dolore, la sua ricerca, la sua semplicità non può che conquistare.

Un pizzico di cattiveria in più non sarebbe guastata.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  30/12/2013 11:49:31
   8 / 10
L'ultimo lavoro di Stephen Frears mi è piaciuto.
La storia non brilla per originalità ma l'alchimia tra i due protagonisti e la prova ineccepibile della Dench alzano di molto il voto del film. Ben miscelati anche i toni drammatici, malinconici ed a tratti comici.
Mi è piaciuta l'idea che la protagonista, nonostante le crudeltà subite, riesca a mantenere vivida ciò che per lei è la vera fede.
Consigliato.

marimito  @  30/12/2013 11:28:58
   7½ / 10
Un film drammaticamente intenso, che ci introduce in un mondo surreale fatto di fanatismo, di disumanità, di assurda cattiveria e che ci inorridisce ancora di più se solo si pensa che proviene da chi è stato assunto a testimone dell'amore di Dio in terra, una splendida Judi Dench che mostra il lato più umano dell'essenza umana. Tristemente molto bello.

jolly  @  30/12/2013 10:38:10
   8 / 10
Sicuramente un grande film.... Judi Dench da triplo oscar una meraviglia!
Bello, importante,intenso...una vera perla
Da vedere assolutamente

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR pier91  @  29/12/2013 02:49:24
   8 / 10
Spoiler presenti

Judi Dench presta al personaggio la meravigliosa grafia delle sue rughe, la compostezza pudica del corpo, la malizia irrequieta dello sguardo. Philomena ne esce per quel che è: una donna penetrante. Alla propria aguzzina vuol far sapere soltanto che la perdona. E' come se le dicesse: "Io ti vedo, io so ". Ed eccola ammutolita, denudata in tutta la sua dolorosa orribile esistenza, quella piccola suora. Notare come invece esploda e si sbricioli in sé, superflua, la reazione di Martin, come funga da attizzatoio la sua collera. Collera che appartiene a molti di noi, e subisce sullo schermo una meritata umiliazione. Perché si tratta, in fondo, di trascurabile sdegno intellettualoide ed "ateoide". Fondamentale è che storie come quella di Philomena e Anthony (Michael) vengano raccontate, augurabile è che non siano date in pasto ai greggi di puntatori d' indice.
Mi chiedo cosa spinga una vecchia sciancata, aggobbita, plausibilmente vicina alla morte, a parlare con vigoroso disprezzo di ragazze guaste, svergognate, che hanno meritato di pagare col sangue la loro "incontinenza carnale". La malvagità? Non credo. "Non mi piace quella parola" afferma Philomena. I fenomeni che riguardano l' uomo si spiegano indagando la natura dell' uomo. I mostri, purtroppo, non esistono.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento LukeMC67  @  26/12/2013 23:52:43
   9 / 10
Di solito non amo lo zucchero, preferisco i gusti salati, possibilmente piccanti. Anche molto piccanti.
Ma quando una vecchia volpe come Stephen Frears ti serve una salsa di dolce miele e pepe nerissimo così perfettamente amalgamati, non resta che accomodarsi a tavola per gustarla fino in fondo senza troppe storie.

In questo "Philomena" non c'è una sola cosa che non sia azzeccata, che non funzioni: dal soggetto alla sceneggiatura (giustissimamente premiata a Venezia) per arrivare ai dialoghi, vera mitragliata di ironia e battute ficcanti -serie e non- dal primo all'ultimo fotogramma, la splendida musica con arrangiamenti a corde di Alexandre Desplat (la sua classe non è mai acqua), la fotografia limpidissima e il montaggio praticamente perfetto nella sua assoluta linearità, fino alla regia, ma soprattutto al lavoro attoriale di una fantastica Judi Dench affiancata dal co-protagonista e co-produttore Steve Coogan (senza nulla togliere al resto del cast, veramente superlativo).

Il laicissimo Frears imbastisce un confronto dialettico tra lucidità cinica della Ragione, Fede critica e bigottismo risaltandone tutte le sfumature di grigio possibili attraverso la toccante vicenda di una anziana donna di fede che cerca disperatamente il figlio sottrattole 50 anni prima dalle famigerate suore maddalene irlandesi già oggetto di un altro bellissimo (e sconvolgente) film di Peter Mullan, "Magdalene" (anch'esso presentato e premiato a Venezia nel 2002).
L'incontro tra un giornalista blairiano progressista ex-cattolico ed ex-BBC dalla carriera stroncata e la semplice infermiera di origini irlandesi Philomena, non poteva che essere esplosivo: costretti a condividere la ricerca di questo figlio "adottato" (in realtà venduto) a una facoltosa coppia di cattolici statunitensi, entrambi si daranno lezioni di vita indelebili.

L'ulteriore tocco di classe di Frears sta proprio nella capacità di gestire con humour tutto british ogni fase del film, dalla più spassosa (memorabile la sequenza dell'aeroporto dove Philomena si accalora con Michael nella minuziosa descrizione di un romanzetto rosa in edizione Reader's Digest) alla più intensa e drammatica (il confronto finale tra un furente Michael, suor Hildegard e la stessa Philomena), per non parlare del bellissimo, agrodolce "non-happy end".

L'approccio "sanamente laico" di Frears gli permette di tratteggiare Philomena come una vera Cristiana, dotata di una Fede tanto incrollabile quanto assolutamente critica e aperta al mondo pur nella sua semplicità: sarà lei -e non l'accaloratissimo, rancoroso compagno di viaggio- ad infliggere alla responsabile del suo peggior male la più devastante delle lezioni possibili: il Perdono. Quello rielaborato in anni di sofferenza silenziosa, quello che costa, quello che non è assolutamente facile e scontato accordare, quello più lontano dalla superficiale emotività del giornalismo da tabloid.
Il giornalismo: l'altro vero bersaglio di Frears, forse persino più del bigottismo stesso. Il film gronda letteralmente di ferocissimo sarcasmo (reso bene anche nella versione italiana) contro il milieu dell'informazione e contro certo intellettualismo sufficiente, supponente e salottiero.

Raramente è stato tratteggiato così bene un personaggio tanto positivo come quello di Philomena. E questo è ciò che ti rimane dentro: le espressioni di una Judi Dench in stato di grazia dagli occhi vivissimi su una faccia ricoperta di rughe profonde come solchi. Occhi che ridono, nonostante l'età e nonostante il dolore covato con umile pazienza in più di dieci lustri. Un dolore che riscatta grazie alla forza della lucida comprensione di sé e degli altri che ha portato con sé.

3 risposte al commento
Ultima risposta 31/12/2013 17.43.21
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  25/12/2013 00:30:19
   7½ / 10
Qualche volta Stephen Frears ha "osato" più di tutti, nel cinema inglese, specialmente con My beautiful Laundrette e quel capolavoro noir che è Piccoli affari sporchi. "Philomena" incentiva una forte invettiva anticlericale, ma alla fine finisce per propendere per un rassicurante incentivo al perdono, concedendo alla rabbia poco spazio e all'emozione una vasta gamma di percezioni. Per questo non mi ha convinto completamente, compreso il facile cliché di voler accostare l'omosessualità all'Aids. E tuttavia, il film di Frears centra l'obiettivo quando espone in modo rilevante quell'affettazione della carta stampata, à la Insider per intenderci, che supera ogni coinvolgimento all'insegna del modo più realistico e artificioso di raccontare un dramma comune, al servizio del lettore dei quotidiani.
Ovviamente il film diventa magnifico, grazie alla straordinaria interpretazione di Judi Dench, alla sua amara giostra di ricordi, a quelle didascalie che una volta tanto non appesantiscono la storia, anzi la rendono preziosa e struggente, nel bisogno materno, sì, di aver visto il figlio felice e realizzato professionalmente e affettivamente, nelle immagini dei titoli di coda, testimoni di una vita strappata alla propria identità territoriale. Anche per questo giunge tardiva la scena-madre nel convento, che deve librarsi in una palpitante lotta morale tra fede e peccato, quasi fossimo in un film dell'altro albionico altrettanto celebre, Mike Leigh.
"Philomena" scopre la bellezza di un cinema classico forse programmatico e senza sbavature (la sceneggiatura, i dialoghi sono comunque di una forza travolgente) ma più che altro attinge al territorio dell'emozione che si stringe attorno a una resistenza materna che forse ha ritrovato, anche dolorosamente, il figlio che credeva di avere perduto per sempre

Vedi recensione

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  14/10/2013 15:14:54
   8 / 10
Quello che Frears mette in mostra in questo film è una storia molto semplice, non particolarmente originale perchè l'anima del racconto è determinato dall'evoluzione del rapporto fra due individui profondamente diversi, caratterizzato da un lato dalla estrema semplicità ed ingenuita di Philomena, con una vita alle spalle da collegio Magdalene e dall'altra un giornalista più pragmatico e cinico. Giocando quindi su questi due opposti, il film senza dubbio decolla, merito della perfetta alchimia che si crea fra la Dench e Coogan e dalla qualità del racconto che evita trappole sentimentalistiche. Mette in luce il vivere una fede cristiana genuina e incrollabile come quella di Philomena anteposta a quella oppressiva e dannosa delle gerarchie ecclesiastiche. Vale la pena vederlo solo per la grande prova di questi due attori (Dench e Coogan), dai loro duetti che conferiscono credibilità ai loro personaggi e creando un'ottima empatia con lo spettatore. L'Osella per la migliore sceneggiatura al festival di Venezia è secondo me il premio più giusto rispetto ad una Coppa Volpi all'uno o all'altro interprete. Premiare solo uno dei due sarebbe stato sminuente per l'altro. O tutti e due o nessuno dei due.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 T
1303 - 3d2047 - sights of death
 T
22 jump street
 T
3 days to kill
 T
365 paolo fresu, il tempo di un viaggio
 T
adhd - rush hourafflictedana arabia
 T
anarchia - la notte del giudizio
 T
babysittingblue ruin
 T
bologna 2 agosto... i giorni della collera
 T
cam girlcan't stand losing you
 T
carta bianca
 T
cattivi vicini
 T
chef - la ricetta perfetta
 T
controra - house of shadows
 T
dom hemingway
 T
dragon trainer 2
 T
e fu sera e fu mattina
 HOT T
edge of tomorrow - senza domani
 T
era meglio domani
 T
femen - l'ucraina e' in venditafrances ha
 T
gabrielle - un amore fuori dal coro
 T
gebo e l'ombra
 T
ghost movie 2 - questa volta e' guerra
 T
giraffada
 HOT T
godzilla (2014)
 T
goool!
 T
grace di monaco
 T
hercules - il guerrieroi muppet 2
 NEW T
il fuoco della vendetta - out of the furnace
 T
il magico mondo di oz
 T
il pianeta delle scimmie: revolution
 T
in ordine di sparizione
 T
incompresa
 T
insieme per forza (2014)
 T
instructions not included
 NEW T
into the storm
 T
io rom romantica
 T
io vengo ogni giorno
 T
jersey boys
 T
la gelosia
 T
la madre (2014)
 R T
la pioggia che non cade
 NEW
la ragazza del dipinto
 T
la ricostruzione
 T
le cose belle
 T
le meraviglie
 T
le origini del male
 T
le week-end
 T
l'estate sta finendo
 T
liberaci dal male
 T
mademoiselle c
 T
mai cosi' vicini
 T
maicol jecson
 HOT T
maleficent
 T
maps to the stars
 NEW
mud
 T
non dico altro
 NEW T
one on oneonly lovers left alive
 T
padre vostro
 T
pane e burlesque
 T
paranormal stories
 NEW T
pazza idea - xenia
 T
per nessuna buona ragione
 T
pinuccio lovero - yes i can
 T
piu' buio di mezzanotte
 NEW T
planes 2 - missione antincendiopoliziotto in prova
 T
provetta d'amore
 T
quel che sapeva maisie
 NEW
quel momento imbarazzante
 T
ragazze a mano armata
 T
resistenza naturalerio 2096 - una storia d'amore e furia
 T
rompicapo a new yorksharknado 2: the second one
 T
sogni di gloria
 T
song of silence
 T
st@lker
 T
step up all instories we tellsurrounded
 HOT R T
synecdoche, new york
 T
the best man holiday
 T
the big wedding
 T
the congress
 NEW
the damned
 T
the dark side of the sun (2011)
 T
the gambler
 NEW T
the stag - se sopravvivo mi sposo
 T
thermae romae
 HOT T
transformers 4 - l'era dell'estinzione
 T
tutta colpa del vulcano
 T
tutte contro lui - the other womantutte le storie di piera
 T
un amore senza fine
 T
un insolito naufrago nell'inquieto mare d'oriente
 T
una notte in giallo
 NEW T
under the skin (2013)
 T
walesa: uomo di speranza
 T
we are the best!we are what we are (2013)
 HOT R T
x-men - giorni di un futuro passato

872929 commenti su 30974 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net
Division: Workless