old boy regia di Chan-wook Park Corea del Sud 2004
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

old boy (2004)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film OLD BOY

Titolo Originale: OLD BOY

RegiaChan-wook Park

InterpretiChoi Min-sik, Ji-tae Yu, Gang Hye-jung

Durata: h 2.00
NazionalitàCorea del Sud 2004
Generethriller
Al cinema nel Maggio 2005

•  Altri film di Chan-wook Park

•  Link al sito di OLD BOY

Trama del film Old boy

Oh Dae-su è un uomo ordinario, felicemente sposato e con una figlia che adora. Un giorno viene rapito e si ritrova imprigionato in un rifugio privato. Tutti i suoi tentativi di fuga e di suicidio falliscono, ma quando scopre che sua moglie è stata brutalmente assassinata giura vendetta all'uomo che gli ha rovinato la vita...

Film collegati a OLD BOY

 •  MR. VENDETTA - SYMPATHY FOR MR. VENGEANCE, 2002
 •  LADY VENDETTA - SYMPATHY FOR LADY VENGEANCE, 2006

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,33 / 10 (415 voti)8,33Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Old boy, 415 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 6   Commenti Successivi »»

rockyeye  @  12/07/2014 19:51:42
   9½ / 10
Credo si sia già detto tutto.... Film MAGNIFICO sotto tutti gli aspetti! Park è uno dei migliori registi contemporanei

marco10  @  01/06/2014 19:43:33
   9 / 10
film veramente bello

Oibaf  @  19/04/2014 02:55:48
   9½ / 10
Un pugno nello stomaco, Old Boy è thriller, noir e pulp messi insieme. Un capolavoro di regia, recitazione, trama, con un finale che lascia basiti. Sarò alla 4/5 visione ma ogni volte che lo vedo rimango affascinato da tanta bellezza. Consigliatissimo!!!

topsecret  @  11/04/2014 14:54:29
   8 / 10
Bello e visionario è uno dei film più suggestivi e cupi che mi sia capitato di vedere.
Immagini e scene di grande impatto visivo ed emozionale non lasciano scampo per la dose di passione e crudeltà che mostrano, scandite peraltro da una colonna sonora azzeccata e molto incisiva.
Se non il migliore, almeno alla pari con il successivo della trilogia della vendetta.
Assolutamente da vedere e consigliare.

uito  @  19/03/2014 13:57:13
   6½ / 10
Al di la del plot sulla vendetta (peraltro stilisticamente ineccepibile) trovo che il messaggio conduttore del film sia che da ogni azione (anche la più insignificante) possiamo aspettarci una conseguenza (anche la più devastante....). Tuttavia il film non mi ha coinvolto in maniera particolare considerando anche alcune situazioni poco congeniali al contesto generale della pellicola (quasi comiche...come per es il lungo piano sequenza del combattimento.....). Nel complesso un film con alti e bassi che non mi trova molto d'accordo con la media dei voti sin qui espressa.

GianniArshavin  @  09/03/2014 19:57:52
   8 / 10
Old boy di Chan-wook Park è sicuramente uno dei film più importanti degli ultimi 15 anni di cinema internazionale.
Questa pellicola ormai famosa in tutto il mondo e da molti considerata un capolavoro assoluto è effettivamente un lavoro che merita la fama che negli anni si è guadagnato.
La trama può apparire non molto originale,visto che il tema è quello della vendetta,ma il regista è geniale nel dare alla sua storia dei risolti inaspettati,coadiuvato dalla sua regia moderna e coinvolgente.
Infatti l'intreccio narrativo è sapientemente gestito e per tutta la durata del film non riusciremo mai a staccare gli occhi dallo schermo per capire cosa sta succedendo. Inoltre la vendetta che il protagonista vuole perpetrare ai danni dei suoi aguzzini non viene rappresentata in maniera banale ma anzi carica e piena di simbolismi e significati allegorici.
La regia di Chan-wook Park è moderna e ricercata e le sequenze da ricordare sono davvero tante. Il ritmo (a differenza del precedente "Mr. vendetta") è sostenuto e la violenza c'è ma non in maniera eccessiva se escludiamo un paio di situazioni. Alcune trovate invece possono essere considerate di cattivo gusto (il polipo o il riferimento a Sylvia Plath) ma fortunatamente l'autore coreano non scade nel gratuito e non perde mai del tutto la bussola.
Bene il cast ed anche il comparto sonoro accompagna degnamente le gesta dei protagonisti. Il finale poi è un qualcosa di inaspettato ed è letteralmente un pugno dello stomaco anche per lo spettatore più abituato a vedere cose "estreme".
Quindi in conclusione Old boy è meritatamente considerato uno dei migliori prodotti del cinema moderno a firma di uno dei registi più innovativi e preparati del panorama mondiale. L'opera riesce a miscelare al meglio azione e sentimenti,violenza e dolcezza,contenuti profondi e momenti più "tamarri" che insieme vanno a costituire un film imperdibile e consigliato a chiunque.

david briar  @  03/03/2014 12:22:09
   8 / 10
Ormai conosciuto e celebrato in tutto il mondo,"Old boy" è uno di quei pochi film che può già ambire alla definizione di classico moderno,per tutta una serie di qualità che lo rendono un'opera imprescindibile e soprattutto varia,nonostante una trama sulla carta piuttosto limitata.Tarantino ha espresso la sua invidia,e a ragione,visto che il suo Kill Bill con un film come questo,a mio parere,non può neanche competere.

A sconvolgere in particolare è la quantità di generi che abbraccia la pellicola.Non mancano le scene da thriller,horror e azione,ma a volte assume i connotati del giallo nella risoluzione dell'enigma,con alcuni momenti da commedia nera in cui non sappiamo se ridere o piangere(emblematica una frase ormai diventata iconica del protagonista).Il tema principale,quello che smuove tutto,non è la vendetta,ma l'amore,quello vero,che condiziona le scelte di una vita intera,con il rischio di poterla rovinare.La vendetta è quello che consegue al fallimento di un amore:una vendetta vuota e disperata che non da nulla,con un rapporto ambiguo fra carnefice e vittima.Il pessimismo sulla stupidità della natura umana permea nell'opera,con un finale amaro ma con uno spiraglio di luce.

Chan-wook Park è un maestro ad esprimere messaggi di tale potenza e varietà,con uno stile personale pieno di invenzioni interessanti,e inquadrature spesso claustrofobiche,che danno l'idea di essere costantemente all'interno di una prigione interiore.Molti citano le scene di violenza,tutte riuscitissime(in particolare un combattimento "uno contro tutti" è incredibilmente realistico,e sembra uscito da un videogioco),ma a colpirmi di più è stato un flashback girato con voyeur che assume maggiore significato proprio partendo dalla messa in scena.

Qualche dubbio ce l'ho giusto sul montaggio,inefficace in qualche cambio di scena poco chiaro e forzato,ma si tratta di episodi isolati.Il cast è discreto,con picchi notevoli negli ultimi 20 minuti,molto intensi.

Non un capolavoro assoluto,ma un gran film su cui c'è molto da riflettere anche dopo la visione.
Magnifico,da non perdere..

RDN92  @  02/03/2014 15:10:24
   8½ / 10
Non si può fare una recensione dettagliata di questo film, si rischia altrimenti uno spoiler grande quanto una casa. Dico soltanto che è uno dei più intricati, coinvolgenti, scioccanti thriller che abbia mai visto. La trama intriga dall'inizio alla fine, e che fine! Non ti aspetti un colpo di scena di tale portata, così ingegnoso e crudele. Un film che affronta con maestria il tema della vendetta e ciò che comporta nella vita del perseguitato e del persecutore. Un capolavoro originale, per chi ama i thriller super ingarbugliati questo è un "must see" assoluto.

alepr0  @  06/02/2014 01:24:53
   8½ / 10
Film bellissimo. Da vedere. Trama ottima.

pak7  @  05/01/2014 04:15:11
   9½ / 10
Come scrissi in altre occasioni, tante volte faccio fatica a trovare le parole per commentare un film, sia che esso sia un capolavoro, bello o mediocre. Ma per i capolavori ci riesco meglio.
Oldboy lo è di fatto, soggettivamente ma anche oggettivmente. Tante volte si è parlato della differenza tra un voto oggettivo ( più razionale) e quello soggettivo (più di cuore), ma alcune volte la ragione e il sentimento si uniscono. Oldboy è un capolavoro, un'opera che tanti registi americani se la sognano, una pellicola di in un'intensità pazzesca fin dai primi minuti, momenti di grande Cinema, ma che dico momenti... in realtà cfi troviamo davanti a due ore così: emozione. Emozione nel dire che mi ero sbagliato sui film orientali, è brutto dare pregiudizi su una cosa che non si conosce, ed è anche un pò infantile. La realtà è che, negli ultimi tempi, specialmente dopo aver visto Castaway on the Moon, ma soprattutto questo Oldoboy, la voglia di dire e di ribadire quanto mi ero sbagliato è tanta.
Oldboy è di una finezza incredibile, ma allo stesso tempo di una violenza, anche psicologica, inaudita, con una delle scene che più mi ha fatto rabbrivvidire da quando guardo film, e che comunque lascia basiti, e chi ha visto il film, sa a cosa mi riferisco.

sossio92  @  23/12/2013 18:17:19
   8 / 10
Gran film , geniale , disarmante , attori bravissimi , dialoghi stupendi , altra perla orientale !!! consigliato .

Lillipuzziana  @  20/12/2013 13:28:55
   9½ / 10
Volendo banalizzare, un po' Tarantino, un po' Matrix, un po' molto orientale.
Io l'ho trovato eccellente, su tutti i livelli.
L'unica cosa che forse non mi ha colpito particolarmente è la colonna sonora, che funziona benissimo in ogni modo, ma forse perchè c'erano altre cose ad attrarmi l'attenzione. Per esempio:

-una sceneggiautra avvincente e ben svolta a livello cinematografico
-una fotografia e un montaggio SPETTACOLARI, davvero il regista non ha paura di sperimentare con la telecamera e con le inquadrature. A tutto questo si aggiunge una scenografia strepitosa (se vogliamo anche piuttosto facile) e un ottimo uso dei colori.
-un'interpretazione sublime del protagonista
-alcune scelte registiche indimenticabili che a mio parere fanno sembrare gli ultimi Tarantino (da Kill Bill in poi) dei fumetti edulcorati.

Atmosfere stranianti (non si capisce mai dove si trovi realmente il personaggio, quasi la totalità delle scene è girata in interni di palazzi), trama in grado di coinvolgere e mantenere incollati allo schermo, una forte (ma abilmente inserita tra le righe) critica alla società e ai suoi valori disumanizzati e disumanizzanti, e tutto condito da un umorismo stile asiatico che alleggerisce di tanto in tanto dando un tocco di leggero grottesco a molte situazioni.
Non per deboli di stomaco o per un appuntamento, questo è chiaro: ma per chi vuole vedere del cinema vero.

Charlie Firpo  @  13/12/2013 09:55:44
   6½ / 10
Una mezza delusione, film che non ha quasi nulla di memorabile e con una trama molto articolata che si snoda in vari punti con fatica, belle alcune inquadrature, passabili gli attori, ma nulla di più anzi dopo un' ora comincia pure a stufare per poi culminare in un finale non del tutto soddisfacente... c'è di meglio in giro!

Film visto ieri e già quasi del tutto dimenticato.

1 risposta al commento
Ultima risposta 21/12/2013 11.15.08
Visualizza / Rispondi al commento
Spera  @  04/12/2013 10:26:47
   9 / 10
"Il film che avrei voluto fare"
Quentin Tarantino

"Al posto di Django unchained"... aggiungerei

Capolavoro

maitton  @  03/12/2013 22:31:19
   9 / 10
ecco cosa intendevano con "la vendetta e'un piatto che va servito freddo "

Invia una mail all'autore del commento XanaX  @  01/12/2013 16:38:08
   9 / 10
Rivisto su Cielo!!! Chan-wook Park è un grande! Che film... nonostante possa essere uno di quei film che una volta visti sai tutto, si lascia guardare all'infinito!

Manticora  @  29/11/2013 11:06:09
   8 / 10
Park Chan Wook è il mio regista coreano preferito, capace di esplorare l'animo umano in maniera mai banale, sempre univoca, e con un fine. Pensare a Stoker, il suo esordio in america. o al fatto che Old boy è stato rifatto da Spike Lee fà capire che è comunque un regista che lascia il segno, mai commerciale, che segue spesso strade tortuose ma invitanti. Old Boy è tratto liberamente dal manga omonimo, non dimentichiamolo, Park asciuga il materiale di partenza ( 10 volumi) trasformandolo nel primo capitolo della sua personale trilogia della vendetta. Il girone dantesco di Dae-su il protagonista, può sembrare contorto, ma non lo è.. la sua trasformazione nel "mostro" è causa di un errore d'infanzia, perchè Dae-su parla troppo. In mezzo la sua reclusione per 15 anni, con unica compagna la televisione per non impazzire, aggrapparsi alla speranza della fuga, anche se tutto è stato preparato dal suo aguzzino, in mezzo violenza e solo violenza, una colonna sonora iconica e alla fine

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
"sorridi e il mondo sorriderà con te, piangi e piangerai da solo"

endriuu  @  28/11/2013 23:18:07
   10 / 10
appena rivisto su cielo questa sera. capolavoro, poesia pura.

sahles  @  17/11/2013 12:19:21
   1 / 10
L'ho visto solo perchè attirato dai tantissimi commenti positivi. A me sinceramente non è piaciuto per niente e resto perplesso..forse mi è sfuggito qualcosa perchè normalmente i commenti che leggo qui sono in linea con i miei gusti...

2 risposte al commento
Ultima risposta 28/11/2013 23.45.02
Visualizza / Rispondi al commento
Oh Dae-su  @  13/11/2013 11:37:34
   9½ / 10
Ed eccomi arrivato a commentare e valutare uno dei miei film preferiti.

Prodotto coreano lucente, il capolavoro di Park Chan-Wook è rabbioso, vendicativo, crudo ma d'altro canto poetico, emozionante, raffinato ed elegante.
Emblema di un cinema, quello asiatico ricco di fascino, legato all'esasperazione dei contenuti, alla teatralità delle scene, alla schizofrenia ricorrente, al ritmo altalenante ma sempre coinvolgente.
Sarò sicuramente di parte, ma a me questo film riesce a trasmettere qualsiasi sensazione, a seconda della scena che ho davanti..
Si comincia in maniera compassata, con un'analisi superficiale del personaggio, racchiuso immediatamente e senza un'apparente ragione in una cella, dove passerà anni. In quel contesto claustrofobico e opprimente avremo modo di conoscere il protagonista, lo vedremo nudo e isolato, nel vano tentativo di analizzarsi, di esaminarsi e di ripercorrere la propria vita, i propri errori.
Tutto ciò lo porterà al limite, coverà una grande sete di vendetta e da quel momento la sua unica ragione di vita, una volta fuori, sarà quella di trovare chi gli ha fatto questo, scoprire il perché, ed ucciderlo.
Prima che riesca a scappare, verrà liberato senza alcun preavviso, e si troverà nel bel mezzo del nulla, e soprattutto solo, finché non troverà una giovane ragazza che si interesserà a lui e alla sua storia.
Il film prosegue con un alternanza tra scene estreme, violente e pulp, a momenti puramente poetici e stilisticamente impeccabili, le indagini proseguiranno ed il supporto di alcuni flashback, saranno essenziali per risolvere l'enigma.
La parte conclusiva è una delle più belle che abbia mai visto.. per non parlare del pugno nello stomaco che arriva col colpo di scena finale e la successiva conseguenza dei fatti.
La colonna sonora è semplicemente perfetta, la regia pure, la fotografia splendida, la sceneggiatura seppur leggermente forzata regge bene, le prove degli attori migliorano con l'andare avanti del film.
Per me è un capolavoro. Lo adoro.

TheShadow91  @  29/10/2013 02:31:03
   8 / 10
Non un capolavoro,a causa del fatto che per gran parte del film la narrazione è molto lenta e mostra poca enfasi,oltre che un filo logico molto labile.Tuttavia finalmente,dopo tanti minuti,la trama si mostra finalmente per quella che è...cruda,geniale e sorprendente;perfino le recitazioni degli attori sembrano migliorare di pari passo col progredire del film.Ottima la regia,in particolare nel momento del combattimento a scorrimento orizzontale,farcita poi con vari tocchi di classe orientale qua e la(l'uso del martello è una vera chicca).Rischia veramente di annoiare,ma fino alla fine non delude

DEX1982  @  20/10/2013 14:16:40
   10 / 10
uno dei film più belli degli ultimi 30 anni
un'altra dimostrazione di superiorità del cinema coreano rispetto al cinema americano odierno

park chan wook è uno dei migliori registi al mondo attualmente

Lenina80  @  22/09/2013 16:33:48
   5½ / 10
Tantissimi voti più che positivi e per questo motivo l'ho guardato ma...opinione mia non è per me...a volte esagerato ed esasperato (ma è tipico dei film orientali), l'ho trovato disturbante e per questo motivo non mi è piaciuto. A tratti anche difficile da seguirne la trama...

genki91  @  10/09/2013 03:47:39
   8 / 10
Seppur esagerata e quasi implausibile in un mondo normale, la pellicola coreana resta una perla di rara bellezza. Esteticamente splendida, eticamente superba. Il raggiungimento di un obiettivo è messo alla base del film, i protagonisti ci girano attorno, ognuno al proprio. Danzante dramma orientale di rara bellezza.

Blatta Blasfema  @  04/08/2013 02:40:43
   9 / 10
Meraviglioso! Mi ha rapito e incollato allo schermo, trama geniale e ben articolata, spiazzante il finale.
Bisogna vederlo davvero.

Domius  @  30/07/2013 12:23:13
   6½ / 10
Ritmi troppo serrati, inquadrature particolari, una trama difficile da seguire e comprendere. L'antagonista è davvero un grande, per il film l'ho trovato noioso e non avvincente

Melefreghista  @  24/07/2013 21:24:42
   10 / 10
Non saprei da dove cominciare, è sicuramente il miglior film degli ultimi 15 anni.
Geniale, spietato, poetico, malinconico, filosofico, cinema all'ennesima potenza.

Pellicola che si conquista una pagina nel grande libro della storia del cinema.

PROIETTATELO NELLE SCUOLE

Permettetemi una battuta di cattivo gusto... dopo il remake di Spike Lee credo che il KKK aumenterà i suoi adepti.

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/11/2013 10.42.21
Visualizza / Rispondi al commento
Lucignolo90  @  08/07/2013 20:02:28
   9½ / 10
Uno dei migliori film della decade 2000-2010


Un film che ti fà vedere come DEVE essere fatto un certo tipo di cinema d'azione, tempi perfetti, colpi di scena incredibili, recitazione alienante nella sua spirale folle ma anche dolcissima quando si trova insieme alla ragazza, invenzioni visive magnifiche (la formica nella metro), colonna sonora adattissima a ogni scena e varia, finale che ti resta impresso a vita probabilmente, film molto violento ma è violenza che non pesa poi troppo nemmeno ai più sensibili perchè è parte di un contesto talmente dinamico che hai solo il tempo di pensare a quanto tutto sia fottutamente architettato in modo inverosimilmente perfetto. E' come un colpo di biliardo che fà andare tutte le palle in buca in un colpo solo....non vuol dire che se sei un regista capace ti possa ugualmente riuscire di fare un film così; a Chan wook Park e successo e credo non capiterà mai più, infatti gli altri due film della trilogia sono ottimi (specie il terzo IMO) ma non arriveranno mai a un livello del genere.

MonkeyIsland  @  14/06/2013 16:42:47
   9½ / 10
Un film da vedere a tutti i costi e da diffondere in virtù del fatto che gli americani ci faranno su un remake tanto inutile quanto potenzialmente dannoso verso quest'opera di clamorosa bellezza.

farfy  @  25/05/2013 18:57:13
   9 / 10
Mi è piaciuto molto, perché scorre sulla fragilità dell'anima senza ricorrere a immagini stereotipate. L'immagine della prigione, dentro il palazzo, è bellissima, perché conserva qualcosa che si avvicina agli incubi notturni. E' agghiacciante ed emozionale allo stesso tempo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Crazymo  @  25/04/2013 02:00:43
   9 / 10
Magnifico film sulla vendetta diretto dal bravissimo Park Chan-Wook. Il film è un capolavoro sia dal punto di vista tecnico (Regia geniale, virtuosa, sempre piena di idee, con continui inserti che rendono il tutto più stiloso, un esempio è la traiettoria che anticipa ciò che sta per fare il protagonista col suo martello, poi magnifiche le ambientazioni e le illuminazioni e bravissimi tutti gli attori, soprattutto il protagonista) che dal punto di vista della storia, con colpi di scena ben congegnati e uno svolgersi appassionante e geniale, fino al finale che è dapprima fortissimo psicologicamente (La scena in cui Dae-Su implora Woo-jin) e poi quasi un rilassamento per i nervi, che ci permette di riflettere sul profondo significato del film insieme al sorriso spensierato ma al tempo stesso amaro del protagonista. Avrei preferito un paio di minuti in più, ma comunque perfetto. Magnifico, non c'è che dire, un autentico capolavoro, fra i migliori film della decade scorsa.

TonyStark  @  29/03/2013 00:56:39
   8½ / 10
sinceramente non mi aspettavo un film così bello.
soltanto una mente geniale poteva elaborare una storia così perfettamente spietata di vendetta.

Badu D. Lynch  @  21/03/2013 01:15:03
   10 / 10
Capolavoro.
La vendetta perfetta. Emozionante, spietato e geniale.
La tragedia greca che incontra il manga giapponese.
Tra i migliori film dal 2000 ad oggi.

2 risposte al commento
Ultima risposta 21/03/2013 12.44.22
Visualizza / Rispondi al commento
NotturnoInRosso  @  20/03/2013 00:15:18
   8 / 10
Ottimo film. Io il cinema asiatico in genere lo evito proprio, troppo cerebrale per i miei gusti, ma questo film l'ho guardato proprio volentieri. La trama è un pò inverosimile a dir la verità, ci sono delle cose che non meritano tutto il casino che salta fuori, ma ciò non diminuisce il valore della pellicola. E' una piccola perla a tinte fortissime, decisamente pulp la regia. Ottime pure le inquadrature e la fotografia, che rendono perfettamente l'aria malsana dell'intera pellicola. attenzione, non è un film per tutti, soprattutto per gente facilmente impressionabile. Secondo me un pò sottotono la parte iniziale dove


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Rimane cmq una chicca che consiglio decisamente

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Egobrain  @  09/03/2013 00:27:32
   8½ / 10
Il cinema asiatico si avvale di un senso artistico e narrativo che poche realtà contemporanee gli sanno tener testa.
Old Boy ne è l'esempio lampante.Una pellicola impressionante,ipnotica,dalla quale ne usciamo disarmati al cospetto di tanta classe.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR pier91  @  05/03/2013 21:41:28
   10 / 10
Spoiler presenti.

Una spirale inchiostrata per scandire gli anni sulla pelle. Al quindicesimo tatuaggio Taesu ritorna all' aria, all' altro, all' oggetto del desiderio. Cerca, rievoca, e rievocando punisce, col suo fumettistico martello. In un piano sequenza da gioia ventrale, sfonda un muro umano, lo rende orizzontale.
Ipnoticamente (geneticamente) si innamora; di una solitudine acerba, ragazza col mascara sciolto dal pianto, passeggera di un treno kafkiano. Taesu nuota dentro Mido, poi le asciuga i capelli come fosse la sua bambina. Scopertala davvero figlia, sacrifica a Wujin l' organo imperdonabile, lingua di cane tragicamente distratto.
Wujin e la sua lentissima detonazione d' odio sono giunti all' ultimo guizzo di polvere. Taesu no, ama troppo la vita, anche se è quasi tutta rimpianto, e granelli di felicità che provocano frane immense.
In un luogo che la neve ha privato di identità e memoria, anche gli affetti ritrovano una dimensione assoluta, bianca, senza confini. Le parole pronunciate da Mido cristallizzano il più inalienabile dei sentimenti. Scrivono, con "Ferro3", un miracolo tutto coreano.

3 risposte al commento
Ultima risposta 21/12/2013 11.17.39
Visualizza / Rispondi al commento
NutriaDanzante  @  12/01/2013 14:18:10
   7 / 10
Sicuramente non è un film adatto a tutto il pubblico ma va ricercato.
La mente perversa dei personaggi è davvero complicata, sembra diversa tra loro ma in fin dei conti protagonista e antagonista sono legato dallo stesso destino.
Non mi ha entusiasmato gran chè ma apprezzo la stranezza del film. quello che mi ha poco convinto è il montaggio, lascia spesso buchi vuoti. La sceneggiatura invece fila molto bene e devo dire che colpisce nel segno.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  18/12/2012 17:47:35
   8 / 10
Ottimo film di Park. Molto buono tecnicamente con una storia interessante e coinvolgente. Anche le scene più dure non scadono mai in un esibizionismo compiaciuto. Sicuramente da vedere, come tutta la trilogia della vendetta.

deliver  @  16/12/2012 12:34:35
   9 / 10
Film spesso legato e pubblicizzato dal commento famoso di Tarantino "Il film che avrei voluto fare". Ma Tarantino se lo può solo sognare di tirare fuori una sceneggiatura e uno stile del genere.

I meriti di Park sono molteplici. Anzitutto il montaggio, frenetico, ricco di flashback e di continui spostamenti di sguardo tesi a racchiudere il senso di "legame" molto approfondito nel film. Poi la sceneggiatura con un riuscitissimo colpo di scena finale. Anche qui, va detto: poteva venirne fuori una guazzabuglio e la capacità del regista e autore si insinua proprio in questa evitata catastrofe trasformata in un'opera magistrale.

Al centro della vicenda il tema della vendetta. Non dico nulla di più sulla trama, anche se come capirete, Park ci fornisce un ritratto della vendetta quantomai realistico: un inutile esercizio che non ci ridarà il maltolto ma che anzi ci lega sempre di più ad un passato che vogliamo dimenticare e che finisce per distruggere. La vendetta come scopo di vita e che dunque consuma la vita.
L'uomo necessitato al male, ma anche la caduta di un uomo e parlo di Dae-soo, il protagonista umiliato e offeso.

Bisogna vederlo, uno dei frutti migliori della nouvelle vague del cinema asiatico.

OldBoy  @  12/12/2012 18:33:30
   10 / 10
Una parola: CAPOLAVORO

dils  @  06/12/2012 11:03:54
   10 / 10
Spettacolare..uno dei film che per trama realizzazione, cast e fotografia merita a pieno titolo tutti gli elogi che ha ricevuto.
Un capolavoro!

M.R.  @  23/11/2012 23:08:22
   10 / 10
UN CAPOLAVORO CON UN FINALE SORPRENDENTE.
UNO DEI MIGLIORI THRILLER CHE ABBIA MAI VISTO...UNA VENDETTA COSI' ELABORATAMENTE SPIETATA, UNA VENDETTA CON LA V MAIUSCOLA PROPRIO COME IL FILM GIAPPONESE "CONFESSIONS" DI Tetsuya Nakashima, altra perla del cinema asiatico. DA VEDERE!!

Invia una mail all'autore del commento diderot  @  20/11/2012 14:22:42
   8 / 10
Un film pulp davvero sorprendente, una storia di vendetta originale che tiene incollati dall'inizio alla fine anche grazie a un'ottima regia e fotografia. La storia si evolve con semplicità, il racconto è chiaro e fluido fino al finale. Credo che resterà nei miei ricordi per un bel pezzo... ve lo consiglio!

InvictuSteele  @  25/10/2012 23:20:31
   9½ / 10
Ho comprato il dvd dopo che ne avevo sentito parlare bene. Che dire? un capolavoro pulp, uno di quei film che ti entrano dentro e non ti lasciano più, veramente splendido.

SelFxTreem  @  25/10/2012 13:54:37
   9 / 10
Questo non è un film di azione o violenza a caso. Andrebbe visto secondo me solo che per il finale veramente pazzesco. La storia è una delle più belle dei film che abbia visto ultimamente... Il resto può anche passare in secondo piano (ma è di buona qualità). E' il primo film che vedo di questo regista e non credo sarà l'ultimo.

Invia una mail all'autore del commento Laisa  @  22/10/2012 23:07:12
   9 / 10
è geniale. Oh Dae-su anticipato sempre di una mossa, per tutto il film. Oh Dae-su come un criceto su una ruota alla fine sarà costretto a girare e girare e girare...sulla frase: "voi riuscirete a fare lo stesso?".
Geniale.

5 risposte al commento
Ultima risposta 24/10/2012 12.27.24
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE amterme63  @  28/09/2012 22:59:13
   8½ / 10
E' un film che mi ha molto impressionato e ho capito che il suo maggior pregio è proprio questo: il potere di suggestione sullo spettatore. La storia non è credibile, i fatti e le ragioni narrate estreme, i personaggi sono fatti vivere in una specie di limbo quasi separato dal mondo ordinario, insomma la storia appare quanto mai artificiosa e fatta apposta per appartenere esclusivamente al mondo del cinematografo. In effetti "Old Boy" in qualche maniera rientra nei canoni dei film di genere; ad esempio può essere preso come film tipico della serie "offesa-vendetta", molto comune nel cinema orientale. Anzi il film vuole apparire proprio come appartenente alla tradizione dei generi, tra l'altro attingendo con citazioni all'immaginario collettivo culturale comune (rientrando nei canoni dell'estetica postmoderna). Inoltre segue la moda dell'estremo, tratto tipico anche questo dell'intrattenimento postmoderno (argomenti estremi come incesto, scene molto forti con tagli, estrazioni o amputazioni).
Chan-wook Park però usa i canoni estetici postmoderni non come fine ma come mezzo. In altre parole trascende il genere, lo usa come semplice strumento per trasmettere messaggi più profondi e più seri della pura distrazione emotiva o del divertimento insolito tramite meraviglia. Qui si rientra nella tradizione e nell'esigenza orientale di spiritualizzare ogni aspetto anche materiale e (a)normale del vivere umano. Per questo pure le vicende tipiche di uno spettacolo postmoderno estremo diventano l'occasione per scandagliare l'animo umano, metterlo alla prova, denudarlo. Ed è qualcosa che colpisce e rimane impresso. Tramite Oh dae-su proviamo anche noi a entrare psicologicamente e emotivamente in situazioni e stati che mettono a durissima prova qualsiasi persona. La storia è artificiosa ma i sentimenti sono veri, terribilmente veri.
Come riesce Chan-wook Park a ottenere tutto questo? Tramite un abilissimo mix di ritmo visivo accellerato, narrazione molto sincopata ed ellittica, notevole fantasia, grande abilità e inventiva nel presentare i punti di vista, estrema varietà nei modi di visualizzazione e rappresentazione delle singole scene. E' un mix unico, irripetibile, che affascina, prende, cattura. E' cinema assolutamente particolare, molto ricco e potente.
Ci troviamo quindi davanti di continuo qualcosa di emotivamente rilevante, il film non ha pause, cadute, è di una tensione emotiva continua. La prima parte si basa tutta sulla sincope e sul ritmo. La seconda invece, a quadro spirituale delineato, rallenta il ritmo, soppessa, mostra impietosa i risultati delle torture emotive che i due protagonisti si infliggono l'un l'altro.
Sì perché il film in qualche maniera è una velata critica alla tradizione orientale della vendetta. Il raggiungimento dello scopo (la soddisfazione di vedere il nemico umiliato e punito) non procura sollievo o pace, anzi rovina l'anima del vendicatore, incrudelisce e lascia strascici deleteri. La vendetta distrugge anche chi la perpetra.
Infine il film è una celebrazione dell'amore in sé, amore bello indipendentemente dai tabù anche ancestrali che la razza umana si è autoimposta. Diciamo che l'amore è più forte dei legami del sangue, ma questa non è una novità (si pensi al mito di Edipo).
Questi universali nobilitano ancora di più un film di per sé bello e visivamente sublime.

BlueBlaster  @  05/09/2012 01:17:27
   5½ / 10
Un film malato e tipicamente orientale...cinico e disturbato con i suoi pochi dialoghi, le scene forti e la fotografia/scenografia malsana!
Interessante la storia ma non mi ha fatto gridare al miracolo!

Naitsirk  @  07/08/2012 14:59:17
   9 / 10
Capolavoro di Wook Park, dalla perversa trama alla fantastica c.sonora, tutto calcolato perfettamente. Maestosa pellicola coreana.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  11/06/2012 13:29:05
   9 / 10
Diciamo subito che la parte iniziale e quella finale sono praticamente perfette, in particolare la fase conclusiva è un qualcosa di fulminante e sbalorditivo, difficile (impossibile) togliersela dalla testa. Non proprio perfetta è invece la parte centrale che vive di alti e bassi tra sequenze che definirei pulp, un paio di sequenze d'azione fatte non proprio benissimo e qualche passaggio poco comprensibile indice di una sceneggiatura non esente da qualche piccolo difettuccio. Gran parte dei difetti passa però in secondo piano una volta conclusa la visione del film, le cose che rimangono impresse sono altre come il già citato finale. Per la verità anche questo è un po' forzato ed esagerato alla tipica maniera dgli orientali, cosa che magari a qualcuno potrebbe non andare giù, è però innegabile che il colpo di scena che si palesa ai nostri occhi è inaspettato e assolutamente riuscito, realistico o no che sia.
Molto buone le recitazioni e ottime le musiche.

Sicuramente uno dei migliori film sulla vendetta che abbia mai visto. Il migliore in assoluto? No! Almeno per me "Kill Bill" rimane una spanna sopra. É comunque un film di cui consiglio la visione senza riserve, sconsigliato solamente a chi prova un odio profondo per le pellicole orientali.

Greengoblin  @  05/06/2012 22:44:09
   10 / 10
Io non posso dare meno di 10 al film che mi ha fatto conoscere il cinema coreano e mi ha fatto letteralmente innamorare di esso. Il film è perfetto e superbo sotto ogni aspetto,la trama è originale e convincente e la recitazione e l'espressività dell'intero cast è qualcosa di eccezionale,è difficile che un film riesca a farmi emozionare,beh questo c'è riuscito appieno.

sepho  @  30/04/2012 02:00:41
   9 / 10
Che film...sono rimasto piacevolmente sconvolto.

Fotografia e scenografia eccezionali e una trama drammatica,misteriosa e straziante.
Da vedere almeno una volta.

Sbrillo  @  01/03/2012 02:11:17
   3½ / 10
film con una trama da vomito, che tende ad annoiare e a volte difficilmente comprensibile e di cattivo gusto.....
ho letto nei commenti precedenti "film non per tutti"...
esatto..! sicuramente non per me...!

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/06/2012 05.04.13
Visualizza / Rispondi al commento
SplattErotiK  @  10/02/2012 23:22:21
   10 / 10
"Odl Boy" è un capolavoro, in tutto e per tutto impeccabile.
"Old Boy" è spietato, angosciante, straziante.
"Odl Boy" è OLTRE: va visto per forza.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

guidox  @  30/12/2011 01:30:53
   7 / 10
il devastante impatto iniziale è cruda bellezza allo stato puro, ma paradossalmente fa si che la parte centrale non sia assolutamente all'altezza del preludio.
la parte finale risolleva in gran parte tutto il film, ma fondamentalmente ormai la forma ha preso campo nei confronti della sostanza.
troppa paranoia, anzi meglio: troppa morbosità.
è sempre il fine a se stesso che non mi fa essere di manica larga nei confronti di prodotti del genere, che rischiano di divenire parodie di loro stessi.
comunque tantissimi spunti di qualità, da vedere assolutamente.

Bobby Peru  @  29/12/2011 21:14:32
   9½ / 10
C'è poco da aggiungere a quanto già detto, va visto, deve essere visto. è bello sapere che ancora c'è il cinema. Un mix di tutto... che esplode in un intreccio e in un finale a dir poco clamoroso. Capolavoro, stop.

PignaSystem  @  13/12/2011 20:08:20
   8 / 10
Pieno di scene surreali e ambigue il regista coreano Wook Park riesce a tenerti in tensione fino alla fine del film.Un colpo di scena finale che ti stravolge.

Ricky91  @  26/11/2011 01:19:24
   9 / 10
Tragedia post-moderna estrema,surreale,violenta,amorale che si conclude con un

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.
Dietro questa affermazione un vaso di Pandora dell'animo umano.

gemellino86  @  18/11/2011 01:16:02
   8 / 10
Morale pesante per un film davvero ben fatto nonostante gli attori sconosciuti e un regista esordiente. Mi è piaciuto tanto nonostante il tema non sia tra i miei preferiti. Da vedere ma non per tutti.

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/11/2011 14.15.19
Visualizza / Rispondi al commento
Larry Filmaiolo  @  07/11/2011 16:09:31
   7½ / 10
Pesante. Una sferzata di ferocia inaudita; una storia di vite distrutte e avvelenate dal demone della vendetta...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Molto ben fatto comunque.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  02/11/2011 15:34:47
   8 / 10
E penso nonostante il voto che otto sia un pò poco...
Un film davvero bello, sotto tutti i punti di vista... nonostante la durata di due ore, anche se fosse durato cinque l'avrei visto tutto senza mai annoiarmi... una storia di vendetta, molto interessante e ben realizzata. Film violento ma non troppo, più che altro la violenza è psicologica

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Consiglio caldamente a tutti questo film... eccetto naturalmente a chi si impressiona facilmente... anche se non è poi così tanto impressionante (tant'è che per la censura italiana è un film per tutti...).

5 risposte al commento
Ultima risposta 05/11/2011 15.04.22
Visualizza / Rispondi al commento
speXia  @  26/10/2011 00:46:39
   10 / 10
E dopo essersi sorbiti Mr. Vendetta arriva il vero capolavoro: OLD BOY! Tutto perfetto,trama,attori,musiche,tutto! Colpi di scena sorprendenti e un finale molto triste. Inoltre è molto più spietato di Mr. Vendetta!
Obbligatorio vederlo!
"Ridi,e il mondo riderà con te. Piangi,e piangerai da solo."
I dialoghi di questo film sono da orgasmo!

Anteros  @  22/10/2011 16:20:54
   10 / 10
FFFFFFIIIUUUU!
Momento, datemi un attimo per calmarmi, ho visto un film che mi rimbalzerà in testa per non so quanto tempo.
Straordinario, non so da dove cominciare, film perfetto in ogni suo singolo fotogramma, sceneggiatura, movimenti di macchina, fotografia e colonna sonora da brividi.
"Dae-su".

Invia una mail all'autore del commento leogreco  @  28/09/2011 21:09:23
   10 / 10
é in assoluto il miglior film che abbia visto, è geniale dai titoli di testa ai titoli di coda, un film unico nel suo genere nel quale ogni componente è espressa ai massimi livelli. La colonna sonora è stupenda, la storia è perfetta: ogni cosa arriva al momento giusto ... matematicamente. Gli attori sono bravissimi.

3 risposte al commento
Ultima risposta 29/10/2011 01.07.49
Visualizza / Rispondi al commento
chem84  @  29/06/2011 23:21:54
   7½ / 10
Voto 7 e me ne dispiaccio.
La media del sito, unita agli ottimi commenti di amici e conoscenti me lo avevano pompato in maniera esagerata e onestamente mi aspettavo qualche guizzo in più.
Trattasi in ogni caso di un gran film che forse mi è capitato di vedere nella serata sbagliata, per cui rimedierò rivedendolo al più presto.
Scena del polpo gustosissima.

franky83  @  01/06/2011 07:38:26
   8 / 10
ste 10  @  08/05/2011 15:05:39
   9½ / 10
Straordinario, il tema della vendetta sviscerato in maniera fantastica; la trama è splendida, consigliatissimo

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  03/04/2011 12:43:26
   5½ / 10
Sui livelli di lady vendetta, ad un certo punto ci si chiede se lo stupido è lo spettatore oppure il regista, dato che qualche pezzo di sceneggiatura si perde per strada. Non molto comprensibile, sostanzialmente noioso e con scene d'azione di scarsa efficacia, per non parlare di quelle drammatiche: impalpabili.

4 risposte al commento
Ultima risposta 12/04/2011 21.03.52
Visualizza / Rispondi al commento
Febby  @  02/04/2011 13:47:58
   7½ / 10
Si, carino e particolare, ma la

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
ha rovinato il film per me...

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/05/2011 11.23.22
Visualizza / Rispondi al commento
JOKER1926  @  01/04/2011 17:59:25
   4½ / 10
Quanti bei spunti presentava all'inizio questo prodotto coreano del 2004 "Old Boy" ma come spesso accade le promesse nella sfera cinematografica, nella fattispecie sviluppo di un film, perdono la propria essenza trasformandosi poi di conseguenza in un calderone di mediocrità che pesano in fine sul giudizio di una pellicola; avviene questo per "Old Boy".

Chan-wook Park si fa apprezzare all'inizio, le ambientazioni della "prigione" sono angoscianti e indubbiamente curiose, la storia sembra essere buona ma le sorprese (purtroppo negative) sono dietro l'angolo!
"Old boy" dopo un arrembante inizio cade nel vuoto, regia impegnata nelle circostanze a buttare un po' qua un po' là qualche scena splatter ma effettivamente niente di clamoroso e di interessante. La sceneggiatura arrivata ad un punto diventa improponibile ed irritante, la storia si smarrisce prendendo strade ignote e "Old boy" subisce in modo inesorabile una netta, verticale caduta negli inferi senza ritorno.

Regia di bassa qualità che cerca di darsi un tono con sequenze pulp, tantissimo fumo e poca concretezza, poi c'è la massa spettatrice che appena capta un po' di particolarità e splatter si ficca nella causa celebrando il Capolavoro, macchè..!

5 risposte al commento
Ultima risposta 25/09/2011 16.40.19
Visualizza / Rispondi al commento
incubodimorte  @  27/03/2011 19:33:59
   8½ / 10
Molto bello. Ce ne vuole di ingegno per rendere originale una tematica trita e ritrita come la vendetta. Ovviamente è un piacere per i sensi questo film.

Ale-V-  @  24/03/2011 03:12:47
   5 / 10
Mi dispiace andare controcorrente ma questo film non mi è piaciuto. Mi ha irritato quella voce fuori campo in stile Kill Bill e mi ha infastidito la presunzione del regista di credere di poter imitare Tarantino. Premio la bella storia e la bella trovata finale ma ciò non basta per far arrivare il film alla sufficienza.

4 risposte al commento
Ultima risposta 24/04/2013 00.43.23
Visualizza / Rispondi al commento
CyberDave  @  22/03/2011 01:23:49
   9 / 10
Sublime, poetico, mai banale e un finale fantastico. Un film MERAVIGLIOSO che ti lascia qualcosa di indimenticabile. Imperdibile

nefilim  @  10/03/2011 12:55:58
   8 / 10
grandissimo il protagonista (solo lui), storia affascinante consacrata da un finale che mi ricorderò per sempre. Sceneggiatura e fotografia da 9. Da inserire nella lista dei film da guardare assolutamente

trickortreat  @  19/02/2011 19:01:00
   9 / 10
Cinico e spietato thriller a tinte comiche, horror, poliziesche.. e tanto ancora! Un'ingarbugliatissima trama, geniale, un'interpretazione, quella di Dae-su, impeccabile, una colonna sonora incalzante, drammatica, bellissima. Corea maestra! Ne consiglio assolutamente la visione, per vedere come sia possibile, al giorno d'oggi, fare ancora buon cinema.

Izivs  @  25/12/2010 19:24:27
   5 / 10
Il voto è la media tra il 10 per la descrizione e la realizzazione di un vendetta nella sua profondità e lo 0 per i motivi che ne stanno alla base.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Oskarsson88  @  07/12/2010 15:54:20
   7 / 10
7219415  @  07/12/2010 12:23:30
   8 / 10
Gran bel film!

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  06/12/2010 16:37:23
   7½ / 10
Chan Wook Park delizia, stupisce e poeticizza una sofferta storia di vendetta nella quale violenza e riflessione si alternano piacevolmente in nome della sensibilità e dell'ambiguità. Finale pessimista.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR jack_torrence  @  22/11/2010 17:06:22
   7½ / 10
Non sono affatto insensibile a quell' "esigenza" tanto esemplarmente riassunta nel più che mai utile commento di Ciumi poco sotto al mio.

Tuttavia mi accontento di riconoscere e apprezzare un film - una certa estetica, soprattutto - per quello che vuole essere, riservando giudizi più severi laddove, per confronto, è possibile dire che il risultato sia meno riuscito (ad esempio, in "Sympathy for Mr. Vengeance" o "Lady vendetta").

"Old boy" è per me una gustosa parabola (per nulla convenzionale nello stile) su di un tema, che non è la vendetta, né le sue controindicazioni, bensì nient'altro che il peccato originale biblicamente inteso: ossia l'IMPOSSIBILITA' PER L'UOMO DI RINUNCIARE A CONOSCERE.
Il groviglio di incesti cui "Old boy" conduce è tutt'altro che un esito esasperato e barocco della trama, ma permettere di rileggere quella che sembrava una banale storia di vendetta come una metafora delle conseguenze che discendono dal voler (troppo) sapere su se stessi.
E' preferibile non provocare gli dei, restando nella propria ignoranza: sembra questo il suggerimento del film (irridente, poiché chi di noi accetterebbe di non sapere, dopo quindici anni passati in quel modo, senza una ragione? L'assurdità della condizione del protagonista, è, un po' grossolanamente, presa come metafora della condizione esistenziale dell'uomo: la vita è una prigione).

Sicuramente leggere il film in questo modo è discutibile (poco illuminista e molto controriformista), tuttavia è bene non dimenticare che si tratta solo di una provocazione: tutto il film è solo un gioco, così come il suo gusto estetico.
Non si prende, e non va preso, troppo sul serio.
Sia prova di ciò un confronto con un altra pellicola, totalmente diversa, che affronta un tema vagamente analogo.
Intimista e straziante, emozionante, "Decalogo 4" di Kieslowski, è un film in cui una figlia vorrebbe intensamente sapere se un uomo, di cui è innamorata, sia o no il proprio padre naturale. Kieslowski si prende molto sul serio nell'esporci il suo convincimento che non sia prudente l'ambizione a conoscere, perché un'informazione "reale" contiene meno verità di quanta ne può avere la condizione di partenza che forse è un' "illusione", ma è lì che si nasconde la sostanza maturata negli anni, in una relazione umana. E affannarci a conoscere un' "altra" verità è solo un pretesto con un doppio fine, ovvero quello di attestare la possibilità di un amore disambiguo - quello di una figlia per il padre - che abbia la licenza di assumere una forma altrimenti incestuosa.
Sostanzialmente, l'esito del discorso di Kieslowski è opposto a quello di Park. A partire dalla medesima "condanna" della volontà di sapere, in Kieslowski si nobilita la sostanza pregnante della vita, invece Park - se si commettesse l'errore di prenderlo sul serio - contiene solo l'irrisione dell'uomo, come quella di una capricciosa divinità dell'olimpo greco che irridesse il destino tragico di Edipo.
Ma i tragici greci non si prendono gioco del destino umano; e Park non è Sofocle, è solo un suo lontanissimo epigono post-moderno.

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/12/2013 17.39.22
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 6   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 T
1303 - 3d2047 - sights of death
 T
22 jump street
 T
3 days to kill
 T
adhd - rush hourafflicted
 T
anarchia - la notte del giudizio
 T
babysittingblue ruincan't stand losing you
 T
carta bianca
 T
cattivi vicini
 T
chef - la ricetta perfetta
 T
dragon trainer 2
 T
gabrielle - un amore fuori dal coro
 T
gebo e l'ombra
 T
hercules - il guerrieroi muppet 2
 NEW T
il fuoco della vendetta - out of the furnace
 T
il magico mondo di oz
 T
il pianeta delle scimmie: revolution
 T
incompresa
 T
insieme per forza (2014)
 T
instructions not included
 NEW T
into the storm
 T
io rom romantica
 T
io vengo ogni giorno
 T
jersey boys
 T
la gelosia
 T
la madre (2014)
 R T
la pioggia che non cade
 NEW
la ragazza del dipinto
 T
la ricostruzione
 T
le cose belle
 T
le origini del male
 T
le week-end
 T
l'estate sta finendo
 T
liberaci dal male
 T
mademoiselle c
 T
mai cosi' vicini
 T
maicol jecson
 NEW T
mud
 NEW T
one on one
 T
paranormal stories
 NEW T
pazza idea - xenia
 T
per nessuna buona ragione
 NEW T
planes 2 - missione antincendio
 T
provetta d'amore
 T
quel che sapeva maisie
 NEW
quel momento imbarazzante
 T
ragazze a mano armatario 2096 - una storia d'amore e furia
 T
rompicapo a new yorksharknado 2: the second one
 T
step up all instories we tellsurrounded
 HOT R T
synecdoche, new york
 T
the best man holiday
 T
the big wedding
 T
the congress
 NEW
the damned
 T
the dark side of the sun (2011)
 T
the gambler
 NEW T
the stag - se sopravvivo mi sposo
 T
thermae romae
 HOT T
transformers 4 - l'era dell'estinzione
 T
tutta colpa del vulcano
 T
tutte contro lui - the other womantutte le storie di piera
 T
un amore senza fine
 T
un insolito naufrago nell'inquieto mare d'oriente
 T
una notte in giallo
 NEW T
under the skin (2013)
 T
walesa: uomo di speranza
 T
we are the best!we are what we are (2013)

873166 commenti su 30983 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net
Division: Workless