noi siamo infinito regia di Stephen Chbosky USA 2012
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

noi siamo infinito (2012)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film NOI SIAMO INFINITO

Titolo Originale: THE PERKS OF BEING A WALLFLOWER

RegiaStephen Chbosky

InterpretiLogan Lerman, Emma Watson, Nina Dobrev, Ezra Miller, Paul Rudd, Dylan McDermott, Mae Whitman, Melanie Lynskey, Kate Walsh, Johnny Simmons, Zane Holtz, Nicholas Braun, Reece Thompson

Durata: h 1.43
NazionalitàUSA 2012
Generedrammatico
Al cinema nel Febbraio 2013

•  Altri film di Stephen Chbosky

Trama del film Noi siamo infinito

Emotivo e timido, matricola delle scuole superiori che frequenta negli anni Novanta, Charlie sta cercando di superare il trauma derivante dal recente suicidio dell'amico Michael, a cui continua a scrivere lettere in cui gli racconta come si sta evolvendo la sua vita. Bill, il suo insegnante d'inglese, cerca in tutti i modi di farlo uscire dalla situazione di stallo ma per Charlie non Ŕ facile dimenticare gli anni di una difficile infanzia. Divenendo il confidente ideale per i nuovi compagni e frequentando le prime feste, Charlie vede per la prima volta un mondo fatto di droga, aborti, sesso e in cui l'omosessualitÓ potrebbe essere argomento di derisione e pesanti giudizi. La speranza di un futuro pi¨ roseo, per˛, non tarda ad arrivare quando si scopre per la prima volta innamorato di Sam.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,45 / 10 (95 voti)7,45Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Noi siamo infinito, 95 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  24/12/2018 02:49:16
   7½ / 10
Bello ma quanto invita il cammino emozionale del dolore? Sicuramente enfatizza un film cmq. Fresco godibile e commovente. Bravi gli attori e ottima regia

Wilding  @  28/01/2018 20:47:56
   7½ / 10
Affronta temi importanti e porta a riflessioni profonde, e il tutto senza mai annoiare. Ottimo.

yeah1980  @  04/07/2017 11:38:57
   8 / 10
Non il solito teen movie...

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  14/03/2017 19:39:21
   7 / 10
Buon film drammatico con teenagers come protagonisti con dei bravi attori e una storia ben realizzata e piacevole da seguire.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  21/04/2016 01:24:53
   6 / 10
Niente di particolare. A volte insopportabile.

GTX33guitar  @  04/02/2016 22:17:08
   7 / 10
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  22/10/2015 10:46:52
   8 / 10
Per qualsiasi studente il primo giorno di scuola è un momento emozionante per varie ragioni. Charlie entra nel mondo delle superiori ancor più destabilizzato rispetto ai suoi coetanei, il suicidio del suo migliore amico e un grave fardello da sopportare sin dall' infanzia non aiutano. Come non bastasse la difficoltà di farsi degli amici lo riduce immediatamente al ruolo di "ragazzo carta da parati".
Ruolo destinato all'oblio di lì a poco, questo grazie alla conoscenza dei fratellastri Patrick e Sam. Il primo esuberante, anticonformista in perenne duello con la sua (omo)sessualità, la seconda emblema di fragile dolcezza costruita su abusi e folli notti.
"Noi siamo infinito" è un piccolo grande film sull'amore e sull'amicizia, magari non innovativo nel tema di base ma illuminato nella felice serie di passaggi realistici, rispettosi di una logica crescita che molte pellicole di questo genere smarriscono già dopo i primi dieci minuti.
Il cambiamento è evidente, ravvisabile soprattutto nelle (bellissime) sequenze del tunnel attraversato, a distanza di mesi, sulle note di "Heroes" di David Bowie. I ragazzi risplendono di nuova luce, estremamente cambiati, consapevoli di avere fatto molteplici passi verso un futuro a quell'età infinito perchè generoso di speranze, ambizioni e sogni, in teoria a portata di mano, ancora tutti realizzabili.
Non poteva essere migliore il debutto alla regia di Stephen Chbosky -autore anche del libro da cui la pellicola è tratta- bravo nel mettere a nudo le fragilità dei ragazzi, la loro forza, le insicurezze, per poi arrivare ad una catarsi senza dover spiattellare volgarmente i loro drammi personali, a partire dal trascorso del protagonista rivelato con immane delicatezza solo nell'epilogo.
Entrare in sintonia con il mondo di Charlie e con la sua sensibilità, venata sempre da una dolce nota sdrammatizzante anche nei momenti più bui, è un vero piacere. Impossibile poi non apprezzare la magnifica colonna sonora che oltre al citato Duca Bianco può vantare pezzi da novanta come The Smiths, Cocteau Twins, New Order, Cracker, e altri ancora.
Energica, onnipresente, sognante e aggressiva la musica si erge a quarto personaggio, una sorta di guida del mirabile trio interpretato magistralmente dal folgorante Ezra Miller (ben lontano dall'adolescente disturbato di "E allora parliamo di Kevin" o "Afterschool"), da Emma Watson, attrice di razza dal futuro radioso, e dalla piacevole sorpresa di Logan Lerman.

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/10/2015 14.59.23
Visualizza / Rispondi al commento
adrmb  @  19/08/2015 23:38:44
   6½ / 10
Mmmh, decisamente boccio la confezione, e questo giudizio così netto l'ho avuto proprio dai primi minuti in TV.
Quella raccontata nel film è una dimensione di stereotipi (

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER ed esagerazioni (


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER ) Non c'è un seducente realismo, ma una messa in scena di eventi "inverosimili", di facile presa sulla massa di adolescenti (mi è davvero tornato alla mente dei flash di un telefilm demente a caso su MTV che guardicchia mia sorella).

Eppure... eppure ho avvertito (ho forse ho VOLUTO avvertire) una sincerità nella messa in scena, nelle reazioni emotive/facciali del protagonista e nei movimenti goffi, che lì sì davvero mi hanno trasmesso delle reazioni genuine (ho visto il film doppiato, ma come mimica mi è sembrato in gamba l'attore), ma soprattutto... il personaggio interpretato da Ezra Miller. Davvero, una scioltezza nel suo essere a proprio agio in quell'ambiente di feste, pasticche... e le sue uscite con gli amici (in questo frangente sì, mi sono sembrate fresche e spontanee, decisamente vicine a quelle sperimentate in prima persona), così frivole e naturali, gradevolissimo contrappunto alla "retorica da scrittore" di Charlie, okay, adatta al personaggio forse, ma... francamente di un'orticaria assurda.

Quindi sì, carino, giustamente visto in età giovanile lo si adorerebbe, io sono già fuori target e questo forse può aver inciso anche sulla mia reazione tiepida.

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/08/2015 00.38.48
Visualizza / Rispondi al commento
looking-glass  @  01/06/2015 18:17:24
   5 / 10
Non è brutto ma sinceramente l'ho trovato molto banale: mi è sembrato un mix di luoghi comuni riciclati dai teen serial degli ultimi dieci anni, in particolare O.C. e Dawson's Creek. Per questo motivo lo trovo ruffiano sapendo quanto tutto questo calderone abbia presa sugli under 20. C'è inoltre un mood che in parte mi ha ricordato un film di fine anni '80 "Le ragazze di Jimmy", seppure anche quella non fosse stata una pellicola memorabile c'era un già bravissimo River Phoenix che faceva la differenza.
L'unica cosa che ho apprezzato davvero molto in questo film è la colonna sonora: ottima selezione che include L7, Smiths, Cocteau Twins, XTC, Galaxie 500 e molto altro.

TheLory  @  31/05/2015 18:38:44
   3 / 10
Il Trainspotting dei mocciosi della borghesia. Irritanti loro e le loro patetiche vicende.

TheCineMaster  @  31/05/2015 15:13:16
   4½ / 10
Uno dei film più sopravvalutati dal pubblico giovanile senza dubbio. Accolto come film innovativo, quando alla fine è la classica storiella di adolescenti americani sfigati e complessati, questa volta però con una colonna sonora molto migliore delle solite cover lamentose dei peggiori metallari presi dai peggiori rave. Il resto è noia, con i soliti drammi da complesso affrontati con molta superficialità e senza veri e propri colpi di scena, eccetto quello finale. Di positivo, oltre alla colonna sonora, segnalo l'interpretazione di Ezra Miller nei panni del gay cinico, alquanto singolare, mentre a questa fa da contraltare quella di un'Emma Watson più legnosa che mai.

2 risposte al commento
Ultima risposta 31/05/2015 16.38.40
Visualizza / Rispondi al commento
Ciaby  @  04/02/2015 12:46:44
   6 / 10
Carino, niente di che.
Il clamore per la solita commedia (un po' dramma, un po' hipster) all'americana non lo capisco proprio. Questa, comunque, è sopra la media perché i personaggi sono delineati bene.
Collezione di qualche s**** di troppo e trauma alle spalle che riemerge come il colpo di scena di un thriller, a parte.

La scena di "Heroes" è veramente irrealistica. Nessuna persona al mondo non conosce "Heroes" di David Bowie, soprattutto dei personaggi che ascoltano Smiths, Nick Drake ecc.
Fatto sta che questi per TUTTO il film si dannano alla ricerca del titolo di "Heroes". Io non ci volevo credere.

.Kia90.  @  29/01/2015 02:41:09
   8 / 10
Una gran bella sorpresa questo film, mi è piaciuto tanto. Bravi gli attori con le loro ottime interpretazioni e bellissima colonna sonora. Da vedere.

topsecret  @  22/01/2015 15:50:58
   7½ / 10
Una bellissima teen dramedy che nonostante gli stereotipi e i clichè giovanili messi in bella evidenza riesce a non scadere nella banalità raccontando una storia umanamente efficace, non lesinando neanche sui momenti più lieti, offrendo una visione forte, molto gradevole e perfettamente bilanciata tra sentimento e dramma.
Molto buono l'apporto del cast, diretto da una regia senza sbavature ed aiutato da un ritmo e una linearità narrativa più che apprezzabili che riescono nello scopo di coinvolgere ed intrattenere il pubblico portandolo anche a riflettere su alcune tematiche affrontate nel film.
Da consigliare.

6 risposte al commento
Ultima risposta 22/01/2015 18.41.22
Visualizza / Rispondi al commento
TonyStark  @  31/08/2014 22:57:03
   7 / 10
attori molti bravi e storia interessante per un film che è assolutamente banale. qualche passaggio risulta confuso ma nel complesso è un buon lavoro.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  31/07/2014 20:47:44
   6½ / 10
Il discorso finale sulla macchina in corsa vale da solo tutto il film. Per il resto un buon prodotto ma non mi ha preso poi moltissimo, un pò ruffiano con la classica storia adolescenziale e lo snodarsi delle varie "prime volte" cui fa da sfondo il dramma psicologico del protagonista, tenuto sempre celato sotto un velo trasparente e che solo alla fine si dipana veramente. In ogni caso va visto.

Liak  @  25/06/2014 21:17:42
   7½ / 10
Bello, molto bello. Anche se alcune parti non mi convincono.

ZanoDenis  @  21/05/2014 03:57:08
   7 / 10
Storia sfruttata e strasfruttata, ma ben realizzata, il film si trattiene sempre su toni drammatici e cerca di assecondare un po il pubblico, anche troppo forse, ma comunque l'interesse resta sempre alto, bene gli attori.

LUDWIG  @  13/05/2014 21:49:45
   7½ / 10
Uno dei pochi film, da temi e risvolti adolescenziali, che sono riuscito ad apprezzare. La storia di un ragazzo timido, disadattato, alienato dal mondo, e del suo personale percorso di crescita e maturazione, narrato in modo acuto e intelligente anche se, in alcuni punti, un po' confuso e superficiale. Buone le musiche e ottimi i dialoghi. E' incredibile come film rievocanti atmosfere anni novanta possano farci sognare in modo malinconico e nostalgico, quasi come se, guardando una vecchia pellicola anni cinaquanta, ci sentissimo trascinati in un'altra epoca. Sembrano passati millenni, eppure si tratta di pochi anni fa. Certe cose ti fanno sentire vecchio ( Scusate per questa divagazione ) :D.
Consigliatissimo comunque, soprattutto a chi è di spirito romantico.

LUDWIG

Light-Alex  @  06/05/2014 00:25:34
   8 / 10
Questo film mi ha sorpreso. Dal trailer avevo intuito che non si trattava di un classico film adolescenziale-liceale americano zeppo di luoghi comuni. In effetti questa è una storia delicatissima di crescita e lotta contro le proprie paure di un adolescente.
Il protagonista con le sue fragilità, la sua timidezza e la sua incapacità a vivere fa sin da subito tenerezza e porta ad immedesimarsi in lui. Anche gli altri personaggi sono molto belli e caratterizzati.
Secondo me la chiave della buona riuscita del film è molto probabilmente la regia dell'autore stesso del romanzo da cui è tratto. Ciò ha fatto sì che il film fosse sincero e fedele al senso della storia.
La storia in sé per sé può essere un po' debole in alcuni passaggi (l'inserimento di Charlie nel gruppo ha un pretesto un po' moscio, e il fatto che Charlie in un paio di mesi faccia più esperienze di un 25 enne è poco realistico…) ma le sensazioni che trasmette questo film, per chi ha ancora un po' di adolescenza nel cuore, sono molto belle.
Le musiche sono azzeccatissime e gli attori principali Logan Lerman, Emma Watson, Ezra Miller sono stai tutti bravi, freschi e partecipi della storia.

Tuonato  @  22/04/2014 17:32:47
   7 / 10
'The perks of being a wallflower' ovvero i vantaggi (vai a capire quali) di essere carta da parati, come quei ragazzi introversi che alle feste se ne restano in silenzio poggiati al muro.
Stephen Chbosky inizia a pubblicare questo romanzo nel 99 e più di dieci anni dopo gli riesce di riscriverlo e dirigerlo per il cinema.
Si percepisce che il film è sentito, che ha una sua anima. Sullo sfondo dei problemi (drammi sentimentali, prime sincere amicizie, soprusi) derivanti dall'essere matricola liceale vengono affrontate tematiche scomode con leggerezza, quali droga violenza suicidio e omosessualità (per questo motivo alcune associazioni americane si sono dichiarate contrarie al libro).
Personalmente è stato un tuffo nel passato perché quegli anni 90, dove regnavano ancora le audiocassette, rappresentati da Chbosky sono anche i miei anni di liceo; pertanto non entrare in empatia mi è stato impossibile.
Ad essere onesti il film è abbastanza semplice, ma come semplici erano quegli anni 90.
Il voto lo vale il solo Ezra Miller (già visto in 'We need to talk about Kevin'), qui autentico mattatore. Il ragazzo diventerà qualcuno.

<< I, I will be king
and you, you will be queen
though nothing will drive them away
we can be heroes, just for one day
we can be us, just for one day >>

Si fa notare la splendida colonna sonora con i brani di David Bowie e gli Smiths.

gabriz  @  12/04/2014 23:27:45
   8 / 10
Segnalo per un pubblico over 14.

Non scontato, mai banale. Da vedere.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  28/03/2014 16:24:58
   7½ / 10
Una bella sorpresa. "Noi siamo infinito" è davvero una visione interessante. Ottima la sceneggiatura che fa entrare a piccoli passi lo spettatore nella realtà del protagonista. Molto bravi i giovani interpreti e bella la colonna sonora.
Consigliato.

sharins  @  12/03/2014 11:40:14
   7½ / 10
Dramma adolescenziale ottimamente interpretato. Chbosky descrive la vita di questi ragazzi e lo fa in modo dolce, con una delicata introspezione che colpisce ed emoziona nel profondo.
Colonna sonora bellissima.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Film positivo da non perdere, promosso.

harlan  @  05/03/2014 13:52:46
   6 / 10
film un po' ruffiano... si sa che i teen ager vanno pazzi
per queste storie.
niente di nuovo sotto il sole, canovaccio narrativo simile a molti altre commedie del genere e soprattutto a
molteplici serie televisive, dawson creek su tutti, del quale mi ha dato l'impressione di essere una ben confezionata sintesi...
passabile

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  05/03/2014 12:32:09
   7½ / 10
Inizialmente ero preoccupato dal cast formato dai protagonisti di due teen-movie di fantasia che ho poco amato, "Harry Potter" e "Percy Jackson".
Mi sono ricreduto subito dopo ammirando, per l'ennesima volta, la magia di cui è capace il cinema. Del resto dopo la recente trasformazione di Matthew McConaughey tutto è possibile a Hollywood.
L'eta' dell'adolescenza, tanto cara a qualsiasi spettatore, vissuta come una poesia sull'esistenza. Amicizia, primi amori e un segreto che fa parte del passato ma riaffiora in continuazione.
Quando si scopre la realta' di questo disagio arriva un pugno nello stomaco davvero inaspettato, e per questo ancora piu' doloroso.
Una commovente sorpresa...

Alex22g  @  04/03/2014 22:41:15
   9 / 10
Davvero un gran bel film nel suo genere. A pelle l'avevo snobbato, ma poi vedendo la Watson nel cast e leggendo le opinioni positive online mi sono convinto a visonarlo;
Effettivamente merita e mi ha sorpreso positivamente su più fronti.
Anche l'attore protagonista (visto in Percy Jackson) qui dimostra di essere bravo a recitare in un ruolo abbastanza arduo.
Un film leggero per certi versi, ma anche potente e profondo .
Consigliato

dkdk  @  17/02/2014 23:10:23
   7 / 10
Bel film che racconta molto bene un dramma adolescenziale intenso e a tratti commovente condito da musiche a dir poco straordinarie.

JOKER1926  @  16/02/2014 20:33:43
   5 / 10
"Noi siamo infinito", film del regista/scrittore Stephen Chbosky parte con delle prerogative prestabilite, anche molto retoriche, per cercare il colpo e tentare di sensazionalizzare chi guarda. L'operazione quindi recluta immediatamente una grande e mitica canzone, "Heroes", Ŕ la usa come apertura e chiusura di film proprio per tentare di sigillare la cosa in modo, si spera, maledettamente memorabile.
A conti fatti, "Noi siamo infinito", Ŕ pi¨ semplice di quel che si pensa, Ŕ un film impostato su una storiella comune di liceo ove c'Ŕ un bambino ermetico e la combriccola di mediocri che lo deride, lo prende in giro.
In tutto questo piano cosý originale e unico (!?!) Ŕ proprio la psicologia del protagonista che non viene mai trattata a dovere, i fatti salienti sono tolti dalla scena fino ad un finale che pi¨ che parlare cerca di farsi capire abbaiando, pessima la scelta della regia.
Di film cosý in un anno ne passano sul grande schermo tanti, davvero tanti. "Noi siamo infinito" Ŕ un tran tran di episodi adolescenziali inutili e giÓ visti, applaudire tale produzione Ŕ sinonimo di incompetenza cinematografica, o perlomeno, di approssimazione e di poca acutezza di critica. Si salva una monumentale colonna sonora ("Heroes") ma Ŕ una cattedrale nel deserto.

marimito  @  16/02/2014 01:19:53
   7 / 10
"Accettiamo l'amore che pensiamo e crediamo di meritare".. quante volte abbiamo visto da piccoli come da grandi coppie male assortite, quelle in cui i protagonisti non centrano nulla l'uno con l'altro.. quante volte ci siamo chiesti... perchè sempre quello sbagliato... in ognuno di noi c'è stato un Charlie, che ha tremato, che ha sussultato, che si è emozionato e ha sofferto e dietro ogni adolescente di oggi c'è un Charlie, con le caratteristiche del suo tempo. La storia prende, non ti annoia, ti scaraventa indietro e ti fa passeggiare nei ricordi. É una storia come quella di tanti adolescenti ma diversa come lo è ciascuna di esse ed ogni storia merita di essere raccontata.

LuckyL¨  @  12/02/2014 17:15:42
   8 / 10
Non sono un amante di questo genere di film ma devo dire che l'ho trovato sorprendente!
La storia intrattiene lo spettatore dal primo all'ultimo minuto per merito delle tante emozioni che questo film è in grado di far provare durante tutta la visione...
Per concludere segnalo una Emma Watson a dir poco straordinaria.

mizard84  @  12/01/2014 23:36:50
   9 / 10
Ho letto il libro...che dire mi ha trasmesso le solite emozioni!!!Da vedere con gli amici :)

wallace'89  @  08/01/2014 19:09:09
   7½ / 10
Molto carino, di film di crescita con protagonisti adolescenti ne ho visti in tutte le salse (anche perché mi sembra che il cinema degli ultimi anni abbia riscoperto un certo trend con al centro protagonisti, per così dire, "sfigati"...in linea generale con un certo mood vintage e nostalgico per gli eighties di John Hughes, e non solo) ma devo ammettere che siamo dalle parti del meglio che questo tipo di prodotti può offrire. Tutta questione d'interpreti e di tono azzeccato, tatto e sincerità d'intenti. Le premesse fanno pensare (male) a una serie di stereotipate situazioni che dì lì a poco scivoleranno nel patetico o nella banalità più edificante, ma poi invece il film ti sorprende con una felicità di scelte e sorprese che non hanno per fortuna nulla a che fare con una rigidità di schemi e improbabili, improvvisi ribaltamenti di ruolo. Perché i protagonisti sì, crescono e insieme evolvono grazie alle relazioni interpersonali e quanto queste portano con sé, ma non dimenticano facilmente o chiudono per sempre con errori, ferite passate e quanto più difficile c'è nella loro esistenza, che diventano parte di una maggiore autoconsapevolezza finale e quindi maturità. Perché si cambia veramente solo quando si rimane, o continua, a essere fondamentalmente sé stessi.
Bella e potente la rivelazione finale svelata con una bella soluzione di montaggio e il monologo-invito a prendere parte con quanta più coscienza ed emotività si ha in corpo, quegli attimi che costituiscono ,qui e adesso, il segreto di perché viviamo.

E della colonna sonora non voglio neanche parlare, visto ch'è il mio genere e rischiavo con questa di monopolizzare il discorso e cadere esattamente nel target (pre)costruito ad hoc, a maggior riprova di quanto ho trovato nel complesso riuscito invece il film.

Giovans91  @  07/01/2014 16:53:23
   8 / 10
--SPOILER! Presenti informazioni sulla trama--
Stephen Chobsky, scrittore e regista del film "Noi siamo infinito", porta sul grande schermo il suo romanzo scritto nel 1999 "Ragazzo da parete" in maniera brillante e pulita, senza giochi di telecamera e montaggio che spesso caratterizza una grande regia. Riesce a cogliere l'essenza e lo spirito della fine degli anni '80 e inizio '90, con l'utilizzo di ottime musiche che saranno la colonna sonora della vita del protagonista, mettendo a nudo gli attimi difficili dell'età adolescenziale. Analizza così bene tutte le sfaccettature dei personaggi che risulta difficile non immedesimarsi in essi.
Charlie, è il protagonista della storia, ha 16 anni. E' un ragazzo che ha difficoltà nel relazionarsi con altri sui coetanei di scuola, pieno di paure e chiuso in se stesso, per via di un segreto che tiene nascoso fin da bambino. Le uniche persone che lo comprendono è il suo professore di letteratura e i suoi due amici Sam e Patrick, che lo aiuteranno a fargli vivere la vita e trovare la felicità. Raggiungere insieme quel senso di infinito (emozioni e speranze), che ognuno di noi ha vissuto con i suoi amici o con le persone che si amano, nell'età dell'adolescenza. Quella felicità massima che diventerà storia e racconto della sua vita che tramanderà ai suoi figli.
E' un film nostalgico per quei anni che non torneranno più, dove vengono a galla tutte le fasi più drammatiche della vita adolescenziale, che spesso si rischia di non ricordare ma ci rendiamo conto che è la fase più bella della nostra vita. La fase del nostro cambiamento e della maturità.
Mettere sempre al centro della tua vita la felicità delle altre persone spesso può essere dannoso per gli altri e per te. Non riesci a vivere la tua felicità.
Per volere qualcosa dalla vita devi essere "partecipe" alla vita sociale.
Ognuno di noi è speciale, anche se spesso non lo comprendiamo.
Interpretato da ragazzi, ormai di fama mondiale come Logan Lerman, bravissimo nel suo ruolo. Emma Watson, che si scrolla di dosso le vesti di Heremione in Harry Potter. Ezra Miller, eccellente prova nel rappresentare il ruolo del ragazzo gay, (con il rammarico di non essere stato preso in considerazione alla notte degli oscar).
Consiglio a pieno la visione e di leggerne il libro.
EMOZIONANTE!

lupanga  @  05/01/2014 14:11:05
   9½ / 10
Do un voto così alto a questo film perchè il livello di emozione che a suscitato in me è davvero alto. Sarà perchè mi sono immedesimato così tanto nel protagonista, che ad un certo punto mi sembrava di esserci entrato nel film. Mi emozionavo quando si emozionava lui, ridevo quando rideva lui, quasi ho pianto quando lui piangeva...mi sono innamorato della Watson, che non mi era mai piaciuta granchè (ma in questo film l'ho adorata), così come si è innamorato lui.
Sarà perchè ho sentito di aver vissuto un esperienza simile a questa (un pò come tutti credo) ma non mi era mai successo di sentirmi parte in un film come questo, e dire che non sono un tipo sentimentale o romantico, infatti certi film tendo sempre ad evitarli, quindi credetemi quando dico che questo film è come un pugno nello stomaco (ovviamentoe in senso positivo), lo senti dentro fortissimo, sprigiona un calore ed un dolore per me inspiegabile.
Il finale è semplicemente perfetto, col suo monologo, sotto le note di "heros"
Non voglio dilungarmi troppo, chiudo dicendo che lo consiglio a tutti, amanti del genere e non.

giannip62  @  03/01/2014 13:12:22
   4½ / 10
solo la musica salvo,il resto e' solo confusione e un po' di noia.
vista la media alta mi aspettavo molto,ma molto di piu'

Gruppo COLLABORATORI SENIOR dubitas  @  26/12/2013 23:33:16
   9½ / 10
Un poetico viaggio verso l'infinito.....

Jumpy  @  07/12/2013 15:35:22
   7½ / 10
Mi è sembrato di vedere uno di quei belli e frizzanti teen-movie degli anni '80-'90
alla John Hughes e dintorni per capirci ;)
Insolita ma azzeccata la decisione di ambientarlo negli anni '90, rispecchiando bene abitudini, musiche e stile di vita dell'epoca...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Con i toni della commedia affronta poi tematiche abbastanza ampie e complesse... forse infatti tenta un po' a strafare facendo un gran calderone tra amicizie, amori, affetti, drammi familiari e personali.

Resta penalizzato, secondo me, da due aspetti:
- alcuni passaggi dai toni troppo fintamente melodrammatici;
- ci voleva maggior risalto a personaggi chiave ma trattati come secondari...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Elmatty  @  02/12/2013 19:59:58
   7 / 10
Preso in DVD a scatola chiusa, dando fede alla media del sito.
In verità non mi ha colpito tanto come film, dalla media voti mi sarei aspettato di meglio.
La storia di per se è molto semplice ma è la costruzione dei personaggi il punto forte della pellicola, soprattutto il protagonista maschile principale con tutti i suoi problemi adolescenziali e non.
Anche i comprimari sono molto sviluppati e catturano per la diversità con cui sono stati caratterizzati.
Il fatto che non mi abbia colpito particolarmente sta nel fatto che non ci ho visto altro che una classica storia di adolescenti, con tutte le problematiche connesse.
Ciò nonostante è un buon film, sincero, che non ti stanca mai nonostante le problematiche comuni a tutti (l'adolescenza l'abbiamo passata tutti nel bene o nel male).
Gli attori si comportano bene, Emma Watson non si staccherà mai più dal personaggio di Ermione di Harry Potter, per via che vedendola non ho visto altro che la piccola maghetta della saga (parlo di come recita, le movenze, il carattere spigliato. Mi hanno ricordato troppo quello).
Tutto sommato lo consiglio perché è un buon film che racconta bene la storia che propone.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  12/11/2013 20:33:36
   7 / 10
Una piacevole commedia che gioca sul filo tra sentimentale e impegno. Durante la visione emerge chiaramente una sensazione di dejà vu, dovuta ai numerosi elementi in comune con diverse altre produzioni del genere. Ciò nonostante la bravura dei giovani protagonisti, una buona sceneggiatura e un finale riuscito fanno spuntare un sorriso di approvazione sui nostri volti.

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  02/11/2013 12:21:48
   8 / 10
E' veramente raro trovare un film che tratta un dramma profondo in maniera così sussurrata e sensibile. Il fatto di svelare il disagio del protagonista piano piano, senza grida isteriche, o forzature, o banalità, rende "Noi siamo infinito" una piacevole sorpresa.

Consigliato, nel suo genere probabilmente è il migliore da tanto tempo a questa parte.

leonida94  @  04/10/2013 22:21:55
   6 / 10
Film adolescenziale girato furbescamente e con molta testa.
Sa dove puntare e la mira è ottima.

La storia non si fa notare per l'originalità: un primino "sfigato" in poco tempo cresce una forte amicizia con dei ragazzi dell'ultimo anno, instaura un rapporto molto approfondito con la bellissima Emma Watson (che ha ovviamente quella personalità semi-mascolina, decisa, ma al contempo fragile che piace tanto al pubblico), e in poco tempo acquista un filino di sicurezza, tanto che improvviserà addirittura in mutande su un palco di un teatro.

A tratti sa un po' di finto... Di plastica !

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILERMa in generale i film gira abbastanza bene, tra musiche ottime e scene divertenti e vere.
Altre sequenze sono un po' pacchiane e sembrano voler a tutti i costi intenerire lo spettatore.
Devo ammettere che in definitiva mi è piaciuto, ma non mi ha convinto del tutto forse anche per il poco realismo che spesso si denota.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  07/08/2013 16:20:44
   7 / 10
Anche nella sua schematicità di film adolescenziale riesce comunque ad essere molto emozionante, grazie anche a una studiata colonna sonora di musiche non originali (e agli onnipresenti Smiths).
Vale come uno Jack Frusciante è uscito dal gruppo, o un Attimo Fuggente degli anni '10, un piccolo cult da prendere o lasciare.
Prendere, se si accetta di essere bombardato da facili emozioni agevolmente adattabili ad ogni individuo o lasciare, se ci si ostina a rimanere uno spettatore glaciale per il quale il film adolescenziale no, non ha ragione di esistere.

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/09/2013 20.45.34
Visualizza / Rispondi al commento
guidox  @  30/07/2013 19:29:04
   7½ / 10
non credevo che mi sarebbe piaciuto così, visto che poi quelle che erano le tematiche che mi aspettavo, in fondo sono state quelle effettivamente proposte.
c'è una delicatezza nel trattare i vari argomenti che nonostante gli stereotipi, riesce a dare forza sia al disincanto che alla malinconia, in una strana fusione che poi si riflette tutta nel personaggio principale e nei suoi pensieri, grazie anche ai coprotagonisti che girano intorno alla sua vita.
bello anche il contesto, la presenza della musica, dello spettacolo, del ruolo della scuola...bel connubio di tanti elementi che anche se non brillano per originalità, assumono un loro perchè anche individualmente.
bravi tutti.

nicooooooooo  @  22/07/2013 12:06:11
   9 / 10
Film eccellente, mi aspettavo di vedere la solita teenamericanata ma invece sono rimasto piacevolmente sorpreso. Mi ha emozionato. 9

outsider  @  21/07/2013 10:36:11
   9½ / 10
Capolavoro vero. Menomale che ieri ho noleggiato due film come faccio spesso e questo fantastico film animico ha sublimato il mio sentire. Capisco che vi e' ancora chi riesce a raccontare una cosa importante in questi anni di schifezze in un modo eccezionale. Si', perche' lo stile real 50' years style risultar puote un po' noioso ma e' perfetto. E' reale e soprattutto educational per pargoli. Outsider applaude e promuove. Outsider consigliera' questo film. Pollice su.

1 risposta al commento
Ultima risposta 21/07/2013 11.25.33
Visualizza / Rispondi al commento
castoro79  @  20/07/2013 22:15:29
   8 / 10
Si adolescenziale, ma ben scritto, intenso, emozionante riesce a trattare un tema anche abbastanza difficile con efficacia senza mai appesantirsi. Che dire.. io lo rivedrei!!

James_Ford89  @  10/07/2013 15:45:39
   9 / 10
Trasposizione su schermo di magie adolescenziali e non, di semplici vite che si intrecciano indissolubilmente. Mai banale, mai noioso, mai melenso come altri film del genere, "The perks of being a wallflower" riesce ad emozionare, a commuovere, addirittura a far sperare in un mondo migliore, dove (abbastanza retoricamente) i veri legami affettivi riescono ad aggirare le varie barriere che la vita ci offre senza pietà. Sarò un ingenuo ed un sentimentale, ma ho bisogno di credere che tutti noi siamo infinito.

MonkeyIsland  @  24/06/2013 01:02:58
   4½ / 10
Visto al cinema qualche mese fa attratto dalle positive recensioni devo dire che mi ha deluso.
E' sempre il classico teen drama infarcito dei più comuni cliché del genere.

Allora c'è sempre il classico amico gay (Miller), il ragazzo che ha subito abusi da qualche parente (Lerman) e la ragazza (la Watson) che dopo essersi data a 3/4 di mondo improvvisamente diventa seria.
Ritmo troppo altalenante, dialoghi banali tra ragazzi che diventano saggi poetici.
Aggiungo anche il comportamento molto poco credibile di quasi tutti dal personaggio di Miller, al professore, al protagonista,ecc.
Si salva solo l'ottimo comparto musicale.

dgdrfg  @  27/05/2013 10:00:15
   7½ / 10
Un teen movie diverso e maturo, con attori giovani ma efficaci, in particolare Ezra Miller mi è piaciuto molto. Emma Watson dimostra di essere una buona attrice, non solo una "bella". Ben costruita la trama, che culmina nel colpo di scena finale.

Lory_noir  @  20/05/2013 01:22:17
   7½ / 10
Quello che mi è piaciuto è che nasconde molto più di quel che sembra, cioè il solito film stereotipato sull'adolescente complessato che riesce a realizzarsi. Quello che non mi è piaciuto è che finge per troppo tempo di essere il solito film stereotipato sull'adolescente che riesce a realizzarsi. In generale il giudizio è più che positivo, cast giusto, personaggi originali e sviluppo piacevole.

Domius  @  19/05/2013 00:04:21
   10 / 10
BELLISSIMO ED EMOZIONANTE, GRADIOSO

jb333  @  06/05/2013 11:35:26
   7 / 10
non male.. un ottimo film che tratta argomenti anche delicati.. molto bravi i protagonisti..

AMERICANFREE  @  01/05/2013 20:06:17
   7 / 10
bel film soprattutto la seconda parte, molto toccante e riflessiva. molto bravo il protagonista. lo consiglio

Xavier666  @  27/04/2013 20:27:48
   8½ / 10
Ezra Miller merita una menzione a parte: dopo "Let's talk about Kevin" un'altra performance di qualità. Il vero protagonista. Stupendo e con un futuro luminoso. Per quanto riguarda il film mi accodo alla media del sito, bellissimi anni 90 che ho vissuto da pargolo, bellissime musiche e un film che riesce a raccontare in profondità i drammi di tutti i suoi protagonisti. La ragazza sembra Mena Suvari... ahaha


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

steven23  @  22/04/2013 20:23:54
   8 / 10
Film davvero carino e ben fatto, che rispecchia appieno la media voto. Su una storia certamente priva di originalità e inventiva si dipanano le gioie, i dolori, le incertezze e le paure di tre adolescenti per motivi diversi molto particolari. Ottimi i protagonisti e convincente la regia di Chbosky, che riesce ad affrontare il tutto con tatto e leggerezza.
Consigliato!

hghgg  @  21/04/2013 13:27:17
   7½ / 10
Buonissimo film di formazione e ottimo esordio alla regia per Chbosky, autore anche dello scritto da cui il film è tratto, scritto a sua volta autobiografico. In pratica ha potuto gestire al meglio la sua vera (ambientata nell'anno scolastico '90-'91 se non sbaglio) storia ed esperienza. Il film è probabilmente uno dei migliori del genere che abbia mai visto, piuttosto cupo e molto più maturo rispetto ad altri dello stesso filone. Un'ora e 45 di problemi adolescenziali, depressioni, analisi dei rapporti d'amicizia tra i protagonisti che scivolano via senza troppi intoppi, regia scorrevole, sceneggiatura buona e personaggi molto ben caratterizzati (vabbè ben trasposti visto che sono esistiti davvero) e interpretati. Ottimo il giovane Lerman nei panni del protagonista, eccellente Miller (il migliore del lotto forse) e sorprendente la Watson che si riscopre valida attrice ora che la saga-merdina di Harry Plopper è finalmente alle spalle. La cosa migliore però è la straordinaria colonna sonora divisa tra Smiths, Sonic Youth, Galaxie 500 ed altri nomi di spicco, praticamente tutti gruppi '80 ovviamente (viene citato e purtroppo non ascoltato a dire il vero anche Nick Drake). E poi il brano simbolo dell'intero film "Heroes" di Bowie e Eno, title-track dell'omonimo capolavoro berlinese del '77 (unico brano più vecchio rispetto agli eighties della colonna sonora) e protagonista delle due scene emotivamente e cinematograficamente migliori, la prima con protagonista la Watson (O_O) e poi il gran finale. Davvero due ottime scene. In conclusione indubbiamente un bel film, con un brano leit-motiv immenso e un'ottima colonna sonora (che da accanito musicofilo quale sono ha indubbiamente influito sul mio giudizio complessivo almeno un po'). Però mi chiedo:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ClaudiaP.  @  12/04/2013 14:55:57
   8 / 10
Bello,bellissimo. Ho passato 1h e 43 minuti ottime e anche con qualche lacrimuccia!

Macs  @  10/04/2013 04:07:56
   7½ / 10
Operazione nostalgia riuscita quasi perfettamente (si poteva forse approfondire di più il rapporto tra Charlie e la sorella). Gli attori sono in gran forma e tutti al posto giusto, una menzione particolare per quello che interpreta Patrick, eccezionale. Film che emoziona e a suo modo fa anche riflettere sul senso del tempo che passa, e sul significato dell'adolescenza; i personaggi si fanno amare perché in fondo basta essere stati giovani e aver avuto la loro età, non importa in che parte del mondo, per immedesimarsi in loro.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

-Uskebasi-  @  24/03/2013 18:24:57
   8½ / 10
Guardi Noi siamo infinito e credi che sia un film di 20-30 anni fa uscito in ritardo. L'atmosfera è la stessa di quei vecchi, anzi mai vecchi, cult generazionali, dove l'amicizia era sempre il valore più importante. Quello che ha di moderno è il colpo di scena, che arriva lentamente ma con un impatto fortissimo, accompagnato magistralmente dal regista per tutta la durata del film.
Ezra Miller ha un volto che pochi hanno, spero faccia centinaia di film.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  24/03/2013 15:40:16
   8 / 10
Ecco come dovrebbe essere fatto un film sull'adolescenza. Chbosky decide di fare tutto da sè adattando la sceneggiatura dal suo romanzo e mettendosi anche dietro la macchina da presa senza correre il rischio che qualcuno snaturasse la sua creatura. La scelta non può che ritenersi azzeccata, dato che quasi tutto funziona alla perfezione: i protagonisti sono ben caratterizzati, le ottime interpretazioni dei giovani attori permettono un coinvolgimento emotivo fondamentale per una storia del genere e le varie situazioni rimangono nei canoni della plausibilità senza esagerare con la retorica o le scene madri lacrimevoli. Certo, a voler essere pignoli ci sono anche alcuni elementi che non brillano per originalità e qualcuno potrebbe obiettare che è troppo facile estorcere la lacrimuccia con l'effetto nostalgia però chi se ne frega, il compito del cinema è soprattutto quello di far provare emozioni e, se questo vuol dire prendere in giro lo spettatore, allora vorrei proprio essere preso in giro molto più spesso.

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/04/2013 04.48.05
Visualizza / Rispondi al commento
gandyovo  @  19/03/2013 19:31:38
   7 / 10
carina questa commediuola sul mondo teen americano. Non avendo esperienza di quel mondo nn posso giudicare se è dipinto in maniera adeguata ma a parte questo particolare il film scorre bene, con tematiche spesso evitate al cinema e comunque non ben dosate come in questo film. Ci sono anche situazioni esilaranti e grottesche e il tutto non guasta.

Invia una mail all'autore del commento AeFiOoNt  @  19/03/2013 11:14:50
   8½ / 10
Ieri entro in sala, sapevo che fosse un bel film, ma non mi immaginavo fino a questo punto.
Sono uscito dal cinema soddisfatto, forse un po' deluso perchè ti fa vedere aspetti della vita che, in vita tua, hai guardato solamente con un'ottica.
'Noi siamo infinito' è una pellicola che analizza molti e molti aspetti della vita, è un film dove ognuno di noi può rispecchiarsi. Vengono trattate le vicissitudini di questi ragazzi come fossero vere, come fossero veramente le nostre.
Gli attori mi sono piaciuti, Emma, ad esempio, in alcune scene mi ha fatto commuovere. Non so se l'attore che ha interpretato la parte del gay lo sia anche nella realtà... ma era come se ce lo avessi vicino per quanto era bravo. Il protagonista, Charly, beh, notevole anche lui.
Può essere la dimostrazione che, non tutti i ragazzi, sono inetti.
Non do un voto massimo perchè, sinceramente, in 2 o 3 passaggi mi sono 'perso'.
Nel complesso è un film che consiglierei a tutti quanti voi.
Un saluto

Alberto091  @  15/03/2013 20:49:37
   6 / 10
La media del voto è influita secondo me dal fatto che il film ti prende emotivamente! ed è per questo motivo che gli ho dato 6 e non 5. Guardatelo, non è 1 ora e mezza buttata via, ma non aspettatevi nessun filmone. A livello tecnico è davvero mediocre. I dialoghi sono abbastanza improbabili ed effettivamente secondo me manca un pò il colpo di scena che ci dovrebbe essere in ogni film! E' tutto un pò prevedibile! Diciamo che comunque rispetto alla media dei film per adolescenti, questo ha un mezzo punto di vantaggio, favorito personalmente soprattutto dal fatto che alla fine hanno scelto di mettere la canzone di david bowie! :)

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  15/03/2013 10:37:36
   8½ / 10
Non so quanto la valutazione di questo film sia condizionata dall'onda emotiva che provoca in tutti noi eppure questo racconto dell'età "del dolore che non ha ancora voce" insegna quanto sia difficile crescere, abbandonare il guscio familiare protettivo e cimentarsi con le difficoltà della vita che spesso risiedono dentro di noi.
Non sono le prime esperienze, ridurre tutto al primo bacio ma imparare a comprendere le immense sfumature dei rapporti umani, a volte dolci e a volte amare.
Certo il film è molto furbo, Chbosky ricorre a schemi visivi e narrativi ampiamente collaudati (vedi Spoiler)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
eppure, nonostante tutto il film mantiene una freschezza e rara profondità. Noi non siamo il risultato di una triste storia, la felicità va colta in quei momenti perfetti, con le persone che si amano, per i quali vale la pena vivere, in quei momenti che ci si sente parte del mondo e quando arrivano vanno colti e vissuti in pieno fino all'infinito.

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/03/2013 16.55.45
Visualizza / Rispondi al commento
GoodDebate  @  15/03/2013 06:47:33
   8 / 10
Mi ha davvero commosso. Ha tolto un po' di polvere dal ricordo della mia adolescenza, che progressivamente si tende a scordare o a svuotare di significato. Profondo, delicato ed elegante.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI Gabriela  @  13/03/2013 11:39:49
   9 / 10
"We accept the love we think we deserve..."

L'adolescenza è sempre segnata da avvenimenti importanti e complicati, ma spesso li dimentichiamo. Un libro, la nostra musica, il primo bacio, la prima festa … ma soprattutto i veri amici, e non c'è cosa più importante. Tutto ciò può sembrare banale, ma quant'è bello.

Così come accadono i colpi di fulmini adolescenziali, così oggi mi accade per un film e per ragioni sconosciute. Forse perché non avevo aspettative e decido di abbassare la guardia ed è li che mi coglie di sorpresa.
"Noi siamo infinito" va oltre. Ci sorprende, ci cattura e ci commuove; non è la solita storia di adolescenti.
Tutti, chi più chi meno, si rivedono in questa storia. I disagi di quando avevamo sedici anni e poi abbiamo dimenticato quando abbiamo compiuto diciassette, di quando si arriva alla fine di un meraviglioso tunnel e si deve continuare a vivere, di quando si smette di essere l'eroe della propria vita.

8 risposte al commento
Ultima risposta 16/03/2013 16.43.25
Visualizza / Rispondi al commento
maitton  @  11/03/2013 10:51:32
   8½ / 10
il miglior film di genere che abbia mai visto.

MERAVIGLIOSO.

Weamar  @  08/03/2013 22:14:08
   8 / 10
Veramente bello bello questo film "Noi Siamo Infinito" che, scioccamente, può apparire come un semplice teen-drama.
Nulla di più sbagliato, perchè pur mantenendo alcune caratteristiche di questo genere, il film di Chbosky si muove su un continuo percorso di formazione, nostalgia ed evoluzione.
Sebbene l'inizio appaia un po' con il freno a mano, dopo l'ingresso della Watson (sempre detto che sarà l'unica a distinguersi) il film è una continua discesa.

Lo consiglio a chiunque perchè dentro questo film, mi ribadisco, c'è tutto ciò che un film dovrebbe avere. E, soprattutto, è un film che ti fa pensare. E tanto anche.

barone_rosso  @  04/03/2013 22:53:43
   4½ / 10
Un voto medio altissimo per un film pessimo, non capisco come sia possibile. Sarà l'effetto Emma Watson? Fatto sta che è la solita americana per teenager, storie improbabili, dialoghi surreali, sedicenni che pensano come 30enni, trombano come 30enni, vivono come 30enni... E ovviamente, come non metterci anche il ballo di fine anno e anche un po' di test di ammissione al college, per condire il tutto di banalità gratuite! Emma Watson riesce pure a sembrare un cesso con quel taglio di capelli improbabile e vestiti altrttanto pessimi....

genki91  @  04/03/2013 00:38:55
   8½ / 10
Noi siamo infinito è un film che, al di là di ciò che può sembrare una commedia adolescenziale, colpisce nel segno. Una storia ben congegnata, un colpo di genio che si discosta dalle classiche commedie americane, anche perché ne assume toni più drammatici. Il cast è ben scelto, gli attori recitano molto bene, c'è un'ottima caratterizzazione dei personaggi. Emotivamente mi ha colpito molto, forse perché visto con la convinzione di aspettarmi un film diverso.
Molto bello, più di ciò che mi aspettavo.

lampard8  @  04/03/2013 00:38:52
   9 / 10
Il miglior film che ho visto al cinema quest'anno. Meraviglioso

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  03/03/2013 21:35:35
   8 / 10
Non mi aspettavo un film del genere e ne sono rimasto sorpreso in maniera piacevole. Noi siamo infinito può sembrare a priori la classica commedia leggera adolescenziale, ma pur muovendosi su quei binari ci si trova di fronte a qualcosa di diverso. Eccellente la costruzione dei personaggi che ti fa penetrare nel mondo dell'adolescenza con una seplicità assoluta unita però ad una profondità che ne garantisce un equilibrio che mai trascende fuori dalla misura. Stupendo poi il percorso del protagonista, con questo suo disagio di chi rimane chiuso in un guscio e gradualmente lo porta ad aprirsi e rapportarsi ai suoi coetanei. L'origine di tale disagio è forse il momento migliore del film dove si sciogono tutti i nodi, si uniscono i tasselli mancanti. Bellissimo esordio, da complimenti sinceri.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  01/03/2013 12:53:22
   10 / 10
A volte escono quei film che non hanno senso nella realtà, ma nei sogni sì. Il sogno di una generazione, di un individuo culturale pulsante che siamo noi. La mia generazione, quella che si è formata sul fondamentale genere del teen drama (uno dei più importanti del cinema di oggi), quella che si è formata con il paradigma americano di una felicità inattaccabile, di un'idea panglossiana degli States e della gioventù in essi, quella che si è formata sulla Hermione Granger di Emma Watson, un'attrice non particolarmente significativa da un punto di vista professionale, ma sul lato umano una ragazza capace di spezzare lo schermo e trascinarti in un immaginario infantile e reale, in cui non distingui più allucinazione e verità. Riporto il pensiero di un mio amico: "The Perks è un dramma convenzionale che ha il grande dono di mostrare che l'infelicità può raggiungerti anche se hai 16 anni e sei in Pennsylvania". La terra della Society of Friends dei Quaccheri, la terra dei Fruits of solitude di William Penn. Ma anche una terra ingenua dove non si conosce Bowie, ma gli Smiths sì, dove però "Heroes" diventa la canzone più mortalmente triste della musica. Io penso che The Perks abbia il dono dell'arte di mostrare con rispetto, onestà, sincerità e delicatezza una storia di dolore. Vivida, e a tratti davvero insopportabile. Il volto di Logan Lerman è quello di un disagio psichico superato con coraggio, è il dramma di un cristallo sempre sul punto di rompersi. La cura della sua famiglia è tratteggiata con sapiente dolcezza: i due premurosi fratelli, un po' distratti, un po' alle prese con le loro cose, la loro vita, un po' sospesi nella grande domanda "è successo proprio a mio fratello?", una madre che sembra non esserci per tutto il film, ma è convenzionalmente nelle cose di tutti i giorni, nel piatto preferito, nella torta variopinta e quasi finta di un compleanno così stereotipato da far pensare. La felicità famigliare è un cliché, è meritocratica, di un gruppo di belle persone infestate da un demone, ma che sanno portarsi con sé continuamente, per sempre un bicchiere di cristallo, senza romperlo. E poi la letteratura e gli amici, la vita oltre la siepe. Il salto nel mondo dell'accettazione. Non più le meravigliose e semplici frasi di un padre che sembra anche lui sempre troppo distratto (ma è solo un non voler torchiare un figlio psichiatrico con una selva di sguardi imploranti e interrogativi), ma il crescere come un "fiorellino" nel prato matto e feroce dell'adolescenza, della scuola. E' la delicatezza e l'intelligenza e la creatività di un amico che regala i vestiti di Gatsby a qualcuno che ha scelto come terra fertile della propria felicità, i luoghi lontani e vicini della letteratura. E' il passaggio dalla compassione (il primo bacio) di Sam all'amore (il secondo) dove non c'è purtroppo che lo spazio di una rievocazione dolorosa. "Ma che la baciai questo sì lo ricordo". I vantaggi di essere un fiorellino in fondo sono questi, e che essere infiniti significa prendersi cura di ciò che è debole, e senza speranza, e riportarlo su a respirare l'aria fresca e veloce di un tunnel, con la musica di Bowie in sottofondo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 13/03/2013 21.18.34
Visualizza / Rispondi al commento
Doctor Feelings  @  28/02/2013 22:26:53
   7½ / 10
Un film pulito, divertente e malinconico che racconta il sottile e difficile travaglio interiore adolscenziale. E' stata una piacevole sorpresa, merito anche del fatto che il regista èanche scrittore del libro da cui è tratto il film. Personaggi piacevoli, autoironici e carismatici, soprattutto Patrick, abilmente interpretato. Soddisfatto del romanzo, e ancora più contento del film!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  26/02/2013 16:23:54
   8 / 10
Visto a busta chiusa, mi aspettavo il classico romanzo di formazione. E invece "Noi siamo infinito" è molto di più, arricchito da quello "spessore" necessario per innalzare una pellicola da semplice commedia giovanile e vero a proprio dramma adolescenziale. Sorpresona, lo ammetto: delicato, ben scritto, con personaggi tratteggiati divinamente e una serie di soluzioni che non giocano in difesa per garantire semplice fluidità alla storia, ma osano, scavando dentro i tre splendidi protagonisti. Cito senza svelare nulla la sequenza chiarificatrice che anticipa il finale: quei 5 minuti da soli valgono il prezzo del biglietto. Bellissimo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  24/02/2013 12:47:57
   7½ / 10
Visto per due semplici motivi: Emma Watson e troppi commenti positivi di utenti che raramente non si allineano ai miei stessi gusti. Non mi sono informato sulla trama, sapevo solo di andare incontro ad un famigerato "teen-movie". Ora, quando si parla di film per adolescenti non me ne vogliano questi ma penso sempre a Moccia o a dei tremendi film americani talmente pieni di banalità e càzzate da farmi venire il latte alle ginocchia. "Noi siamo infinito" (titolo orribile e troppo magniloquente, meglio l'originale) non è niente di tutto questo per fortuna. E mi ha sorpreso molto.
Non manca qualche banalità messa qui e là ma ciò che mi ha totalmente coinvolto è quanta realtà ci sia in questo film. Ancora una volta le difficoltà dell'adolescenza e problemi non da poco rappresentati con grande sensibilità e, ripeto, verità. I residui degli abusi e dei trascorsi che hanno quasi spezzato i protagonisti riaffiorano con violenza, specie nel finale, ma non danno mai la sensazione di essere troppo stereotipati, tutt'altro: specie quello del protagonista che è tutt'altro che prevedibile.
Bravissimi tutti e 3 gli attori protagonisti.
Ciò che mi ha intensamente disturbato è che adolescenti che conoscono gli Smiths poi ignorano David Bowie: avrebbero meritato di schiantarsi in quel tunnel solo per questo. Poi mi pare di aver indovinato tra vari indizi, e leggendo in giro, che il film è ambientato agli inizi dei '90. Ma questo non li giustifica per nulla.
Vale i soldi de biglietto.

8 risposte al commento
Ultima risposta 24/02/2013 22.59.58
Visualizza / Rispondi al commento
Edredone  @  23/02/2013 21:47:52
   7½ / 10
Un bel film da non perdere!!

kako  @  23/02/2013 14:09:10
   8 / 10
un teen movie sorprendente, mi è piaciuto veramente molto. Dolce e delicato, con una storia scorrevole e intrigante, delinea molto bene i suoi personaggi e ci fa affezionare e interessare alle loro vicende, ponendo interessanti interrogativi e dipingendo un affresco di alcune situazioni critiche, di cos'è l'amicizia e di cosa vuol dire essere adolescenti e di quanto importante sia avere al proprio fianco le persone giuste. Una rappresentazione non banale, non superficiale ne moralista, uno sguardo dolce e affettuoso. Bravi gli attori, sopratutto Ezra Miller e Emma Watson. Il tutto ha un tocco in più che è l'azzeccatissima colonna sonora.

Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  23/02/2013 01:54:27
   8 / 10
Lo scrittore di un romanzo che decide di plasmare la sua creazione e renderlo un lungometraggio per palati sensibili.
Ardua scelta con i numerosi film in sala e i candidati agli Oscar che si contendono le statuette.
Sono andato alla cieca per catapultarmi in sala e godermi questo Noi Siamo Infinito(titolo italiano per una buona volta azzeccato).
Infinito:noi organismi viventi che non riusciamo a stabilire la fine dei nostri tempi,che adagiamo sul regno dei giocattoli difettosi,che siamo in bilico in un mondo in cui tutti hanno il dito puntato contro e non abbiamo i necessari mezzi per difenderci come vogliamo.
Charlie è qui per dirci che ci sarà sempre uno strumento che ci da la forza di combattere,restare in piedi,affacciarsi alla vita e abbracciarla,viverla intensamente come se nulla di cattivo ti potesse succedere.Il potere dell'amicizia,dell'amore,di tutto quanto c'e nel mezzo.
Logan Lerman mai stato così bravo,un personaggio dalle mille sfaccettature,impossibile da decifrare,un carattere oscuro,misterioso,non sai mai cosa aspettarsi da lui.Un ragazzo destabilizzato che doveva per forza essere affiancato da un Ezra Miller forza della natura,un concentrato di energia e gioia e spensieratezza e una Emma Watson dirompente,magica,sensazionale,emotiva e tenace.
Il trio costituisce il fulcro del film.Mettere insieme questi 3 interpreti è stata la scelta vincente per presentare un'opera indipendente spietatamente sincera e dannatamente schietta,che distribuisce i temi dell''omosessualità,dell bullismo,della schizofrenia pezzo dopo pezzo modellati e giostrati con accuratezza e acume dai giovani talentosi attori.
Stephen Chbosky regista dopo aver scritto il libro da cui é tratto il film:il risultato é appagante.Man ferma e ben salda con gli obiettivi puntati sul protagonista,che a sua volta ci traghetta nel suo mondo,nella sua esperienza al liceo,nel suo percorso di maturità alla ricerca dei piccoli piaceri della vita.
Pochi volteggi,niente shaky-cam,niente evoluzioni di camera a mano.Quando vuole inquadrare una situazione comica la presenta fiero e soddisfatto della messa in scena,quando ci vuole spiazzare con una virata sui toni drammatici,lui si avvicina pian piano ai suoi protagonisti,quasi gli volesse entrare nella loro testa per frugare nei loro pensieri.

Un titolo accurato,genuino,intelligente.Noi Siamo Infinito merita di essere visto affrettatevi a recuperarlo.

Recensione dal vostro tnx di fiducia.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele1968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astraailo - un'avventura tra i ghiacciangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhibrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore brucia
 NEW
cena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamentechiara ferragni - unpostedcitizen rosicountdown (2019)
 NEW
daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'artefigli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini man
 NEW
ghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orograzie a diohole - l'abissoi figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)
 NEW
i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno pi¨ bello del mondoil mio profilo migliore
 NEW
il paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yetiil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerla belle epoquela famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marele mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetl'eta' giovanelight of my life
 NEW
l'immortale (2019)
 NEW
l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottiploipupazzi alla riscossa - uglydolls
 NEW
qualcosa di meravigliosorambo: last bloodroger waters us + themrosa (2019)
 HOT
santa sangrescary stories to tell in the darkse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonsolesono solo fantasmistoria di un matrimoniostrange but trueterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe gallows act iithe informer - tre secondi per sopravvivere
 HOT
the irishmanthe kill teamthe new popethe reporttolkientorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new york
 NEW
un sogno per papa'una canzone per mio padrevasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempowestern starsyesterday (2019)

995111 commenti su 42518 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net