misterioso omicidio a manhattan regia di Woody Allen USA 1993
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

misterioso omicidio a manhattan (1993)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MISTERIOSO OMICIDIO A MANHATTAN

Titolo Originale: MANHATTAN MURDER MYSTERY

RegiaWoody Allen

InterpretiDiane Keaton, Woody Allen, Alan Alda, Anjelica Huston

Durata: h 1.45
NazionalitàUSA 1993
Generecommedia
Al cinema nel Novembre 1993

•  Altri film di Woody Allen

Trama del film Misterioso omicidio a manhattan

I coniugi Carol e Larry Lipton (Diane Keaton e Woody Allen) frequentano i loro vicini di casa, gli House. Quando la signora House muore, pare d'infarto, Carol Lipton nutre invece sospetti sul marito della defunta e riesce a coinvolgere il proprio coniuge, dapprima del tutto riluttante, in un'indagine che porterÓ, dopo vicissitudini varie, alla soluzione del "caso".

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,43 / 10 (67 voti)7,43Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Misterioso omicidio a manhattan, 67 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  14/08/2019 11:14:30
   8 / 10
Allen torna alla commedia, dopo i capolavori drammatici degli anni '80. Lo fa con leggerezza, tingendo di giallo e omaggiando a più riprese il caro vecchio Hitch. Il film è pieno di spunti e citazioni ed è recitata magistralmente da tutti gli interpreti. Probabilmente non un capolavoro, ma di certo non un Allen minore.

Thorondir  @  16/07/2018 16:05:08
   7 / 10
Il solito Allen dissacrante che tira pietre di qua e di là, creando gag e battuta sull'arte, il cinema, la politica, la cultura e con la vena gialla che era già emersa in Crimini e misfatti e che poi tornerà in Match point e Sogni e delitti.

Romi  @  20/06/2018 16:47:20
   9 / 10
Esilarante! Bellissima commedia, non annoia mai, divertentissima.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  05/10/2016 23:30:02
   7½ / 10
La vita ormai monotona di una due coniugi newyorkesi trova in qualche modo vigore, specialmente il personaggio riluttante di Allen, nella scomparsa di una vicina e sospettando il marito come presunto omicida iniziano una loro improvvisata indagine per stabilire la verità. Allen si diverte a mischiare i generi come la commedia ed il giallo classico, riuscendoci bene e raggiungendo un risultato più che soddisfacente. Dopo la traumatica separazione dalla Farrow, la scelta di affidarsi alla sua musa per eccellenza, cioé la Keaton, permette ai due personaggi un'interazione perfetta e divertente. Da non sottovalutare nemmeno l'apporto sia di Alda che della Huston. Un film ricco di citazioni ed ovviamente Hitchcock in primis.

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/10/2016 08.14.00
Visualizza / Rispondi al commento
GianniArshavin  @  16/04/2016 22:20:48
   7½ / 10
Divertentissima commedia tinta di giallo di inizio 90 per un Woody Allen presente anche nelle vesti di attore affiancato da Diane Keaton che torna a lavorare col cineasta dopo parecchi anni.
Il film mescola sapientemente le solite dinamiche di coppia alleniane (qui il focus è incentrato sulla noia che sopraggiunge in un matrimonio dopo anni insieme) e un ottimo intreccio giallo alla Hitchcock in un mix squisito e leggero perfettamente calibrato nei tempi comici.
Allen mostra in Misterioso omicidio a Manhattan qualità registiche di alto calibro e conferma la sua bravura nella scrittura dei dialoghi , ancora una volta pungenti , esilaranti e divertenti.
La storia viaggia spedita verso la soluzione dell'enigma e fra molte risate intelligenti ,tante citazioni e dialoghi brillanti l'intrattenimento di qualità è assicurato.
A livello recitativo Allen sempre in forma cosi come la Keaton , ugualmente brava e molto affiatata col partner. Passando alle scene , da antologia il finale e la sequenza dell'ascensore ma in generale tutta l'opera propone momenti comici di livello assoluto.
Dunque un lavoro fra i migliori di Allen degli anni 90.

looking-glass  @  10/04/2016 17:15:00
   7½ / 10
Brillante! L'ho amato dai primi minuti.

pak7  @  13/11/2014 02:40:31
   7½ / 10
Davvero un bel film, Allen non si smentisce, un mix di noir e comicità che riesce davvero a pochi registi, le paure del marito (Allen) nell'indagare sul possibile assassino della vicina di casa verranno accentuate da una Diane Keaton a tratti troppo sicura di sè.

marcogiannelli  @  17/09/2014 11:05:20
   7½ / 10
Allen prende ispirazione da "Una finestra sul cortile" e firma questo pre-Scoop davvero divertente
7/8 il voto

TonyStark  @  16/09/2014 01:00:51
   6 / 10
leggero, piacevole.

Dick  @  01/08/2014 22:58:44
   8 / 10
Dopo 14 anni Diane Keaton e Woody Allen fanno di nuovo coppia in questa scoppiettante parodia del thriller. Sembra che i due non si siano mai separati artisticamente! Divertente e ben strutturato che raggiunge l' apice secondo me

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Woodman  @  30/07/2014 18:03:34
   8 / 10
Amabile, giocoso, squisito e brillante "minore" di Allen, come spesso accade molto fine a sè stesso e divertente più per lui e la Keaton che per lo spettatore.

Sì, la storiella d'amore al tramonto che prosegue con complicità, affinità ed allegria intellettualoide risulta ormai esasperante, seccante, irritante. Pare di essere intrusi, e verrebbe da lasciare che i piccioncini se la vedano per i fatti loro, spegnendo lo schermo.
Ma grazie ad una bella sceneggiatura e a delle interpretazioni ottime il film risulta addirittura emozionante. Sempre anemico e scarno nella regia, l'irriducibile Allen attore si ripete senza stancare troppo, mentre la Keaton, di una straripanza aggettante e logorroica, sta al consueto gioco del compagno, in bilico fra l'irritazione e il coinvolgimento.
Se si è disposti a sorvolare sull'intimità teatralmente ostentata dei due protagonisti, che al tempo stesso sembrano occludere la visione agli spettatori, entità estranee e di troppo, comprensibilmente nauseati dai girotondi di elucubrazioni personali delle due macchiette farneticanti e frenetiche, si può godere di 100 minuti di intrattenimento finissimo e pregiato.
La statuaria e intrigantissima Huston è sempre una garanzia.
La scena del piano a quattro nel ristorante è davvero bellissima, di grande spasso quella del collage telefonico.

E' indubbiamente una commedia da vedere, anche perchè Allen ha fatto più roba peggiore che migliore di questo godibile film pieno di grazia.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

BlueBlaster  @  24/07/2014 00:55:41
   7½ / 10
Altro ottimo lavoro di Allen (mi vien da pensare che negli anni 90 e primi 2000 il regista abbia girato i suoi film migliori per i miei gusti) che si destreggia in una commedia-giallo senza dimenticare il suo stile inconfondibile fatto di verbosità, acutezza, intellettualismo e una marea di citazioni come nel finale quasi metacinematografico tra specchi e la proiezione de "La Fiamma del peccato" di cui questo film fa da semi-parodia.

A differenza di altri film in cui non ho notato grande talento registico, a fronte di ottime sceneggiature, in questo caso Allen è riuscito a stupirmi con giochi di macchina di alto livello...ottima anche la fotografia, il montaggio e le location sempre straordinarie in quel di New York!
A tal proposito bellissimi gli scorci urbani e le tante panoramiche, specie notturne, come quella fantastica del ponte di Brooklin.

Buona la prima parte, mezzora centrale piuttosto a rilento ma ultimi 40 minuti in netta ripresa sotto tutti gli aspetti che si tratti della comicità ma anche della soluzione del giallo.
Di per se l'evoluzione della trama del mistero non è eccezionale ma è comunque intrigante...non è un film divertentissimo ma la somma di una buona sceneggiatura e dei tempi comici azzeccati rendono questa opera godibilissima e fruibile da chiunque.

Woody Allen come attore anche qui superbo nella sua mimica, fisicità e autoironia...non sta fermo un minuto con il corpo e con la faccia e vien sempre da scorgere quanta cura imprime nel nervosismo dei suoi personaggi.
Un pò sprecata purtroppo Anjelica Huston a favore della solita Diane Keaton monocolore (portatela a fare shopping per carità).

Mi sono ricreduto su questo regista/sceneggiatore/attore...sotto tutti e tre gli aspetti è (forse è meglio dire era) un grande artista, geniale e particolare dallo stile inconfondibile.

Goldust  @  02/01/2014 12:32:20
   7½ / 10
L'intrigo giallo - troppo complicato perchè lo si possa risolvere - è il pretesto usato dal regista per riflettere, con arguzia mista a cinismo, su matrimoni in crisi e desideri insoddisfatti di uomini e donne di mezza età. E' catalogabile nel filone dei gaillo-rosa e sicuramente tra i minori di Allen, ed ha uno stile registico ( numerose riprese con la camera in mano, spesso fastidiose ) molto particolare, retaggio del precedente e non indimenticabile Mariti e Mogli. E' comunque un'opera briosa, zeppa di riferimenti cinematografici più o meno espliciti, che manda a segno un bel numero di battute ed annovera una pimpante Keaton di ritorno all'ovile dopo qualche anno di assenza.
La coppia di coniugi Lipton, lei iperattiva e sofisticata, lui abitudinario ed eternamente recalcitrante, è uno spasso assoluto, così come la scena della telefonata pre-registrata.

hghgg  @  27/12/2013 19:30:14
   7½ / 10
Bel film ma alla fine non così bello. Spiego: è considerato spesso come il miglior Allen degli anni '90 e oltre ma in realtà non si discosta molto dal livello raggiunto dal regista con altri suoi film di quel decennio. Diciamo che potrebbe essere il migliore insieme con "La dea dell'amore" ma questo fa capire come Allen fosse in calo già vent'anni fa. Idee che cominciano a ripetersi un po' troppo, soluzioni che possono sembrare stantie e idee interessanti non sfruttate a pieno. Però questo film è ancora assolutamente buono, godibile, divertente; è soprattutto pregno di amore per il cinema, con citazioni a Casablanca, Hitchock e veri e proprio omaggi al Wilder de "La fiamma del peccato" e soprattutto a "La signora di Shanghai" di Welles la cui sequenza degli specchi

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.
Non più Fellini e il maestro che meglio aveva ripreso e omaggiato, Ingmar Bergman come ispirazioni ma alcuni dei grandissimi maestri del Noir e del Thriller a cui Allen qui si ispira a pieno e che riprende ovviamente nella sua classica salsa da commedia-nevrotica anche se quest'ultima caratteristica non prende mai troppo piede nel film e non scavalca la struttura "drammatica" del film se non ovviamente per l'umorismo sarcastico e inarrestabile di un Allen più nevrotico che mai che costituisce tutto il versante comico del film. Si tratta insomma di un godibile ibrido cinematografico diretto e interpretato con molta classe. Allen scrive una sceneggiatura ingarbugliata e non riuscitissima ma con dei dialoghi azzeccati e momenti ironici molto riusciti, ci regala alcune scene da antologia (quella dell'ascensore ad esempio) e nella recitazione è al suo meglio con al suo fianco la perfetta metà almeno della sua carriera, quella meravigliosa Diane Keaton che torna a recitare come sua co-protagonista dopo 13 anni, dal capolavoro "Manhattan". La Keaton è la controparte perfetta di Allen, quella con cui il regista ha sempre avuto più intesa e affinità e anche qui non delude, è vivace, trascinante, impeccabile, grande. Con Allen forma una coppia strepitosa che molto contribuisce alla riuscita del film. Buona anche la prova dei comprimari (gente come Anjelica Houston) ma l'attenzione alla fine è tutta sul grande duo. Giallo tinto di commedia con lieto fine, lontano dal capolavoro ma film di gran classe, con una non eccelsa sceneggiatura e a volta confuso negli intenti ma con molti momenti riusciti di buon cinema e tante citazioni ben cesellate e mai pesanti, anzi la scena sopraccitata sotto spoiler è una vera chicca.
L'Allen geniale autore di commedie sofisticate o di drammi pseudo-bergmaniani era già lontano ma era ancora capace di dirigere e scrivere dei buoni film.

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/12/2013 19.57.23
Visualizza / Rispondi al commento
bm_91  @  13/09/2013 16:40:00
   8 / 10
Woody Allen proprio non riesce a non citare il grande cinema del passato nei suoi lavori. E forse è proprio per questo che mi piace!
Spassosa commedia giallo-noir-thriller che coinvolge e diverte come solo il caro vecchio Woody sa fare.

DarkRareMirko  @  09/08/2013 12:17:04
   6½ / 10
A dire il vero lo ritengo tra i peggiori parti di Allen, visto come qust'ultimo ricicla senza idee la sua macchietta del nevrotico (che in genere mi è stata anche sopportabile, ma in tale contesto invece no); anche la vicenda non è che sia chiarissima, facendosi ricordare più per singole trovate (tipo il rimanere chiusi in ascensore col cadavere, che ridere, o certi dialoghi, tipo quello che accompagna tale scena: "rimanere chiusi in ascensore con un cadavere, proprio l'inferno per un nevrotico") che nel suo insieme.

Bel cast, qualche buona idea, ma al tutto manca qualcosa, forse anche solo unità.

Un Allen poco incisivo, confuso, criptico, spento, disuguale, con tante potenzialità (di farsa, di critica, di analisi sociologica) per lo più disfatte.

Sarebbe stato meglio fare tutto a teatro; aspetto tecnico nella media.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  18/05/2013 11:43:46
   7 / 10
Un piacevole ritorno quello della Keaton combaciato con la fine del sodalizio Allen-Farrow ormai saturo nella messinscena.Tra Wilder, Hitchcock e Welles, Woody compone con il consueto tono leggero una commedia mascherata in un giallo armonioso ove ad emergere sono i brillanti dialoghi costrutto portante del film, latente di espedienti del genere, tensione e suspance sono tirati, Allen sembra dirci che il voyeurismo passati i 50 occupa l'unico motivo di svago per evadere dalla monotona routine.

Lucignolo90  @  27/04/2013 21:03:00
   7½ / 10
Piacevole reunion tra Allen e la Keaton in un film dove è quest'ultima a esserne principalmente la protagonista. Un crime un pò finestra sul cortile, un pò fiamma del peccato e La donna che visse due volte, dove la morte per infarto di una donna lascia adito a sospetti sul marito, che non sembra così scosso a prima vista. Saranno propri i loro vicini Carol e Larry Lipton (Allen e Keaton) ad indagare privatamente sulla vicenda che a poco a poco pare una matassa inestricabile.
Come detto Allen lascia maggiore spazio all'ex moglie minimizza il numero di battute a raffica (anche se ce ne sono e di buone), eliminando del tutto la voce narrante, spesso presente nei suoi film, e pare più uno spettatore terzo a suo malgrado trascinato nella vicenda dalla coniuge.
Anche in questo film comunque gli intrecci amorosi regnano sovrani, infatti Larry, editore, è innamorato di una scrittrice che lavora per lui (Anjelica Huston) e Carol è insidiata da Ted, una vecchia fiamma.
E naturalmente non può comunque mancare la pura comicità slapstick cara al primo Allen degli esordi; la scena in ascensore e quella del nastro sono realmente esilaranti. Uno dei migliori del regista/scrittore/attore dal 90 in poi

Invia una mail all'autore del commento AcidZack  @  07/02/2013 16:07:27
   8 / 10
Sono le atmosfere, gli intrighi e le "ansie rilassate" del film che mi fanno dare un voto così alto

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  23/01/2013 12:14:14
   7½ / 10
Due coppie travolte da un giallo-rosa meno ambizioso di altri film di Allen, ma assolutamente divertente e godibile.

Da recuperare e di facile fruizione anche per i non amanti del genio newyorkese.

baskettaro00  @  19/11/2012 22:42:33
   8 / 10
regia molto insolita,credo sia per molto frutto di camera a mano,che gli da un senso quasi amatoriale.ricorda molto"la finestra sul cortile"e molti film dello stesso genere,tipo"la fiamma del peccato",che allen non manca di citar esplicitamente.
dialoghi martellanti,uno tra i migliori:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

sweetyy  @  08/11/2012 04:12:50
   7½ / 10
Commedia carinissima con Woody Allen e Diane Keaton

Ch.Chaplin  @  28/10/2012 13:24:01
   8½ / 10
trama noir e dviertimento godibilissimo. uno dei migliori film dell'allen del secondo periodo

kadhia  @  28/10/2012 12:20:23
   8 / 10
Grandi battute, ottima interpretazione. Fa sempre piacere vedere Allen cosi' in forma

MidnightMikko  @  09/07/2012 18:41:04
   7 / 10
Un bel film, che ha il suo punto forte nella brillante e frizzante originalità dei simpatici dialoghi e nella perfetta caratterizzazione dei personaggi. Tecnicamente invece è abbastanza deboluccio: non so se Allen abbia optato per una regia fin troppo sobria, piatta e lineare per sottolineare una specie di paranoia urbana quotidiana o altro. Vista la "follia" dei personaggi, io avrei optato per una regia più enfatica e "esagerata", che avrebbe potuto sottolineare e rendere più vivida l'ironia e la nevrosi dei vari protagonisti. Tuttavia rimane un buon film, ma di certo non un capolavoro.

elmoro87  @  28/05/2012 09:59:56
   3½ / 10
Che nervoso... E basta co sto modo di recitare da pazzo maniaco isterico, hai rotto le pal.le! Per due ore non fa che balbettare, urlare, sovrapporre la voce a quella degli altri... è INSOPPORTABILE! La trama non è un gran che ma quello che disturba è proprio Allen, al quale andrebbero messe le mani addosso... Anche Diane Keaton si adegua a lui e inizia a balbettare freneticamente... Da omicidio!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  18/05/2012 20:11:41
   7 / 10
Un Allen minore alle prese con una trama hitchcockiana, godibile.

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/07/2012 14.55.42
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  03/05/2012 19:29:46
   7½ / 10
Sempre divertente Allen. Bella commedia che si mischia al giallo e ironizza sul genere. Non mancano come sempre riferimenti al grande cinema, come il finale tra specchi che richiama esplicitamente Welles.

halb  @  25/03/2012 17:10:30
   8½ / 10
Piacevolissimo giallo formato Allen. Gradevole la storia, i personaggi e le nevrosi di Allen. Certe scene sono proprio da crepare dalle risate.

kako  @  25/11/2011 00:31:44
   7 / 10
buon film a metà tra la commedia e il giallo, nella parte centrale leggermente noioso ma con il progredire del mistero si riattiva l'attenzione, con l'aiuto anche di buone gag dispensate qua e la nella pellicola. Allen non mi delude mai anche nei film in cui non brilla eccessivamente

Trixter  @  10/10/2011 08:47:57
   7½ / 10
Il Woody Allen a tinte noir è quello che preferisco. In questo caso, il regista newyorkese ci regala una godibilissima commedia a sfondo giallo, condita da dialoghi scoppiettanti e freddure a ripetizione. Si ride di gusto, ma a denti stretti, tipico dell'umorismo di Allen, sottile ed intelligente. La Keaton è in palla, così come tutti gli altri co-protagonisti e la storia avvince sin dai primi fotogrammi. Insomma, davvero una buona pellicola che, sulle note di un piacevole jazz, regalerà ai cinefili numerose chicche.

g.marco  @  11/08/2011 17:36:55
   6½ / 10
Molto carino, una raffica continua di botta e risposta tra Allen e Keaton davvero diverte. Rallenta un pò nella seconda metà, buona conclusione anche se nn troppo originale.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

filipporich  @  25/05/2011 23:29:35
   7 / 10
Molto divertente e coinvolgente: davvero un bel film!

Lory_noir  @  16/05/2011 12:08:10
   8 / 10
Geniale. Io non so più come dire che adoro Allen. Diane Keaton in una delle sue interpretazioni migliori!

ste 10  @  15/05/2011 14:03:15
   8 / 10
Ottima commedia con un tocco di mistero e l'inconfondibile stile di Woody Allen; gli scorci di New York in questo film risultano essere tra le più belle e caratteristiche rappresentazioni della fantasmagorica città americana

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  17/03/2011 13:20:14
   6 / 10
Anche questo film non lo considero tra i migliori di Woody Allen.

BrundleFly  @  10/03/2011 11:31:15
   7 / 10
Simpatica commedia con toni gialli di Allen. La prima parte è un po' noiosa, ma quando il mistero si infittisce diventa molto più coinvolgente e divertente.

Frankys  @  10/02/2011 09:43:47
   7½ / 10
Grande Woody Allen, grande Diane Keaton !!!!!!!

paride_86  @  26/10/2010 01:13:35
   7 / 10
Godibile film di Woody Allen, pieno di rimandi al cinema degli anni '40.
A metò tra il giallo e la commedia, la storia si dipana tra gag e dialoghi torrenziali di personaggi ben scritti, tra i quali spicca quello di Diane Keaton.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  08/10/2010 01:00:18
   7½ / 10
Una commedia/giallo in stile Allen certamente ( almeno nei sublimi dialoghi ) ma con grandi riferimenti ai capolavori di Hitchcock ( "La finestra sul cortile" "La donna che visse due volte" ) e non solo, citazioni al cinema d'autore a go go ( "La fiamma del peccato" "Grisbi" ). Un lavoro che diverte, appassiona e mette in luce il solito tema della coppia tanto caro ad Allen. Finale con i fiocchi in perfetto stile noir anni '40. Non certo uno dei suoi migliori ma di sicuro fa il suo effetto!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  11/05/2010 23:39:20
   7½ / 10
Commedia sofisticata e mistery hitchcockiano per un graziosissimo giochino cinefilo in cui Allen si diverte a giocare all'investigatore, ritrovando una sublime Keaton. Gran finale tra gli specchi e argute schermaglie di coppia.
Disimpegno intelligente e salutare.

forzalube  @  06/03/2010 04:39:05
   7½ / 10
Decisamente divertente. Innumerevoli i dialoghi e le gag riuscite.

alexp79  @  25/12/2009 00:56:58
   6½ / 10
un po sopravvalutato, se non avete visto altri film di Woody Allen potete tranquillamente sceglierne altri

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  30/11/2009 22:46:46
   7½ / 10
Anche in questo film di Allen la forza sta' nella sceneggiatura,dialoghi scoppiettanti tra i due protagonisti che si amalgamano perfettamente!
Commedia con sprazzi di giallo con citazioni varie da "la finestra sul cortile" e altri film di Hitchcock!
divertente!

"E' morta?Prova a dargli il regalo"

heartbreaker  @  13/10/2009 12:42:32
   7½ / 10
Questa volta Allen decide di dirigere una gustosa commedia dalle tinte gialle e noir. Il risultato è Misterioso Omicidio a Manhattan, un piccolo gioiellino del regista americano. Si ride di gusto (alcune battute e alcune trovate sono davvero preziose: vedi la scena sull'ascensore), in più si cercano di capire i meccanismi di questo giallo che tanto banale non è.

Non fatevi ingannare dalle battute e dalle situazioni "spiritose" siamo davanti a un vero e proprio giallo con tanto di colpi di scena. A fare da contorno a questo film quattro attori su tutti: il bravissimo Woody Allen (l'unico capace di interpretare un marito nevrotico e ansiolitico), l'ottima Diane Keaton (bravissima e con abiti meravigliosi). Non dimentichiamoci poi di Alan Alda e Anjelica Huston.

Un film divertente ma con una giusta dose di mistero. Un gioiellino nella filmografia di Woody Allen.

LoSpaccone  @  27/07/2009 17:05:12
   7 / 10
Commedia giallo-rosa che si rifà palesemente a "La finestra sul cortile" di Hitchcock. Da una parte può sembrare un pò troppo contorta e nel finale perde il piglio iniziale, dall'altra però ha solita cura "alleniana" verso i personaggi, dialoghi brillanti e divertenti citazioni cinefile.

topsecret  @  06/04/2009 16:40:31
   7½ / 10
Una commedia graffiante che assume i contorni di un giallo sapientemente orchestrata dal genio di Allen. La partenza in sordina non deve trarre in inganno, il cambio di ritmo e l' ironia brusca dei dialoghi, sommata ad alcune situazioni gustose, incanalano il film verso un finale pirotecnico, di buona fattura.
La scena nell'ascensore mi ha divertito molto.

Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  26/02/2009 18:03:25
   8½ / 10
Molto “hitchcockiano” nella impostazione giallistica, come peraltro palesano i richiami a “The rear window” e “Vertigo”; ma assolutamente “alleniano” sotto il profilo della commedia. Ed è proprio quest’ultimo aspetto a rendere irresistibile il film, oltre che a caratterizzarlo in quella inconfondibile cifra stilistica propria del regista newyorkese.
“Manhattan Murder Mystery” rappresenta anche l’ennesimo tentativo –anche se esperito in maniera meno approfondita rispetto ai suoi antecedenti- di indagare le dinamiche di coppia. Questa volta Woody Allen si sofferma sul tema della noia che, immancabilmente, subentra nella vita coniugale, gettando una luce sul bisogno, a volte irrefrenabile, di ravvivarla mercè qualsiasi espediente, anche il più “estremo”, che possa apparire utile a tal fine; e non si può certo negare che l’improvvisarsi investigatori occupati a risolvere un caso di omicidio sia un modo alquanto singolare –nonché pericoloso- di rivitalizzare la “routine” familiare. Se Allen inizialmente si professa renitente a questa iniziativa intrapresa dalla moglie (“lascia un po' di pazzia per la menopausa”; “a me piacciono cose tipo la pesca, la giornata del papà, o sai, quando vedemmo Bing Crosby sulla Fifth Avenue, non ho bisogno di un omicidio per ravvivare la mia esistenza”), alla fine anch’egli verrà attratto dal fascino del rischio, ritrovando proprio nel pericolo vissuto con la moglie la sintonia con quest’ultima.
Alla bellezza dell’intreccio e dei dialoghi, esemplari nella commistione di drammatico e comico,si aggiunge la eccelsa fattura formale: dagli splendidi grandangoli che immortalano in tutta la sua rutilante magnificenza la Grande Mela, al superbo epilogo tra gli specchi del retro del cinematografo (dove si omaggia l’Orson Welles de “La signora di Shangai”), Allen offre una prova memorabile delle sue doti di regista. Una nota di merito, infine, al direttore della fotografia Carlo Di Palma, ed alla elegantissima colonna sonora costituita da suadenti classici del jazz e dello swing.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento matteo200486  @  21/07/2008 00:30:19
   8 / 10
“Mi sta passando tutta la vita davanti. Nella parte più brutta guido una macchina usata. “

Grazioso giallo scritto, diretto e interpretato da Woody Allen
Misterioso Omicidio a Manhattan, o meglio, il più bello Mahattan Murder Mystery è una commedia tinta di mistero che diverte e appassiona.
Diretto nel 1993, l'anno dopo Allen diresse Pallottole su Broadway, questo piccolo gioiellino è il tipico prodotto alleniano anni '90.
Infatti Woody, dopo il capolavoro Crimini e Misfatti (1989) ebbe, diciamo, un periodo in cui il proprio talento lo portava ad opere, sì di buona fattura, ma lontane da livelli eccezionali con una eccezione come Harry a pezzi del 1997
Misterioso omicidio a Mahattan comunque si attesta come una buona opera, divertente e ricca di battute ottime.
Un Allen pieno di paure e affetto dalle sue costanti paranoie e paure in cerca della soluzione di un omicidio. Uno spasso.
Bravissima Diane Keaton, nuovamente alle dipendenze di Allen dopo anni di lontananza. Splendida anch'essa.
Un prodotto da riscoprire perchè di indubbia qualità.

“Lo sai che non posso ascoltare troppo Wagner, sento già l'impulso ad occupare la Polonia! “

everyray  @  06/06/2008 15:48:32
   9 / 10
Uno tra i più divertenti film di Allen,con le solite battutine incalzanti e fulminanti e pieno di situazioni esilaranti.
Una chimica perfetta corre tra i due attori(Allen,Keaton)che esprimono in maniera perfetta il ruolo di una coppia nevrotica che si compensa benissimo e con agio intuitivo!!
A metà del film il mistero resterà fitto tanto da non riuscire a staccare gli occhi dallo schermo!!

Invia una mail all'autore del commento wega  @  25/05/2008 13:55:05
   8½ / 10
Un film per cinefili, non certo per la critica, chi considera questa pellicola un capolavoro si sbaglia perchè tutto il soggetto portante del film si basa su due plot del Maestro Hitchcock.
"Misterioso omicidio a Manhattan" è un "Rear Window" in ampia scala, non un unico punto di osservazione, ma mobile, c'è un'inversione dei corrispettivi ruoli dei due protagonisti, sarà la fede nuziale l'indizio decisivo, e per finire, gioca sul mistero delle apparizioni doppie di "La donna che visse due volte".
E' comunque un film poliedrico, racchiude come sempre la comicità di Allen, in più il giallo, gli equivoci, le coincidenze delle congiunture, i rapporti delle coppie; un film più che altro bello -anche per la fotografia del nostro Carlo Di Palma- piuttosto di cinematograficamente grandioso.
Ottima prova di tutto il cast, Woody sembra non invecchiare mai (a proposito ha già 75 anni, purtroppo), la Keaton invece è invecchiata eccome, ma sempre perfetta, ottima la Huston e sempre efficiente Alan Alda.
Ma serve proprio un omicidio per scoprire di essere ancora innamorati?.

inferiore  @  21/04/2008 13:29:14
   7 / 10
Quasi a tutti gli effetti un film giallo se non fosse per l'umorismo geniale di Allen che lo fanno diventare una commedia. Il film scorre veloce e a metà non si riesce a intravedere un possibile finale!!

tabularasa  @  20/03/2008 20:58:50
   7 / 10
da adoratore di w.allen il giudizio non è sopra le parti ma come sempre è un piacere vedere i suoi films.commedia giallesca ben fatta infarcita come al solito anche di umorismo psicanalistico.

NandoMericoni  @  17/02/2008 12:38:25
   7½ / 10
carinissima commedia (ma poi è giusto definirla commedia?) di woody allen...

Mpo1  @  05/12/2007 01:41:37
   7 / 10
Pseudo-giallo che cita Hitchcock e Welles, ma che sotto sotto è il solito Woody al 100%. Non imperdibile, ma gradevole.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento kubrickforever  @  02/12/2007 20:10:05
   8 / 10
Troppo bello. Misterioso Omicidio a Manhattan è una delle commedie più soft di Woody Allen, ma è anche una delle più gradevoli. Dopo anni ritorna a far coppia con la Keaton e i due confermano il loro grande feeling. Buone anche le prove di A.Huston e A.Alda. Una bella commedia con toni gialleschi, condita da alcune gag fenomenali

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento Giordano Biagio  @  11/11/2007 19:04:44
   8½ / 10
Un Woody Allen travolgente che riesce a coniugare nel giallo commedia sia l'intellegenza che il divertimento discriminando del pubblico solo quella parte che non ama l'ironia.

Ritmo sopra le righe, scorrevolezza da far invidia ai migliori sceneggiatori, Allen conferma il suo genio e fa bene quindi a girare numerosi film.

Tutto gli riesce facile.

Pink Floyd  @  11/11/2007 18:43:58
   7 / 10
Ancora una volta un Allen scoppiettante, questa volta impegnato nella commedia su sfondo delittuoso -tipologia di film che sarà poi ripresa proprio nel recente Scoop-.
Il lavoro può essere facilmente diviso tra una prima parte in cui il nevrotico regista inanella il suo consueto carico di gag ed una seconda parte più sul giallo.
Piccola pecca di questa frizzante pellicola è proprio la parte centrale, durante la quale i ritmi calano notevolmente e le battute solite sono un pò fiacche. Ne risultano quei 20 minuti di troppo che la rendono a tratti un attimino lenta.
Per il resto "misterioso omicidio a Manhattan" rimane un lavoro più che soddisfacente, nel quale si vede il riuscito ritorno di Diane Keton, da sempre la spalla preferita di Allen nei panni della sua frenetica compagna.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  25/10/2007 14:38:59
   7 / 10
Quanto adoro Woody Allen! Rimango incantato a ogni suo film anche se presenta difetti o cadute di tono, perchè è sempre lui, inconfondibile e sincero, nel suo cinema immortale.
Questo film presenta di certo alcune lacune come l'eccessiva durata, il lento sviluppo della storia, la relativa "stanchezza" di Allen che fatica a mantenere la sua comicità a livello, il suo personaggio pecca di previdibilità ed eccesso, mentre la Keaton in un ruolo più semplice se la cava.
la storia è ineccepibilmente bella nella sua semplicità, le citazioni a La Fiamma del Peccato, Casablanca e la Signora di Shangai (le scene finali sono da antologia) fantastiche, le musiche di Goodman eccelse, gli interpreti Alda e Huston magnifici. insomma da vedere!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  22/09/2007 21:42:49
   7 / 10
Film godibilissimo che ripropone a distanza di anni (a parte il suo cameo in Radio Days) la coppia Allen-Keaton (a volte ritornano eh?).
Uno script tutto sommato non originale, tra Hitchcock e la commedia sofisticata, ma realizzata con gusto e buon mestiere.
Ovviamente i dialoghi - come spesso accade nei film di Allen - sono da antologia. Splendida la Huston.

Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  08/05/2007 10:52:51
   7 / 10
Divertente commedia velata dal mistero. Allen non è nuovo a questa commistione di generi il cui risultato è sempre garbato (come anche nel recente "scoop").
Non sarà un capolavoro, ma una buona commedia si.

lupin 3  @  01/03/2007 16:55:02
   6½ / 10
Carino ma niente di speciale...

rocketbabydollz  @  26/02/2007 15:17:05
   8 / 10
un altro film che dimostra come woody allen sia capace di girare qualsiasi cosa, compresi i gialli. bravissima come sempre diane keaton e ottima interpretazione di alan alda e della huston. un giallo appassionante e per nulla banale.

consigliato anche a quelli che non amano molto woody allen, perchè è piuttosto diverso dal suo genere di film abituale

Gruppo REDAZIONE maremare  @  17/02/2007 13:23:50
   7 / 10
Commedia degli equivoci venata di mistero.
Grazioso.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  17/02/2007 12:33:54
   8 / 10
il duo Keaton - Allen non può che funzionare alla perfezione, anche in questo giallo - commedia evidentemente minore nella carriera di Allen, ma estremamente riuscito.

Alllen dirige con straordinaria leggerezza e si diverte un casino, così come noi spettatori.
Nell'ultimo "Scoop" Allen ha un po' riciclato la storia da questo film.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  06/12/2006 12:43:10
   8 / 10
Gran commedia di Allen divisa tra giallo e detective story,sapientemente rielaborate dal regista secondo tutte le componenti basilari del suo cinema:la dialettica tra arte e vita e l'incomunicabilita'all'interno della coppia,minata dalle nevrosi e dalla noia.Pur delineandosi come una commedia leggera,divertente ed esplicita,Misterioso Omicidio a Manhattan non rinuccia ad una vena crepuscolare e malinconica,espressa sul piano visivio da una New York autunnale,molto distante da quella vivace e brillante ritratta in Manhattan e Io e Annie.Ben congeniato l'intreccio e splendidi tutti i protagonisti con l'accoppiata Keaton-Allen sempre in ottima forma.

marco86  @  05/12/2006 00:00:08
   7 / 10
Divertente commedia sorretta da un Allen e da una Keaton di nuovo insieme e in grande forma.l’intreccio,pur nella sua comicità,è solido,e i momenti divertenti non mancano,specie alla fine.mi riferisco soprattutto all’esilarante scena della telefonata.
Ma ovviamente woody mette sullo sfondo di questo giallo quella che è una delle sue tematiche più ricorrenti:l’amore e il suo continuo dinamismo,che specie a una certa età necessita di qualcosa di forte per non spostarsi verso altre direzioni.e qui questo qualcosa di forte è addirittura un omicidio,che permetterà alla fine alla coppia Allen-keaton di ritrovarsi unita più che mai.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele18 regali
 NEW
19171968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astra
 NEW
adoration (2019)ailo - un'avventura tra i ghiacci
 NEW
andrej tarkovskij. il cinema come preghieraangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhiblack christmas
 NEW
boterobrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore bruciacena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamenteche fine ha fatto bernadette?chiara ferragni - unpostedcitizen rosicity of crime
 NEW
color out of spacecountdown (2019)daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadio e' donna e si chiama petrunyadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'arteescher - viaggio nell'infinito
 NEW
figli (2020)figli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini manghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'orogood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigrazie a diohammamet
 NEW
herzog incontra gorbaciovhole - l'abissoi figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del cane
 NEW
il drago di romagnail giorno pi¨ bello del mondoil mio profilo miglioreil mistero henri pickil paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yetiil primo nataleil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il terzo omicidioil varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!jojo rabbit
 HOT R
jokerjumanji - the next level
 NEW
just charlie - diventa chi seila belle epoquela dea fortunala famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala ragazza d'autunnola scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marelast christmasle mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetleonardo. le operel'eta' giovanelight of my lifel'immortale (2019)l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor smetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'nancynati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottipaw patrol mighty pups - il film dei super cucciolipiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the movieploipupazzi alla riscossa - uglydollsqualcosa di meravigliosorambo: last bloodrichard jewellritratto della giovane in fiammeroger waters us + themrosa (2019)santa subitoscary stories to tell in the darkscherza con i fantischool of the damnedse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonshow me the picture: the story of jim marshallsolesono solo fantasmisorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkerstoria di un matrimoniostrange but truesulle ali dell'avventura
 NEW
tappo - cucciolo in un mare di guaiterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe farewell - una bugia buonathe gallows act iithe grudge (2020)the informer - tre secondi per sopravvivere
 HOT
the irishmanthe kill teamthe lodgethe new popethe reporttolkien
 HOT
tolo tolotorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new yorkun sogno per papa'una canzone per mio padre
 NEW
underwatervasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempowestern starsyesterday (2019)

997108 commenti su 42705 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net