l'ipnotista regia di Lasse Hallstr÷m Svezia 2012
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

l'ipnotista (2012)

 Trailer Trailer L'IPNOTISTA

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film L'IPNOTISTA

Titolo Originale: HYPNOTISÍREN

RegiaLasse Hallstr÷m

InterpretiTobias Zilliacus, Mikael Persbrandt, Lena Olin, Helena af Sandeberg, Oscar Pettersson, Anna Azcarate, Jonatan B÷kman, Jan Waldekranz

Durata: h 2.02
NazionalitàSvezia 2012
Generedrammatico
Tratto dal libro "L'ipnotista" di Lars Kepler
Al cinema nell'Aprile 2013

•  Altri film di Lasse Hallstr÷m

Trama del film L'ipnotista

L'ispettore Joona Linna ha un testimone oculare della brutale carneficina di una famiglia nei sobborghi di Stoccolma. Il testimone, il figlio adolescente della famiglia Ŕ vivo per miracolo e non pu˛ essere interrogato in maniera convenzionale. Anche la figlia maggiore Ŕ scomparsa misteriosamente. Sembra che qualcuno stia cercando di annientare l'intera famiglia e Joona Linna teme che la ragazza possa essere la prossima vittima dell'assassino. Lottando contro il tempo, Linna persuade l'ipnotista a fare un tentativo per comunicare con il ragazzo e farlo parlare sotto ipnosi. Erik Maria Bark rompe la sua promessa solenne di non praticare pi¨ l'ipnosi e un pericoloso viaggio nella smisurata oscuritÓ del subconscio ha inizio.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,78 / 10 (34 voti)5,78Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su L'ipnotista, 34 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

wicker  @  15/11/2017 14:19:53
   6½ / 10
Thriller svedese onesto e senza sussulti , una vaga idea di chi sia il colpevole ce l'hai , ma comunque vuoi vedere come si sviluppa la faccenda . è anche ben recitato e sceneggiato , non ruba e non regala nulla . finale un pò televisivo .

Light-Alex  @  09/09/2017 13:03:46
   4 / 10
Pensavo di vedere un thriller dove l'ipnosi la facesse da padrona, rendendo l'azione un dinamico rimpallarsi tra indagine effettiva ed indagine psicologica.
In realtà ho trovato un film molto lento, fondamentalmente poliziesco, con poco accenno all'ipnosi. Un film che poteva durare 20-30min in meno per renderlo più gradevole. Assolutamente privo del giusto pathos e dramma.
Si salva giusto un po' il finale.
Nordico in tutto, nell'ambientazione, nel ritmo, nel gusto. Confermo di non gradire i lavori di Hallström.

daniele64  @  08/09/2016 09:34:02
   5 / 10
Negli ultimi anni sono diventati parecchio "à la page" i thriller nordici , sia come libri che come trasposizione filmica . Questo è uno degli ultimi a sfruttare questa moda , approfittando anche della direzione di un regista famoso come Hallstrom che , in un genere per lui nuovo , non se la cava malissimo , aiutato dalle ambientazioni nordiche e dalla fotografia . Pure il cast mi è parso più che sufficiente , soprattutto Persbrandt ha fatto un bel lavoro . Anche la Olin , unico volto conosciuto , è brava con il suo personaggio piuttosto insopportabile e nevrotico . Però il ritmo è parecchio lento , la tensione ha dei cali evidenti ( anche perchè il regista focalizza troppo sulla vita privata del medico trascurando le indagini ) e

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Anche la polizia svedese non ci fa certo una gran bella figura , con indagini lente , operazioni mal coordinate e

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Il finale assurdamente movimentato

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER serve solo a fare risalire un po' la tensione crollata ai minimi in precedenza ...
Peccato perchè lo spunto iniziale sembrava interessante ...

AMERICANFREE  @  07/09/2016 23:15:23
   7 / 10
Bel thriller , media troppo bassa, vale sicuramente di piu.Trama ben congeniata e ottima recitazione.Da vedere

Spotify  @  13/03/2016 04:37:34
   7 / 10
Validissimo thriller scandinavo. Non avevo grandissime aspettative e invece è stata una bella sorpresa. E' l'ennesima conferma che anche il cinema non americano, riservi sempre dei prodotti molto interessanti. Che non si tratti di una pellicola made in USA, si vede subito nel ritmo e nell'atmosfera: il primo in realtà non è neanche tanto lento, più che altro è sincopato, ed, almeno penso, è una cosa voluta, un decollo vero e proprio non c'è mai, ma tuttavia l'opera risulta comunque piacevole da seguire. Possiamo dire che Hallstrom, sfrutta bene il fattore dello "giocare in casa" e quindi, di conseguenza, non fallisce su questo campo. Riguardo l'aura, essa è molto cupa, intimista e, in un certo modo, depressa. Si ha l'impressione, che il regista, attraverso questo clima così plumbeo, voglia trasmettere un forte senso di inquietudine e di angoscia (cosa però non sempre riuscita), arrivando anche a far credere, in alcuni punti in particolare, che la vicenda non si concluderà col lieto fine. Inoltre a rendere particolare l'atmosfera, ci pensano ovviamente la scenografia nordica, fatta di pianure ghiacciate e alberi spogli. E' valorizzata benissimo dal director che attraverso essa, riesce a concepire, una buona fetta di quanto detto prima. Anche la fotografia è caratterizzante, le tinte sono quelle classiche delle pellicole nordiche, un incrocio tra grigio e blu scuro che si sposa molto bene con le desolate distese svedesi. Hallstrom poi, dimostra anche si saper ben gestire gli stilemi tipici del thriller/giallo e infatti non tradisce, riuscendo ad essere molto efficiente nella narrazione degli eventi e non disdegnando qualche inquadratura che suscita un po' di suspense. Ottima direzione degli attori e anche la conseguente caratterizzazione: reso credibilissimo in ruolo per niente facile Persbrandt, il director si incentra molto su di lui, facendo un sacco di primi piani molto intelligenti. Buona anche la descrizione psicologica del personaggio, molto tormentato, una situazione familiare difficile e una qualità più unica che rara. Buono anche il lavoro fatto con Tobias Zilliacus, e qui secondo me c'è una cosa alquanto originale che differenzia questa pellicola da quelle americane, e cioè che il poliziotto, il quale è impersonificato proprio da Zilliacus, per una volta è una figura secondaria, non è determinante in gran parte della vicenda a parte nell'ultimi frangenti, che poi si riveleranno quelli decisivi. Parlando proprio del finale, esso è davvero bello, girato con maestria, pieno di suspense e adrenalina, imprevedibile fino all'ultimo secondo e con contorno una splendida location. Senza dubbio il momento migliore della pellicola. Attori molto bravi, a partire da Persbrandt che regala davvero una bella interpretazione, riesce a rendere affascinante suo il personaggio, oltre che misterioso e sfuggente. Poi è un sacco credibile, il ruolo sembra gli sia stato cucito addosso. Grandiose le espressioni, a volte descrivono l'intera scena ed anche l'esplicazione dei dialoghi è ottima. Non male neanche Zilliacus, riesce giocare bene le sue carte nonostante non sia tra i protagonisti. Anche lui caratterizza bene il proprio personaggio. Il punto debole della pellicola invece, dal mio punto di vista, è la sceneggiatura: innanzi tutto sembra voglia dire troppe cose assieme, e ovviamente, non riuscendoci, molte le approssima o le tralascia completamente. Sembra che ci sia lo sviluppo di due trame parallele, che prima o poi si dovrebbero incontrare, ma ciò non avviene mai veramente, e questo è un errore molto grave. Poi, sinceramente, mi è sembrato inutile, analizzare in quel modo così approfondito il rapporto tra Erik e la moglie, viene dato troppo spazio ad una cosa che poteva tranquillamente essere accennata, e invece così facendo si è perso il vero nocciolo del film, vale a dire l'ipnosi stessa, che infatti trova, poco, pochissimo spazio. Sembra quasi un elemento secondario. I dialoghi per fortuna si salvano, spesso cinici e mai banali, ampiamente riusciti.

Conclusione: un thriller per certe cose sorprendente, complessivamente è stata una piacevole sorpresa. Alla fine sono rimasto parecchio soddisfatto. Una visione la merita.

farfy  @  23/01/2016 15:04:43
   5 / 10
Il problema di questo film è che vuole mettere troppa carne al fuoco, evitando di approfondire fatti e personaggi importanti.
Due storie connesse, ma che non riescono ad essere veramente collegate.
Mi sono piaciuti solamente i primi 15 minuti......il resto poco interessante.

Il tema dell'ipnosi, originale e bello, poco approfondito come la storia passata del protagonista.
Si guarda con distacco.

demarch  @  22/01/2016 23:37:17
   6 / 10
I film scandinavi sono sempre lenti e cupi, che non e'per forza un difetto ma mica a tutti piace il cinema così.
In se il film e'buono, niente di straordinario però.
Mi dispiace che abbiano cambiato molto la storia del libro, che ho letto e mi era anche discretamente piaciuto. Purtroppo alcuni passaggi del film non sono ben chiari e questo incide in un thriller.
Un filmetto senza tante pretese, si trova di meglio senza difficoltà

DarkRareMirko  @  13/12/2015 01:39:42
   7½ / 10
Hallstrom, qui non in trasferta americana, è a suo agio pure con il thriller, visto com'è riuscito a confezionare un film avvincente e d'atmosfera ed anche caratterizzato da una buona presenza di psicologia.

Qualche debito a Fincher, attori buoni, qualche momento lento ma il film in definitiva cattura e convince; buona anche la svolta degli SPOILER, cosa originale e non trita.

Tolte location ed ambienti il film perderebbe molto, ma si potrebbe controbattere che comunque molte sono le scene girate in interni...

Non male.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

gemellino86  @  28/09/2015 21:35:53
   7 / 10
A me è piaciuto. Una specie di thriller psicologico ben fatto e con buoni dialoghi ma bisogna seguirlo. Non male il protagonista. Consigliato.

InvictuSteele  @  27/10/2014 13:46:34
   6 / 10
Hallstrom dirige un thriller dal ritmo lento e dalla sceneggiatura senza colpi di scena, in più di due ore tutto quello che succede è telefonato e crea poca tensione, inoltre l'ipnosi, che era la cosa più affascinante della trama, è poco presente e alla fine non aggiunge nulla a un normalissimo thriller pieno di buchi narrativi. Film comunque piacevole, salvato soprattutto dalla bella atmosfera nordica, da una buona regia e ottimi attori, ma è troppo poco.

elnino  @  19/09/2014 13:38:44
   4 / 10
Peccato, l'idea non era male, ma il film è di una lentezza allucinante, 2h che sembrano infinite. Ho letto il libro e il film lo rispecchia parecchio, pesanti uguale :D

horror83  @  10/08/2014 21:02:02
   6½ / 10
Dal titolo mi aspettavo molto di più, cioè mi aspettavo un film con protagonista l'inconscio umano, la psiche umana, e qualcosa di onirico, invece l'ipnosi è solo un qualcosa in più ad un thriller normalissimo, dove però ammetto che la trama mi è abbastanza piaciuta.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Però il grande difetto del film è che ha un ritmo troppo lento. E' vero, siamo abituati ai ritmi più sostenuti e incalzanti dei film statunitensi, ma quelli svedesi sono troppo, troppo lenti. Cioè anche i film orientali hanno un ritmo più lento di quelli americani ma non lento come quelli svedesi. cioè i film svedesi sono una cosa impressionante sotto questo punto di vista. infatti la trama è abbastanza interessante ma viene rovinata dalla lentezza in cui viene raccontata. Il film poteva benissimo durare una mezz'oretta in meno e sarebbe stato più scorrevole ed avvincente! Vabbè, lasciamo perdere! Per il resto mi sono piaciuti gli attori (convincenti nei loro ruoli), e anche l'epilogo finale mi ha abbastanza convinta! La seconda parte mi è piaciuta di più della prima! Quindi alla fine gli do un sei e mezzo e ne consiglio un occhiata.

P.S: mi è piaciuta anche l'ambientazione svedese, fredda ed innevata!

P.P.S: spero che il libro sia più bello (io non l'ho letto)!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Trixter  @  09/08/2014 23:32:51
   6 / 10
Tratto dall'omonimo romanzo di grande successo, L'Ipnotista, a conti fatti, è un thriller onesto, diligentemente confezionato, caratterizzato dall'ottima e fredda ambientazione nordica e da una trama che, sia pur con qualche difetto, riesce comunque ad intrigare fino all'epilogo.
I punti dolenti, a mio parere, sono il ritmo, a tratti soporifero (ma i gialli nordici non brillano mai per velocità d'azione, pertanto la mia critica è piuttosto banale) ed alcuni dialoghi poco convincenti (forse sintetizzati per non disperdere la trama in un film troppo lungo).
Insomma, considerando che di gialli/thriller se ne producono ormai sempre meno, l'Ipnotista merita senza dubbio un plauso: la storia è interessante e gli attori sono di livello. Due ore per nulla buttate.

dakarmz  @  30/06/2014 22:37:35
   4 / 10
Una pellicola riuscita veramente male.
Francamente non capisco perchè il regista abbia ritenuto di dover donare all'umanità un'opera assolutamente priva di senso, vuota, scialba priva di qualsiasi interesse.
L'episodio da cui il film prende spunto è un fatto di cronaca violenta, come ne accadono purtroppo a decine ogni giorno in giro per il mondo, e per due ore si assiste inermi ad un susseguirsi di azioni scontate, ripetitive, inutili con una suspance pari a quella della finale di bocce al circolo dei pensionati.
Ci si aspetta che da un momento all'altro accada qualcosa di diverso, un colpo di scena, un cambio di direzione..... che puntualmente non avvengono.
Peccato, due ore davvero buttate.
Se andavo dal dentista mi divertivo di più.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  01/06/2014 22:57:45
   6½ / 10
Conosciuto piu' come regista di film strappalacrime, Lasse Hallström, torna a casa e mentre passa di la' decide di girare un thiller prendendo spunto da un libro di Lars Kepler, che probabilmente lo affascina in modo particolare.
La trama non è nulla di originale e il colpo di scena è piuttosto telefonato ma la regia è buona e riesce a tenere alto il livello di tensione.
Peccato che subito dopo sia tornato al suo genere piu' "consono"...

-Uskebasi-  @  09/05/2014 19:50:04
   7½ / 10
COMMENTO MOLTO SPOILEROSO

Mio nonno era ipnotista. L'ipnosi qua è funzionale alla storia ma non è il fulcro del film. E' un semplice thriller, un buon thriller, a cui si può rimproverare poco. L'unico difetto che ha è la prevedibilità, che in realtà non è nemmeno un difetto e può essere soggettiva e non oggettiva; io però avevo capito chi fosse l'assassino e addirittura avevo intuito che ci fosse in mezzo anche quell'infermiera stranamente e "inutilmente" appena inquadrata, associandola però alla sorella e non alla vera madre... molto meglio così.
Non credo però ci fosse bisogno di quel finale nel ghiaccio, spettacolare e forzato. Avrei preferito qualcosa di più soft, freddo e scandinavo.
Ma per tutto il resto è un bel thriller, di quelli che a cavallo tra la fine del '900 e primi del 2000 spopolavano, mentre adesso se ne vedono pochissimi.

uito  @  27/04/2014 13:54:23
   5½ / 10
film nel complesso deludente....bene la scenografia, alcune situazioni poco credibili.....media al di sotto della sufficienza...

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  10/03/2014 11:57:43
   5 / 10
Già il libro non mi aveva entusiasmato, considerato che me ne avevano parlato come un ottimo thriller, il film è ancora peggio. Dopo una prima parte fedele al libro, non ho per nulla capito il motivo di stravolgere la trama, peraltro non riuscendo nemmeno a migliorare quella del libro.

the saint  @  19/12/2013 19:52:56
   4 / 10
mi sono addormentato.. un film che ti assopisce!

calso  @  02/10/2013 09:54:09
   6½ / 10
Non è così male, l'idea è molto carina...dopo la strage un di una famiglia solo un figlio viene trovato sopravvissuto, e solo l'ipnosi permettrà di capire cosa si nasconde dietro a quel massacro...finale carino

vale1984  @  16/09/2013 13:58:19
   6½ / 10
film piuttosto interessante, sottovalutato... la trama è buona, forse manca di effetti speciali e di attori importanti ma comunque è ben articolato e coinvolgente.

ragazzoinblues  @  08/09/2013 08:47:46
   7½ / 10
Mah, davvero la credibilità di questo sito ormai è compromessa da persone che votano estraendo i voti dal sacchetto come giocassero a tombola: A CASACCIO.
E' un ottimo thriller, attori bravissimi, trama che prende anche grazie a un'ottima caratterizzazione dei personaggi, ambientazione suggestiva e bel finale teso.

outsider  @  01/08/2013 10:41:11
   7½ / 10
Nel 2009 dovetti recarmi in Svezia per lavoro e visitare e conoscere internamente una ditta apparentemente interessante per un cliente di cui condividevo le ipotesi distributive.

Fra le immagini che affacciavansi alla mia testa non v'erano quelle delle giovani libere decantate nel film con Sordi all'epoca, cosa in cui ho sempre creduto in modo marginale per svariati motivi qui lunghi da elencare, ma la curiosita' verso un mondo tipicamente lineare, riflesso nello stile ikea ed in altre sensazioni che puntualmente ritrovavano conferma nelle impressions di questa ditta.

Volando ricordavo il notissimo intrigo a stoccolma, affascinante film con il bel paul newman, un personaggio in quel colossal che ben potrebbe rappresentare l'outsider sottoscritto scrivente.

Insomma, erano le atmosfere a farla da padrone, le ipotesi, le curiosita'. Poi ad un tratto, durante il volo, quando il grosso simbolo fallico si abbasso' lasciando intravedere il paesaggio, una cosa zi fece strada in me, un'idea sempre piu' chiara. Chi vive nel mare di bianco, chi vede il mare come un diverso compagno, chi ha costante coscienza del ghiaccio, riflettendo tutto questo nei tratti somatici, non puo' ignorare la profonda differenza con un modo di fare come il nostro, potenzialmente piu' sporco, inquinato, meno bianco, meno c hiaro.

Ecco che in questo ott8mo prodotto la storia e le dinamiche sono profondamente border line. Altro che. Tinte e cos3 forti per stomaci capaci ma basate su una premessa molto " poco italica" diciamo. Ammiro e molto i paesi nordici. La loro purezza e la loro quiete nel guardare alle cose. Parlo degli svedesi, norvegesi e finlandesi. Ma Stockolm e' meravigliosa e affascinante. Un mondo unico. Un mondo diverso. Questo film sintetizza come una situazione incredibilmente eccessiva possa svilupparsi li'. Per capire questo avete bisogno della luce che illumini la via che il BaFFo dar puote. Si sa, non tutti veder possono. Non tutti sono outsider.
Pollice su.
Il Falco Faentino, per gli amici e colleghi partenopei : " Fafa'" consigliera' queeto prodotto a pargoli oltre i 16. La violenza e' troppa. I primi 15 minuti sono duri da digerire per il tema trattato, come il disvelamento della colpa nella seconda parte.

Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  29/07/2013 12:29:05
   6½ / 10
Film di marca svedese che mantiene un buon livello, sia per la scenografia, sia per la regia che per la recitazione.
Credo che gli ultimi 20min di film siano semi ridicoli peró!...ormai si era capito tutto e han voluto aggiungere una scena quasi inutile...

andreadf2012  @  26/05/2013 19:19:05
   5 / 10
non ho letto il libro, ma sono sono andato a vedere il film sull'onda lunga dei consensi che ha suscitato appunto il libro, a quanto pare un best seller. e invece, piattume piu completo. non decolla mai e quando ci prova erano ormai tutti addormentati.

gianni1969  @  01/05/2013 19:56:14
   6 / 10
thrillerino guardabile,anche se le aspettative erano molto buone,dato la precedente trilogia dell'autore. niente di eclatante ma neanche da butrare

James_Ford89  @  23/04/2013 00:50:45
   2 / 10
Sono assolutamente disgustato e schifato. E' sempre complicatissimo fare un film da un libro, ma stavolta è davvero un baratro senza fondo. Mancano tantissimi "moventi" e sequenze che nel libro sono fondamentali! Addirittura viene inserito un personaggio assolutamente inesistente nel libro! Dio ce ne liberi.

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/04/2013 20.21.09
Visualizza / Rispondi al commento
simonssj  @  20/04/2013 09:40:55
   5 / 10
il buon libro da cui è stato tratto viene violentato (soprattutto nella seconda parte), realizzando un plot che semplicemente non ha senso. Peccato perché la scelta del cast non è stata male, e i duetti tra marito e moglie sono pure godibili e di buon livello, ma avrei insistito di più sulla parte "ipnotica" della vicenda, chi ha letto il libro sa di cosa parlo.
Chi non lo ha letto, si ritrova di fronte un filmetto abbastanza scolastico che, coi ritmi propri del cinema scandinavo, riesce a prendere in prestito i cliché del cinema hollywoodiano, risultandone un'accozzaglia poco gradevole e noiosa

maxroller  @  13/04/2013 14:35:30
   4 / 10
Brutto, brutto, brutto. Sembra uno di quel B movie trasmessi il pomeriggio in tv. La sceneggiatura fa acqua e quello che vuole essere altamente drammatico a volte risulta grottesco tanto da far scappare qualche risata in sala. Grigio e piatto si scioglie lentamente al punto di capire il finale già molto prima. Da evitare al cinema... magari su dvd in qualche serata noiosa.

Darksyders77  @  13/04/2013 00:28:46
   7 / 10
Un discreto film drammatico,che non annoia e si lascia segiure con piacere,buona la trama anche se scorre un po' lento,piacevole epilogo.Consigliato-

eletar  @  12/04/2013 23:13:39
   5½ / 10
sono partita da casa con le migliori intenzioni:mi aspettavo un film stile "il collezionista" invece sono rimasta un tantino delusa.. il film parte bene..ma poi..diventa troppo prevedibile, scialbo e monotono..mancano completamente i colpi di scena..per non parlare poi della suspense:non un minimo sussulto,non emoziona..niente di niente.. piattume e basta soprattutto nell' ultima ora..peccato perché l'idea di fondo non era malvagia.. un' occasione sprecata !

ilgiusto  @  12/04/2013 16:53:37
   6 / 10
Solito giallo/thriller alla nordica in tutto e per tutto, dall'ambientazione, al ritmo, all'evolversi, fino... alla delusione!
Non è male ma neanche speciale. Le premesse creano aspettative che si risolvono poi in poca cosa, ed è un peccato.

(Chissà come mai tanti thriller nordici diventano best-seller? Mah? Cos'hanno in più di migliaia di altri? Indubbiamente... un marketing fenomenale! E spero prima o poi d'imbattermi in uno che sia anche, davvero, interessante/innovativo...)

2 risposte al commento
Ultima risposta 22/04/2013 15.18.44
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  09/04/2013 15:55:28
   6 / 10
Thriller svedese confezionato con diligenza, con pregi e difetti che in fondo si equivalgono. Buona l'ambientazione cupa, sfondo della vicenda e la linearità della trama, che però al tempo stesso mostra una certa convenzionalità a discapito di qualche personaggio che meritava qualche approfondimento maggiore. Tuttavia, pur non avendo mai avuto una gran stima di Hallstroem, The Hypnotist mostra qualità professionali e tecniche da non disprezzare e la pellicola rimane comunque un prodotto di genere per un discreto intrattenimento.

deliver  @  04/04/2013 21:15:24
   5½ / 10
Thriller abbastanza scolastico, ma fin troppo sbrigativo.
Poco delineata risulta la psicologia dei personaggi principali, soprattutto quando un ulteriore approfondimento sarebbe stato necessario per non sacrificare tutto all'azione e alla soluzione del caso. Ne esce fuori un prodotto piatto, un thriller melò che sicuramente potrà interessare lo spettatore inesperto o non abituato, ma che agli appassionati del genere lascia senza dubbio l'amaro in bocca.
Dimenticabile.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

about endlessnessafter 2after midnight (2019)alessandra - un grande amore e niente piu'alpsantebellumbalto e togo - la leggendabombshell - la voce dello scandaloburraco fatalecambio tutto!charlie's angels (2019)cosa resta della rivoluzione
 NEW
cosa sarÓcreators: the pastcrescendo - #makemusicnotwarda 5 bloods - come fratellidivorzio a las vegaseasy living - la vita facileel practicanteemaendlessenola holmesfamosafellini degli spiritigenesis 2.0ghostbusters: legacygreenlandgreyhound: il nemico invisibileguida romantica a posti perdutihoneyland
 NEW
i predatoriil caso pantani - l'omicidio di un campioneil condominio inclinatoil giorno sbagliatoil meglio deve ancora venireil primo annoil principe dimenticatoil processo ai chicago 7il re di staten islandimprevisti digitalijack in the boxla piazza della mia citta' - bologna e lo stato socialela prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala vacanza (2020)la vita straordinaria di david copperfieldlaccil'anno che verrÓlasciami andarele sorelle macalusolockdown all'italianal'uomo delfinomai per sempremaledetto modigliani
 NEW
mi chiamo francesco tottimiss marxmister linkmolecolemorbius
 NEW
murdershownel nome della terra
 NEW
nomad: in cammino con bruce chatwinnon conosci papichanotturnoonward - oltre la magiaoutbackpadrenostro
 NEW
palazzo di giustizia
 NEW
palm springs - vivi come se non ci fosse un domanipaolo conte, via con meparadise - una nuova vitaparadise hillsproject powerqua la zampa 2 - un amico e' per semprequattro viterosa pietra stellaroubaix, una lucerun sweetheart runsemina il ventosola al mio matrimoniostar lightstay still
 NEW
sul piu' bello
 HOT
tenetthe book of visionthe gentlementhe new mutantsthe old guardthe secret - le verita' nascostetrash - la leggenda della piramide magicatutto il mondo e' paleseun divano a tunisiun lungo viaggio nella notte
 NEW
una classe per i ribelliuna intima convinzioneuna notte al louvre: leonardo da vinciundine - un amore per semprevivariumvulnerabiliwaiting for the barbarianswaves
 NEW
we are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000

1009548 commenti su 44247 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net