la terza madre regia di Dario Argento Italia 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la terza madre (2007)

 Trailer Trailer LA TERZA MADRE

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film LA TERZA MADRE

Titolo Originale: LA TERZA MADRE

RegiaDario Argento

InterpretiAsia Argento, Udo Kier, Robert Madison, Clive Riche, Coralina Cataldi Tassoni, Moran Atias, Tommaso Banfi, Valeria Cavalli

Durata: h 1.38
NazionalitàItalia 2007
Generehorror
Al cinema nell'Ottobre 2007

•  Altri film di Dario Argento

Trama del film La terza madre

Sarah, studentessa americana, libera per sbaglio lo spirito di Mater Lacrimarum, la Terza Madre di una triade demoniaca, potentissime streghe che da quest'ultima saranno riunite a Roma provocando morti e paura. Sarah cerca di rimediare al danno provocato, chiedendo i consigli di Padre Milesi, ma quando la situazione precipita, si rifugia nel suo appartamento insieme all'amica lesbica Marta, una strega bianca che cercherà di aiutarla.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   3,89 / 10 (209 voti)3,89Grafico
Voto Recensore:   5,00 / 10  5,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La terza madre, 209 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

rank  @  21/11/2014 04:49:31
   7½ / 10
Avevo pregiudizi, e invece mi è piaciuto molto! Divertente, veloce, a mio parere ben girato. Forse tra i migliori film di questo regista. Nota dolente...non mi sono piaciute le streghe in giro per Roma come appena uscite da una festa, ma l'atmosfera generale c'è. Davvero così tanto peggio di Suspiria e Inferno? Non direi.

alex94  @  26/06/2014 11:12:45
   5 / 10
Argento dirige finalmente il capitolo conclusivo della trilogia iniziata nel 1977 con Suspiria,continuata poi nel 1980 da Inferno e terminata nel 2007 con la Terza madre.
La trama potrebbe anche non essere brutta ma non è sviluppata al meglio,penalizzata anche da una pessima recitazione e da una regia appena sufficiente,il film comunque non annoia mai grazie ad un'elevatissima dose di splatter realizzato piuttosto bene e grazie a qualche scena trash divertente.
Mi aspettavo molto peggio invece è un filmetto carino che se preso per quello che è intrattiene e diverte senza problemi.

markos  @  13/03/2014 10:35:11
   5½ / 10
Non al livello dei suoi vecchi film...qua il buon Dario Argento si perde per strada, non mi è piaciuto molto.

BlueBlaster  @  13/03/2014 03:21:15
   4½ / 10
Friburgo, New York e Roma...conclusione perfetta dopo una scelta accurata, dove se non nella Città Eterna si potrebbe nascondere l'ultima Madre!?
1977...Suspiria...un capolavoro
1980...Inferno...passabile
2007....Un tripudio della nefandezza!
Dario nazionale aspetta quasi trentanni per partorire l'ultimo capitolo che perde ogni cognizione logica, non sarebbe stato logico girarlo negli anni 80?
Avrebbe avuto molto più senso a livello commerciale ma sopratutto l'ex Maestro del thriller/horror italiano avrebbe avuto ancora quella mano capace in grado di terminare la trilogia in modo quantomeno accettabile!

Questo film è una trashata...lo è per gli omicidi grotteschi (specie il primo), lo è per la sceneggiatura sbilenca, lo è in particolar modo per la recitazione da canidi del cast in toto...ma lo è sopratutto per la geniale trovata di mettere quei fantasmi "agli effetti speciali" che davvero mi hanno fatto perdere ogni speranza!!!
E mi spiace perché qualcosa di buono c'era: la storia "medioevaleggiante" all'inizio mi stava incuriosendo, le musiche di Simonetti riecheggiavano quelle dei due precedenti capitoli e lo score principale non è niente male, gli effetti gore di Stivaletti sono belli tosti e la dose di viscere non indifferente con un disgustoso finale che in certo momento ricorda il finale di "Phenomena".
Ma la sceneggiatura si perde di brutto e diventa una noia mista alla schifezza e si arriva al finale in preda ad attacchi d'ira...sopratutto nei confronti di quella cagna (sia a livello recitativo che di persona) di Asia Argento!
Argento è invecchiato male a differenza dei suoi film storici...ma il suo più grande errore è stato quello di affidare i ruoli da protagonista alla figlia, già non era mai stato particolarmente brava nella scelta del cast e con questo il colpo di grazia.
La media del sito rende giustizia ad un film che non rende giustizia ad una idea (stregoneria) che era davvero intrigante.

Azrael  @  04/01/2014 13:34:27
   5½ / 10
E' come se ormai Argento non avesse più motivazione, debilitato più che mai, svogliato. Se tuttavia al peggio non c'è mai fine (e i successivi Giallo e Dracula saranno solo delle sofferenze) La terza madre, nelle sue pur dichiarate pecche, qua e la' conserva ancora qualche scampolo del suo stile - ma è come una candela che si affievolisce progressivamente.
Le sceneggiature di massa, non portano mai bene a Dario e in questo caso, 6 teste non ne fanno una. Memorabili i momenti di violenza, ma il resto e' fuffa. La superficialità e l'approssimazione regnano sovrane - brutte le scene del disordine urbano che imperversa, ridicole le comparse. Le buone idee latitano - ma in fondo, dopo 30 anni di cinema, questo lo si può perdonare al Maestro; ma stando così i fatti, essendo sempre più evidente l'esaurimento creativo, forse sarebbe meglio per Dario cambiare tutto: riposarsi e svecchiare il suo gruppo di collaboratori.
Film non eccelso, ma se si pensa a ciò che verrà dopo....
Spero che il Maestro riesca a riprendersi, lo deve al suo buon nome, lo deve alla sua carriera, lo deve a quanti continuano a volergli bene.

Severità  @  04/01/2014 00:19:33
   5 / 10
Ciao bimbi è benvenuti ad un nuovo capitolo del CinemaCultura. La terza madre è un film del 2007 diretto da Dario Argento. Beh che dire di questo film... male, molto male purtroppo. Oddio a me è piaciuto ma se devo dare un giudizio vero fa caga. Effetti speciali al computer molto discreti, quelli fatti a mano sono un pochino meglio... ma giusto un pochino, attori che recitano abbastanza male e una colonna sonora discreta. I due film precedenti hanno una qualità visiva è tecnica eccellente (persino Inferno gli è superiore. E Inferno già e inferiore a Suspiria. Anche se il mio preferito della trilogia è proprio Inferno, certe cose bisogna dirle). In poche parole è una conclusione della trilogia assolutamente non degna. Ma questo già lo sapete.

Neurotico  @  14/12/2013 19:53:23
   5 / 10
La Terza Madre merita un'insufficienza piena e sono anche troppo buono. E' un'indegna conclusione della trilogia delle madri. Argento aumenta la brutalità del suo approccio all'horror, ma calca la mano eccessivamente e il risultato è uno splatter feroce ma gratuito e a volte anche intriso di comicità involontaria, la quale è anche un aspetto generale del film, non solo della componente gore. Per credere vedere la scena del ritrovamento delle statuette e della tunica. Un po' di suspense nel finale con

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Moran Atias non è sufficiente a far guadagnare al film neanche il titolo di guilty pleasure.

deliver  @  24/11/2013 22:25:11
   6½ / 10
La media e' troppo severa per questa pellicola (Argento tracollerà in seguito con "Giallo" e il dilettantesco "Dracula" due autentiche mele marce).
Si, se paragonato ai precedenti capitoli della trilogia, La terza madre non regge il confronto. Insomma, si poteva fare di meglio.. Ma anche di peggio. In molti punti c'è un po' troppa superficialità che da un regista come Dario non ti aspetti. Ad ogni modo, non è tuttavia da disprezzare. Qualche buono spunto c'è, anche le scene gore non mancano (e di sicuro questa e' una delle pellicole più violente della storia argentiana). A soffrire però è la carenza di cura. Parliamo degli effetti speciali: forse è ora che il Maestro smetta di servirsi di Stivaletti, un consiglio che gli do di cuore (valga la scena del neonato gettato dal ponte, si vede chiaramente che si tratta di un bambolotto). Parliamo del finale: troppo fracassone, disordinato, sbrigativo.
Asia, in veste di protagonista, non è proprio al meglio di se.

Un Dario Argento in ribasso ma non ancora sul punto del collasso - che arriverà qualche anno più tardi, ahimè.

Leonardo76  @  07/09/2013 21:04:22
   3 / 10
A che serve spendere denaro per fare dei buoni effetti splatter (anche se esagerati) se poi si fa "recitare" Asia Argento come protagonista? Al cuore di padre non si comanda ma qualcuno deve avvertire Dario che sua figlia recita come Alberto Tomba, in certe scene sembra di sentire una dilettante e neppure tanto brava; è anche vero che un film con una trama così stupida non sarebbe stato salvato neppure dalla Magnani.
Sul finale con effetti speciali stile Asylum e le peggiori comparse mai viste in un film di un paese occidentale (sono ancora peggio dei contagiati visti in "Virus" di Bruno Mattei) è meglio metterci un bel pietrone sopra.

Butterfly Knive  @  24/08/2013 11:48:36
   4 / 10
Che dire? Amo (ho amato) Argento ma purtroppo dagli anni 90 in poi ha preso una piega inspiegabilmente mediocrissima, perchè, diciamo, i mezzi sono rimasti buoni ma probabilmente è rimasto a corto di idee. Il problema de La terza madre (come di quasi tutta la filmografia post 80 di Argento) non è nella regia e nella tecnica in generale, ma in una sceneggiatura così assurda e talmente ridicola da risultare improponibile. Situazioni assurde, senza senso, trash (ma nel senso più brutto del termine) un minestrone di cose inconcepibili. Dispiace tanto perchè questo film dovrebbe essere il capitolo conclusivo di quella superba trilogia iniziata con quel capolavoro che è Suspiria, continuata egregiamente con Inferno e conclusasi penosamente con questo. Oltretutto bisogna dire che La terza madre in realtà parte benissimo, c'è l'omicidio iniziale che è realizzato in maniera superba, violentissimo, da Argento vivo, il problema poi è tutto il resto, tutto tutto, salvabile appena lo splatter volendo e le tette di Moran Atias; poverini Kier e Leroy ingaggiati per delle piccole particine. Mediocre (parecchio).

hghgg  @  24/08/2013 10:07:44
   3 / 10
Altro, ennesimo obbrobrio regalatoci dal Dario Argento post "Phenomena" (non che prima fossero capolavori però erano almeno decenti). Pure qui c'è pochissimo da dire, tutto ciò che funzionava in Suspiria e che già funzionava meno in Inferno, in questo film diventa solo imbarazzante banalità e pochezze d'idee, mettendo a nudo tutti i limiti di Argento come regista, in un marasma di situazioni e omicidi violenti e splatter senza un minimo di tensione vera, di logica senza il minimo senso di inquietudine, solo disgusto per la bruttezza che ci viene propinata. Film orrendo.

krueger419  @  20/08/2013 18:17:38
   7 / 10
Spoiler presenti.
Ed eccomi finalmente a commentare questo filmone ultra-mega disprezzato dai fan di argento.
I primi due della trilogia li ho odiati dal profondo del cuore, insensati, illogici, girati con tremila filtri psichedelici ultra-fastidiosi.
Qui Argento si calma, cerca di modernizzarsi con buoni effetti speciali e scene splatter sensazionali
la scena dello sbudellamento sulle scale è davvero favolosa.
La visione della "strega" moderna secondo il regista l'ho trovata piuttosto carina:
non la solita vecchietta secolare, ma una ragazza vestita dark con atteggiamenti maleducati e non rispettosa delle persone che le starno intorno e con poteri malvagi.
Le musiche di Claudio Simonetti mi sono piaciute molto.
In questo film Asia Argento ha finalmente imparato a recitare (un poco).
Il finale non mi ha deluso più di tanto, come negli altri due film della trilogia delle Tre Madri, la strega viene uccisa in modo semplice e scontato... che dire, me lo aspettavo.
Nel complesso un film carino, lontano anni luce dai due predecessori, uno più insensato dell'altro.

dagon  @  16/08/2013 21:31:05
   1 / 10
Miodddddio! L'avevo visto al cinema e l'avevo rimosso. Ribeccato su iris oggi, non ho resistito alla pulsione masochista di rivederlo; una cosa immonda, indecente, indescrivibile. Girato (?), sceneggiato(?), montato(?), interpretato (??), al massimo della sciatteria concepibile dalla mente umana.
Il legame con Suspiria ed Inferno è del tutto pretestuoso. Capisco che "ogni scarrafone è bello a mamma sua" ma, cavolo, non vedere la cagneria di Asia... qualcosa di raccapricciante, in linea con il resto degli "attori" e del "film" (la risata conclusiva...).
Dario, per favore, lascia stare almeno i film del passato, in cui probabilmente eri posseduto... Hai fatto Suspiria? È un mito? Non rovinarne la memoria, ti prego

Charlie Firpo  @  16/08/2013 14:19:53
   1 / 10
Commento :

AH-Haa-Ha-Ha-Ha !!!

AH-Haa-Ha-Ha-Ha !!!

AH-Haa-Ha-Ha-Ha !!!

AH-Haa-Ha-Ha-Ha !!!

AH-Haa-Ha-Ha-Ha !!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/01/2014 10.02.13
Visualizza / Rispondi al commento
Spotify  @  12/07/2013 18:43:09
   4½ / 10
Dario che hai fatto?! Questo film è orrendo sotto tutti i punti di vista. Recitazione scarsa, regia scarsa, scenografia brutta, Asia Argento che fa ridere, omicidi talmente violenti che non fanno nemmeno impressione... una sola domanda: perchè???

steven23  @  11/06/2013 21:07:47
   4½ / 10
Non puoi sperare di uscire dalla paurosa spirale di decadimento nella quale sei entrato confermando come protagonista di uno dei tuoi film Asia Argento; a mio parere già questa è un'autentica zappata sui piedi, ma tralasciamo.
Parlando del film ho apprezzato gli effetti e il make up, trovando invece fin troppo esagerate alcune esecuzioni, quasi Argento volesse colpirci a fondo con quelle per far dimenticare la povertà che caratterizza il resto della pellicola. Già, perché se leviamo gli omicidi resta davvero ben poco: una trama che non convince, molta confusione e una protagonista che con il cinema non ha proprio niente a che fare!!

Invia una mail all'autore del commento brabus  @  16/03/2013 21:57:27
   2 / 10
davvero noncapisco la sua fama!!
ma quale film ha fatto cosi bello???
quelli che ho visto io fanno magare!!!
per non parlare di sua figlia...recita da schifo, sembra sempre ubriaca....
voi la capite quando parla??

ferzbox  @  14/02/2013 01:24:05
   6 / 10
Ci ha messo un era a realizzare questo film;Dario Argento ci aveva fatto quasi credere che non avrebbe mai concluso la saga delle "Tre Madri".
Alla fine si è deciso,ha rimesso la figlia come protagonista(ancora?!?) e ha cercato di non infangare troppo la saga...ma ci sarà riuscito?
Devo ammettere che il primo omicidio è davvero assurdo..il più cruento che abbia mai fatto,così cruento che quasi mi stava venendo da ridere...dai Dario,questa volta non hai avuto il senso della misura...però quella scena mi ha spiazzato,lo devo riconoscere;come devo riconoscere che ci sono altri momenti decisamente crudi che mi hanno portato a non disprezzare completamente la pellicola...però..
Asia Argento ha decisamente stufato...ci sono momenti di "Buonismo" che sono più terrificanti delle scene Horror(il fantasma della madre,tanto per intenderci) ed il finale me l'aspettavo più d'effetto e meno scopiazzato da Suspiria e Phenomena(dato che si trattava della conclusione effettiva).
Inoltre la fotografia e la regia dei suoi predecessori non la vede nemmeno con il binocolo.
Concludo dicendo che il film,nonostante la sua voragine di difetti,lo salvo per alcune scene cruente che mi hanno colpito molto.

prof.donhoffman  @  29/11/2012 13:31:41
   6½ / 10
Okok ... fa schifo lo so ma ... beh in fondo è una summa dello splatter horror all'italiana e al cinema mi ci son divertito molto di più che per Dracula.
Evitiamo ogni paragone con Giallo che è meglio ... per Giallo.

Invia una mail all'autore del commento ottorottox  @  22/11/2012 19:59:20
   2 / 10
Ancora non ho capito...trilogia? Ma trilogia di che cosa?
Non stiamo mica parlando Di suspiria e Inferno che tra loro non c'entrano nulla?
Il mito delle tre madri nasce (riferito ai fans accaniti del maestro) con Inferno (1980) ...e basta! Non riesco ad individuare il secondo film della cosiddetta trilogia.
Argento mensiona in Inferno una Madre che vive a Friburgo nella triste intenzione di legare i due film,( vale a dire Suspiria) considerando che non possiamo identificare Elena Markos come una "Madre" ma soltanto una potente strega.
Le tre Madri di Inferno rappresentano la morte, quindi, niente in comune con i due film.
Per quanto riguarda il film "La terza madre" non spreco nemmeno tempo a scrivere.

C.Spaulding  @  10/06/2012 15:17:40
   7 / 10
Terzo ed ultimo capitolo della saga delle tre madri. Sicuramente il più debole dei tre ma comunque un buon prodotto. Ottima la regia e buona la fotografia. Non sarà un capolavoro ma si lascia seguire tranquillamente. Da vedere.

alessino77  @  12/05/2012 16:38:54
   4 / 10
ti scongiuro Dario smettila di fare il finto sonnambulo traballante...riaddormentati sul serio se puoi e regalaci un altro dei tuoi incubi veri

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  12/05/2012 11:20:18
   8 / 10
Questo film mi ha fatto più ridere di Brian di Nazareth, che è il film più divertente della storia del cinema.
Provateci voi, paladini del buon gusto, a fare di più.
Perché Dario è davvero un genio. Uno che è capace di toccare i vertici dell'horror più nero e disperato e fantasmagorico, e poi all'opposto toccare i punti più alti del comico, del trash, del cattivo gusto.
E' quello che è successo con "La Terza Madre" un film per cui mi sono sbudellato dal ridere. Non so se sia stato completamente merito di Dario, o se sia stato determinante il contributo dei compagni di visione, ma io questo film l'ho adorato dall'inizio alla fine.
E vogliamo parlare dei bellissimi disegni iniziali? Delle musiche straordinarie di Simonetti (TERRAAAAHHHH)? Dei colossali e mitologici pezzi di **** che non vedono l'ora di spogliarsi e mostrare delle tette che sono state modellate da Dio in persona? Del tipo che mangia un filo dal **** di un altro? Della fantastica scena finale?
Se non fosse che il film lenteggia notevolmente, avrei dato un mezzo punto in più. Anche solo per il grande studioso belga e il suo attendente frocio.

3 risposte al commento
Ultima risposta 12/05/2012 11.59.39
Visualizza / Rispondi al commento
Son Goku  @  30/04/2012 19:57:08
   7½ / 10
A me e piaciuto tutto. Regia buona, effetti speciali computerizzati discreti/effetti speciali fatti a mano buoni, mi é piaciuta la colonna sonora. Ah si, se pensate che sono uno scemo che non sa un caxxo di cinema, si é cosi.

Max_74  @  20/03/2012 13:21:53
   5½ / 10
Terzo film della trilogia iniziata con 'Suspiria' ed 'Inferno'.
Grande perizia nel make up e negli effetti, con una sarabanda di esecuzioni che farebbero impallidire anche il compianto Fulci, con un ottimo sonoro e discreta fotografia.
Purtroppo, però, tolte tutte le sequenze 'splatter', rimane davvero ben poco: forzature, sceneggiatura e recitazione scadenti (per prima Asia Argento) e situazioni di ridicolo involontario (la Roma nel caos in primis).
E il finale baracconesco della peggior serie Z finisce per far affondare il tutto (vedi spoiler).
Lo stesso Simonetti, eccetto qualche accenno a Suspiria e la bella e rockeggiante main track, non è al suo meglio.
Davvero un peccato, perchè gli spunti erano interessanti ma mal realizzati.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

76eric  @  12/01/2012 21:42:31
   3 / 10
Albert 74 un commento da 10 e lode anche perchè ti sei sprecato a strucar i bottoni.... I tempi maturi sarebbero dovuti essere quelli di "Tenebre". In poche parole il NULLA.

EmVallo95  @  12/01/2012 00:38:53
   6 / 10
A me é piaciuto, anche se non é minimamente degno dei suoi predecessori. La regia é discreta, così come la colonna sonora. Belli gli effetti make up, discreti quelli fatti al computer.

Invia una mail all'autore del commento XanaX  @  02/01/2012 00:20:06
   5½ / 10
Diciamo che non è tra i migliori film di Dario Argento, anzi...
Asia, per quel che le riguarda, sembra non essere tanto portata per la recitazione.

Dante69  @  27/11/2011 22:27:48
   6 / 10
Mi meraviglio veramente di questo film da molti criticato come nullo e privo di senso certo asia argento non reciterà benissimo ma tutto sommatto questo film nn è male e conclude almeno decentemente la trilogia delle tre madri di dario argento, caratterizzato da molte scene splatters da molto gradite XD, l'unico difetto secondo me stà nel finale , troppo frettoloso e privo di emozioni per il resto nn è malaccio.Il regista ne ha fatti di peggiori.

albert74  @  30/10/2011 23:16:00
   2 / 10
questo film merita un commento molto articolato perché rappresenta quasi sicuramente il punto più basso mai raggiunto dal cinema horror di Dario Argento e - forse, da tutto il cinema horror italiano degli ultimi 40 anni!
il film inizia con il ritrovamento di un'urna, scena questa ripresa di sana pianta dal film wishmaster, horror americano di serie B, in quel caso però si trattava di una pietra contenente un djin. Questa prima scena ricorda molto anche il film di Marcello Avallone, Spettri del lontano 1987, altro film di serie B.
Poi abbiamo l'apparizione della strega nella telecamera anche questo mi ricorda dei film stile the ring di cui mi sfugge il titolo! dopo questa avvilente scopiazzatura dei peggiori b-movies d'oltreoceano si passa ai demoni che sgozzano e fanno a pezzi la ricercatrice (anche in questo caso mi ricordano molto i piccoli demoni di non aprite quel cancello e dell'originale "don't be afraid of the dark"). Il tutto prosegue con trovate sceniche che ricordano molto harry potter, con la protagonista che parla con la madre morta.
tra buchi di regia disarmanti e una sceneggiatura totalmente desolante la nostra eroina si districa tra inseguimenti di streghe che sembrano prese di sana pianta dal campo nomadi della casilina e folle isteriche che si aggirano a bruciare chiese o a spaccare auto per roma (anche in questo caso sembrano scene prese da raduni di black blok!!).
la recitazione di Asia Argento è nulla e l'ambientazione è totalmente inadeguata.
la roma ritratta nel film è fredda, impersonale, totalmente priva di fascino e di mistero, come privo di fascino e di mistero è tutto il film.
il sangue invece scorre a fiumi e i cadaveri non si contano ma si tratta di puro spatter dozzinale buttato lì per coprire le voragini della regia e per evitare di indurre al suicidio lo spettatore da un eventuale noia.
la scena finale del film ricorda molto alcune scene d'azione di tomb raider (del videogioco) mentre la madre lacrimorum è più simile ad una bagascia della salaria che ad una strega di qualsivoglia genere.
questo terzo capitolo concludendo con una battuta alla Fantozzi è una c...pazzesca!
inferno e suspiria sono in un'altra dimensione, in un'altra galassia lontana lontana.

webslave  @  04/10/2011 19:26:08
   1 / 10
vermanete patetico...e si aggiunga : qualcuno insegni a recitare alla signorinella..che all'estero ha definito gli italiani ''stupide scimmie''(fucking monkeys)...Con le stupide scimmie pero' magni bene eh?

Jack_Burton  @  01/07/2011 18:53:11
   1 / 10
Come tutti i film precedenti diretti da Argento in cui ha recitato la figlia Asia, anche questo si è rivelato SPAZZATURA. Paradossalmente, l'unica cosa buona di questo film è proprio LA TERZA MADRE, una gran F**A. E con questo penso di aver detto tutto.

2 risposte al commento
Ultima risposta 14/07/2011 10.48.56
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  31/05/2011 21:59:27
   4½ / 10
Capitolo conclusivo della trilogioa delle tre madri e sicuramente il meno bello dei tre soprattutto per colpa della pessima prova di Asia Argento. Molto splatter, anche troppo per i miei gusti. Sicuramente non sufficiente.

ghigo buccilli  @  05/05/2011 23:47:07
   8 / 10
Vedo che come un buon gregge, appena uno dà il là e dice che il film fa schifo, tutti si accodano, e con argomenti risibili. Che senso ha dire che La terza madre non eguaglia film come Suspiria e Inferno? Signori, per Argento come per noi sono passati 30 anni da quelle opere, e il mondo e il cinema sono cambiati non poco, gli effetti speciali e i piani sequenza di questo film sono eccellenti, mi ricordo che visto in sala anche gli effetti sonori dei vari omicidi erano spettacolari come non si erano mai visti nel cinema italiano...certo, la sceneggiatura è molto fantasy, ma mi volete dire che quella di Suspiria era realistica? Per favore...e poi nel film c'è un simbolismo stupendo che pochi hanno compreso, perché bisogna essere in grado (la discesa agli inferi, la rinascita nella madre -la scena finale che vi ha fatto tanto ridere, il diabolico come rimozione del femminile e della sessualità operata dal cristianesimo -il bambolotto che finisce nel fiume con il Vaticano sullo sfondo, vi sembra casuale?-...scusate se è poco...ah già, avete visto una donna nuda e vi siete fermati all'arrapamento, tipo grande fratello...)

_Hollow_  @  04/01/2011 02:22:38
   1½ / 10
Talmente brutto che penso non serva dilungarsi troppo in spiegazioni. Tralasciando il fatto che Asia Argento potrebbe essere tutto tranne un'attrice, il film in sé è così orribile da lasciare totalmente spiazzati. Uno dei film più brutti che ricordi di aver visto ... purtroppo (o per fortuna) a distanza di qualche anno la "trama" l'ho dimenticata, quindi ammetto che il voto sia più che altro fondato sul mio unico ricordo circa il film (ovvero che sia uno dei più brutti che abbia mai visto, trovo adatto ripeterlo).

Mothbat  @  21/11/2010 01:55:40
   1 / 10
Una trilogia che si chiude in modo assai triste.

despise  @  02/11/2010 09:32:48
   4½ / 10
Mi aspettavo molto peggio, ma comunque nella valutazione complessiva non
si può andare oltre la mediocrità (4,5)
UP
1- Scorre via che è un piacere, ritmo sostenuto dall'inizio alla fine;
2- La sequenza inziale è davvero ben fatta (ed è quella che mi ha fregato)
3- Sequenze splatter molto carine
DOWN
1- Asia Argento, migliorata, ma non tanto da recitare in un film,
2- Alcune scene comiche ed inevitabilmente trash che culminano negli
utlimi 15 minuti del film: assolutamente inguardabili.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
In definitiva non il peggior Argento, ma uno dei peggiori.

SKULLL  @  06/10/2010 03:56:14
   1 / 10
Credo che dopo un film così, non sia possibile scendere più in basso.

Invia una mail all'autore del commento baskettaro00  @  20/08/2010 21:52:23
   5½ / 10
Se dovessi classificare la "trilogia delle madri" classificherei questo"la terza madre" al terzo posto, pur non essendo così pessimo.
Certo, rispetto ai due capitoli precedenti si cala in tutto, le ambientazioni non eguagliano quelle di"Suspiria"e di"Inferno" e non c'è traccia di colonna sonora, prima degli omicidi nel primo tassello della trilogia c'èra quella musichetta che era davvero il massimo, lo spettatore s'intimoriva più di quella che delle scene.
L'unica cosa in cui anzichè calare è aumentare è il fattore splatter, non esagerato ma comunque piuttosto presente

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Non nego che in alcuni momenti è subentrata la noia, e guardavo continuamente il cronometro e spesso stoppavo il tempo(cosa che non è mai successa nei capitoli precedenti, anche se il secondo mi ha annoiato assai)
Asia Argento secondo me poteva fare di meglio, non eccelso il doppiaggio e le recitazioni degli altri attori.
Gli amanti del maestro italiano rimarranno delusi se partono col presupposto di vedere un film simile ai precedenti del buon Dario.

mrPink85  @  14/08/2010 10:59:33
   2 / 10
Oh cavolo!: non so sia peggio: Svegliarsi la mattina e scoprire di avere 3 cul1; o vedere questo schifo di film(è un film?).
Cos'è sta roba!??? ci sono scene che dire ridicole, significa fare un complimento a sto grandissimo Gargamella di regista.

Gargamella poteva sicuramente sforzarsi un po' di più. Se mi avesse detto:"vai e trova qualcuno che pensi alla trama del mio capolavoro", allora visto il risultato, avrei potuto benissimo rapire il primo bambino uscito dal suo primo giorno di scuola elementare...avrebbe sicuramente inventato qualcosa di meglio.

Non ci siamo!. Caro Gargamella lei a forza di cercare puffi sta impazzendo.

Riddler  @  13/08/2010 13:59:51
   6½ / 10
Voti eccessivamente bassi per un film che si fa sicuramente vedere. Accostamenti a Grazie Padre Pio mi sembrano esagerati e fuori luogo, sinceramente. Argento chiude la trilogia delle streghe, in modo inaspettato e che non convince. Non convince perché Suspiria, in confronto a questo film, è in un iperuranio. Suspiria era inquietante, era simbolico, Argento usava i colori come un pittore, era claustrofibico, era maniacale e malato. Era ben girato e aveva un buon finale che chiudeva un film da cardiopalma e che terrorizzava veramente. Probabilmente è per questo che, oggi, La Terza Madre viene considerata un flop. E di flop in effetti si puo' parlare. Tutti gli aggettivi che ho usati prima, scompaiono per scene di sangue fini a sé stesse e una trama che vacilla un po' (tanto).
Ma personalmente ho preferito questo film a Inferno. Inferno l'avevo trovato insensato, troppo onirico, poco chiaro e confuso e lo ritengo il più debole della serie. Troppo surreale (e Argento ci deve andare piano col surreale) e fantasioso. La Terza Madre è un film. Non un capolavoro, non l'ultima di una triade, non un classico ma semplicemente un film che probabilmente verrà presto dimenticato. Un film che pero' qualche buona idea l'ha e la sa sfruttare. Argento ha girato una pellicola che ignora completamente Suspiria e Inferno. A parte i vari agganci narrativi, non c'è più niente. Né surrealismo esagerato né colori né quell'inquietudine. Quello che rimane (di buono) è la strega (che comunque almeno inizialmente affascina), gli omicidi che sono sempre ad effetto e particolarmentr truculenti e la musica. Dopo i Goblin, Argento seleziona cori e canti gregoriani in grande stile proponendoci scene concitate e all'altezza (e direi alla sufficienza) soprattutto grazie ad un eccellente apparato sonoro. Perché poi, levando il sonoro, le scene non è che offrano un granché. Spoglie e anonime e tranne gli omicidi il film a dire il vero annoia anche un po', soprattutto prima del finale. Non mi permetto di criticare la recitazione degli attori, non ne sono in grado. Tranne una. Asia Argento è veramente pessima. Non ho visto La Sindrome di Stendhal (ancora) ma sentire dire che è migliorata da quel film mi fa accapponare la pelle. È inespressiva al cubo, è vuota e ritrova cadaveri con una semplicità degna di una ballerina di valzer. Poi parla di situazioni problematiche, di disastri apocalittici e di figli ammazzati come se raccontasse che fine ha fatto la moglie del panettiere che non si vede più da un po' di tempo. Davvero, una recitazione da omicidio. Anche per chi non ne capisce nulla.
La scena delle seguaci teenagers all'aereoporto fa ridere e sa più di cinepanettone che altro.
Per il resto...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Insomma non è un disastro, l'ho addirittura preferito a Inferno. La trama inizialmente prende e la scena della popolazione impazzita (benché mi abbia ricordato un po' Cell di King) è davvero molto buona e interessante. Il resto è con alti e bassi, non degno di concludere la trilogia. Ci voleva molto di più.
Si fa vedere. E basta.

movieman  @  12/08/2010 23:54:41
   6½ / 10
Certo non conclude degnamente la trilogia sulle streghe di Argento. Eppure in generale i voti sono un po' troppo bassi! Il film tiene bene la tensione nella prima parte, per poi calare progressivamente fino alla scena finale: questa a me è parsa un po' forzata, in quanto la protagonista (che riesce solo a diventare invisibile e con grande sforzo) riesce a sconfiggere la più potente strega nera! E in una maniera fin troppo scontata! Insomma il film è godibile, ma il finale è forzato! Pessima la scelta finale della risata isterica! Un lato positivo sono le morti, molto macabre e violente, in pieno stile Argentiano.

jazztom  @  09/07/2010 04:16:14
   4 / 10
Eccolo, l'apologia della schifezza tra i lavori del grande Dario, il suo peggior film in assoluto. La prima morte violenta è ottima, veramente ottima. Tutto il resto si può buttare, a parte il finale dove c'è tanta ****. Ma decisamente non è un film che meriti la sufficienza. Non lo salva neanche la ****...

bigfoot  @  07/07/2010 20:18:50
   6 / 10
La prima morte è semplicemente fantastica; poi il ritmo cala ed il film alterna alcuni sprazzi di tensione ad alcuni minuti vuoti, nel senso che succede veramente poco. Anche il finale non è sulla linea di quelli che Argento ha regalato varie volte.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  02/05/2010 14:32:45
   4 / 10
Ahiahiahiahiahiahi che mi tocca vedere... abbiamo chiuso proprio in bellezza questa trilogia... all'inizio prometteva bene, ma poi si scivola sempre più nel profondo.

bulldog  @  09/04/2010 10:12:33
   1 / 10
Visto per sbaglio e staccato a metà film.

Ok, i film di Argento non si son mai distinti per la sceneggiatura però sinceramente film come questo o 'il cartaio' sono esattamente sullo stesso livello di pellicole come 'troppo belli', 'yeti' o 'grazie padre pio'.
Qual'è la differenza?

Fossero almeno dei trashoni senza pretese come quelli che faceva a volte Fulci sarebbero perlomeno da 4 e da qualche risataccia, ma neanche quello.
Sto tizio ha sbagliato mestiere da quando è nato e nessuno glielo ha mai fatto notare, incredibile.

7 risposte al commento
Ultima risposta 02/11/2010 13.21.53
Visualizza / Rispondi al commento
tnx_hitman  @  05/04/2010 17:49:05
   2½ / 10
Veramente inguardabile.Il peggiore di Dario Argento.
Un trash che mi ha fatto ribrezzo.Mi ricordo ancora al cinema..i pop-corn che ci uscivano dalla bocca,la mia compagnia disgustata dalle scene ultra-gore che dovevano a forza di cose sovrastare una trama molto debole.

Meglio se Argento non concludeva la trilogia delle streghe.Meglio se si fermava al mio bel Suspiria.

Fita8589  @  05/04/2010 17:41:14
   2 / 10
Da "Suspiria" a "La terza madre", dai sospiri alle lacrime....da 9 a 2!!! :D

Romi  @  20/03/2010 14:05:13
   1 / 10
in realtà darei 0 a questo film, ma non si può. Dopo aver visto i due precedenti film della trilogia (suspiria e inferno) è stata una vera delusione. A parte la bruttezza del film, ci sono tante cose discordanti con i due precedenti, spesso non c'è nesso. Ogni tanto Argento dovrebbe ridare un'occhiata ai suoi film precedenti. Peccato che un regista così capace sia scaduto così tanto.
Brutto, bruttissimo, veramente orrendo.

wolf18  @  20/03/2010 11:33:21
   1½ / 10
era davvero evitabile........

thecardplayer  @  19/03/2010 20:28:13
   1 / 10
Un paio di belle tette non bastano a fare un bel film! Meglio un pornazzo a questo punto! Argento sprofonda sempre di piú nell'abisso, senza sapere come uscirne. Se poi il suo successivo film é una feccia come questo allora siamo veramente messi mali in Italia! Poveri noi! Argento dove sei finito? SVEGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

trickortreat  @  26/12/2009 19:26:36
   4½ / 10
Dario, si vede che gli anni passano anche per te. La quasi perfezione dei tuoi SUSPIRIA e INFERNO non sono neanche minimamente palpabili in questa pellicola. Oso dire vergognoso.

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/08/2010 22.40.49
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  07/12/2009 19:47:58
   1½ / 10
Mamma mia che film pietoso. Da annoverare però le belle scene di trash involontario, su tutte: il tizio che si trasforma in Ghost Rider, la cinesina a cui viene fracassata la testa in mezzo alla porta scorrevole del treno, la bella gnocca che viene impalata da un pelato urlante, la scarsa Asia al telefono pubblico mentre sullo sfondo due tizi si strangolano a vicenda.

Perlomeno si vede un po' di buon nudo di donna, meglio di niente.

7 risposte al commento
Ultima risposta 09/12/2009 15.35.37
Visualizza / Rispondi al commento
HATEBREEDER  @  25/11/2009 11:34:30
   2 / 10
Mamma mia che roba. No, davvero, che roba.
La terza madre è una cretinata immane che in più di un'occasione (quasi tutte, per la verità) scivola verso il comico involontario. Dario argento è diventato un citrullo dedito alla direzione di trashate di infimo livello, ma (ri)visti i vari profondo rosso, suspiria, l'uccello dalle piume di cristallo e inferno, l'ipotesi del rapimento alieno pare sempre la più plausibile.
Parliamo poi un secondo della figlia asia, indiscutibilmente una cagna assoluta, lei e la recitazione si confermano i soliti acerrimi nemici. In particolare qui se le danno proprio di santa ragione, attendiamo fiduciosi il giorno in cui uno dei due ci lascia le penne nel duello finale.
Fotografia da carabinieri ottava serie, barra filmino dello zio al matrimonio. E dopo aver bevuto con molta poca moderazione, per giunta.
Le terribili streghe cattive sono delle ragazzine vestite male che fanno le linguacce ai vecchietti. L'unico mistero rimane la boccetta di popper che si sono tirate su nel bagno dell'aeroporto, nessuno ha capito dove sia finita. Ma scommetto che il comò di casa argento ci potrebbe riservare qualche sorpresa.
Dialoghi ridicoli. Daria nicolodi fantasma imbarazzante, e anche antipatica. E' incredibile, persino la voce fuori campo è brutta.
Alla fine dei contenuti speciali di suspiria, in un'intervista si vede udo kier che si rivolge ad argento e gli ricorda una vecchia promessa di fare un film insieme. Imbecille, te la sei proprio andata a cercare.
Quando la città impazzisce pare di vedere quattro ultras che protestano per la tessera del tifoso, solo che questi sono sprovvisti di fumogeni. Poi forse si accorgono che in fondo prendersi per il collo e spaccare i parabrezza è una cosa sbagliata, e allora vanno tutti insieme a farsi uno spritz al bar.
L'unico film di argento del periodo post-trauma che avevo visto prima di questo era la sindrome di stendhal, ma fortunatamente non ricordo più nulla. Qui, a parte i titoli di testa e le donne nude non c'è davvero più niente da salvare, rimane solo la speranza che il buco nero di idee non inghiotta la terra nel 2012.

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/11/2009 12.32.45
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Invia una mail all'autore del commento L.P.  @  18/11/2009 19:22:16
   2 / 10
Me l' avevano detto. E io non gli avevo dato retta. Non avevo voluto assistere al tracollo definitivo di un regista che ormai è assodato fare pietà e aver avuto in passato botte clamorose di cu.lo.
Eppure qualcuno mi disse: "vedilo, è l' esperienza definitiva"
E facendo così passare un paio di canonici annetti, anche io mi sono apprestata a visionare la penultima fatica del darione nazionale. In effetti è stata un' esperienza definitiva, nel senso che non mi ci fregherà mai più nella vita.
Che le sceneggiature e la recitazione dei film di Argento siano sempre state delle ciclopoche porcherie, è un fatto assodato. Ci stava anche bene, perchè nel vedere un horror argentiano, si cercava quell' anarchia visiva, quel gusto dei dettagli, quella fotografia spettacolare che erano il suo marchio di fabbrica. Tolte queste cose, ecco cosa resta: una storia scritta coi piedi, recitata da cani, fotografata come la peggior fiction della publispei e con delle situazioni e dei dialoghi che superano qualsiasi senso del ridicolo.
Io non so bene come descrivere l' incredulità che mi ha colta sul finale del film, non riesco a esprimere la vergogna provata nell' assistere all' arrivo delle perfide streghe all' aeroporto, o lo scoramento di fronte a un povero Udo Kier che si affaccia alla finestra per dire ad asia guarda quanti begli indemoniati.
E' che proprio non mi veniva neanche da ridere.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

10 risposte al commento
Ultima risposta 14/01/2010 08.22.38
Visualizza / Rispondi al commento
fede77  @  17/11/2009 19:02:43
   5½ / 10
Mi aspettavo certamente un lavoro migliore per concludere la trilogia, iniziata prima con "Suspiria" (1977) e poi con "Inferno" (1980). Certamente i momenti di spavento non mancano e le scene più truculente la fanno da padrone, ma manca quel carico di tensione ed il culmine della paura pura (vedi Suspiria) che facevano lo stile dell'Argento dei tempi d'oro. Tanto per esemplificare: mancano le musiche tipiche, martellanti e speventevoli! Ciò è già una pecca. Inoltre la "battaglia finale" è troppo breve, troppo facile e soprattutto senza horror. Sembra che da 1/2 film le idee siano improvvisamente mancate al "maestro". Peccato, peccato...Da darci un'occhiata per vedere come va a finire la trilogia, ma si può ben soprassedere (eccetto che per i nudi della modella che impersona Mater Lacrimarum).

july85  @  17/11/2009 13:28:11
   2 / 10
non do 1 solo perché è dario argento...
ma non si può guardare!!doppiaggio di cacca, trama senza senso....effetti speciali da 4 soldi!!! sembrava un film del giffoni festival!!!
Secondo me qst film si gioca il primo posto di film orribili con Troppo belli!!!!

3 risposte al commento
Ultima risposta 17/11/2009 13.42.26
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI atticus  @  16/11/2009 13:10:32
   3 / 10
Risibile, assolutamente risibile...! Per carità, che baracconata... Che trama del piffero... La battuta mi viene facile, ma la cosa più terrificante del film era la recitazione di Asia, truccata come una tossica... Ormai lo sappiamo che ad Argento gli è andato totalmente in pappa il cervello. Mi chiedo se il maestro dell'horror avesse mai voluto, e sottolineo voluto, filmare negli anni d'oro un pluri squartamento con annesso strangolamento con budella (che scikkeria...) oppure un impalamento con entrata dalla vagine ed uscita dalla bocca... Più che dire squallido... Imbarazzante... Ridicolo...

Inn10  @  16/11/2009 02:05:23
   3 / 10
Dario argento ormai è andato...e posso capirlo. Però mi meraviglia la figlia. Quando ha letto il copione non poteva dire: Papà ma sto film è na c....ta
bahh

edmond90  @  12/10/2009 09:12:21
   2 / 10
Non essendomi piaciuto Suspiria vi lascio immaginare cosa penso di questo terzo penoso episodio della trilogia delle madri.Una roba che piu trash non è concepibile

DarkRareMirko  @  08/10/2009 23:44:15
   7 / 10
Per fortuna Argento qui diminuisce di molto gli elementi trash purtroppo presenti in certe sue ultime produzioni (eslcusion fatta per i 2 suoi Masters of horror, ottimi), potendo così permettere una discreta riuscita qualitativa al film, tra i suoi migliori lavori almeno considerando la sua produzione dopo Opera (imho il suo vero spartiacque, il suo capolavoro), non certo lusinghiera.

Ottima la presenza di Kier, molto cattive e sanguinose certe sequenze (occhi impalati, facce distrutte, sangue a gogo, ecc.), fà piacere rivedera la belloccia Coralina Cataldi Tassoni (è quella con l'accento inglese di Evil clutch di Marfori) ma certi soliti dialoghi imbecilli e la solita prevedibilità Argentiniana un pò la si sente.

La Argento è simpatica e bravina, è tipo la Bellucci, la verità stà in mezzo riguardo alle sue doti recitative/esteriori.

Insomma, una bella srpresa, un Argento forse ritornato ai discreti fasti di un tempo, anche se rispetto a quest'ultimo non si han ovviamente le trovate visive e stilistiche che tanto lo han fatto divenire famoso.

outsider  @  22/09/2009 18:22:57
   4 / 10
In genere papà e figlia Argento, quando lavorano insieme, sono grandissimi.
In questa pellicola purtroppo questo teorema viene smentito.
Inoltre, se si pensa ad Inferno, la delusione è totale.
Peccato.
Spero che Dario si rifaccia con "Giallo".
E poi, Asia, sei bellissima...perchè ti sei fatta quei capelli che ti fanno apparire un naso che non hai?
Torna al caschetto liscio che stai meglio...te lo dice un tuo fan.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  10/09/2009 16:26:17
   2 / 10
Perché? Che motivo ha di esistere questo film? Si salva solamente una bella scena splatter e la Moran che è proprio bona. Argento ormai è in caduta libera.

pinhead88  @  03/09/2009 03:33:58
   3 / 10
micidiale.dai tempi di fulci che non si vedono trashate di questo genere.

vodici  @  13/08/2009 18:14:12
   1 / 10
Che delusione! Argento ha toccato il fondo. È visibilmente alla frutta!!!!

Cobram  @  31/07/2009 15:08:00
   3 / 10
sconsigliato, non mi è piaciuto per niente, noioso e certe volte fastidioso

cinemamania  @  11/07/2009 11:55:44
   6 / 10
Sicuramente il peggiore della trilogia (Suspiria, Inferno, La Terza Madre).
Però diciamo che del "nuovo Argento" quello dalla Sindrome di Stendhal in poi non è il peggiore film, si può vedere. Ovviamente questo film non è paragonabile a Suspiria e Inferno.

john_doe  @  17/06/2009 19:05:43
   2½ / 10
Scusate la schiettezza: questo film è una schifezza!

indaco4  @  08/06/2009 18:22:12
   1 / 10
Scrivo uno perchè non esiste voto più basso!
Il film più brutto mai visto, per non parlare dell'interpretazione dei protagonisti.
brutto, brutto, brutto!

BrundleFly  @  05/06/2009 00:07:02
   2 / 10
Ma siamo sicuri che ci sia Argento dietro la macchina da presa? Se non fosse per alcune scene splatter, tra l'altro scadenti, sembrerebbe di assistere ad una puntata della serie tv "Streghe" (magia bianca, magia nera, spiriti, sensitive e chi più ne ha più ne metta). Argento inserisce qua e là a casaccio scene splatter inutili (impalamenti e sbudellamenti), uccisioni di bambini/bambolotti e zombi. La recitazione (quella di Asia Argento su tutti) e il doppiaggio sono tremendi.
E' proprio vero che dopo "Suspiria" Argento ha perso tutta l'ispirazione.
Darione non potevi cadere più in basso di così!

Ryuzaki80  @  10/05/2009 13:50:15
   6 / 10
Dico la verità, dopo capolavori come Suspiria e Inferno mi aspettavo decisamente meglio, do 6 come voto solo perchè il Maestro Dario Agento comunque sia è sempre un mito a prescindere da i suoi ultimi lavori, e anche per quelle poche scene che si "ricollegano" alla presunta "trilogia".

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR kubrickforever  @  22/04/2009 20:16:24
   1 / 10
Oggi, giorno 22 Aprile 2009 ho finalmente visto La Terza Madre!

Visti i commenti stranegativi che aveva ricevuto finora questo film(film?) sapevo più o meno a cosa sarei andato incontro, ma la curiosità ha prevalso. Ebbene si, non soddisfatto dai bassissimi livelli già raggiunti ne Il Cartaio, La Sindrome di Stendhal, Il Fantasma dell'Opera e Non ho Sonno, mi sono gettato in questa avventura con l'intento trovare qualche spunto decente(positivo era aspettarsi troppo). Ora però, al termine della visione, capisco perfettamente del perchè di tutti questi voti negativi. Onestamente non riesco a dire quale sia il peggiore tra questo ed Il Cartaio, perchè anche là Dario Argento aveva toccato il fondo. Però, come si dice, al peggio non c'è mai fine. Se provassi ad associarlo ai due capitoli precedenti, Suspiria ed Inferno, allora il mio voto sarebbe 10 ma con il segno negativo. Ok ok, i film di Dario Argento non hanno mai brillato per la loro sceneggiatura oppure per le particolari prove dei suoi attori, ma avevano un'atmosfera unica, riconoscibile da miglia. Quì invece non c'è manco quella. Prendendolo come film a parte penso che la scala di valutazione classica basti. E' raro trovare dei film "meritevoli" del fantomatico 1, ma la Terza Madre riesce in questa straordinaria impresa. Alla pari di Troppo Belli e co.? Penso di si. Sceneggiatura ovviamente pessima, musiche quasi ridicole, regia anonima e chi più ne ha più ne metta. Menzione particolare per la prova della sempre pessima Asia Argento, che riesce ad assere anche nella Terza Madre inguardabile ed inascoltabile allo stesso tempo. Mi spiace solo vedere la grande Daria Nicolodi relegata al ruolo del fantasma rompi balle, che appare e scompare a piacimento.
E' ufficiale, poco è rimasto del Dario Argento dei bei tempi ormai passati. Viste queste conferme, purtroppo anche l'uscita del nuovo film(Giallo) non lascia molte speranze.

1 risposta al commento
Ultima risposta 22/04/2009 22.07.33
Visualizza / Rispondi al commento
Ciaby  @  16/04/2009 07:59:15
   6½ / 10
Mi aspettavo molto peggio, notando i notevoli cali di stile dell'ultimo argento (capolavoro "Nonhosonno" escluso): il film non è una mer.da colossale, ha pregi e difetti:

I PREGI:
1- é ben sostenuto da una colonna sonora avvolgente, una splendida regia e una fotografia, come sempre stupenda
2-Asia Argento, dopo l'orrenda recitazione in "La Sindrome Di Stendhal" (forse il più debole Argento di sempre), qui sembra aver imparato qualcosa di più in fatto di espressività
3- Lo splatter: non dimentichiamo che Dario Argento disse che in questo film voleva far esplodere la sua furia come sorta di rivolta alla produzione de "Il Cartaio" che non gli permetteva troppa violenza visiva. Sequenze gore memorabili, ovviamenti
4- La prima ora del film è davvero notevole e ben sostenuta, con un ritmo adeguato e qualche spavento improvviso (che Argento non sperimentò MAI)
5- Qualche sequenza gore originale e innovativa, con tanto di leccatina lesbo
6- La scena sul treno, con un ritmo molto ben sostenuto

I DIFETTI:
1- Una stupida scimmietta
2- Gli ultimi venti minuti finali: illogici, insensati e privi di un senso (Asia un minuto prima urla poi si fa una bella risata con il poliziotto che inspiegabilmente è diventato suo amico)
3- La terza madre è invincibile, eppure Asia la batte in tre quarti di secondo gettando la tunica nel fuoco
4- Le streghe più che far paura eccitano sessualmente... (e questo potrebbe non essere un difetto in un film di giullari estremi come Takashi Miike o Daisuke Yamanouchi, geniali registi giapponesi, ma con Argento che mai aveva osato così tanto su questo versante, lascia di stucco)
5- Il diavolo che appare improvvisamente ad Asia: Ridicolo
6- Gli effetti speciali caserecci

In definitiva, un film deludente, ma non per questo orrido. L'estro creativo di Argento è ben presente e sebbene sia circondato da attori incapaci e da curatori degli effetti speciali ridicoli, il suo talento è ancora puro (l'indimenticabile piano sequenza di 2 minuto, simbolo del suo allucinato punto di vista del cinema, emulando indirettamente il cinema d'autore) o il bambolotto volutamente finto, segno di un cinema finto, ma non per questo agghiacciante.

Un film tiepido...da bloccare quando il timer raggiunge "1.10h", poi il film si getta nel ridicolo.

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/03/2010 22.35.05
Visualizza / Rispondi al commento
lolloso22  @  29/03/2009 17:05:28
   5 / 10
giusto perche' e' un film italiano gli ho dato 5 altrimenti merita 4 credo...
cmq per farsi due risate e un bel film.

GodzillaZ  @  26/03/2009 21:01:25
   6 / 10
Visto al tempo al cinema e rivisto poco fa...
La trama è bella ed in linea con Suspiria ed Inferno.
Effetti speciali bellissimi e buona regia.
Il più grosso difetto di questo film è Asia (volendo potremo chiudere un occhio...ma le orecchie no. Doppiaggio heeeeeeeelp!!!).
Poi c' è la Nicolodi (colei che precede la figlia Asia in tutto e per tutto...) con le apparizioni ridicole.
I dialoghi sono penosi, in particolare proprio quelli della Nicolodi...
Il finale nelle catacombe scadente davvero.
Vedibile ma non godibile.

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/04/2013 20.37.31
Visualizza / Rispondi al commento
Neu!  @  26/03/2009 17:06:57
   2 / 10
ah, questo è brutto forte. Argento non è mai stato a mio parere un bravo regista, ma qualcosa di decente è anche riuscito a farla. lavori come questo invece sono solo penosi

Invia una mail all'autore del commento monica83  @  26/03/2009 16:55:20
   3½ / 10
Io non li guardo mai i film di Dario Argento..e avrei dovuto continuare su questa strada

6 risposte al commento
Ultima risposta 11/04/2009 13.55.51
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI matteoscarface  @  25/03/2009 17:14:41
   1½ / 10
Oggi è un giorno storico, perchè finalmente la verità mi è stata rivelata, il dubbio che mi attanagliava, che mi impediva di dormire, di pensare a qualsiasi cosa tranne che a questa, si insomma di sorridere, di godermi la mia giovinezza, infine di vivere, è stato sciolto. Ero triste, depresso, passavo le mie giornate a letto, neanche mentre facevo la cacca riuscivo a rilassarmi, "no no mi dicevo, ci deve essere una via d'uscita, c'è sempre una soluzione, ci DEVE ESSERE!", gridavo alzando le braccia al cielo seduto sulla tazzona bianca. E sbattevo i pugni piangendo, la mia faccia piano piano invecchiava precocemente, diventava sempre più scavata, le occhiaie mi coprivano le occhiaie, non potevo neanche dare occhiatacce perchè avevo le occhiaie sugli occhi. Non riuscivo neanche più nel mio passatempo preferito, che mi dava speranza nell'uomo e gioia di vivere, per il quale ero benvisto e amato da tutti, ovvero fischiare alle signorine con le zizze tutte effora mentre sedevo al bar da Gigetto il troione. E Giggi mi faceva "un'altra peroni amico mio?", e io mi giravo, mentre il vento mi scompigliava i capelli, e prendendo un respiro profondo fissavo i suoi occhi illuminati dal sole, e dicevo "si, Giggi, un'altra...". La vita, si, la vita. E il dubbio me la tolse, fino a oggi. Il giorno della Rivelazione. Era il 31 ottobre del 2007 quando cominciò, ed è finita oggi, ricordate questo giorno, fate affinchè i ragazzi delle nuove generazioni, e figli dei loro figli, non dimentichino. Affincheatelo.
Non sapevo come reagire quando la mattina, svegliatomi sulla tazza, non riuscivo a vedere la luce, e gridavo e gridavo, finchè non ho aperto gli occhi e la luce l'ho vista anche quel giorno. I miei genitori si abbandonarono alla disperazione, la mia fidanzata Achille mi lasciò disperata, e morì di raffreddore. A me portò via solo una gamba, sono stato più fortunato. Non hai ancora vinto, mi senti muco? MI SENTI maledetto colloide viscoso? Ti troverò anche dovessi infilare il dito fino al cervello, e ti stanerò, ti prenderò e ti ucciderò, come diceva Liam Neeson.
Ma oggi, oggi il dubbio è sciolto. E posso alla fine affermare che ho deciso: si, la sindrome di Stendhal rimane ancora il film più brutto del mondo. C'hai provato, eh dariè? mortacci tua, c'hai provato ma l'anzianità ti ha bloccato, dieci anni fa eri più sveglio e hai dato del tuo peggio, stavolta con la terza madre ti sei impegnato tanto, hai lavorato sodo per vincere l'ambito ENRICO OLDOINI AWARD 2007, consegnato annualmente da Uwe Boll, ma non ci sei riuscito. Hai perso la vena ispiratrice delle str0nzate, non sei più quello degli anni '90, mannacc' a te dariè. E sai dove hai sbagliato? Eh lo sai? Quando hai chiamato Claudio Cecchett... no scusate volevo dire Claudio Simonetti alle musiche, che sebbene viva ancora negli anni '80 e qualcuno glielo dica per favore che quella capigliatura ibrido di David Bowie in Labyrinth e Simon Le Bon non se pò vedè, qualcuno glielo dica perfavore, ha fatto delle ottime musiche, e per questo caro mio ti meriti il mezzo punticino in più. Mi dispiace, Dario, ma l'1 spetta solo a quel capolavoro di monnezza laccata di ***** che è La sindrome di Stendhal.
Fattè sentì che ti offro una peroni dal troione.

29 risposte al commento
Ultima risposta 09/07/2009 18.13.00
Visualizza / Rispondi al commento
VikCrow  @  06/03/2009 00:25:45
   4 / 10
Che peccato! L'ho atteso con ansia e cosa mi son trovato davanti? Un'oscenità...
Però un aspetto positivo questo film lo ha. Argento è riuscito ad evidenziare la linea che separa il reale dalla finzione scenica. Geniale la scena del bambino (volutamente fintissimo) gettato dal ponte. Purtroppo questo piccolo seppur importante aspetto non risolleva le sorti del film...

Exodus  @  15/02/2009 17:01:17
   2½ / 10
L'unica cosa positiva di questo terzo obbrobrio è la vignetta che ne ha fatto Stefano Disegni, scaricabile dal suo sito.
Argento va ormai col pilota automatico: bambolotti assassinati, streghe nere, bianche, gialle, rosse, blu, tutte rigorosamente lesbiche, tuniche e santini maledetti, un alchimista crucco che spunta a caso a metà film sono solo la punta dell'iceberg.
In più, fa il catastrofico errore di far recitare la figlia: sembra di sentire un gatto con il mal di gola.
Orrendooo!

  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


885211 commenti su 31832 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net
Division: Workless