la strada della vergogna regia di Kenji Mizoguchi Giappone 1956
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la strada della vergogna (1956)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA STRADA DELLA VERGOGNA

Titolo Originale: AKASEN CHITAI

RegiaKenji Mizoguchi

InterpretiMachiko Kyo, Ayako Wakai, Aiko Mimasu, Michiyo Kogure

Durata: h 1.26
NazionalitàGiappone 1956
Generedrammatico
Al cinema nel Gennaio 1956

•  Altri film di Kenji Mizoguchi

Trama del film La strada della vergogna

-

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,83 / 10 (3 voti)8,83Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La strada della vergogna, 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Ciaby  @  05/11/2009 20:23:04
   7½ / 10
Mizoguchi indaga ancora l'anima delle donne, e così come negli altri film suoi da me visionati (Tokyo March, Vita di Oharu, Taki No Shiraito) è la donna, la psicologia femminile il fulcro del suo cinema, che trova in questo ennesimo, ottimo film la sua massima espressione.

L'indagine di Mizoguchi è decisamente più a livello umano che cinematografico: nel bordello Dreamland, egli, appare come un occhio immobile, fermo sulla disperazione, gli amori, i dolori delle prostitute e dei clienti, che vanno e vengono in un clima caotico segnato dalla decadenza.

Nulla si può dire, inoltre, della perizia tecnica di Mizoguchi: il nome parlerebbe da se. La telecamera volteggia con eleganza, soffermandosi su piani, lievitando tra i personaggi (meravigliosamente interpretati da attori decisamente professionisti).

E' un film sulla vita, come tutto il cinema di Mizoguchi, che per una volta cerca di distogliere lo sguardo dalla sfortuna perenne (Vita Di Oharu) per dedicarsi a qualcosa di più concreto e, quindi, doloroso.

Siamo molto lontani dalle bellissime movenze melodrammatiche di "Tokyo March", incredibilmente un lavoro sottovalutato da molti forse perchè corto, eppure dove sono impregnate le migliori emozioni del genio giapponese, ma "Street Of Shame" resta comunque un ottimo film: senza dubbio un degno canto del cigno.

Invia una mail all'autore del commento wega  @  09/09/2009 19:58:30
   9 / 10
Ultimo bellissimo film di Kenji Mizoguchi. Fortuna che per Paulo Rocha le sue opere del dopo guerra non sarebbero buoni. La strada alla quale si riferisce il titolo è quella che spesso viene ripresa in prospettiva, perpendicolare alla macchina da presa, una vera e propria galleria di "degrado chic" in una Tokyo contemporanea (c'è un ventilatore da tavolo simile a uno mio), occupata, di metro in metro (da qui l' idea resa perfettamente della possibilità di (non)scelta, elemento forse, il più umiliante per una donna, ancora più se si tratta di una prostituta), da prostiture e case di tolleranza di ogni genere. L' attesa di un nuovo disegno di legge che vieterebbe la prostituzione crea scompiglio in ognuna delle vite delle 5 protagoniste del film, tutte ovviamente dedite alla professione più antica del mondo. Potrebbe essere vagamente il corrispettivo del noto film di Pietrangeli. Se il Cinema di Ozu privilegia il punto di vista basso dei suoi protagonisti, mettendo lo spettatore al loro pari, Mizoguchi, invece, tende a restare distaccato - con piani-sequenza dall' alto iniziati come panoramiche, o con il montaggio che allude allo stesso movimento - non privilegiando in nessun modo i suoi personaggi (negli interni invece, i proprietari stessi della casa di tolleranza, quando pagano le donne, sono SEMPRE ripresi di schiena), ma la Città che popolano. Molto probabilmente per "La Strada della Vergogna" Mizoguchi ha avuto tutto il tempo e soprattutto il denaro necessario, e si vede, in uno dei suoi film formalmente più splendidi e curati.

Gruppo COLLABORATORI bungle77  @  15/01/2006 14:18:37
   10 / 10
Con il suo ultimo film prima di una morte prematura Mizoguchi ritorna ad uno dei suoi temi più cari, quello della prostituzione. Nel giappone moderno si intrecciano le storie di varie prostitute.
Mizoguchi si conferma ad altissimi livelli ed è innegabile che generazioni di registi giapponesi e non solo abbiano svariati debiti verso questo maestro del cinema!!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/02/2007 13.56.54
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

50 primaverealla ricerca di van goghamerican assassinamori che non sanno stare al mondoassassinio sull'orient express (2017)bad moms 2 - mamme molto pi¨ cattivebenedetta folliacaccia al tesorocento annichiamami col tuo nomecoco (2017)come un gatto in tangenzialecorpo e animadaddy's home 2detroitdickens: l'uomo che invento' il nataledirectionsdue sotto il burqaegon schiele
 NEW
ella e john - the leisure seekerferdinandflatliners - linea mortalefree firegli eroi del natalegli sdraiatihappy end (2017)housewifei love... marco ferreriil domani tra di noiil figlio sospesoil libro di henryil premio - non basta vincerlo devi anche ritirarloil ragazzo invisibile: seconda generazioneil senso della bellezza
 NEW
il vegetale
 NEW
insidious 4: l'ultima chiavejumanji - benvenuti nella giungla
 HOT
justice leaguekeep watchingla botta grossala poltrona del padrela ruota delle meraviglieland of smilesl'arte viva di julian schnabell'assoluto presenteleo da vinci - missione monna lisal'eta' imperfettal'insulto
 NEW
l'ora piu' buialovelessl'ultimo sole della notte
 NEW
marlina. omicida in quattro attimorto stalin, se ne fa un altromusemy little pony - il filmnapoli velatanatale da chefnut job - tutto molto divertenteonce upon a time at christmaspatti cake$poveri ma ricchissimiprince- sign o' the timesradiusriccardo va all'infernosami bloodseven sisterssingularityslumber - il demone del sonnosmetto quando voglio: ad honorem
 HOT
star wars: gli ultimi jedisuburbiconsuper vacanze di natalethe greatest showmanthe midnight manthe void - il vuotothe wicked gift
 R
tre manifesti a ebbing, missouritutti i soldi del mondo
 NEW
un sacchetto di biglievasco modena park - il filmvi presento christopher robinwonder

967596 commenti su 38598 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net