la setta regia di Michele Soavi Italia 1991
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la setta (1991)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA SETTA

Titolo Originale: LA SETTA

RegiaMichele Soavi

InterpretiKelly Curtis, Herbert Lom, Mariangela Giordano, Tomas Arana

Durata: h 1.56
NazionalitàItalia 1991
Generehorror
Al cinema nel Marzo 1991

•  Altri film di Michele Soavi

Trama del film La setta

Myriam (Curtis) insegna in una scuola di Francoforte. Un giorno incontra uno strano vecchio, rimasto ferito in un incidente stradale. L'uomo, che si comporta in modo insolito, le svela di essere il sacerdote di una setta che attende la nascita dell'Anticristo. Proprio Myriam Ŕ la predestinata a partorirlo. Violentata da uno strano animale, Myriam si ritrova incinta mentre attorno a lei nessun orrore Ŕ risparmiato. Forse riuscirÓ a impedire il flagello che gli adoratori di Satana invocano.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,39 / 10 (35 voti)5,39Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La setta, 35 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

CyberDave  @  15/11/2019 09:34:20
   5 / 10
Quarto film di Soavi che vedo, decisamente quello che mi è piaciuto di più, per lo meno ha il merito di non essere imbarazzante.
La storia è un classico del genere, l'attesa per l'avvento dell'Anticristo, fra l'altro una delle mie derivazioni horror preferite, il problema però è che risulta essere interessante solo nella prima parte, poi piano piano scade nella noia e nel banale, senza scene degne di nota e senza mantenere alta la tensione.
A mio parere ci si poteva soffermare maggiormente sulla storia della setta, sul loro passato, invece si arriva ad un finale abbastanza piatto che non riesce a risollevare il film.
Se appassionati del genere lo si può guardare, altrimenti non vi perderete nulla.

Colibry88  @  04/02/2019 04:33:57
   5 / 10
Lo definirei scialbo e poco accattivante. La storia è tutto tranne che originale; ancora una volta si racconta dell'avvento dell'anticristo, argomento già trattato, con maggiore attrattiva, in pellicole ben più efficaci come "Il Presagio", "Rosemary's Baby" o "Il signore del male". Qui il ritmo è buono ma mai davvero coinvolgente. Per quanto riguarda la recitazione salvo unicamente la performance di Kelly Curtis, sorella della più famosa Jamie Lee. Assolutamente passabili gli effetti speciali (?) e altrettanto passabile la regia di Soavi. Un film senza infamia e senza lode che però alla fin fine non mi ha affatto convinto.

Dolente  @  20/12/2018 10:47:55
   6½ / 10
Indubbiamente derivativo dalle ben più famose pellicole di Carpenter e Polanski sul medesimo genere; quello che differenzia la pellicola dai suoi predecessori è un'indubbia rilettura del tema in chiave onirica: Soavi sfrutta un soggetto di Argento per dirigere - con indubbia capacità registica - un film che vive di immagini e suggestione visive ("La chiesa" non è distante da questa cifra stilistica).
Alle volte si scade nella confusione o il trash involontario, vedi il coniglio che fa zapping o l'inquadratura di un canguro messo in posa nel quadro, ma effettivamente la pellicola merita la visione.

Amanda Young  @  04/07/2018 11:20:23
   7 / 10
Bel film per chi ama il genere

VincVega  @  30/06/2017 11:05:32
   5½ / 10
Di Soavi avevo apprezzato le pellicole cinematografiche "Deliria", "Dellamorte Dellamore" e "Arrivederci Amore, Ciao" e anche quella televisiva di "Uno Bianca", quindi mi son detto di riscoprire i suoi primi film, che ancora non avevo visto.
"La Setta" non brillerà per originalità in alcune situazioni, ma comunque fa il suo sporco lavoro, soprattutto nella prima parte e Soavi dietro la macchina da presa dimostra, come spesso succede, il suo valore, soprattutto con le immagini e le tecniche di ripresa. Talvolta confusionario, "La Setta" diventa molto atmosferico e onirico col passare del tempo, fino ad un finale un po' buttato li. Discrete le interpretazioni, che solitamente, in questo genere di film, sono uno dei punti deboli.
In definitiva, "La Setta" è il film di Soavi, che finora, mi ha convinto di meno.

alex94  @  26/04/2017 15:14:54
   6½ / 10
Una buona pellicola che nonostante presenti una trama non del tutto convincente ed a tratti forse eccessivamente derivativa,si lascia apprezzare grazie alla buona regia di Soavi,che tra inquadrature affascinanti ed un ottima direzione degli attori (che nonostante non brillino fanno comunque il loro dovere) riesce a valorizzare un prodotto tutt'altro che eccezionale ma godibile.
Presente anche qualche effettaccio splatter ben realizzato (anche se molti meno di quelli che mi aspettavo).
Una visione la merita.

Invia una mail all'autore del commento Jason XI  @  25/09/2015 23:50:53
   6½ / 10
Soavi ha stile, ed è innegabile, però talvolta tende a perdersi nel suo mondo.... come se lasciasse il film al suo destino privandolo così dell'energia narrativa necessaria, soprattutto nei momenti chiave della storia. Abbastanza evidente il riferimento a Rosemary Baby. Peccato per l'inizio, veramente trash, talmente brutto e antiestetico da non credere che faccia parte della pellicola del regista. Un punto in meno..... per il resto rimane tra i lavori più interessanti di Soavi.

Spotify  @  30/07/2014 03:19:16
   6 / 10
Horrorino interessante, non esaltante, ma sicuramente in campo di horror a tema religioso, è molto meglio questo che quelli schifosi di oggi. Si avvale di un'ottima e sorprendente regia, dell'allora giovane Michele Soavi, del quale ho già visto Deliria, certe inquadrature e alcune scene fatte molto bene con degli ottimi movimenti di macchina da presa. A questo si associa anche una fotografia molto allettante, a volte quasi gotica, come in alcuni film di Dario Argento, che guarda caso presenta questa pellicola. Attori nella media, senza infamia e senza lode. Il film comunque non va oltre la sufficienza, per diversi fattori, primo su tutti, è che sembra non decollare mai, e alla lunga, perchè poi non dura nemmeno poco, tende ad essere un po' lento. Se la prima mezz'ora era molto interessante, e sembrava che la pellicola dovesse "esplodere" da un momento all'altro, alla fine il tutto procede troppo macchinosamente. Colpa anche della sceneggiatura che non presenta un vero colpo di scena, ed è piatta. Poi a volte presenta dei dialoghi di una trashaggine spaventosa. Almeno è abbastanza lineare, e si salva nel finale con delle belle trovate. Quest'ultimo poi l'ho trovato molto carino e fatto bene, e solleva un po'la pellicola dal suo stato di anonimato. Da sottolineare delle grandissime musiche. Il film per essere un horror non presenta scene particolarmente violente, ed è condito da qualche venatura fantasy. Inoltre è anche molto onirico.

Non originalissimo, con vari difetti, può essere buono se avete voglia di vedervi un film e in tv non fa niente di meglio. Sufficiente.

JOKER1926  @  05/06/2014 00:18:39
   6 / 10
Era la chiusura del periodo dei grandi film di genere, quelli che comunque andava avevano una caratteristica, si amavano e si criticavano nel nome di uno stile e se vogliamo di una tattica di fare film, precisa e inconfondibile.

Michele Soavi regista italiano nel 1991 aiutato dalla supervisione del massimo esponente Dario Argento propone un film dal titolo mistico, non Ŕ la prima volta, "La setta".

Appena un paio d'anni prima la stessa regia di Soavi aveva confezionato un altro horror dal titolo simile, "La chiesa", in pratica le intenzioni sono chiare, si cerca di fondere la paura con il religioso. Ogni regia ha la sua prerogativa, Dario Argento, ad esempio, tanto era capace che non usava nemmeno l'affascinante mistero religioso; lo creava da altro, quasi dal nullaů

"La setta" dopo una scena ambientata negli anni sessanta, davvero improponibile, attacca subito con la sua contemporaneitÓ temporale, siamo negli anni novanta.
La sequenza prevede sangue e dei ritmi cosý alti che diventano ineluttabilmente incancellabili per la mente anche di navigati spettatori. Poi il film trova una sorta di fase stazionaria, si plasmano (pi¨ o meno) i personaggi e si cerca fortuna attraverso una serie di cose grottesche e di atmosfere. In tutto ci˛ da segnalare, positivamente, i sogni della protagonista che riescono a trasmettere un qualcosa di avvincente e di enigmatico; insomma per gli amanti del genere non sarÓ male.
Le location cercheranno di ipnotizzare, i personaggi invece sono tutti sbandati, la sceneggiatura in effetti li inguaia.
"La setta" continua a ritmi alternati, fra piccole cose buone e corbellerie pi¨ o meno possenti, un viaggio di accettabile godibilitÓ, fra immagini e ritmi. Il finale Ŕ movimentato e si destreggia in una serie di simbolismi tutto altro che rosei.
A primo acchito un po' il titolo un po' la tarda data di realizzazione potrebbero frenare i ricercatori di questo genere horror spiccatamente italiano. Ma l'impressione, di chi ne ha viste svariate in questo campo cinematografico, Ŕ che "La setta" pu˛ ottenere il lasciapassare per la visione.

GianniArshavin  @  06/05/2014 16:39:57
   5½ / 10
Scritto da Soavi ed Argento "La setta" conferma ancora una volta le scelte del regista romano e dei suoi "pupilli" in fase di scrittura visto che anche questo film possiede una sceneggiatura molto dedita al fantastico e poco alla logica.
La trama sa parecchio di già visto e gli autori hanno palesemente pescato a piene mani da pellicole come "Rosemary's baby" e simili. La storia è il punto debole del lavoro di Soavi , troppo lenta nel decollare e troppo prevedibile nel suo svolgimento. Purtroppo , come già accennato , ad una prevedibilità pressoché totale si aggiungono molteplici incongruenze e illogicità da parte dei protagonisti , aggravate dalla natura semi-seria del titolo.
Malgrado queste lacune Soavi in regia ci sa davvero fare ed alcune inquadrature ed alcuni movimenti della mdp valgono , per cosi dire, la visione. Il regista inoltre alle pecche di scrittura riesce ,in parte, a mettere una pezza grazie ad un paio di sequenze ad alta tensione ben calibrate.
Come sempre in questi film del periodo le escursioni nel trash e nell'ironico non mancano , e in "La setta" ci sono nonostante non mi siano sembrate volute ma più che altro involontarie.
Tecnicamente abbiamo un buon lavoro in tutti i reparti ,e come al solito spiccano per qualità gli effetti di Stivaletti. Il cast si difende in modo dignitoso sebbene non ci siano fenomeni della recitazione" o personaggi particolarmente incisivi.
Ricapitolando "La setta" è un discreto low-budget , meritevole di una visione senza grosse aspettative.

BlueBlaster  @  28/04/2014 13:21:58
   4 / 10
Ma che schifo di film...noioso e pieno di scene assurde e ridicole.
Recitazione superiore alla media delle solite produzioni horror italiane, regia discreta ma per il resto un film che ostenta una sceneggiatura ricercata ma che sfigura a causa di una narrazione pomposa e poco fluida.
Per me un inutile mattone!

-Uskebasi-  @  26/04/2014 00:01:39
   7 / 10
Sorpresona!
Scritto da Dario Argento e diretto in maniera sublime da Michele Soavi, ecco un horror italiano senza vergogne.
Si parte con 2 prologhi per raccontare la classica storia della setta che vuole portare alla luce l'Anticristo, ma è un film che non esagera mai, pur avendo tutto. C'è la tensione, c'è un omaggio alla porta di Shining, ci sono momenti horror, dosate scene splatter non gratuite, soltanto dell'ultimissima frase non ce n'era bisogno. Ma ripeto, il punto di forza è senza dubbio la regia di Soavi: pulita, capace di inquadrature originali anche per i nostri tempi, e valorizzata da una bellissima fotografia. Vedere per credere l'apice di questa simbiosi, corrispondente al sogno di Miriam.
Nemmeno gli attori sfigurano. Per tutto il tempo mi sono detto "******* quanto assomiglia questa a Jamie Lee Curtis". E te credo, so' sorelle...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Leonardo76  @  21/09/2013 15:37:54
   5 / 10
Un film del terrore con degli effetti speciali ben fatti (a volte per il disgusto si deve distogliere lo sguardo) ma dalla trama banale e confusionaria. Pochi brividi.

giraldiro  @  10/05/2013 15:53:32
   5 / 10
Non mi è dispiaciuto vederlo ma non posso comunque mettere un voto positivo; anche se la trama non è poi così male il film sul piano tecnico è strutturato mediocremente.

Neurotico  @  01/05/2013 16:29:00
   1½ / 10
Noioso, eccessivamente lungo e con cadute nel comico involontario. Da evitare come la peste. La Chiesa è molto meglio, ed è tutto dire.

topsecret  @  24/10/2012 17:18:21
   5 / 10
Un film che non conoscevo e che mi è capitato di vedere ultimamente, ma se devo essere sincero non mi ha fatto una grande impressione, lasciandomi alla fine con un po' d'amaro in bocca per la carenza di atmosfera e di pochezza di idee già ampiamente sviscerate da altri registi in altre ben più apprezzabili pellicole.

C.Spaulding  @  19/06/2012 18:37:36
   7 / 10
Ottimo film di Michele Soavi scritto da Dario Argento. La storia è buona e coinvolge abbastanza nonostante le due ore non annoia. Da vedere.

DarkRareMirko  @  13/01/2012 23:56:24
   7 / 10
Proprio come il maestro ispiratore di Soavi (l'Argento che qui produce e aiuta pure in sceneggiatura), al grande artista di Dellamortedellamore non interessa eccessivamente logica e sceneggiatura, ma a quanto pare parteggia più per stile ed atmosfera.

Insomma, proprio come per un Suspiria, qui andrebbe bene la definizione di film brutto fatto bene.

Gli insetti magici che ad un tratto entrano nelle narici delle gente (cosa quantomeno curiosa), uno svolgimento contorto ed irrazionale degli eventi e via dicendo si infrangono comunque su una spetto visivo curato e di buon livello.

Buono il cast (la sorella di Jamie Lee Curtis, la Giordano di Malabimba, l'Arana afecionado di Bava junior e il Lom indimenticabile coprotagonista di molti film della serie La pantera rosa), bello lo score musicale di Donaggio, buono lo stile, ma la storia è trita, tirata per le lunghe e ad un passo dal trash.

Che dietro tutto c'è Soavi però si nota, e quindi non posso che sperare che torni a fare film, horror e non (visto che anche Arrivederci, amore ciao è un ottimo dramma/thriller).

John Carpenter  @  13/07/2011 17:31:45
   7 / 10
Bella sopresa questo horror di Michele Soavi con protagonista Kelly Curtis (la sorella di Jamie). Ci mette un p˛ a "ingranare" Ŕ vero, per˛ nonostante i ritmi lenti, risulta affascinante e mistico. Non mancano le scopiazzature da Inferno, Hellraiser e soprattutto Rosemary's Baby, ma pur non arrivando ai livelli di quei capolavori, merita una visione secondo me.
C'Ŕ da dire che Soavi, come pure Argento, punta di pi¨ sulle atmosfere e sull'inquietudine rispetto alla sceneggiatura, ma per un film come questo va bene. Infatti Ŕ girato divinamente (quale film horror odierno Ŕ girato cosý bene?), ha ottime musiche molto spettrali e delle scene veramente ad effetto che ora non cito per non rovinare la visione.
Di Michele Soavi ho visto pure Deliria e La Chiesa, questo l'ho trovato pi¨ maturo e riuscito rispetto agli altri due. Consigliato.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  15/05/2011 12:19:21
   5½ / 10
Daccordo con chi mi ha preceduto...il film parte bene,incuriosisce il mistero legato al vecchio,al suo misterioso diario,alla botola in cantina...
Ma il processo di sviluppo ci porta alla piu' classica storia di "inseminazione" da parte del Demonio con un finale inverso al bellissimo "Rosemary baby"...qui,per quale motivo non si sa',devono...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Cosi, cosi...come tutti i film di Soavi che ho visto fin'ora...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  08/06/2010 23:26:43
   5 / 10
Peccato perchè l'inizio era intrigante, una buona premessa per un discreto film che purtroppo delude nello sviluppo successivo. La regia di soavi regge abbastanza bene la baracca con delle buone sequenze ma non basta a nascondere una sceneggiatura lacunosa e delle cadute di ritmo che lo rendono a volte noioso.

outsider  @  28/10/2009 22:51:33
   7½ / 10
certamente intriso di quelle atmosphere che già pervadevano "La Chiesa", questa è una pellicola da vedere tutta d'un fiato, non dimenticando il presupposto costruttivo che si basa sul solito tema , dopo ancora fritto e rifritto, della manipolazione della nascita finalizzata all'arrivo di un angelo del male.

vodici  @  13/09/2009 12:51:58
   3 / 10
Dopo il deludente LA CHIESA, Soavi ci riprova con questo nuovo film, ma i risultati sono tuttavia peggiori. Film pietoso che parte bene e poi si perde. E voglñiamo parlare della lentezza del film stesso? No, no, NN ci siamo proprio!

LEMING  @  10/09/2009 08:09:14
   6½ / 10
Horror che ha lo svolgimento da thriller, con un'ottima fotografia ed un buon splatter e molta suspence (si vede la mano del grande Dario Argento, sceneggiatore e produttore), trama banalotta ma ha una buona presa sullo spettatore, il finale mi Ŕ piaciuto, perci˛....promosso!

GodzillaZ  @  06/06/2009 20:30:47
   5½ / 10
Era cominciato bene. Si parte da un buon soggetto.
Ci sono scene cattive e belle idee e intuizioni.
Purtroppo troppe cose non vengono chiarite e alcuni dialoghi sono da censura.
La regia è più che buona, le influenze argentiane ci sono e danno qualcosa in più.
Purtroppo la fine della storia mi ha rovinato il film. Gli ultimi 15 minuti sono uno scivolone dietro l' altro. Peccato.
Cmq attendo, prima o poi, un ritorno di Soavi.

gasy  @  21/12/2008 20:56:35
   4 / 10
Orrendo. Incredibile che un regista come Soavi sia riuscito a dirigere questo obrobio lentissimo e senza senso.

DarioArgento  @  30/05/2008 00:22:21
   8 / 10
superiore al suo gemello la Chiesa...argomento vero ,quello delle sette sataniche
un altro buon prodotto soavi = argento

shogun  @  28/08/2007 23:30:59
   1 / 10
Mi è tornato in mente per sbaglio. Un giorno lo noleggiai in videocassetta e fu uno schifo di film, senza alcun senso, niente paura, niente suspance, tanta noia.

BLEAHH!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  24/08/2007 17:44:29
   3 / 10
Nonostante la presenza di Argento nella sceneggiatura e in fase di produzione,"La Setta" del buon Mickey Soavi e'un film pessimo,incapace di decollare,stracolmo di cliche di ogni tipo,inutilmente lungo e con un finale talmente telefonato e ridicolo da far impallidire.
Una curiosita':in Giappone la pellicola e'conosciuta come Demonzu 4 (Demoni 4).

Alex Weird  @  18/08/2007 09:09:52
   5 / 10
Troppo lungo e noioso, non riesce a coinvolgere

larcio  @  07/08/2007 12:21:32
   1½ / 10
l' unico film di soavi ke è dawero brutto....nn si salva niente in questa pellicola neanke la regia di soavi ke a me piace molto....insomma a parer mio è l' unico passo falso del regista!!

bussisotto  @  14/02/2007 12:39:36
   6 / 10
Michele Soavi è stato, a mio avviso, l'ultimo dei grandi registi italiani del genere horror. Rispetto allo straordinario Deliria e allo splatter de La Chiesa, la prova fornita in La setta appare leggermente sottotono: gli attori sono spaesati, la trama è piuttosto complessa e irrisolta.
Di buono, gli ottimi effeti speciali di Sergio Stivaletti e alcune sequenze ad effetto.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  02/11/2006 17:33:30
   5 / 10
Non capisco cosa abbia di tanto speciale questo film. A me non è piaciuto, a partire dalla storia per arrivare al ritmo e finire con gli attori.

BobRobertson  @  27/10/2006 14:57:22
   7 / 10
un bellissimo film di michele soavi.
devo essere sincero: mi aspettavo qualkosa un po' sotto tono... invece ha saputo stupirmi!
la storia è originalissima, il cast artistiko e tecniko dimostra di essere pienamente all'altezza della situazione e michele soavi dirige la pellikola in maniera superba, kon delle inquadrature ke, a volte, tendono a rikiamare il migliore Argento (ke ha kollaborato kome produttore nonkè kome sceneggiatore assiere a ferrini).
bisogna essere sinceri: è un pekkato sapere ke un'ottima promessa del cinema italiano kome soavi sia finita nel triste mondo delle fiction televisive... è sikuramente una grossa perdita x noi amanti di un genere cinematografiko ke, purtroppo, in italia sta perdendo tutto quello splendore ke ci ha kontraddistinti a livello mondiale per più di una decina d'anni.
io kontinuo a sperare in un ritorno futuro del regista.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  19/04/2006 12:29:47
   7 / 10
Il primo film di Michele Soavi ke ho visto e mi è piaciuto abbastanza. In alcuni momenti, tipo la maschera ke soffocava le xsone sembrava stupido ma il sogno della protagonista è molto bello. La tensione nn è massima e il film nn ti trattiene proprio a dovere, ma è comunque passabile.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
2028: la ragazza trovata nella spazzaturaa letto con sartreacqua alle cordeanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8ant-man and the wasp: quantumaniaargentina, 1985argonuts - missione olimpo
 NEW
armageddon time - il tempo dell'apocalisseassassin clubasterix & obelix - il regno di mezzoavatar - la via dell'acquababylon (2022)benedettabigger than us - un mondo insiemebillie eilish: live at the o2bussano alla portac'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaracocainorsocreed iiidecision to leave
 NEW
delta (2023)diario di speziedisco boydomino 23 - gli ultimi non saranno i primieducazione fisicaemancipation - oltre la liberta'empire of lighteoera oraernest e celestine - l'avventura delle 7 noteeverything everywhere all at once - la vita, il multiverso e tutto quantofairytale - una fiabagigi la leggegli occhi del diavologli spiriti dell'isolagodland - nella terra di diograzie ragazzi
 NEW
headshot (2023)hidden - verita' sepolteholy spiderhometown - la strada dei ricordii migliori giornii nostri ieriil boemoil cacio con le pereil capofamigliail corsetto dell'imperatrice
 NEW
il frutto della tarda estateil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil primo giorno della mia vitail ritorno (2022)
 NEW
il viaggio leggendarioio vivo altrove!
 NEW
john wick 4jung_ekill me if you cankiller her goatsklondikela fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela memoria del mondola primavera della mia vitala seconda vialadri di natalelaggiu' qualcuno mi amale otto montagnele vele scarlattel'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteril'ombra di goyal'ultima notte di amorel'uomo che disegno' diol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?magic mike - the last dancemarcel the shellmasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giungla
 NEW
miracle (2023)missing (2023)mixed by errymoney shot: la storia di pornhubmummie - a spasso nel temponannynapoli magicanarvik: hitler's first defeatnatale a tutti i costi
 NEW
navalnynezouh - il buco nel cielonon cosi' vicinopamela, a love storyparlate a bassa voceperfetta illusionepinocchio di guillermo del toropreparativi per stare insieme per un periodo indefinito di tempoprimadonnaprofetiromantichesaint omersbagliando s'imparascream visharpershazam! furia degli deisi', chef! - la brigade
 NEW
stranizza d'amuritarterezinthe fabelmansthe honeymoon - come ti rovino il viaggio di nozzethe leechthe mean onethe offering (2022)the pale blue eye - i delitti di west pointthe planethe quiet girlthe sonthe straysthe whaletill - il coraggio di una madretramite amiciziatre di troppotre minutitrieste e' bella di nottetutto in un giornoun bel mattinoun matrimonio esplosivoun uomo feliceun vizio di famigliauna relazione passeggera
 NEW
verawhat's love?whitney - una voce diventata leggendawomanwomen talking - il diritto di scegliereyakari: un viaggio spettacolare

1038247 commenti su 49066 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

10 PASSI DELL'AMOREA CHRISTMAS PRINCESSAGENT GAMEALONE AT NIGHTAMITYVILLE THANKSGIVINGASSASSINO AMERICANOCALL JANECHRISTUSE' STATO TUTTO BELLO - STORIA DI PAOLINO E PABLITOFEAR (2023)FIRE - NESSUNA VIA D'USCITAI CACCIATORI DEL CIELOINFIESTOLA MIA VERSIONE DELL'AMORELA SIGNORA DEI TROPICILANDLOCKEDLEGENDARY - LA TOMBA DEL DRAGONELEGIONSLO STRANGOLATORE DI BOSTON (2023)MALEDICTION - LA MALEDIZIONE DI ARTHURNIGHT OF THE BASTARDNON MOLLARE MAIPLAY DEAD (2022)PRINCIPESSA PER CASOR.M.N.SFORTUNATA IN AMORESHADOW (2018)SILENZIO: SI UCCIDETADDEO L'ESPLORATORE E IL SEGRETO DI RE MIDATADDEO L'ESPLORATORE E LA TAVOLA DI SMERALDOTEN TIGERS FROM KWANGTUNGTHE DEVIL CONSPIRACYTHE LAST EXECUTIONTHE SILENT FORESTTHE UNTOLDTRUE SPIRITUNA STORIA AMBIGUA

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net