kill bill - volume 1 regia di Quentin Tarantino USA 2003
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

kill bill - volume 1 (2003)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Curiosità sul film Speciale sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film KILL BILL - Volume 1

Titolo Originale: KILL BILL - VOLUME 1

RegiaQuentin Tarantino

InterpretiUma Thurman, David Carradine, Daryl Hannah, Michael Madsen, Vivica Fox, Lucy Liu, Samuel L. Jackson

Durata: h 1.50
NazionalitàUSA 2003
Genereazione
Al cinema nell'Ottobre 2003

•  Altri film di Quentin Tarantino

•  SPECIALE KILL BILL - Volume 1

•  Link al sito di KILL BILL - Volume 1

Trama del film Kill bill - volume 1

La Sposa (Uma Thurman) subisce una terribile imboscata durante la sua cerimonia di nozze nella quale tutti gli invitati, suo marito nonchè il figlio che aveva in grembo vengono brutalmente assassinati. Dopo essersi svegliata da un lungo coma di quattro anni, la donna intende vendicarsi a spese delle vite dei responsabili di questo massacro...

Film collegati a KILL BILL - Volume 1

 •  KILL BILL - Volume 2, 2004
 •  SPECIALE KILL BILL - Volume 1

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,17 / 10 (829 voti)8,17Grafico
Voto Recensore:   8,50 / 10  8,50
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Kill bill - volume 1, 829 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 11   Commenti Successivi »»

Filman  @  19/05/2018 12:37:49
   9 / 10
Con una perfezione stilistica come quella raggiunta da Quentin Tarantino è sicuramente più semplice fare un film teorico che comprenda, analizzi e in ultimo trasmetta la stessa analisi allo spettatore, senza contare l'abitudine ormai fatta dal regista nello sviscerare i generi, gli stilemi e il loro immaginario collettivo. KILL BILL - VOLUME 1 è violenza che si trasforma in romanticismo, è vendetta che si trasforma in catarsi, è intrattenimento che si trasforma in epopea moderna, ma non solo: l'oriente interpretato dal wuxia, dall'eroicità samurai, dallo "yakuza movie" e addirittura dall'anime incontra e si fonde con l'occidente interpretato dal western, principalmente. A unirsi non sono solo maschere e canovacci ma soprattutto le maniere e le tecniche di rappresentazione, cioè fotografia, montaggio e, di importanza cruciale, le musiche, varie componenti divise in due categorie che vanno a formare una vasta gamma di binomi interessanti. E se addentrarsi così a fondo nel cinema Est-asiatico per uno del Tennesse è rischioso, andare a contaminarlo con una cultura estranea e agli antipodi in questa maniera è semplicemente folle.

Michele131104  @  13/04/2018 23:19:27
   9 / 10
A mio modesto parere il migliore di Tarantino...
Kill bill è filosofia!

pak7  @  13/02/2018 23:01:52
   9 / 10
Probabilmente uno dei picchi più alti di Tarantino. Non riesco a trovare difetti. La scelta di rendere fumettosa una parte del film risulta innovativo e sensazionale.
L'ho trovato superiore al secondo, anche se la critica e il pubblico lo giudicano inferiore.

VincVega  @  04/11/2017 01:23:29
   8 / 10
Il cinema d'azione secondo Tarantino. Spettacolare, violentissimo, esagerato, citazionistico e... Compiaciuto. Tanti pregi e non mancano i difetti, ma non si può negare un certo coinvolgimento nella prima delle due parti dedicate alla vendetta de 'La Sposa'. Grande cura dei dettagli, ottimi dialoghi, musiche che rimangono nell'immaginario collettivo. Non siamo al top della filmografia del buon Quentin, ma 'Kill Bill - Volume 1' è una visione che darà parecchie gioie, soprattutto se si ha uno spirito adeguato, abbandonandosi ad un esercizio di stile votato all'intrattenimento fatto di citazioni, splatter e scelte ironiche, assolutamente non di bassa lega.

2 risposte al commento
Ultima risposta 04/11/2017 14.12.45
Visualizza / Rispondi al commento
Cianopanza  @  24/10/2017 01:33:03
   6½ / 10
Mezzo voto in piu' di "non male potrebbe essere migliore", per la maestria di Tarantino. Alcune sequenze esteticamente accattivanti (anche se ruffianelle). Ma strizza troppi occhietti ai B-movie di Hong Kong anni 70, ai vari "Flying guillotine", troppi rallenty, schizzi, arti mozzi, bianco e nero per mimetizzare lo splatter. Fumettoso. Poca empatia verso i protagonisti. Persino la colonna sonora, all'epoca originalissima, mi è venuta a noia dopo aver sentito ogni singolo brano in ogni spot possibile. All'epoca attorno al film c'era stata un'attesa spasmodica e tanto hype, oggi me lo sono visto facendo tanto zapping e skippando combattimenti di qua e di la e con qualche sbadiglio. Film che denota notevole mestiere, di fattura oltre lo standard, ma per me uno dei piu' deludenti nella filmografia dell'ottimo Quentin.

C_0_  @  16/10/2017 17:33:12
   6½ / 10
Sinceramente questo primo volume non mi è piaciuto moltissimo. Troppo sangue, troppi manga, troppe citazioni dei film orientali (che a me piacciono davvero poco). Il secondo volume è tutta un'altra storia.

David94  @  07/10/2016 13:02:13
   8½ / 10
Solito,immenso Tarantino. Ogni scena, anche la più banale dal punto di vista della trama viene resa epica dai dialoghi, dalla colonna sonora, dagli inquadramenti. Molto brava la protagonista Uma Thurman. Uniche pecche: troppo, troppo sangue (tipico dei film di Tarantino ma qui forse si eccede) e alcune parti inverosimili. Geniale l' idea del terzo capitolo fatto a mo di fumetto.

SaimonGira  @  31/03/2016 22:01:59
   8 / 10
Beh che dire, diverso dal solito standard di Quentin. Una chiara dedica al cinema samurai, in stile Quentin. Ogni tanto il film si perde in pochino su sé stesso.. Tuttavia fotografia e regia come al solito risultano essere impeccabili. Scene volutamente in bianco e nero, inserti di manga e dei dialoghi accattivanti fanno da contorno alle migliaia di morti che Una Thurman miete in cerca della sua vendetta. Molto scorrevole e interessante poichè la storia resta abbastanza incomprensibile fino alla fine del film. Strabiliante Lucy liu assieme a Una Thurman che recita un personaggio cucito su misura. Non il migliore, ma decisamente molto bello.

fabio57  @  14/12/2015 14:35:19
   8 / 10
Tarantino è un regista molto controverso e discusso. O si ama o si detesta, non ci sono mezze misure. Personalmente faccio parte della schiera degli estimatori, anche se certe scene di violenza estrema, sono a volte gratuite e fastidiose. Tuttavia questo film, che è solo la prima parte di un lavoro spalmato in due episodi, è notevole .La storia è bella, lo scenario suggestivo, Umma Thurman superlativa, geniale poi l'idea di introdurre un breve cartoon, Cinema epico di ampio respiro, non si dimentica facilmente.

enigmista  @  24/10/2015 05:04:51
   10 / 10
Semplicemente stupendo. Una caterva di personaggi uno più bello dell'altro, diretti magnificamente e con dialoghi unici.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  17/10/2015 12:42:10
   8 / 10
Il solito, immenso, Tarantino! La scena di combattimento nel giardino giapponese completamente innevato è una chicca deliziosa....

Nic90  @  03/09/2015 13:49:18
   7 / 10
Fino ad ieri non l'avevo visto perchè non sono molto avvezzo ai film d'azione ed infatti alcune scene mi hanno annoiato,tuttavia tale pellicola mischia anche altri generi come il thriller e il drammatico.
Tornando al film...il voto è giustificato dal fatto che la regia è eccellente e gli attori ottimi,diciamo che non è un capolavoro ma è un buon film e poi non metto di più a causa di alcune scene irreali che inserirò nello spoiler.
Vedrò anche la seconda parte.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

3 risposte al commento
Ultima risposta 05/09/2015 16.20.08
Visualizza / Rispondi al commento
Alex Vale  @  05/08/2015 17:34:09
   7 / 10
Primo volume che si presenta secondo me come antipasto della vicenda!Ottimo come film d'azione, però il ritmo per me è troppo veloce.Buon film anche se troppo sopravvalutato!

Strix  @  20/04/2015 00:33:23
   6 / 10
Mi sono sentito in colpa per averci messo così tanto a guardare questo cult ma una volta visto, da fan di Tarantino, devo dire che sono rimasto deluso.

Alcune delle caratteristiche tipiche del regista vengono portate all'estremo:
- troppo citazionista;
- splatter surreale che provoca risate;
- trama banale (il che andrebbe bene se avessi comunque qualcosa da dire, ma purtroppo non è questo il caso)
- troppo illogiche alcune situazioni:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER


Tra l'altro i character sono delineati male, non si empatizza nè ci si affeziona a nessuno se non alla protagonista, e le coreografie dei combattimenti sono talvolta buone, talvolta banalissime.

Che dire, a stenti sono arrivato alla fine; sicuramente ci sono degli aspetti positivi, i primi 20-30 min sono da capolavoro, peccato che il film si perda successivamente.

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/11/2017 22.17.38
Visualizza / Rispondi al commento
Arkantos  @  21/02/2015 18:44:25
   10 / 10
Aaaaah, bei tempi quelli della Cantina delle recensioni (il gruppo dove scrivevo le recensioni): battute pessime e frasi orrorifiche nella grammatica.
Tra queste c'era la recensione di Kill Bill di... 1 pagina. 1 pagina per descriverli entrambi.
Chiaramente, ben presto questo commento non mi soddisfò e cercai di costruire una seconda versione, molto più lunga... Ma non mi ha soddisfatto neanch'essa: non trasmette ciò che io volevo trasmettere.
E allora? Tabula rasa!!!
In realtà l'avevo già detto, proprio in questo sito, nel lontano 13 agosto 2012 ore 8:25 nel post "Il primo giorno di Arkantos", il mio film preferito, seppur io riesca a trovare altri film da 10, vedasi Tempi Moderni.
Però... La mia passione cinematografica è proprio nata da questo film. Quindi, come scrivere la recensione del mio film preferito? Eeeeeeh, non è affatto facile...
Come non è affatto facile, per me, scrivere due recensioni separate di due volumi che io ho sempre considerato un tutt'uno.
Mah, ci proverò...

ATTENZIONE SPOILER!!!

Non mi sembra il caso di parlare della storia, anche perchè non finirei più con parole come "eminentissimo", "maestrale" e via dicendo, però vorrei elogiare i vari aspetti del film citando le scene, anche perchè non ho voglia di fare recensioni infinite.

Prima di tutto, il cast: avete presente che io, di solito, tifo per un particolare personaggio perchè magari possiede una caratteristica esposta in modo eccellente?
Ecco, qua non c'è solo un personaggio carismatico, TUTTI lo sono: La Sposa, O-Ren, Gogo, Bill, Elle, Vernita e anche personaggi secondari come Buck, Hanzo e Sofie Fatale.
Ma non li trovo carismatici solo per le loro aspirazioni e i loro comportamenti, ma anche perchè recitano veramente bene, tant'è che io mi sono immerso nel film, considerando pure le varie esagerazioni. In particolare, Uma Thurman fa la sua interpretazione migliore, insieme a quella di Mia Wallace.

Poi la colonna sonora stra-ultra-super fantastica, un connubio di generi totalmente diversi tra loro (si va da Lucio Fulci al tema di Lady Snowblood), ma implementati perfettamente tra loro e anche in rapporto alle scene, e qua gli esempi sono molteplici: i titoli di testa, il duello con O-Ren etc.

Inoltre la narrazione scomposta, piena di flashback e anticipazioni, non fa altro che aumentare l'interesse dello spettatore su una storia veramente semplice: una donna che si vendica della DVAS.
Se proprio dovrei dire una piccola lamentela al primo volume è che possiede dialoghi un po' sottotono rispetto al secondo volume, ma vanta comunque momenti interessanti come l'incontro tra la Sposa e Hattori Hanzo.
Più che altro, questo film mi è piaciuto dal punto di vista registico-recitativo: infatti mi sono piaciuti tantissimo anche i combattimenti, che hanno una buona dose di pathos e gestiscono in modo eccellente la fotografia; qua l'esempio più noto è il combattimento con gli 88 folli, che abbina scene a colori, scene in bianco e nero (anche se in realtà, come si vede nella versione distribuita in Giappone, anche queste sono a colori) e anche un combattimento con le figure nere su uno sfondo blu.

Ma ciò che mi è piaciuto di più di questo film è il polistilismo.
"Che caz.zo significa polistilismo?"
Semplice: durante la visione, non assisterete solo a uno stile, ma a più stili, solitamente per ogni capitolo. (Dovrei parlare anche del Volume 2 a riguardo, ma è un altro paio di maniche che approfondirò nella recensione successiva)
E qua dovrei citare il capitolo 3: veramente, non ho mai visto così tanta perfezione.
Che potrei dire... già per me è difficilissimo trovare i termini giusti per descrivere il film, ma qua... mi è impossibile. Vi dico solo che, se potessi, darei pure 11... Eh, mi piace oltrepassare le regole.
Inoltre il film in questione ha raggiunto quell'obiettivo che molti altri, anche ben più blasonati, non hanno compiuto: emozionarmi... E ciò vuol dire tanto, anche perchè io sono apatico quanto un porifero.
Ma emozionarmi non solo la prima volta, ma anche nelle successive visioni.
E anche qua dovrei citare il capitolo 3, in particolare dove uccidono i genitori di O-Ren.

Lo so, non è molto bello come commento al mio film preferito (insieme al secondo volume, ovviamente), ma è dovuto per due motivi: primo, sono molto più efficace quando mi sfogo su un film brutto, faccio fatica a descrivere i film che mi piacciono; e secondo, ho trovato molti commenti che mi hanno rubato le parole.

MelissaPercival  @  10/02/2015 04:54:33
   10 / 10
Ma cosa dovrei dire?? Non c'è niente da dire quando si tratta di un film perfetto, nessun difetto e tutto quello che ci dovrebbe essere c'è! É il mio film preferito, amo Tarantino e tutto ciò che partorisce, a quelli che abbassano solo la media dico: non capite un cavolo (detto molto educatamente) se non capite i film guardatevi peppa pig, o magari é difficile anche quello?

.Kia90.  @  29/01/2015 14:38:15
   8 / 10
Molto bello, musiche che ormai sono storiche, scene indimenticabili e una bravissima Uma Thurman

DogDayAfternoon  @  02/01/2015 20:34:20
   9 / 10
Ad oggi il film più "cattivo" di Tarantino, non c'è spazio per l'umorismo e le battute, in molte scene forse si eccede un tantino ma è un eccesso che non è mai fastidioso o gratuito. Senza ombra di dubbio l'opera migliore del regista dal punto di vista della fotografia, le scene della lotta tra Uma Thurman e Lucy Liu nella neve tolgono il fiato da quanto sono belle, così come una delle ultime immagini della Thurman in bianco e nero ma con gli occhi azzurri. E la musa di Tarantino è proprio la colonna portante del film, non so cosa ci faccia con questa donna ma nei suoi film si trasforma completamente.

Trama complessa e articolata in uno sviluppo assolutamente non lineare ma che è funzionale nel far crescere l'interesse e il mistero nello spettatore.

La suddivisione in due volumi è forse più una trovata commerciale che altro (alla fine, si tratta di doppi incassi) anche se nel mettere insieme i due film non trovo più di tanto parti che si sarebbero potute tagliare per formarne uno unico. In una delle scene iniziali si tiene poi aperta la porta per un eventuale sequel, con Nikki che una volta diventata donna potrebbe mettersi alla ricerca della sposa per la sua vendetta. Il regista ne ha parlato più volte, ma altre volte ha dichiarato che non se ne farà nulla. Staremo a vedere...

The Cellular  @  14/12/2014 18:07:30
   1 / 10
Uno dei film piu trash e insulsi della storia, oserei dire che questo film in alcuni tratti riesce a raggiunere quasi l'inverosimile e il ridicolo. Troviamo una donna che con un po di addestramento, da sola senza aiuto di armi da fuoco riesce a devastare un intera organizzazione criminale.......l'avevo visto fare solo a Rambo ma almeno lui utilizzava tecniche di guerriglia e armi cazzute.
Avevo fatto sempre bene a evitarlo anche dopo le lusinghe di alcune persone, non oso pensare cosa possa essere il volume 2 ........

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

7 risposte al commento
Ultima risposta 23/02/2015 13.52.39
Visualizza / Rispondi al commento
Filmaster95  @  13/11/2014 12:23:13
   9 / 10
Un film strabigliante,con musice splendide,con attori, ovviamente su tutti la thurman ben calati nella parte costruita per loro da quello che reputo uno dei registi contemporanei piu influenti nella storia del cinema.

LordWotton  @  01/11/2014 16:17:51
   10 / 10
mai dato 10, ma qui non posso esimermi, è esaltante talmente sopra le righe, parodistico ma originale, fatto da chi ama il cinema per chi ama il cinema. continuerò a rivederlo, non basta vederlo una volta.

elnino  @  08/10/2014 23:47:30
   5 / 10
Assurdamente lungo, pochi alti e molti bassi. La prima delusione che mi dà Tarantino....

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/02/2015 04.35.38
Visualizza / Rispondi al commento
marco10  @  07/09/2014 12:30:09
   8½ / 10
hghgg  @  11/08/2014 17:22:19
   7½ / 10
Una volta questo e il fratellino N.2 erano i film di Tarantino che meno mi piacevano, c'ho messo molto tempo per rivalutarli. Troppo intrattenimento spudorato, troppo semplice collage di citazioni uno dopo l'altro, troppo sopra le righe, troppo lungo per ciò che mostrava; poi ho compreso dopo un paio di visioni in più (continuava ad attirarmi per rivederlo, 'sto film è una serpe anzi un Black Mamba) che in effetti siamo di fronte ad uno dei migliori esempi di intrattenimento leggero, parodistico, spudorato, il troppo sopra le righe fa parte del gioco, io l'ho accettato, a qualcuno può benissimo far schifo, idolatrarlo a dismisura come alcuni fanno a mio avviso è decisamente fuori luogo.

Intendiamoci per il sottoscritto il signor Quentino Tarantino ha perso il suo genio, o almeno i suoi spunti più geniali, dopo aver realizzato "Pulp Fiction" che per me resta un capolavoro assoluto. Il Tarantella geniale fu quello del capolavoro del '94 e prima de "Le Iene" sul perché non mi dilungherò qui ma in ogni caso dopo questi due grandissimi film qualcosa si è rotto, qualcosa che non è più riuscito a ricostruire, che sia un adagiarsi sugli allori o più probabilmente la fine della spinta rivoluzionaria portata dal suo stile utilizzato nei primi due lavori. Insomma per uno stile così particolare, geniale e rivoluzionario pur non avendo apparentemente nulla del genio e della rivoluzione, la scorta di benzina era poca. "Le Iene" e "Pulp Fiction" furono due fuochi di paglia accecanti e indimenticabili ma sempre fuochi di paglia, poi la magia è finita, il genio pure.

Per fortuna, nel bene o nel male, Tarantino ha conservato una grande abilità come intrattenitore di primo livello, come clown, come citazionista sfrenato e inarrestabile. Nulla di più fin da "Jackie Brown" ma se ci si accontenta va bene così. Io ormai da Tarantolone non mi aspetto altro che semplice intrattenimento e divertimento e in questo devo ammettere che non delude mai il ragazzone.

In questa sua seconda fase di carriera probabilmente i due capitoli "Billosi" rappresentano il punto più alto raggiunto.

Che poi alla fine "Kill Bill" non è nemmeno un film. No è una storiella, teoricamente pure drammatica, circondata da un puzzle di citazioni infinite che racchiudono praticamente ogni singola scena del film, tanto che citarle tutte è praticamente impossibile e pure noioso quindi passo la mano. Non c'entra il geniale citazionismo dei R.Dogs o di Pulp Fiction, qui c'è proprio una citazione incollata dietro l'altra e basta. Sarebbe una puttànata se non fosse per il gran talento circense da intrattenitore di Tarantino che sforna due film divertenti e coinvolgenti assai, strapieni di combattimenti, sangue, arti mozzati e veeeendettaaa (alla Homer Simpson per intenderci), senza contare le citazioni maxime e principali, quelle onnipresenti dei film di arti marziali dagli anni '70 in poi; attenzione citazioni dei FILM di arti marziali, citati tra omaggio sentito e parodia, esagerando e mettendo tutto sopra le righe, perché quei film le arti marziali le mostravano più seriamente, questo no ma va bene così, voleva solo citare e omaggiare non riprendere altrettanto seriamente quei discorsi, basta non prendere sul serio le arti marziali (pratiche e teoriche) qui mostrate che un ex-praticante (come me, guarda il caso) potrebbe offendersi, e soprattutto basti ricordare che qui si citano i film di arti marziali, ma senza serietà e solo intrattenendo e càzzeggiando, e non le Arti Marziali in se. Comunque, basti pensare alla presenza del grande Sonny Chiba, abile artista marziale e secondo protagonista principale del cinema sulle arti marziali degli anni '70 e a Uma Thurman vestita con la mitica tutina gialla di Bruce Lee (sarà stata quella o la Schweppes a darle tanta energia ?).

Ecco, Uma Thurman. Bisogna dirlo che lei è in assoluto la cosa migliore del film ? Uma Thurman tiene tutto in piedi da sola in "Kill Bill", potevano anche farla recitare con a fianco dei manichini e sarebbe andata bene lo stesso. Bravissima, anche se mai tanto adorabile quanto in "Pulp Fiction", però è un peccato che in carriera si sia impegnata veramente quasi esclusivamente con Tarantino. La Thurman qui è credibile ( e fa solo cose incredibili e verosimili eh), emozionante, trascinante e pure parecchio bella che male non fa.

Poi come al solito Tarantinho con la scelta e la direzioni degli attori va fortissimo, ripescando qualche cadavere dai meandri del grandissimo cinema (un'indimenticabile mono-oculare Daryl Hannah, vi dice niente "Blade Runner" ? Oppure lo stesso Sonny Chiba) oppure utilizzando al meglio gente non propriamente dotata di talento recitativo fuori dal comune, come una qui assolutamente memorabile Lucy Liu nei panni di O'Ren Ishii. La parte sulle origini di quest'ultima è bellissima, uno scampolo di animazione in un film in live-action, girata come se fosse un anime, un sanguinolento e violentissimo anime giapponese (ok giappo-cinese-americano :)

Quindi tante scene "cult", tanti piccoli dettagli azzeccati (la melodia fischiettata da Daryl Hannah, il buon uso del flashback) e il continuo collage di citazioni asfissianti creano alla fine un unico spasso complessivo il cui culmine è probabilmente raggiunto dalla grottesca battaglia della Thurman contro il nutrito esercito di guardie del corpo di O'Ren che davvero "nun se po' vedè".

Le citazioni come detto spaziano ovunque e non finiscono più, citazioni registiche, stilistiche e di trama, omaggi ai film preferiti e ai registi che Tarantino considera suoi maestri. Inutile andarle a cercare proprio tutte, anche perché il film è troppo spassoso e divertente per concentrarsi troppo su altro.

"Kill Bill" è divertimento assicurato, e gli omaggi burloni ai film di arti marziali sono bellissimi se non presi troppo sul serio. Uma con la tutina di Bruce è uno schianto.

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/03/2015 21.08.02
Visualizza / Rispondi al commento
Niko.g  @  04/05/2014 18:47:54
   7 / 10
Kill Bill volume 1 è figlio di uno sciagurato sdoppiamento di quasi quattro ore di cinema ipertrofico, che sarebbe stato meglio asciugare per presentare un unico film di tre ore.
Ne esce un film godibile sul piano visivo, ma anche ridondante, ambiguo (dramma o farsa?) e pieno di incredulità non sospese. Se partiamo dall'ottimo incipit (una costante per Tarantino), che farebbe intendere allo spettatore che la faccenda è seria o seriamente assurda, non potremmo credere che di lì a poco si arrivi a un duello nonsense con gli 88 folli, dove decine di spadaccini giapponesi tagliano a fette l'aria pur di non colpire il corpo della Thurman; scena che procura una certa tristezza e non c'è alcuna ironia che tenga, signori. Anche gli eccessi devono avere una loro coerenza narrativa.
Il voto va alla tecnica del regista, alla prova attoriale di Uma Thurman, alla colonna sonora, al montaggio della compianta Sally Menke, del cui prezioso contributo ai successi di Tarantino non si parlerà mai abbastanza.

Momento top: l'ingresso in rallenty di O-Ren sulle note di "Battle Without Honor or Humanity".
Momento flop: la testa tagliata che non perde sangue (ovvero quando tanto e quando niente).

LaCalamita  @  09/04/2014 18:45:30
   10 / 10
Purtroppo dare 10 a Kill Bill Vol.1 non rende bene l'idea. Per l'evento avrebbero dovuto dare la possibilità di dare 11,12 e via dicendo.
Il film. Il cult dei cult.
OGNI singola scena è indimenticabile, una cosa MAI successa nè prima nè dopo la sua uscita. Anche film globalmente considerati migliori hanno comunque parti che si "dimenticano", che sono solo necessarie per la trama o di passaggio. Kill Bill no.
Avete presente che su yotube si caricano le scene più belle di un film? di kill bill è stato caricato TUTTO il film, sommando i video.

Sono indeciso se tentare di fare una lista dei pregi del Film o comunque tentare di abbozzare un discorso. Ma non sono per niente bravo con le parole, non riuscirei bene a esprimere le emozioni legate a Kill Bill.

Quentin Tarantino, grazie.

GianniArshavin  @  03/02/2014 20:54:46
   8 / 10
Kill Bill è la massima espressione del cinema di Tarantino,omaggio alle sue passioni cinematografiche ed esaltazione delle sue qualità di scrittura e di regia.
In questo primo episodio abbiamo di tutto,dall'adrenalina frenetica,alle innumerevoli citazioni,ad una colonna sontuosa,a scene diventate cult in poco tempo,personaggi esagerati e attraenti e tanta violenza in salsa grottesca.
Tutte queste caratteristiche sono curate alla perfezione dal regista,niente risulta fuori posto ed ogni frammento di film trasmette emozioni diverse e variegate allo spettatore.
Marcato più che in passato l'omaggio al cinema orientale,al Kung-fu ed a personaggi come Bruce Lee. Nella seconda parte di pellicola Tarantino prende questi fattori e li personalizza,miscela insieme per regalarci uno dei suoi migliori prodotti.
Quindi che dire? Kill Bill,nelle sue esagerazioni e nella sua linearità di trama risulta comunque un titolo di valore assoluto,massimo esponente del suo genere e della poetica Tarantiniana.

marcogiannelli  @  17/01/2014 11:13:02
   8½ / 10
l'inizio della vendetta..
Tarantino ancora una volta colpisce e lascia il segno: Kill Bill è esattamente esaltante

grande storia, tanta violenza, tanta vera azione con scene che fanno in modo che chi vede il film si gasi am*****. la Thurman è strepitosa e molto brava è anche la Liu

peppe87  @  08/01/2014 20:49:35
   7 / 10
se non era di tarantino era uno tra i tanti
cmq è ben fatto

darkscrol  @  31/12/2013 12:42:40
   8½ / 10
spettacolare film di Tarantino con grande azione e bellissime colonne sonore.

CyberDave  @  23/12/2013 16:02:22
   8 / 10
Uno dei film più Tarantiniani in assoluto questo Kill Bill.
La storia è divisa in capitoli e quel che si capisce è che "La sposa" è in cerca di vendetta perchè alle prove del suo matrimonio dei killer hanno fatto irruzione nella cappella ed hanno massacrato tutti, tranne lei.
La vendetta è un tema che mi piace molto nei film, qui siamo a livelli altissimi in ogni cosa.
Lo scontro in Giappone è epico, l'incontro con Hanzo pure.
Insomma un vero e proprio gioiello.

Mic Hey  @  18/11/2013 07:41:08
   6 / 10
C'era bisogno di 4 ore di film per farsi una pipppa davanti a quella stangona di UmaThurman ? ; )

ps: Tarantino resta un grande

daniele64  @  12/11/2013 12:35:16
   7½ / 10
Partiamo da un assioma : inutile cercare la realisticità nei film di Tarantino! Lui è sempre ,volutamente,esagerato ed estremo e spesso non ha alcun rispetto per le leggi della logica o della fisica,nè tantomeno per la Storia! Detto questo, il film è una spettacolare accozzaglia di scene da "film di genere" che il regista tanto ama,tenute assieme dall'esile trama della Vendetta Implacabile. Molto carina l'idea del cartone giapponese per spiegare la genesi del personaggio della Liu. Le scenografie e le coreografie dei combattimenti sono ottime ed il cast si comporta benone,soprattutto la Thurman ,che non ho mai amato molto! A contorno di tutto ciò una splendida colonna sonora non originale,ovviamente,presa in prestito dai classici B-Movie da lui riscoperti e "redenti". Naturalmente il film è violentissimo e scorrono fiumi di sangue,ma questo è Tarantino : prendere o lasciare! Io ,stavolta, prendo!

Oh Dae-su  @  05/11/2013 14:35:54
   9 / 10
Non sò da dove cominciare.. premetto che Quentin Tarantino probabilmente è il mio regista preferito.. e questo volume 1, insieme al volume 2 sono il manifesto stilistico portato agli estremi del buon Quentin.
La trama è semplicissima, la storia di una vendetta.
Va bene.. e allora perché il regista ha dovuto realizzare ben due film per una durata totale di circa 4 ore per raccontare una storia così semplice?
I detrattori del Taranta affermano che sia per scopi puramente economici.. più soldi incassati.
Invece a mio avviso il regista in preda ad una esuberanza creativa e citazionista ha voluto realizzare due film incentrandoli su due generi diversi, contesti agli antipodi, ma con dei personaggi talmente riusciti che si adattano benissimo a ciò che li circonda.
Parlando di questo primo capitolo, posso affermare che, come in molti hanno detto, con tutta probabilità risulta meno completo rispetto al secondo, ma io lo trovo talmente affascinante, accattivante, splendente e sfarzoso che mi piacciono in egual modo.
La fotografia è eccellente, la colonna sonora memorabile, le prove degli attori sublimi, i contesti bellissimi, tantissime citazioni sempre all'altezza!
Sorprendente quanto efficace l'inserimento di un cartoon per spiegare il personaggio di Liu, scene surreali di combattimenti coreografati ma di grande impatto visivo.. che altro aggiungere? Lo adoro.

horror83  @  25/09/2013 19:15:50
   5 / 10
Di Quentin Tarantino mi sono piaciuti altri film ma questo non più di tanto! non lo so, non mi ha nè entusiasmata nè convinta! dei pregi ce li ha sicuramente

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

per me è così-così

11 risposte al commento
Ultima risposta 23/11/2014 01.49.01
Visualizza / Rispondi al commento
sagara89  @  21/09/2013 14:15:54
   10 / 10
che dire? geniale..semplicemente geniale

TheJoker96  @  17/08/2013 14:35:48
   9 / 10
Kill Bill è semplicemente una storia di vendetta dal sapore di cinema orientale. Ma non è solo questo. E' una Uma Thurman nella sua migliore interpretazione, è un esempio di violenza spudorata, è una colonna sonora che attinge a generi che spaziano dagli "spaghetti western" agli anime giapponesi, è citazioni a non finire, è un esperienza che stordisce, disorienta con continui flashback, è Tarantino, in ogni battuta, in ogni inquadratura, in ogni scelta.
L'unica critica è l'eccessiva prolissità di alcune scene, eccezionali sì, ma stancanti e troppo tirate per le lunghe. Per il resto è un capolavoro

sossio92  @  11/08/2013 00:28:34
   9 / 10
Ogni volta che lo guardo, rimango attaccato allo schermo senza mai annoiarmi per tutto il tempo , tecnicamente e oggettivamente ottimo , dalla fotografia, alla colonna sonora ed ovviamente alle inquadrature e regia , con molteplici omaggi a vari generi , soggettivamente ripeto che non mi stanco mai di guardarlo .

Matteoxr6  @  08/08/2013 18:48:45
   5 / 10
Se non fosse di Tarantino tutti questi otto e nove non ci sarebbero. Nulla da dire sulla regia, ma non si tratta certo di un filmone.

4 risposte al commento
Ultima risposta 18/11/2013 07.30.44
Visualizza / Rispondi al commento
Woodman  @  30/07/2013 18:23:24
   9 / 10
E' un capolavoro conturbante e geniale.
Lady Snowblood + Sonny Chiba + Ennio Morricone + Bernard Herrmann + Anime + Meiko Kaji + Blaxpoitation + Exploitation + Serie tv americane anni '60/'70 + Epica del trash + Uma Thurman + un'infinità di altri ingredienti = Kill Bill vol.1
Ovvero una storia di furibonda vendetta. Tarantino è davvero un burattinaio folle e innamorato del cinema che ci offre una parabola in cui la realtà -parafrasando le sante parole del Morandini- è il cinema stesso. Un viaggio fra labirinti d citazioni e lezioni di cinematografia, deliranti sequenze di combattimento con giostre di violenza psichedelica e situazioni sospese fra kitsch e paradossi. Un'odissea interrotta che riesce ad essere cupa come il cielo notturno e al tempo stesso variopinta come un arcobaleno. L'universo di Tarantino è l'amore per il cinema. E lui, con tutta la presunzione del mondo, indubbiamente, ma anche con sfarzo, gusto e passione ci regala la prima metà di questa sua visione di fare e di amare il cinema a 360 gradi nella sua espressione più pura. E' al tempo stesso ancora di più che un omaggio al cinema stesso, è un esercizio sperimentale in cui le sorprese non finiscono mai. Destrutturazioni narrative, conversazioni impagabili, mix di stili e tradizioni dello spettacolo nipponico o cinese, colore virato e bianconero, anime, scelta della colonna sonora accuratissima (si pensi a tutti i rimaneggiamenti in gran parte dei brani per farli adattare al meglio alle immagini - "Don't let me be misunderstood" dei Santa Esmeralda sul duello notturno nel giardino innevato, il tema di "Sette note in nero" di Vince Tempera dall'omonimo film di Fulci mentre sale la suspence in ospedale, "Death rides a horse" di Morricone sulla prima scena splatter al ristorante etc.) sono solo alcuni degli espedienti utilizzati da Tarantino per portare a compimento la sua grandiosa, epica opera, ormai un classico inconfondibile, un film per forza di cose inimitabile. Uma Thurman semplicemente divina, un'attrice titanica, che ,come se non bastasse, dimostra ancora una volta di avere uno charme tale da poter competere con tutte le altre attrici del pianeta. La doppia egregiamente Chiara Colizzi. Entusiasmanti le prove di Lucy Liu e di Daryl Hannah. Come in tutte le occasioni speciali, in film decisamente belli dove compaiono attori decisamente leggendari, è chiamato il mostro sacro di Adalberto Maria Merli (voce di McDowell in "Arancia meccanica", di Billy Bob Thornton in "L'uomo che non c'era" e soprattutto di Clint Eastwood in "Million dollar baby") a doppiare l'immortale David Carradine nei panni dell'invisibile Bill Gunn. Occorre citare anche la Gogo di Chiaki Kuriyama, un villain memorabile. Ma poi il vedere progressivamente svilupparsi l'idea apparentemente debole del narrare di una donna ferita (in ogni senso possibile) che si mette sulle tracce dei killer suoi ex compagni, si fa forgiare una katana preziosa da un celebre e misterioso maestro artigiano, legato al suo "parassita" da un passato legame allievo-maestro, indossa una tuta giallo-nera in onore di Bruce Lee e si sbarazza gustosamente di una marea di cattivoni al soldo della sua prima vittima.. è un'esperienza di strano e raro coinvolgimento cinematografico. Non si tralascia nemmeno l'aspetto psicologico, e l'analisi delle figure di contorno, dei tormenti e dell'onore, della grandezza o della piccolezza dei personaggi (penso ad Hattori Hanzo o alla dolente e tosta assassina O'Ren), chenel Vol.2 sarà ancora più grande e tangibile. Galleria colorita di attori da tappezzeria, tipo Michael Parks. Tempo addietro lessi lo script originale trovato su un ricchissimo sito ed ebbi modo di verificare come anche tutto lo scartato (maggiore dialogo fra i due poco di buono all'ospedale, l'episodio della vendetta di Yuki, sorella di Gogo etc.) fosse materiale ottimo e ben strutturato. Scrupolosissimo, folle Tarantino. Se si ama il cinema non si può non vedere, anzi, gustare Kill Bill. Perchè è proprio questo, Kill Bill, un'esagerazione sublime. Orchestrata in modo da avere un taglio quasi mainstream, e quindi uscita dai circuiti degli appassionati e dei cinefili più tosti e esposta agli occhi del grande pubblico, il quale ha riservato giudizi che, positivi o negativi, sono incredibilmente tutti condivisibili. Non so, mi pare grandezza questa, che altro? Film da isola deserta, film capace di tutto, film controverso, film utile, film epocale, film pastiche contorto e pittoresco fotogramma dopo fotogramma.
Film.

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/08/2013 02.15.01
Visualizza / Rispondi al commento
Severità  @  24/07/2013 22:09:16
   9 / 10
Kill Bill è un film molto spettacolare, violento ed emozionante. Un'emozione che quando viene e provocata (la maggior parte delle volte) dalla solita eccezionale colonna sonora. I combattimenti sono belli, combattuti ma allo stesso tempo assurdi e irreali. Però è questa la forza di Tarantino in questo film: fa un bel lavoro credibilità (lavoro che riesce poche volte nel cinema), perché riesce a rendere assurdi e irreali combattimenti in una situazione fattibile. Bellissimo lo scontro finale, ricco di tensione... specialmente quando il combattimento sta per finire e si chiedono scusa a vicenda.

Spotify  @  19/07/2013 00:57:14
   7 / 10
E' un film con un alto tasso di spettacolarità e azione ma è anche un film molto stupido. Il film parte bene e comincia a spiegare la storia fino a quando arrivati ad un certo punto si scatena di tutto e di più: splatter a volontà, persone con arti tagliati via, occhi estirpati, sangue a fiumi ecc...Poi è assurdo che lei riesce ad uccidere da sola tutta quella gente ( in quei momenti ho assistito ad una delle scene più stupide mai viste, ma era anche divertente ). Poi la regia è ottima, la sceneggiatura pure, bella la storia. Bel film ma troppo esagerato.

david briar  @  10/07/2013 01:25:21
   5 / 10
Il quarto film di Tarantino è stata in assoluto una delle più grandi delusioni che mi ha dato un regista così celebrato,tant'è che forse la sua fama e le sue ambizioni hanno superato il suo vero talento,che indubbiamente c'è anche se trovo lo stia sprecando.

In KIll Bill son concentrati tutti i difetti maggiori che questo regista può avere,e il volume 1 è peggio del 2,comunque non un granchè.
La sceneggiatura è ridicola.La storia,semplicissima e nemmeno originale,è riassumibile con pochissime parole.Nulla da dire,ma veramente c'era bisogno di arrivare a quasi 4 ore di pellicola per dire così poco?Infatti in questo primi 110 minuti succede veramente poco di rilevante.Il film scorre veloce,ma con poco interesse,e non riesce a creare nessun personaggio coinvolgente e con dei sentimenti,ma solo delle fredde macchine a cui è difficile affezionarsi.Il tutto da vita ad un film distaccato e pesante da vedere.
La violenza usata nei combattimenti diventa ripetitiva e scontata,e gli schizzi di sangue ormai non impressionano più,fanno solo ridere.I flashback prolungati sono piuttosto inutili,che ci siano o no non cambia niente.E l'ultima mezz'ora,se all'inizio risulta appassionante,sfocia in una scena veramente impegnativa piena di violenza gratuita,che cade nel ridicolo involontario per quanto è irreale.

In tutto questo casino,è bene elogiare le musiche,a tratti straordinarie soprattutto alla fine,e una perizia tecnica curatissima che da vita ad alcuni momenti spettacolari.A parte questo,ben poco da dire del primo volume,il fulcro della storia è nel secondo,e si migliora,anche se di poco..

MonkeyIsland  @  22/06/2013 15:04:38
   7 / 10
Buon film divertente come pochi, esagerato e folle

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.
Non ha inventato niente visto che è abbastanza copiato da Lady Snowblood.
Non lo ritengo un capolavoro ma solo un buon film visto che su questo genere ci sono un sacco di pellicole migliori (Miike e Tsui Hark su tutti).

NutriaDanzante  @  19/05/2013 10:50:44
   9 / 10
Splendido! Tracce di B-movie in un capolavoro! Mi chiedo come faccia Tarantino a creare questi effetti che in un qualsiasi altro film risulterebbero talmente assurdi da farci chiudere il film e dire "Ma che razza di ****** è mai questa?!". Lui ci fa amare questo squallore sublime! Grandioso!

Charlie88  @  16/05/2013 01:10:43
   9 / 10
Non so come mi sono imbattuta in questo film. Non l'ho mai voluto vedere ma un giorno mi sono detta "dai perché no,guardiamolo". Sinceramente non ricordo cosa mi ha incuriosito... Ma devo dire che sono rimasta folgorata. Di solito questi tipo di film non mi piacciono. Ero piú che altro una ragazza di quelle che guardava film strappalacrime,commedie,drammatici e sporadicamente qualche filmetto d'azione poco impegnativo. Adesso invece, tranne gli horror guardo di tutto, e i film thriller mi mettono adrenalina addosso... Questo film spacca... Quando é finito ho detto "wow! Sto Tarantino ci sa fare!"

jack98  @  07/05/2013 22:53:13
   9 / 10
Quando mia madre comprò il dvd in un blockbuster e mi disse: 'dai che questo film ti piace, si squartano come dei dannati!' io guardai la copertina del disco dicendomi: 'vabbè, chissà che boiata sarà'
Quando a casa lo vidi per la prima volta rimasi così estasiato da questo film che cercai il volume 2 appena finito di vedere il primo..
Rimasi folgorato da questa pellicola, non sò neanche perchè, tutti quegli eccessi di splatter e violenza...
Ed è li che ho conosciuto Tarantino, grazie mamma, se non fosse stato per questa 'boiata' (capite anche il doppio senso) non avrei conosciuto uno dei più grandi registi e screenplayer viventi..Questo capitolo però supera il secondo, sia come regia che come musiche (ma non come sceneggiatura, non temete il 9 arriva anche per il volume 2)
Guardatelo!

Spera  @  06/05/2013 09:36:34
   8 / 10
Non capisco come si possa dire che la trama sia banale. Se questa è banale allora Django cos' è? Parto dal presupposto che le due parti vadano valutate insieme anche se questa divisione è assolutamente funzionale al racconto espresso in capitoli.
L'ho rivisto in questi giorni poco dopo aver rivisto Django che mi aveva profondamente deluso. Anche qui Tarantino si ispira a numerosi miti del passato, mescola generi nelle immagine e nelle musiche, salta qua e la nel tempo rendendoti più appassionante la storia e facendo costruire l'intreccio nella testa dello spettatore. Questo è Tarantino. Certo il film parla di vendetta, un argomento ormai trito e ritrito ma Tarantino riesce ad appassionare comunque facendo di Kill Bill un fumettone sempre credibile e farcendolo di tanta azione, cosa che Tarantino dimostra di saper fare egregiamente.
Unico punto debole del film direi le scene di combattimento, Uma in difficoltà, troppa lentezza nelle arti marziali in diversi momenti che però non penalizzano il prodotto finale.
I confronti con Django che molti definiscono un capolavoro sono inutili: la trama, la sceneggiatura e l'intreccio, la caratterizzazione dei personaggi e gli attori, le musiche qui sempre azzeccate e utilizzate in modo egregio, la credibilità dell'intero film che nonostante appaia come un fumetto rimane sempre credibile sono gli elementi che rendono questo film di molto superiore a Django. Diciamo le caratteristiche a cui ci ha abituato Tarantino che non ho assolutamente ritrovato nella sua ultima fatica. I temi trattati sono tanti e non solo la vendetta pervade il film: amore, odio, pietà, solitudine, fiducia, limiti sono fortissime sensazioni che ci fanno riflettere su molti perchè dell'esistenza e ho davvero apprezzato il lungo epilogo dove queste cose vengono a galla e chiariscono le azioni dei personaggi.
Davvero tantissime a mio avviso le ispirazioni a Ken Shiro: sangue che schizza a fiotti, la mossa dei 5 colpi che spacca il cuore, i Jingle musicali durante i combattimenti e tante altre cose.
L'intreccio a mio avviso inoltre è fatto molto bene e ti tiene incollato fino agli ultimi minuti del volume 2, quando veniamo a conoscenza di tutta la verità.
Black Mamba è un personaggio caratterizzato molto bene nonostante sappiamo poco di lei e Uma la interpreta divinamente con quello sguardo a metà tra una bimba bisognosa di amore e un Killer assetato di vendetta: l'ho adorata.
Non ha una famiglia, non ha affetti, niente di niente. Aveva solo Bill ma ora è finita. Le rimane solo la vendetta: Un piatto che va servito freddo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/06/2013 10.27.15
Visualizza / Rispondi al commento
pisano  @  06/04/2013 19:31:49
   7 / 10
il giudizio di questo film deve essere calcolato non scindendo il volume 2. dnq nell'insieme i due film si meritano un 7. tarantino in questo film ha voluto cimentarsi in un film principalmente di "vendetta" tralasciando secondo me alcuni suoi punti di forza. alcune scelte della trama non mi convincono. mentre guardavo il film spesso mi chiedevo tra me delle cose. insomma per farla breve la frustrazione è stata alla pari dei momenti di gratificazione.cmq nel complesso un 7 se lo merita...e 7 non è poco

ZanoDenis  @  06/04/2013 13:53:00
   9 / 10
Classico film in cui la trama non serve a molto, sai solo che ci sono delle scene d'azione e divertimento e dopo averlo visto, ammetto che ne è valsa la pena, le quasi due ore sono volate come niente

Botticciolo  @  26/03/2013 20:32:11
   7 / 10
In questo film il genio visionario di Tarantino esplode in tutta la sua magnificenza, ma nel complesso gli reputo almeno un paio di gradini sopra altre pellicole come Pulp fiction o Le iene.

clint 85  @  19/03/2013 18:08:42
   7 / 10
Surreale e sanguinario action movie Tarantiniano. Trama tutto sommato semplice, regia e la colonna sonora a dir poco magistrali; le esagerazioni action, per quanto mi riguarda, sono il tallone d'achille di questo film. Con meno azione e più trama sarebbe stato un grandissimo film, personalmente pur apprezzandolo l'ho trovato sopravvalutato.

chupas8  @  11/02/2013 23:31:31
   9 / 10
Uno dei migliori film di Tarantino. Tensione elevata per tutta la durata del film. CULT

kastalya  @  06/02/2013 11:46:28
   9 / 10
Non il mio preferito di Tarantino ma un ottimo film.
Uma Thurman eccezionale.
Di rilievo anche la colonna sonora!

ferzbox  @  03/02/2013 17:31:18
   9 / 10
Sono rimasto estasiato da "Kill Bill",mi sono ritrovato a vedere un omaggio irrefrenabile a tante tipologie di cinema, in un unica soluzione concepita per intrattenere ed affascinare con passione e stile;un lavoro egregio di un Tarantino che non ha alcun timore ha mostrare la sua voglia di strafare ed azzardare.
"Kill Bill" è una storia dallo scheletro semplice,parliamo di una delle tante vendette che siamo stati abituati a vedere spesso nelle storie..quelle vendette personali dove ci si ritrova a dover uccidere tutte le persone che hanno contribuito a farti del male..quel male che non si può perdonare...
Quante volte lo abbiamo visto?..innumerevoli penso..
Solo che in questo caso Tarantino utilizza questo stereotipo per fare del film un regalo al cinema stesso e ci fa vivere questa avventura solitaria a piccoli pezzi e in due parti distinte tra loro...la prima parte è questo "Volume.1",che ci mostra solo una delle due facce della medaglia;quella relativa all'azione e allo stile puro,per riservare l'elemento più introspettivo e drammatico nel volume.2.
Questo primo volume fa di Beatrix una sottospecie di Super eroina,che vive i suoi propositi di vendetta in contesti e situazioni differenti.. non si entra troppo nel dettaglio...si vedono solo tanti personaggi con qualche elemento particolare che creano in loro delle peculiarità...prerogative speciali per cui ti debbano rimanere impressi e ad ognuno di loro si dedica una parte stilistica del film....e la cosa non è legata solo ai personaggi ma anche agli eventi....ogni singola scena è legata a qualche citazione o a qualche omaggio al cinema....ci sono omaggi ai film "Made in China",agli animè giapponesi,all'"American Action",al Pulp,alle commedie e a qualsiasi altro tipo di ispirazione potesse averci Tarantino.
Il primo Volume è l'aspetto più adrenalinico di Kill Bill,dove si presenta Beatrix la sposa vendicativa...ma dove si presenta e basta...quindi tutto il resto è un libero sfogo di mostrare il personaggio principale e il suo mondo,divertendosi a raccontare tutto senza entrare troppo nell'analisi più approfondita dei personaggi(a questo ci avrebbe pensato dopo)....poteva dedicarsi allo stile,alle sue voglie di esprimere....infatti si vedono modi molteplici ,da parte di Tarantino, di raccontare questa storia..
Sono solo un pò dispiaciuto perchè non tutti lo hanno apprezzato...perchè non tutti ricercano lo stile nei film,ma a mio avviso "Kill Bill" è una prova cinematografica straordinaria....dettata da tanta passione,non solo per l'arte in celluloide,ma per qualsiasi forma che serva a raccontare una storia....come un cartone animato o un fumetto.

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  24/01/2013 10:44:42
   8 / 10
Ce ne sarebbero tantissime di cose da dire.
La prima di tutte è che questo commento vale per entrambi i volumi in quanto lo considero un'opera unica anche se diviso in due parti.

L'idea di dividerlo in due parti è la cosa più riuscita di tutta l'opera.

Nel Vol 1 si assiste al top delle esagerazioni tipiche di tutto il filone B-Movie, mischiando tutti i generi.
Non ho potuto fare a meno di notare innumerevoli citazioni tra cui "l'ultimo combattimento di Chen" di Bruce Lee e il manga giapponese " Ken il Guerriero" di Tetsuo Hara (sangue zampillante a gogo ad ogni mutilazione). Addirittura, nei combattimenti ci ho visto più di qualcosa di Star Wars che per certi versi ne sembra una parodia.
Come ogni opera di Tarantino non mancano le esagerazioni che vanno molto più al di là dell'improbabile sfidando tutte le leggi della fisica e della natura, ma il genio sta proprio nel rendere realistico l'assurdo grazie alle sue infinite trovate e tecniche di regia, e allo stile.

Nel vol 2, anche se troviamo in ogni caso un'infinità di assurdità, lo svolgimento narrativo è più riflessivo e si concentra maggiormente sulla storia.
Non a caso nel vol 1 non viene svelata l'identità di Bill, come nemmeno il nome di lei.
Tutto viene magnificamente costruito per essere svelato nel Volume 2 che risulta ad ogni modo meno sanguiso e più ricercato. Anche se meno sanguinoso tuttavia non mancano scene di pura violenza al limite del disgusto, ma è facile notare che se nel primo gli omidi erano a dir poco grotteschi, nel secondo diventano estremamente raffinati,
Anche nel Vol 2 troviamo una citazione al ken il Guerriero, stavolta più incentrato alla tecnica Hokuto, ma in qui Tarantino mischia ancor di più i generi e le citazioni. il "mamba" compare nel film "Nel continente nero" con Diego Abatantuono. "7 passi e muori". Magistralmente Tarantino lo contestualizza sia nel Capitolo 9: Elle e Io (Il black mamba) che nel capitolo finale: Faccia a Faccia attraverso la tecnica dell'esplosione del cuore con cinque colpi delle dita "cinque passi e muori" (la citazione ala scuola di Hokuto)

Questo è quanto ho colto con una sola visione dei film, ma immagino che me ne sarò perso un'altra infinità.

Il film è divertentissimo e tecnicamente notevole. Secondo la mia opinione da profano è di gran lunga superiore a “Pulp Fiction”, ma rimane dietro a “Inglorious Basterds” che considero ancora il suo film migliore.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Pastakira  @  20/01/2013 03:21:00
   10 / 10
Il mio film preferito

Domius  @  19/01/2013 16:48:29
   10 / 10
GENIALE CAPOLAVORO

mauro84  @  18/01/2013 23:27:29
   10 / 10
in occasione del suo nuovo film.. ho deciso di rispolverar in grande stile.. serata giusta per vedermi questo primo film.. film costruito ad parti.. per spiegar la trama.. semplice.. però resa bene, violenta, tarantino style.. giusto il cartone e poi la scena in bianco\nero.. una sorta di censura.. che dà quel tocco di top a sta pellicola davvero bella e spettacolare anche come effetti speciali e colonna sonora.. (appena le sentivo le cantavo..)

uma thurman esagerata.. bella.. perfetta.. con stà tutina gialla mi ha fatto innamorar di lei.. si è celata nella parte dal principio e se la portata fin alla fine.. alla fine della sua vendetta. il resto del cast sebbene secondario come nomi tutti all'altezza del compito ed interpretazione perfette.

quando Tarantino fà i film bisogna capirli.. o lo si ama o lo odio.. e lui qua era da 4 anni lontano dal set e ha sfornato sto capolavoro in 2 volumi!.. che dire.. bando alle critiche.. bando a tutto..

il post capolavoro pulp è tornato! da vedere ad oltranza!

lo156  @  17/01/2013 14:58:17
   7 / 10
Molto bello anche se in certi punti mi ha un po' annoiato perché troppo sottotitolato.

franz91  @  15/01/2013 18:27:40
   10 / 10
Questo film è pura poesia. Il tipico intreccio temporale ( con l'uso smisurato di flashback ), la classica presentazione dei personaggi in stile giornalistico, le scene sanguinose e violente e i dialoghi sopra le righe, in poche parole lo stile Tarantino ( che si vuole di più? ).Inoltre musiche particolarmente perfette.

Fratelli Coen  @  15/01/2013 14:39:08
   4 / 10
E' bello perchè è un film di Tarantino!
I film di Tarantino sono sempre belli, anche quando sono palesemente brutti.
I film di tarantino sono sempre spettacolari, anche quando le scene di lotta sembrano una riproposizione delle s*****ttate di Bud Spencer e Terence Hill,con 40 anni di ritardo.
I dialoghi di Tarantino hanno sempre stile, anche se sono banalità che presto andranno a occupare le paguine del diario di qualche ragazzina .
La trama dei film di tarantino è sempre geniale, anche se sembrano i sogni megalomani di qualche adolescente(nerd).
E ora ripeti con me "Tarantino è un genio ..Tarantino è un genio ..Tarantino è un genio ...Tarantino è un genio ...Tarantino è un genio ..Tarantino è un genio "

6 risposte al commento
Ultima risposta 18/11/2013 07.37.57
Visualizza / Rispondi al commento
ferengo  @  07/01/2013 19:06:10
   9 / 10
Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  02/01/2013 11:57:18
   6 / 10
Il film meno bello di Tarantino. Solo per gli appassionati si può trovare divertimento e coinvolgimento in una trama sì ben construita, ma troppo manierata e fiduciosa di piacere a prescindere.
Il tocco di Tarantino c'è ovunque (nei dialoghi e nella linea temporale destrutturata), ma in tono assai minore rispetto ai suoi capolavori.

Sopravvalutatissimo!

SKULLL  @  09/12/2012 05:30:41
   6 / 10
Ero molto curioso di vedere questo Kill Bill e sinceramente mi ha deluso. Per carità, regia molto bella, scene d'azione divertenti e sopra le righe, questo l'aspetto del film che più mi è piaciuto. Bravissima la Thurman, come pure l'attrice giapponese sua nemica. Belli i colori, l'ironia, alcune trovate, il taglio dato al racconto. Peccato però che nell'intero film non venga fuori un solo contenuto. Nulla sappiamo della protagonista. La trama, esile esile, è solo un pretesto per fare dei combattimenti. Punto.

axel84  @  06/12/2012 19:00:38
   9 / 10
il primo volume di Kill Bill e' un autentico capolavoro secondo me!!
se questo film si faceva unico della durata di circa 4 ore sarebbe stato perfetto!!
un capolavoro assoluto!!
incredibile interpretazione di Uma Thurman!!!
nulla d'aggiungere !!!! bellissimo!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

prof.donhoffman  @  28/11/2012 19:47:14
   9 / 10
Questa prima parte di Kill bill non inventa nulla o quasi ma mai vista tanta maestria nel mescolare.

fabri70  @  27/11/2012 21:29:00
   9 / 10
ottimo film.azione adrenalina e tanto altro

Son Goku  @  26/11/2012 17:55:48
   9 / 10
Il Best in the World é ritornato. Un film violento, musicato perfettamente, come ogni film di Tarantino, poi il bello arriva nel secondo.

deliver  @  18/11/2012 10:54:13
   7 / 10
Film coinvolgente e che sfrutta al meglio i suoi riferimenti a certo cinema di genere di marca asiatica.
Parlare di capolavoro è sicuramente inappropriato- Tarantino dopo le Iene e Pulp Fiction, quelle vette non le ha raggiunte più. Però rimane una pellicola godibile, che incuriosisce e ti convince a sapere come andrà a finire la faccenda della sposa in cerca di vendetta.
Uma Thurman, che pur ha dei piedi alquanto bruttini ;) rimane sempre una grandissima attrice e il suo viso e i suoi occhi sono davvero tanto espressivi.
Ottima la scelta di Tarantino di assegnare la parte principale a lei. Così come ottima la scelta di David "Bill" Carradine..

m3tal  @  06/10/2012 09:05:27
   6½ / 10
Paradossalmente e inaspettatamente, mi ha annoiato un bel po'.
Pur essendo amante della tradizione cinematografica nipponica (che per fortuna non è tutta 'yakuza & samurai', ho faticato ad apprezzare questo lavoro di Tarantino, e soprattutto fatico a comprenderne l'esaltazione. Almeno in Miike, dietro la violenza e la follia si cela sempre un messaggio, ma qui non vedo proprio nulla. Secondo me l'apice della pellicola è la sequenza animata. Il resto è un'accozzaglia di mazzate che strizza l'occhio agli asian movies degli anni '70, in particolar modo quelli cinesi, piuttosto che nipponici.
Per me è sufficiente. Il mezzo voto in più va alla regia.

alepr0  @  27/09/2012 17:23:54
   7 / 10
Bel film, secondo me un pò troppo sopravvalutato. Il secondo è leggermente meglio.

marcos81  @  08/09/2012 13:53:29
   9 / 10
premetto che sono un accanito fan di Tarantino !
comunque al di la della Trama che può anche non piacere (io la adoro sia ben chiaro) credo che il montaggio i dialoghi e la colonna sonora siano di un livello superiore alla maggior parte dei film in circolazione il che fa di Tarantino uno dei migliori registi esistenti

Toadstool Daisy  @  13/08/2012 16:18:27
   3 / 10
Ho già scritto qualcosa sul "volume 2" e voglio concludere questa mia giornata di recensioni scrivendo qualcosa su questo film. Dunque, è un collage di scenette varie di film cinesi , giapponesi e americani di combattimento, indimenticabili (in senso negativo) la scenetta d'ospedale degna della soap di Raiuno "Incantesimo" e la scenetta fetish in macchina. Il cortometraggio ricorda poi qualche pornazzo giapponese , a differenza del due,qua non posso fare nomi non essendo esperta della cinematografia asiatica. Ridicola la lotta ai centri commerciali e il viaggio con la spada in aereo che ci mostra il non-talento humoristico del Tarantino. Una ciofeca di film che si guadagna il mio "tre" soltanto per le prime scene che catturano l'attenzione. Tutto il resto è noia, cantava Franco Califano...

5 risposte al commento
Ultima risposta 08/09/2012 13.39.45
Visualizza / Rispondi al commento
BlueBlaster  @  03/08/2012 13:30:34
   9 / 10
Un capolavoro...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  01/08/2012 14:09:50
   7½ / 10
Film con diversi punti deboli e diversi punti forti, che insieme mi fanno dare questo sette e mezzo. Indubbiamente inferiore a "Reservoir Dogs", realizzato anche con una quantità minore di mezzi, "Kill Bill - Volume 1" riesce comunque, anche con l'ausilio di una quantità copiosa di scene d'azione, a non annoiare mai lo spettatore. Film diviso in capitoli come un vero e proprio libro, c'è anche una sequenza animata, si sprecano le citazioni, complessivamente un buon lavoro. Attendo di vedere il seguito, che conterrà anche il finale della vicenda (qui lasciata a metà).

lorenzo87  @  24/07/2012 14:42:12
   8 / 10
Questo è un film memorabile che ha consacrato Lo stile di Tarantino che puo' piacere o no

SuperLoLz  @  17/07/2012 11:51:52
   8½ / 10
Un bellissimo film d'azione splatter di Tarantino,l'unico problema che c'è in questo film è che la trama sembra banale,ma nel 2° volume viene approfondita e diventa una trama bellissima. Consigliato agli amanti d'azione e dello splatter ma sconsigliatissimo a chi si impressiona facilmente.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

antoeboli  @  05/07/2012 01:54:58
   8½ / 10
Film consigliatissimo se siete amanti di tanta azione , splatter a go go e dei combattimenti alla arma bianca.
Tarantino che come dicono i titoli di testa tira fuori come quarto suo film ufficiale una sceneggiatura da paura , mischiando i tempi moderni con le atmosfere da giappone imperiale .
Le musiche e i dialoghi sono veramente eccezionali e , sono da subito diventate oggetti di culto , uma thurman veramente fantastica in ogni scena e una cattivissima Daryl Hannah che interpreta un personaggio davvero carismatico , uscito fuori da un manga .
Tantissimi i riferimenti ad altri film come quelli di Sergio Leone , regista preferito di Tarantino oppure a film di culto come ''quel motel vicino alla palude'' , e addirittura al film jackie brown dello stesso Quentin.
Film consigliatissimo che però va preso per la sua esagerazione senza stare li ad analizzare troppo le scene strane , come la Thurman che si porta la Katana a Tokyo tenendola comodamente vicino al suo posto in un aereo .

C.Spaulding  @  09/06/2012 16:35:42
   10 / 10
Capolavoro. Tarantino si è superato è bello tutto la regia, i dialoghi...la storia ti incolla alla poltrona e non ti lascia. IMPERDIBILE !!

  Pagina di 11   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10x102030 - fuga per il futuro211 - rapina in corso77 giorni8 minutia beautiful daya quiet passiona quiet place - un posto tranquilloabracadabraanna (2018)arrivano i prof
 HOT
avengers: infinity warbad samaritanbenvenuto in germania!
 NEW
big fish & begoniablue kidsbob & marys - criminali a domiciliocharley thompsonci vuole un fisicocontromanocosa dira' la gentedeadpool 2
 NEW
deidiva! (2017)
 HOT
dogmandopo la guerradoppio amoredue piccoli italianiearth - un giorno straordinario
 NEW
equilibrium - the film concertera giovane e aveva gli occhi chiariescobar - il fascino del maleeva (2018)ex libris: new york public libraryfamiglia allargatafixeurfoxtrot - la danza del destinogame night - indovina chi muore stasera?garden partyghost storiesgiu' le mani dalle nostre figlie
 NEW
gli ultimi butterigualtiero marchesi - the great italianhappy winterhereditary - le radici del malehostiles - ostilihotel gagarini segreti di wind riveri, tonyaicaros: a visionil codice del babbuinoil cratereil dubbio - un caso di coscienzail giovane karl marxil mio nome e' thomasil mio uomo perfettoil mistero di donald c.il prigioniero coreanoil sole a mezzanotte (2018)il tuttofareil viaggio delle ragazzeillegittimoinsyriatedinterruptionio c'e'io sono tempestaio sono valentina nappiippocratejurassic world - il regno distruttokedi. la citta' dei gattila banalità del criminela casa sul marela melodiela settima ondala stanza delle meravigliela terra dell'abbastanzala terra di diola truffa dei logan
 NEW
l'affido - una storia di violenzal'amore secondo isabellel'arte della fugal'atelierlazzaro felicele grida del silenziole meraviglie del marel'isola dei cani
 NEW
lords of chaosloro 1loro 2lovers (2018)l'ultimo viaggio (2018)macbeth neo film operamalati di sessomanuelmaria by callasmaria maddalenamary e il fiore della stregamektoub, my love: canto unometti la nonna in freezermolly monstermolly's gamemontparnasse femminile singolarenato a casal di principenel nome di anteanella tana dei lupinelle pieghe del temponick cave - distant sky - live in copenhagennobili bugie
 NEW
noi siamo la marea
 NEW
obbligo o verita'ogni giornooh mio dio!oltre la nottepacific rim 2 - la rivoltaparigi a piedi nudiparlami di lucypertini il combattentepeter rabbitpetit paysan - un eroe singolarepitch perfect 3prigioniero della mia liberta'quando arriva l'amorequanto bastarabbia furiosa - er canarorabbit school - i guardiani dell'uovo d'ororachelrampage - furia animale
 HOT
ready player oneresinarespiririmetti a noi i nostri debitirudolf alla ricerca della felicita'rudy valentinorumble: il grande spirito del rock
 NEW
sea sorrow - il dolore del maresergio e sergei - il professore e il cosmonautasherlock gnomesshow dogs - entriamo in scenasi muore tutti democristianislender mansolo: a star wars storysotto il segno della vittoria
 NEW
sposami, stupido!stato di ebbrezzasuccedesurbilesterra bruciata! il laboratorio italiano della ferocia nazistathe constitution - due insolite storie d'amore
 NEW
the escapethe happy prince - l'ultimo ritratto di oscar wildethe silent manthe strangers 2: prey at nightthe titan
 NEW
the toyboxthe wicked gift
 NEW
thelmatheytito e gli alieni
 NEW
toglimi un dubbiotomb raider (2018)tonno spiaggiatotremors 6: a cold day in helltu mi nascondi qualcosatuo, simonulysses: a dark odysseyun amore sopra le righeun sogno chiamato floridauna festa esagerata
 NEW
una vita spericolataunsaneuntitledvan gogh - tra il grano e il cielovisages, villageswajib - invito al matrimoniowonderful losers: a different worldyoutopiazerovskij - solo per amore

975271 commenti su 39633 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net