kika - un corpo in prestito regia di Pedro Almodovar Spagna, Francia 1993
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

kika - un corpo in prestito (1993)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film KIKA - UN CORPO IN PRESTITO

Titolo Originale: KIKA

RegiaPedro Almodovar

InterpretiVerónica Forqué, Victoria Abril, Álex Casanovas, Rossy de Palma, Santiago Lajusticia, Anabel Alonso, Bibí Andersen, Charo López, Mónica Bardem, Francisca Caballero

Durata: h 1.54
NazionalitàSpagna, Francia 1993
Generedrammatico
Al cinema nell'Agosto 1993

•  Altri film di Pedro Almodovar

Trama del film Kika - un corpo in prestito

Tante storie diverse s'intrecciano l'una con l'altra: c'è una truccatrice che ha un fidanzato il cui padre ha ucciso la madre, un divo del porno che stupra ragazzine, una giornalista televisiva a caccia di storie che possano interessare al pubblico del suo show...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,83 / 10 (24 voti)5,83Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Kika - un corpo in prestito, 24 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Filman  @  02/06/2020 12:49:12
   6 / 10
Le scene erotiche e alcuni personaggi presenti tolgono ogni dubbio: KIKA è una commedia grottesca ed erotica. Questo permette di alleggerire scene sulla carta pesanti rendendole assurde. Peccato non sempre avvenga.
Ancora una volta Pedro Almodovar crea intrecci sessuali e pansessuali, d'amore e di passione, di sofferenza affettiva e omicidi.
Ma per reggere un così complesso apparato di eros e thanatos non basta alternare, tra l'altro bruscamente, il dramma esasperato con la commedia d'autore.
Se il fine fosse quello di intrattenere con un'audace sequenza di plot twist improbabili e televisivi, questo film sarebbe un buon prodotto, costruito attorno ad un'estetica glamour e modernissima. Se il fine fosse quello di parlare di legami passati, presenti e futuri in maniera estremamente umana, il risultato farebbe abbastanza ridere.

Lory_noir  @  02/01/2015 12:05:07
   7 / 10
Un Almodovar divertente, che sembra concentrarsi più sul dettaglio dei dialoghi che sull'efficacia della storia in generale. Alcune immagini riprendono o saranno riprese in altri film e questo è un segno identificatiorio del cinema d'autore: un'opera omnia che è quasi un'unico film.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  15/09/2013 19:29:06
   6 / 10
Non concordo con le numerose stroncature di questo film. E non è sciovinismo almodovariano. Kika mi è piaciuto anche se riconosco non essere al livello dei suoi precedenti. Adoro Victoria Abrìl, quel viso dolce e ossessionato, che ha fatto la sua fortuna nel cinema spagnolo, per l'insicurezza e la leggerezza che ha saputo comunicare. Il regista madrileno ripropone la vecchia formula della casualità delle storie, del trattare in modo strano e leggero cose serissime come lo stupro, l'omicidio, il rapporto di paternità. E' ovviamente una criticità, ma Almodovar è sempre bravo a evitare la taccia di moralismo. Forse è una formula un po' stanca (ricordiamoci la potenza raggiunta con "Atame!"), ma conosciamo gli sviluppi futuri, quindi perdoniamo.

Woodman  @  14/08/2013 18:05:24
   7½ / 10
Non è il migliore Almodovar, ma chiude il suo periodo goliardico, colorato e leggero iniziato nel lontano '80.
Per questo merita senza dubbio una visione.

Apprezzabile l'impianto figurativo, meno quello narrativo. Attori in forma smagliante, spicca ovviamente la mitica Rossy in un ruolo squisitamente kitsch.

Le scene dello stupro (da sola vale il prezzo del biglietto) e quella nel finale che vede scontrarsi la cattivissima Abril con Coyote sono a loro modo la crema del film, e rimangono, nel bene e nel male.
Difficile da catalogare, è uno di quei prodotti di commistione, con risvolti disparati. Prevale forse il grottesco, ma le tinte noir, specie verso la fine, sono di grande spessore.
Innegabile la delusione che nasce nel vedere poco approfondite certe situazioni. Sembra proprio che Almodovar sia stanco, non è di certo al suo apice creativo.
Considerato a ragione un film minore nell'itinerario dell'enfant terrible, merita uno sguardo, anche perchè non è di certo inutile come "Labirinto di passioni" o superato come "Il fiore del mio segreto". Con quest'ultimo Almodovar inizierà il suo percorso melodrammatico che lo porterà a risultati talvolta enormi. Ecco perchè "Kika", costituendo un provvisorio congedo da uno stile cui il regista ci aveva abituati, merita uno sguardo. Fugace e nostalgico.

Carletto  @  31/07/2013 00:10:58
   6 / 10
A me non è dispiaciuto, anche se non è riuscito pienemente: sono d'accordo con i commenti che affermano che questa opera di Almodovar ha troppa carne al fuoco e non essendo pienamente nè un noir, nè un film ironico, nè un film trasgressivo (o vorrebbe essere tutto questo messo insieme) finisce per scontentare un po' tutti e a non raggiungere nessuno scopo. Detto questo, però, "Kika" a mio avviso non è una pellicola orrenda o noiosa e gli attori (specie Veronica Forqué, che nessuno ha citato, la trovo bravissima) sono convincenti e "nel ruolo". Almodovar, anche in questo caso, è sempre un GRANDE.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  09/09/2012 18:40:02
   5 / 10
In questo film non si capisce dove voglia arrivare Almodovar, con una provocazione talvolta fine a se stessa.

Beefheart  @  07/11/2011 09:37:23
   8 / 10
Vero Almodovar 100% garantito; fatto di provocazione, simpatica volgarità, qualche spruzzatina di nudo qua e la, dialoghi serrati, vicenda intricata, ritmo sostenuto e personaggi assurdi. Il tutto in salsa rosa/noir. Divertente e appassionante (forse anche un attimo confusionaria) pietra miliare nella filmografia del regista. Consigliato.

Invia una mail all'autore del commento eddiguff  @  27/01/2011 21:17:13
   6 / 10
Almodovar non sembra avere sotto controllo la situazione. E così ne esce un film che appare un po' frettoloso nella realizzazione. La sequenza dello stupro è esasperante. Appena sufficiente.

donfabios  @  03/12/2010 20:55:19
   4½ / 10
veramente deludente. Non è né carne né pesce. Alcune scene sono simpatiche e di un grottesco piacevole, ma alla fine il film ciondola tra la provocazione fine a se stessa e il non saper dove andare a parare. Finora il peggiore che ho visto del bravo almodovar.
Ho faticato ad arrivare alla fine.

rapture  @  03/12/2010 11:25:42
   3 / 10
Film di bassa lega, poco divertente, personaggi che cadono presto nel dimenticatoio...

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  09/09/2010 09:39:54
   5 / 10
Il trash come critica al trash a me non piace (vedi La Voce della Luna di Fellini). Il risultato è doppiamente trash (ok, mi sto incartando) insomma: quel che voglio dire è che il risultato non è quello voluto. Rossy de Palma però è sempre uno spettacolo!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  31/03/2010 23:30:49
   5 / 10
Almodovar va peggiorando.
Già Tacchi a spillo non mi era sembrato un granchè e questo Kika conferma lo scarso momento di forma del regista spagnolo che tenta di imbastire una delle sue famose commedie eccessive riuscendo solo a confondere lo spettatore a causa di una trama che ha troppa carne al fuoco ma che,specialmente,diverte solo in pochi sprazzi.
L'unico personaggio felice,insieme alla presentatrice emblema della tv trash,è la lesbica perversa interpretata da Rossy de Palma.
Il resto è un pasticcio confusionario tra i peggiori di Almodovar,anche se Labirinto di passioni resta per me irragiungibile in quanto a bruttezza.
Tranquillamente evitabile,non sa di niente.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  07/01/2010 17:20:43
   5 / 10
Confusionario ed irritante. Un insieme di generi mescolati male e personaggi che non lasciano il segno a parte Andrea con il suo corpo telecamera simboleggiate una certa deriva televisiva verso la spazzatura.

Mpo1  @  21/10/2009 00:40:49
   7½ / 10
Uno dei più sottovalutati film del regista spagnolo, di solito ingiustamente criticato, e invece secondo me il suo secondo miglior film degli anni '90 (dopo Legami!, 1990). Un Almodovar irriverente e ironico, da vedere!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  11/10/2009 12:07:03
   5 / 10
Questo "Kika" è un film che si fa prendere poco sul serio.
La lunga e famosa scena dello stupro cade presto nel ridicolo ed è troppo lunga...
Un Almodovar senza il senso della misura...

paride_86  @  07/01/2009 00:07:29
   7 / 10
A me è piaciuto molto pur rendendomi conto che probabilmente il regista non è riuscito a mantenersi fedele alle intenzioni.
Innanzitutto è un film molto provocatorio, ma tutte le opere di Almodovar posso essere apprezzate solo se non ci si lascia scandalizzare da quello che si vede, prendendo il tutto con una buona dose di caustica ironia.
I personaggi sono disegnati molto bene - pur nella loro consistenza forzatamente grottesca - e non mancano i momenti divertenti, complice la satira sulla tv spazzatura e sui romanzi gialli. Il film, inoltre, è pieno di citazioni cinefile colte, e le ambientazioni sono davvero carine; eppure tutto questo non funziona alla perfezione, e da un certo punto in poi la storia rallenta.
Secondo me Almodovar ha voluto mettere troppa carne al fuoco e poi non ha più saputo gestire il tutto.
Nonostante questo a me il film è piaciuto molto, anche se avrei preferito un finale diverso:
Personalmente ho

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  20/04/2007 12:27:02
   4½ / 10
Almodovar ha girato pochi buoni film e tantissimi invece pieni di scemenze pseudocorrosive e provocazioni a buon prezzo come questo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  18/08/2006 14:09:23
   6 / 10
C'è troppa carne al fuoco in "Kika", e l'impressione che il regista giri a vuoto è tanta.
Un film di maniera, dove tutti gli elementi "sovversivi", le implicaziuoni grottesche e le anomalie che hanno caratterizzato il suo cinema sembrano costruite a tavolino, riuscendo a sfornare un gioco imprevedibilmente e insopportabilmente compiaciuto.
Tuttavia, il film è divertente, e non potrebbe essere altrimenti.
Puo' infastidire, artisticamente è piuttosto mediocre, ma velleitario.
La satira alla tv trash (memorabile la rievocazione di un rito religioso in Spagna) avrebbe anche funzionato con un'atteggiamento diverso, e meno pretestuoso.
Beh penso che valga una risicata sufficienza e niente di piu'

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  29/05/2006 13:35:12
   4½ / 10
Uno dei peggiori Almodovar di sempre. Provocazioni costruite a tavolino, zero convinzione, personaggi tanto assurdi da sembrare stereotipati. E la tanto decantata scena della violenza sessuale è francamente ridicola. D'altra parte una caduta di stile capita anche ai migliori.

11 risposte al commento
Ultima risposta 30/09/2006 02.41.15
Visualizza / Rispondi al commento
Crimson  @  05/03/2006 11:24:49
   7½ / 10
Gran bel film, forte di una sceneggiatura solida e azzeccata. Qualche colpo di scena (anche se non tutti veramente inaspettati) e un ritmo costante. Oltretutto pur non essendo una commedia ci sono delle scene divertentissime come quella dello stupro, o meglio, dell'intervento dei due maldestri poliziotti. Il personaggio del maniaco sessuale è davvero assurdo!
Riuscitissimo il personaggio di Andrea, che rappresenta la tv-spettacolo malata e arrivista.
Uno dei noir più belli di Almodovar, anche se "La legge del desiderio" gli è superiore.

Gruppo COLLABORATORI bungle77  @  05/01/2006 17:25:35
   8 / 10
uno dei miei almodovar preferiti, sarà anche un po troppo manierista, ma tira fuori una storia come sempre sopra le righe, paradossale e sarcastica come solo lui sa fare

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  13/10/2005 11:52:05
   2 / 10
Noioso e patetico.
Non li ho visti tutti di Almodovar, alcuni mi sono piaciuti , ma questo è di sicuro il peggiore, sembra una parodia di se stesso.


volubilis  @  05/10/2005 13:36:07
   7 / 10
Almodovar, o lo ami o lo detesti... io lo amo

Gruppo REDAZIONE maremare  @  29/05/2005 22:07:02
   7 / 10
Un buon Almodovar, dal solito stile corrsivo

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/05/2005 22.08.26
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1005225 commenti su 43599 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net