it follows regia di David Robert Mitchell Usa 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

it follows (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IT FOLLOWS

Titolo Originale: IT FOLLOWS

RegiaDavid Robert Mitchell

InterpretiMaika Monroe, Keir Gilchrist, Jake Weary, Olivia Luccardi, Daniel Zovatto, Lili Sepe, Linda Boston, Heather Fairbanks, Ruby Harris, Bailey Spry, Debbie Williams, Christopher Hohman, Aldante Foster

Durata: h 1.40
NazionalitàUsa 2014
Generehorror
Al cinema nel Luglio 2016

•  Altri film di David Robert Mitchell

Trama del film It follows

Per la diciannovenne Jay, l'autunno dovrebbe significare scuola, ragazzi e fine settimana al lago. Ma dopo un incontro sessuale apparentemente innocente, si ritrova perseguitata da strane visioni e dalla sensazione inevitabile che qualcuno, o qualcosa, la stia seguendo.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,56 / 10 (123 voti)6,56Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su It follows, 123 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  06/06/2019 20:19:42
   7 / 10
Horror piacevole, mooooolto ripetitivo ma senza annoiare. Ottima l'idea di eliminare ogni adulto dal quadro, ma i ragazzini sono decisamente cani (si salva l'espressiva protagonista, che comunque come spesso accade negli horror si comporta in modo del tutto illogico).

Vale una visione, ma non è il capolavoro rivoluzionario di cui si parlo estasiati quando uscì al cinema.

2 risposte al commento
Ultima risposta 18/06/2019 12.14.36
Visualizza / Rispondi al commento
teneratenebra  @  13/12/2018 03:06:14
   7½ / 10
Per alcuni versi si potrebbe dire che It follows incarni il desiderio, inappagato, del cultore di horror di epoca moderna… Ma quale desiderio?
Quello di avere davanti un giocattolo sofisticato, visivamente sottile, abbastanza ansiogeno ed evocativo… Il regista mostra un gusto spiccato per i classici dell'orrore (anni 80' in primis): sa far parlare gli spazi, le luci, i silenzi, i volti spaventati dei giovani protagonisti.
Ricorda ai suoi contemporanei che l'horror maturo al giorno d'oggi è quasi solo indietro, prima dell'avvento dei dei jump-scare e della invasione dei remake.
La semplicità della trama diviene coerenza verso lo stile da b-movie, la colonna sonora elettronica evoca smarrimento, la fotografia è studiata a pennello...: da vedere!
A mio parere un ottimo prodotto, evoca nostalgia verso i suoi stessi modelli, che non sono pochi, non raggiungendo i vertici del genere magari ma onorando degnamente le opere che lo inspirano.

mauro84  @  27/11/2018 15:17:02
   7 / 10
Oggi è il turno di questa ennesima pellicola, genere horror psicologica. Trasmette angoscia e paura e in certe scene spaventa, in senso buono, visto che è tutto curato in dettagli, le piccolezze di questo film lo fanno diventar un ottimo film!
Buona la colonna sonora, giusta ed incalzante nel film. Finale "accettabile".

Uno dei migliori film del genere, usciti ad oggi.

Sebbene il cast "sconosciuto" il tris di "dive" che mi hanno impressionato sono:

-Maika Monroe: bella, fascino e carismatica, si è presa pure una candidatura all'Empire Awards, uno dei must per le attrici emergenti.
Un top debutto! una neo-diva.
-Lili Sepe: altra bella nuova conoscenza del cinema, bella, solare, benvenuta ad hollywood, speriamo che si ritagli il suo spazio.
-Olivia Luccardi: è lei forse la + conosciuta come attrice, non diva o mai lo sarà, non emerge in questo film.

(Resto del cast, soprattutto maschile, vario, buone interpretazioni, ma nessuno di trascinante, tutti che potrebbero fare una buona strada nel cinema)

Il regista, al suo secondo lavoro, ufficiale, si prende il pregio di scrivere, narrare uno dei migliori film, moderno, in salsa thriller\horror, molto psicologico. Ci sono scene ben dirette e scritte dove le buone scelte anche fotografiche spiccano, location varie e curate... Complimenti a lui, può far molta strada se cura ste piccole cose, il cinema di oggi, ne ha bisogno di nuovi registi!

Film consigliato, meritevole!

Una nuova pagina del cinema horror\ thriller è scritta!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  08/10/2018 18:32:38
   9 / 10
Per me è, a mani bassissime, il miglior horror degli ultimi anni.
Qualche difetto è riscontrabile solo in una sceneggiatura non perfetta ma in quanto ad atmosfera siamo a livelli difficilmente eguagliabili: si parte con un incipit semplicemente pazzesco e si continua con una tensione asfissiante e suggestiva allo stesso tempo, costante per un'ora e mezza.
A rendere più bello il tutto un taglio da cinema indipendente, quasi autoriale e un (possibile) messaggio di fondo in cui l'entità, di cui non viene spiegata l'origine, è assimilabile ad una malattia venerea che si diffonde attraverso il sesso.
Bella, come in ogni horror che si rispetti, la colonna sonora.

Darksimphony  @  24/07/2018 15:00:47
   6½ / 10
Visto ieri sera in tv per la prima volta.....una buona miscela di ansia e angoscia....condita da un alone di mistero e paura irrazionale... L'idea di avere qualcuno o qualcosa che ci segua ovunque farebbe rabbrividire chiunque......
Avrei voluto dare un 8 pieno.... Mi ritrovo a dare 6 E mezzo poiché la mancanza del punto e mezzo è certamente dovuta al fatto che in primis un ottima idea si sarebbe potuta sviluppare leggermente meglio.....successivamente... Si sarebbe potuto sviluppare un finale decisamente migliore.....

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/07/2018 15.21.58
Visualizza / Rispondi al commento
Beefheart  @  24/07/2018 12:05:44
   7½ / 10
Mezzo punto in più perchè è un horror e gli horror sono i film più difficili da fare.
E poi, soprattutto, dopo vagonate di schifezze inguardabili, finalmente un horror riuscito. Roba rarissima. Da non credere.

Soggetto non solo originale ma persino geniale (la s**** inesorabile che si passa trombando è qualcosa di fantasmagorico), cast ed interpretazione all'altezza, fotografia funzionante, sceneggiatura anche, ritmo ben cadenzato, dialoghi decenti, regia capace.

Nella struttura narrativa non è che proprio tutto tutto sia solidissimo ma nel complesso non si avvertono particolari affaticamenti, nè si notano buchi particolarmente imbarazzanti.

Promosso!

daniele64  @  24/07/2018 09:27:14
   5 / 10
Tentativo di coniugare le atmosfere del teen horror americano ( in cui , come al solito , il sesso proibito tra adolescenti genera mostri ! ) con quelle della ghost story all' inglese in stile M. R. James . Comincia in maniera intrigante ma poi precipita in un piccolo pastrocchio in cui il comportamento dei narcolettici ragazzotti protagonisti ( gli adulti sono del tutto assenti dal film ! ) è inqualificabilmente stupido . Il giovane cast , nonostante le le stupidaggini che la sceneggiatura fa loro fare , non se la cava poi così male , specialmente Maika Monroe . Efficaci le musiche . Voto 5 .

Lucio 1982  @  23/07/2018 23:41:31
   6 / 10
Difficile commentare e dare un giudizio,veramente!
Un fipm che lascia molti punti interrogativi e un po di amarezza finale.
Mah...salvo le musiche,la protagonista molto carina e brava..ma tante cose nn le ho capite!
Prima parte da 6,5...seconda parte e il finale da 5,5....
Secondo me lascia volutamente tanti punti interrogativi e tanti se,ma,boh
L idea del sesso come aegomento principale è molto furba!
Di paura ce nerpoca,di tensione abbastanza tutto sommato....si salva l idea e la scelta della ragazza moto carina e sensuale...per il resto film con tanta carne al fuoco ma tanto fumo e poco arrosto...nn spiega quasi nulla e lascia dubbi e incertezze...sufficiente ma poteva essere molto meglio...

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  13/07/2018 00:50:54
   7 / 10
Un gruppo di adolescenti, con genitori pressoché invisibile, è minacciato da qualcosa di misterioso che insegue le sue vittime. Molte letture possibili per un horror che riesce a creare una tensione costante che si sviluppa lungo uno sceneggiatura molto semplice ma coerente. Una boccata d'ossigeno nel panorama horror degli ultimi anni.

FiumeMansueto  @  23/06/2018 19:45:33
   4½ / 10
Attenzione!
La locandina del film lo spaccia come uno dei migliori horror degli ultimi tempi, ma un horror che non fa paura deve aver perso qualcosa nel tragitto. Assomiglia molto più ad un teenager Movie, (se vi piace il quest'ultimo genere allora è il film giusto).

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/07/2018 12.07.18
Visualizza / Rispondi al commento
Mattealus  @  28/05/2018 16:13:55
   8 / 10
Uno dei migliori horror degli ultimi anni. Personalmente è stata una visione che mi ha appagato in maniera clamorosa. Paragonerei quest'esperienza a quella dell'aver visto la prima donna nuda in carne e ossa (e purtroppo cellulite, ma sorvoliamo. A pagamento tra l'altro... ma risorvoliamo)

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/05/2018 17.29.25
Visualizza / Rispondi al commento
pak7  @  19/05/2018 14:27:15
   7½ / 10
Ottimo, davvero ottimo. Si può ancora un buon thriller senza scendere nel banale o nello splatter. Pellicola asciutta e inquietante. Tra qualche anno sarà cult.

BenRichard  @  23/03/2018 05:23:23
   8 / 10
Secondo me in questo film c'è qualcosa di veramente geniale. Non tanto per l'idea o altre questioni, ma proprio per come è stato fatto! Cioè vi giuro, era come guardare un film degli anni '70 o '80 ma con la tecnologia che abbiamo oggi. Cioè non so se mi sono spiegato...da questo punto di vista "It Follows" è geniale. C'è un'atmosfera retrò/moderna che io onestamente non avevo mai visto girato in questo modo! è un mix fantastico! Io spero che si riesca a capire quello che sto cercando di intendere. Non voglio dire che prendi un film degli anni '70 e oggi ci fai un remake...non è questo che dico...è proprio questo mix di passato e presente che si respira durante la visione del film che mi è proprio piaciuto!
e poi mamma mia le musiche!!! ma vi rendete conto di quanto le musiche possano influenzare l'opinione generale di un film!? Qui sono perfette, adattissime, usate sempre al momento giusto, un vero e proprio omaggio al cinema horror degli anni '70/'80. Complimenti a Richard Vreeland, nome d'arte "Disasterpeace", che ha composto le musiche..
e ovviamente complimenti a David Robert Mitchell che ha girato, sceneggiato e prodotto questo film. Sulla sceneggiatura non è privo di difetti. Ma per come è stato girato veramente complimenti! Un budget ridotto, c'è pochissima violenza, pochissimo sangue...con poco Mitchell è riuscito a dare originalità e allo stesso tempo omaggiare i film horror del passato...è riuscito a narrare una trama in maniera intrigante, che ti incuriosisce...la tensione, la paura, l'angoscia, è vero che non si sentono assolutamente in maniera travolgente...però sono costanti...ci si sente braccati continuamente, come da titolo, "It Follows"...non è mica facile mantenere anche quel minimo di tensione per la durata di tutto il film in questo caso di 100 minuti in cui come ho detto prima non c'è violenza, non c'è sangue, non c'è chissà quale stravolgimento della trama o delle spiegazioni a tutto questo (motivi anche per cui forse questa pellicola non è stata apprezzata da tutti).
Vorrei aggiungere che mi è piaciuto molto l'uso della fotografia, e riguardo il cast ho apprezzato la recitazione della protagonista interpretata da Maika Monroe.
In conclusione che dire..non è un capolavoro, io per certi aspetti l'ho trovato geniale ed unico, però non è un film perfetto..certo che no..probabilmente è eccessivamente lento...nelle scene finali si perde un pò..alcune scelte strategiche da parte dei personaggi non convincono del tutto...motivi per cui infatti non azzardo a voler dare di più come voto. Ma da parte mia un bell'8 se lo merita tutto.

Ermetico  @  25/02/2018 23:32:51
   7 / 10
mabumba77  @  24/01/2018 08:15:10
   7 / 10
Horror vecchio stampo con pochi effetti speciali e tante idee

luis 98  @  06/01/2018 13:32:07
   8 / 10
Film horror di tutto rispetto ..la tensione ci accompagna dallinizio alla fine del film ..la trama è interessante e poco scontata e sopratutto a uno spunto mai visto in un film horror.
Insomma apparte qualche piccolezza qua e la che avrei evitato e per un ritmo di film un po lento(non noioso eh) nonostante si faccia vedere bene il film è uno degli horror piu belli insieme a autopsy degli ultimi tempi secondo me.
Un 8 piu che meritato

Sestri Potente  @  23/12/2017 12:16:22
   6½ / 10
Un buon horror, soprattutto per la tensione che non manca dall'inizio alla fine.
Un po' banale in alcune situazioni e anche un po ' "nonsense".
Però nel complesso non è male.

rimaledetto  @  17/10/2017 16:11:43
   7½ / 10
Un film decisamente diverso dai soliti horror banali e prevedibili che passano in sala ultimamente.

Ho visto tanti voti negativi dettati dal fatto che questa pellicola "non fa paura" o "fa ridere". Tralasciando che il fattore della paura è mooolto soggettivo, magari sono gli stessi che mettono 8 a film come Annabelle e compagnia bella, che di originale hanno poco e sono banali sia come messa in scena che come modo di terrorizzare.
Tanti si lamentano pure del fatto che non si dà una spiegazione, un'origine alla maledizione, ma è proprio questo ciò che lo rende intrigante. (un esempio: con Prometheus hanno voluto spiegare come sono nati gli xenomorfi e visti i risultati si è capito quanto il tutto non fosse proprio necessario)

Questo è angosciante come pochi, che segue il ritmo della "cosa che insegue", non è rapido/frenetico bensì lento e inesorabile.
Riuscitissima la regia che riesce a trasmettere la sensazione di eterno "braccaggio" che provano i protagonisti.

Dietro la geniale idea del regista si celano poi altri significati, messaggi, quasi mai affrontati in un modo così originale.

In conclusione, consigliato a chi cerca un horror che sappia angosciare e terrorizzare senza per forza essere movimentato e infarcito di jump-scare

+idea originale e angosciante
+regia e sonoro ottimi

-personaggi poco caratterizzati

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  16/10/2017 14:12:48
   3 / 10
Altro bidone sopravvalutato per meriti inesistenti. La regia, troppo lussuosa per un soggetto tanto mediocre, può ingannare gli appassionati, ma non può assolutamente nascondere un'idea banalissima che, da un punto di vista prettamente orrorifico, oltre a non saper creare la benchè minima suspense fa semplicemente ridere già nei primi secondi (senza contare che, essendo il perno del film, ci viene ciclicamente riproposta per tutta la durata con esiti sempre più ridicoli); illogicità narrative e comportamentali a tutto spiano, lentezze autoriali fini a se stesse, e nessuna spiegazione, che sia una, alle origini di questa maledizione, se non sottoforma di messaggio sociale che, se i risultati sono questi, è meglio che se ne stia relegata nelle aule scolastiche.
Una vecchietta che avanza verso di voi e che vedete solo voi…. Estremameeeente inquietante.

E' l'ultima volta che alzo il **** dal divano per andare a vedere un film horror così ben quotato da gente che di cinema ne capisce.

Aberrante, e di una pochezza disarmante.

3 risposte al commento
Ultima risposta 25/07/2018 17.30.52
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  23/09/2017 18:05:50
   7 / 10
Le promesse di un horror diverso dai soliti slasher-movie sono state rispettate.
Dopo un incredibile partenza condita dall'unica scena di sangue il film rallenta il ritmo quasi soffocandolo per prepararci agli inseguimenti da parte dei misteriosi "posseduti".
La tensione è costante e non mancano veri momenti di paura. Poco importa se viene spiegato pochissimo o se i dialoghi sono quasi assenti in alcuni momenti.
Diversamente horror... finalmente.

Chemako  @  15/09/2017 12:00:21
   6 / 10
...si tutt'e belle parole ma alla fine ti resta poco....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

krystian  @  19/08/2017 12:42:06
   9 / 10
Uno degli horror più originali che io abbia visto, forse non sarà spaventoso e pieno di jump scare, ma è profondamente inquietante, diretto magnificamente e con atmosfere agghiaccianti. Le musiche poi sono la ciliegina.

Attila 2  @  03/06/2017 19:20:55
   7 / 10
Un vero "horror" di quelli che mette paura senza un minimo di "gore" o di scene "splatter",e per farlo bisogna saperlo fare bene.Mitchell e' all'altezza di maestri del genere. In questo film c'e' l'ansia e la tensione che trasuda dalla prima all'ultiima scena.Un film che e' la metafora della "paura" e dell'impotenza degli adolescenti davanti alle malattie sessualmente trasmissibili.Perche' e' proprio questo che "insegue" la protagonista dall'inizio alla fine del film.Un qualcosa che e' cominciato dopo il rapporto avuto con il ragazzo,e che viene trasmesso agli altri solo avendo un rapporto con loro.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER la paura nasce dall'ignoto dal non sapere cosa ti sta inseguendo e come difenderti. Le scene

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER e' qualcosa che gela il sangue.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER un horror che mi ha sorpreso per le atmosfere angoscianti,lo sviluppo e la scena finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER L'unico horror nel quale il finale lascia spazio,anzi "pretende" un prequel a differenza degli altri film di geenere che lasciano spazio ai numerosi e,a volte inutili,sequel.

Spera  @  09/05/2017 09:43:35
   6 / 10
Quindi? Il sesso non protetto è molto pericoloso...
Sicuramente più originale di Babadook ma non mi ha convinto.
Però la sufficienza piena gliela voglio dare perchè l'ho apprezzato per la regia e si arriva al finale (non soddisfacente) senza troppa difficoltà.
Devo ammettere che alcune inquadrature riuscivano a essere molto inquietanti senza far accadere niente e questo è un pregio.
Sul resto le forzature e le assurdità ci sono ma ci si passa sopra.
Molto meglio la prima parte che la seconda, dove ormai abbiamo capito il giochino e la tensione e il mistero calano a picco.
Qualche momento di terrore lo crea ma non posso andare oltre il 6.
A tratti quasi un teen-movie. Non imperdibile.

Thorondir  @  19/04/2017 19:18:28
   7 / 10
Tante cose buone, altre meno. Innanzitutto va premiato per il coraggio di provare ad essere un horror non convenzionale, se vogliamo anche anti-spettacolare nella sua costruzione e nei suoi elementi ben riconoscibili ("il mostro"). Nella mancanza di una sceneggiatura forte (primo punto debole) Mitchell riesce alla grande nell'estetizzazione del film, con fotografia e musiche che riempiono dei vuoti altrimenti molto pesanti. Inoltre ha la rara capacità di intrattenere con tensione pur avendo detto tutto fin da subito: è come se lo spettatore fosse anche lui intrappolato nel gioco che si ritrova a fuggire la protagonista. Eppure ci sono delle mancanze da rimarcare: una è quella delle figuri genitoriali, che potevano essere sfruttate, ma anche l'aspetto morale (che sottende forse simbolismi su malattie sessualmente trasmissibli?) rimane sopito e più che horror psicologico alla fine si assiste ad un action-horror di movimento. Ben girato e ben confezionato, ma privo di quello spessore tematico in grado di renderlo veramente interessante.

daaani  @  03/04/2017 23:35:40
   4½ / 10
Gruppo di ragazzi si ritrova a vivere un'esperienza surreale a causa di una creatura" che perseguita soltanto chi è infetto. Bella scenografia e belle musiche. ma è un film profondamente disturbante e alcune creature fanno proprio ridere e non fanno paura. A parte la protagonista gli altri attori non mi sono piaciuti. Finale pessimo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  01/04/2017 16:34:46
   8 / 10
Angosciante e spaventoso nel vero senso del termine; l'horror può ancora donare molto se c'è gente che scrive buone sceneggiature e se conosce le dinamiche della regia.
Questo è il caso di "It follows", ottimo film già dalla scelta del disturbante titolo.
Mitchell, un regista abbastanza giovane, riprende le atmosfere di Halloween di John Carpenter: la musica e i suoni sono dei componenti importanti, e l'incedere lento delle creature immortali garantisce i brividi. Con questi spunti, viene tessuta una storia molto interessante (non succede spesso nell'horror): un gruppo di ragazzi si "trasmettono" una maledizione facendo sesso, diciamo metafora di una malattia sessuale. Il sesso diventa pericoloso se gestito male, e il regista si riferisce ai ragazzini alle prime armi, inoltre non ci sono figure genitoriali di riferimento, non c'è un adulto che può proteggere o spiegare. Sono soli, è impossibile nascondersi da una cosa così surreale, e i loro piani non funzionano (in questo senso la scena in piscina non è proprio una gran trovata).
A me è piaciuto molto, dicono che è un horror molto famoso ma io ne ho sentito parlare solo quest'ultima settimana.

6 risposte al commento
Ultima risposta 03/04/2017 22.50.16
Visualizza / Rispondi al commento
Victorinho91  @  29/03/2017 00:01:50
   4 / 10
Premesso che l'idea alla base del film non è male, la grande colpa del regista è stata quella di non svilupparla a pieno come avrebbe invece meritato. Troppe sequenze confuse, ho notato grande superficialità nella realizzazione di alcune scene che non mi hanno affatto convinto, anzi. Magari si riuscirebbe a capire molto di più con un sequel atto a spiegare l'origine del male, altrimenti non vedo vie d'uscita. Inoltre non considererei questo film un "horror", non scherziamo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 04/04/2017 00.10.14
Visualizza / Rispondi al commento
floyd80  @  24/03/2017 16:09:18
   8 / 10
Se avessi commentato questo film la sera stessa che l'ho visto gli avrei dato dieci.
Ero entusiasta come non mi capitava da tempo, forse da anni. Da "amante" (che brutto termine) dei film horror finalmente è arrivata una ventata fresca piena di idee originali.
Le trovate geniali?
1) Non si sa in che periodo è ambientato il film, anni 80? Anni 90? I giorni nostri? Sono in una sorta di universo parallelo? E i genitori?
2) La regia superba. Ti tiene incollato allo schermo a scrutare sempre l'orizzonte.
3) Musiche evocative e stranianti.
4) I ragazzi sembrano davvero a disagio, davvero bravi gli attori.
Potrei continuare con altri dieci punti, ma il succo è questo.
It Follows è diverso. It Follows ti rimarrà dentro per giorni e giorni.
All'inizio del film due delle protagoniste passeggiano lungo un vialetto, la scena è presa pari pari da Halloween di John Carpenter ;)

CrazyDiamond  @  21/02/2017 21:39:45
   3½ / 10
Il solito teenie-blockbuster da due lire, in cui l'unica cosa angosciante è la snervante attesa, tra uno sbadiglio annoiato e una sonora russata, dei liberatori titoli di coda.
Mi assocerei pertanto in toto al commento di huggia qua sotto, se non fosse che ricorrere alla critica di Tarantino, un altro formidabile venditore di pentole, per affossare questo filmetto è come citare il bue che dà del cornuto all'asino.

4 risposte al commento
Ultima risposta 22/02/2017 08.04.31
Visualizza / Rispondi al commento
Huggia81  @  21/02/2017 13:01:38
   2 / 10
It follows e' una guscio (di *****) vuoto, gonfiato a pressione da una pubblicita' selvaggia.
La pellicola e' inizialmente coinvolgente e nei suoi primi minuti presenta un idea indubbiamente interessante.
Allora perche' quella premessa e il voto 2 (regalato)? Perche' it follows ci PRENDE PER IL ****. Chiunque idolatri o apprezzi questo film dovrebbe rivalutare i suoi gusti cinematografici. Mi aiuto con degli articoli di riferimento, che condivido.( ATTENZIONE NEI SEGUENTI LINK SONO PRESENTI SPOILER)
Tarantino stesso lo ha definito un 'occasione persa' http://www.vulture.com/2015/08/how-quentin-tarantino-would-fix-it-follows.html. Be', sapete cosa vi dico? Il buon quentin, pur evidenziando i difetti principali della pellicola, e' stato troppo buono.
Dopo il finale ci si chiede se effettivamente e' possibile se il film sia davvero scivolato nella mediocrita' piu atroce o magari ci siamo persi qualche mirabolante trovata di questo furbo regista. E invece no, qui (http://geektyrant.com/news/the-ending-of-the-horror-film-it-follows-explained-by-director) Mitchell ci prende per idioti e ci da delle risposte BANALI su come dobbiamo interpretare il film. Sembra che lasci le cose all'immaginazione senza nessuno scopo artistico ma solo perche anche lui non sapeva come spiegare le ******* che stava producendo.
Evitate questa *****.

45 risposte al commento
Ultima risposta 22/02/2017 00.12.05
Visualizza / Rispondi al commento
wicker  @  16/01/2017 19:35:14
   7½ / 10
Molto angosciante,ansioso,spaventoso e cupo ..
si ha sempre il presentimento di essere inseguiti , a pensarci dovesse succedere una cosa del genere davvere sarebbe impossibile sopravviverne ..
Comunque con pochi mezzi e senza effetti hanno girato un buon semi-horror,senza sangue ma con tanto spavento.
Bella fotografia ,regia buona con l'invenzione del piano sequenza come se fossse gli occhi del protagonista e colonna sonora,minimale ma inquietante

Delfina  @  08/01/2017 14:22:51
   8 / 10
A me questo horror è piaciuto. Bella fotografia, presenze inquietanti e ansia diffusa, sono gli ingredienti di un'opera semplice ma efficace che riesce nel compito di costruire il panico e l'orrore in maniera piana ma sottile.

Sklave  @  30/12/2016 19:37:31
   7 / 10
Per me non è stato nè amore nè odio, diciamo che l'ho seguito con un certo interesse fino alla fine senza pormi domande inutili o comunque senza ragionarci più di tanto.
Un paio di sequenze alla Shining niente male, una regia vorticosa fatta di silenzi cospicui e un'atmosfera lenta ed enigmatica adatta a trasmettere una certa inquietudine. Tutto questo è bastato e avanzato per farmelo piacere.
Anche non essendo un fan del genere credo che ogni horror dovrebbe essere realizzato in questo modo.

John Carpenter  @  28/12/2016 17:48:18
   7 / 10
Bel filmetto anche se sicuramente sopravvalutato.
Interessante lo spunto iniziale della "malattia sessuale", peccato che poi la ehm "storia" vada a farsi benedire.
Belle le musiche, questo si, non male qualche momento di tensione. A tratti è un pò troppo indie/hipster, mi danno un pò fastidio queste fotografie patinate. Di sicuro è troppo poco horror: se questo film fosse uscito qualche anno fa, quando ancora di film horror validi ne uscivano a bizzeffe (specialmente made in Europa) questo "It Follows" non se lo sarebbe visto nessuno.
Oggi invece fa la sua discreta figura, per la buona regia e recitazione, ma specialmente per mancanza di avversari.
Fondamentalmente sono d'accordo con la recensione letta ne "L'Internazionale": (cito) "it follows è un horror ossessionato da se stesso. È ombelicale, involuto, fastidiosamente concettuale... Quello che succede è davvero poco interessante".
Ah ho trovato il messaggio di fondo un pò troppo moraleggiante.
Nonostante questo mi è piaciuto abbastanza, ma restano di più impressi i colori, e le musiche, o anche gli omaggi (tantissimi) che la trama o una scena vera e propria. Troppo "scarno".

10 risposte al commento
Ultima risposta 01/01/2017 20.11.22
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  16/12/2016 18:24:11
   7 / 10
Buon horror australiano, che con pochi mezzi riesce ad inquietare senza cadere nel ridicolo. Straordinaria la colonna sonora, ricorda tanto Carpenter.

Febrisio  @  09/12/2016 10:44:28
   7½ / 10
Solito film con una serie di adolescenti che man mano rischieranno la vita. Alla base le novità sono poche. Brilla invece nella sua costruzione, anche lentezza, musiche e atmosfera inquietante tanto da farne un piccolo cult. Visto il metodo di contagio, diventa scontato abbinarlo ad altre malattie sessualmente trasmissibili. Che poi questo sia solo il nostro bisogno di aggiungere spiegazioni e significati, è a sua volta piuttosto probabile.

maxi82  @  04/12/2016 07:01:40
   5½ / 10
Innovativo film horror e lo apprezzato...angosciante inquietante accompagnata da un ottime musiche...il significato si può azzeccare ma non del tutto risultando essere poco chiaro su cosa vuole dire...e lascia punti interrogativi su alcune scene...sarebbe stato uno dei migliori

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  30/11/2016 23:02:43
   7 / 10
Molti lo odiano e molti lo amano questo It Follows, chi scrive è riuscito a cogliere il pathos del film ed i suoi aspetti inquietanti.
La semplicità della trama e l'accurata messa in scena fanno il resto, forse un amante degli horror non gli perdona una certa lentezza che di certo portata a certi livelli distrugge il climax di tensione e può semplicemente annoiare.

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/01/2017 23.11.48
Visualizza / Rispondi al commento
bowtie  @  27/11/2016 01:44:36
   2 / 10
Irritante, disturbante, inconcludente, scialbo e noioso! Unico pregio...farlo vedere il più possibile ai teenagers, magari prima di far qualche cavolata ci pensano pi volte

KINGLIZARD  @  21/11/2016 09:57:45
   5 / 10
Decisamente un film da teenagers, su come prendere, invece che la sifilide, se avete dei rapporti promiscui, ...qualcos'altro di ben peggiore..di solito guarda questi film horror da solo di pomeriggio, quando sono a casa ammalato buttato sul divano, senza alcuna aspettativa e quando non è richiesta molta concentrazione..il film dopo una scena "GORE" iniziale che mira a compiacere lo spettatore appassionato di film horror a qualcosa che vale la pena vedere si dipana poi in modo assurdo, con una sceneggiatura alquanto imbarazzante, direi..dopo averlo visto mi sono meravigliato di tutte queste recensioni positive...
Non mi è piaciuto per niente

despise  @  14/11/2016 11:54:03
   7 / 10
Un teen horror su cui non riponevo alcuna aspettativa... ed invece proprio per questo mi ha stupito positivamente. Tra centinaia di titoli dell'ultimo decennio spicca per la sua freschezza e originalità...
poi magari l'intreccio non è esente da banalità

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
ma la minaccia è davvero credibile e l'angoscia è in crescendo per tutta la durata della pellicola.
Nota di merito particolare alle musiche, davvero azzeccate
consigliato

Carloxxx  @  08/11/2016 13:06:11
   5½ / 10
Salve sono nuovo il questo forum dedicato al cinema,
voglio partire come premessa che ormai da molti anni il genere "horror" se così vogliamo definirlo, sta attraversando una fase piuttosto oscura, ma negli ultimi anni sono apparse due tre pellicole distribuite al grande pubblico al cinema o comunque reperibili da altre parti, vedi babadook o the invitation, che hanno portato un po di aria fresca per questo genere.
Venendo al film, posso dire che it follows partiva con buone aspettative,ma concluso il film,non mi ha lasciato molto anzi l'ho considerato troppo "cervellotico", troppo aggrovigliato nel comprendere il significato e le sottigliezze più nascoste nella trama.
Tecnicamente è bene fatto, dalle inquadrature, all'uso dei suoni nei colpi di scena ecc...
ma quello che pecca è il contenuto.
It follows è un teen-horror dove si affronta, la tematica della paura dei giovani e in questo caso l'HIV, si materializza come un entità per l appunto "it" che li insegue e fa del male o li uccide.
Non so se il regista ha preso spunto da qualche libro di stephen king, di nostra conoscenza , ma diciamolo a parte qualche scena che devo dire ho sentito una certa inquietudine(vedi l'anziana che si avvicina mentre la ragazza la osserva dalla finestra o non so perchè la scena dove sono seduti in giardino e si avvicina una ragazza con lo zaino ma in quel caso vera), il resto del film è piuttosto piatto incoerente e confuso( ma la protagonista è andata sulla barca da quei tre tizi???? boh???; greg è morto va beh chi se ne frega frega, la polizia mah?? indagini mah???)
Questo genere di film forse è il caso di spostarlo in un genere psycho, più che "horror", quest'ultimo è un altra cosa, un "horror" è un film più godibile e più scorrevole e di certo ti fa stare molto di più in tensione.
Insomma concludendo, questa pellicola può essere visionata senza troppe aspettative, e molta gente può rimanere fortemente delusa.

3 risposte al commento
Ultima risposta 12/11/2016 14.43.37
Visualizza / Rispondi al commento
Comodino  @  07/11/2016 19:36:42
   10 / 10
Un vero capolavoro di analogia vitale estrapolata dal suo ed loro contesto e non.Che ahimè non può essere capito da tutti.

1 risposta al commento
Ultima risposta 07/11/2016 20.05.21
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Mr Black  @  06/11/2016 20:34:17
   7 / 10
Un horror diverso, sia nello sviluppo che nell'intreccio! Non vuole provocare solo spaventi, ma soprattutto trasmettere una sensazione di disagio e claustrofobia. Aperto a diverse interpretazioni, lascia molti dubbi che lo rende ancora più spaventoso.

ZanoDenis  @  06/11/2016 17:36:30
   5½ / 10
Non mi ha convinto, l'idea non sarebbe nemmeno male e visivamente è un film che si fa rispettare, tuttavia lo sviluppo è parecchio scialbo e non mi ha ne inquietato ne messo tensione, oltre a dei personaggi stereotipati e piatti come non mai, dimenticabile.

Rollo Tommasi  @  26/10/2016 20:32:05
   7½ / 10
Commento spoileroso.

Farò come Astrid Magnussen, la giovane protagonista di "White Oleander", che rappresenta il suo punto di vista partendo dal finale, che condensa i caratteri fondamentali di questa discussa pellicola.
La passeggiata mano nella mano dei due ragazzi, Jay e Paul, che non si sentono più insidiati dagli stalker demoniaci, e guardano con rinnovato ottimismo al futuro: dietro di loro, però, possiamo avvistare una sagoma inquientante che procede a passo innaturalmente lento, ma non ci è dato sapere se questa figura sia sulle loro tracce (ergo, i due ragazzi non hanno infranto la maledizione), stia inseguendo un'altra persona (ergo, la maledizione è diffusa), oppure sia soltanto un innocuo pedone (ergo, la paura della maledizione continuerà a perseguitare le loro esistenze).
Il finale esalta i pregi ed i difetti di "It Follows", quasi precursore di un nuovo genere, un horror-interattivo, dove i personaggi sono intagliate come pedine di un gioco massacrante, e condividono con lo spettatore la responsabilità di piccole scelte epocali destinate a condizionare addirittura l'umanità (se tutti agissero come Paul, che trasmette il morbo ad una prostituta?).
Come in ogni film horror che si rispetti, tuttavia. i protagonisti compiono gesti scellerati e pronunciano frasi idiote, hanno reazioni sproporzionate, non pianificano razionalmente, ma si fanno condurre a sicura/probabile morte da istinti suicidiari..Anche It Follows non è esente da questa pecca: Jay, dopo settimane di fughe insonni, riesce a cedere la propria maledizione ad un amico samaritano (belloccio e popolare tra le ragazze del liceo) che diventa, così, la sua assicurazione sulla vita, ma poi non lo controlla e glielo ammazzano sotto gli occhi; sempre Jay dispone di una macchina per svignarsela da una delle presenze, ma si rinchiude lo stesso dentro uno sgabuzzino mentre lo stalker piccona l'unica porta d'ingresso; Paul continua ad avere fremiti d'amore per l'amica sfigata e pericolosa; le sorelle di Jay hanno reazioni zen piuttosto irritanti, ecc...
Film che merita per l'originalità (nonostante l'evidente ascendente di "The Ring"), l'ottima colonna sonora, intonata con le atmosfere, che invadono gli spazi di una costante minaccia, riducendo l'ossigeno e le vie di fuga. La lenta progressione degli stalker ricorda l'incedere di una malattia terribile (e Samara di The Ring...).
Provoca brividi e claustrofobia.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

benzo24  @  26/10/2016 12:51:46
   1 / 10
Uno dei punti più bassi in cui è caduto il cinema di genere. Semplicemnte noioso e con una sola scena magnificamente comica.

5 risposte al commento
Ultima risposta 03/11/2016 16.09.48
Visualizza / Rispondi al commento
Mishe  @  26/10/2016 02:25:43
   9 / 10
Questo si che è un film,musica fatta molto bene non come certa mondezza fatta passare per capolavoro,questo è proprio cinema di un livello superiore.

maitton  @  24/10/2016 19:22:23
   8½ / 10
Di gran lunga il miglior horror che ho visto negli ultimi anni. Atmosfere da brividi, ambientazione tipica degli horror anni '80. Che sia tornato il vecchio genere horror che tanto amavo?
Da Halloween a Nightmare, questo film mi ha riportato a quei tempi.
Grandissima soundtrack e tensione da cagarsi sotto senza se e senza ma.
Finale capolavoro

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER, questo regista ha azzeccato davvero tutto.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  08/10/2016 13:46:42
   5 / 10
Ok il significato della pellicola (

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER ), ok l'idea di fondo abbastanza originale, per il resto un film che non mi ha proprio convinto.
Ragioni:
- non fa paura
- la tensione è poca
- lacune/stranezze comportamentali fin troppo evidenti

john doe83  @  20/09/2016 20:13:21
   6 / 10
Film horror diverso dal solito, musiche angoscianti (molto stile horror anni '80) e anche la regia non è la solita monotona regia piatta da film del genere, detto questo però l'ho trovato un po' noioso.

TheLory  @  19/09/2016 17:08:48
   9 / 10
Finalmente un horror come si deve, non pensato ai soliti bimbiminkia ma a noi intellettuali dai gusti sopraffini! Ke bello! Quanta tensione! Quanta angoscia mette e ti fa guardare l'orologio sperando che il momento di andare a letto, nella tua buia cameretta, arrivi il più tardi possibile!

8 risposte al commento
Ultima risposta 20/09/2016 19.47.35
Visualizza / Rispondi al commento
-Uskebasi-  @  13/09/2016 15:18:56
   7 / 10
COMMENTO SPOILEROSO

Si discosta dalla gran parte degli horror moderni non c'è dubbio. Atmosfera, ambientazioni, modo di spaventare, tutto rimanda a decine di anni nel passato, ad esempio nella prima parte è impossibile non pensare ad "Halloween".
Essere seguiti da qualcosa o qualcuno è una paura atavica per il genere, un must, eppure non credo ci fossero film incentrati su questo. L'idea di base di "It Follows" dunque ci stava, legarla a una sorta di malattia trasmissibile con il sesso pure... con un Se però. Perché avere buone idee non basta, dare il via a un progetto non è così complicato, ciò che è difficile è saperlo concludere, dare un senso a ciò che si è creato. E in maniera netta, aggiungo, in prodotti come questo, altrimenti si rischia di essere fraintesi o minimizzati, dando l'impressione che in realtà non si sapesse dove andare a parare. Si è scelto di creare il finale ad effetto, con una persona che forse segue i ragazzi, un finale col dubbio come se fosse figo, rafforzato dalle due scene precedenti, ovvero quella ridicola della piscina e quella con Paul nei pressi delle prostitute. Un finale col dubbio che non ha senso, se non quello accennato prima di fomentare a chi il film già non era piaciuto, facendogli dire: "Vedi. Non sapevano come finire. Neanche chi l'ha fatto sa cos'è sta cosa, da dove viene e perché li segue..."
E in effetti sono 3 scene che fanno pensare ad una mancata presa di posizione in sceneggiatura, per non usare termini peggiori come "confusione totale" e "nonsopropriokecàzzofà". La malattia era una sorta di moralità incazzàta debellata con l'amore? O è morta in piscina nel bagno di sangue? O è stata trasferita da Paul alla prostituta e chissà quindi a chi altro?
Fa arrabbiare perché invece il messaggio c'è, a molti arriva uguale. L'amore che sconfigge tutto. I due ragazzi camminano senza paura, senza voltarsi, mano nella mano. Dietro di loro c'è una persona in lontananza sullo stesso percorso. A mio parere bastava pochissimo, eliminare la scena orrenda della piscina e mostrare che quella sagoma nel finale svoltasse verso una casa e tutto avrebbe assunto un significato chiaro, insindacabile, simbolico, bellissimo.
Lasciamo quello che poteva essere e passiamo a quello che è stato.
Purtroppo non hanno saputo sfruttare al massimo gli inseguitori, se così vogliamo chiamarli. Tolti i primi due, la donna nuda e l'anziana (e volendo essere generosi lo spilungone), tutti gli altri sono abbastanza anonimi, e questo è un peccatuccio grave considerando il fatto che non c'era bisogno di ricercare attori per un ruolo che si deve solo camminare, anche il mio vicino di casa saprebbe farlo e sarebbe sicuramente più inquietante della maggior parte di quelli scelti. Ma cosa ha di buono allora questo film? Tanto. Lo stile, lo stampo, il ritmo, come già detto nelle prime righe è proprio di un'altra pasta rispetto all'horror medio, diverso nelle modalità e negli obiettivi. Gran parte del merito è da attribuire al regista, Mitchell va tenuto sott'occhio, e non mi stupirei di vederlo fuori da questo genere. E poi le musiche... che dire. La colonna sonora è la vera star del film.

antoeboli  @  04/09/2016 15:17:25
   7½ / 10
In un periodo in cui serve all umanità qualche horror diverso dal solito , Mitchell se ne esce con questa perla ,che datata 2014 , da noi è uscita solo questo periodo (complimenti come sempre alla distribuzione italiota ! ).
It follows è un horror particolare , diverso dal solito , non basato sullo spavento ma su quel senso di angoscia che proviamo nei confronti dei protagonisti che vengono continuamente esposti ai pericoli .
Il film parte con un pretesto di trama che può sembrare stupido , ma il soggetto di per se è geniale, dove nessuno ancora sembra aver osato .
Recitazione migliorabile ,forse meglio la protagonista che il resto del cast, ma tecnicamente è girato molto bene , con delle tracce sonore che mi sono piaciute molto .
Che vita sarebbe senza la distribuzione Koch MEdia ....

Tango71  @  21/08/2016 18:03:08
   3 / 10
Grande delusione. Non mi ha disturbato. Non c'è sviluppo dei personaggi (monodimensionali) o di qualche sorta di trama. Non c'è logica nelle apparizioni dei mostri e nelle azioni dei protagonisti. Secondo le mie conclusioni il film è un avvertimento sulle malattie sessualmente trasmissibili.

the saint  @  21/08/2016 01:02:14
   5 / 10
Purtroppo come spesso e volentieri succede in questo genere di film, grande idea ma sviluppata malissimo.. Buchi nella sceneggiatura, zero incipit, zero spiegazioni, finale buttato lì a casaccio! Se molti film horror con idee molto interessanti come questo fossero stati scritti e diretti da registi capaci, sarebbero venuti fuori autentici capolavori e a noi cinefili non ci rimane che inveire!

horror83  @  18/08/2016 21:37:42
   6 / 10
non mi ha convinta totalmente! da una parte l'idea che una maledizione si possa trasmette con i rapporti sessuali è nuova, queste persone che sembrano degli zombi creano inquietudine (anche se il regista li poteva fare più paurosi), il fatto di venir perseguitati è inquietante, però poi il ritmo del film l'ho trovato lento, dura solo 1 ora e mezza ma sembra durarne il doppio, le reazioni dei ragazzi non li ho trovati convincenti, la prima parte del film è meglio della seconda, in più non ho capito perchè

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Un idea buona ma che poteva essere sfruttata meglio. non dico che sia un brutto film ma non mi ha entusiasmata! quindi sufficiente!!!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/08/2016 17.10.55
Visualizza / Rispondi al commento
Trixter  @  15/08/2016 22:06:38
   5 / 10
La pellicola di Mitchell, sia pur lodevole per cercar di trovare nuove strade praticabili per un genere abbastanza decotto, non convince. Non fa paura, e fin qui nessun problema, ma non c'è neppure un briciolo di tensione. Alcune trovate narrative, poi, sembrano davvero campate in aria. E tra i ragazzi, poi, non si concretizza nessun amalgama, ognuno, da un punto di vista interpretativo, sembra andare per conto proprio. Insomma, un film che personalmente ritengo piuttosto deludente. Sconsigliabile.

GreatJohn96  @  13/08/2016 20:22:17
   7 / 10
Premetto che non è di certo un horror, ma bensì un thriller psicologico. ciò detto, una rivelazione niente male, anche perché riesce a mettere molta ansia per tutta la sua durata, fin dal primo minuto. Sicuramente scontatissime certe trovate, per non parlare dei personaggi, uno stoccafisso avrebbe più reattività di questi ceppi di legno! Dai su xD

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER Forse si un po' di noia la si inizia a percepire raggiunta la metà della pellicola, ma sono momenti bene o male equilibrati. Buoni gli attori e la regia, mentre irritanti e spesso fuori schema le musiche!

76mm  @  02/08/2016 15:19:44
   5 / 10
PRESENTI SPOILER

Va detto che il tentativo di cercare nuove strade autoriali all'interno del genere cinematografico più bollito e codificato in assoluto va sicuramente apprezzato.
Il pubblico medio dei film horror non è abituato a porsi troppi interrogativi a fine visione...e i grandi capolavori della storia del genere, da Rosemary's baby a L'esorcista, da Zombi ad Halloween, passando per Non aprite quella porta e Nightmare, per quanto complessi e ricchi di sfumature, sono macchine perfette che non lasciano nessun "buco" aperto (con la parziale eccezione di Shining, in cui l'ultimo fotogramma impone una rilettura in chiave ghost story ad una vicenda che fino a quel momento poteva essere tranquillamente incanalata nella follia umana) e soddisfano sia la pancia che la mente dello spettatore.
Al contrario i più recenti tentativi di sdoganare il genere, elevandolo a qualcosa di più astratto e metaforico rispetto allo schema usuale, come Antichrist di Von Trier e The Neon Demon di Refn (comunque estremamente più complessi del film in questione) sono risultati indigesti ai più, proprio per i tanti snodi narrativi non risolti, che tradiscono l'aspettativa dello spettatore "horrorofilo"di provare qualche sano brivido senza avere troppe cose su cui scervellarsi.
Lode quindi al tentativo, con l'augurio che faccia proseliti.
Fatta questa dovuta premessa, bisogna però dire che il risultato, in questo caso, è deludente.
Per quanto ineccepibile dal punto di vista tecnico, il film annaspa a più riprese a livello di coerenza interna.
Innanzitutto i teenager protagonisti, di cui ho sentito lodare a più riprese la profondità rispetto agli omologhi di altri film, alla fin fine non fanno nulla di più di quello che normalmente fanno i teenager nei film horror, ovvero scopare e scappare, e non è certo perchè l'intellettual(oid)e del gruppo legge (a vanvera) passi di Dostoevskij che a mio avviso i personaggi possono acquisire uno spessore che non hanno.
Veniamo a "It"...se si può apprezzare l'idea di non fornire troppe spiegazioni sull'origine e lo scopo dell'entità malefica, che resta oscura e pertanto molto inquietante, è il suo modus operandi a suscitare qualche perplessità...se fino a tre quarti di film ci siamo abituati all'idea che "la cosa" si limiti a seguirti lentamente, perchè nella scena della piscina tira la roba addosso ai ragazzi per ucciderli? Si suppone quindi che abbia anche altri mezzi per far fuori le vittime... allora perchè per tutta la prima parte del film non fa altro che seguirle a passo d'uomo senza fare altro e dando loro la possibilità di scappare tranquillamente? e poi, se quando raggiunge la prima vittima ne fa scempio che manco fosse finita sotto un treno, perchè alla protagonista si limita a tirare i capelli?
Anche il comportamento della protagonista è incoerente...noi la vediamo accingersi a salire su uno yacht con a bordo tre giovani, si presume che voglia "farseli" per passargli la "maledizione" (perchè poi farsene tre visto che si può trasmettere solo a uno alla volta?)...comunque fatto sta che dopo questa scena l"it"ce l'ha ancora lei...perchè? i casi sono due, o quello a cui l'ha passato s'è già fatto ammazzare e gli è ritornato (ma non viene fornito nessun elemento per avvalorare questa ipotesi) oppure all'ultimo momento ha avuto una crisi di coscienza e ci ha ripensato...e ci potrebbe stare...ma allora perchè passarla a un altro suo amico mettendo a repentaglio la sua vita dopo che uno è già stato fatto fuori a causa sua?...ha rimorsi con gli sconosciuti ma non con le persone a cui vuole bene?
La scena della piscina poi è di quelle che bastano ad affossare un'intera opera.
Il buon David Robert Mitchell non ha ancora una fama "d'autore" tale da potersi permettere così tante falle in un solo film senza che nessuno dica nulla (pochissimi ce l'hanno, a me viene in mente solo Lynch).
La tecnica comunque non gli manca, il coraggio di osare neanche, e non difetta neppure di originalità...per il momento è rimandato ma ci sono tutti i presupposti per sentirne parlare ancora, presto, e in termini molto più lusinghieri.

5 risposte al commento
Ultima risposta 03/10/2016 08.43.56
Visualizza / Rispondi al commento
fragolo1980  @  02/08/2016 00:38:16
   6½ / 10
Piccolo film horror senza pretese,un po' di tensione ma nulla di più.

Liz_801  @  29/07/2016 14:29:09
   4 / 10
Visto diverso tempo fa visto l'entusiasmo generale ma la delusione è stata tanta.
Tensione e paura zero e una delle idee di base per un horror più sceme e ridicole che io abbia mai sentito, l'avessero messa sul comico magari poteva pure funzionare ma così secondo me proprio no..
Mi ha pure annoiata da morire

15 risposte al commento
Ultima risposta 16/09/2016 13.27.38
Visualizza / Rispondi al commento
Nic90  @  28/07/2016 21:36:43
   4 / 10
SPOILER
Unico difetto:non annoia,per il resto...la storia fa ridere (fare sesso per liberarsi di un'entità che perseguiterà poi a sua volta il soggetto che ha copulato con quest'ultimo e lei giustamente se ne farà 3) non ha minimo senso.
Non fa paura.
Bocciato.

3 risposte al commento
Ultima risposta 29/07/2016 22.44.21
Visualizza / Rispondi al commento
AMERICANFREE  @  28/07/2016 19:14:38
   7 / 10
Bel film, ho apprezzato molto la trama e mi trovo d'accordo con molti commenti. Lo consiglio

Darksyders77  @  27/07/2016 16:57:24
   3 / 10
L'idea di base è davvero notevole,agghiacciante.Purtroppo lo è allo stesso modo anche il resto del film,recitazione,svolgimento e conclusione-Un polpettone patetico difficile da digerire...come tutte le pellicole horror degli ultimi tempi....Sconsigliato-

10 risposte al commento
Ultima risposta 16/09/2016 14.44.04
Visualizza / Rispondi al commento
Alex89  @  26/07/2016 11:02:22
   4½ / 10
Sembra girato per una telenovela su canale 5. cinepresa da beatiful, di conseguenza la qualità è pessima, la storia lenta e pochissimi momenti di tensione. sconsiglio.

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/07/2016 12.57.35
Visualizza / Rispondi al commento
farfy  @  26/07/2016 00:51:11
   7½ / 10
Mi ha ricordato lo sviluppo enigmatico di Donnie Darko e la tensione horror dei film di Dario Argento.
Un film sconvolgente, strano, manipolatore.
Ho apprezzato l'atmosfera anni 70/80, con tutti quegli oggetti ormai scomparsi e prima fortemente necessari. Ha qualcosa di tetro e di profondamente ingiusto. Non voglio leggere né recensioni né commenti, perché ho un'idea personale che spiego nello spoiler.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

3 risposte al commento
Ultima risposta 29/07/2016 15.21.09
Visualizza / Rispondi al commento
Edredone  @  19/07/2016 10:45:24
   7½ / 10
Originae e coinvolgente; consigliato.

markos  @  18/07/2016 15:55:28
   6 / 10
L'idea della trama mi piace, a tratti inquietante, da uscire pazzi. Ci sono molti punti interrogativi buttati li e non risolti. Belle le musiche.

TheGame  @  18/07/2016 14:50:09
   4½ / 10
Piccola scusa per due carrellate ed effetti che ricordano da vicino Drive e una moraletta spicciola per non dire quasi puritana.

statididiso  @  18/07/2016 12:20:17
   8 / 10
Il primo commento che mi viene spontaneo è: ANGOSCIANTE! Per tutta la sua durata si respira un senso di accerchiamento e di paranoia degni del miglior slasher, grazie anche a movimenti di camera, con largo uso di steadycam, che gira e rigira senza però "degenerare" nel mockuhorror. Dello slasher mantiene anche la critica all'amore libertino e, quindi, all'intergrità morale dei giovani d'oggi (ancora più di ieri, se si pensa a pellicole come "Venerdì 13"): in tal senso, il finale è inequivocabile. Già dalla locandina si evince un certo tipo di richiamo al filone fantascientifico. Mi viene in mente "Shivers", soltanto che in questo caso il parassita è un virus, invisibile ai nostri occhi. Proprio questa peculiarità giustifica le poche cadute di tono (in realtà, non più di un paio) presenti nel film... c'era un gioco che si faceva da bambini detto "Aids" (cit. Jessica Tiberi), in cui il malcapitato per liberarsi della "sciagura" doveva riuscire a toccare qualcun altro e così facendo la trasferiva... sostanzialmente è questo :-)

Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  18/07/2016 12:14:29
   6½ / 10
La media voti degli horror moderni difficilmente é sufficente, ma questa volta la regia particolare ed unica fa la differenza.
La storia non é originalissima, ma il ritmo tenuto volutamente lento e angosciante piace.
Naturalmente ci sono le solite incongruenze tipiche delle trame horror.

El merendero  @  18/07/2016 09:53:00
   5 / 10
Ecco cosa avviene quando un mare irrefrenabile di idiozie si scontra con un ostacolo inamovibile: insufficienza. Non mi avrete mai, io non lo accetto.
Non mi farete citare il nome del regista di Strade Perdute, non mi farete citare il nome del regista di Halloween. A quel degradante e disonesto gioco non partecipo più.

Semplici angoli di campo a "V" e lunghe carrellate non bastano ad alzare il voto.
A dirla tutta, raccordi di soggettiva elementari e "cameracrane" nostalgici ben si sposano con la pochezza della trama, ed è questo il motivo per cui non ho infierito. Nel banale la coerenza registica ha salvato il prodotto. Da qui le stelline patinate sulla locandina.
Niente di più.

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/10/2017 23.00.40
Visualizza / Rispondi al commento
The BluBus  @  17/07/2016 22:38:58
   7½ / 10
Davvero niente male, da guardare senza farsi troppe domande.

Jack_Burton  @  15/07/2016 11:06:34
   7½ / 10
Horror ben realizzato che mi ha trasmesso la sensazione di essere in un "vicolo cieco" per tutto il film...
Regia ispirata, sceneggiatura atipica, musiche elettroniche belle e funzionali...
Mi è piaciuta la scelta del regista di ricorrere poco all'utilizzo dell'effetto salto dalla sedia per creare tensione psicologica...
Da vedere, specialmente per gli appassionati del genere, per i quali potrebbe diventare un piccolo cult.

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/07/2016 12.06.26
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento luca986  @  14/07/2016 00:46:14
   7 / 10
Musiche bellissime. Non annoia. Sceneggiatura non esente da difetti. Attori nella media.

DarkRareMirko  @  14/07/2016 00:18:10
   8 / 10
Mi è piaciuto, anche se non fornisce troppe spiegazioni ne come incipit, ne riguardo al finale.

Ottime musiche (lo stile è quello di Refn), ottima fotografia e regia molto moderna.

Inquieta e prende e, con qualche accortezza in più, si poteva fare anche di meglio.

Adolescenti per una volta non stereotipati e più o meno credibili; fa riflettere un pò nel finale (l'amore vince sempre?) e lo spunto iniziale slasher del sesso=morte è grottesco.

Come rendere bene ed in modo originale un'idea piccola e limitata non potendo contare su troppi soldi (e strizzando pure un pò l'occhio al body horror ed al tema sempriterno della contaminazione); carine le ragazze.

Un horror molto buono, da noi uscito con 2 anni di ritardo (l'ho visto al cinema).

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Aztek  @  13/07/2016 22:57:39
   5½ / 10
Peccato, visto la media su filmscoop e leggendo qualche recensione sul web mi aspettavo di meglio. Dopo un inizio convincente la trama rallenta parecchio e rende il film molto noioso in alcuni punti. Storia che non mi ha appassionato per nulla.
Interpretazioni non un granché, nel contempo davvero ottima la regia.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  13/07/2016 10:01:29
   7½ / 10
Non vi è alcun intento moralistico in "It follows", il sesso, considerato come fonte di contagio, non di natura virale bensì soprannaturale, è semplicemente il mezzo per introdurre una riflessione sul disagio giovanile. La maturazione dall'età infantile a quella adulta vede indubbiamente l'atto sessuale come step inderogabile, e come ogni passaggio determinante può diventare fonte d'ansia e problemi.
Senza un supporto adeguato -sintomatico notare come le figure adulte siano praticamente escluse dal quadro generale- si immagina diventi un modo per trasmettere una sorta di maledizione, simile a quella di certi celebri j-horror.
Il malessere muta in male implacabile, senza volto, o meglio, con volti infiniti, capace di variare e prendere fattezze d'ogni genere, l'attacco è subdolo ed in effetti ricorda l'iter di una malattia sessualmente trasmissibile. Ma David Robert Mitchell si spinge oltre il banale, evita gli stereotipi dell'horror di massa, e avanza sposando un ritmo compassato con relativa abrogazione dei soliti insopportabili sbalzi di volume.
Ne esce un lavoro atipico, in cui l'incedere flemmatico -simile a quello delle creature assassine- permette la creazione di una tensione di gran spessore, giocata molto sull'indefinibilità del pericolo in grado di materializzarsi senza distinzione di luogo o tempo.
Molto buona la colonna sonora, un incedere cupo di synth debitori all'"Halloween" di Carpenter, con la celebre pellicola ad ergersi a più di semplice suggestione. Basti pensare all'ambientazione suburbana fatta di villette ordinate e ben tenute, simbolo di una provincia in cui la facciata funge da scudo contro aberranti verità. In questo caso lo scenario è reso ancor più inquietante dalla fotografia caratterizzata da cromatismi molto particolari, in cui il colore più vivace viene trattato con tonalità autunnali, mentre regia eccellente e definizione dei personaggi (sufficientemente strutturati) rendono il film una chicca, soprattutto per chi cerca dal genere horror qualcosa ancora in grado di sorprendere.

12 risposte al commento
Ultima risposta 21/07/2016 11.47.43
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdadea son
 NEW
a spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rose
 NEW
brave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolatidelphinediego maradonadora e la citta' perdutadrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragiofellini fine maifiebre australfulci for fake
 NEW
gemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghost
 NEW
gli angeli nascosti di luchino viscontigloria mundigretaguest of honourhava, maryam, ayesha
 NEW
hole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)il colpo del caneil criminaleil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)
 NEW
il varcoio, leonardoit: capitolo 2
 HOT R
jokerjust 6.5kingdom comela fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigate
 NEW
la scomparsa di mia madre
 NEW
la verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmao
 NEW
la voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'l'uomo che volle vivere 120 annimademoisellemadre (2019)
 NEW
manta raymarriage storymartin edenmes jours de gloiremio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnato a xibetnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballando
 NEW
non succede, ma se succede...of fathers and sons
 NEW
oltre la buferaparthenonpelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligari
 NEW
searching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognothanks!the burnt orange heresythe diverthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostoun monde plus grandverdictvivere (2019)vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwomanyesterday (2019)you will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

992969 commenti su 42181 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net