i magliari regia di Francesco Rosi Italia, Francia 1959
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

i magliari (1959)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film I MAGLIARI

Titolo Originale: I MAGLIARI

RegiaFrancesco Rosi

InterpretiAldo Giuffré, Renato Salvatori, Belinda Lee, Alberto Sordi

Durata: h 1.47
NazionalitàItalia, Francia 1959
Generedrammatico
Al cinema nel Maggio 1959

•  Altri film di Francesco Rosi

Trama del film I magliari

Mario è un operaio italiano che ha lasciato la città di Hannover, dove ha tentato invano di trovare fortuna, e sta per tornare in Italia. Un giorno incontra casualmente Totò, un astuto truffatore romano che traffica in stoffe, che lo convince a restare. I due cominciano a lavorare insieme, poi Mario entra al servizio di Raffaele, un intraprendente napoletano che, per mezzo di un gruppo di magliari, ha organizzato su vasta scala un traffico di tessuti falsi.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,81 / 10 (8 voti)6,81Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su I magliari, 8 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

DarkRareMirko  @  09/10/2018 21:15:13
   7 / 10
La prima ora convince più della seconda parte, ma c'è da dire che il film, praticamente, lo regge tutto Sordi.

Credo abbia avuto ragione pure la critica, o una certa critica: "E' un film che non ha molto altro da dire, oltre ciò che meramente mostra".

Un Rosi degli inizi, che convince solo in parte, ma che comunque intrattiene; il maestro farà di molto meglio, ma comunque il film è discreto e ben fotografa un'epoca.

gemellino86  @  22/09/2018 19:56:23
   7 / 10
Buon film d'epoca con un bravo Alberto Sordi. La storia è interessante e c'è un intreccio non male. Però si sente il peso degli anni.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  24/02/2014 17:56:00
   7 / 10
I film di Rosi di fine anni 50-inizio anni '60 più che un valore artistico, posseggono un grande valore testimoniale. Ci mostrano che gli attuali mali della società italiana vengono da lontano.
I primissimi film di Rosi usano ancora la forma generica della commedia o dell'avventura, magari ammantata di rosa. "I magliari" si svolge in Germania e racconta di un ingenuo e sfigato bell'operaio grossetano (Mario, poco realisticamente interpretato da Renato Salvatori) che cade nelle grinfie di una banda di malavitosi napoletani, tramite l'amicizia con un tipico truffatore-incantatore folcloristicamente romano (Totò, interpretato superbamente da Alberto Sordi). Diventa pure il mantenuto di una ricca borghese tedesca. Alla fine però trova la forza di vincere le ambiguità e di staccarsi da questo mondo falso e opportunista.
Tra le pieghe delle scene avventurose o comiche, viene fuori quella che è la filosofia che ha rovinato gli italiani: la brama di ottenere subito ricchezza e sicurezza sociale anche a costo di rubare, ingannare e fregare, obbedendo ed ossequiando il potente mafioso di turno. L'etica da furbetti del quartierino e da banda camorrista era vista come quella più attraente e vincente già 70 anni fa.
Mario è fin troppo ingenuo e credulone, troppo allocco per essere realistico. Rende però bene l'idea dell'Italiano medio "pollo" che si fa abbagliare dalle apparenze e dai successi altrui, dimenticando facilmente i propri valori morali.
Questo film rende davvero un'immagine penosa degli Italiani all'estero e della cultura italiana generale. Mi sono vergognato e sentito a disagio per tutta la visione del film.
Rosi risparmia prediche o moralismi di stampo vecchio americano. Il malaffare opera indisturbato, nella connivenza e nel silenzio generale. Esiste solo la ribellione della singola persona e la consapevolezza che essere onesti e puliti implica tanti sacrifici e rinuncie e implica una dolorosa forza di volontà.
Nonostante sia datato nella forma, "I magliari" riesce ancora a illuminarci sulla triste zavorra etico-culturale che sta rovinando l'Italia.

pak7  @  05/01/2014 03:07:51
   5½ / 10
Pellicola, per me, non fondamentale nel panorama italiano degli anni 50/60e che ha deluso le mie personali aspettative: la storia è di stampo "classico" ed ha davvero pochi spunti degni di nota.

Invia una mail all'autore del commento marco986  @  22/07/2013 19:30:48
   8 / 10
Gran bel film.Grande Albertone e bravissimi gli attori napoletani come Aldo Giuffrè,Vingelli,Bufi-Landi,eccBelle le musiche di Piccioni e splendida la canzone finale di Sinatra

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/11/2019 16.02.47
Visualizza / Rispondi al commento
MidnightMikko  @  26/04/2013 10:42:55
   8½ / 10
Ennesima gemma di uno dei più grandi registi italiani di sempre, Francesco Rosi.
Film per niente scialbo, ma sul tipico stile realistico ed essenziale del regista.
Salvatori eccelso, Sordi giganteggia, cast eccellente. Inutile esprimersi sulla tecnica registica ai limiti della perfezione di Rosi e su una bellissima e vivida fotografia in bianco e nero di Di Venanzo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  25/01/2011 19:18:06
   5 / 10
Film al di sotto delle aspettative considerando che dietro la macchina da presa c'è uno dei registi Italiani che sto rivalutando positivamente grazie a film visti recentemente come "cadaveri eccellenti" e "salvatore Giuliano"...
Abile in film di denuncia politica stavolta Rosi racconta la vicenda di alcuni Italiani costretti a sbarcare il lunario in terra Tedesca...ma il racconto procede in maniera fredda,senza guizzi e soffermandosi troppo sulla relazione sentimentale del protagonista che alla fine "avvolge" l'intero film...
Sbadiglio assicurato per un Rosi non ancora abbastanza maturo...

topsecret  @  15/01/2011 17:18:31
   6½ / 10
La vita degli emigranti italiani non era per niente facile; molte volte la disperazione, l'umiliazione e lo sconforto avevano il sopravvento sul morale di gente che lasciava il proprio paese nella speranza di una vita migliore.
In questo film il regista cerca di mettere in evidenza questo aspetto, evitando però le situazioni troppo caricate di drammaticità e cercando di mediare in parte con elementi di commedia all'italiana, lasciata ad uso e consumo di Alberto Sordi, sempre abile con mimica ed interpretazioni brillanti a dosare bene i due aspetti di una storia seria e moderata.
A mio parere non è una pellicola fondamentale ma riesce comunque a fotografare, seppure non così approfonditamente e con una leggerezza discreta, uno spaccato di vita su anni non certamente luminosi per molti nostri connazionali.
Il ritmo tiene ed il cast appare abbastanza azzeccato, anche se oscurato dal talento dell'Albertone Nazionale.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa saràcreators: the pastcrisiselegia americanafino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. konggreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitalijudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwinnotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaytua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroeswonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016451 commenti su 45275 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net