il coraggio regia di Domenico Paolella Italia 1955
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il coraggio (1955)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL CORAGGIO

Titolo Originale: IL CORAGGIO

RegiaDomenico Paolella

InterpretiTotò, Gino Cervi, Irene Galter, Leopoldo Trieste

Durata: h 1.35
NazionalitàItalia 1955
Generecommedia
Al cinema nel Settembre 1955

•  Altri film di Domenico Paolella

Trama del film Il coraggio

Il corpulento commendatore Paoloni (Cervi), temperamento sanguigno e ottimo nuotatore, ha un "hobby" piuttosto particolare: salvare chiunque tenti di uccidersi gettandosi nelle acque del Tevere. Nel suo ultimo intervento ha riportato a galla un poveraccio pieno di problemi, Gennaro Vaccariello (Totò), che però non ha gradito la cosa. Per ripicca Vaccariello s'installa a casa di Paoloni con l'intera famiglia...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,68 / 10 (11 voti)6,68Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il coraggio, 11 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

alex94  @  11/08/2020 00:10:13
   6½ / 10
Un Toto ed un Cervi in piena forma reggono da soli una commedia non particolarmente originale ma gradevole se si riesce a passare sopra alla solita storiella d'amore adolescenziale che coinvolge il figlio di Toto e la figlia di Cervi...
Regia non proprio fluida e finale alquanto prevedibile anche se idoneo.
Un opera minore ma comunque degna di un recupero.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  16/09/2019 19:39:51
   6½ / 10
E' commedia un po' diversa Il coraggio. Ha uno spunto veramente interessante, cioé quello di un parassita che si installa a casa del suo "salvatore" reo proprio di averlo salvato. Non prima però di eveidenziare come il salvatore sia a sua volta parassitato da altri personaggi che lo circondano. La coppia Totò/Cervi funziona bene e grazie alla prestazione di questi due attori che il film si lascia vedere, colmando lacune nello sviluppo non proprio all'altezza del felice spunto.

Goldust  @  31/08/2017 18:22:59
   5½ / 10
L'intento del regista non è quello della critica sociale ( la storia ricorda alla lontana quella di "Boudou salvato dalle acque" ) bensì quello meno nobile della risata facile, non esitando nella prima parte a descrivere Totò addirittura come uno squallido opportunista. Nella seconda avrà modo neanche a dirlo di riscattarsi, ma alla fine di risate se ne contano poche. Non tornano utili alla causa nè la famiglia disfunzionale combinaguai nè la sottotrama romantica tra i primogeniti. Poco riusciti anche i duetti Cervi-Totò.

gemellino86  @  19/10/2015 21:48:13
   7 / 10
Bel film ma non è tra i migliori di Totò a mio parere. Dialoghi simpatici e bravo Gino Cervi. Consigliato.

topsecret  @  07/08/2014 21:26:58
   7 / 10
La coppia Totò-Gino Cervi funziona alla grande e in questa commedia dai toni a tratti lievi e a tratti seri, il carisma dei due viene accentuato in maniera evidente ed efficace.
La divertente baraonda messa in piedi da Totò, autore dell'adattamento del soggetto, è piacevolissima e non manca di divertire con brio il pubblico, grazie a trovate semplici ma simpatiche e alla coinvolgente ed appagante capacità comica dei suoi interpreti che sanno come rendersi simpatici e propositivi.
Buon film.

pak7  @  03/01/2014 07:35:31
   7 / 10
Gennaro Vaccariello (Totò) viene salvato dal commedator Paoloni (Gino Cervi) dalle acque del Tevere. Il giorno dopo il salvato si presenta a casa del presunto eroe, ricattandolo chiedendo di dargli una vita migliore dato il suo gesto erocio. Gennaro si trasferisce così con i suoi 6 figli a casa di Paoloni, risollevando con un'abile mossa, la situazione finanziaria del commedatore. Commedia un pò più "classica", divertente a tratti, ma di qualità.

Invia una mail all'autore del commento marco986  @  15/10/2011 16:39:42
   7½ / 10
Film prodotto dallo stesso Totò che non ebbe molto successo Buon film ma certamente sarebbe stato più interessante vedere Totò nel Don Chisciotte o in Pinocchio che avrebbe voluto realizzare ma purtroppo non vi riuscì dopo la fine del contratto con Ponti e De Laurentis
Buon film con la coppia Totò- Cervi

vodici  @  11/05/2011 17:35:57
   7 / 10
Quando Totò è in coppia con Peppino o con Fabrizi o con Cervi, il risultato è sempre soddisfacente. A dire il vero, la storia nn ha nulla di nuovo rispetto ad altre (in quanti film Totò parte contro il suo antagonista e alla fine diventano amici? E quante volte il figlio o cognato di Totò si innamora della figlia del suo antagonista?), ma rimane sempre un film piacevole.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Paolo70  @  29/07/2009 22:35:32
   6½ / 10
Commedia piacevole con alcuni momenti di comicità ed alcune scene che fanno riflettere. Non è un grande film di Totò ma lui è sempre bravo.

gei§t  @  20/07/2009 15:00:19
   6½ / 10
Una commedia forse un po' troppo seria rispetto ad altre pellicole con Totò. La storia si mantiene abbastanza piatta per tutta la durata del film, il tutto per poi giustificare un bel finale.

Invia una mail all'autore del commento domeXna79  @  30/09/2007 11:23:21
   6½ / 10
Una misurata commedia con la coppia Totò-Gino Cervi.
Pellicola tra le meno riuscite del grande comico napoletano, costruito su una sceneggiatura monocorde che regge grazie alle estemporanee trovate del duo protagonista, anche se a onor del vero lo spunto di partenza risulta tutt’altro che negativo ..infatti il fare serioso che all’inizio si vorrebbe dare alla pellicola, diventa invece solo un pretesto per costruire una commedia in qui c’è scarsezza di battute o scene divertenti, finendo per svilire entrambe le facce della medaglia.
Solo grazie alla coppia Totò-Cervi il racconto risulta nel complesso pur sempre gradevole, dalle pretese iniziali del “salvato” che con l’inganno si insinua nella vita del facoltoso imprenditore, fino al cambio di rotta e all’immancabile lieto fine che attribuisce una chiave di lettura diverso all’intera vicenda (“..se trovo chi mi ha dato la spinta!”) ..le scene più simpatiche sono quelle che vedono Vaccariello fingersi un ricco possidente sudamericano che dispensa grossi sigari, la presentazione della numerosa famiglia (simpatica la figura del nonno) e qualche scambio di battute con il Comm. Paoloni.
Di buon livello l’interpretazione di Totò e del grande Gino Cervi, costretti a sorreggersi in diversi punti del racconto per dare un tocco in più ad una storia purtroppo non esaltante ..non male anche la direzione di Paolella.
Storia che ha qualche buono spunto ma poco incisiva in quanto a costruzione e dialoghi..

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008754 commenti su 44074 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net