il collezionista (1965) regia di William Wyler Gran Bretagna 1965
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il collezionista (1965)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL COLLEZIONISTA (1965)

Titolo Originale: THE COLLECTOR

RegiaWilliam Wyler

InterpretiTerence Stamp, Samantha Eggar, Mona Washbourne, Maurice Dallimore

Durata: h 1.59
NazionalitàGran Bretagna 1965
Generedrammatico
Tratto dal libro "Il collezionista" di John Fowes
Al cinema nel Marzo 1965

•  Altri film di William Wyler

Trama del film Il collezionista (1965)

Un collezionista di farfalle psicopatico rapisce la ragazza di cui è innamorato e la tiene prigioniera in una fattoria. Lei cerca in tutti i modi di liberarsi...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,89 / 10 (9 voti)7,89Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il collezionista (1965), 9 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  09/09/2012 23:13:08
   8 / 10
Il pluripremiato Wyler anche a fine carriera riesce a sfornare grandi film come questo "The collector"!
Un Terence Stamp ,mai cosi credibile e inquietante, rapisce una donna con l'intento di farla innamorare di lui...Impresa che da subito si rivelera' molto piu' complicata di quel che credeva!
Tra tentativi di fuga,false promesse e torbidi sguardi Wyler mantiene la tensione sempre alta realizzando uno dei film migliori sul genere.
Penso che a questo livello è arrivato solamente "Mysery non deve morire".
Ottimo

JOKER1926  @  16/11/2011 17:50:45
   7½ / 10
"Il collezionista" non è mai stato accompagnato, nel corso del tempo, da una serrata e meritata sponsorizzazione di clamore, il film del regista di "Ben Hur" Wyler risulta essere un grande prodotto, portando con se, una serie di particolarità da prendere seriamente in considerazione.
Ponendo in chiaro che il sangue pulsante de "Il collezionista" riguarda la sceneggiatura c'è da dire che il lavoro tecnico è veramente egregio, infatti fotografia è spettacolare ed è composta da colori sfavillanti, i fotogrammi de "Il collezionista" si arricchiscono immediatamente di un qualcosa di speciale, di poetico e macabro. In linea sommaria è questo l'effetto pratico e visivo che offre la fotografia,ma non è tutto.
Invero, sempre sul piano spiccatamente tecnico, bisogna inoltrare il discorso agli attori in uno stato fenomenale, Terence Stamp reo di una prova da urlo diventa un'icona cinematografica degna, degnissima di qualsiasi apprezzamento positivo. Grandi poi le scenografie che spaziano fra il gotico e la favola andando a sigillare un perversa "armonia" psicologica, purtroppo a distanze astrali dal modo di confezionare i film ai giorni nostri, ma questo è un altro doloroso tasto…

"Il collezionista" si basa perentoriamente, sistematicamente su un lungo e assai affascinante duello/confronto di psiche, i protagonisti un ragazzo e una ragazza, un carnefice e una vittima.
Su questo ora, però, bisogna specificare.
Nel film di Wyler si crea, a mio parer di visione perspicace, un asse su cui poggiano due figure di ragazzi che, paradossalmente, durante la visione, potrebbero trovare un punto di contatto.
Nella seconda parte invece si erige l'asse mortale che vede le carte scoperte con il carnefice (psicopatico) rincorrere il corpo e l'anima della sua vittima. Si annulla ogni presupposto.
Il film del 1965 offre un finale molto duro, cinico che quasi si distacca dall'apparato concettuale creatosi durante la proiezione del film, si tratta di un mezzo colpo di scena.
"Il collezionista" c'è poco da fare, appassiona dall'inizio e trascina totalmente lo spettatore, storia di incredibile ipnotismo non mostra evidenti pecche, nonostante la circoscrizione spaziale il film, a livello di dinamismo e varietà, non subisce nessuna sensibile sbandata.
Il finale beffardo e l'ultimo ingrediente (amaro) di una pellicola giocata e manovrata di testa con sostanza e impassibilità. Ottime le incursioni nel mondo delle farfalle, meraviglia vitale strappata alla vita della natura…
Favola nera.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  26/08/2011 17:59:48
   8 / 10
Un film particolare come atipico è il rapporto fra vittima e carnefice che non scivola mai sui generis, ma costruisce, grazie all'apporto di due giovani attori (all'epoca) che riescono a creare e delineare i propri personaggi, riuscendo ad amalgamarli molto bene. Come già sottolineato da altri utenti, Stamp ha il volto giusto per il ruolo, ma bravissima è anche la Eggar.

Goldust  @  24/07/2011 19:02:52
   8½ / 10
Può tranquillamente essere definito un dramma da camera questo gioiello di William Wyler, con la sua ambientazione claustrofobica e il dosaggio perfetto di tensione e morbosità. Il vero pregio del regista è di riuscire ad insinuare nello spettatore un sentimento tanto di solidarietà per la vittima quanto di indulgenza per il suo aguzzino. Il finale da pugno nello stomaco e l'ambiguità sommessa di Stamp fanno il resto. Un grande film.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  18/05/2011 23:51:08
   8 / 10
Film semisconosciuto di William Wyler, assolutamente da recuperare.
Bellisssime atmosfere, perfette location e una fotografia memorabile.
Due attori strepitosi suggellano una trama solida e avvincente.
L'ambiguità naturale di Stamp è un valore aggiunto al film.

Lazzaro  @  28/12/2009 16:36:16
   7½ / 10
Ha un'ottima storia, è un piccolo gioiello di William Wyler. Penso che abbia molte idee creative ed originali incastonate nel posto giusto. Si poteva approfondire ancora di più ma la durata sarebbe stata eccessiva.

LoSpaccone  @  25/05/2009 19:57:02
   7½ / 10
Film che fa perno sulle grandi interpretazioni dei due protagonisti (Stamp ha proprio la faccia da maniaco) e sull'efficace resa dell'atmosfera, tetra e claustrofobica, dovuta tanto all'ambientazione quanto ai dialoghi. Il racconto, infatti, mantiene una certa ambiguità a causa dello strano rapporto tra i due, che non permette, da una parte, una piena partecipazione al dramma della vittima, dall'altra il biasimo incondizionato delle azioni del "carnefice". C'è insomma un distacco emotivo nel racconto che sfocia in un finale tanto inaspettato quanto stimolatore di un certo sadismo recondito...

Dick  @  01/11/2007 17:28:55
   8½ / 10
Inquietante film che mette in scena questo gioco al massacro tra l' ambiguo e "strano" protagonista e la sua "vittima". Sia Stamp che la Eggar furono premiati a Cannes.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  21/03/2007 23:28:08
   7½ / 10
Un film splendido e misconosciuto di Wyler, sembra addattato all'ambiguità inquietante e luciferina di Terence Stamp, in una delle sue interpretazioni piu' sconvolgenti... la Eggar, oltre che bellissima, aveva ottime capacità interpretative ma è misteriosamente svanita dalle scene.

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/11/2007 17.26.43
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917adoration (2019)alla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
bad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbotero
 NEW
caterina
 NEW
cats (2019)
 NEW
cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of space
 NEW
criminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
fabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicihammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo natale
 NEW
il richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretijojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortuna
 NEW
la mia banda suona il popla ragazza d'autunnolast christmasleonardo. le opere
 NEW
l'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfetto
 NEW
lontano lontano
 NEW
lunar citymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancyodio l'estatepiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarerichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsonic - il filmsorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospiti

998743 commenti su 42900 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net