il caso dell'infedele klara regia di Roberto Faenza Italia 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il caso dell'infedele klara (2009)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL CASO DELL'INFEDELE KLARA

Titolo Originale: IL CASO DELL'INFEDELE KLARA

RegiaRoberto Faenza

InterpretiLaura Chiatti, Iain Glen, Claudio Santamaria, Kierston Wareing

Durata: h 1.30
NazionalitàItalia 2009
Generedrammatico
Tratto dal libro "Il Caso dell'Infedele Klßra" di Michal Viewegh
Al cinema nel Marzo 2009

•  Altri film di Roberto Faenza

Trama del film Il caso dell'infedele klara

"E se le vittime non fossero i traditi, ma i traditori, costretti a tradire per comprarsi un attimo di felicitÓ?" Luca, musicista italiano che vive a Praga, Ŕ in preda a un'incontrollabile gelosia per la sua fidanzata Klara, studentessa in storia dell'arte in procinto di laurearsi. Insospettito dal rapporto della ragazza con Pavel, suo tutor all'universitÓ, Luca incarica un detective, Denis, di controllarla. Dopo i primi pedinamenti, effettuati con l'aiuto di sofisticate tecnologie, il detective decide di nascondere alcune prove che ritiene non importanti, quasi a voler proteggere il cliente dai sospetti. Tra i due uomini inizia cosý un raffinato gioco delle parti che li porterÓ a contaminarsi a vicenda: l'uno traverserÓ nell'altro elementi e sentimenti che prima non conosceva. Denis, che vive con la moglie Ruth un rapporto di coppia estremamente 'aperta' ed Ŕ innamorato di Nina la sua assistente in agenzia, perde serenitÓ e distacco. Mentre Luca, fagocitato dalla sua passione per Klara, diventa paziente e calcolatore spingendo il detective a seguire un'ultima volta Klara in un viaggio-studio a Venezia dove Ŕ presente anche Pavel. Qui, sotto mentite spoglie, Denis conoscerÓ Klara e finirÓ per scoprire una singolare veritÓ...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   4,28 / 10 (36 voti)4,28Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il caso dell'infedele klara, 36 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Crabbe  @  18/08/2016 08:46:23
   5½ / 10
Faenza dirige bene in regia e mette in piedi una sceneggiatura molto compatta e gradevole.

Peccato che il film non sia però in grado di reggere le tematiche messe sul piatto senza scadere nella banalità.

Project Pat  @  01/06/2015 01:41:17
   1 / 10
Della serie, lo passano in tv in seconda serata e ti devi adeguare. Cerca di mettere più carne al fuoco possibile per riuscire ad essere assolutamente profondo, ma l'incapacità è tale che ciò che ne esce è solamente cibo bruciato e immangiabile: ergo, di una tristezza veramente, ma veramente allucinante (l'autodoppiaggio, poi, sembra quasi lasciar intuire un lato autodegradante). Però voglio fargli i miei complimenti, era da un botto che non mettevo uno.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

gemellino86  @  09/09/2014 18:59:41
   3 / 10
Mamma mia che schifo! Sorvoliamo sul fatto che è di una noia mortale ma quel che è peggio è la storia girata con i piedi e senza il minimo interesse. Attori mediocri compreso Santamaria. Laura Chiatti è un'attrice discreta ma niente più. Non vedevo l'ora che finisse perché sembrava non finire mai. Odio il cinema italiano!

Goldust  @  01/09/2014 14:46:49
   4 / 10
Con quattro sceneggiatori a libro paga ( di cui uno è il regista stesso ) ci si poteva aspettare qualcosa in più da questo dramma della gelosia dall'ambientazione middle-europea, povero sia di idee che di contenuti. La storia galleggia tra l'ambizione - fallita - di dire qualcosa di diverso sui rapporti di coppia uomo - donna, dove per una volta il tradito non è la vittima bensì il carnefice, ed una parallela dimensione sessuale, necessaria e molto accentuata, che però a conti fatti è solo voyeurismo da buco della serratura. Alcune divagazioni inspiegabili, come quella che vede protagonista un bambino complessato, musicista prodigio, affossano poi del tutto il giudizio generale. Sgangherata la regia di Faenza, più o meno come gli interpreti, e doppiaggio da denuncia.

pilone  @  15/08/2014 22:50:32
   2 / 10
Mio dio... Sono capitato sul film che era già iniziato e vedendo Glen istintivamente ho pensato fosse un film straniero... Poi senza ancora verderla e riconoscerla sento la voce della Chiatti e mi scappa letteralmente un "um******* dev' essere un film italiano con sta recitazione di merd@!!!" E infatti...
Il doppiaggio, la recitazione, la trama... È tutto osceno!!!

deliver  @  25/11/2013 23:37:27
   6½ / 10
Visto al cinema a suo tempo, ricordo che mi piacque molto. Il film alterna dramma, thriller e cadenze più morbide. La parabola di un uomo che soffre di gelosia descritta in una kafkiana Praga moderna dai toni scuri e colorati.
Non sono d'accordo con alcuni commenti. Non mi è sembrato un film che potesse dirsi noioso. Il film preme di più sul versante psicologico, promettendo anche uno sviluppo intrigante.
Lo consiglio.

Paolo70  @  02/01/2013 20:06:22
   4½ / 10
Trama che non decolla mai con una stori davvero prevedibile e non entusiasmante.

sandrone65  @  30/09/2012 00:51:43
   4 / 10
Storia di un giovane musicista attanagliato dalla gelosia al punto di rivolgersi ad un investigatore, che a sua volta ha un rapporto di "coppia aperta" con la propria donna di cui soffre ma di cui in fondo si vuole sbarazzare, e parallelamente fa il filo alla propria segretaria. La sceneggiatura di questo film sta letteralmente in piedi con lo sputo, come si suol dire. La deriva peggiore è l'evoluzione del rapporto tra musicista ed investigatore che non ha veramente nè capo nè coda. Il rapporto con il bambino fisarmonicista non si capisce cosa voglia significare. Il finale è indecente. La fotografia è di basso livello, ma si possono girare scene così insignificanti in città come Praga e Venezia? La recitazione non è di bassisimo livello, ma ciò non basta a raggiungere un giudizio vicino alla sufficienza

topsecret  @  14/06/2012 10:41:52
   4½ / 10
La presenza visiva della Chiatti è l'unica cosa che potrebbe spingere lo spettatore a resistere fino alla fine, il resto è solo un inconsistente, insipido e stucchevole tentativo di psicologia spicciola tesa a sottolineare la pericolosità della "patologia" gelosia.
Doppiaggio pessimo, recitazione poco convincente da parte di molti dei protagonisti e storia che non riesce ad essere così interessante da risultare sufficientemente appagante.
Personalmente non mi ha convinto.

JOKER1926  @  19/01/2011 17:16:42
   6½ / 10
Il cinema italiano attuale versa in situazioni poco benevoli, la sistematica, prevedibile e quasi imbarazzante offerta delle regie incentrate su aneddoti storici e sociali ormai non Ŕ pi¨ accettabile. Per fortuna Roberto Faenza, un po' come Capotondi, mescola le carte in gioco offrendo una commedia con spunti drammatici fra ossessione, gelosia, passione, drastici sentimenti.
Praticamente un film per entusiasmare o perlomeno per esser visto in modo tranquillo e sereno deve mettere sul tavolo da gioco fattori non comuni, le varie regie italiane devono ispirarsi, motivarsi e soprattutto convincersi a far film d'autore particolari e magari anche, in parte strampalati, per ottenere successo.

"Il caso dell'infedele Klara" Ŕ quindi un valido prodotto, fra commedia e ironia nera, la storia Ŕ vibrante e fortunatamente circoscritta nella durata, i fatti sono esposti in buon modo, la sceneggiatura in linea di massima non presenta punti no, il tutto gira bene, buonissimo il ritmo.
La storia prevede vari colpi di scena, alcuni deliranti come nel finale.
Le uniche pecche riguardano l'insopportabile doppiaggio, ma poi fotografia, inquadrature e attori sono all'altezza della situazione.
Faenza inoltre cerca pure di dirottare il suo lavoro nelle stazioni della cognizione filosofica, da un punto di vista ironico e superficiale ci riesce, sempre per˛ nel nome della spensieratezza e della fluiditÓ di trama ed eventi. "Il caso dell'infedele Klara" Ŕ una sorpresa!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR quadruplo  @  15/08/2010 18:49:17
   5 / 10
Mah..il tema è interessante, peccato che un doppiaggio pessimo rovini gran parte dei dialoghi, cosi come la mancanza di atmosfere di una fotografia stile Derrick.

kierkegaard1000  @  05/08/2010 00:46:17
   5½ / 10
A me non ha fatto proprio schifo: diciamo che doppiaggio male, trama ridicola, frasi irritanti. Però, ripeto, si lascia "seguire", ho visto di sicuro di peggio e trovo troppo dure le votazioni. Il pregio maggiore (sic!) sono le donne davvero bellissime, tanto è vero che la chiatti secondo me risulta la meno attraente, mentre la più bella è di sicuro la pseudo-moglie dell'investigatore, davvero una dea. A parte questo, un pò sotto la sufficienza, anche le musiche le ho trovate piatte.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  17/07/2010 10:03:36
   4 / 10
Faenza dirige un film sulla gelosia ambientato a Praga, avvalendosi di due attori ormai affermati nel nostro Paese come Santamaria e Laura Chiatti. Solitamente apprezzo Santamaria ma qui non mi è piaciuto per niente come del resto la Chiatti, per non parlare del pessimo doppiaggio.
Il tema avrebbe essere potuto interessante ma è sviluppato in maniera noiosa e banale, con gratuite scene hot e dialoghi irritanti.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  30/05/2010 13:35:16
   5 / 10
Mi aspettavo anche peggio...
Si lascia seguire senza però poter dare un giudizio nemmeno di sufficienza.

Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  27/05/2010 12:51:51
   6½ / 10
Francamente non comprendo l'ostracismo che si è abbattuto su questa pellicola.
La regia di Faenza è molto buona e mantiene vivo il ritmo della narrazione.
la sceneggiuatura è evidentemente compatta e scorrevole.
L'interpretazione di Iain Glen è ottima. Così come sono apprezzabilissime quella di laura Chiatti, quella di Kierston Wareing e quella di Paulina Nemcova.
La tematica di base, per quanto trattata con eccessiva superficialità, è interessante e assai veritiera nella prorpia elementarità.
Vi sono alcune inutili cadute di tono volte a stimolare appetiti pruriginosi ormai demodé, che abbassano il livello qualitativo complessivo dell'opera.
Certo che ottenere un milione e novecentomila euro di denaro pubblico e poi incassarne circa ottocentomila, non è una buona credenziale. Forse, prima di lanciarsi in budget del genere, spendendo appunto denaro pubblico che viene in tal modo sottratto ad altri autori, sarebbe opportuno che il film fosse realizzato solo dopo ricerche di mercato più accurate.

despise  @  19/04/2010 09:56:26
   4½ / 10
5 sarebbe troppo per un film banale, scontato e recitato male.
Sotto la mediocrità.

outsider  @  28/03/2010 22:31:13
   7½ / 10
bellissimo e rivelatore....da vedere per capire quello che dico. Chiatti sei mitica.

franzis83  @  24/02/2010 14:14:42
   3 / 10
Dove c'è la chiatti volano i piatti...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  14/02/2010 14:23:45
   3 / 10
Una storia idiota interpretata da degli attori incapaci. Almeno ha il pregio di durare poco.

James_Ford89  @  03/02/2010 10:21:30
   5 / 10
La Chiatti da sola non regge tutto il film. Cast molto striminzito. Interessante comunque la trama che ci fa capire i comportamente ossessivi-possessivi dell'uomo. Un 5 di stima

vale1984  @  24/09/2009 23:14:56
   4½ / 10
Banale la storia, non brillanti gli attori, il tutto confezionato in una tragedia moderna in chiave perversa...la gelosia all'eccesso, il comportamento umano e il tradimento vengono mescolati senza criterio in una storia che si perde, con un finale scontato e banale...nonchè triste...bah!
Non vengono indagati i personaggi, non si capiscono le loro vite, insomma un'accozzaglia di parti non definite.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  08/09/2009 19:07:05
   4 / 10
Che bufala! Un disgustoso ritratto della perversione/gelosia umana in confezione ultra patinata con veduta su Praga. Peccato che non ci sia nemmeno la minima intenzione ad approfondire caratteri e situazioni e che l'unico versante privilegiato sia quello pruriginoso. (non) Interpretato in maniera scandalosa da un irriconoscibile Santamaria e dalla sopravvalutata Chiatti, e sulla modalità del doppiaggio meglio astenersi da giudizi. Faenza continua a produrre delle autentiche ciofeche!

Vimark  @  19/08/2009 11:10:26
   7 / 10
Leggendo le precedenti valutazioni ci si potrebbe fare l'idea di un film che è meglio evitare di vedere. Devo dire che a me non è dispiaciuto.
Avrebbero senza dubbio potuto svilupparlo meglio, ma il film è guardabile.
Non è noioso e comunque mette curiosità sul fatto che il film vada a finire proprio come si intuisce possa andare a finire.

Ballantines  @  17/07/2009 10:26:07
   5 / 10
A mio avviso non è un gran film, gli attori a parte il detective non mi hanno convinto molto. Forse il migliore è il bambino che suona la fisarmonica....Non è un film noioso, ma non comunica nulla, non emoziona, piatto. Una nota positiva è lo studio delle scarpe fatto dal detective per avere un'idea delle persone.....carino.

paride_86  @  16/07/2009 20:09:10
   3 / 10
Cosa dire de "Il Caso Dell'Infedele Klara"? Beh, partiamo dai difetti:
- la trama e l'intreccio sono davvero ridicoli;
- gli attori altrettanto, e mi dispiace per La Chiatti e Santamaria, che di solito fanno la loro bella figura, ma qui l'autodoppiaggio certamente non li premia;
- la fotografia: inesistente al punto di atterrare scenari naturali come Praga e Venezia.
- la confezione: sembra un prodotto televisivo di quarta categoria, la brutta copia di "Rex".
Note positive? Non pervenute, almeno per quanto mi riguarda.
Non capisco come Faenza sia potuto cadere così in basso.

Wally  @  11/07/2009 03:06:04
   7 / 10
A me questo film è buono! Io sono così! realmente malato di gelosia... Me ne vergogno a dirlo ma c'è stato un periodo passato della mia vita che non dormivo la notte... Quindi mi sono rispecchiato molto nel protagonista... Per fortuna ora stò cambiando! Comunque recitato in maniera scandalosa ma comunque rende l idea

Sig. Chisciano  @  14/05/2009 17:49:09
   4 / 10
Film pessimo, pesante, rimarca sempre sugli stessi elementi senza mai sorprendere o coraggiosamente intraprendere percorsi alternativi alla logica delle situazioni.
La regia è elegante dal punto di vista formale, anche la fotografia è bella ma sono gli unici punti a favore

ZazieDeLaFalais  @  21/04/2009 16:13:00
   3½ / 10
Uno dei film più insulsi e noiosi che abbia mai visto; già dopo il quarto minuto , la sceneggiatura banale da quarta elementare aveva annoiato anche la parte più clemente di me.
Il tentativo vano di imitare la profondità della vicenda del libro L'insostenibile leggerezza dell'essere ,portata sui grandi schermi da Kaufmann con l'omonimo film, rendono ancora più insopportabile il tutto.
Privo di senso, mal doppiato ,mal interpretato, banalissimo.

Cucciolo46  @  21/04/2009 12:58:09
   4 / 10
Assolutamente insufficiente.. Per carita' il tema della gelosia che diventa possessivita' e poi malattia ci può stare ed e' di attualità come lo e' il sempre piu' florido mercato di agenzie investigative private, quindi la storia potrebbe rivelarsi azzeccata... Ma bisogna anche mettere assieme un film in maniera che risulti sensato, divertente, appassionante, recitato da bravi attori, commuovente, d azione etc etc.. Non e' che mi aspettassi tutto questo ma nemmeno il nulla che ho trovato in questa pellicola ..

moremilk  @  14/04/2009 11:48:19
   1 / 10
imbarazzante... non ci sono altre parole per definire questa cosa che non pu˛ essere definito film... una storia inesistente delle interpretazioni ridicole.. anche il buon santamaria (alla seconda debacle del genere dopo il cartaio) che pure ha dimostrato buone doti si perde nella disperazione generale.. ma come si fa ad attribuire a laura chiatti una qualsiasi dote artistica.. Ŕ una bella figliola punto e basta.. ma per favore non si proponga sullo schermo... quello che non riesco a capire Ŕ come si possa tirare fuori i soldi per produrre una cosa del genere.. la censura del buon senso dovrebbe intervenire in questi casi e impedirne l'uscita... sono visibilmente incazzato con me stesso per aver pagato il biglietto per questa porcheria.. allucinante

alesfaer  @  05/04/2009 21:49:17
   1½ / 10
vaccata inattesa, xkè consideravo faenza un buon regista. trasposizione indecorosa di 1 bel libro, film da buttare nel cesso

pioss  @  03/04/2009 22:43:32
   7 / 10
Il romanzo di Viewegh Michal diventa film per merito di Roberto Faenza (I giorni dell'abandono, i Vicerè, per citare gli ultimi). «Guardati dalla gelosia, mio signore, è un mostro dagli occhi verdi che si prende gioco della carne di cui si nutre» recitava l'Otello, ritrova nel contesto cinematografico bisogno d'umana appartenenza. Una commedia dai disinganni e dei desideri insoddisfatti, di allontanamento e ricongiungimento, che si dirama lungo binari fluttuanti fra conscio ed inconscio, tra comprensione ed incomprensione. La gelogia è l'anello congiungente delle vicende dei due protagonisti, un "demone perfetto" reclama Faenza, capace di estendere minimi e massimi del medioconscio. Più di teorizzare la psicoanalisi alla Schnitzler (Doppio sogno) o costruire astrattismi deliranti alla E. Carrère (La Moustache) Faenza si concentra sulla semplice vita di coppia, costringendo lo spettatore ad un esame di coscienza introduttivo: "gelosia è un bene o un male?" dal quale sviluppa una vicenda priva di alienazioni strutturali basata semplicemente sul dubbio morboso, sentimenti latenti, erotismo psicotico. L'epilogo rasenta il raccapricciante, ma è sintomatologico della fragilità umana. stereotipatamente deludente la Chiatti, anonimo Santamaria, strepitoso Iain Glen. Bel film.

Invia una mail all'autore del commento BRISEIDE  @  02/04/2009 11:28:59
   1 / 10
mai e poi mai... una baggianata per non usare una terminologia pi¨ colorita...
regia insufficiente interpretazione ridicola... nemmeno santamaria riesce a dare un po' di spessore a questa pellicola... poi la voce della Chiatti Ŕ terrificante... un Faenza caduto in basso che pi¨ in basso non si pu˛ evitatelo a tutti i costi!!!!!!!!

Invia una mail all'autore del commento Maria Lucia  @  31/03/2009 15:39:36
   1 / 10
PESSIMO !
Film, regia, e sopratutto interpretazione...
PECCATO !! Il soggetto era buono il libro e' veramente ok
Faenza mi hai deluso !
Risparmiate i soldi

Irimi  @  29/03/2009 00:14:55
   5 / 10
L'idea è buona, la realizzazione insufficiente.
A tratti anche paradossalmente tragicomico.
Meglio il trailer, che il film intero.

gringo80pt  @  28/03/2009 11:34:06
   5 / 10
Bocciato.

Cosa non va:
1) a tratti è veramente faticoso seguire: alcune scene rialzano l'attenzione, ma immediatamente dopo il film torna ad essere letale;
2) pare che il regista voglia trasferire una morale, ma nn risulta chiara e nn rispecchia assolutamente la realtà;
3) fotografia insufficiente: si potevano sfruttare i numerosi monumenti di Praga e nn è stato fatto (si vedono a fatica un paio di opere...);

Cosa va/potrebbe andare:
1) Iain Glen apprezzabilissimo;
2) ottima colonna sonora "don't leave me cold".

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

120 battiti al minuto19222 biglietti della lotteria40 sono i nuovi 20addio fottuti musi verdi
 NEW
agadahalibi.comall eyez on meammore e malavitaappuntamento al parcoauguri per la tua mortebaby driver - il genio della fugababylon sistersbarry seal - una storia americana
 HOT
blade runner 2049borg mcenroebrutti e cattivicapitan mutanda: il filmcars 3chi m'ha vistocold groundcome ti ammazzo il bodyguardcosi' parlo' de crescenzocure a domiciliodavid gilmour - live at pompeiideath ward 13dementia 13dove cadono le ombredove non ho mai abitatoearth - one amazing dayemoji - accendi le emozioniferrante feverfinche' c'e' prosecco c'e' speranzafottute!franca: chaos and creationfuori c'e' un mondogatta cenerentolageostormgifted - il dono del talentogli asteroidiglory - non c'e' tempo per gli onestigood timehouse on elm lakehuman flowibiil colore nascosto delle coseil contagioil culto di chuckyil mio godardil palazzo del vicere'
 NEW
i'm - infinita come lo spazioin dubious battle - il coraggio degli ultimiin questo angolo di mondo
 HOT
it (2017)ivory. a crime storyjohnny gruesomejukai - la foresta dei suicidi
 NEW
justice leaguekingsman: il cerchio d'orokoudelka fotografa la terra santalĺordine delle cosela battaglia dei sessi (2017)
 NEW
la casa di famigliala forma della vocela fratellanza (2017)la ragazza nella nebbia
 NEW
la signora dello zoo di varsavial'altra meta' della storialbjleatherfacelego ninjago - il filml'equilibriol'esodo
 NEW
lezione di pittural'incredibile vita di normanl'inganno (2017)l'intrusa (2017)loving vincent
 NEW
l'ultimo sole della nottel'uomo dal cuore di ferrol'uomo di nevemade in china napoletanomadre!malarazzamanifestomarrowbonemazinga z - infinitymiss sloane - giochi di poteremistero a crooked housemonster familymr. ovemy name is adilmy name is emilynemesinever ending man - hayao miyazakinico, 1988noi siamo tuttonon c'e' camponove lune e mezza
 NEW
ogni tuo respirootherlifepaddington 2party bus to hell
 NEW
pipý, pup¨ e rosmarina in il mistero delle note rapitepokemon: scelgo te!renegades - commando d'assaltoritorno in borgognarock paper deadsaw: legacyterapia di coppia per amanti
 NEW
the big sick
 NEW
the broken keythe devil's candythe midnight manthe night watchmenthe paris operathe placethe ritualthe square (2017)the teacherthe third murderthor: ragnaroktiro liberotragedy girlsuna di noiuna donna fantasticauna famigliauna questione privata (2017)una scomoda verita' 2valerian e la citta' dei mille pianetivampirettovelenivelenovita da giungla: alla riscossa! - il filmvittoria e abdulwalk with mewe are x

964396 commenti su 38335 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net