halloween regia di David Gordon Green Usa 2018
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

halloween (2018)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film HALLOWEEN

Titolo Originale: HALLOWEEN

RegiaDavid Gordon Green

InterpretiJudy Greer, Jamie Lee Curtis, Virginia Gardner, Toby Huss, Will Patton

Durata: h 1.49
NazionalitàUsa 2018
Generehorror
Al cinema nell'Ottobre 2018

•  Altri film di David Gordon Green

Trama del film Halloween

Il protagonista del film è il figlio diciottenne del vice Gary Hunt, ossessionato dal caso di Myers. Prima della sua esecuzione Myers fugge e si rimette a colpire.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,08 / 10 (25 voti)6,08Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Halloween, 25 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Tuttounpo85  @  14/11/2018 21:29:27
   6½ / 10
Questo film anche se i miei halloween di riferimento sono the beginning e halloween 2,mi è piaciuto ma così così,Michela in questo episodio uccideva a caso a volte non capivo cosa combinava,gli omicidi erano un po' tagliati,l atmosfera poco magica ( stile John Carpenter intendo) i soliti teenager che si comportavano da teenager,i pro sono la scoperta dell attrice che interpreta la nipote,i vari omaggi ai sequel e il finale che nel complesso mi è dispiaciuto

davideS  @  13/11/2018 21:22:16
   7 / 10
il film non è male in realta abbastanza riuscito,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
se vi piace il genere è da vedere certo non ai livelli del primo come quasi tutti i sequel

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/11/2018 21.31.45
Visualizza / Rispondi al commento
GTX33guitar  @  06/11/2018 18:18:27
   5 / 10
Vuoto...piatto..insipido...tristemente commerciale...atmosfera quasi nulla..tensione inesistente..nn è tutto da buttare ma le lacune si intravedono in ogni istante della pellicola che continua coerentemente ad impedire ogni minimo coinvolgimento emotivo da parte dello spettatore...l'unico vero avversario che questo film affronta è il dio denaro che anestetizza ogni buona idea e lo reindirizza sul binario sicuro della scontatezza...se nn si hanno idee nn serve forzare..per rovinare tutto alle volte basta un attimo..

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/11/2018 21.25.45
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  05/11/2018 10:11:51
   6½ / 10
Una vera e propria tabula rasa quella ordita da David Gordon Green che elimina tutti i sequel realizzati dal 1978 ad oggi, collegandosi direttamente ai fatti narrati 40 anni fa nell' indimenticabile capostipite di John Carpenter.
La tanto strombazzata resa dei conti tra l'indistruttibile Michael Myers e l'ormai attempata Laurie Strode viene apparecchiata tramite uno slasher convenzionale, molto debitore al capolavoro originario, in cui l'essenza più umana del serial killer (quella immaginata da Rob Zombie per intenderci) viene negata a favore di una nuova personificazione del male assoluto.
Tra personaggi dimenticabili nel giro di pochi minuti e una violenza adeguata al blando rating, Michael torna a colpire annunciato da una prima parte che dovrebbe giusto fare la gioia dei fans e tediare non poco il resto del mondo. Fortunatamente a seguire Greene trova il bandolo della matassa e pur seguendo troppo l'assassino -cui si nega l'ormai caratteristica "apparizione a sorpresa"- trova tempistiche giuste da horror vintage, impossibili da non apprezzare nonostante qualche forzatura (mal pensata quella del dottore, sicuramente metaforica ma a mio parere abbastanza fuori registro).
Il nuovo "Halloween" è un regalo per i fans di vecchia data (sempre un piacere poter ascoltare l' ormai storico score musicale) però orfani di succulente innovazioni all'interno di uno script telecomandato verso direzioni in cui Green rischia pochissimo, a differenza dei suoi predecessori più o meno brillanti nell' aggiungere qualcosa alla saga. La pellicola resta comunque godibile, grazie, soprattutto, al valore iconico del protagonista.

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/11/2018 08.07.24
Visualizza / Rispondi al commento
Wilding  @  04/11/2018 18:10:44
   6½ / 10
La storia continua; pellicola godibile.

Supercecco  @  04/11/2018 13:42:02
   4½ / 10
Capitolo di una saga morta resuscitata e rimorta più volte, dire che questo film è consigliato solo agli appassionati del genere e del franchise è poco. È una roba per collezionisti che comprano magari la versione director's cut senza neanche aprirla perché si rovina, e amano crogiolarsi nelle citazioni che gli sceneggiatori si divertono a spargere per divertimento personale. Per il restante 99% della popolazione mondiale rimane una storia vista decine di volte dove il killer, che è una muta macchina di morte, scappa di prigione e stermina tutte le persone che incontra, i quali sono magari anche muniti di pistole e fucili ma non li usano fino all'ultimo secondo perché sono incredibilmente stupidi e perche se no il film finiva dopo 25minuti. La nipote e il dottore i peggiori personaggi in una classifica generale di personaggi insulsi.

Crystal_89  @  03/11/2018 21:06:18
   7½ / 10
Questo film ha un duplice obiettivo molto ambizioso: accontentare sia i vecchi fan con una operazione nostalgia anni '80-'90 molto in voga, sia un nuovo pubblico giovanissimo che in gran parte conosce la saga a grandi linee senza averla vista.

Quindi la sceneggiatura viene semplificata al massimo: titolo uguale al primo della saga, storia immediatamente successiva allo stesso ed espedienti narrativi per raccontare più volte l'antefatto. Il primo tempo serve in buona parte per creare ed alimentare tensione e paura, in piena coerenza con il prequel.

Per non annoiare i giovani dall'attenzione volatile, viene adottato un ritmo veloce con un sussegguirsi continuo di scenari e personaggi diversi. Il resto viene affidato ad un gruppo di ragazzini un pò buttato lì e tutto sommato inutile alla risoluzione della storia, e persino marginale nella sequenza impressionante di omicidi.

1 risposta al commento
Ultima risposta 04/11/2018 11.31.47
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento marlamarlad  @  03/11/2018 17:01:11
   8 / 10
Ottimo Halloween-horror. Due ore di svago e tanta tensione.

TheSorrow  @  02/11/2018 17:49:03
   6 / 10
CONTIENE SPOILER!

A tutti gli effetti si tratta di un "secondo capitolo". Si, perchè la premessa è che tutto quello che sta in mezzo tra il capostipite di Carpenter e questo seguito non esista. E allora gettiamoci di nuovo nell'atmosfera della festa più teribbbbbile che c'è, divertiti nel notare citazioni sparse a gogò, come quella
che si rifà alla mitica scena finale del primo capitolo, con il cadavere di Michael che scompare dopo qualche secondo: questa volta è il corpo della Curtis a smaterializzarsi, tra gli "ooooh" della sala!

A parte le numerose citazioni, sicuramente qualche momento riuscito come l'inizio, davvero promettente, o qualche uccisione di Michael di grandissima qualità (vedi l'ultimo amico della nipote della Curtis) si vede.
Tuttavia non posso negare che alcuni aspetti sottotono ci siano e finiscano per pesare parecchio nella valutazione finale.

I nuovi personaggi non catturano, in particolare la nipote e la figlia della Curtis, quest'ultima al limite dell'irritante, sono un fallimento totale. Il nuovo dottore non sarebbe malissimo, ma è mosso da ambigui interessi pseudoscientifici che lasciano il tempo che trovano (e poi andate voi a trovare un altro Donald Pleasance!) e infine i due giovani giornalisti, che paiono destinati ad essere di primo piano salvo poi levarli di mezzo in maniera rapida e indolore a metà film, risultano inspiegabilmente sprecati. Mediocri anche i dialoghi, che spesso mi sarei beatamente risparmiato, a fronte di una maggiore attenzione verso la famigerata tensione "Halloweeniana".

Nonostante questi difetti non da poco, rimango comunque dell'idea che sia un piacevole more of the same. Non aggiunge granchè alla saga, ma è fatto con passione (e un bell'occhio al marketing, s'intende). Forse si poteva fare di meglio, per me è comunque sufficiente.

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/11/2018 11.56.26
Visualizza / Rispondi al commento
VincVega  @  02/11/2018 15:46:52
   7 / 10
Danny McBride e soprattutto David Gordon Green sono riusciti a rivitalizzare una saga praticamente morta, in particolare il regista/sceneggiatore ha finalmente riscosso il successo (contemporaneamente) di critica e pubblico che meritava, dopo molti film indipendenti e qualche affermazione al botteghino (in primo luogo) su suolo statunitense ("Strafumati" e "Lo Spaventapassere").
Ma io mi chiedo vedendo certi voti, cosa vi aspettavate? Gli ingredienti ci sono tutti: fedeltà alla saga, colpi di scena, uccisioni di un certo livello. A mio avviso, assolutamente uno dei migliori capitoli della saga cominciata da Carpenter (il capostipite e colui che ha dato vita a tutto), a pari livello con "Halloween II" di Rick Rosenthal del 1981. Gordon Green e McBride hanno l'idea giusta di eliminare tutto quello che succede dopo la fine del capolavoro di Carpenter e ripartono proprio da li, quarant'anni dopo e rimuovendo la parentela tra Laurie Stroode e Michael Myers. Alla fine viene fuori un prodotto altamente godibile, senza momenti di noia, con qualche difetto di sceneggiatura, ma fondamentalmente riuscito. Poi ci sono diverse chicche, in primis il piano sequenza che vede Michael entrare nella cittadina in pieno Halloween e muoversi indisturbato (ancora non si sapeva nulla degli omicidi) e compiere qualche efferata uccisione.

venetoplus  @  02/11/2018 10:12:15
   3½ / 10
Domanda. Perché??? Ma perché sfornare questa inutile ciofeca ? Questo zibaldone di citazioni dei film precedenti senza aggiungere nulla? Sarebbe andato bene 30 anni fa.. ma oggi? Questa fucina di vomitevoli tentativi di iniettare linfa vitale a storie viste e riviste ha stufato! Se vedete il trailer avete gia' visto tutto! P
Poi il vuoto.. siderale.. gelido.. angosciante... Per arrivar al finale che, detto in tutta sincerita', scopiazza Mammahopersolaereo in modo imbarazzante! Suvvia.. l'unica scienza che avrebbe potuto alzare dal torpore (la fuga ) non vien nemmeno fatta vedere.. Per non parlare della sconclusionata sceneeggiatura. Capisco che parliamo di un'icona del cinema Horror (e non solo Horror) ma proprio per questo.. RESPECT FOR MYERS!!!!!!!

Sestri Potente  @  01/11/2018 18:48:19
   7 / 10
Premetto che al primo Halloween anni fa avevo dato un brutto voto perchè non l'avevo trovato un granché. A rivederlo dopo diversi anni ho potuto apprezzarne maggiormente alcuni aspetti e la colonna sonora.
Diciamo che ho compreso meglio ció che questo film di Carpenter ha rappresentato.
Ecco questo sequel a distanza di ben 40 anni (tralasciamo i film intermedi per un attimo) e devo dire che mi è piaciuto come il primo (ci sono anche alcune scene simili). Buon film e buon intrattenimento.

Luca1977  @  01/11/2018 10:38:16
   8 / 10
Il fascino di Hallowen e della ferocia di Myers non si discutono, sempre il top!

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/11/2018 18.39.24
Visualizza / Rispondi al commento
looking-glass  @  31/10/2018 23:30:56
   5½ / 10
Finalmente l'ho visto. Ciò che mi viene da dire di getto è che non sia un brutto film ma purtroppo neanche un filmone, il problema è che domani lo avrò già dimenticato. Penso solo che aver sbancato al botteghino sia per due motivi molto ovvi:

- Effetto nostalgia
- Titolo perfetto in sala nel periodo perfetto dell'anno

Jamie Lee Curtis non si discute, sia ama e basta. E' l'unico personaggio che merita attenzione qui anche più di Michael. La figlia della nostra Laurie è anonima e anche talvolta fastidiosa anche se desta un minimo di simpatia nella scena in cui inganna Michael col suo "...fregato!", la nipote ok ma personalità non reperita. Gli altri personaggi (o meglio comparse varie) abbastanza dimenticabili, mi è sembrato troppo un via vai di gente che appare e scompare random, l'unica cosa del cast di contorno che ho apprezzato è stato che i due giornalisti siano stati uccisi perché li si spiazza il pubblico dato che apparivano all'inizio potevano passare per volti che avremmo tenuto durante tutta la pellicola e invece colpo di scena muoiono presto. Mi sono piaciute le varie citazioni (estetiche e sonore) che richiamano sia il primo che il secondo film (es la scena della signora coi rolli che chiaramente è ripresa da una delle scene iniziali di Halloween 2 ) e le varie inquadrature-tributo ma sono pochi i picchi.
Riassumerei questo nuovo sequel citando la battuta che Laurie fa rivolgendosi al secondo dottore che prese in cura Michael "ah lei è il nuovo Loomis?" come per dire che suona tutto molto fake seppur un tributo, l'unica cosa originale ribadisco è Laurie che mantiene l'attenzione, persino Michael che fa il solito bagno di sangue appare un pelo sotto tono. Carino il finale anche se bo ...era un po quello che tutti volevamo vedere e che alla fine era stato fatto in un modo meno interessante con H20.
Questo film è sicuramente meglio di H20 ma assolutamente diverso dalle (alte) aspettative che mi ero fatto. Spero solo che ora la saga abbia fine anche se...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Manticora  @  31/10/2018 19:50:17
   7½ / 10
Il sequel definitivo di Hallowen è semplice, diretto, senza pretese ma mortalmente efficace. Probabilmente l'accoppiata vincente è stata la mescolanza improbabile di tre figure principali. In primis David Gordon Green regista noto ma di scarso successo, passato da film improbabili come lo Spaventapassere, fantasy divertenti ma comunque che non hanno sfondato come Sua Maestà, con Danny McBride e James Franco. Infine Strafumati il suo più grande successo, Joe con Nicolas Cage e l'ultimo Stronger. Paradossalmente la sua regia è asciutta, senza fronzoli, segue in maniera pedissequa il canone di Hallowen, regalando anche qualche brivido e affondando clamorosamente il remake di Rob Zombie, troppo ancorato ad un estetica ipertrofica che però rivisita senza riuscire a reinventare il personaggio. In seconda battuta la sceneggiatura dello stesso regista si avvale dell'apporto di Danny McBride creando una discreta intesa, che riesce a costruire una storia certo scontata, ma con più di un colpetto di scena

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Infine Jason Blum, re mida dell'horror, dietro i successi di Insidius, Get Hout, Paranormal Activity, Sinister, la saga della notte del giudizio e un altra caterva di film horror e thriller, assieme a Malek Akkad, produttore originale proprio del capostipite, Hallowen la notte delle streghe. Inoltre la colonna sonora arrangiata ecomposta da Carpenter è un altro valore aggiunto non da poco. Ci stà anche il ritorno di Jamie Lee Cartis, alias Laurie Strode, invecchiata ma ancora pronta dopo quarant'anni ad affrontare l'uomo nero. Perchè ancora una volta è lui il protagonista, Michael Myers, il maniaco per eccellenza. Invecchiato, pelato, senza un occhio ma ancora temibile, anche se non ne vediamo come sempre mai il volto.
Per la prima volta sembra che il male che si annida nell'uomo nero derivi in realtà dalla maschera di William Shatner che il serial killer indossa ogni qualvolta di scatena. E questa volta i morti saranno decine, non c'è enfasi nelle uccisioni, green sfrutta la tensione, con sagacia e mestiere, e da vita ad un Michael che come nell'originale fà della sua inafferrabilità e inarrestabilità i suoi punti di forza. Il cast di comprimari è composto da un buon assortimento di carne da macello, che ovviamente finiranno molto male. Judy Greer, come figlia della Curtis funziona, soprattutto nel finale,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Grande successo al botteghino mondiale il film è l'inizio di una trilogia che metterà la parola fine al franchise e visto le premesse nonostante alcune situazioni prevedibili il film intrattiene e regala un Michael più temibile che mai, sicuramente da vedere per fan e cultori dello slasher.

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/11/2018 00.21.10
Visualizza / Rispondi al commento
gemellino86  @  31/10/2018 08:49:17
   4 / 10
E pensare che ero partito con basse aspettative. Un film noioso specialmente nella prima parte che oltretutto non sembra nemmeno un horror. Splatter inesistente con scene tagliate come se fosse riservato a un pubblico di ragazzi. Ma poi la parte finale del cavallo di Troia è ridicola. Personaggi insopportabili come la figlia e la nipote della Strode. Nemmeno la Curtis può salvare questa immondizia. Altro che migliore dopo il primo. Se la gioca con "La resurrezione" a essere il peggiore della serie. Altamente sconsigliato.

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/11/2018 18.19.03
Visualizza / Rispondi al commento
dagon  @  30/10/2018 21:24:54
   5 / 10
Slasher banale e mediocre, che pensa di cavarsela con una serie di strizzate d'occhio e ammiccamenti che diventano stucchevoli dopo un po'. 'sta storia dell' "omaggio" ha pure rotto le scatole; per quanto, a mio avviso, per nulla riuscita, la reinterpretazione di Rob Zombie almeno aveva un senso, al di là del fatto se l'approccio fosse condivisibile o meno. D'altro canto la serie di Halloween, a parte il primo, inarrivabile, film, un seguito decoroso e una sorta di spin-off che è il terzo (l'unico che ha provato a dire qualcosa di veramente diverso) è composta da una serie di filmetti scipiti. Che questo sia migliore di molti di questi, vuol dire poco.

narko80  @  30/10/2018 04:43:06
   3½ / 10
Non ci siamo, piatto, noioso, la nipote e figlia insopportabili, il dottore lasciamo perdere. Dopo il capolavoro del primo, di seguiti ''seri'' ci dono solo il secondo il quarto, tutto il resto è spazzatura fatta per guadagnare qualche soldo portato dal blasone del nome che porta.

WinchesterA  @  29/10/2018 11:01:03
   2 / 10
sono scioccato a dir poco dalla media dei voti al momento!
Ma che film orrendi avete visto nella vostra esistenza per dare un 9 a questa roba??
Sono stato a vederlo ieri e dire che sono rimasto deluso è poco.

Film piatto, ridicolo, zero suspense, nessun jump scare oltretutto, jamie lee curtis pessima dice 4 battute in tutto il film, la figlia e la nipote incommentabili, le uccisioni praticamenti sono inesistenti (o addirittura tagliate), non c'è una storia per la prima ora non succede NIENTE e non per ultimo un doppiaggio italiano pessimo.

E potrei andare avanti all'infinito.
Veramente non si salva nulla di questo film! Allora sono veramente molto meglio tutti i remake e le cavolate che hanno fatto in questi anni, tipo quello di Rob Zombie.
Evitatelo veramente se non volete morire di noia. Che delusione!

5 risposte al commento
Ultima risposta 01/11/2018 18.10.13
Visualizza / Rispondi al commento
Slipknot  @  28/10/2018 14:47:06
   5 / 10

----- ATTENZIONE COMMENTO SPOILEROSO -----

I primi termini che mi vengono in mente per questo capitolo sono "prodotto confezionato", "compitino" e un termine tanto in voga nei revival: "occasione sprecata".

Diciamolo, questo non è un brutto film dell'orrore, ha tutti gli ingredienti (che non sto ad elencare), ma poi? Cosa altro? È possibile che come undicesimo capitolo della saga ci sia solo questo? Altri espedienti di trama e dinamiche sceniche, a parer mio, erano necessari e dovuti... inoltre più di qualche scena è da grattata di capo.

Tutto il film viene consegnato allo spettatore alla modalità "mani pulite" (ma neanche tanto) basandosi ancora una volta su Myers vs Strode (quest'ultima piaciuta per niente, ma lo dirò dopo) con dinamiche fin troppo assodate e senza un minimo sforzo di voler veramente sorprendere lo spettatore. Non voglio cadere in fraintendimento, un killer come Myers è uno dei miei top villain, sempre un piacere vederlo all'opera, al cinema aggiunge pure quella "botta" in più, ma qui è veramente tutto troppo aggiustato, lustrato e telefonato, forse per il vecchio fan anni 80 del primo che voleva il giocattolino nuovo e scorda che ci sono stati altri 40 anni di franchise in mezzo. A prova di questo anche la mitica musica di Carpenter messa più e più volte per richiamare i vecchi capitoli; ma all'inizio ci sta, poi bisogna capire che il '78 è finito da un pezzo e devi lasciare spazio alle nuove musiche, (che di fatti pur sentite poco erano molto buone).

Altra nota dolente, la Strode versione Rambo non sono proprio riuscito a digerirla e vederla credibile, il bunker con casa mortale alla The Punisher ancora più assurdo; mi sono illuso poi che la pellicola potesse almeno finire senza frasi americanate e invece no, prima di "uccidere" il nostro killer pure la commediola tra madre e figlia. Poi, bhè altre scene asssurde non mancano... i giornalisti iniziali con la scena della maschera, il ragazzo che getta il telefono nella torta, la Strode che si fa fregare dalla porta a vetri e lascia la finestra aperta di sopra e c'è sicuramente dell'altro...
E poi, diciamolo, non è possibile che ancora una volta Myers scappi dal solito furgone del carcere psichiatrico fatto sbandare, scena vista e strarivista (Halloween 4?)

L'unico "plot twist", veramente degno di nota, che ha acceso una lampadina è stato quando lo psichiatra ha ucciso l'agente.

Di buono oggettivamente questo film ne ha, ha intrattenuto, ma per me tutto questo non basta. Un fan del personaggio e della serie come il sottoscritto doveva trovare sicuramente di più. La tavola è stata apparecchiata, ma il fatto che più ho percepito è anche quello più irritante: la mancanza di passione, di voler mettere quella 'cosa in più' che sarebbe stato sì un rischio, ma che avrebbe messo la pellicola tra i memorabili della serie (che purtoppo mi duole dirlo, di acciacchi ne ha avuti nel corso degli anni).

Mi convinco ancora di più che The Beginning sia uno degli horror più riusciti degli ultimi anni. Incredibile ma devo dirlo, parlando di Halloween, dopo Carpenter quello che ci aveva visto più giusto è stato Rob Zombie.

8 risposte al commento
Ultima risposta 31/10/2018 13.39.49
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento LorixTV™  @  27/10/2018 17:16:21
   6½ / 10
Allora...diamoci una calmata. Dire che questo è l'Halloween migliore dopo il primo è sbagliato (secondo me). Da tutti i commenti super positivi riguardanti questo film sono andato in sala con alte aspettative e ne sono rimasto deluso.
Dal punto di vista tecnico non ho nulla da dire...ottima la regia, la fotografia e stupenda la musica; il problema è che non c'è niente di più, ovvero non c'è stato il minimo sforzo di qualità e non ho visto personalità. Poi per quanto questo film abbia inserito personaggi che avevamo conosciuto nel primo film, tra cui il poliziotto interpretato da Will Patton e ovviamente Jamie Lee Curtis...non è che abbia fatto più di tanto, non mi basta vedere citazioni a raffica per rimanere soddisfatto.
Per quanto rigurda la Curtis, vediamo una Lourie invecchiata che ha passato gli ultimi 40 anni con l'ossessione di Michael Myers...io mi aspettavo molto da lei, e mi sono trovato un personaggio molto marginale ed è abbastanza ripetitivo quello che dice e quello che fa, e ovviamente non sto "incolpando" la Curtis ma gli sceneggiatori che non hanno saputo dare fedeltà al personaggio.
La sua recitazione è sempre straordinaria, è stata molto credibile nell'interpretare la nonna un po' paranoica, distrutta che non aspetta altro che vendicarsi di Michael. Invece gli altri personaggi sono abbastanza marginali e poco approfonditi, io da spettatore non ho provato alcun interesse nei loro confronti...e ci sono alcuni personaggi che vengono introdotti per poi essere completamente abbandonati. Poi va bé molto interessanti le sequenze di Michael che gira nelle case come nel primo film, ma il problema è che il vero Halloween c'è solo nel parte finale. Per il resto non ho sentito l'atmosfera di Halloween, a parte quella sequenza l'ambientazione di Halloween è quasi inesistente. Michael è come doveva essere, ed è bello il fatto che non venga mai mostrato direttamente in faccia e le varie cose che vengano dette su di lui...e anche le sue uccisioni sono tutte ben fatte, molto realistiche. E rispetto al film del 1978, c'è molta più violenza grazie anche ad una componente splatter che non risulta fuori contesto.
Poi hanno inserito un nuovo dottore di Michael che è praticamente inutile, e ha alcune motivazioni che francamente non ho capito. Io ho preferito la seconda parte rispetto alla prima, perché a parte qualche momento che è sinceramente d'impatto non succede molto. Però attenzione io non sto dicendo che questo è un brutto film, sto dicendo che è un film godibile...ma che è facilmente dimenticabile e poteva essere fatto decisamente meglio.
E anche la "trama" è già vista e rivista: lui scappa dall'ospedale, uccide quelli che incontra, si nasconde, riappare all'improvviso ecc, cioè non ci ho visto niente che mi abbia sorpreso...è molto prevedibile il tutto. E poi il fatto che la polizia sappia che Michael è riuscito a scappare e che manca poco alla notte di Halloween, la stessa notte che lui ha fatto una strage...i poliziotti non fanno una s**a, non se ne preoccupano minimamente. Da guardare ovviamente...

FABRIT  @  27/10/2018 15:47:54
   8 / 10
Ottimo ritorno, davvero ben fatto, per i fan della saga film imperdibile.

Invia una mail all'autore del commento Jason XI  @  27/10/2018 09:57:10
   6 / 10
Visto le buone recensioni anche della stampa specializzata sono andato con discreto entusiasmo a vederlo. Ma devo dire che non è tutto questo filmone.... ok la Curtis, ok le citazioni, ok la musica..... una buona regia... ma manca tutto il resto, ossia la magia, la visionarietà, le atmosfere e quel senso di soprannaturale che emanava la Haddonfield e il Michael Mayers dela 1978. Voglio dire.... tra questo e Halloween H20 non c'è molta differenza come prodotto, pensato e confezionato per far rivivere Michael che inoltre, qui lo vediamo senza "spoglie" all'inizio... il sessantenne Nick Castle (l'originale Mayers) con capelli corti, brizzolati e barbetta, no, non va bene. I personaggi di contorno, sono VERAMENTE di contorno, anonimi, poco caratterizzati e gratuiti, come i due giornalisti apparsi all'inizio, assai insignificante anche il Dottore.. (ti ho pensato Donald r.i.p.). Poi, il fatto di fare un reboot e di annientare tutti i sequel precedenti è stata semplicemente una trovata per distaccarsi da una continuità temporale non più contemplabile, ma non per questo deve essere una idea funzionale....non è facile far finta di niente, per chi, come è me, ha seguito la saga con passione quasi estrema. C'è chi ha detto che questo film sia il migliore dopo il primo..... io continuo a preferire il 2 e il 4 e se la gioca con H20...... Lo riconosco, sono esigente, ma queste sono le sensazioni che mi ha lasciato quando sono uscito dalla sala..... è un discreto film horror, ma non aggiunge niente ed è sostanzialmemte privo di interesse.

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/10/2018 15.52.10
Visualizza / Rispondi al commento
CineOLE'  @  27/10/2018 00:02:21
   9 / 10
Chi mi conosce sa bene quanto io ami le icone horror nate tra gli anni 70 e 80.
ALIEN, FREDDY, PINHEAD, MICHAEL, CHUCKY, JASON ecc. ecc.. ecc....
Adoro questi personaggi e le loro serie.
Li seguirò sempre e compro anche tanto materiale su di loro.
Ma ovviamente seguo anche i film horror più originali !
Halloween è una delle serie che più adoro.
L' ho amato film da piccolo ( ovviamente amo il regista John Carpenter ) .
Lo slasher è uno dei miei sottogeneri horror preferito !
Adoro le sue regole ( si spesso abusate ) , il suo ritmo e la sua "mitologia" ( fatta di personaggi iconici, e di vittime iconiche ) che si ispirano a richiami quasi fiabeschi.
Poi amo la festa di Halloween ( questo periodo dell' anno mi accende :D ) .
Quindi. . .
Capite bene quanto io abbia atteso il ritorno di Michael Myers.
Ho visto tutti i film della serie ( li ho anche in edizione americana Blu ray, come il 6, completamente diverso dal normale film uscito da noi ) , ho varie maschere del personaggio .
E già 20 anni fa ( 1998 ) avevo esultato, fa adolescente quale ero, all' uscita di HALLOWEEN H20.
Ma da molti anni attendevo un ritorno a quella vera, vecchia e originale Haddonfield ( paese in cui è ambientata la serie ).
HALLWEEN RESURRECTION fu terribile, non mi piacque per nulla.
E gli HALLOWEEN di ROB ZOMBIE , seppur bellissimi ( adoro il regista ) , per me furono un pagliativo..
Cioè, non fraintendetemi, anche io bramo vedere film nuovi e coraggiosi..
Ma se si parla dei miei personaggi ICONICI , io voglio qualcosa di vicino all' orinale..
E attendevo da troppo un film che mi riportasse LA, a quella vecchia e originale HADDONFIELD e con quella vera LAURIE STRODE !!!!!
E questo nuovo film è un sogno che si avvera.
L' ho adorato.
Si è vero, non c 'è nulla di eclatante.
Il film , di per se, non è originale e si basa sui punti chiave visti nel trailer .
Ma , sinceramente, tanto mi basta.
Anche perchè, se mi baso anche su tutti i sequel di questa serie, questo nuovo film è nettamente superiore gli Halloween 4, 5, 6, resurrection ecc...
E' un ottimo sequel, dignitoso e che rispetta l' originale di Carpenter.
Atmosfere perfette ( che spesso quasi ricalcano il lavoro di Carpenter ) .
Un ritmo incalzante e pieno di omicidi ( si superano i 13 morti ) .
La violenza è ben dosata , mostrando brutalità ma senza eccedere ( molti dettagli sono VOLUTAMENTE fuori campo ) e questo mi sembra un bel mix tra :vecchia scuola ed era moderna, con la brutalità alla Rob Zombie.
Il film gioca anche molto su alcune regole e luoghi comuni, sovvertendoli.
Una sorta di SCREAM in qualche modo.
Spesso Laurie si ritrova a fare delle cose che, a suo tempo nel1978 , fece Michael.
Il tutto realizzato volutamente con una strizzatina d' occhio al fan più accanito.
Le citazioni si sprecano e anche molti dettagli visivi ( alcune maschere dei bambini, che richiamano HALLOWEEN 3 ) , citazioni al 4 e persino al 6 !
Il tutto sembra uno stupendo modo per far ripartire la serie, reimpostandola, ma senza snaturare NULLA di quanto si era visto nella serie originale e nel primo storico film.
Ed è questo che rende bello questo film.
Sinceramente non ho trovato particolari pecche registiche.
Il film scorre liscio, con un ottimo ritmo, bella fotografia ( molte inquadrature di Michael sono esaltanti ( perchè SI, spesso le cose le si vive con il CUORE oltre che con la tecnica ... e parlo da disegnatore e illustratore :D <3 )

Ci si ritrova catapultati la, ad Haddonfield , la vera Haddonfield.
E se prima c'era solo una scream queen, adesso ce ne sono 3 .
Tre generazioni di donne, della stessa famiglia.
E Michael davanti a loro !
Prezena inquietante.
Uomo nero senza motivazione, senza senso ( non c è il passato realistico a spiegare perchè e per come... ).
Si torna al cattivo immortale da VERO SLASHER !!!!!!!!!!

E le musiche..
Carpenter ha fatto un lavoro eccelso.,
Ovviamente si sente il classico motivo famoso, il solito ritornello.
Ma non finisce qui.
No.
Carpenter ha creato molti nuovi brani , originali, che richiamano fortemente lo stile delle musiche anni 70 e 80 ( molti simili a quelle che fece per THE FOG, IL SIGNORE DEL MALE ecc.. ).
E tutto questo aiuta molto nel creare una stupenda atmosfera.
Quindi, che posso dire ancora ?
Non aspettatevi un capolavoro o un film originale.
Questo è un ritorno alle origini.
Al vero Halloween con il vero Michael che torna ad affrontare la sua nemica.
Un film che omaggia e farà felici in veri fans della serie.
Una storia che mixa bene stile vintage e stile moderno.
Regala mistero, che aleggia ancora attorno a Michael ( forza quasi soprannaturale ), ma al tempo stesso c'è più concretezza reale, come nei film di Rob Zombie.
VOTO: 9 !
( il mio voto è relativo al film nella serie Halloween .. ovviamente sono consapevole che non è l' horror dell' anno, non è un film nuovo originale .... Ma , tantè .... :D )

jek93  @  26/10/2018 10:18:23
   7 / 10
Nonostante qualche scena completamente fuori posto, e i classici personaggi inutili da film hororr (esclusi i due protagonisti), Halloween fa quello che deve fare: ricreare l'atmosfera del primo film, creare suspense e divertire i fan della saga.
Decisamente migliorabile, ma comunque un buon film dell'orrore.

7 risposte al commento
Ultima risposta 01/11/2018 18.05.59
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#ops - l'evento1938 diversi22 july7 sconosciuti a el royalea kashaa tramway in jerusalema voce alta - la forza della parolaachille taralloacusadaadam und evelyn
 NEW
almost nothing - cern: la scoperta del futuroamanda (2018)american dharma
 NEW
anatomia del miracoloangel face
 NEW
animali fantastici: i crimini di grindelwaldaquarelaarrivederci saigonat eternity's gatea-x-l: un'amicizia extraordinariabaffo & biscotto - missione spaziale
 NEW
berninibetes blondesblackkklansmanboarding schoolbogside storyboxe capitalecadaver (2018)camorra (2018)carmine street guitarsc'est ca l'amourcharlie says
 NEW
chesil beach - il segreto di una notte
 NEW
coldplay: a head full of dreamscome ti divento bella!continuerconversazione su tiresia. di e con andrea camilleri
 NEW
cosa fai a capodanno?country for old mendachradark crimesdead women walkingdeslembrodisobediencedog daysdomingodon't worrydoubles viesdragged across concretedriven (2018)e' nata una stella (2018)el pepe, una vida supremaemma peetersescape plan 2 - ritorno all'infernoeuforiafire squad - incubo di fuocofreres ennemisfriedkin uncut - un diavolo di registafuoricampogirlgli incredibili 2gotti - un vero padrino americanoguarda in altohalloweenhappy lamentohell festhotel transylvania 3 - una vacanza mostruosahunter killer - caccia negli abissi
 NEW
i villanii villeggiantiil banchiere anarchicoil bene mioil complicato mondo di nathalieil fiume (2018)il giorno che ho perso la mia ombrail maestro di violinoil mistero della casa del tempoil presidente (2018)il primo uomo (2018)il ragazzo piu' felice del mondoil salutoil verdetto - the children actimagine (2018)
 NEW
in guerrain viaggio con adeleisis, tomorrow. the lost souls of mosuljinpajohnny english colpisce ancorajose'joy (2018)just charlie - diventa chi seiklimt & schiele - eros e psichela ballata di buster scruggsla banda grossila casa dei librila diseducazione di cameron postla donna dello scrittorela fuitina sbagliatala morte legalela noche de 12 anosla profezia dell’armadillola quietudla ragazza dei tulipanila scuola seralela settima musala strada dei samounil'albero dei frutti selvaticil'annunciol'ape maia - le olimpiadi di mielel'apparizionele ereditierele fidelel'enkasles tombeaux sans nomsl'heure de la sortielissa ammetsajjello schiaccianoci e i quattro regnilola + jeremylook awayluckyl'uomo che sorprese tuttil'uomo che uccise don chisciottem (2018)mafakmagic lanternmalerbamamma mia! ci risiamomandymanta raymary shelley - un amore immortalemenocchiomentre morivometti una nottemi obra maestramichelangelo - infinitomillennium - quello che non uccideminicuccioli - le quattro stagionimio figliomiraimission: impossible - falloutmonkey king - the hero is backmonrovia, indianamr. longmuseo - folle rapina a città del messiconessuno come noi
 T
new york academy - freedance
 NEW
non dimenticarmi - don't forget menon e' vero ma ci credonotti magichenuestro tiempooltre la nebbia - il mistero di rainer merzombraopera senza autoreotzi e il mistero del tempopapa francesco - un uomo di parolapearl (2018)peterloopiazza vittoriopiccoli brividi 2 - i fantasmi di halloweenpupazzi senza gloriaquasi nemici - l'importante e' avere ragione
 NEW
red land (rosso istria)
 NEW
red zone - 22 miglia di fuocorenzo piano: l'architetto della luceresta con merevengericchi di fantasiaricordi del mio corporicordi?rideritorno al bosco dei 100 acriroma (2018)saremo giovani e bellissimisearchingsei ancora qui - i still see yousembra mio figliosenza lasciare traccia (2018)separati ma non tropposick for toysslaughterhouse rulezslender mansmallfoot - il mio amico delle nevisogno di una notte di mezza eta'soldadosonispogliato
 NEW
styxsulla mia pelle (2018)
 NEW
summer (leto)suspiria (2018)teen titans go! il filmtel aviv on fireterror take awaythe domesticsthe equalizer 2 - senza perdonothe ghost of peter sellersthe islethe little strangerthe milk system - la verita' sull'industria del lattethe mountain (2018)
 R
the nightingalethe nightmare gallerythe nun - la vocazione del malethe other side of the windthe predatorthe reunionthe sisters brothersthe wife - vivere nell'ombrathey'll love me when i'm deadthis is maneskinthree adventures of brooketi imas nocti presento sofiatouch me nottramonto (2018)tumbbadtutti in pieditutti lo sannoun affare di famiglia (2018)un amore così grandeun figlio all'improvvisoun giorno all'improvvisoun marito a meta'un nemico che ti vuole beneun peuple et son roiuna storia senza nomeuno di famigliaup&down - un film normalevenom (2018)ville neuvevox luxwhat you gonna do when the world's on fire?why are we creative?
 NEW
widows: eredita' criminalezanzanna bianca (2018)zen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

981003 commenti su 40471 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net