funny games regia di Michael Haneke Gran Bretagna, USA, Francia, Austria, Germania, Italia 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

funny games (2007)

 Trailer Trailer FUNNY GAMES

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film FUNNY GAMES

Titolo Originale: FUNNY GAMES

RegiaMichael Haneke

InterpretiNaomi Watts, Tim Roth, Michael Pitt, Devon Gearhart, Brady Corbet, Boyd Gaines

Durata: h 1.51
NazionalitàGran Bretagna, USA, Francia, Austria, Germania, Italia 2007
Generethriller
Al cinema nel Luglio 2008

•  Altri film di Michael Haneke

Trama del film Funny games

Come ogni anno quando arriva il periodo delle vacanze, Anna e Georg partono alla volta della loro tranquilla casa sul lago con il figlioletto Schorschi. Anche i vicini sono lý ad aspettarli, pronti per un sfida a golf. La famiglia riceve per˛ l'inaspettata visita di due giovani ragazzi, che con un banale pretesto riescono ad entrare in casa e a trasformare la vacanza della tranquilla famigliola in un terribile incubo.

Film collegati a FUNNY GAMES

 •  FUNNY GAMES (1998), 1998

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,54 / 10 (317 voti)5,54Grafico
Voto Recensore:   7,50 / 10  7,50
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Funny games, 317 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

horror83  @  13/01/2019 13:52:57
   7 / 10
Mi è piaciuto come film, ma pensavo che la violenza fosse maggiore. Alla fine non è tanto diverso dagli altri home invasion, forse il pregio più evidente è la caratterizzazione dei due ragazzi pazzi e una brava Naomi Watts, per il resto non è un capolavoro ma la tensione non manca e c'è anche un po' di inquietudine.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Per chi si è scandalizzato per la scena del telecomando, il regista ha voluto

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Da brividi il finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/01/2019 19.44.34
Visualizza / Rispondi al commento
Tuttounpo85  @  14/11/2018 21:08:35
   8 / 10
Mi è piaciuto molto questo film perché spiega cosa succederebbe in una situazione reale di home invasion,certo si spera non succeda mai niente del genere a nessuno,ma nella finzione si può w Naomi Watts!!!

LucaT  @  16/01/2018 01:12:35
   2 / 10
Già di suo non è un film eccelso
ma anche solo per la scena del telecomando
sarebbe da prendere e tagliare di netto
da tanto che fa ca**re proprio nel suo non senso
comunque una fatica sprecata è già un film dimenticato

marcogiannelli  @  15/01/2017 19:53:28
   7 / 10
Haneke vuole mangiare gira furbescamente il remake shot for shot del suo film più riuscito, ma che fece flop all'epoca, in versione Hollywoodiana.
Insomma, a questo punto vedete quello del '97, assolutamente

Thorondir  @  30/12/2016 13:57:11
   7½ / 10
L'unico appunto che si può fare a questo remake è il fatto di essere un reamke, unica vera tentazione commerciale della carriera di Haneke. Per il resto siamo di fronte ad un thriller asettico talmente reale da disturbare proprio perchè porta l'orrore nella quotidianità, l'orrore che sempre più spesso ascoltiamo nei tg, quello di ragazzi, magari di buona famiglia, che deviati dalle loro pulsioni si mettono a fare i killer. Anche il discorso finale di Pitt sul concetto di realtà/finzione sembra proprio richiamare questa sensazione che il film non stia facendo altro che raccontare in finzione ciò che è realtà (e la scelta di diluire i tempi con long take e piani sequenza sottolinea di nuovo questa volontà di far emergere il tempo del realismo). Watts e Roth grandiosi, Pitt maleficamente serafico, fotografia da oscar. Vero, lo avevamo già visto, ma anche questo è un gran bel vedere.

Neurotico  @  13/08/2016 09:58:17
   7½ / 10
Funny Games mi ha esaltato per la tensione e per la violenza che sprigiona in modo insensato e folle. E' un home invasion sui generis perchè fa interagire i personaggi (in realtà solo uno, quello impersonato da Michael Pitt) con gli spettaori. Guarda in camera e risulta il regista interno al film perchè con la mossa del rewind col telecomando ne decide le sorti. E il dialogo sulla dicotomia tra finzione e realtà nel finale del film tra i due protagonisti è rivelativa della "filosofia" del film e delle riflessioni che vuole indurre.
Un plauso allo stile registico di Haneke, freddo e asettico, con inquadrature fisse, piani sequenza, e scene fuori campo che suggeriscono solo la violenza, aumentando l'angoscia per la sorte dei personaggi. Ora è da vedere l'originale, di cui questo sarebbe un remake shot for shot. Shockante.

Schmitt  @  14/07/2016 05:21:07
   7½ / 10
divertente. una commedia noir

krystian  @  23/03/2016 11:29:33
   5 / 10
Ad esser onesto questo thriller mi ha lascito piuttosto indifferente, c'è un po' di suspense ma complessivamente è dimenticabilissimo e scontato. Dieci minuti dopo averlo visto già mi era passato di mente.

enigmista  @  14/12/2015 03:54:13
   8 / 10
Un remake davvero riuscito. Volutamente fastidioso, snervante, negativo, e bisogna ammettere che funziona alla grande. Ottimo cast, tanta angoscia e diverse scene da brivido.

lucio marchini  @  02/12/2015 08:46:03
   5 / 10
Mi ha deluso parecchio...non ho visto il primo o meglio l originale ma questo nn mi e' piaciuto! Poteva essere un buon film ma si perde e diventa noioso e monotono! Come si faa non approfittare dellanaomi dai....una tale gnocca che rimane completamentevestita mah! Lascena del telecomando la trovo stupida e pretenziosama in ogni caso per me un film che fatica ad arrivare alcanonico 6!

ferzbox  @  29/08/2015 15:25:56
   5 / 10
Sul "Funny games" austriaco avevo scritto diverse cose, fatto un sacco di ragionamenti e dato alcune mie interpretazioni; volevo fare la stessa cosa con questo considerando che la regia è sempre di Haneke; mi immaginavo di trovarci qualcosa di diverso per poter fare nuove riflessioni, mi immaginavo che il film fosse girato in modo tale da suscitare la curiosità anche dei conoscitori della prima pellicola, mi immaginavo da parte di Haneke qualche nuovo ingrediente, qualche nuova rielaborazione,una nuova prospettiva...che so....
...nulla di tutto questo....la versione americana di "Funny games" è totalmente inutile...pressochè identica al predecessore,anche nelle inquadrature....fatta eccezzione per alcune battute non propriamente uguali e per gli attori...se no, per il resto, è la fotocopia sputata.....
...anzi, mi sento addirittura di dire che non è adatto nemmeno per gli spettatori che non hanno avuto il piacere di vedere quello del 97, perchè sarebbe per loro una scelta sbagliata; se "Funny games" non si è mai visto, a parer mio, la scelta deve ricadere sul primissimo di diciotto anni fa....per 4 motivi.

1)Gli attori originali erano decisamente più realistici...non famosi quanto Tim Roth o Naomi Watts, ma più simili alla classica famiglia.....per i due "invasori"vale la stessa cosa....non riescono a trasmettere la stessa inquietudine...ci provano, ci si avvicinano, ma rimangono comunque leggermente più impostati rispetto alla loro controparte europea...

2)La fotografia sul primissimo film era più sporca e trasmetteva maggiormente quel clima trucido....

3) Perchè vedere una versione americana(quindi contaminata dalla sindrome dei grandi divi) quando l'originale mostra una realtà dei fatti più cruda...anche perchè, ripeto, i film sono praticamente identici...

4)Come protesta.....qui non si tratta di un remake.....questo è proprio un "copia e incolla"....gli americani volevano vedere questa storia?...embè, vedevano quello austriaco, dove stava il problema?....il problema sta nella loro presunzione, devono per forza far vedere a chi "ignora" il circuito del cinema che loro sono gli ideatori di tutte le buone idee....
....mi stupisce Haneke che si è fatto convincere a realizzare una copia spudorata del suo film...quanto cacchio gli avranno dato?...
Ora dovrei giudicarlo.....bhè,a conti fatti è fatto bene quasi quanto il predecessore, quindi non sarebbe da dare un voto basso.....ma sarò severo perchè chiunque stava dietro alla produzione di questo film sapeva benissimo l'inutilità della cosa....
Questa pellicola è la più inutile che abbia mai visto....sta in pole position nella scaletta del "no sense".....
Non avete visto "Funny games"?....vedetevi l'originale del 97 e state apposto.....

Il mio voto è 5....perchè se avete visto l'originale buttate 2 ore della vostra vita....se non avete visto l'originale scegliereste la COPIA sbagliata.....l'altro è meglio....
Il voto è 5 anche per un altro motivo..... perchè avrei spronato Haneke a fare un altro film in quei mesi che ha dedicato a questa incredibile perdita di tempo....

Overfilm  @  01/07/2015 00:36:11
   7½ / 10
Non ho visto la versione originale: chi l'ha vista puo' fare un confronto e vedere nettamente perdente questa verisone (ergo il mio voto in effetti sicuramente e' falsato da questa lacuna determinante).
Vedendolo come film a se'... invece non lo posso che giudicare positivamente.
E' disturbante.
Ma e' questo l'obiettivo che si e' dato il regista suppongo.
Ed e' riuscito nel suo intento.
Un utente (qualche commento addietro) ha scritto "Mi ha agitato davvero tanto forse anche troppo" (e gli ha poi dato appena un 6); orbene... se davvero ti ha agitato (parecchio) allora vuol dire che il film ha colpito nel segno. Chi guarda un film di questo genere "spera" di venire un po' "agitato" un po'... o no?
Altrimenti (forse) non guarda un thriller.... :-)

Jolly Roger  @  09/12/2014 23:41:14
   7 / 10
Tra i più famosi e rappresentativi del sottogenere "home invasion", Funny Games narra di due ragazzi (che definire psicopatici è poco!) i quali, con una scusa, penetrano nelle case di tranquille famigliole, decisi però a non uscirne fino al compimento dei loro giochi "divertenti" (ma sono divertenti solo per loro due). Lo spettatore non può far altro che seguire il succedersi degli eventi, contorcendosi sulla poltrona in attesa di subire l'ennesima trovata dei due ragazzi ai danni della povera famiglia protagonista. Si tratta di umiliazioni e torture psicologiche, che si faranno sempre più fisiche man mano che il film prosegue.
Funny Games rappresenta, senza alcun pudore ed ipocrisia, gli abissi di una personalità nichilista e psicopatica, la sua incapacità di provare empatia per l'altrui sofferenza (o addirittura di ricavarne piacere).
Tuttavia, il film ha un difetto: sembra che un gruppetto di persone si sia riunito ad un tavolo con l'idea si scrivere una sceneggiatura quanto più terribile possibile per lo spettatore: la storia è solo funzionale a quello scopo, apparendo forzata e a tratti eccessiva.

DogDayAfternoon  @  20/11/2014 20:31:33
   6½ / 10
Per essere un thriller ha poca suspense ed è un po' troppo piatto. Non ho visto l'originale ma sinceramente mi sembra abbastanza un nonsense fare il remake di un proprio film dieci anni dopo l'originale. Il cast è buono, specialmente nei due criminali mentalmente instabili con un Michael Pitt sugli scudi ma pure con un bravissimo Brady Corbet che mi ha fatto una buonissima impressione.

Tutto sommato è un film fatto bene e abbastanza interessante, seppur con qualche irrazionalità di troppo


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Naomi Watts: come attrice non sarà un granché, ma più bella di lei non ce n'è!

Crystal_89  @  07/10/2014 11:21:08
   3 / 10
Non ho visto il film originale su cui si basa questo remake, ma non me ne frega niente. Già dal trailer si capiva che era una boiata: presentarlo come il nuovo "Arancia meccanica" era il modo più furbo per invogliare gli spettatori ad andare al cinema. Tutto questa premessa per dire che, pur avendolo visto gratis e senza nessuna pretesa, sono rimasto davvero deluso.
Lento, noioso, banale, vuoto. Manca veramente tutto: l'azione e la tensione in particolare. La violenza è poca, ridicola e infame: aridatece "Arancia meccanica" e "I guerrieri della notte"! Ma anche il contenuto latita: nella recensione ho letto la presunta critica alla società, ma sono tutte cavolate che non interessano e non appassionano (anche perché sono appena accennate) ma che servono a degli pseudo-critici-intellettualoidi per sentirsi superiori.
La location e il cast (soprattutto un Michael Pitt staordinario, molto diverso dall'adolescente timido visto in "Dawson's creek") tengono in piedi la baracca.

alex94  @  27/07/2014 14:16:28
   5 / 10
Remake assolutamente inutile girato da Michael Haneke (già regista dell'originale)nel 2007.
La trama naturalmente è uguale, identica a quella del'originale e non riserva nessun genere di sorprese,buona naturalmente la regia,discreta la recitazione.
Piuttosto che perdere tempo con questo guardate l'originale che è molto meglio.

sagara89  @  28/04/2014 23:06:03
   7½ / 10
un buon film, interessante la metafora rappresentata dagli aguzzini come il pubblico

Charlie Firpo  @  14/03/2014 09:17:52
   5½ / 10
Che ******* di film, una sorta di Arancia meccanica da quattro soldi diretta da uno che non vale nemmeno una scarpa di Kubrick , peggio ancora è un remake di un film che lo stesso regista aveva fatto anni prima... remake girato dallo stesso regista ?!?!

Torniamo al film, tutto si svolge attorno a due bimbominkia un pò cresciuti che prendono in ostaggio una famiglia con lo scopo di torturarla per gioco, tutti gli eventi si susseguono in una sequela di scene scontate e banali all' inverosimile e così continua fino alla fine del film, tra l'altro verso la fine cè anche un rewind ultraridicolo che interrompe le seghe mentali della Watts, Abbiamo anche un Tim Roth che più di un' uomo sembra un lombrico umano, privo di ogni qualsiasi iniziativa o reazione di orgoglio, in pratica il classico tipo che sà a malapena legarsi la cintura dei pantaloni e nemmeno quando è da solo riesce a riorganizzarsi con un coltello, un' arma, una mazza o qualsiasi altro attrezzo per il fai da te recuperabile giusto per affrontare da armato un' eventuale ritorno dei due giovani bambocci... invece lui no, meglio farsi cogliere inerme! per la serie non ho imparato niente da quello che mi è capitato 5 minuti prima.

Nota:

In tutto questo piattume l'unica cosa buona che poteva fare il regista era quella di farci vedere fisicamente le tette della Watts "Così almeno le giudicavamo di persona" Ha-ha-ha.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

krypton  @  01/03/2014 22:09:57
   2½ / 10
Di solito non sono cosi severo nel giudicare un film, ma "funny games" è veramente terribile; un'inutile storia di violenza condita da silenzi e statismi interminabili. Un film davvero noioso, al limite della tortura...

gemellino86  @  26/02/2014 22:19:15
   6 / 10
Molto sadico e spietato oltre che esageratamente violento. Mi ha agitato davvero tanto forse anche troppo. Nettamente inferiore all'originale a mio parere. Naomi Watts sempre brava.

farfy  @  26/02/2014 00:02:20
   6½ / 10
Non posso paragonarlo al precedente, perché non l'ho visto, quindi mi attengo a ciò che ho guardato.
E' un film molto malato, i due protagonisti si divertono a far del male (fisico e mentale) ad una famiglia, forse per noia o mancanza di etica, o perché semplicemente pazzi. Non c'è una costruzione vera e psicologia su di loro, tranne che è evidente che uno domina sull'altro. Ci sono delle parti molto lente, e altre che giocano con lo spettatore, quasi a castigarlo della sua passività. La famiglia vittima, rimane inerme, martire del gioco perverso messo in atto, forse solo il figlio mostra un comportamento più ribelle.
p.s. quando all'inizio il figlio dice, perché lo zio è così strano? c'è un significato?

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

AMERICANFREE  @  25/02/2014 20:39:30
   6 / 10
condivido la media di filmscoop, nonostante un buon cast il film risulta lento e irritante a tratti

Ciaby  @  01/11/2013 15:32:18
   5 / 10
Nonostante la presenza di una magnifica Naomi Watts e, ancora una volta, di John Zorn nella colonna sonora, questo remake del classico di Haneke perde rispetto all'originale austriaco.

Nonostante la regia sia sempre la sua, riconoscibilissima, e nonostante sia un remake fotocopia, è come se ci fosse maggiore autocontrollo (soprattutto visivo), manca totalmente quel clima malsano e soffocante che si respirava nell'originale e quel famoso (bellissimo) lunghissimo pianosequenza, qui riproposto, perde improvvisamente di intensità.

Ho trovato, poi, Michael Pitt e Brady Corbert imbarazzanti. Non che siano carenti nella recitazione, ma sono semplicemente fuori parte. Se i due interpreti austriaci riuscivano ad essere infantili, ambigui e crudeli insieme, loro due sembrano semplicemente degli idioti.

Oh Dae-su  @  23/10/2013 09:32:48
   6 / 10
I paragoni non fanno mai bene ai film, in primis perché si creano aspettative eccessive e anche perché evidentemente il film in questione non brilla per originalità.. In questo caso ad aggravare la situazione c'è anche il fatto che si tratta di un remake.. bene.

Non ho visto l'originale, ed il paragone con Arancia Meccanica non esiste.
Il film in sè non è male, è interessante e la tensione si avverte, i problemi riguardano alcune scene davvero surreali e anche dei tempi morti abbastanza lunghi..
Si ha la sensazione che il film proceda a scatti, e ci si pone delle domande che evidenziano alcuni buchi nella sceneggiatura..
Non male, ma poteva essere moooolto meglio.

Spera  @  03/09/2013 14:55:06
   7½ / 10
Visto originale e remake in questi giorni.
Beh devo dire che è stata una bella sorpresa.
Solitamente non leggo quasi mai la trama di un film prima di vederlo, a meno che non sia necessario per capire meglio dinamiche particolarmente complicate o fatti storici su cui non sono adeguatamente informato.
E devo dire che questo modo di incontrare il cinema è fantastico.
Scopro il film secondo per secondo senza avere nessuna anticipazione, non sapendo nemmeno di cosa si parla. Quando sono arrivato alla scena delle uova ho cominciato a chiedermi: "ma che ca.... sta succedendo??"
Credevo alle mie orecchie quanto Naomi Watts nel film in quel momento.
Scena costruita in modo geniale a mio avviso, ci catapulta subito in un buon thriller farcito di violenza somministrata sotto forma di gioco.
Anche attraverso il gioco e il divertimento possiamo procurare ferite e morte a una persona ed è così che lo fa Haneke, con un modo tutto suo: peccato davvero per quei momenti in cui uno dei due aguzzini si rivolge allo spettatore. Non ho apprezzato questa scelta che fa calare tensione e realismo. Ho odiato anche la scena del telecomando per gli stessi motivi; l'ho mandata giù convincendomi di stare a guardare un gioco in tutto e per tutto dove non c'è spazio per il riscatto dei buoni, è solo la violenza che regna, senza salvezza, senza via di scampo. Come nel mondo reale d'altronde.
Mi ha deluso il fatto che questo remake non aggiungesse niente al precedente: dialoghi e inquadrature sono praticamente le stesse a parte qualche piccola differenza nelle battute. La scenografia idem a parte lo stile dell'arredamento che dieci anni dopo è diventato più moderno.
Nessuna trovata in più, mi chiedo a cosa possa servire un film così fotocopiato: unica differenza gli attori e qui una volta tanto premio Hollywood perchè, a parte la madre, ho trovato tutta la "compagnia" migliore in questo remake.
Assolutamente una spanna sopra, da Tim Roth ai due candidi fanciulli, la scuola americana riguardo la recitazione è davvero eccelsa, bisogna riconoscerlo.
Enorme eresia è il confronto con Arancia Meccanica con la quale non condivide niente a parte una buona dose di violenza e qualche lontana analogia se proprio vogliamo forzare questo paragone. Imbarazzante a dir poco.
In definitiva un ottimo thriller, sia l'originale che il remake, ma essendo praticamente uguali, anche nella scelta della colonna sonora, devo ammettere che ho preferito di gran lunga la recitazione americana questa volta.
Un ultimo dubbio...ma... come fa l'originale ad avere la media del 7,5 e questo a non raggiungere la sufficienza??!! Sono praticamente uguali a parte gli attori e pochi altri secondi di film...un divario troppo grande per il medesimo film.
Sarà perchè non aggiunge niente all'originale? Beh non è il metro corretto per valutare un film.
Arriviamo infine al perchè?
Haneke prova a dare delle risposte facendo giocare i protagonisti. Uno dei due aguzzini alla domanda di Tim Roth "perchè fate questo?" comincia a dare una serie di spiegazione sul perchè. Intuiamo presto insieme a Roth che quelle che il ragazzo proferisce sono tutte fandonie, dei "perchè" fasulli. Qui non è importante il perchè dei due ragazzi; Haneke ci fa riflettere sui perchè della violenza in generale. Posso essere violento perchè ho avuto un padre ubriacone che mi picchiava, oppure perchè sono annoiato dal triste vuoto dell'esistenza...o meglio ancora: perchè sono un drogato. L'importante qui non è il "loro" perchè ma il perchè della violenza da parte del genere umano. Riflettiamo.

steven23  @  30/08/2013 21:23:29
   4 / 10
Non ho visto l'originale del '98 e non posso fare paragoni. Sta di fatto che questo remake non funziona. Tralasciando la trama (sapevo a cosa stavo andando incontro) ho notato la completa assenza di elementi che, in un genere come questo, sono imprescindibili: tensione, suspence, colpi di scena. Dov'erano? Ho visto soltanto tanta stupidità da parte dei protagonisti e atteggiamenti inspiegabili che, inevitabilmente, abbassano il mio voto. Perchè per girare un horror-thriller è necessario che la coppia o il gruppo dei "buoni" abbia un quoziente intellettivo che rasenti lo zero? Ok le esigenze richieste dal genere, ma alle volte si esagera.

Eddie993  @  09/08/2013 00:21:36
   8 / 10
Coloro che hanno organizzato la campagna pubblicitaria di questo film lo hanno erroneamente associato ad Arancia Meccanica, ma la rappresentazione della violenza in queste due pellicole è mirata a messaggi fondamentalmente diversi: mentre in Kubrick la violenza è finalizzata a dimostrare come la società stessa sia più violenta dell'individuo singolo, qua Haneke dimostra la violenza nascosta dietro la facciata tranquilla di un ambiente borghese (in questo senso, forse è più vicino a Buñuel).
Ma se si fermasse qui, il film di Haneke sarebbe la solita scontata riflessione sulla doppia faccia della borghesia, infarcita di scene particolarmente violente. Ma no, Haneke rende tutto un gioco a cui noi siamo, nostro malgrado, partecipanti passivi e impotenti. Infatti i due aguzzini della famiglia si rivolgono più volte coinvolgendo lo spettatore, e anche la tanto criticata scena del telecomando assume un senso in un contesto metacinematografico, a dimostrare l'impotenza (ma anche la sadica partecipazione) di chi ancora guarda impotente il massacro. Alla fine lo spettatore viene sviato, spera sempre nel lieto fine Hollywoodiano, cerca disperatamente di far vincere "i buoni". Ma in fondo anche noi siamo sadici aguzzini.
Film difficilissimo e frainteso.

(Il film meriterebbe di più, ma il 9 preferisco lasciarlo all'originale in quanto forse ancora più di impatto rispetto al suo tempo)

sossio92  @  08/08/2013 23:55:32
   7½ / 10
E Haneke torna 10 anni dopo per il medesimo funny games di anni prima , stesse scene , stesse inquadrature , con dialoghi leggermente modificati , ugualmente attori bravi , mezzo voto in meno all'originale , ma comunque mi è piaciuto ugualmente :)

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Egobrain  @  29/07/2013 02:47:45
   4½ / 10
Troppo brutto per essere vero.
Non ho visto il primo Funny Games, ma dopo aver assistito allo spettacolo obbrobrioso del remake mi chiedo se Haneke non si sia bevuto il cervello qualche anno fa. Tematiche forti e qualche scena intensa qua e la a tappare i buchi di un film evitabilissimo. Mi duole dirlo ma mi aspettavo molto di più. Una delle mie più grandi delusioni cinematografiche. Peccato.

Nudols85  @  26/03/2013 23:56:19
   4½ / 10
Film con elevati picchi di patos con emozioni molto forti regalate da ampi scorci di ultra violenza immaginata! Infatti nel film effettivamente non si vedono, se non urli e schizzi di sangue! Ma nonostante questo il film trotta bene e i lunghi momenti morti sono utili allo spettatore per impersonarsi nei personaggi! Ma il film floppa violentemente quando


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
In fine il peccato più grave di sto film, è quello di essere stato troppo volte nominato e accostato ad "Arancia Meccanica"

JOKER1926  @  14/01/2013 23:49:14
   7 / 10
Michael Haneke ritorna nel 2007 di nuovo con "Funny Games", film che dovrebbe esser definito come remake di un prodotto cinematografico del 1998 ove, talaltro, la regia era sempre quella del regista in considerazione.
Dunque appare chiaro che lo scopo è stato quello di racimolare qualche soldino, "Funny Games", quello nuovo, del 2007, non ha senso. La regia ripropone tutto ciò che si è visto in precedenza, per carità cambiano gli attori, ma la differenza non esiste.
In peggio, però, la fotografia fredda che rende il nuovo film di Haneke meno originale, tecnicamente parlando, troppo freddo in piena sintonia (purtroppo) con le nuove pellicole thriller ed horror.
Quanto al contenuto il discorso combacia logicamente col "Funny Games" degli anni novanta. Non c'è niente da fare il suo effetto il film lo fa; sgomento e paura psicologica sono sempre in azione.
La prima parte del film colpisce più della seconda, spettatore in una morsa di impotenza.
Ricordiamo le sequenze del telecomando (metaforica) e le diaboliche inquadrature della regia che beffano, ancora una volta, il pubblico. Il messaggio della violenza "invincibile" e illogica è pienamente carpito.

"Funny Games" è un asse infinito di brutalità, inutile e delirante, che colpisce l'inerme. La salvezza risiede nel concetto terminale, ovvero nella morte. Appaiono distrutte tutte le vie della pietà, il film è consigliato, veramente, per persone forti.

JOKER1926

AlexGlee87  @  27/10/2012 18:23:35
   4 / 10
Una famiglia viene presa di mira da una coppia di ragazzi annoiati che, per divertirsi, torturano e massacrano i poveri malcapitati. Questo film viene presentato come un moderno Arancia Meccanica, ma l'associare questo titolo al capolavoro di Kubrick è la più grande bestemmia mai fatta. Il film è privo di senso, con così tanta violenza che ci viene mostrata senza senso alcuno a tal punto da infastidire, non tanto per le scene forti, quanto per la banalità del suo utilizzo, e credete che film come Final Destination, Saw o Hostel (evitando di citare titoli più impegnativi come Martyrs e, appunto, Arancia Meccanica), di base più violenti, risultano molto più sensati e visionabili. Dispiace solo che a partecipare a questo osceno progetto ci siano dei grandi attori come Tim Roth, Naomi Watts e Michael Pitt, tre talenti decisamente sprecati che, per quanto si impegnino nei loro ruoli, non riescono a sollevare più di tanto la pellicola. Ciliegina sulla torta il finale, una delle più grandi cavolate mai viste nella storia del cinema. Voleva essere sorprendente, malato, fuori dal comune, ma risulta solo una scemata. Assolutamente sconsigliato. Voto: 4/10

Gruppo COLLABORATORI SENIOR dubitas  @  14/09/2012 18:21:11
   4 / 10
Un film che non m'è piaciuto proprio; l' ho trovato ridicolo e noioso,oltre a mancare di suspence,pathos,emozioni,caratterizzazioni personaggi e via dicendo.
Ok,magari il regista si sarà soffermato su altre cose,ma il risultato è decisamente scadente.Sinceramente non lo guarderei una seconda volta,posso dire tranquillamente che avrei fatto a meno se sapevo che era così stupido e insensato

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Il fatto che non riesca a comunicare affatto inquietudine e paura (se non un po' la scena finale) è perché tutto ci sembra così irrealistico e scontato,nel suo svolgimento.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
ma la cosa che turba più lo spettatore è l'assoluta incapacità dei protagonisti di usare l'intelligenza e la furbizia.Ma non ci riescono neanche lontamanente,si assiste solo ad un susseguirsi di ''Perché mi state facendo questo?'' ''Lasciateci in pace'' ecc.
Ok, è un film con un alto livello di sadismo e violenza,ma senza nient'altro è un prodotto davvero sgradevole e inguardabile.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
In conclusione se lo volete guardare,lo potete fare.Ma non aspettatevi nulla,se non una sequela di scene viste e riviste.

3 risposte al commento
Ultima risposta 07/10/2014 11.08.14
Visualizza / Rispondi al commento
Wen0m  @  13/09/2012 00:45:01
   4½ / 10
Non c'è niente in questo film, tranne violenza e follia. Non c'è caratterizzazione dei personaggi, non c'è emozione, non c'è ragionamento nè logica. Può essere che "Funny Games" rappresenti la nuova frontiera dell'horror, un concentrato di sadismo senza ragione ne emotività. Io non mi ci ritrovo, per niente.

mauro84  @  31/08/2012 11:54:04
   7 / 10
questo film mi ha lasciato stupito su quanta crudeltà.. violenza gratuita che dà.. ottimi attori..un incubo fatto a film. lo reputo un buon film preso di per sè visto che non ho visto l'originale.

buone location visto che hanno girato 6 nazioni per produrlo.. 2 ore di follia!

gustavone  @  23/08/2012 14:05:01
   7 / 10
Agghicante e inquitante.. certamente non si dimentica..

BlueBlaster  @  05/08/2012 21:26:14
   4½ / 10
Hanno tirato in ballo più volte "Arancia Meccanica"...eresia!!!
Questo film è inutile, violenza gratuita, tutto già visto!

3 risposte al commento
Ultima risposta 08/08/2012 00.08.29
Visualizza / Rispondi al commento
C.Spaulding  @  21/06/2012 19:02:14
   8 / 10
film stupendo remake del film del 1998. Sinceramente preferisco l'originale anche se sono identici. Lo preferisco solo per un fatto di recitazione...ho trovato gli attori del primo molto più inquietanti. Comunque un ottimo film. IMPERDIBILE !!!

DeciSex  @  21/06/2012 18:48:18
   9½ / 10
Dialoghi salienti e intensi anche nella loro scarna lunghezza. Il film mira a far partecipe lo spettatore il più possibile (come si vede grazie a molte scene, come la parola esplicita "spettacolo" detta da Tom o la scena del telecomando) soprattutto attraverso la rappresentazione più reale possibile (come il quarto d'ora di silenzio a metà film) della storiella. Più che da capire questo film è da guardare ed è così che riesce ad ingannare chi lo guarda: chi l'ha guardato si chiede tante cose, si scervella e non contento di aver trovato quello che cerca continuamente quando guarda un film lo disprezza. Un capolavoro passato inosservato: forse perché Haneke è austriaco e non statunitense ? In effetti ha portato al remake attori americani.....

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/06/2012 14.20.59
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  10/06/2012 02:23:22
   4½ / 10
Sembra la brutta copia di "arancia meccanica" che è mille volte meglio di questo filmetto.
Qualche scena carina e geniale c'è, ma non basta a salvare un film veramente noioso, statico e lento.
Mezzo voto in più per gli attori che sono stati abbastanza bravi.
Non ho visto il primo" funny games" del 98, però appena posso me lo guardo. Bocciato!!!

Hyspaniko9  @  05/06/2012 00:13:45
   6 / 10
Carino, ma la monotonia del film non si supera, è un po' statico e per questo noioso. La tensione non manca assolutamente e gli attori se la son cavata bene.
Terribile ( cioè brutta ):

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  22/04/2012 15:04:58
   2½ / 10
Tentativo assolutamente maldestro di creare un moderno "Arancia Meccanica". Non so se effettivamente questo fosse l'intento di Haneke, anche con l'altro "Funny Games" (che non ho visto), certo è che qui si vede solo violenza gratuita senza portare in dote nessuna tematica al contrario di quanto aveva fatto Kubrick con il suo filmone. Assolutamente evitabile, peccato che Tim Roth e Naomi Watts si siano prestati a questo obbrobbrio.
E poi che centra la scena del replay?? Forse sono io che non l'ho capita o più probabilmente il regista pensava di fare una genialata che invece si è rivelata una trovata totalmente fuori luogo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohÓ  @  11/04/2012 22:34:59
   7½ / 10
Davvero spiazzante. Una gratuita, inaudita violenza.
Due ragazzi perfettini, si direbbe anche di buona famiglia, invadono la tranquillità di una famigliola in vacanza.
La tensione non manca. I due giocano con la paura, il dolore, l'ironia contro tre persone (ed un cane) incolpevoli di un qualsiasi errore, ingiustizia o scortesia.
Terrificante.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

James_Ford89  @  15/12/2011 01:26:35
   6 / 10
Stesse inquadrature, dialoghi pressochè identici. Non se ne sentiva il bisogno, il vero Funny Games rimane il primo. Qui mi sembrano anche più irritanti i ragazzi se possibile!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Peter Lyman  @  05/12/2011 16:43:06
   7 / 10
Crudeltà allo stato puro, Funny Games è il classico film "ultra-violence" che lascia di stucco per la cattiveria gratuita e l'impassibilità degli antagonisti, decisi a non fermarsi davanti a niente. Molto d'impatto, è un buon film.

Sbrillo  @  18/11/2011 05:20:22
   5 / 10
ricordo di aver trovato questo film inutile, senza senso e irritante fino alla morte....sangue immotivato e senza via d'uscita per i poveri malcapitati....sarò io che non avrò capito il senso di questo film, di certo non mi ha lasciato nulla!!!

francesco81  @  22/10/2011 13:54:04
   1 / 10
Estenuante, penoso sforzo (fallito in partenza) di risultare a tutti i costi e con tutti i mezzi possibili atipico e provocatorio. Patetico ulteriore tentativo di proporsi come il volto contemporaneo di A Clockwork Orange (dopo il primo del '97). Non se ne sentiva il bisogno prima e dopo cotanta boiata non lo si sentirà più nei secoli dei secoli. Deprimente

speXia  @  01/09/2011 22:50:59
   7 / 10
Bel film,un po' noiosetto,ma si lascia guardare! Alcune scene sono geniali (la già citata "scena del telecomando").

BuDuS  @  30/08/2011 15:06:15
   6½ / 10
Non ho visto l'originale (almeno, non ricordo), lo ammetto.
Ma questo non è malaccio e i due tizi sono veramente subdoli.

baskettaro00  @  23/07/2011 14:56:38
   7½ / 10
non ho visto l'originale,son partito subito da questo remake,diretto anche dallo stesso regista.
è un film che mi è piaciuto per vari motivi,innanzitutto nonostante la sua innegabile lentezza è un film che non scoccia mai,lento a tal punto che ci son due sequenze consecutive quasi mute in cui la telecamera rimane ferma,senza muoversi.poi non è il classico film col solito finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
inoltre certe trovate,come quella del telecomando son davvero origeniali!
poi le recitazioni son tutte buone,compreso il bambino,tra l'altro anche se questo

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
un buon thriller,con il look dei cattivoni che ricorda decisamente i drughi di arancia meccanica,con tanto di guanti bianchi,volti a significare l'eleganza con la quale i due uomini entrano nella casa,dimostrando eleganza e buone maniera per tutto il film,atteggiamento che si discosta poi dalle loro intenzioni,tutt'altro che raffinate.

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/09/2011 15.26.04
Visualizza / Rispondi al commento
bucanto  @  16/07/2011 11:57:06
   8 / 10
Non ho visto il primo,quello originale ma questo è stato molto avvincente.
Il finale l'ho trovato molto bello e originale come del resto tutto il film.
La scena del "ritorno indietro" col teelcomando l'ho trovata una vera e propria genialata.
è un film CATTIVO nel vero senso della parola perchè si capisce che la povera famiglia non ha vie di fuga.
Un ritorno ad Arancia meccanica ma con sfumature diverse.
Ottimo il cast,un Tim Roth bravissimo nell'intepretazione come sempre,una Naomi Watts incantevole e bravissimi anche i 2 ragazzi così spregievoli.
Mi sento di dare 8 a quetso film perchè diverso da molti altri,ma non lo consiglio alle persone fragili psicologicamente perchè capisco la possibilità di un trauma. Lo stesso Tim Roth disse di essere stato male per giorni mentre girava questo film.

tnt.dan  @  18/05/2011 23:52:27
   7½ / 10
Non ho visto l'originale, ma questo è davvero un gran bel film...Ottima interpretazione dei protagonisti, l'unica pecca forse che è stato troppo paragonato ad arancia meccanica, non si possono proprio paragonare, quello è un capolavoro , questo è semplicemente un buon film, magari non proprio originale, ma passabile

dedalo1267  @  08/05/2011 20:44:00
   4 / 10
Banale e col trucco,l'unica cosa interessante la dicotomia fra il voto di halles diull e bundel fly

Invia una mail all'autore del commento kossarr  @  01/05/2011 06:26:07
   1 / 10
L'originale per fortuna non l'ho visto.
Che tristezza vedere 2 ottimi attori come Roth e Watts umiliarsi in una pagliacciata del genere.
Pacchiano, inutile, stupido, banale, scontato e ridicolo.
Basta per far capire il livello del film?
Non un colpo di scena, non una scena per lo meno interessante.
Pietoso.
Sconsigliato a chiunque abbia voglia di vedere un film.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/01/2012 12.31.19
Visualizza / Rispondi al commento
bulldog  @  25/02/2011 16:33:10
   4 / 10
Purtroppo a volte tocca far operazioni commerciali per poter poi produrre qualcosa di personale che ignori gli incassi.

Remake fotocopia, nulla da aggiungere.

Oskarsson88  @  24/02/2011 19:38:54
   6½ / 10
l'idea c'è, alcune scene son molto interessanti... mi sa di occasione sciupata, o semplicemente un remake non tanto riuscito (premettendo che l'originale ancora mi manca)

Weamar  @  21/02/2011 01:45:49
   7 / 10
La mia visione è limitata, in quanto ho scoperto solo adesso dell'esistenza di un originale (non credevo fosse un remake).
A me è piaciuto, a dire il vero. Un gioco infido, vestito di purezza (non a caso i protagonisti son vestiti di bianco, chiarissimo riferimento ad Arancia Meccanica).
Gioca tutto su una continua presa in giro, non solo all'interno della famiglia ma anche ai telespettatori stessi. Costretti a subire 100 minuti di pura tensione, di pura follia umana.
Certo, la morale alla fine è pressoché assente ma comunque diverte. Tutto qui.

PS: Devo recuperare l'originale, a questo punto!

marea  @  07/02/2011 10:40:51
   9 / 10
è evidente che in troppi non l'hanno capito...

2 risposte al commento
Ultima risposta 14/03/2011 16.52.16
Visualizza / Rispondi al commento
franky81  @  27/01/2011 10:39:35
   2 / 10
un film schifosamente brutto. violenza a tutto spiano. sensa senso e sensa via d'uscita. ( vedi la scena del telecomando ) . da buttare nel cesso.

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/09/2011 22.49.52
Visualizza / Rispondi al commento
bebabi34  @  23/01/2011 16:44:55
   7 / 10
Spiazzante e spietato. Impotenza traumatica. Ben realizzato.

Jumpy  @  10/12/2010 20:43:29
   5 / 10
Non ho visto l'originale ma di Haneke ne ho visti diversi e questo mi sembra il meno riuscito, sul tema, credo che basti ed avanzi l'inarrivabile "Arancia meccanica".
Lentissimo, talmente lento che non riesce neanche a trasmettere tensione, unica nota positiva, anche se, a quanto ho capito, è presa pari pari dall'originale...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

7219415  @  07/12/2010 15:47:53
   6 / 10
L'ho visto pensando di vedere quello vecchio...ma putroppo era questo...purtroppo perchè pare che l'originale fosse molto meglio...

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  05/12/2010 22:57:24
   6½ / 10
Il remake di Haneke resta spiazzante e dissacrante. Il regista si diverte ancora a infierire sul pubblico giocandosi la partita sul delicato filo della sopportazione, del disgusto e del sadismo fascinoso senza aggiungere praticamente nulla. Rispetto al primo probabilmente si assiste ad un'alterazione dei tempi in riduzione. Rispetto al suo alterego tedesco, il Paul di Michael Pitt appare meno divertente ma più "malato". Si patteggia naturalmente per gli sventurati ma più frequenti ed obbligati saranno, ad onor del vero, gli ammiccamenti con i due giovani squilibrati... del resto si tratta pur sempre di "giochi divertenti".

cesa342  @  10/10/2010 16:59:09
   7½ / 10
Bella idea, tema sulla violenza di per se azzeccato benissimo. Regia stupenda

giraldiro  @  03/09/2010 03:58:21
   7 / 10
Remake completamente identico all'originale (quello del '98, fatto tra l'altro dallo stesso regista), quindi stesso voto.
Solo una cosa non ho capito... il primo ha giustamente una media del 7,5 (voto del pubblico), mentre questo sta sul 5 e mezzo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/09/2010 06.17.05
Visualizza / Rispondi al commento
Mik_94  @  17/08/2010 08:45:35
   1 / 10
Bruttissimo e senza senso ! Non riesco a capire le recensioni positive di molti :
" Ma che film avranno visto ?" mi chiedo.
Sprecati Naomi Watts e Tim Roth ...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/08/2010 10.08.37
Visualizza / Rispondi al commento
Shawn  @  29/07/2010 00:08:42
   4 / 10
So che è il tema del film, so che se non mi piace non dovrei guardarlo, so che è un remake, ma tutta questa violenza gratuita disturba, avvelena, fa rabbrividire, film così non fanno bene allo spettatore.

BrundleFly  @  08/07/2010 10:16:11
   7 / 10
Gli do lo stesso voto che ho dato all'originale, visto che si tratta di una fotocopia uguale in tutto per tutto; infatti se avessi visto prima questo o l'altro non sarebbe cambiato nulla.
Unica differenza: i cattivi erano più "credibili" in quello del '97, mentre Tim Roth e Naomi Watts offrono un'interpretazione migliore rispetto ai loro predecessori.

mary70  @  14/05/2010 09:21:21
   1 / 10
lento... lentissimo...carico di scene statiche ferme silenziose che ti fanno venire il latte alle ginocchia... noioso da morire... gratuitamente ed insignificatamente violento.. il peggior film che io abbia mai visto.. meno male che non ho pagato un biglietto del cinema per vedere questa boiata assurda.

tnx_hitman  @  14/05/2010 08:11:53
   5 / 10
Ok tutto.. regista incompreso, trama anche se sempliciotta densa di tensione... i bad guys scopiazzati da Arancia Meccanica.
Ma quei dannatissimi 10 minuti di telecamera statica in salotto senza che accada un beneamato nulla... mi ha praticamente steso.
Impossibile per me abituarmi ad un ritmo cosý. Infatti tutt'ora non riesco a finir di vederlo.
Salviamo interpretazioni e location. Per˛ Ŕ uno di quei film che non sopporto quando mi capita in TV. Mi spiace..

BlackNight90  @  14/05/2010 01:00:18
   7 / 10
Haneke è uno dei registi anti-commerciali per eccellenza, quindi avrà avuto i suoi motivi per fare questo remake shot-for-shot del suo precedente capolavoro: forse l'idea di un remake fatto da qualcun altro era insopportabile (e quasi di sicuro ne sarebbe venuta fuori una schifezza), forse voleva rivolgere il suo film al pubblico più fossilizzato del mondo, quello americano lobotomizzato dai canoni hollywoodiani. Fatto sta che non riesco ad apprezzare del tutto questa scelta (come il remake di Psyco di Van Sant, ma quello sì che non si può perdonare). Il film essendo identico ovviamente ha tutto quello che c'è di buono dell'originale, ma rimane lo stesso abbastanza inutile, tranne che per gli attori bravissimi, Pitt e la Watts (che rimane fìga anche col volto tumefatto).
Il paragone con Arancia meccanica ovviamente è una scemenza pubblicitaria per attirare gli spettatori più ingenui, Haneke non aveva di certo questa presunzione.

@dry  @  09/05/2010 18:52:24
   7½ / 10
Avendo visto poco prima la versione originale, di botto mi veniva di dare un voto negativo in quanto non ci ho visto proprio il motivo per cui questa produzione di una rara folta internazionalità abbia dovuto "ripetere" (perchè è quello che hanno fatto) pari pari un film di appena 10 anni, senza niente aggiungere e niente togliere (mi sarei aspettato quantomeno un finale alternativo). Il regista si è prestato al bis, ma la sua scelta può essere dettata da ragioni economiche, del resto aveva già la sceneggiatura collaudata, le inquadrature (che sono rimaste identiche!) e non ha dovuto compiere grossi sforzi.

Poi però mi sono imposto di giudicare il film in modo assoluto, senza la contaminazione derivante dall'ovvio paragone e quindi do lo stesso voto. Questo perché l'effetto dato da una pellicola così abilmente clonata non può che essere il medesimo, anche perchè devo dire che il cast è stato altrettanto bravo, nonostante a tratti si sia superato vicendevolmente.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  04/05/2010 16:41:37
   8½ / 10
Si può tranquillamente definire come uno dei film più massacrati dal pubblico negli ultimi tempi, in gran parte ingiustamente, a causa anche di un battage pubblicitario da parte dei distributori italiani che hanno spacciato il film come il nuovo Arancia Meccanica, con il quale ha solo qualche piccolo punto da spartire e che affronta tematiche completamente diverse. Una inopportuna scelta di marketing, vista anche la grande popolarità che la pellicola di Kubrick possiede ancora tutt'oggi, sopratutto tra i giovani. Il confronto per maggior parte fu inevitabile, e per questo motivo il titolo in questione ne uscì con le ossa rotte.
Tolto questo fatto però, Funny Games è stato una vera rivelazione, per l'idea, per la tecnica, e per il modo diverso in cui propone e mostra la violenza allo spettatore, ormai talmente abituato agli standard di splatter attuali da rimanere insoddisfatto davanti alla violenza più suggerita che mostrata.
Una storia sconvolgente e (purtroppo) fin troppo reale (sopratutto ai giorni nostri, nei TG non si sente altro), un film carico di tensione dall'inizio alla fine, una tipica famiglia americana che si vede illogicamente crollare il mondo addosso nel giro di pochi minuti e che viene sottoposta ad una violenza fisica e psicologica inaudita, colpa di due aguzzini all'inizio apparentemente innocui, ma in realtà pericolosissimi ed irritanti, che li torturano senza alcuna ragione, usano continuamente nomi fittizzi e urtano i nervi delle vittime con i loro demenziali battibecchi e la loro costruita bontà ed eleganza.
Il tutto per puro e semplice divertimento, non ci sono motivi, solo un semplice Funny Game, una scommessa con il pubblico, un gioco interessante o noioso, a seconda della personalità delle vittime. E quello che più sconvolge, è che sono cose che possono succedere a chiunque in qualunque momento.
Un'opera fredda ed agghiacciante, distintamente realizzata e recitata magistralmente da tutti gli attori (specialmente da Michael Pitt, che sebbene non lo abbia mai sopportato non posso negarne la bravura, e dal molto criticato Tim Roth, a mio avviso perfetto nella parte del marito che rimane per gran parte della vicenda completamente scioccato e rassegnato al susseguirsi degli insensati eventi a tal punto da essere completamente incapace di difendere i propri famigliari).
Unica ed impeccabile anche la regia di Haneke, un grande stile, originale (ma anche lento) che ci mostra la violenza in una forma completamente nuova, con la vicenda che si svolge quasi in tempo reale (penalizzata purtroppo da inquadrature statiche lunghe anche 10 mins, pesanti per un film ma completamente veritiere in un contesto umano, vedere la discussa scena della Watts), senza buonismi, senza cadute di tono, uscendo dai classici schemi della famiglia presa in ostaggio e concentrandosi più sulle emozioni che sui contenuti (le violenze non vengono quasi mai mostrate, e quando avviene, la cinepresa si sposta sui volti degli altri attori, per vedere le loro reazioni, il loro dolore, il loro sgomento, il loro divertimento).
Un peccato vedere come la scena più sconvolgente e riuscita, quella del telecomando, sia stata invece la più criticata, forse perchè il pubblico l'ha ritenuta una stupidaggine da un punto di vista registico, o forse perchè avrebbe preferito che le cose andassero effettivamente così. Ma bisogna anche fermarsi a riflettere: il regista ci mostra in due secondi la finzione, gli eroismi, la speranza che ci può dare un film, , la soluzione più facile, quello che tutti vorremmo vedere, regalandoci un gran senso di sollievo (una cosa analoga succederà anche in JCVD). Poi, in due secondi, ci sbatte in faccia la realtà, il mondo come va veramente maggior parte delle volte, la cattiveria, quello che tutti in verità vorremmo ignorare. Scelta terribile per chi guarda, ma anche la più azzeccata. Non possiamo voltarci dall'altra parte: nella realtà vincono quasi sempre i cattivi, e questo è quello che ci viene mostrato.

Stupendo anche il finale. In fin dei conti, quando un giocattolo stufa, che sì fa? Lo butti via e te ne fai comprare uno nuovo, senza pensarci più di tanto.

In conclusione, Funny Games è un'ottimo thriller, sconvolgente e sfortunatamente poco capito, limitato solo ed esclusivamente nella scelta registica di mostrare tutto in tempo reale con molte inquadrature interminabili e sequenze senza stacchi, il che può essere un pregio per chi apprezza (come il sottoscritto) o un gran difetto.
Grandioso, sottovalutato, ma comprensibilmente non per tutti i gusti.

*-sky-*  @  20/04/2010 01:00:00
   7 / 10
come dire.. strano!

Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  05/03/2010 21:30:10
   6½ / 10
Potrà forse piacere a chi non ha visto l'originale, che era tutta un'altra cosa. Non so per qual motivo Haneke ha accettato di fare due volte lo stesso film, a che pro? Potevo capire se a fare il remake fosse stato un altro regista. Comunque I due psicopatici non convincono e tutto lo svoglimento è sulle spalle di Tim Roth e Naomi Watts, la cui bravura interpretativa cresce a mano a mano che il filma si avvia alla conclusione.

Gaza  @  19/02/2010 16:12:29
   8½ / 10
mamma quant'è cattivo questo film..
2 cose su tutte:
il regista riesce a far odiare con la loro presunzione i due psicopatici, mamma che voglia di vederli soffire...
la tensione ed il panico create...sono qualcosa di stupendo..l'ansia...la disperazione, il senso di impotenza..scene fantastiche, cast fantastico, trama perversa..niente male!

Null  @  15/02/2010 10:43:11
   8½ / 10
Non ho visto l'originale, quindi non posso far paragoni.


Film che mi ha stupito continuamente, con il regista che probabilmente si è divertito a prendere in giro gli spettatori.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Le inquadrature e la recitazione mi son piaciute molto!

Trovo assurdi i voti bassissimi che son stati dati a questo film, è molto particolare e può non piacere, quindi posso capire i voti fino al 4 forse.. ma i voti più bassi, a mio avviso, possono solo significare che non si è capito minimamente il film!

Film non adatto a tutti probabilmente, ma che consiglio!

camifilm  @  13/02/2010 11:54:49
   7½ / 10
Visto il primo episodio, uguale!
Quindi effetto sorpresa nullo.
Ma si deve votare il film per se stesso.
Ottime le interpretazioni... e il film lento, giustamente lento, mantiene attivo il suo gioco sul quale si basa la storia.
Concordo con il commento (negli spoiler) del precedente utente...

Adam Kadmon  @  13/02/2010 11:50:50
   7½ / 10
Film molto strano, crea un certo senso di tensione senza mai farti sobbalzare sulla sedia, è lento e silenzioso ma mai noioso


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Praticamente nessuna colonna sonora se non la musica classica iniziale interrotta dalla canzone grindcore (almeno credo sia grind) che è emblematica nel far capire quello che succederà alla tipica famiglia medio-borghese americana.
Bravo come sempre Tim Roth, anche se relegato ad un ruolo piuttosto marginale, molto brava Naomi Watts e ottimi i due cattivi.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

muza  @  28/01/2010 20:19:14
   8 / 10
aaah , stranissimo , davvero ti lascia a bocca aperta a un certo punto , o aprezzi o ti vien voglia di spegnere , io di mio mi sono divertita tanto con questo film pazzo dai risvolti pazzi , i due protagonisti sono davvero psicopatici e ti fanno salire una rabbia fortissima , bene anche gli altri attori

  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdadea son
 NEW
a spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rose
 NEW
brave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolatidelphinediego maradonadora e la citta' perdutadrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragiofellini fine maifiebre australfulci for fake
 NEW
gemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghost
 NEW
gli angeli nascosti di luchino viscontigloria mundigretaguest of honourhava, maryam, ayesha
 NEW
hole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)il colpo del caneil criminaleil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)
 NEW
il varcoio, leonardoit: capitolo 2
 HOT R
jokerjust 6.5kingdom comela fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigate
 NEW
la scomparsa di mia madre
 NEW
la verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmao
 NEW
la voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'l'uomo che volle vivere 120 annimademoisellemadre (2019)
 NEW
manta raymarriage storymartin edenmes jours de gloiremio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnato a xibetnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballando
 NEW
non succede, ma se succede...of fathers and sons
 NEW
oltre la buferaparthenonpelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligari
 NEW
searching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognothanks!the burnt orange heresythe diverthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostoun monde plus grandverdictvivere (2019)vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwomanyesterday (2019)you will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

992964 commenti su 42181 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net