faust (1994) regia di Jan Svankmajer Repubblica Ceca, Francia, Gran Bretagna 1994
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

faust (1994)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film FAUST (1994)

Titolo Originale: FAUST

RegiaJan Svankmajer

InterpretiPetr Cepek, Jan Kraus, VladimÝr Kudla

Durata: h 1.37
NazionalitàRepubblica Ceca, Francia, Gran Bretagna 1994
Genereanimazione
Al cinema nel Gennaio 1994

•  Altri film di Jan Svankmajer

Trama del film Faust (1994)

-

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,69 / 10 (8 voti)7,69Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Faust (1994), 8 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  30/06/2013 16:32:04
   7 / 10
Dopo Alice Svankmajer prende e "maltratta" il Faust. Film particolare, di difficile fruizione ma comunque buono. E' lecito preferire altro del grande regista ceco.

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/02/2017 21.29.22
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  31/08/2012 00:06:15
   6 / 10
Non ho mai capito e mai capirò il fascino che la storia di Faust ha esercitato nei secoli sulla cultura occidentale. Da Milton a Goethe fino a Sokurov non so perché la banale e stucchevole storiella del vendere l'anima al diavolo abbia interessato così tanto gli artisti. E Svankmajer, il cui più grande difetto è essere un europeo, non si sottrae al problema di rappresentare una storia che ha dalla sua l'essere universale. Svankmajer adora le storie universali. Mi aspettavo che questo film non fosse entusiasmante, Faust richiama sempre il concetto di "noia profonda", non si ha mai troppa voglia di guardare o leggere un rifacimento di tale opera filosofica. Dalla sua il film di Svankmajer ha un grande inizio e uno strepitoso finale. Ma per il resto l'ho trovato verboso e inseguibile, troppo ostico per i miei gusti. Il cinema non può essere solo noia. Meno pesante di Alice, ma non per questo un grande film. Il praghese ha fatto molto di meglio.

Invia una mail all'autore del commento scrib0  @  26/07/2012 23:46:28
   9 / 10
Altro grande capolavoro di Svankmajer! La scena è originalissima, forse sarà un pò pesante ma ve lo consiglio!

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  18/05/2012 16:02:33
   6 / 10
Originale ma se ripenso a quanto mi è piaciuto Sileni non posso certo dargli più di 6. Non lo consiglio.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  19/11/2011 19:01:59
   8 / 10
E' il primo lungometraggio di Jan Svankmajer che vedo e non mi ha lasciato certamente indifferente. Lo stile del regista è pienamente riconoscibile fin dalle ambientazioni, dal grigiore quotidiano del protagonista fino ad immergersi nello squallore di palazzi fatiscenti che nascondono mondi nascosti in cui viene rappresentata nelle più disparate maniere, la condizione dell'essere umano. Circolare nella sua struttura, a rappresentare la costante ciclicità delle azioni, questo film ha delle intuizioni notevolissime e sequenze da ricordare come la prima invocazione a Mefistifele.

incubodimorte  @  19/07/2011 15:10:54
   9 / 10
Il lungometraggio che preferisco di Svankmajer.

Posetitelmuzeya  @  12/10/2010 00:05:46
   9 / 10
Questo è a mio avviso il capolavoro di Svankmajer, il suo film più geniale, complesso e affascinante. Essenziale è il dialogo fra il protagonista-Faust e Mefistofele, venuto a trovarlo in camerino in una pausa dello spettacolo, essendosi ormai fuse la dimensione reale e quella finzionale: quando l'impiegato-Faust, recitando la parte, chiederà a Mefistofele "adesso cerco la forza, la ragione che governa la vita, e non solo nel suo aspetto esteriore", questi gli risponderà che l'uomo può conoscere soltanto "i pensieri che il linguaggio può esprimere", e che alcune cose travalicano i limiti della parola; Faust replica "e il desiderio e l'affetto, l'afflizione e il dolore? Non posso descriverli, ma li sento nel petto", e Mefistofele risponde: " non hanno sostanza, come la nebbia", e Faust: "dunque anche l'uomo è solo aria..."; poco dopo il diavolo svelerà a Faust che gli manca l'ingegno per vedere "il cuore e l'anima della natura in ogni singolo filo d'erba".
Insomma, la conoscenza è un'illusione creata dal linguaggio in quanto l'uomo può conoscere solo mediante esso e le rappresentazioni fittizie che questo produce, oltre il linguaggio non c'è nulla, c'è solo la natura come mens momentanea, come generazione spontanea e istantanea, priva di un progetto; o ancora meglio, al di la del linguaggio c'è solo l'eterno ritorno dell'identico, in cui tutto si ripete all'infinito tornando uguale a sè stesso (anzi: eternamente "spostato" da sè stesso, sempre differente da sè). La stessa recita cui il protagonista prende parte è la riproposizione di qualcosa che è già accaduto e che continuerà ad accadere in eterno, e che l'uomo non fa altro che ripetere di volta in volta automaticamente credendo di esserne il soggetto, mentre invece ne è solo attraversato; i fantasmi che si presentano al protagonista sotto forma di burattini, giocattoli vuoti che ripetono la loro parte meccanicamente (e non troppo differenti da quelli di Alice, il precedente lungometraggio del regista), non sono altro che i simulacri dell'eterno ritorno, i fantasmi prodotti dall'eterno ripetersi dello stesso.
Il Mefistofele di Svankmajer dunque, è proprio il demone dell'eterno ritorno, una sorta di Dioniso nietzscheano, come sembrerebbe confermare anche la scena dell'invocazione di quest'ultimo, pronunciata dall'interno di un cerchio disegnato per terra, e durante la quale vediamo mutare più volte il paesaggio attorno al protagonista, come se in quel momento egli passasse attraverso tutte le infinite volte in cui quella scena si è ripetuta.
Nell'eterno ritorno però, tutto si ripete ma in maniera sempre differente da sè stessa, nulla torna identico a sè e quindi nessuna identità, nessun Io sopravvive; per questo assisteremo alla progressiva frammentazione del protagonista, prima quella del suo Io, che si scinderà in tanti piccoli Io quante sono le parti da recitare e le realtà che si vengono a sovrapporre, alla fine addirittura, frammentazione corporea. (P.S.: onde evitare accuse di plagio e copia e incolla, premetto subito di essere lo stesso utente del sito www.film.tv.it che ha scritto questa recensione).

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/10/2010 14.33.32
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  22/12/2009 13:46:57
   7½ / 10
Il secondo film di Svankmajer è una rivisitazione personale del Faust. Come per Alice anche in questo film il geniale regista ricorre a surrealismo,stop-motion e ambientazioni squallide ma particolari. Tra uomini che rubano gambe,burattini e rime direi che ancora una volta Svankmajer si dimostra geniale in alcune scene ma troppo monotono in altre. Mi mancano altri tre lungometraggi e mi aspetto un capolavoro da qualcuno dei prossimi,comunque,visti i commenti.
Peccato che anche questo Faust,come d'altronde tutti i film del regista,sia irriperibile nel mercato dvd italiano e bisogna arrangiarsi come si può. Ne vale sempre la pena anche se mi rendo conto che lo stile di Svankmajer può anche non essere digerito.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1899 - stagione 1acqua alle cordeacqua e aniceaiuto! e' natale!amsterdamanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8avatar - la via dell'acquababylon (2022)belle & sebastien - next generationbigger than us - un mondo insiemeblack adamblack panther: wakanda forever
 R
blondeboiling point - il disastro e' servitobones and allboris - stagione 4brosc'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaraclose (2022)coldplay: music of the spheres - live broadcast from buenos airesconfess fletchcut! zombi contro zombidampyrdiabolik - ginko all'attacco!emancipation - oltre la liberta'eoernest e celestine - l'avventura delle 7 notefairytale - una fiabafallforever young (2022)fortuna grandaglass onion - knives outgli occhi del diavologodland - nella terra di diograzie ragazziguardiani della galassia: holiday specialhellholei migliori giornii racconti della domenicail corsetto dell'imperatriceil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil mio nome e' vendettail mio vicino adolfil piacere e' tutto mioil principe di romail prodigioil ritorno (2022)il talento di mr. crocodileimprovvisamente nataleincroci sentimentaliio sono l'abissoio vivo altrove!ipersonniala californiala fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela prima regolala signora harris va a parigila stranezzala timidezza delle chiomeladri di natalele otto montagnele vele scarlatteleaveliam gallagher: knebworth 22l'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteriliving (2022)lo schiaccianoci e il flauto magicol'ombra di caravaggiol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?maria e l'amoremasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giunglamiracle - storia di destini incrociatimonicamunch - amori, fantasmi e donne vampironannynapoli magicanatale a tutti i costinel nostro cielo un rombo di tuononessuno deve saperenezouh - il buco nel cieloniente di nuovo sul fronte occidentale (2022)notte fantasmaone piece film redorlando (2022)perfetta illusionepinocchio di guillermo del toropiovepoker faceprincess (2022)questa notte parlami dell'africaragazzacciorapiniamo il duceritratto di reginariunione di famiglia - non sposate le mie figlie 3saint omersanta luciascare package ii: rad chad's revengesi', chef! - la brigadespaccaossastoria di un uomo d'azionestrange world - un mondo misteriosotango con putinthe christmas showthe fabelmansthe fearwaythe good nursethe great busterthe land of dreamsthe leechthe mean onethe menuthe pale blue eye - i delitti di west pointthe woman kingtori e lokitatre di troppotriangle of sadnessun anno, una notteun bel mattinoun vizio di famigliauna mamma contro g. w. bushuna notte violenta e silenziosauna voce fuori dal corovicini di casawar - la guerra desideratawhitney - una voce diventata leggendayakari: un viaggio spettacolare

1036557 commenti su 48774 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

APACHE (1972)COME PER DISINCANTO - E VISSERO INFELICI E SCONTENTICONFESSION OF PAIN - L'OMBRA DEL PASSATODABBE (DAB6E)DABBE 7DUE PEZZI DI PANEFREEZEGHOSTS OF AMITYVILLEHOUSE REDISTANT DEATHL'ULTIMO CHEYENNENUTCRACKER MASSACRESICKSOGGETTI PROIBITITERROR TRAIN (2022)TERROR TRAIN 2THE HARBINGER (2022)TRE GIORNI E UNA VITATREASURE ISLAND (1989)

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net