eva (2011) regia di Kike Maíllo Spagna 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

eva (2011)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film EVA (2011)

Titolo Originale: EVA

RegiaKike Maíllo

InterpretiDaniel Brühl, Lluís Homar, Alberto Ammann, Marta Etura, Claudia Vega

Durata: h 1.34
NazionalitàSpagna 2011
Generefantascienza
Al cinema nell'Agosto 2012

•  Altri film di Kike Maíllo

Trama del film Eva (2011)

Alex Garel è un ingegnere cibernetico che sogna di costruire un robot fornito di cuore e anima. Tornato dopo dieci anni a Santa Irene, ritrova i suoi affetti e riprende i progetti lasciati a metà. Stabilitosi nella casa paterna, riordinata e riassettata da un domestico meccanico, Alex scopre molto presto che il fratello David ha una bambina ed è sentimentalmente legato alla donna amata e abbandonata dieci anni prima. Eva è una fanciulla curiosa e ciarliera che prova un'istintiva simpatia per Alex e la sua professione. Invitatasi nel suo laboratorio resta affascinata da un robot bambino a cui l'ingegnere sta lavorando per conto terzi. Tra esperimenti falliti e scivoloni sulla pista di pattinaggio, Alex comprenderà presto che niente è come sembra e che il cuore di Eva nasconde un segreto che lo riguarda da vicino.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,70 / 10 (33 voti)6,70Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Eva (2011), 33 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

cookontheroad  @  24/03/2017 01:03:26
   7 / 10
buon film, vale la pena vederlo

sciroppo  @  15/01/2017 23:24:37
   5½ / 10
Sostanzialmente si tratta di due palle (di neve gelata) per 3 quarti del tempo. Al termine di quali si vede per qualche minuto qualcosa di interessante a livello di storia, di emozioni.
Inutile tirarla per le lunghe fino a quel quarto, con pretese da filmone e lo stile serioso e grigio acciaio di molti film moderni.
La cosa migliore è la sezione effetti speciali e delle idee fantascientifiche che vogliono rappresentare, effetti sobri e certamente funzionali alla storia.
Non mi è piaciuto per niente il protagonista...e non solo perché per tutto il tempo ho avuto la sensazione di veder recitare il tizio che ha fatto Obi Uan da giovane, che peraltro si dice sia un buon attore. Mentre mi ha risollevato il morale il maggiordomo robot (che tra l'altro somiglia a Patrick Swayze da vecchio)

Larry Filmaiolo  @  30/09/2015 20:16:27
   5 / 10
qualcosa mi dice che dovrei smetterla di guardare questa "fantascienza" di ultima generazione, che con sta patina di melò sopra, ha ancora meno appeal. non è che girare in svizzera salvi la baracca e una sceneggiatura scritta da un bambino delle elementari.

alesfaer  @  29/06/2015 23:14:53
   8½ / 10
Superba interpretazione della piccola claudia vega, neanche candidata però all'oscar :/
film toccante e mai banale...1 vera sorpresa

Gualty  @  04/04/2015 21:23:20
   8½ / 10
Dolcissimo, soprattutto grazie all'interpretazione superba della piccola Vega, alla fotografia saggia e a una scenografia intima e quotidiana, mai troppo stucchevole nè superflua.
Capolavoro finale, seppur discutibile, nel dialogo tra Eva e Alex.

Jumpy  @  19/09/2014 01:16:47
   6½ / 10
Fantascienza ed effetti speciali al servizio di una trama abbastanza imprevedibile ed un cast niente male.
Fotografia curatissima e patinata, le musiche non colpiscono particolarmente.
Il tema dell'intelligenza artificiale e della robotica è affrontato secondo i canoni della fantascienza, aggiungendo però spunti di riflessione nuovi ed interessanti.
Personalmente non mi son particolarmente piaciuti i toni un po' tendenti al melodrammatico ed alla lacrimuccia facile della seconda parte.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

calso  @  31/08/2013 15:38:17
   7 / 10
Film di fantascienza ben fatto...sullo sfondo l'idea di alcuni scienziati di creare dei robot umani...inizia il tutto con l'arrivo di una bambina ed il ritorno in città di uno di questi inventori...intrighi che conducono ad un finale ben architettato

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  13/06/2013 21:04:01
   6½ / 10
Un film non impressionante né per fantasia né per realizzazione, che tuttavia riesce a coinvolgere discretamente lo spettatore.

mauro84  @  30/04/2013 17:56:16
   7 / 10
finalmente mi ritrovo a vedermi sto film. stà pellicola europea, spagnola fantascientifica.. è vero che assomiglia ai top film del tempo però questo trasmette qualcosa di +, è l'evoluzione finale del genere.. un università robotica.. eccezzionale.. studio e costruzione di robot vivi.. dargli una vita, emozioni, un senso.. un database di vita...

"cosa vedi quando chiudi gli occhi!" una frase che è al centro di tutto.. uno dei pochi motivi per il quale mi ha detto: vedimi!

questa è la classica pellicola fantascientifica da vedere! davvero complimenti a tutti... dal cast al regista. (attore principale, maggiordomo, gatto ed EVA)

torino78  @  03/04/2013 13:47:05
   5½ / 10
idee originali, emozioni, morale... a me basta poco per dire che una pellicola è decente... però questo film sembra asettico, non so se è il termine giusto... ma è quello che mi viene.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  28/03/2013 22:28:22
   7½ / 10
Non è un film perfetto, né un capolavoro; però alla fine del film si rimane colpiti e quasi commossi. Quando un film fa riflettere e ci ritorna in mente anche il giorno dopo, vuole dire che era un bel film.
Il tema del robot antropomorfo sensibile ed emotivo, forse ancora di più di un normale essere umano, è un classico del cinema. Mi vengono in mente "Blade Runner" (il capolavoro del genere), "A.I. Intelligenza Artificiale" di Spielberg e il nostrano "Io e Caterina".
I temi universali che vengono toccati in "Eva" sono quelli della capacità dell'uomo di dominare le sue creature meccaniche, fino a che punto queste siano aiutanti o rivali dell'uomo stesso e come pure i robot siano in fondo lo specchio delle contraddizioni e dei limiti della natura umana stessa.
Nel film queste tematiche sono presenti in maniera indiretta, quasi impercettebile e diventano evidenti soltanto nel finale. Per il resto la storia è soprattutto incentrata sulle incertezze, sulle (in)capacità intellettive e sulle delusioni sentimentali di un giovane e talentuoso ingegnere biomeccanico. Questa parte esistenzialistico-sentimentale è la parte più debole, noiosa e meno riuscita del film, più che altro a causa della recitazione non tanto convincente (secondo me) del protagonista (Daniel Brühl).
Bravissima invece l'attrice che ha impersonato la bimba Eva; l'ha resa in tutta la sua vivacità, in tutta la sua briosa e fine intelligenza. Certamente era troppo e troppo perfetta per essere una bambina di 10 anni. La sua vicenda e quella del maggiordomo Max ci fanno riflettere ancora una volta sulla dicotomia eccezionalità-normalità. Di nuovo sul banco degli imputati si trova la "hybris" umana, l'intenzione di creare qualcosa di eccezionale e perfetto, di ultra-umano; quando poi alla fine si scopre che ciò che è eccezionale risulta essere sì piacevolissimo e affascinante ma anche ingestibile, distruttivo e pericoloso.
A fare da contraltare alla perfetta e brillante Eva, c'è il modesto e apparentemente insignificante Max. Lui è il frutto della "normalità" e della quotidianità, eppure nonostante ciò è lui il personaggio più "perfetto", quello più prezioso; si dimostra essere quello più disinteressato, più affettuoso, l'unico che agisce senza chiedere nulla in cambio. Max è il personaggio del film che più mi è rimasto impresso.
Per il resto il film è ben girato (bravissimo il regista) ed ambientato in un suggestivo e bianchissimo paesaggio invernale. Il futuro prospettato in questo film non è comunque tutto sommato negativo, anche perché la storia si svolge come in una bolla di vetro, lasciando fuori tutte le altre tematiche che non siano quelle sentimentali ed etiche summenzionate.
E' certamente un limite, compensato però dall'emozione e dalla toccante umanità che sprigiona spontaneamente dalla vicenda di Eva e di Max.

vale1984  @  28/03/2013 14:16:25
   7 / 10
film che mi ha piacevolmente stupito...anche se ne immaginavo il finale direi che comunque mi è piaciuto. Toccante, fantascientico, interessante...bello.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  06/02/2013 00:49:00
   7½ / 10
Eva non presenta un contesto da fantascienza distopica, anzi gli elementi futuristici sono scelti con una certa cura tali da rendere la cornice piuttosto realistica e poco invasiva negli effetti speciali. Casomai la distopia si presenta nel racconto che, pur non mostrando particolari originalità, evidenzia un paradosso presente in molte pellicole dove la creazione di un organismo cibernetico deve essere in tutto e per tutto simile all'essere umano. Il film quindi mostra come la sfera emotiva di un robot, al pari di quella umana, non è soggetta ad alcun controllo da parte del suo creatore. Il paradosso quindi è la condanna di un robot per il semplice fatto di avere avuto una reazione emotiva umana "non regolabile" (si veda il robot domestico di casa). Colpevole per essere stato troppo umano, come volevano in fondo i suoi creatori. E' un paradosso.

IceKiller  @  11/01/2013 10:24:03
   6 / 10
Film curioso anche se in parte scontato nella storia, discretamente realizzato, ottima l'interpretazione iniziale della ragazzina, peccato per alcuni punti in ribasso nello svolgimento e per il finale senza varianti che sa di "speranza un pò da fumo negli occhi". Film coraggioso per alcuni aspetti, ma che merita nella sua totalità una sufficenza piena, anche se si "storce il naso" per alcuni svolgimenti.

Invia una mail all'autore del commento camifilm  @  29/12/2012 14:05:24
   5 / 10
QUALE SAREBBE IL MESSAGGIO DI QUESTO FILM ?

Se non fosse per un gatto-robot presente qui e la nel corso del film, non sembrerebbe al storia di una azienda/università di ROBOT.

Una persona dalle improbabili capacità, come del resto i suoi ritrovati coetanei, viene messa a capo di una ricerca/Esperimento robot-umano ai limiti della possibilità. Tutti ad onorarlo, venerarlo, studenti a bocca aperta nel vederlo passare nei vecchi corridoi della scuola... Alla fine risulta essere solo un ragazzo di nemmeno 30anni e non si capisce da dove derivi tutta questa fama e sul finale non si capisce nemmeno il senso della CHIAMATA da parte della UNIVERSITA' per il progetto.
A meno che la stessa Dottoressa a capo dell'Istituto non si giustifichi con "errare è umano", come ha fatto in una occasione.


DELUSIONE SUL FRONTE ROBOT:
assomiglia più ad una storia d'amore molto banale. Una love-story armony.
Fortunatamente a tenere sveglio lo spettatore, insieme alla simpatica interpretazione del ROBOT-MAGGIORDOMO, ci sta la interpretazione della ragazzina dal cappotto ROSSO (un elemento importante e simbolico della storia).
Il resto dei personaggi, protagonisti compresi, sono di una banalissima caratterizzazione di bassa commedia.


Voto 8 alla RAGAZZINA e 7 al MAGGIORDOMO

masso4321  @  25/12/2012 04:03:20
   6½ / 10
Il film entra di diritto nella cinematografia sui "pinocchi" digitali alla "L'uomo bicentenario", "Blade Runner", "A.I. - Intelligenza artificiale "...solo che a differenza di tutti i suoi capostipiti...è confezionato esclusivamente come mero prodotto di intrattenimento...senza spunti interessanti di riflessione.
Buona la recitazione, la fotografia, gli effetti speciali...efficace la sceneggiatura..suggestive le ambientazioni.Se non fosse per il finale avrebbe potuto essere benissimo un prodotto hollywoodiano.Ed è purtroppo solo il finale a identificarlo..e ad evidenziarne i limiti. Occasione sprecata. Se l'avete visto leggete lo spoiler...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

topsecret  @  21/12/2012 10:46:53
   6 / 10
L'idea non mi è sembrata originale (Collodi e Robin Williams l'hanno già sperimentata) ma nel complesso il film di Maillo riesce a non scadere troppo nell'enfasi esagerata mantenendo un po' di pathos fino alla fine.
Non mi è sembrato un grandissimo film ma credo meriti un voto positivo, soprattutto per il cast.

il_drugo  @  26/10/2012 21:58:09
   7 / 10
Ben fatto. Interpretato con convinzione non è certo originale come storia, ma forse l'ambientazione, la scenografia riescono ad inspessire la trama. Piuttosto inquietanti gli interrogativi che ci si pone alla fine del film.

Junipher  @  18/10/2012 01:55:06
   7 / 10
Buon film, forse a tratti eccessivamente lacrimevole....

Juza21  @  15/10/2012 19:29:43
   7 / 10
Bello, coinvolgente nonostante la fine si può intuire a circa metà film. Comunque ben fatto.

markos  @  03/10/2012 15:10:49
   6 / 10
Al di sotto delle mie aspettative..dopo aver visto il trailer!!!
Alla fine di questo film nn mi rimane nulla...solo dubbi e perplessità!!

TheLegend  @  21/09/2012 21:56:58
   7½ / 10
Un film tutto sommato semplice ma capace di regalare qualche emozione.

Hypo  @  19/09/2012 01:10:44
   7 / 10
Quando la semplicità rende un prodotto speciale si trovano film belli come questo "Eva" (se pensiamo che ci troviamo anche al debutto per Kike Maillo il tutto aquisisce ancora più valore), un film che non vuole impressionare a tutti i costi con la sua trama (che comunque sfocia in un finale davvero ben fatto e molto toccante) lineare ma vuole farlo grazie ad un insieme visivo/naturalistico ben pensato che unisce il lato tecnologico con il freddo invernale di una piccola città. L'ho apprezzato davvero molto, gli attori non saranno da oscar ma svolgono il loro compito adeguatamente (mentre la piccola Eva si merita una speciale lode per la naturalezza fatta trasparire) e alla fine sono rimasto completamente soddisfatto di aver intrapreso la sua visione. "Eva" rappresenta l'ennesima buona prova per il cinema spagnolo che continua ad impressionare ad ogni nuova visione.

Unire il lato umano a quello "robotico" non era semplice, o meglio non era per niente semplice riuscire a farlo passare in maniera così spontanea e naturale, le due parti non prendono mai il dominio assoluto sino alla conclusione facendo il bene del film che riesce nel compito di non eccedere troppo da una parte o dall'altra. Emotivo, simpatico e a suo modo toccante.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Luca401  @  18/09/2012 16:15:48
   6 / 10
Si puo' guardare!!!

barone_rosso  @  15/09/2012 22:13:04
   4½ / 10
Non convince per niente. Nonostante il tema sia iper-riciclato, il film parte con buone premesse. Il problema è che non si capisce dove voglia andare a parare. Il tema dell'intelligenza artificiale è trattato con superficialità, la trama in sé è banale e inconsistente... Com'è che questo tizio lavora per progettare un robot utopistico... Quando di fatto è circondato da robot che sono già più avanzati? Boh... Si ricorda piu' per il gatto che per i protagonisti.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  09/09/2012 14:40:22
   7 / 10
Kike Maíllo firma un film di fantascienza che punta all'emozioni e non allo stupore visivo.
La storia è facile da seguire e grazie anche alle suggestive scenografie è decisamente coinvolgente.
Brava Claudia Vega.
Peccato che la distribuzione di questo film in Italia sia stata pessima.

CavaliereOscuro  @  08/09/2012 21:21:39
   6 / 10
Arduo il compito di riuscire ad impressionare dopo aver visto ben più celebri pellicole sui replicanti. Eva è un prodotto appena sufficiente perché la storia è noiosa e abbastanza scontata. Discreti effetti speciali e buoni interpreti. Non lascia il segno.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  04/09/2012 16:05:53
   7½ / 10
"Eva" appartiene ad un genere di film che mi piace molto: lo sci-fi in cui l'elemento fantascientifico non vuole stupire lo spettatore ma è un "semplice" mezzo per raccontare una storia e dei sentimenti umani. Anche qui la fantascienza è un contorno, un utile mezzo che ci fornisce una variante dell'inghippo più vecchio del mondo: il triangolo amoroso. Ma riportare il tutto ad un banale triangolo amoroso sarebbe quanto mai riduttivo, perchè anche la storia d'amore passa in secondo piano di fronte a certe questioni che "Eva" riesce a mettere di fronte allo spettatore in maniera per nulla velata, si va dal rapporto uomo/macchina alle più classiche scelte morali che implica lo sviluppo tecnologico . Temi non nuovi ma trattati in modo molto raffinato. In tutto questo contesto gli ottimi effetti speciali non sono per nulla esibiti ma sapientemente dosati al minimo indispensabile.
Se si vuole trovare qualche difetto direi che i due attori adulti non sembrano molto a loro agio in questo film, un plauso invece alla giovane interprete di Eva, molto brava e molto simpatica.

Ennesimo esempio di film che avrebbe meritato una distribuzione di tutto rispetto ed invece è passato in sordina.

jiko  @  02/09/2012 10:59:09
   6½ / 10
Tutto già visto in "A.I. Artificial Intelligence" di Spielberg, la trama non brilla per originalità e il tema è già stato affrontato più volte. Il risultato complessivo non è male, è un film molto curato nei dettagli e negli effetti speciali, riesce a combinare fantascienza, dramma introspettivo e un'analisi approfondita sulle possibili conseguenze dei rapporti tra uomini e robot dotati di intelligenza autonoma. Un buon esordio di un regista promettente.

gianni1969  @  31/08/2012 12:57:22
   8 / 10
ottima pellicola spagnola,una piacevole sorpresa,con una trama innovativa e un buon cast

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  29/08/2012 11:11:11
   7½ / 10
In un luogo ove in apparenza il tempo è rimasto sospeso la tecnologia inesorabile avanza.
Alex,ingegnere cibernetico tornato a casa dopo un lungo periodo di volontario distacco,decide di riprendere la ricerca scientifica con il compito di creare il bambino-robot perfetto.Per questo motivo si affanna nella ricerca di un ragazzino dal quale prendere spunto per plasmare un carattere particolare,che si distingua dalla media e dia il corretto soffio vitale alla sua creazione.
Intelligenza,perspicacia e vivacità sono gli attributi indispensabili che lo scienziato scova nella scatenata Eva,bimbetta senza peli sulla lingua che scoprirà essergli vicina più di quanto possa pensare.
I conti però lasciati in sospeso dieci anni prima non possono essere soppressi dalla momentanea lontananza e dallo scorrere del tempo,il passato tornerà prepotentemente a chiudere il cerchio tracciato da quella improvvisa e inaspettata fuga.
"Eva" colpisce subito per le scelte scenografiche adottate,in cui gli effetti speciali risultano mai accessori e invasivi ma splendidamente integrati in un panorama per nulla futuristico e quasi più adatto ad una fiaba.La fantascienza romantica di Kike Maillo è costruita quindi sui sentimenti e non sull'ostentazione visiva,poi si potrà dire che il tema della creazione artificiale è già stato affrontato molte volte,ad esempio è dura non pensare allo spielberghiano "A.I.",come è impossibile negare qualche forzatura,ma "Eva" raggiunge ugualmente il cuore dello spettatore,attraverso un racconto dapprima lieve e divertente (simpatici gli interventi del tuttofare Max) per poi prendere una china sempre più malinconica e distruttiva.
Trama per nulla scontata e attori molto efficaci,gli applausi vanno soprattutto alla piccola Claudia Vega e ad una colonna sonora molto suggestiva con David Bowie a magnificare uno dei momenti clou di una pellicola meritevole di ben altra distribuzione.Ovviamente le implicazioni morali sono una conseguenza degli accadimenti narrati e non possono lasciare indifferenti,come un finale coraggioso e di grande coinvolgimento emotivo.

Gruppo COLLABORATORI Gabriela  @  17/07/2012 19:46:13
   7½ / 10
¿Qué ves cuando cierras los ojos?

Eva è stata una sorpresa, una piacevole sorpresa
Kike Maillo dirige il suo primo lungometraggio umile, semplice e senza fuochi d'artificio, ma creativo ed innovativo, e sicuramente più profondo del previsto.
Dai classici di fantascienza con grandi città futuristiche e tecnologiche qui ci troviamo in un paesino innevato in cui raccontare una bella storia.
La trama è un tema ricorrente sia nella letteratura che nel cinema di fantascienza e sicuramente non è originale, già visto in blade runner e AI.
Ma Eva è un film speciale fa pensare ad un possibile futuro, alle questione morali e filosofiche di dotare un robot di emozione dando la possibilità di scegliere tra il bene e il male, fornendo intelligenza emotiva e provare le complicazioni che ne derivano.
La bambina è meravigliosa ed io insisto dalla Spagna arrivano sempre cose interessanti, peccato che sia passato inosservato.

Febrisio  @  20/05/2012 09:23:13
   6½ / 10
Ennesima pellicola spagnola che riesce a convincere, presentandosi bene anche da un lato più tecnico, raggiungendo la qualità dei massimi prodotti. Parte con una premessa, che sa di antipasto troppo anticipato, perchè da lì in poi ci sarà l'attesa di un film scandito dalla tranquillità. Sebbene l'argomento fosse interessante tanto quanto il "pinocchio spielberghiano" di A.I., il film si chiude in un linguaggio cinematografico troppo, e non vale solo per questo film, uniforme e standardizzato, che non fa emergere EVA come dovrebbe.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

45 seconds of laughter47 meters down: uncaged5 e' il numero perfettoa herdadea mano disarmataa sonabout endlessnessadults in the roomall this victoryalla corte di ruth - rgbamerican animalsamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayer
 NEW
angry birds 2 - nemici amici per sempreannabelle 3apollo 11aquaslasharab bluesarrivederci professoreatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbaby gang (2019)babyteethballoonbarnbeautiful boy (2018)beyond the beach: the hell and the hopebirba - micio combinaguaiblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicablue my mind - il segreto dei miei anniboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebring the soul: the movieburning canecarmen y lola
 NEW
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dice
 NEW
chiara ferragni - unpostedchristo - walking on watercitizen kcitizen rosicity hunter - private eyesclimax (2018)colectivcorpus christicrawl - intrappolatidaitonadelphinedi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)
 NEW
e poi c'e' katherineedison - l'uomo che illumino' il mondoeffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragioescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfellini fine maifiebre australfiore gemellofulci for fakegenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgloria mundigodzilla ii - king of the monstersgoldstonegretaguest of honourhava, maryam, ayeshahotel artemishouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi morti non muoionoil criminaleil flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil mostro di st. pauliil pianeta in mareil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanitàil varcoin fabricit: capitolo 2juliet, nakedjust 6.5kinkingdom comela bambola assassina (2019)la fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila llorona
 NEW
la mafia non e' piu' quella di una voltala mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda maila rivincita delle sfigate
 NEW
la vita invisibile di euridice gusmaol'amour flou - come separarsi e restare amicil'angelo del criminele coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)mademoisellemadre (2019)marriage storymartin edenmaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmes jours de gloiremidsommar - il villaggio dei dannatimio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutnevermindneviano.7 cherry lanepallottole in liberta'parthenonpasspartu': operazione doppiozeropelican bloodpets 2: vita da animaliphotographpolaroidpop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossapsychosiaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarare beastsrealmsred sea divingrestiamo amicirevenirrialtorocketmanroqaia
 NEW
rosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligarisebergselfieserenity (2019)seules les betessh_t happensshadow of watershelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensolesoledadspider-man: far from homestate funeral
 NEW
strange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognotesnotathe boy 2the burnt orange heresythe deepthe diverthe elevatorthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe mirror and the rascalthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe quake - il terremoto del secolothe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthe truththey say nothing stays the sameti presento patrick
 NEW
tolkientony drivertoy story 4
 NEW
tutta un'altra vitaun monde plus granduna famiglia al tappetoverdictvita segreta di maria capasso
 NEW
vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewomanx-men: dark phoenixyou will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

991769 commenti su 41973 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net