eden lake regia di James Watkins Gran Bretagna 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

eden lake (2008)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film EDEN LAKE

Titolo Originale: EDEN LAKE

RegiaJames Watkins

InterpretiKelly Reilly, Michael Fassbender, Thomas Turgoose, Bronson Webb, Shaun Dooley, Finn Atkins, James Gandhi, Alyssa Cooper, Thomas Gill

Durata: h 1.31
NazionalitàGran Bretagna 2008
Generehorror
Al cinema nel Giugno 2008

•  Altri film di James Watkins

Trama del film Eden lake

Jenny e Steve sono una bella coppia della classe media inglese che decide di staccare dalla solita routine e passare un weekend sulle rive del lago Eden, nascosto tra la vegetazione e fuori dalle consuete mappe turistiche. La loro vacanza viene però interrotta da una gang di ragazzi del luogo che, ripetutamente e con violenza sempre maggiore, si scagliano contro i due malcapitati, senza ragione apparente. Fino a tentare di ucciderli...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,27 / 10 (104 voti)7,27Grafico
Voto Recensore:   9,00 / 10  9,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Eden lake, 104 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

markos  @  17/08/2019 14:15:56
   6½ / 10
Visto per caso in tv. Buon film.

Paula Schultz  @  17/06/2019 09:35:13
   7 / 10
Film a mio parere buono. Certo non è un capolavoro, ho potuto riscontrare alcuni buchi nella trama e qualche scena poco verosimile. E questo, a dir la verità, è abbastanza grave per un film che si propone di essere realistico. Però nel complesso funziona, merita un bel 7 per la caratterizzazione dei personaggi e l'ambientazione.

mauro84  @  31/05/2019 21:43:15
   7 / 10
Oggi è il turno di questo film, lasciato "troppo" in disparte, o meglio lì anche da chi è del settore, visto che non è uscito nelle sale italiane, ed è arrivato qualche anno dopo solamente su importazione e già in dvd,
Un film decisamente buono, ho apprezzato trama, location ed fotografia. Si può definire tale film, come un vero incubo, per i protagonisti, condito di sadismo e violenza, scorre sangue e le scene son girate in modo "realistico" confezionando così un ottimo thriller. con quel giusto tono di sadismo e violenza fa si che sta pellicolla la si ricordi, non passa inosservato, anzi, anche lo stesso finale è in balia degli eventi stessi.

Micheal Fassbender: Top attore, interpretazione sopra le righe, superiore alla media!
Kelly Reilly: "diva"forse si, interpreta bene, ha carisma ed il suo fascino, bene !!!

Il regista, conosciuto solo "oggi" grazie ad altri film, quando ha girato questo, lo ha fatto quasi da minore, e hanno classificato il suo lavoro come minore, invece, degna ambientazione inglese, che si perde man mano, ma cura sempre le location delle scene, la fotografia e la stessa trama. Tutto curato e ben confezionato. Un bel thriller. Complimenti al regista.

Meritava + attenzione questo film, meritevole di visione, uno dei migliori thriller confezionati fino al 2008 !!!

Film consigliato.

Lucio 1982  @  09/04/2019 17:22:49
   6 / 10
Film che promette molto bene ma purtroppo si perde per strada
Diciamo che la mia è una media tra la premessa e l inizio e il finale che non mi è piaciuto molto!
Troppe scene alla rambo come detto da qualcuno in precedenza e un finale che lascia l amaro in bocca ,fanno calare di mezzo voto la mia recensione...
Buona la prova dei protagonisti ,buona la sceneggiatura....positivo in conclusione anche se mi aspettavo qualcosa di meglio....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

camifilm  @  11/08/2018 22:47:00
   6½ / 10
Buon film che intrattiene lo spettatore.
Sadico. Violento. Ben interpretato soprattutto dal protagonista maschile.
Non ho apprezzato del tutto il finale, da pensarci su.

AMERICANFREE  @  24/06/2018 18:11:06
   6½ / 10
Bel film, la trama non e' originale pero' la regia e la recitazione e' stata di alto livello. Ho apprezzato il finale.

Crabbe  @  30/05/2018 11:34:24
   7½ / 10
Survival horror di buona fattura e dalle lugubre ambientazioni.

horror83  @  27/05/2018 17:30:35
   9 / 10
uno degli horror che mi ha più angosciata e sconvolta e dico subito qual è il punto

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Tecnicamente girato molto bene, e storia angosciante con un finale che non ti aspetti.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Macs  @  05/05/2018 15:49:54
   6 / 10
6 politico per un film che fa il compitino senza emozionare. Bravi i due protagonisti, ma la storia non regge. Vabbé però c'è Fassbender, quindi non si può dargli meno di 6.. Oltretutto il buon Michael è stato eccezionale in una scena, che vale da sola la visione.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

daniele64  @  26/04/2018 10:26:43
   4½ / 10
Prendete due fidanzatini autolesionisti ed immensamente stupidi , aggiungete un gruppetto di ragazzotti sadici che neanche Stephen King poteva immaginare , spruzzate il tutto con una spropositata dose di illogica cogli.oneria ( ricordando sempre che le mele non cascano mai troppo lontano dall' albero !! ) e forse potreste andare vicino ad immaginare un film esasperatamente insensato come questo . Altro che denuncia sociale sulle baby gang poco seguite dalla famiglia ... E' vero , è una pellicola che crea ansia e tensione ma , soprattutto , crea rabbia per il comportamento costantemente senza senso dei protagonisti !! Sarò in forte controtendenza , ma per me non merita più di 4 . Facciamo 4,5 per il buon impegno degli attori ...

BenRichard  @  29/03/2018 06:47:26
   8½ / 10
Uno dei film che più mi colpì a suo tempo, un thriller dalle atmosfere horror che è un vero e proprio crescendo di tensione e che sfocia nella cattiveria più pura.
Rivisto oggi, certo, non manca di qualche difetto, ma il contenuto è veramente ben confezionato, da vedere assolutamente in lingua originale, con il doppiaggio in italiano purtroppo perde tantissimo questo film. La drammaticità dei due protagonisti e la follia dei ragazzi si fa sentire mooolto di più in lingua originale, quindi per chi non l'avesse ancora visto e volesse avvicinarsi a questa pellicola consiglio vivamente di vivere quest'esperienza malata con le vere voci degli attori e se non conoscete l'inglese di munirvi dei sottotitoli.
Non manca di qualche clichè, specialmente all'inizio, se non fosse stato per questo mi azzardavo anche a dare qualcosina di più come voto. Ad ogni modo nella prima parte viene ricreata un'atmosfera inquietante molto suggestiva.
Il regista James Watkins, con questo film al suo esordio, prende indubbiamente ispirazione allo stile di Neil Marshall con il film di 3 anni prima "The Descent", che riscosse un gran successo, piacque molto pure a me. Infatti "Eden Lake" mi fa ricordare tantissimo "The Descent" nonostante siano due cose ben differenti. Il modo di girare, proprio come viene usata la camera, le varie inquadrature, alcune delle musiche che vengono utilizzate, come vengono gestiti i personaggi, persino la protagonista di Eden Lake, interpretata da Kelly Reilly, ha quasi le stesse fattezze dell'attrice protagonista del film di The Descent, cioè Shauna Macdonald...durante la visione tutto questo richiama fortemente il film di Neil Marshall, in senso positivo ovviamente.
Abbiamo un Michael Fassbender ancora alle prime armi ma che riesce ad offrire come ormai siamo abituati a vedere un'ottima interpretazione.
Kelly Reilly non è da meno, anzi, l'applauso più grande in questo caso và proprio a lei. Strepitosa!
In linea generale anche i ragazzi offrono delle buone interpretazioni, in particolar modo il capo del branco, interpretato da Jack O'Connell, capace di farsi odiare come non mai.
Il film parte e prosegue con una sensazione di calma fittizia ben costruita, e man mano che si andrà avanti si renderà sempre più angosciante, cattivo, folle, sporco.....e il finale non è assolutamente banale o scontato, non aggiungo altro...
Secondo me tuttoggi è uno dei migliori thriller/horror che il cinema abbia prodotto...poi sarà questione di gusti...

Colibry88  @  09/12/2017 22:15:40
   5 / 10
Fatto salvo il buon livello della fotografia e della scenografia, a non convincere in pieno ed a sollevare molte perplessità è proprio la trama in sé. La vicenda appare in ultima analisi fin troppo esagerata ed esasperata. Pur avendo apprezzato la chiara denuncia sulla trasformazione dell'uomo in bestia immonda, come ho già detto, purtroppo la vicenda in sé, i moventi delle scelte delle vittime e dei carnefici non reggono e rendono l'intera pellicola piuttosto grottesca e campata per aria. Il finale è talmente telefonato e assurdo (tu guarda il destino!) da suscitare ilarità piuttosto che orrore.
Se proprio non si ha altro da fare.

Buba Smith  @  07/12/2017 15:43:35
   5½ / 10
Non l'ho trovato poi così entusiasmante.

Da vedere se non si ha altro da fare.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR bellin1  @  24/11/2017 14:33:16
   7 / 10
Survival horror inglese di buona qualità, ambientato nelle ombrose foreste.
Non male, tensione a sprazzi ma il prodotto è certamente sopra la media.
Ottima ambientazione.
Buono

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  02/09/2017 22:33:41
   7½ / 10
Che sorpresona . Un film fatto davvero bene e la tensione non manca affatto .
Mi è piaciuto

Overfilm  @  26/12/2016 15:18:43
   7 / 10
Trama non originalissima ma.. dopo una giusta partenza "introduttiva", la tensione sale e resta costante...

éowyn_3  @  03/11/2016 08:59:18
   5½ / 10
Apprezzabile dal punto di vista tecnico, ambientazione, atmosfera, tensione, prove attoriali. Così così la trama, ovvero la vicenda scade nel tragico solo grazie alle scelte a dir poco infelici dei protagonisti: francamente si poteva pensare a qualcosa di meglio orchestrato, perché il modo in cui la coppia finisce nei guai è semplicemente stupido e irrealizzabile, se parliamo di gente normodotata. Inoltre, a mio avviso, non particolarmente riuscito l'intento di rappresentare realisticamente la violenza nel mondo giovanile, perché quella che ricavo non è l'immagine della società odierna reale, si vede solo un villaggio isolato di gente tutta mezza matta, com'è tipico dei film horror, e non certo della realtà.

Rollo Tommasi  @  14/02/2016 23:31:06
   7½ / 10
Film che rappresenta la trasfigurazione beluina dell'essere umano, la violenza pura ed insensata, che si autoriverbera, senza pietà nè redenzione, e cammina sulle gambe delle nuove generazioni, allevate nel culto della sopraffazione del più debole.
Le vittime del sadico gioco al massacro, agnelli destinati al sacrificio, celano una riuscitissima metafora cristologica della crocifissione (filo spinato attorno a polsi e chiodi che perforano le carni).
Interpreti bravissimi (un Fassbender sofferente ed esangue tra fiotti di bile scura che non gli danno scampo), anche se deplorevolmente costretti, tramite i loro personaggi, a compiere scelte sbagliate e fatali, come in tutti i film horror che si rispettino.
Una sorpresa che ho recuperato grazie alle lusinghiere recensioni comparse sul sito.
Davvero ben costruito. Il voto non può aspirare alle vette soltanto per lo script non originalissimo
Comunque, da vedere.

Ash Quercia  @  20/01/2016 12:30:59
   7 / 10
Un bell'Horror, tensione sempre alta. peccato per il finale, speravo di meglio.

Juza21  @  16/01/2016 19:19:53
   7 / 10
Buon horror, al di la dei dialoghi tiene alta la tensione fino alla fine.

InvictuSteele  @  05/01/2016 01:13:10
   7½ / 10
Questo è uno di quei film che sorprendono. Inizialmente non gli avrei dato una lira, roba a basso costo, regia media e attori discreti, invece il film cresce attimo dopo attimo, diventa malato, violento, fino ad arrivare ad un epilogo amaro e senza speranza che ti lascia di sasso. Un grande horror, non c'è che dire, nonostante una trama poco originale ma senza cali né cadute di stile. Molto bello.

TheLory  @  03/01/2016 10:37:41
   5½ / 10
Ah, vedendo qua sopra il cast ho capito perchè il protagonista assomiglia abbastanza a Fassbender.
Passando al film, anche quuesta volta non capisco la media stratosferica. Filmetto per niente originale, ben interpretato (bella forza, c'è il tipo che assomiglia a Fassbender!), ma è tutto poco credibile. Bulletti di sottobosco che si improvvisano Rambi di jungla... ma quando mai!
Insomma, solito filmino che fa sbadigliare. Abbastanza pesante per certi versi, abbastanza sangue, non ci si può lamentare, ma il problema come ho detto resta l'assenza totale di originalità.

4 risposte al commento
Ultima risposta 16/05/2016 10.34.43
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  02/12/2015 15:24:45
   8 / 10
Naviga tra i cliché badando bene al non contemplarli, ha velleità socio-politiche, lo premette all'inizio con l'ennesimo annuncio sulla minaccia delle baby gang, più che un monito ai 2 turisti è una constatazione al pubblico, tutto il film in filigrana è un'analisi, una radiografia sul branco, reietti condizionati dal maschio alfa, seviziati con bastone persuasi con la carota, un leader che annovera i più deboli mettendogli sopra dei target, o giochi con loro o diventi il loro giochino, persuadono attraverso la vessazione, giocoforza i più deboli vengono circuiti e fagocitati.
Il branco che aleggia nell'ozio è un continuo esplorare i propri limiti, 2 turisti adulti sono una preda se introdotti nel loro territorio e sebbene lo diventino in maniera casuale, sostanzialmente colpa di un terzo fattore (il cane) che accende questa polarizzazione, l'approccio graduale, preso da lontano, si passa dal voyeurismo, agli insulti, a dispetti da bulli (la ruota), tuttavia se al maschio alfa viene tolta l'ultima parola, la sua stessa posizione inizia a vacillare, automaticamente si sente costretto a spingere sé ma sopratutto gli altri ad un livello superiore non prefigurato.
Il finale, vero e proprio colpo basso inflitto allo spettatore, mostra come il vessato innanzitutto sia il maschio alfa, dal genitore scaturisce l'effetto domino che si ripercuote di componente in componente, l'ambiente bene o male forgia l'uomo che ne assimila e replica le azioni degli adulti, Watkins accusa esplicitamente i genitori che spesso se ne lavano la mani, per il resto è un gran bel thriller, con le inevitabili trame forzate per collidere in così tante scene madri, retto bene dai 2 attori, Fassbender aveva appena incontrato McQueen, la Reilly tutt'altro che la classica 'bionda stupida' degli horror, non tanto perché bionda non è ma per la capacità di non risultare uno stereotipo.


3 risposte al commento
Ultima risposta 02/12/2015 22.20.06
Visualizza / Rispondi al commento
Danae77  @  11/10/2015 15:20:55
   8½ / 10
Una natura selvaggia offre lo spunto per staccare la mente ed appagare lo spirito, scenario idilliaco...un sogno. Sipario di un'ascesa di atrocità assolutamente disumane, che tolgono il fiato, piegano le ginocchia. La pellicola scorre e non da modo di pensare, inietta impotenza sempre più nel profondo. Devastante e destabilizzante, claustrofobico come una gabbia. Unica speranza è la speranza stessa. Finale che sbarra la vista.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  03/06/2015 23:32:58
   5 / 10
Se fosse un film americano, doppiato in italiano, avrebbe la media del cinque e mezzo. Non mi ha preso, fastidiosissima la musica in alcune scene.

1 risposta al commento
Ultima risposta 04/06/2015 00.31.32
Visualizza / Rispondi al commento
sottopressione  @  30/05/2015 11:03:06
   8½ / 10
Mamma mia che film. Tostissimo e senza speranza. Finale da paura. Perla davvero del cinema inglese con Micheal Fassbender. Uno degli horro migliori mai girati negli ultimi anni senza subbio lo metto sullo stesso piano di pellicle come Martyrs, The Descent o Excision. Un crescendo di violenza senza fine. Andante verso la mezza stellina in piu, tra l8 e l'8.5.

James_Ford89  @  11/03/2015 02:57:45
   9 / 10
Un film che crea tantissima rabbia alla visione. Disturbante, violento e soprattutto cattivo. Ad un certo punto, per assurdo, volevo intervenire io stesso tanto ero immedesimato. Una rabbia esponenziale mi ha pervaso, ho odiato questo film a suo tempo. A mente fredda, proprio per quell'odio, uno dei migliori film di sempre nel genere.

_Hollow_  @  24/02/2015 14:14:29
   7½ / 10
Di gran lunga superiore alla media del genere; non solo intrattiene ma propone pure qualche spunto riflessivo.
Veramente un buon lavoro.

alex94  @  02/02/2015 17:19:09
   7½ / 10
Finalmente sono riuscito a rivedere quest'ottimo horror diretto da James Watkins nel 2008.
La trama nonostante non sia particolarmente originale è sviluppata molto bene e riesce a farsi seguire con interesse fino alla fine mantenendo sempre alta la tensione e l'interesse.
Buona la regia,la fotografia e la recitazione,ben realizzati gli effetti splatter.
Il film comunque non è perfetto,alcuni comportamenti dei protagonisti mi sono sembrati poco credibili (la scena in cui il protagonista entra di nascosto nella casa di uno dei bulli l'ho trovata abbastanza assurda).
Resta comunque uno dei migliori horror in circolazione,merita una visione.

nevermind  @  24/01/2015 00:57:27
   8½ / 10
Tensione fino all'ultima scena, girato davvero bene, quasi reale alla prova dei fatti. Ci ho trovato qualche richiamo a "Calvaire" per la continua ricerca della strada di ritorno a casa ma soprattutto per la peggior cosa che possa capitare in quelle situazioni, ossia

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER .

La spietatezza dei ragazzini inglesi è davvero fuori ogni limite.

Davvero disturbante e ansiogeno....

gemellino86  @  13/12/2014 13:18:24
   8½ / 10
Horror molto inquietante e ben fatto. Sicuramente uno dei migliori film che ho visto di questo genere. Bravo Fassbender. Crudo e violento al punto giusto. Consigliatissimo.

ZanoDenis  @  05/12/2014 16:40:20
   7½ / 10
Soddisfattissimo, anche se mi aspettavo un altro prodotto, o meglio, credevo fosse un vero e proprio horror, invece di horror non ha nulla, è un thriller con qualche tinta splatter, la tensione è enorme, lo spettatore viene spiazzato, il comportamento violento dei ragazzi viene mostrato nel modo più crudo possibile, un film che fa rabbia, sviluppato benissimo, anche le interpretazioni sono molto sentite (probabilmente il fatto che non sia doppiato ha migliorato il tutto, con un doppiaggio come fanno nei soliti slasher potevano renderlo molto più banale)
Anche il finale è ottimo, qualunque spettatore lo preferiva diversamente, ma così è il più crudo possibile

Filmaster95  @  17/11/2014 10:32:26
   9 / 10
Straordinario,uno dei film che allo stesso tempo mi ha colpito di più,nonostante una trama semplice e che mi ha messo più angoscia di molti altri film sul genere e non.
Se si pensa che dei ragazzi,perche di questo stiamo parlando subiscano una radicale trasformazione all'interno del film,da piccoli bulletti ad assassini pronti a tutto pur di vendicarsi mette i brividi,non si può non stare dalla parte della coppia anche perche essa risulta meno antipatica di molti protagonisti di pelllicole di questo genere,anche grazie alla grande prova di fassbender,attore che stimo particolarmente.
Per tutto il film si respira un aria malsana e sinceramente all'uccisione di alcuni dei piccoli bulli,apparte quello bruciato vivo,non si prova neanche tanto un senso di tristezza nei loro confronti,al contrario del finale nero,cupo e veramente terrificante per la jenny che mi ha fatto stare male realmente.
Un film che consiglio ma non digeribile per tutti.

3 risposte al commento
Ultima risposta 18/11/2014 00.47.49
Visualizza / Rispondi al commento
Giovans91  @  20/09/2014 16:23:29
   8 / 10
Questa pellicola è una meravigliosa e potentissima opera prima diretta dal regista James Watkins ("The Woman in Black").
Un tranquillo weekend in un posto paradisiaco di una giovane coppia di fidanzati, viene rovinato da una banda di violenti teppistelli... Le atrocità e le violenze che la coppia dovrà subire dal gruppo di ragazzi sono una vera e propria agonia.
Quello che fa da padrone al film, è il tasso elevato di cattiveria "reale". Spietato e crudele, dalla messa in scena forte e violenta. Un'atmosfera da incubo! Il film trasmette ansia e tensione fino alla fine. E' senza dubbio stata una delle visioni più angoscianti che mi siano capitate di vedere, perché in questo film si respira un senso di realismo che ti prende e ti coinvolge.
Eden Lake però non si limita alle sole immagini violente e alla sua atmosfera. Il film è anche una fortissima denuncia verso il degrado giovanile, una generazione che usa la violenza come passatempo e come manifestazione di una superiorità che, al contrario, nasconde invece un profondo disagio. Una dura riflessione riguardo l'educazione dei propri figli, spesso dimenticati e lasciati a se stessi.
Il finale poi rende questo film unico nel suo genere: assistiamo a scene che sono una perla di sceneggiatura, -quando la donna vede i quadri appesi alla parete e le ciotole dei cani Bonnie e Clyd nella casa dove viene soccorsa alla fine, capirà con un brivido dove si trova- sequenze che ti fanno rabbrividire, perché veniamo a scoprire una triste e atroce verità. In questa parte mi viene da dire 'tale padri, tali figli', (lo capirete quando vedrete il film).
Un film straordinario, che ti lascia senza parole. Rimani col fiato sospeso fino all'ultima scena. Stupendo!

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  14/05/2014 18:53:29
   7½ / 10
Ottimo horror, una ventata d'aria fresca nel genere. Ottimamente girato e con una sceneggiatura davvero buona, Eden Lake angoscia lo spettatore mostrando una violenza fisica e soprattutto psicologica, una violenza di cui tutti possono essere vittime in quanto perpetrata da ragazzini annoiati.
Davvero un buon prodotto, senz'altro tra i migliori horror degli ultimi anni.

GianniArshavin  @  06/02/2014 23:49:39
   7½ / 10
Eden lake è un film inglese del 2008,piccola perla appartenente al genere ormai saturo del survival,scritto e diretto da James Watkins.
Piacevolissima scoperta,non distribuito nemmeno in Italia,Eden lake non inventa nulla,ma prende elementi già abusati da altri in passato (coppia che decide di andare in vacanza nel posto isolato,bulli violenti e boschi selvaggi)e li rende attuali e di qualità mescolando suspance,critica sociale e realismo.
Il film punta tutto sul rendere credibile la vicenda,e per questo il gruppo di bulli,composto da sadici capi e indecisi "sostenitori,ci viene mostrato subito,quasi a sgravare totalmente la storia da qualsiasi connotazione soprannaturale. La degenerazione progressiva della violenza è resa bene,con un climax in crescendo di tensione,sgarri e agguati che porteranno i due fidanzati a vivere un contesto di paura e soprusi molto simile a quelli che oggi giorno spesso sentiamo al telegiornale.
Proprio il fattore della violenza è un altro punto a favore del lavoro;difatti le scene crude del film sono si dure e fredde nel loro realismo,ma esclusi un paio di casi (bambino incendiato) non scadono mai nell'estremismo totale.
La critica sociale è forte,dura e chiara come non mai visto a quali limiti i giovani d'oggi arrivano,soprattutto per colpa di genitori assenti o irresponsabili. A supportare questi due elementi abbiamo alcuni piccoli accorgimenti molto attuali come la ragazzina che filma le malefatte dei compagni o ragazzini anche molto piccoli lasciati in totale libertà senza alcun controllo.
Ad aumentare la dose di condanna alla società moderna abbiamo poi un finale devastante,uno dei più amari visti ultimamente,che mi ha lasciato letteralmente di sasso davanti allo schermo.
Ottime le prestazioni degli attori,fra cui posso citare un Fassbender ora lanciatissimo ad Hollywood,che spero possa fare da traino,grazia alla sua presenza,per una futura distribuzione del titolo nel nostro paese.
Il ritmo anche è da premiare,non sfociando mai nel videoclipp frenetico ne annoiando lo spettatore con lunghe sequenze non coinvolgenti come hanno fatto altri titoli simili come "Them" o "The stranges".
Come naturale che sia il film qualche pecca ce l'ha,tipo una linearità più o meno marcata e soprattutto, sul piano narrativo, qualche forzatura e qualche "casualità" di troppo tolgono punti nella fase finale (ad esclusione degli ultimissimi minuti come detto).
Quindi come detto Eden Lake è una piccola perla da scoprire e amare visto che al momento è davvero poco conosciuta. Watkins con questa sua opera prima rinvigorisce un po un genere ormai morto,non inventando nulla,ma usando mezzi già visti e rivisti in maniera sapiente e moderna, ampliando il discorso anche su uno scottante tema sociale.

Horrorfan1  @  12/01/2014 18:40:07
   9 / 10
Ottimo film, e gli avrei dato anche un 9 e mezzo o un dieci se non fosse per qualche grosso buco logico nella trama / sceneggiatura...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

topsecret  @  13/11/2013 14:10:09
   7 / 10
Thriller ben congeniato, crudo, violento e con massicce dosi di tensione che tengono incollati al video fino al suo disarmante e tragico epilogo.
Un film che mostra il lato violento di un tessuto sociale di degrado morale e culturale che partorisce figli brutti, sporchi e cattivi senza via d'uscita.
Molto buono il cast, regia attenta a non scadere in troppe situazioni illogiche, ritmo serrato, specialmente nella parte centrale e finale del film, e fattore gore che assolve bene al compito di impressionare e colpire.
Una bella sorpresa da scoprire...poco adatta però a chi predilige l'happy end.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Tumassa84  @  24/10/2013 08:39:16
   7½ / 10
Pregevole film horror/survivor, che, bello teso e tirato dall'inizio alla fine, fa decisamente il suo dovere.
Il finale è decisamente crudele, e interessante soprattutto per il fatto che sancisce la vittoria proprio degli unici personaggi che non hanno subito alcun processo di maturazione durante lo svolgimento della storia, ribaltando così gli esiti a cui siamo abituati nella narrazione canonica.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR dubitas  @  05/07/2013 00:38:35
   8½ / 10
quasi un capolavoro! Eden lake non è semplicemente un survival horror, o un woods-horror, ma è una vera e propria discesa nel degrado sociale cui la società attuale vive. Piccole gang di mocciosi 14enni si contendono le prede in una caccia spietata e assassina, difesi a spada tratta dai genitori ipocriti e festaioli! Ciò che più mi ha colpito è il profondo senso di realismo che si respira guardandolo! le bellissime locations, la risacca del mare, la colonna sonora martellante e angosciante fanno di questo film un vero e proprio gioiello! Che dire poi degli attori? Fantastici!la sofferenza non traspare solo dalle scene disturbanti di tortura, ma anche dalla stessa espressione dei protagonisti, dai loro pianti sommessi, dagli sguardi di rassegnazione. Ancora una volta UK si dimostra una spanna sopra, o due, l'USA e anche il nostro paese. La raffinatezza tecnica, l'analisi psicologica dei personaggi, e le locations suggestive sono dei pregi tipicamente ''britannici''.

ferzbox  @  04/05/2013 11:59:49
   8 / 10
Questo film mi ha sorpreso davvero,spiazzante oltre ogni dire e credo anche di immaginare per quale motivo non è stato portato in Italia(almeno credo che non sia stato portato,l'ho visto in Inglese con i sottotitoli)...viene mostrata una realtà adolescenziale terrificante,quasi ai confini della realtà;una contesa assurda tra una giovane coppia di turisti in vacanza ed una gang di adolescenti del luogo, decisamente fuori dalla retta via...
Inizialmente il film non sembra niente di particolare,sembra solo la storia di una coppietta che viene infastidita da alcuni teppistelli,ma andando avanti con la visione il film si carica come una dinamo,il livello di tensione cresce in modo esponenziale fino ad arrivare ad un livello che non ci si immagina minimamente.
Vi confesso che quando stavo a 3/4 del film quasi non riuscivo a crederci...i risvolti che nascono pian piano portano a rimanere sempre più sconcertati,vi assicuro che mi ha colpito davvero....è un peccato che non sia arrivato nel nostro paese..ma probabilmente non l'hanno ritenuto idoneo a causa del forte livello criminale che viene associato ai ragazzini teppisti(vi assicuro che è piuttosto altino,talmente altino che io non li definivo nemmeno delinquenti..erano peggio)...
Inoltre il finale è una delle cose che mi ha colpito di più,quando sono iniziati i titoli di coda sono rimasto sconcertato per qualche secondo...
Veramente figò....forse la sceneggiatura risulta leggermente forzata in alcuni punti...ma decisamente figò....
In Italia le porcherie le portano tutte,film come questo li scartano.....vorrei conoscere le persone adibite a queste selezioni per sapere che cacchio di criterio seguono per fare determinate scelte...è una vergogna....questo film meritava...

Badu D. Lynch  @  09/02/2013 13:03:56
   8 / 10
Ottima opera di James Watkins che, con questa pellicola, firmava il suo esordio alla regia. Un film caratterizzato da un clima di ansia opprimente, con un crescendo di violenza e tensione che non risultano banali grazie anche alla scelta registica "non visto", così da colpire maggiormente lo spettatore dal punto di vista psicologico piuttosto che visivo (vedi Splatter). Ho apprezzato anche la scelta di rendere palese e visibile il nemico, l'angoscia diventa così più palpabile e suggestiva (dimenticatevi il classico cattivo di turno incappucciato, dal passato triste e disperato, con mille arnesi/coltelli/seghe elettriche/martelli per torturare lo sfortunato e ignaro protagonista). Il male, questa volta, è rappresentato da dei ragazzi. Interessante anche l'aspetto contenutistico : bullismo e genitori indifferenti. Fassbender, come sempre, è da applausi.

steven23  @  25/01/2013 14:12:36
   7 / 10
Visto ieri sera un pò scettico; in parte mi sono dovuto ricredere. Tralasciando alcune scene un pò forzate, il film non è affatto male; sfruttando il classico week-end in mezzo alla natura (in questo caso un lago circondato da uno splendido bosco) di una coppia di fidanzati, in questo caso turbato dall'incontro con un preoccupante gruppo di ragazzini, la pellicola mantiene per tutta la durata una buona tensione e risulta piuttosto inquietante e, perchè no, disturbante.

Palese anche l'intento di criticare con decisione la società contemporanea e l'atteggiamento dei giovani, alle volte incondizionatamente coperti dai genitori qualunque sia il reato che commettono.

Clint Eastwood  @  24/01/2013 20:27:48
   6 / 10
Non un granché, ma guardabile e intrattiene al punto giusto

BrundleFly  @  06/01/2013 11:33:05
   7 / 10
Un film che definire disturbante è dir poco, pur non brillando per originalità. Ben diretto e curato tecnicamente.
Alcune cose, però, le ho trovate un po' "stupide":

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  24/12/2012 09:34:36
   5½ / 10
Il solito scemorror dove una scemocoppia va a fare un bel campeggio in uno scemolago, e dove al posto di troll, o mostri, o puffi, c'è un gruppetto di scemoragazzetti affezionati ai cani tanto quanto la Brambilla, e a cui piace usare il taglierino che usano a scuola per dividere gli A3 sulle scemocoppie che fanno gli scemocampeggi. Ed è tutta colpa dei genitori cattivi, che nelle periferie inglesi trattano i figli malemalemale, alzando la voce e facendo piscina-party seppur abbiano tutti 60anni per gamba.

Per non parlare poi di tutte le incongruenze del caso: almeno la bionda di "Non aprite quella porta" urlava dall'inizio alla fine sfinendo il timpano dello spettatore. Qui invece a sfondarti il timpano c'è una scemomusichetta che rompe le balle dall'inizio alla fine.

Solo per gli amanti dello scemogenere.

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/05/2013 01.54.22
Visualizza / Rispondi al commento
prof.donhoffman  @  29/11/2012 13:45:01
   7 / 10
Ho preferito il francese Them.
Non è male neppure questo ma non mi ha fatto impazzire.

gianni1969  @  19/11/2012 03:25:56
   9 / 10
capolavoro di tensione per questo thriller british,veramente cattivo e credibile con un buon cast(fassbender). per gli appassionati imperdibile e cone quasi tutti i prodotti imperdibili mai uscito da noi,neanche in dvd,questo grazie a quei 4 zozzoni che distribuiscono vaccate o film che incassano 2 spicci,lasciando la goduria di assistere a queste opere solo a chi scarica illegalmente. poi i cari distributori si lamentano della crisi del cinema in italia. mah

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  13/11/2012 17:24:45
   7 / 10
James Watkins, regista di The Woman in Black, al suo esordio. Un buon thriller. Non lo considero horror perché ha pochi elementi da film dell'orrore, i colpi di scena infatti sono estremamente realistici, però bisogna ammettere che la struttura inizio-parte centrale-conclusione è esattamente da film horror. Non molto originale in realtà, ma il merito principale è la suspense, creata ad hoc e tiene alta l'attenzione.
Ottima la scelta del cast (Fassbender, Turgoose...).
Insomma, buon film che oltre a donare molta tensione fa riflettere su alcune questioni spulciate dal recensore.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  07/10/2012 12:21:51
   6½ / 10
Discreto horror, ricco di tensione e con dei bravi attori. A livello di trama non aspettatevi niente di trascendentale; nonostante ciò, ti coinvolge dall'inizio alla fine.

Manu90  @  08/09/2012 14:31:13
   6½ / 10
Oh, finalmente un buon horror per la miseria, dopo le ultime ciofeche che ho visto! Bè ragazzi, film come "Them" o il remake "The Strangers" vengono acclamati per la tensione che creano dall'inizio alla fine....io, in tutta onestà, non l'ho vista manco di striscio sta tensione, ma vabbè. Inevece questo film posso assicurarvi che di tensione ne crea, e neanche poco. Insomma, come trama e idee nulla di memorabile, sia chiaro, ma riesce ad intrattenerti, e coinvolgerti, con il fiato sospeso per tutta la durata...
Gli amanti dell'horror lo adoreranno, visto anche il notevole tasso di violenza; per i deboli di stomaco, statene alla larga!

Teofilatto  @  18/08/2012 00:20:38
   9 / 10
mi ha ricordato funny games...ma che questo film supera di gran lunga per quanto riguarda l'angoscia che trasmette

Gruppo STAFF, Moderatore Invia una mail all'autore del commento stefano76  @  21/07/2012 21:20:29
   8 / 10
Thriller inglese tesissimo e davvero riuscito. Il film è una sorta di survival horror, solo che questa volta i "mostri" sono una baby gang di bulletti che prende di mira una giovane coppia. Nulla di nuovo nell'impianto generale, sia chiaro, ma a parte alcuni passaggi poco verosimili, si trascorre un'ora e mezza di grande tensione. Consiglio la visione. Crudele.

C.Spaulding  @  08/07/2012 12:15:34
   6½ / 10
Carino questo filmetto violento e sadico. Anche se la trama non è niente di originale e nonostante delle forzature il film si lascia seguire tranquillamente, non annoia e tiene alto il livello di tensione. Bravi gli attori,soprattutto i ragazzini. Non è un capolavoro ma un'occhiata gli si può dare dai.

BlueBlaster  @  05/07/2012 17:36:55
   4 / 10
Non posso credere a tutti sti votoni...questo film è una boiata!
La solita storia solo con ragazzini improbabili aguzzini....molto meglio "Them" a sto punto...
metà dei comportamenti sia dei ragazzi che della coppia sono insensati, la sceneggiatura fa acqua e sembra tutto creato per mostrare solo un bel pò di sangue...
più ci si avvicina alla fine e più il film si perde...assolutamente evitabile!

bulldog  @  07/06/2012 01:13:12
   7½ / 10
Ecco si, questo l'ho gradito.

Ordinario nella struttura narrativa, ma che regala un bel quadretto degradante della società contemporanea. L'inquadratura finale ne è la prova.

sossio92  @  10/05/2012 00:40:31
   7½ / 10
davvero bello , con tensione e suspance ...senza far veder ne mostri ne altro questo film riesce a far suscitare innumerevoli emozioni

Darksyders77  @  30/04/2012 15:15:27
   7½ / 10
Pellicola a tinte molto forti,l'angoscia per questa coppia è davvero quasi palpabile,la concitazione nel film è una costante.Sconsigliato a chi vuole rimanere calmo e rilassato...Eden Lake è follia omicida allo stato puro-Consigliato.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  20/04/2012 00:28:47
   8 / 10
Eden lake più che un semplice survival horror, è lo spaccato di un degrado morale tangibile quanto le sofferenze dei due protagonisti. La storia in sè non ha nulla di speciale ma analizza in maniera molto semplice e diretta la cosidetta logica del branco, le sue dinamiche e il suo voyerismo sfrenato nell'essere al centro dell'avvenimento e di scatenarlo. Voyerismo che contagia meno di quello che si possa pensare lo stesso regista, non dispensando gore a profusione ma rimanendo il più possibile fuori campo rendendola ancor più disturbante, come disturbante è la "banalità" e la "normalità" dei personaggi, famiglie di una società malata nelle sue fondamenta, ma dall'apparenza "normale". Direi perfetto il finale, chiude il cerchio a tutto il discorso.

goodwolf  @  29/03/2012 03:18:02
   9 / 10
Un pugno nello stomaco.
A memoria non ricordo un film dello stesso genere che mi sia piaciuto di più:
Crudo, semplice, veritiero, senza mostri, supereroi, freak o nemici invincibili.
Una normalissima storia degenerata in violenza (con tanto di critica alla società odierna).
Se amate il genere, dovete vederlo a tutti i costi.
(ma chi scrive le trame dei film? Si dovrebbero raccontare i primi 10 minuti di film, non raccontare anche le sequenze finali.. bah.)

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  21/03/2012 02:21:21
   4 / 10
Che palle sti survival horror, tutti uguali. Ancora una volta mi sono fatto ingannare dalla media alta del sito (e dai sorprendenti commenti di molti utenti che seguo sempre con interesse), ma francamente, non ne posso davvero più di sti film.
Il fatto che un rottweiler, in un posto bruttissimo dimenticato da Dìo, vi lascia uno strònzo come biglietto da visita a meno di mezzo metro di distanza, dovrebbe già essere un chiaro segnale d'allarme per fare dietrofront e tornarvene a casa. Se poi il rotweiller appartiene ad un branco di teppisti piantagrane dall'aria molto molto minacciosa (pffff), allora che altro diavolo state aspettando, di conoscerne i genitori?
Sarà attuale quanto volete, sarà sconvolgente oltre ogni limite, fatto sta che sto film, oltre ad essere scontato e ad avermi annoiato a morte dal primo all'ultimo minuto (e sì che dura pochissimo), non l'ho trovato credibile nemmeno per mezzo secondo. Vedere sto branco di ragazzini (e il loro grandissimo figlio di una schifosissima baldracca di capetto) passare da semplici bulletti a spietatissimi assassini/bracconieri in sella alle loro BMX, mi ha provocato sia altissima irritazione (da prenderli tutti a bastonate fino alla morte) sia profonda ilarità (come si fa a prenderli sul serio?).
Per il resto, siamo di fronte all'ennesimo riciclo di formula (chi si intende del genere capirà) senza la benchè minima variazione o, peggio ancora, tensione (sono sempre i soliti sviluppi... e quando le idee principali sono esaurite, si ripiega su sangue e crudezze varie).
Un piccolo applauso solo alla coppia di protagonisti principale, due poveracci con i quali lo spettatore non potrà fare altro che sentirsi completamente solidale.

Una perdita di tempo. E pensare che ho rinunciato a "Panico nello Stadio" per guardare sta porcheria.

6 risposte al commento
Ultima risposta 26/04/2018 10.06.27
Visualizza / Rispondi al commento
chem84  @  14/03/2012 17:40:29
   8 / 10
Eden lake è un film cattivo come pochi, capace di trasformare anche la persona più brava in un killer spietato.
Pescando sapientemente da più o meno illustri predecessori, James Watkins riesce a realizzare un thriller davvero notevole, ottimamente diretto e recitato e che non consente di distogliere l'attenzione dallo schermo manco per un secondo.
Finale amaro in linea con tutto il film.

Invia una mail all'autore del commento Gondrano  @  09/03/2012 12:08:00
   7 / 10
Questo è un film a cui ho fatto difficoltà ad assegnare un voto, perché alla trama tutto sommato banale fa fronte la verosimiglianza della situazione e la disturbante indifferenza con la quale si perpetra una violenza sorda ed ingiustificata.
E poi il finale è atroce.
Quindi nel complesso pollice decisamente alzato.

Gruppo COLLABORATORI Invia una mail all'autore del commento ilSimo81  @  08/03/2012 23:15:48
   9 / 10
Una bella e dolce insegnante di scuola materna, felicemente innamorata: la vita di Jenny è pura serenità. Il fidanzato la porta a trascorrere un weekend nell'incantevole cornice di Eden Lake. Un nome decisamente promettente.
Tanto promettente quanto ingannevole. La coppia infatti si ritrova presa di mira da un gruppetto di giovani vandali locali, le cui attenzioni verso i due fidanzati diventano sempre più crudeli e violente.

"Eden Lake" è un film molto ricco. Essenzialmente un thriller ansiogeno che sfocia nel "survival horror".
Watkins fa un ottimo lavoro da tutti i punti di vista.
Innanzitutto, è abilissimo nel dirigere una storia che avrebbe potuto peccare di banalità (quante trame simili esistono oggigiorno?). La prima parte, dal ritmo pacato, costruisce perfettamente quel quadro armonico che poi verrà sistematicamente ed irrimediabilmente distrutto in un tremendo crescendo di violenza. La storia rapisce lo spettatore, proiettandolo in un clima di ansia opprimente e sempre maggiore, coinvolgendo al punto che viene quasi spontaneo sperare che il bel visino di Jenny torni ad essere pulito e sorridente. E' un film di notevole forza psicologica: da una parte, sa creare perennemente la sensazione che stia per succedere qualcosa di tremendo, tenendo lo spettatore sulla corda; dall'altra, gran parte delle violenze non viene mostrata, bensì fatta intuire, e questo è indice di una certa potenza espressiva anche a livello di "non detto".
Il regista sceglie inoltre un'ambientazione "versatile". Nella prima parte, il laghetto immerso nel verde si presta a fare da sfondo estremamente poetico al weekend d'amore dei due innamorati. Nella seconda parte, sembra di sprofondare in una natura che mostra il suo lato più tenebroso; le crudeltà e gli inseguimenti avvengono nell'asfissiante stretta di una vegetazione rigogliosa che si fa sempre più buia, ostile e minacciosa.
Infine, bisogna dire che i protagonisti sono eccellenti. Una bella e bravissima Kelly Reilly impersona ottimamente la povera Jenny, sottolineandone con abilità la dolcezza, il terrore, la determinazione. Buona anche la prova di Michael Fassbender e ancor più quella dei ragazzi della gang. Tra questi è soprattutto il giovane Jack O'Connell nei panni del capobanda a fare la parte del leone, ma da menzionare anche il bravissimo Thomas Turgoose, già indimenticabile protagonista di due capolavori di Shane Meadows, quali "This is England" e "Somers Town". In apparenza sembra relegato ad un ruolo secondario, ma in realtà interpreta un personaggio chiave per la sua psicologia.

"Eden Lake" contiene la provocazione, non certo velata, sull'argomento "educazione dei figli".
Il discorso che si sente all'autoradio, all'apparenza insignificante sottofondo al viaggio verso Eden Lake, in realtà dice molto sui temi trattati. "Buon pomeriggio. Stavate parlando di genitori con poco tempo, che non riescono a controllare il comportamento dei loro figli".
E' una critica alla società contemporanea, caratterizzata da una famiglia che spesso è troppo assente o disinteressata: mentre questo gruppo di dodicenni trascorre ventiquattr'ore in un bosco "a caccia" di umani, i rispettivi genitori stanno partecipando ad una festa con musica, piscina e sesso nei bagni.
I figli sono le prime vittime di questa situazione. La raccapricciante storia narrata in "Eden Lake" mostra come ragazzini, senza punti di riferimento e senza una famiglia realmente presente, siano estremamente inclini a seguire una figura forte che si ponga come leader. Nel bene o nel male. Il tutto intrecciato a dinamiche di accettazione: quando ancora non si è in grado di distinguere il bene dal male, il "gruppo" diventa unico orizzonte morale, una catena che impedisce alla coscienza "in fieri" di un ragazzo di esprimersi con decisione.
In quest'ottica di denuncia assume un senso tutta la violenza espressa dai personaggi, lungi dall'essere uno sfoggio di effetti speciali e di efferatezze gratuite.

Difficile trovare un difetto a questo film.
Imprescindibile la visione per gli appassionati.

Vedi recensione

7 risposte al commento
Ultima risposta 30/01/2013 11.51.13
Visualizza / Rispondi al commento
testadilatta  @  06/03/2012 09:15:18
   7 / 10
Voto positivo per questo film sul bullismo più esasperato, forse fin troppo.
Il film scorre che è un piacere (dispiacere per la coppia di fidanzati protagonisti) procurando allo spettatore un'ansia crescente e mettendo in scena l'abusatissima situazione fuga dei buoni contro caccia dei cattivi.
Come dicevo i cattivi sono una banda di ragazzini molto piccoli (età media 12 anni). In una banda di bulli c'è sempre il capetto e in questo film è di una spietatezza inaudita.
Bravo il regista nel dare solidità ad una storia così folle che mi ha ricordato il fatto di cronac aultra sanguinoso 3GUYS1HAMMER in cui dei ragazzini filmavano vere e proprie torture con un cellulare...
In conclusione niente di nuovo, poca caratterizzazione dei personaggi ma tanta tensione in un film molto disturbante in cui la legge di Murphy viene applicata fino alla fine.

2 considerazioni finali su Fassbender:
-cioè, sei Magneto, mi devi spiegare perchè caz.zo non hai usato i poteri?!?!?
-a Parigi si spendeva qualcosa di più ma ad essere tirchi se ne paga le conseguenze...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  02/03/2012 11:25:08
   8 / 10
"Eden Lake" procura sofferenza,è uno di quei film che tengono incollati allo schermo senza lasciare scampo,imprigionati da una morsa implacabile istigata con destrezza tramite un'eccezionale escalation disumana.Da trascurabili battibecchi si precipita in una violenza psicologica e fisica che stordisce.
A disturbare maggiormente non sono le numerose scene truci,non è infatti individuabile un'immotivata vanteria dell'atto sanguinario come assodata abitudine del torture-porn.Si indugia poco sui particolari e il supplizio fisico viene più suggerito che sbattuto in faccia,a lasciare senza fiato è la facilità con la quale un gruppo di ragazzini sconfina nella violenza.Bastano piccole scaramucce,una provocazione eccessiva cui fa seguito una reazione fortuita e comunque derivativa per scatenare l'inferno.James Watkins decide di affrontare un problema molto frequente in Gran Bretagna come quello dell'allarmante dilagare della violenza minorile.Mentre radio e network paventano soluzioni ipotetiche gang di iracondi ragazzini consumano quell'aggressiva inciviltà cui sono stati esposti e contagiati da genitori inadeguati.
La disamina sarà pure semplicistica ma Watkins giunge ugualmente al cuore del problema evitando barbosi sermoni di natura sociologica,l'infarinatura fornita è impossibile da non condividere,con violenza e prevaricazione che diventano unico verbo per questi disadattati.
Il ritmo è vertiginoso dopo una breve e flemmatica parte introduttiva adeguata per farci conoscere le sventurate vittime.Fantastici sia Fassbender che la graziosissima Kelly Reilly,ottimi attori che fanno la differenza elargendo tangibile drammaticità ai loro personaggi.Validissimi anche i giovani criminali,tra cui è riconoscibile il biondo Michael Turgoose già apprezzato nel notevole "This is England".L'essenzialità della trama non incide in modo negativo,"Eden Lake" abbindola tramite una follia dispotica che inquieta per davvero sfoderando un colpo di coda finale fornito con maestria,puntuale nell'offrire ulteriori risposte e finalmente pudico nel non andare oltre,evitando di insistere quando ormai il messaggio è lampante.
Continua a risuonare la frase di una donna,"sono solo bambini" afferma la scellerata tapina,senza rendersi conto dei mostri che ha generato alimentati da negligenza e permissivismo estremo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  12/02/2012 19:23:34
   8½ / 10
Eden Lake secondo me è uno dei migliori survival horror degli ultimi 10 anni.
Sceneggiatura banalissima. Di quelle scritte su un fazzolettino di carta. La differenza con altre pellicole di questo genere la fanno i cattivi, ovvero un gruppo di adolescenti lontano anni luce da psicopatici assassini armati di motosega o famiglie cannibali nascoste tra i boschi.
Mi ha ricordato non poco Them - altro gioiellino francese uscito in quest'ultima decade; nonostante le location differenti, le pellicole hanno in comune una violenza psicologica a tratti insostenibile. E nonostante gli snodi narrativi siano facilmente immaginabili, Watkins riesce a risolvere ogni cosa prendendo per le palle lo spettatore, in modo che non ci sia neanche un'attimo di tempo per pensare che questa è una storia già vista altre decine di volte. Splendido il non-finale.

5 risposte al commento
Ultima risposta 12/02/2012 21.33.53
Visualizza / Rispondi al commento
Jolly Roger  @  31/01/2012 20:06:59
   7½ / 10
Il primo aggettivo che mi viene in mente per Eden Lake è DISTURBANTE.
Una gita, una giornata come tante, la tranquillità, i riflessi della luce sull'acqua del lago, gli uccellini che cinguettano…
e poi un'escalation diorrore. In questo film non ci sono spiriti maligni, mostri, cannibali, demoni, ma quello che c'è risulta persino peggio: una banda di ragazzotti bulli e strafottenti, delinquentelli che, nella stolta spirale del gruppo, man mano che la situazione sfugge loro di mano, si trascinano a vicenda verso l'oblio della ragione, trasformandosi in feroci assassini.
Ci sono alcune scene in cui la tensione raggiunge un livello insopportabile.
Sarà che probabilmente mi sono immedesimato troppo nella coppia adulta, che in alcune scene, come quando


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
mi sembrava quasi di provare dolore fisico. Raramente sono rimasto così coinvolto da un film fino a togliere gli occhi dallo schermo.
Tutti i protagonisti recitano in modo ottimo.
Un difettuccio a onor del vero il film ce l'ha: secondo me, da un certo punto in poi, esagera un po' con un paio di incongruenze:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Mi ha un po' indispettito, inoltre, il fatto che in alcune scene traspare manifestatamente l'intenzione del registra di far soffrire gli spettatori.
Il finale è

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
ma questo finale è altrettanto inevitabile, perchè dà al film una sua coerenza nel significato di fondo: Eden Lake tratta il tema della violenza giovanile, in una paese, l'Inghilterra, che sente particolarmente questo problema, e lo fa dando la sua spiegazione, la sua morale (più che darcela ce la sputa addosso).

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Una verità banale, universalmente riconosciuta, ma che spesso viene dimenticata. Un utente che ha commentato prima di me ha citato un famoso proverbio che calza a pennello, riassume tutto:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Insomma, si potrebbe dire che, se il vostro amichetto di giochi
1. ha l'hobby di uccidere le persone,
2. ma il suo nome di battesimo non è Michael Myers,


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Il film secondo me è da non perdere. Personalmente non lo riguarderò la seconda volta, mi ha fatto male. Ma almeno una volta è da vedere.

Febrisio  @  04/12/2011 22:52:39
   7½ / 10
È un film cattivo, crudele, che non può andare a genio a tutti. Ci son un paio di forzature, chiamiamoli clichè di genere, che a volte fanno crescere ancor più un senso di rabbia. Oltre a quella già accumulata per i fatti che accadono. Personalmente mi sentivo fortemente indignato dinnanzi a tale violenza da ragazzi così ignoranti.... forse troppo ignoranti. Non puoi far altro che stare passivo sul divano aspettando le mosse del regista. È rabbia crescente, ma è anche giocare sin troppo con questo senso. Divertirsi a far star male lo spettatore molto più del dovuto. Ricordo un altro film, The girl next door, che per quanto fosse anch'esso crudele, rientrava in una correttezza verso lo spettatore; quello di raccontare una storia crudele, senza però aggiungere delle forzature ancora più crudeli. Si limitava a raccontare ciò che bastava. Qui contrariamente ce ne si approfitta un poco. Alla fin dei conti Eden Lake piace comunque. È fatto veramente bene, semplice e coinvolgente, ma ti fa star male, tanto male.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gabbone  @  30/11/2011 23:38:07
   6 / 10
Non vado oltre il minimo sindacale nel votare questo film. Sia chiaro è ben fatto, ben girato e recitato, ti tiene incollato allo schermo, ma questo non è un horror. Questo è l'Orrore. Sono d'accordo con chi, molti commenti più in basso, reputa questo film molto negativo. Gli ingredienti ci sono tutti, ripeto è un bel film, originale, ma mi ha messo molta tristezza.
Sapete perchè questo film ha una carica molto forte? Perchè tutto ciò è reale, è ATTUALE. Non si tratta di cavernicoli, indigeni, pazze famiglie americane sperdute nel deserto. Questa è l'europa. Questo è il vecchio continente. Da noi le cose non sono così? Alzi la mano chi non si è mai ritrovato in una situazione del genere. Si può stare a parlare ore e ore delle famiglie, della società, ma questi bambini scelgono di essere così. Tutti abbiamo avuto a che fare con dei bulli, persino da grandi e grossi quali siamo. E ci è sempre stata data una scelta, tra essere come loro e non esserlo. Qui cosa c'è? Posso intravedere solo il messaggio sociale, ma a chi? E sono questi i modi? Queste cose accadono realmente, e non mi dite che la forza dell'horror è proprio in questo perchè non è così, non stiamo parlando di maniaci alla saw o cospirazioni alla hostel: questo accade sotto i nostri occhi, tutti i giorni.
Non sono un bacchettone, adoro gli horror e fin'ora non mi ero mai trovato davanti una situazione del genere.
Questo film è sbagliato.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 04/12/2011 22.34.12
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Aletheprince  @  22/11/2011 21:17:26
   7½ / 10
Eden lake è davvero un "survival"-horror ben fatto: tempi scenici azzeccati, tensione sempre alta (peraltro preparata da un prologo di serenità e di relax che esalta ancor più il climax di terrore), cattiveria che si confonde con la bieca ignoranza e tracotanza dei piccoli (e grandi) indigeni.
Il tutto condito da una scenografia naturale mastodontica, che, con lo splendore del paesaggio, fa da sadico contraltare rispetto ad una storia adrenalinica, asfittica e beffardamente crudele.
Il ricordo di "mostri sacri" come L'ultima casa a sinistra e Non aprite quella porta non fa affatto sfigurare questa piccola grande pellicola.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  29/10/2011 10:06:56
   7 / 10
Sono piacevolmente sorpreso, con pochi mezzi si è ottenuto un film tra i migliori del genere, asfittico per tutta la durata ed efficace come un pugno nello stomaco; molto curata la regia e validi i protagonisti. Clamorosa la mancata distribuzione in Italia, preferisco non commentare...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR HollywoodUndead  @  20/10/2011 12:58:08
   8 / 10
Film horror poco raffinato, ma comunque imperdibile questo Eden Lake. La storia di una coppia che al posto di passare un tranquillo pomeriggio di relax, passa un'intera giornata da incubo. Quello che più colpisce in questo film non sono le scene forti (che comunque sò forti..), ma l'istinto animale e selvaggio che esce da quelli che dovrebbero essere degli adolescenti tranquilli, un pò fan.ca.zzi.sti, ma comunque lontani dalle bestie che invece ci mostra la pellicola.
Ed è proprio questo che il film ci rappresenta. Una vera e propria caccia all'uomo (o alla donna in questo caso), veri e propri predatori alla caccia delle proprie prede, che non si fermano davanti a nulla. Sembrano far capire che in ognuno di noi c'è un inferno, che alcune volte si può scatenare. Eden Lake è una vera storia horror, o meglio survival horror, che ci trascina nella violenza più spudorata, una violenza che forse deriva da un degrado, o da una follia adolescenziale, sta di fatto che si scatena e sembra che quei mocciosi gridino "Comandiamo NOI ad Eden Lake". Nel film i paesaggi passano dalla bellissima spiaggia, ai boschi tetri e pieni di pericoli del piccolo paesino del lago. Ad un certo punto del film, ci si chiede "Che razza di posto è questo?" ma sono considerazioni dettate dalla tensione e dalla suspance che crea questa pellicola. La regia di James Watkins ci regala delle inquadrature degne di nota e ci calano perfettamente nella vicenda narrata. La sceneggiatura è scritta in maniera essenziale e gli attori si calano nei loro ruoli perfettamente. Nel cast è in vena di virtuosismi la protagonista Kelly Reilly (già vista da noi italici nel film Sherlock Holmes del 2009), Michael Fassbender (visto ultimamente nella nuova trasposizione del classico di Charlotte Bronte, Jane Eyre) che ci mostra una buona interpretazione, non epica ma comunque discreta. Ed infine un grandissimo applauso va ai veri protagonisti della storia, i ragazzi di Eden Lake, che ci regalano una spettacolare prova e che, a volte, risultano anche più bravi e convincenti dei loro colleghi "adulti". Tra i ragazzi troviamo il talentuoso Thomas Turgoose, che ci mostra che può essere versatile in diversi ruoli, anche se un pò lontanuccio dalla sua interpretazione epica nel magnifico "This is England". Eden Lake è un film che regala suspance e terrore allo stato puro, un survival horror che sicuramente piacerà molto ai cultori del genere.

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  17/10/2011 16:37:51
   7½ / 10
Eden Lake è l'esempio di come in europa l'horror non sia solo un insieme di stereotipi. Un film veramente buono perchè girato in maniera impeccabile e, nonostante quel che possa far pensare la trama, originale nello sviluppo. Ma il miglior pregio è che non è mai eccessivo. Persono la parte più cruenta del film non è nulla in confronto ad altre di altri lavori. Il regista non indugia mai troppo sulla tortura e la violenza diventa tutta psicologica... e che violenza. E. L. rimane in bilico, non si "s*******" e il finale è incredibile pur non mostrando assolutamente nulla.
Per me è uno dei punti più alti del new horror europeo.

Tra il 7 1/2 e l'8

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/07/2012 12.40.52
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  03/09/2011 15:52:59
   8½ / 10
ATTENIONE: il commento presenta anticipazioni.

Mi chiedo: e se questo fosse il miglior survival cha abbia mai visto?
E' probabile che tale affermazione derivi dall'ancora non sopito entusiasmo post visione, ma non credo comunque di essere andato troppo lontano dalla verità.
Eden Lake è una meravigliosa, potentissima, opera prima (ancora una...) che sembra uscire direttamente dagli anni 70 tanta è la cattiveria "reale" che la contraddistingue, in barba agli eccessi splatter de A L'interieur, alla mistica impalcatura di Martyrs, alla surrealtà di Calvaire o alla "Rambata" della protagonista di The Descent, solo per citare quattro mezzi capolavori del genere della sopravvivenza (anche se presi singolarmente sono uno completamente diverso dall'altro).
E' tale il senso di realismo, l'atmosfera da incubo che la pellicola riesce a creare che raramente, forse mai, avevo provato una simile empatia per la protagonista. Una vera e propria apnea, talmente opprimente che, anche se può sembrare un paradosso, alla fine mi sono ritrovato a tifare per una tragica soluzione della vicenda. Ma l'atmosfera è solo uno dei tanti meriti di questa straordinaria pellicola.
Facciamo un passo indietro, alla trama. Jenny e Steve sono una giovane coppia . Decidono di passare il week end in una amena località -abbastanza fuori mano, importantissimo per il prosieguo- sulle rive di un lago nascosto in mezzo ai boschi. Non sono soli però, un gruppo di adolescenti teppisti comincia a prenderli di mira.
I due protagonisti sono magnifici. Fassbender, che avevo già osannato in Fish Tank, si conferma un grandissimo attore, capace di esprimere dolcezza e forza allo stesso istante con grande naturalezza. La scena in cui lui, orribilmente ferito, dialoga nella capanna con Jenny è roba da attori veri, splendido lui e splendida la sequenza. Sorprende ancora di più Kelly Reilly che riesce a regalare al proprio personaggio, dolcissimo, quella forza della disperazione che l'istinto di sopravvivenza inevitabilmente ti porta a tirar fuori, il tutto con molta credibilità, senza raggiungere ad esempio gli eccessi sopracitati in The Descent.
Un'altro grande merito del film è l'essere totalmente fuori da ogni clichè del genere:
- Gli aguzzini vengono infatti presentati sin da subito, alla luce del sole, senza alcun colpo di scena (e in un film che per tematica ed atmosfera mi ha ricordato molto l'ottimo Them, questa di Eden Lake è una tattica completamente opposta).
- l'uso di due-tre scene di altissima tensione che poi alla fine non hanno alcuno sfogo (loro nella tenda e l'incursione di Steve nella casa con la susseguente uscita dal tetto. Questa scena sarà poi importante perchè si ricollegherà perfettamente al finale con lo spettatore che appena vedrà i quadri appesi alla parete capirà con un brivido dove si trova. E la scena della ragazza che vede le ciotole di Bonnie e Clyde è una vera e propria perla di sceneggiatura, talmente ben escogitata da riuscir a manifestare orrore con ironia).
- l'andare fino in fondo a certe situazioni, vedi il ragazzino bruciato vivo o il finale, veramente terribile ma a mio modo di vedere strepitoso, oltre che perfettamente coerente con il resto del film.
Ma Eden Lake non si limita alle sole immagini. Il film è infatti una fortissima denuncia verso un certo degrado giovanile, a una generazione che usa la violenza come passatempo e come manifestazione di una superiorità che, al contrario, nasconde invece un profondo disagio, un disastroso rapporto con la propria esistenza. Non è un caso che la protagonista sia una maestra. I bambini che a 6 anni la seguono composti ed ubbidienti, 10 anni dopo saranno probabilmente uguali alla gang di teppisti con la quale malauguratamente la giovane coppia avrà a che fare. E il j'accuse della pellicola è ancora più potente e diretto perchè è quello che una Nazione (in questo caso L'Inghilterra) rivolge verso i propri stessi figli. Impossibile non notare infatti come l'unico ragazzo ad essere fuori dal giro delinquenziale sia anche l'unico immigrato. Se mai però il film può concedere il fianco a qualche critica, è proprio sotto questo aspetto. Sembra infatti eccessiva, inumana, allucinante la violenza che i piccoli teppisti riescono a perpetrare. E' anche vero come a volte, e il film lo racconta benissimo, basta un solo elemento con certe caratteristiche per "infettare" tutti gli altri.
Non è un caso ad esempio che il piccolino, una volta solo, riesca in qualche modo a riflettere e decidere di aiutare la ragazza anche se poi le cose andranno tutte in un altro modo (scena devastante).
Film straordinario, e non solo se riferito al genere.
Senza dubbio una delle visioni più angoscianti e disturbanti che mi siano capitate.

-Uskebasi-  @  02/09/2011 01:14:40
   8 / 10
Con questo bellissimo film gli inglesi hanno voluto dare un disperato messaggio sull'importanza dell'educazione. All'inizio c'è subito un'introduzione che fa capire questo, con le frasi che si ascoltano alla radio, riguardanti la presunta conoscienza dei propri figli e la loro relativa crescita.
"Siete capaci a far crescere i vostri figli?"
Certamente non a caso, protagonista è una maestra (figura importante quanto i genitori nella vita formativa dei bambini), che in gita con il ragazzo nel non proprio paradisiaco Eden Lake, vedrà le mille sfaccettature dell'adolescenza. Prima incontrerà il ragazzo educato che non può parlare agli sconosciuti, poi subirà violenze disturbanti solo alla vista, da parte di un gruppo di ragazzini ben assortito. Una volta riuscita a fuggire, raggiungerà una casa. C'è una festa, ma non sono ragazzi. Ed è qui che il film è geniale e raggiunge il suo obiettivo.
Tali padri, tali figli...

Buona la regia e gli attori, soprattutto la bellissima Kelly Reilly.

CyberDave  @  16/03/2011 21:49:10
   6 / 10
Sono sincero, ormai non amo più questi film horror/azione e quindi questo ha probabilmente influito un pò, il film tutto sommato non è male, azione continua e non ci si annoia di certo, la trama però è molto scontata (troppo) e banale e si sà fin da subito cosa succederà e come andrà a finire. Da grande amante degli horror orientali, dove la trama e la storia raccontata, a volte sono capolavori questi filmetti mi sanno di poco, anche se ripeto per un amante del genere questo film non sarà affatto male.

Aztek  @  26/01/2011 16:37:01
   7 / 10
Davvero un buon prodotto questo Eden Lake, sceneggiatura nulla di eccezzionale, ma ci sono alcune scene ricche di violenza e sangue molto ben fatte, così come buone sono le interpretazioni e il discreto livello di angoscia che il film riesce a trasmettere.
Speravo in un finale migliore, ma tutto sommato è un thriller/horror che merita una visione.

TheLegend  @  22/11/2010 17:37:29
   6 / 10
Mi aspettavo di meglio,in qualche passaggio non mi ha pienamente convinto,anche se è difficile che un horror ci riesca.
Sicuramente gli si può dare un'occhiata ma senza aspettarsi chissà cosa.
Tra l'altro non credo che sia disponibile con il doppiaggio in italiano ma solo con i sottotitoli.

Mothbat  @  20/11/2010 20:50:28
   9 / 10
Questo è davvero un horror coi contro********, d'altronde l'inghilterra non è la prima volta che sorprende in positivo. Realistico, teso, pessimista e con un finale veramente fi.co. Vedere sempre gli stessi voterelli tirati (sette, sette e mezzo) è scoraggiante. Suvvia un po' di entusiasmo, horror di questo tipo difficilmente se ne vedono.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1005194 commenti su 43599 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net