don jon regia di Joseph Gordon-Levitt USA 2013
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

don jon (2013)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DON JON

Titolo Originale: DON JON

RegiaJoseph Gordon-Levitt

InterpretiJoseph Gordon-Levitt, Scarlett Johansson, Julianne Moore, Tony Danza, Brie Larson, Rob Brown, Lindsey Broad, Italia Ricci, Amanda Perez, Avery Sloane

Durata: h 1.30
NazionalitàUSA 2013
Generecommedia
Al cinema nel Novembre 2013

•  Altri film di Joseph Gordon-Levitt

Trama del film Don jon

Jon Martello Ŕ un don Giovanni dei nostri giorni, che "oggettifica" tutto nella vita: a partire ovviamente dalle donne. I suoi amici lo chiamano Don Jon per la sua infallibilitÓ nel portarsi a letto una bellissima ragazza ogni weekend: ma la sua dipendenza dalla pornografia lo ha reso insoddisfatto della sua vita, e decide allora d'intraprendere un cammino che gli restituisca gratificazione e gioia anche dalla sua vita sessuale. FinirÓ con il considerare un quadro pi¨ ampio e per imparare molto sulla vita e sull'amore grazie all'aiuto di due donne.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,32 / 10 (73 voti)6,32Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Don jon, 73 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  04/04/2018 02:44:23
   6½ / 10
Diverso dalle solite commedie americane e proprio per questo difficile da giudicare. Un film comunque interessante eh

Attila 2  @  25/08/2017 10:23:36
   6½ / 10
Un film molto particolare,una storia d'amore complicata con il protagonista che ha l'ossessione di guardare video hard su internet e la sua ragazza,della quale e' innamorato perso non lo capisce e lo lascia.Una pellicola sul saper accettare i difetti degli altri e saperci convivere,questo vuol dire amore,e il protaagonista lo riceve da Julianne Moore che lo capisce e rispetta i suoi spazi ma lui sembra quasi non accorgersi ossessionato com'e' dalla figura della Johansson con la quale cerca di recuperare il rapporto.Un film "crudo" che dice "pane al pane e vino al vino" senza lasciare nulla di non detto,tutto viene "sputato" in faccia allo spettatore senza "difese" come e' l'amore nella vita reale.

alex94  @  25/06/2017 14:42:52
   6 / 10
Un discreto esordio per Joseph Gordon-Levitt,una commedia godibile (anche se non del tutto convincente) che parla di un problema che con Internet è diventato abbastanza comune, e cioé la dipendenza dalla pornografia.
Carino, sopratutto nella prima parte.

DarkRareMirko  @  03/04/2017 00:05:14
   7 / 10
Lodevole ed indipendente esordio registico per Gordon-Levitt (sarò sincero: non me lo son mai filato tanto, ma dopo quest'oper al'ho rivalutato), coraggioso e scomodo.

Insomma, come portare in mainstream un tema che è tutto tranne che mainstream.

Tratta in modo esplicito della dipendenza da pornografia e lo fa in modo non banale: non solo gli sfigati usano porno, ma anche palestrati che ne potrebbero fare benissimo a meno.

Almeno un momento si imprime a fuoco nella memoria: in certi casi il porno è meglio del sesso reale (vedere l'esempio portato dla protagonista, verso l'inizio).

Vedibile, non anonimo, risente un pò di ripetitività ma avercene di opere prime così.

Bene il cast e la Johansson è proprio booonaaaa.


Camei di attori ed attrici hollywoodiani e del porno: la Hathaway e Tatum tra i primi, Sunny Lane, Tori Black, Alexis Texas e Kayden Kross riguardo il secondo gruppo

Nic90  @  08/09/2016 13:37:07
   4½ / 10
Un film troppo infantile per i miei gusti,regia pessima e trama più che mediocre,non si ride e presenza del solito lieto fine amoroso...unico pregio non annoia più di tanto.
Bocciato.

krypton  @  29/05/2016 13:16:22
   3 / 10
Film vuoto e superficiale, tanto quanto i vari protagonisti. Don Jon è un infinito ciclo di porno, chiesa, palestra, discorsi a caso... Pessima la Johansson, volgare e sconclusionata.

Di certo non sono fuochi d'artificio per il debutto di Gordon-Levitt alla regia... Next!

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  06/05/2016 20:49:57
   6½ / 10
Discreto film che cerca di svincolarsi dai cliché del genere senza riuscirci del tutto. Godibile.

crimal9436  @  05/05/2016 14:13:10
   5 / 10
Fatto male, storia banale e raffazzonata, ma fatto male, soprattutto

Buba Smith  @  10/06/2015 21:51:26
   6½ / 10
Hmmm... Particolare.

Lo apprezzo perchÚ sicuramente diverso dalle solite commedie. Anche se alla fine non riesce ad arrivare chissÓ dove.

Simpatico l'attore principale.

ZanoDenis  @  28/01/2015 15:57:13
   6 / 10
Una commedia abbastanza carina, e anche abbastanza veritiera, é abbastanza leggera e gioca molto sugli stereotipi, anche se devo dire che non mi ha convinto totalmente, ma comunque raggiunge la sufficienza.

Bartok  @  27/01/2015 01:10:52
   7½ / 10
all inizio mi sembrava banale, guardandolo si e pero rivelato un film originale anche per il suo modo di trattare tematiche non molto considerate, sempre ben ritmato, mi e piaciuto al suo esordio da regista gordon-levitt, ha tirato fuori un film interessante che merita di essere visto

Invia una mail all'autore del commento agen  @  26/01/2015 10:23:02
   8 / 10
quanti commenti di bigotti ...ma le cifre parlano chiaro sia gli uomini che le donne guardano film porno in altissima percentuale questo film in se anche pur un po banale mi ha fatto riflettere molto perchè mi ci sono rispecchiato moltissimo in tutto e per tutto

elnino  @  19/01/2015 12:33:28
   6 / 10
Il film non è male, Levitt non mi ha convinto troppo però, la Johansson è super. Il risultato è un film guardabile ma non leggerissimo

calso  @  06/01/2015 20:35:15
   6½ / 10
Storia di un malato del sesso in tutti i sensi...una dipendenza dalla quale non riesce a staccarsi nonostante la moglie...

alescar84  @  31/12/2014 11:36:45
   7 / 10
Originale debutto alla regia di Gordon-Levitt. Film estremamente leggero, frizzante e divertente. Promosso.

Gruppo COLLABORATORI Invia una mail all'autore del commento ilSimo81  @  19/12/2014 17:36:20
   5½ / 10
Riuscirà Jon a disintossicarsi dalla sua morbosa ossessione per sesso facile e pornografia, per vedere una donna con gli occhi dell'amore?

La fresca e valida "prima regia" del pur giovane Joseph Gordon-Levitt (classe '81) sviscera la vita paradossale (formalmente ineccepibile, contenutisticamente amorale) di un giovane i cui giorni sono scanditi da sesso mordi-e-fuggi e ancor più da onanismo d'insana frequenza. La scelta originale di mettere su pellicola immagini e contenuti tanto spinti nasconde una storia in verità assolutamente ordinaria: un classico maschio che deve fare IL classico passo di dare meno rilevanza agli istinti meramente primordiali per trovare un significato totalizzante di amore. Alla fin dei conti, dunque, un uomo come tutti in una storia come molte.

Bravo Joseph nella sua duplice prova autocentrata, arricchita da protagoniste fin troppo sexy, ma non si parli di filmone: la ciclicità degli eventi, i fastidiosi rallentamenti e la facile intuibilità degli sviluppi appesantiscono un film che già strappa a fatica la sufficienza. Ogni personaggio del cast ha fatto decisamente meglio in altre pellicole (lo stesso Gordon-Levitt è distante anni luce dall'intensità di "Hesher").
Evitabile senza rimorsi.

Lory_noir  @  16/12/2014 00:30:09
   7½ / 10
Un debuto alla regia più che positivo per Joseph Gordon-Lewitt che si disegna un ruolo totalmente diverso da quelli che ha sempre recitato (l'eterno bravo ragazzo). Il film è carino, diverte, il cast è molto convincente e la cosa efficace è che parla con semplicità e usando molti stereotipi ma riesce a trattare la tematica scelta con genuinità. L'ho apprezzato.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  08/12/2014 14:00:03
   6 / 10
Non male il debutto alla regia di un cosi giovane attore come Joseph Gordon-Levitt che per altro sceglie un tema curioso e poco uilizzato al cinema. La sua dipendenza dal porno si associa ad altre varie "dipendenze" che possiamo chiamare anche "abitudini", come la palestra, la discoteca o la confessione. La regia ci fa entrare in quest'ottica e anche noi diventiamo dipendenti...cosi bravi da poter capire con anticipo dove si rechera' il protagonista subito dopo essere uscito dalla palestra o dalla chiesa.
Il film non offre messaggi o chiarimenti, non c'è alcun riappacificamento da classica commedia sentimentale ma è solo una ruota, una delle tante che ci riguardano, che gira gira e rigira...

CyberDave  @  03/12/2014 23:16:08
   6½ / 10
Film abbastanza strano da giudicare, per larghi tratti l'ho reputato inutile, senza spunti e senza un vero e proprio motivo d'interesse (a parte Scarlett ovviamente). Poi sorprende molto andando a toccare temi delicati come l'amicizia, l'amore e le insicurezze dei protagonisti che hanno alzato il livello del film, fino ad arrivare ad un finale che prova ad insegnare qualcosa, a leggere tra le righe delle persone che ci stanno vicino e che magari soffrono senza che noi lo sappiamo.
Una bella sorpresa per un film che sembra solo un accozzaglia di belle immagini da Porn Hub.

Sestri Potente  @  25/11/2014 23:00:24
   8 / 10
Finalmente qualcosa di diverso: tante risate ma anche tantissimi spunti di riflessione tra amore, sesso, pornografia, famiglia e amicizia.
Gran cast (soprattutto Joseph Gordon-Levitt), indubbiamente un film coraggioso e tutt'altro che superficiale come invece potrebbe sembrare.

dkdk  @  02/08/2014 12:28:15
   6 / 10
Film a tratti troppo ripetitivo, strappa qualche risata.
Non male la recitazione.

topsecret  @  24/07/2014 22:37:20
   7 / 10
Ho molte cose in comune con Jon Martello a parte il fisico, la discoteca, le scopate quotidiane con ragazze da 8-9, il bolide, la tana, la confessione settimanale, la palestra e Scarlett Johansson...va beh, rimane solo il porno e le pippe...per dire!
Battute a parte, la dipendenza dal sesso, o meglio dalla pornografia, è una cosa seria e Joseph-Gordon Levitt ne parla in maniera disinvolta e senza preconcetti in questo sua prima esperienza nel doppio ruolo di regista-interprete.
Il film ha un ritmo ragionato e una ciclica serie di scene che si ripetono costantemente, proprio nel tentativo di intendere una vita di dipendenza che si ripete in maniera ossessiva, come appunto quella del protagonista.
Il cast mi è sembrato incisivo e perfettamente calato nel proprio ruolo, la storia non tende a forzare gli eventi con qualche banalità esagerata e si lascia seguire senza punti morti, lasciando alla fine una gradevole sensazione da lieto fine che secondo me mette tutti d'accordo.
Insomma, DON JON sembra essere un esame per Levitt superato a pieni voti e con una certa autorevolezza.
Mi è piaciuto e credo meriti un buon voto.

LaCalamita  @  04/07/2014 05:54:01
   10 / 10
Che piacevole sorpresa questo don jon!
L'inizio tutto sommato rispecchia ciò che ci si aspettava dopo aver visto il trailer, ma andando avanti riesce anche a migliorare.
Il film infatti dimostra come la commedia romantica non sia affatto un genere finito, ma anzi fa pensare che le cose da dire ci sono eccome.
Don jon tira affronta molto bene, con leggerezza ma chiaro allo stesso tempo, dei temi poco affrontati (come ovviamente il tema del porno).
Chi ha dato 1 secondo me è invischiato nel porno proprio come il protagonista : "vedersi allo specchio" fa male, c'è un rifiuto della propria condizione e quindi si dice che il film fa schifo, che è una roba per ragazzini..."per tirarselo fuori" (ma la morale del film è chiara ed è esattamente contraria alla dipendenza dall'irrealtà dei video su internet)
La sequenza iniziale e i nudi sparsi nel film non sono affatto acchiappavoti, anzi sono mostrati in modo da dis-divinizzare le modelle e le attrici porno (come si dice??...togliere l'alone "divino" che hanno le super femmine di internet, perfette e sublimi)
Mi sembra strano dover dire questo, perchè la cosa è decisamente chiara. Ma ripeto in qualche persona c'è di sicuro un conflitto d'interessi nel giudicare questo buon esordio di gordon-levitt.
Scarlett johansson fantastica più del solito! ma non ce la vedo molto in questo ruolo

Giovans91  @  23/06/2014 19:00:48
   7 / 10
Una bella pellicola diretta dall'attore Joseph Gordon-Levitt, che in questo film ricopre anche il ruolo di attore protagonista della storia, Don Jon, un personaggio che si lascia amare e ricordare. A completare il cast vediamo la bellissima e sensuale Scarlett Johansson e Julianne Moore.
Gordon-Levitt è un giovane pieno di talento e questo film ne è la prova. Ha trattato un tema attuale e serio, come quello pornografia, in maniera divertente e originale, che solo una persona di spettacolo e di grande fama mondiale come lui poteva concepire e portarlo sul grande schermo.
Il film ha un'ottima struttura narrativa. Le situazioni, anche se spesso possono risultare ripetitive, non sono mai noiose, anzi, sono comiche e geniali, soprattutto nella prima parte del film.
La pellicola risulta però essere fortemente maschilista e un tantino estrema e stereotipata, ma che presenta buone riflessioni sul Mondo attuale.
Un applauso a Joseph Gordon-Levitt.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  03/06/2014 10:16:07
   6 / 10
Riflessione leggera sull'amore diviso tra egoistici bisogni sessuali ed esibizionistici da maschio alfa e quel sentimento più puro e incondizionato, tipico della fiaba edificante, che spinge oltre le mere apparenze come aspetto fisico o differenza d'età.
Molto briosa la prima parte in cui Joseph Gordon-Levitt si presenta come personaggio controverso: appassionato di palestra, discoteca, chiesa ma soprattutto belle ragazze e film hard. "Don John" potrebbe essere una sorta di "Shame" in versione edulcorata da ogni aspetto tragico con il protagonista che si libera dal "male" mediante divertenti confessioni. Inoltre il nostro porn-addicted affronta tutto sommato bene la sua dipendenza, spesa tra trombate mordi e fuggi in cui cerca (senza trovarla) quella perfezione perversa del sesso pornografico.
Virtuale che sostituisce la realtà insomma, vecchia storia, ma con qualcosa di più che un fondo di verità lasciato comunque in sopeso. Almeno finchè non entra in scena Scarlett Johansson, per il quale il nostro perde la testa (come lo capisco!) tramutandosi inconsapevolmente in fidanzato zerbino, pronto a sottostare ad ogni desiderio dell'amata, tanto bella quanto insopportabile.
Il film perde velocemente di intensità nella seconda parte, smancerosa e pedante a sostituire una scorrettezza che in precedenza permetteva di prendere le distanze da quella com-rom classica/schematica che giustamente lo stesso Levitt sbeffeggia a più riprese.
Da incorniciare i siparietti con la famiglia nonostante l'italiano sia visto come quello che si nutre solo di pasta e a tavola sta in canottiera, guarda sport di continuo e ogni domenica si ficca in chiesa, però i duelli verbali col padre e gli isterismi della madre divertono, il tutto sotto lo sguardo distaccato di una sorella che aprirà -saggiamente- la bocca una sola volta in tutto il film.
Dispiace per la seconda parte buonista dedicata ai più romantici e in un certo senso fastidiosamente educativa, sarebbe potuto essere un ottimo film, si limita ad un innocuo passatempo dove la sgradevolezza viene velocemente sommersa in favore di un formalismo rasserenante.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  26/05/2014 21:38:09
   5½ / 10
Più commedia certamente, ma contiene in sè elementi che lo fanno sembrare uno spin-off dello Shame di McQueen. Forse essendo alla prima regia Gordon-Levitt è andato abbastanza sul sicuro e la morale di fondo risulta essere abbastanza semplice. L'egoismo in un rapporto di coppia non porta da nessuna parte: da una parte c'è una dipendenza dal porno dall'altra (e qui forse la sceneggiatura sorvola troppo) una visione ultra romantica da principessa sul pisello. Tutto sommato il film è abbastanza spigliato, solo che non fa difetto di diverse sottolineature e di un marcato uso degli stereotipi di cui a mio parere non se ne sentiva il bisogno. Vedibile, ma nulla di eccezionale.

Alex22g  @  12/05/2014 08:50:44
   10 / 10
Commedia superlativa e molto piu'intelligente di quello che sembra :) Levitt fantastico sia in cabina di regia che come attore , e poi....c'è la Johansson che in questo film è veramente pazzesca , oltre la sua altissima soglia abituale :) Da vedere

Trixter  @  09/05/2014 08:47:22
   7 / 10
Sacrosante verità. E non tanto che gli uomini campino a suon di video porno (si, certo, a chi non è capitato di vederne, ma esserne dipendenti forse è un concetto estremizzato), quanto che la presunta love-story tra l'aitante Don e la magnifica Scarlett racchiuda l'essenza di molti rapporti, apparentemente profondi, naufragati per superficialità.
Ha ragione la taciturna sorella di Jon: alla magnifica Scarlett non interessa l'amore, solo un tipo a cui dire cosa fare e cosa non fare. Morale?!?! meglio una donna, magari non perfetta, che ci trasmetta qualcosa (con cui ci si possa "perdere") piuttosto che un prodigio della natura che, francamente, ti considera come un calzino bucato.
Storie vissute, situazioni vere in cui ci si può ritrovare. Questa è la chiave di lettura che ho preferito della pellicola, esordio (credo...) alla regia del bravissimo Gordon-Levitt.
Il film è senza dubbio sopra le righe ma l'ho trovato a suo modo interessante e divertente, di sicuro non mi ha mai annoiato. Come detto, assolutamente sublime la Johansson, affascinante la Moore e strepitoso Tony Danza. Insomma, una gradita sorpresa!

vale1984  @  04/05/2014 11:02:00
   6 / 10
insomma, è un film particolare e un pò pesante sul sesso ma anche interessante e un pò diverso...gli attori si trovano in ruoli inusuali, ad interpretare persone con grossi problemi in amore e con una visione distorta e assurda delle relazioni. Il finale non è eccezionale e non mi ha convinto fino in fondo.

BlueBlaster  @  02/04/2014 11:46:26
   7½ / 10
Le aspre e talvolta assurde critiche di alcuni utenti proprio non le capisco, potrebbe anche non piacere ma che faccia schifo proprio mi pare impossibile.
A mio avviso un più che buon esordio per Joseph Gordon-Levitt che oltre aver diretto il film ne ha scritto soggetto e sceneggiatura e questo mi lascia perplesso su cosa faccia questo attore nel tempo libero :)
Una commedia molto simpatica e mai noiosa (toccando pure la sfera drammatico-sentimentale), affronta un tema interessante (almeno a mio gusto) ed in maniera intelligente ed originale...
LA MALATTIA DA PORNO che affligge milioni e milioni di persone per merito di Internet ormai.
La regia è caparbia, simpatica e veloce...la storia molto carina e mai banale!
Lui è piuttosto bravo in questo ruolo e sopratutto Scarlett Johansson è gnocca da impazzire in questa pellicola ed è la prima volta che davvero mi ha fatto venire la bava alla bocca, pure molto brava a fare la superficiale rompipalle! Non dimentichiamo poi Tony Danza (simpaticissimo già in "Giù le mani da mia figlia") nella parte del padre italoamericano che risulta molto simpatico e significativo, infine la mia sempre cara Julienne Moore ancora una volta maestra del sesso!
Lo credevo un filmetto del cavolo ed invece è stato una piacevolissima sorpresa...non mi vergogno a dirlo che i pornazzi li conosco e posso affermare che in questo film ci sono tante sacrosante verità...

sandrone65  @  28/03/2014 20:35:29
   8 / 10
"I film romantici rovinano le donne, perchè le portano a costruirsi false aspettative sugli uomini. I film porno hanno lo stesso effetto sugli uomini". Questa frase potrebbe riassumere questo film dell'attore Joseph Gordon-Levitt al suo esordio alla regia. E' la prima volta che lo apprezzo, il suo precedente "Hesher è stato qui" non mi era piaciuto molto. E' notevole la rappresentazione del maschio che non riesce a vedere al di là del proprio piacere, e ad attribuire valore a ciò che non aumenta il proprio narcisistico godimento. Ancora più notevole sono le due donne. La prima, una bravissima Scarlett Johansson, è ancora acerba e legata ai propri schemi che la portano a rifiutare i limiti del suo Jon, la seconda, donna matura, che riesce invece a prendere per mano questi limiti, a gestirli e a plasmarli in qualcosa di utile anche per lei. Bel film, fuori degli schemi, azzeccatamente crudo.

werther  @  18/03/2014 09:08:05
   6½ / 10
Per essere il suo primo film Gordon Levitt la sufficienza se la merita pienamente, interessante la riflessione sul sesso fai da te, molto più facile e meno rischioso, inteso come mettersi in gioco, rispetto ad un rapporto vero. Il finale mi ha abbastanza sorpreso.

steven23  @  06/03/2014 15:08:14
   6½ / 10
Con un tema del genere era molto facile prendere i binari della classica commedia sboccata così in voga in America negli ultimi anni. E, in realtà, i primi dieci minuti farebbero immaginare qualcosa del genere. Poi, però, ecco che il film prende una piega diversa e, malgrado la leggerezza che lo contraddistingue in ogni momento, riesce anche a mostrare un minimo di profondità... niente di che, però è già qualcosa che lo distingue dalla stragrande maggioranza di pellicole simili.
Divertenti certe passaggi (le confessioni settimanali di Jon con sua grande attenzione per quante preghiere di penitenza gli vengono assegnate), decisamente stramba la sua famiglia (su tutti la sorella) e un solo passaggio veramente forzato

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
In sostanza un discreto debutto alla regia di un Levitt che, personalmente, reputo in buona ascesa. Insopportabile ma convincente il personaggio della Johansson, senza trascurare ovviamente una Julianne Moore come sempre in parte, anche se qui in un ruolo che, seppur importante, non è certo da vera protagonista.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  01/03/2014 16:53:33
   6 / 10
Commedia americana senza infamia e senza lode, la cui idea di partenza poteva essere sviluppata meglio. Scarlett Johansson super sexy!

Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  26/01/2014 08:21:09
   7½ / 10
Don Jon sostanzialmente parla di incomunicabilità e sesso che navigano a braccetto nella mentalità rinchiusa e limitata di un tipico americano sfrontato e schematico nella sua routine,e di una tipica ragazza apparentemente superficiale che cerca di dare un significato ad un'amore che tende solo a osservare e contemplare in uno schermo senz'anima.

Quello che colpisce di più di Don Jon è principalmente la modalità con cui si mette in moto e si fa notare.
L'azione e il movimento generano il sorriso,ma non è un sorriso di quelli che ti mettono il buon umore.
Lo fai perché si sta seguendo uno spaccato di vita che esiste eccome,e alcune frasi come la differenza sostanziale fra sesso pornografico e "fare l'amore",e le preferenze sul come ci si vorrebbe addentrare verso un rapporto più spinto e meno programmatico sono punte di amara verità.

La pornografia nella sua piena forma di intrattenimento,come un'ancora di salvezza che da un senso ad una vita incompiuta e tendenzialmente vuota del nostro giovane protagonista.
Non si tifa neanche per lui ma perlomeno gli si da una pacca sulla spalla,l'obiettivo del film è anche fargli cambiare strada,aprirgli gli occhi e fargli trovare una persona completamente al di fuori dal suo modo di concepire una routine.

Chi sarà pronta a salvarlo realmente dalla sua misera condizione?
La ragazza proveniente dai bassifondi di una società spazzatura e Jersey-Shoreiana(in questo caso abbiamo una Scarlett Johannson mai così azzeccata come scelta di cast)o una donna cresciuta ma non troppo,ancora impegnata a prendersi uno straccio di diploma(una seducente Julianne Moore) che prevede e comprende ogni tipo di ragionamento che partorisce Don Jon?

Lo si scoprirà in un film profondo nel suo apparente delirio provocatorio e anti-hollywoodiano nella realizzazione,con montaggio preso in prestito dal nostro caro Edgar Wright,e una partecipazione sentita dei pochi ma bravi attori in scena.

Poi bisogna arrivare al voto pensando anche che come opera prima,scritta diretta e interpretata da lui,da un Jospeh-Gordon Levitt in straordinaria ascesa,il ragazzo se la cava alla grande,una voce fuori dal coro che strilla e si agita dietro le quinte in linea con ciò che vuole raccontare a tutti i costi davanti la cinepresa.

E sinceramente gli possiamo benissimo regalare un 7 e mezzo,il cinema indipendente fa al caso suo.Sta portando avanti un metodo di fabbricare film che non deve mai perire brutalmente schiacciato dalle grandi produzioni firmate dalle grandi major.

Se lo si vede in contemporanea con The Wolf Of Wall Street poi,avrai ben in mente il quadro completo di una caratterizzazione dei soliti maschio Alpha americani.
O per meglio dire,due versioni(una povera di contenuti e proprietà di linguaggio,l'altra dedita al lavoro che macina soldi)di una stessa personalità rude,spietata e menefreghista che tanto disprezziamo quanto ne siamo incuriositi.

L'America che conta possiamo dire.Beh,ho i miei dubbi.

Recensione dal vostro tnx di fiducia.

NutriaDanzante  @  16/01/2014 13:54:21
   4½ / 10
Questo film è completamente senza senso!
Ripetitivo senza fine. Un finale a caso. Morale zero.
Stereotipi puntati al massimo.
Un film in cui il sesso sembra avere la priorità su ogni cosa e il porno essere l'unica fonte di felicità di un uomo.

MonkeyIsland  @  14/01/2014 14:06:03
   7 / 10
Dopo aver letto qualche commento mi aspettavo di trovarmi di fronte a una commedia americana di serie c di quelle alla suxbad per intenderci, invece devo ammettere che quest'opera prima di Levitt è decisamente riuscita.
Il modo in cui si parla del mondo del porno e la mania del protagonista ovviamente non è equiparabile a quella del personaggio di Fassbender in Shame però devo ammettere che l'ironizzare in particolare su altre cose come il sentirsi apposto con la coscienza andando regolarmente a messa o il personaggio della Johansson lo stereotipo perfetto della classica principessa sul pisell.o mi hanno divertito.
Poi come non sorridere come già detto da alcuni di fronte alla differenza tra sesso nel porno e nella vita reale?
Inoltre il ritmo è buono è il film scorre in un lampo, l'unica cosa patetica che ho riscontrato è

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Veramente una sorpresa quest'esordio di Levitt.

debramorgan  @  11/01/2014 16:08:07
   1 / 10
Al diavolo tutte le giustificazioni di questa porcata date nei commenti.
Al diavolo se, come leggo, è la sua prima regia:invece di incoraggiarlo per un secondo film direi che dopo questa prima dovrebbe aver capito di cambiare lavoro.
Non c'è alcuno spunto interessante.Nessuna riflessione (riflessioni? chi è che l'ha scritto? la massima riflessione che nel 2014 non credo sorprenda molti è: ok, ci sono uomini dipendenti dal porno).
Mi è caduta la Scarlett in un modo pietoso....
La Moore sempre brava, bravissima direi, tanto che per tutto il film mi sono chiesta "Ma quali debiti hai signora Moore per dover recitare in questo film??"
Ho inziato a vederlo , ero casa, e dopo 20 minuti mi salta fuori la mia coinquilina che mi chiede se sto guardando un porno dati gli unici "dialoghi" che si sentivano dalle casse. Nooooo dico io, all'inizio è così ma ora diventerà un film vero. Aspetta e spera! Non è un film.Punto e basta. Se conoscessi qualcuno di importante potrei domani riprendermi tutto il giorno e far vedere continuamente che mi mangio le unghie per fare il mio primo film da regista: Mani in ordine: l'ossessione continua".

Clamercury  @  10/01/2014 19:52:28
   8 / 10
Come film d'esordio non è male. Comincio subito premettendo che chi cerca un film spassoso per poter intrattenere la propria famiglia ha decisamente sbagliato scelta! Il film è divertente,ma è anche crudo e dissenziente ai principi hollywoodiani del moralismo e perbenismo che troppo spesso impregnano i film.. il personaggio di Don Jon è ben caratterizzato ma forse il suo modo di vivere le relazioni è un po' troppo portato all'estremismo il che per alcuni potrebbe risultare fastidioso. A me è piaciuto per cui la mia è una promozione a pieni voti e do mezzo punto in più di incoraggiamento.

alberto9  @  10/01/2014 11:05:38
   7½ / 10
non si può dare un cattivo voto a questo film, soprattutto noi maschi. Il film fa ridere, ti coinvolge, i 3 attori principali sono super ed il film scorre talmente bene che l'ora e mezza vola via. Il primo film di Gordon-Levitt é promosso a pieni voti!

641660  @  07/01/2014 11:25:15
   10 / 10
Cast stellare per una parodia non troppo azzardata di quello che il maschio moderno, teledipendente, egoista, represso ed alle volte BURATTINO è diventato oggi. In questo film hanno inserito un messaggio importante, ma come sempre quando il saggio indica la luna, gli stolti guardano il dito.
DONJON infatti spiega non solo come l'Amore sia la soluzione all'individualismo, all'odio ed al desiderio di possedere più che di essere, ma cerca anche di dare corpo e voce a questa emozione. Qui la cosa sublime è come la personificazione di questo sentimento sia Julianne Moore, matura, senza trucco con i suoi pregi ed i suoi difetti in evidenza. Le sue parole riempono come piombo fuso il corpo vuoto del nostro caro Gordon-Levitt e danno finalmente peso alla sua esistenza. Perdersi nell'altro e non in se stessi...così semplice eppure così difficile, la ricetta della felicità a portata di mano che aspetta solo gli ingredienti giusti per essere preparata! Bellissimo e commovente!

Notevole anche la sorella di Don, ha solo una battuta, ma incisiva e risolutiva! Una pietra tombale su un'altro tipo di rapporto a senso unico più socialmente e moralmente condiviso del porno, ma non per questo meno vuoto e deplorevole. In fin dei conti anche la figura del prete, più in armonia con le sue prebende mensili piuttosto che con le anime dei suoi fedeli, rende divinamente l'idea di cosa sia la morale oggi!

Ho letto alcuni commenti negativi in particolar modo per il tema trattato, ma io credo che sia proprio il tema trattato a renderlo diverso, sincero, integrale, senza i soliti filtri con i quali bigotti moralizzatori farciscono, celebrano e stritolano senza respiro il mercato cinematografico.

Il contenuto è quanto di più profondo abbia visto al cinema negli ultimi tempi, ma la forma taglia fuori, volutamente, tutti quelli che non hanno l'apertura mentale per coglierlo. Letteralmente una perla ai porci.

La verità è che questo è un film sensibile e calmo, ma se lo spettatore fosse disposto a correre il rischio potrebbe scoprire il suo lato nascosto, brillante, avventuroso, appassionato, tenero, leale un pò cattivo e un pò pazzoide...ma ehi non è questo che ci intriga?

Film magnifico, imperdibile, voto 8...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

kako  @  07/01/2014 10:14:48
   5½ / 10
mi ha deluso. Non è propriamente brutto, ma l'ho trovato un po' superficiale e confusionario, poco convinto su che direzione prendere e sul come districare la buona idea di partenza. Prima sembra voler essere scorretto, poi finisce con buonismo, una parte centrale un po' ripetitiva. Si fa guardare, non annoia, ma poteva essere molto di più. La regia è discreta, gli attori bravi.

Invia una mail all'autore del commento Don Callisto  @  04/01/2014 03:35:23
   7 / 10
guardate, a parer mio è degno sostituto del cinepanettone e al tempo stesso è un film che ha la sua morale, ha qualcosa da dire è sembra un film sincero. dovrebbe essere 6 e mezzo ma metto 7 perchè mi aspettavo na kagh ata allucinante invece ha superato la sufficienza

Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  28/12/2013 18:39:57
   7 / 10
Non è certo un capolavoro, nemmeno nel suo genere ma ha il pregio di mostrare una realta' molto + vera e quotidiana di quello che si possa pensare, che non riguarda solo le nuove generazioni ma il maschio in generale, spesso a caccia di donne per cercare di colmare un vuoto interiore.
Impossibile non condividere ( sorridendo) alcune riflessioni di don jon quando fa il paragone fra sesso reale e film porno !!

Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  25/12/2013 00:08:49
   6 / 10
Film dal messaggio etico banalotto, scarlett incantevole, sexy e brava nella parte.

Thrillington91  @  19/12/2013 18:48:11
   6 / 10
Don Jon è il dipinto dell'odierno "guido" italoamericano, fantoccio-modello della generazione MTV. Esalta la religione ma, non afferrandone i meccanismi più intrinseci, la utilizza come schietto capro espiatorio per le sue fantasie sessuali. Si definisce legato alla famiglia, ma sbrocca contro i genitori e non fornisce segnali comunicativi agli amici, zittiti nel momento del consiglio. Ciò che gli sta veramente a cuore sono la sua tana, la sua auto e il "suo" porno, massimi ritratti dell'egocentrismo personale. Il finale, lucente e speranzoso, lascia intendere che il doppio senso dell'esistenza di coppia gli sia finalmente congeniale.

I protagonisti, volutamente stereotipati all'ennesima potenza, si perdono in un ritmo eccessivamente sferzante e variopinto e mancano di caratterizzazione: in particolare il personaggio della Johansson risulta dubbioso e frammentario.

-Uskebasi-  @  17/12/2013 23:58:34
   6½ / 10
Pensavo meglio la prima da regista per Gordon-Levitt. A pelle mi sembra un ragazzo molto intelligente, un grande attore, anche un buon regista, come sceneggiatore però è da rivedere. I difetti di Don Jon infatti vengono tutti da là. Non è il massimo questa ripetitività della storia seppur voluta: discoteca - casa - chiesa - palestra - corso - casa dei genitori. Non sono il massimo gli esasperati stereotipi, anche questi voluti, come lui e il babbo a tavola sempre in canotta, a mangiare sempre pasta al pomodoro, con la sorella perennemente al telefono. Ma ancor più grave è la gestione sbagliata di alcune scene in cui Gordon-Levitt perde l'occasione di renderle migliori: ci sono momenti in cui il dialogo inizia a farsi interessante e viene inspiegabilmente troncato di colpo.
Così il film si trascina concludendo poco o nulla, arrivando al finale che cerca frettolosamente e goffamente una morale che non convince, probabilmente anche perché ho trovato la grandissima Julianne Moore per una volta fuori posto, in un ruolo che si doveva risparmiare a parere mio.
Don't worry Joseph. Il talento c'è, la seconda volta sarà migliore.

amsterdam  @  15/12/2013 22:51:48
   7 / 10
Film molto carino. Inizialmente può sembrare il solito filmetto romantico scontato ma poi si rivela qualcosa di più, un pochino più profondo e introspettivo sull'analisi della dipendenza da porno del protagonista.
Promosso

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  13/12/2013 19:19:43
   6 / 10
Esordio alla regia per Joseph Gordon-Levitt che firma ed interpreta la storia di Jon Martello un narciso cafone che però risulta simpatico.
La sceneggiatura sembra girare spesso a vuoto, ma il buon ritmo sia dei dialoghi sia delle scene mantiene vivo l'interesse.
Buona la scelta delle due interpreti femminili.
Commedia leggera ma gradevole.

dagon  @  11/12/2013 22:43:50
   5½ / 10
I primi 20 minuti lasciano presagire un film che in realtà non c'è. Peccato: Gordon-Levitt sembra avere l'intuizione giusta, ma poi la spreca, non sfruttando le molteplici possibilità che l'incipit offriva.

Manticora  @  11/12/2013 11:03:19
   7½ / 10
Per essere un opera prima, questo Don Jon è film gradevole, mai scontato, con un ottimo cast al servizio della storia. Joseph Gordon Lewitt è il fulcro della storia, il classico americano tamarro, palestrato, ignorante, sboccato e sessuomane. La sua vita ci è illustrata nei dettagli, nella sua pochezza, alla perenne ricerca di ragazze da portarsi al letto. Oltretutto la sua ossessione per i porno è problematica, tutta la sua vita è finzione. Scarlett Johanson è la ragazza bellissima, ma che si rivela una delusione poichè vuole controllarlo, alla fine perfino la sua famiglia è penosamente conformista e stupida, solo la sorella che non parla mai zittisce tutti con una constatazione che si rivela verità assoluta.
L'incontro con Julianne Moore scardinerà tutti i suoi principi, cambiando la sua vita e il modo di rapportarsi agli altri.

marcoman  @  09/12/2013 23:35:59
   1 / 10
Io... non so che cosa dire.
Anzi, lo so, e ho deciso di usare questa pagina come valvola di sfogo, f a n c u l o la diplomazia.

Questo film e questa pagina di commenti, certi commenti, sono L'OBLIO TOTALE dell'intelligenza e della ragione.

E penso seriamente che quando le persone non sanno più distinguere la PALESE ***** fumante dalle cose perlomeno decenti, la situazione è parecchio grave.
Evidentemente l'unico motivo per cui alcuni gli abbia dato un voto alto è che si sentono in empatia con il nostro palestrato pornodipendente. Non trovo altra spiegazione razionale. Il coraggio di dire cose forti? Un film non volgare? Sono sconvolto.
Questo filmino trash porn da un'ora e mezza è una delle cose più clamorosamente brutte e prive di senso che abbia mai visto. E mi sento truffato nonostante sia entrato con la cinema 3 e NON ABBIA PAGATO .

L'oblio signori, la fogna totale dell'inutilità e dello spreco di soldi. Spero solamente che questa personale autocelebrazione se la sia pagata da solo levitt altrimenti sarei piuttosto incazzato come contribuente.

Ed ora via, sempre più in basso, tanto ormai tutto è riqualificabile e giustificabile. Tanti auguri nuove generazioni.

8 risposte al commento
Ultima risposta 07/01/2014 09.59.37
Visualizza / Rispondi al commento
axel84  @  09/12/2013 18:48:09
   8½ / 10
questo film Ŕ un assoluto capolavoro nel suo genere!!!
strepitoso l'attore e regista, sta seriamente diventando uno dei miei attori
preferiti, scarlet una bellezza incredibile ( la scena di loro due sulla porta di lei Ŕ davvero fantastica ) ;
storia piacevole che non stanca mai , attori perfetti nei loro ruoli e soprattutto un po di coraggio nel usare immagini e parole forti ;
purtroppo se un film non Ŕ banale al giorno d'oggi non piace!!
sei una grande Gordon!!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

farfy  @  08/12/2013 13:42:16
   7 / 10
Don Jon è pervaso di cliché sui comportamenti degli "italoamericani" all'estero. Stereotipi veritieri (vedi l'arrabbiarsi senza ragione in auto, il culto del mangiare in famiglia rigorosamente in canottiera ('uomo) e severamente in grembiule (donna), la fame di belle donne, i riti domenicali...). Per quanto concerne l'argomento porno, credo sia molto realistico, e il film cerca di far capire come questa "ossessione" sia giustificata da una tv martellante di donne seminude, che fa crescere nell'uomo una smania accecante verso sederi e tette perfette. E come il desiderio verso le immagini mobili sia diventato così appetitoso da superare quello reale. Rispetto a "Shame", "Don Jon" tiene distante la cupezza e l'oblio verso la "sesso dipendenza" affrontando la tematica con molta ironia e giocosità. Molto bravo comunque l'attore nella sua prima prova da regia ;)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

BrundleFly  @  08/12/2013 10:41:44
   7 / 10
Posso sostanzialmente dividere il mio voto in due: la prima parte da 8, brillante, dinamica e accattivante; seconda parte da 6, un calo clamoroso fino ad arrivare a un finale davvero scialbo.
Gordon-Levitt offre comunque un ottimo esordio dietro la mdp.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Egobrain  @  08/12/2013 01:56:17
   6½ / 10
Esordio alla regia di tutto rispetto per il bravo Gordon-Levitt.
Non è di certo una rivoluzione nel genere della commedia americana, ma una pellicola davvero originale e scorrevole, questo si.

Clint Eastwood  @  06/12/2013 12:57:26
   5 / 10
Più che debuto alla regia per Gordon-Levitt era la voglia di raccontare l'ossessione di uno studente per la pornografia prima di una sana attrazione per una donna

Quasi la malacopia di SHAME

peppe87  @  04/12/2013 23:20:38
   6½ / 10
dai che è carino, naingollan è bravo.. e poi c'è scarlett superfaiga

atreides  @  04/12/2013 14:01:12
   6½ / 10
sentimenti contrastanti, dà una parte mi ha divertito, dall'altra ammetto la semplicità e la leggerezza di tutta la vicenda, scorre via veloce, certo il personaggio di joseph levitt è quasi fumettistico nella sua integralità pornografica, quindi poco credibile,accettabile

jorge2388  @  04/12/2013 09:44:37
   6½ / 10
Per essere il primo lungometraggio scritto e diretto J. G. Levitt non è niente male. Tema del sesso affrontato in chiave moderna e con l'attenzione a non cadere troppo nel ridicolo. Anche alcuni spunti di regia mi sono piaciuti. Il ragazzo ha voluto rischiare, il film è stato molto pubblicizzato e le due attrici del film sono già delle affermate star di Hollywood, per un'opera prima si poteva partire anche più in sordina. La morale c'è, anche se è stata a mio parere poco sviluppata e ridotta ai 3 minuti finali.

Odoacre71  @  03/12/2013 21:30:06
   6 / 10
E' la storia di un tipo che pensa 24 h su 24 ai film porno e a come smanettarsi ad ogni occasione. Niente di originale insomma, è la storia di tutti noi

loris90  @  03/12/2013 19:51:34
   5½ / 10
Esordio vincente a metà per Joseph Gordon-Levitt che mette su pellicola il prototipo del maschio visto nella serie americana Jersey Shore. Infatti, molti sono gli aspetti in comune con i ragazzi italo-americani visti su Mtv però Levitt ne estremizza in particolare alcuni aspetti. Un po' confusionaria la regia, che inizialmente da un impronta ironica per voler sfociare poi in uno sfondo quasi drammatico. Si lascia guardare ma non entusiasma. Poi oh, i gusti sono gusti...

TheLegend  @  03/12/2013 06:24:26
   6 / 10
Peccato per il finale un pò troppo sbrigativo è un pò inconcludente.
Commedia godibile anche se non decolla mai.

ghigo buccilli  @  03/12/2013 00:02:13
   4 / 10
Mi spiace dirlo, ma siamo in presenza di una palese buffonata. Gordon-Levitt aveva interpretato con la Deschanel una commedia godibilissima come "500 giorni insieme", per non parlare dell'indiscutibile bellezza di Scarlett, ma non si può imbastire un film sulle paturnie masturbatorie di uno che non è nemmeno un adolescente brufoloso, mentre Scarlett finisce per essere allusivamente un supporto alle suddette paturnie, visto che non manca nemmeno un ridicolo richiamo alla vicenda reale delle sue foto che erano finite su internet. Patetico.

m@ssý  @  02/12/2013 16:13:52
   6½ / 10
una commedia molto diversa dalle altre (odiate appunto dal protagonista) e l evolversi della vicenda non è poi così scontata..veritiero!!!

KasinaKD  @  02/12/2013 10:57:53
   6½ / 10
Un discreto debutto alla regia per Gordon-Levitt, si rimane un po' nel limbo di un film che non sa bene quello che vuole essere.. probabilmente vorrebbe trattare in tono leggero un tema difficile, che non è meramente la pornodipendenza, ma la mancanza di empatia e l'incapacità di costruire una relazione autentica fra le persone..
Il protagonista, Don Jon, è un narcisista che non ha mai conosciuto la tenerezza e la profondità dell'amore, le sue relazioni con le donne si misurano con le tacche sulla testiera del letto e con le scale da uno a 10 per i vari pezzi del corpo che compongono una donna.. non sono esseri umani, ma pezzi di manzo un tanto al chilo.
Incontra una ragazza manipolativa e narcisista quanto lui, e naturalmente la relazione non funziona. Sarà la conoscenza di una signora di mezza età, Julianne Moore, completamente fuori dal suo territorio di caccia abituale, a mostrargli che cosa sia l'intimità emotiva, a renderlo libero dalla schiavitu' del porno, desideroso finalmente di sperimentare un vero contatto con un essere umano.

1 risposta al commento
Ultima risposta 07/01/2014 11.52.51
Visualizza / Rispondi al commento
Testu  @  02/12/2013 01:55:05
   5½ / 10
Soluzione di ripiego per orario e durata....

Che dire la prima metà è epica, ci si chiede continuamente tra risate e occhi sgranati cosa cappero si sta guardando, la seconda non annoia del resto il mondo di John (Fonzarelli del nuovo millennio) è sguaiato e il film non dura molto. Un ode al fapfap internettiano, ma a modo suo anche romantico (a modo suo).

Particolare, ma da guardare ma solo se gratis e con amici.

djciko  @  02/12/2013 01:01:22
   4½ / 10
Soldi buttati !

TonyStark  @  02/12/2013 00:55:20
   6½ / 10
Esordio dietro la cinepresa per Joseph Gordon-Levitt e io lo promuovo e ora vi spiego perché. Questa è una commedia leggera, che tratta un argomento molto "scottante" di cui di rado si parla apertamente e in cui era molto facile scadere nella volgarità ma ciò non avviene mai. la pellicola scorre rapida come un filmine e l'ora e mezzo sembra passare in pochi minuti. non aspettatevi grasse risate ma molti sorrisi soprattutto per alcune situazioni in cui è capitato di ritrovarci noi stessi (anche se il film è un pò iperbolico e a tratti esagerato). bravo Joseph anche come attore principale, un pò mento convincente Scarlett Johansson che non mi è sembrata adatta per questo tipo di ruolo che interpreta con superficialità. brava anche la comprimaria Demi Moore anche se le sue interpretazioni possono arrivare a ben altro livello (vedi magnolia). Un film che nel complesso è tutto fuorchè perfetto (alcuni dialoghi e situazioni non mi hanno convinto e il finale mi è parso un pò frettoloso) ma che è adattissimo per una domenica di relax e offre anche qualche spunto di riflessione.
VOTO 6.5

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/12/2013 13.57.58
Visualizza / Rispondi al commento
bullet  @  30/11/2013 22:23:17
   7 / 10
Film godibile e dalla lunghezza adeguata, non annoia mai e strappa qualche sorriso. Certo l'argomento trattato poteva essere piu' approfondito, ma forse si sarebbe persa un po' della leggerezza che caratterizza la pellicola. Non aspettatevi quindi un film di denuncia contro la dipendenza dalla pornografia su internet, ma una scanzonata commedia senza pretesa alcuna se non quella di far sorridere e stimolare qualche riflessione. Buona interpretazione di Gordon Levitt, la Johansson bellissima come sempre ma un pò sprecata e fuori ruolo. Certo la sceneggiatura è scarna e alcuni dialoghi poco riusciti, ma il tutto è compensato dal buon ritmo e da una generale sensazione di leggerezza che ne rende consigliabile la visione.

Jotaro  @  30/11/2013 01:50:10
   4 / 10
questa commedia è vuota ! sembra essere stata girata dal sito pornografico che più e più volte compare in primo piano sullo schermo e che si fà apertamente pubblicità... nuove forme di pubblicità ?
perchè un film non lo era...

riccardo181  @  30/11/2013 01:14:35
   3½ / 10
Delusissimo!
Ma non si è capito quale fosse l'obiettivodi questo film...
Secondo me sarebbe dovuto essere molto piu ironico ed invece dopo un inizio promettente si è arrivato ad un finale privo di significato.
Molte scene sono state buttate li senza un senso.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

alcuni personaggi non sono stati descrtti alla perfezione


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

insomma se volete risparmiare dei soldi a meno che non abbiate la tessera 3 ve lo sconsiglio vivamente!

jimclark82  @  29/11/2013 09:46:29
   6½ / 10
Commedia che denuncia la complessità e le stranezze dell'intimità della coppia nella società odierna. Critica alla superficialità e all'apparenza, alla dipendenza dalla pornografia in maniera divertente e leggera. Forse dopo una seconda visione e una più attenta analisi su questo film si potrebbe dare un voto più alto, ma alla prima visione mi è sembrato solo una commedia divertente ma non eccezionale, mezzo punto in più per il casting e una discreta recitazione da parte dei protagonisti.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

12 soldiers14 cameras211 - rapina in corso77 giornia beautiful daya modern familya quiet passionabracadabraamiche di sangueanna (2018)
 NEW
ant-man and the wasparrivano i profbad samaritanbent - polizia criminalebenvenuto in germania!big fish & begoniablu profondo 2blue kidsbreaking inchiudi gli occhici vuole un fisicocosa dira' la gente
 NEW
crazy & richdark halldead triggerdeadpool 2deidie in one day - improvvisa o muoridiva! (2017)
 HOT
dogmandopo la guerradoraemon il film - nobita e la grande avventura in antartidedue piccoli italianiequilibrium - the film concertestate 1993eva (2018)famiglia allargatafavola (2018)fino all'inferno (2018)fotografgame night - indovina chi muore stasera?giu' le mani dalle nostre figliegli ultimi butterihappy winterhereditary - le radici del malehostilehotel gagarinhurricane - allerta uraganoil codice del babbuinoil dubbio - un caso di coscienzail sacrificio del cervo sacroil tuo ex non muore maiinterruptionio sono valentina nappiio, dio e bin ladenippocratejurassic world - il regno distruttokedi. la citta' dei gattila banalitÓ del criminela bella e le bestiela guerra del maialela prima notte del giudiziola settima musala settima ondala stanza delle meravigliela terra dell'abbastanzala terra di diola truffa dei loganla truffa del secolol'affido - una storia di violenzal'albero del vicinol'arte della fugal'atelierlazzaro felicele grida del silenziole meraviglie del marele ultime 24 orel'incredibile viaggio del fachirol'isola dei canilords of chaosloro 2luis e gli alienimacbeth neo film operamalati di sessomanuelmary e il fiore della stregamektoub, my love: canto unomontparnasse femminile singolare
 NEW
most beautiful islandmuse: drones world tournel nome di anteanobili bugienoi siamo la mareaobbligo o verita'ocean's 8office uprisingogni giornoour houseoverboardpapillon (2018)parigi a piedi nudipeggio per mepitch perfect 3prendimi! - la storia vera pi¨ assurda di sempreprigioniero della mia liberta'
 NEW
puppet master: the littlest reichrabbia furiosa - er canaroresinarespiririmetti a noi i nostri debitirudy valentinosea sorrow - il dolore del maresergio e sergei - il professore e il cosmonautashark - il primo squaloshow dogs - entriamo in scenasi muore tutti democristianiskyscraperslender mansolo: a star wars storysposami, stupido!stato di ebbrezzastronger - io sono piu' fortesuper troopers 2
 NEW
the darkest minds
 NEW
the end? l'inferno fuorithe escapethe mermaid: lake of the deadthe nun - la vocazione del malethe strangers 2: prey at nightthe toyboxthelmatheytito e gli alienitoglimi un dubbiotonno spiaggiatotremors 6: a cold day in helltullytuo, simonulysses: a dark odysseyuna luna chiamata europauna vita spericolataunsanewonderful losers: a different world

977156 commenti su 39879 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net