davanti agli occhi regia di Vadim Perelman USA 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

davanti agli occhi (2007)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DAVANTI AGLI OCCHI

Titolo Originale: THE LIFE BEFORE HER EYES

RegiaVadim Perelman

InterpretiUma Thurman, Evan Rachel Wood, Eva Amurri, Gabrielle Brennan, Brett Cullen, Oscar Isaac, Jack Gilpin, Maggie Lacey, John Magaro, Lynn Cohen, Nathalie Paulding, Molly Price, Oliver Solomon, Isabel Keating

Durata: h 1.30
NazionalitàUSA 2007
Generedrammatico
Tratto dal libro "Davanti agli occhi" di Laura Kasischke
Al cinema nel Gennaio 2009

•  Altri film di Vadim Perelman

•  Link al sito di DAVANTI AGLI OCCHI

Trama del film Davanti agli occhi

Briar Hill, Connecticut. Diana (Evan Rachel Wood) e Maureen (Eva Amurri) sono amiche inseparabili e insieme fanno tutte le cose tipiche degli adolescenti: saltare la scuola, fantasticare sui ragazzi, fare il bagno di nascosto nella piscina dei vicini, fumare spinelli... Diana Ŕ passionale e trasgressiva, Maureen timida e seria. Ma una mattina di primavera la vita di questa tranquilla cittadina Ŕ spezzata da un terribile evento. Le due ragazze sono dentro il bagno della loro scuola. Da lý sentono strani rumori, urla, spari... D'improvviso la porta si apre, spalancata da Michael. Lo studente imbraccia una mitraglietta, punta la canna contro le due ragazze. Diana e Maureen capiscono che stanno per morire. Ma Michael offre una scelta, in un gioco atroce e crudele: chiede a Diana e Maureen che siano loro stesse a indicare chi, delle due, deve morire... l'altra si salverÓ.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,32 / 10 (58 voti)5,32Grafico
Voto Recensore:   5,50 / 10  5,50
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Davanti agli occhi, 58 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

topsecret  @  14/07/2015 15:24:49
   6 / 10
E' un peccato che Perelman si incaponisca nel raccontare questa storia, tratta da un romanzo della Kasischke, con continui flashbacks e salti repentini nel tempo, poichè così rende tutto molto lento e poco accattivante, sfiorando la noia (e la paranoia) in molti frangenti senza che lo spettatore possa godere appieno dell'atmosfera del racconto, della performance di un cast a tratti molto in palla, e senza poter usufruire di un finale all'altezza, magari ampliandolo con delle informazioni in più.
Nel complesso, DAVANTI AGLI OCCHI è un dramma psicologico che soffre di una lentezza narrativa e di una ripetitività invalidante che ne esaspera i contenuti e non permette una visione coinvolgente quanto basta per assicurarsi un voto alto.
Occasione sprecata per un buon film.

BlueBlaster  @  09/07/2012 14:14:06
   6 / 10
Ricordo che al tempo mi era piaciuto discretamente

desertoceano  @  28/03/2012 23:46:58
   4 / 10
L'idea iniziale é carina ma il modo in cui viene sviluppato il film lo rende noioso e pesante. Non si tratta di un thriller ma un film drammatico.
Questo é per me uno dei peggiori film che Uma Thurman abbia fatto.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Trixter  @  02/09/2011 09:50:32
   6 / 10
Più che un thriller, 'Davanti agli occhi' è un film drammatico, un'opera ben architettata ma maldestramente diretta. Dopo un inizio emozionalmente sontuoso, la vicenda rallenta in modo implacabile, tanto da far sembrare che il film non finisca mai, quando invece ha una durata di circa novanta minuti. La fotografia è curata ed elegante e da sottolineare l'interpretazione briosa della brava e bella Evan Rachel Wood. Un pò sottotono, invece, la Thurman, imprigionata in un personaggio monocorde e dimesso. Il film, caratterizzato dai troppi flashback con le medesime scene ripetute in modo eccessivo, scivola in un baratro di noia a causa di situazioni tirate per i capelli ma si riscatta solamente grazie ad un finale inatteso e confezionato con la giusta tensione emotiva.
Nel complesso, un'opera sufficiente che a causa di una regia ridontante, perde mordente e non convince appieno. Forse il romanzo da cui è tratta offre maggiori spunti d'interesse.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

maitton  @  27/03/2011 12:14:28
   5 / 10
ennesimo esempio di bella idea sfruttata davvero poco.
confusione totale, con un colpo di scena finale che si riesce con un po d'intuito ad anticipare, e che lascia comunque troppi spazi vuoti.
interpretazioni sufficienti, doppiaggio da censura.
si poteva fare molto di piu

5 risposte al commento
Ultima risposta 28/03/2011 12.38.06
Visualizza / Rispondi al commento
Chemako  @  25/10/2010 15:49:02
   6½ / 10
Mah.... il film e' fatto bene, a volte forse troppo lento.... xo' il finale ti lascia un po' d'amaro in bocca.....

Kymmy  @  09/07/2010 20:37:07
   8½ / 10
Voto alto...purchè si risollevi un pochino la media... Film senza dubbio particolare, con un uso della fotografia sofisticato e una serie di bravissime interpreti. Cattura, intrattiene, soprattutto per l'abilità del regista Perelman nell'alternare con furbizia ed efficacia i "flashback" e il "presente" ... che si rovesceranno inaspettatamente nel bel finale a sorpresa, nonostante sia fatto senza fascino e stile. Ma il resto del film è una gioia per gli occhi e la tensione non manca mai. Consigliato. Unapiccola gemma oscurata ma sempre guardabile con piacere.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Consigliato a chi piace il genere. A chi non piace rimarrà comunque un buon ricordo di questa interessante pellicola a mio parere... :)

squoqui  @  02/04/2010 12:22:25
   7 / 10
A me il film è piaciuto. Finale banalmente prevedibile? Io non l'avevo inutito e mi ha colpito.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
La trama è eccessivamente tirata in lungo, all'ennesimo flashback uguale ai precedenti ne son uscito con "Ma ancora??". Tuttavia regge, ha alti e bassi ma non scade mai, piuttosto complessa ma sempre (o quasi) coerente e corredata da un'ottima fotografia. E' un film che mi ha piacevolmente sorpreso ed emozionato, veramente emozionato. Io lo consiglierei almeno una volta.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  17/02/2010 18:43:05
   6 / 10
Un thriller tutto sommato carino che ripercorre un dramma di una ragazza con abbondante filosofia diciamo, su temi riguardanti l'amore, l'amicizia e la morte soprattutto.
Diciamo poi che si lascia tranquillamente guardare, non cade nella banalità, certamente a degli alti e bassi però non c'è da lamentarsi, per il resto le prove degli attori lasciano qualche dubbio, Uma Thurman ha regalato certamente prestazioni migliori di queste, e il doppiaggio della voce in Italiano della Thurman non mi è piaciuto per nulla.
Infine c'è questo finale che cerca di sorprendere con il botto a sorpresa, ma tutto sommato se finiva in maniera più aspettata sarebbe stato meglio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  06/01/2010 19:17:31
   6½ / 10
Non male dai, secondo me è un film curioso che tiene incollati fino alla fine, girato molto bene e con flashback sistemati ad hoc. Poi, ad essere sincero, potevano fare qualcosina di più riguardo la sceneggiatura, e comunque sarebbe da vedere più di una volta perché nel film ci sono elementi da studiare e analizzare per capirlo bene. Ottime entrambe le protagoniste, peccato però che la doppiatrice di Uma Thurman non mi è piaciuta.

Gruppo COLLABORATORI Invia una mail all'autore del commento L.P.  @  01/01/2010 23:08:59
   6½ / 10
Davanti agli occhi ha una bella regia, anche se un po' ridodante, dato che dura un' ora e mezza scarsa e sembra ne duri circa sei. Colpo di scena, telefonatissimo, sin dal titolo, a parte, ha anche un bel finale. Il ribaltamento della situazione è reso molto bene e mi piace molto l' intensità emotiva che Perelman riesce a dare alle immagini. Ha persino delle ottime interpretazioni (ma il doppiaggio è a livelli canini). Eppure, nonostante tutto questo, non convince pienamente. E' confuso, farraginoso, ingolfato di tematiche troppo difficili da trattare in così poco tempo, che restano sullo sfondo, purtroppo, appena accennate.
Alla fine ci si chiede dove voglia andare a parare il regista. Il film ti lascia con la strana impressione di aver assistito a un qualcosa di molto bello ma vuoto.
Peccato.

StranzCronenber  @  17/11/2009 13:43:23
   7 / 10
Mio dio, che doppiaggio penoso!
Ma dico: come diavolo si fa a storpiare in maniera tanto indecente l'interpreatazione di un'attrice del calibro di Uma Thurman??!!
Dovrebbero vergognarsi, i responsabili di un simile scempio.
Passando al film, beh, che dire...
La trama e le idee portanti sono notevoli: su una base tipicamente drammatica viene innestata una quantità sbalorditiva di elementi.
La coscienza, l'elaborazione del lutto, l'accettazione della propria debolezza, i rimorsi, i timori di una madre verso la figlia, i rapporti tra genitori e figli, i tentativi di una giovane donna emancipata di trovare la propria via per esprimere la propria personalità, anche affettiva.
Il film si dipana in una serie di flash back, a volte ridondanti, a dire il vero, che man mano chiariscono i sentimenti ed i risvolti psicologici dei protagonisti.
Forse, se il film fosse stato concepito secondo idee più autoriali, e per un pubblico prettamente europeo (generalmente più preparato di quello americano), tutto sarebbe risultato più introspettivo e meno esplicito, e per questo ancora più coraggioso.
Ma tant'è, e su alcune spiegazioni ed esplicazioni espresse, bisogna soprassedere.
Una nota di rilievo la merita sicuramente il finale, in cui l'intera storia narrata subisce un contraccolpo determinante per l'interpretazione di tutto quanto visto fino alla rivelazione finale. Sul punto, è necessaria una precisazione: siamo sicuri si tratti una vera rivelazione?




Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ronaldinho80  @  13/10/2009 20:41:03
   8 / 10
A mio parere, contrariamente a certe opinioni lette, la trama è del tutto originale e il film "di ideazione raffinata" e tutt’altro che campata per aria. Apprezzerei più che altro le intenzioni del regista, che ha scelto una via anticonvenzionale per delineare un'intreccio, che se ci si pensa, racconta le vicende delle due protagoniste nell'arco temporale compreso tra l'istante in cui entrano nella toilette(scena finale del film), fino al momento della sparatoria. La cornice è rappresentata dallo scorrere parallelo tra flash di vita vissuta e, un futuro mai esistito, che proprio questi flash contribuiscono a plasmare. Questi due binari, realtà e immaginazione, apparentemente paralleli, infatti, si incontrano e scontrano in continuazione, fino a fondersi l'uno con l'altro quando la componente immaginaria svanisce. A questo scopo il regista sparge quasi maniacalmente tra un binario e l'altro innumerevoli indizi (se così si possono chiamare), per niente banali. La chiave per guardare Davanti agli occhi, è cercare di giudicarlo come mera opera d'arte, e non come mero prodotto cinematografico. Mi sono piaciute anche le inquadrature volutamente lente, di certi particolari, che appaiono casuali allo spettatore, e invece in sé racchiudono la lettura della trama. Ottima la regia e la fotografia. Scadente il doppiaggio italiano, come spesso accade...

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/11/2009 01.26.51
Visualizza / Rispondi al commento
outsider  @  09/10/2009 22:37:09
   9 / 10
Interpretato da una delle mie attrici preferite, questo "Davanti agli occhi" è costruito nella modalità sovente utilizzata da alcuni registi recentemente.
Certamente difficile e non velocissimo, è un film che fa pensare.
La mancanza di un ritmo incalzante non mi permette di conferire un ulteriore "mezzo", seppur negar non si puote che la pellicola sia sorretta da un mistero i cui puntini vengono ovviamente collegati dallo spettatore interamente solo alla fine, data la sceneggiatura.

vitocortesi  @  24/09/2009 12:34:04
   6 / 10
Appena sufficiente questo film la cui idea di base è interessante ma poi si perde nei continui flashback riprendendosi però nel finale che lascia attoniti.

3 risposte al commento
Ultima risposta 29/09/2009 13.28.03
Visualizza / Rispondi al commento
corbi91  @  24/07/2009 20:00:45
   3½ / 10
Film orrendo, una noia mortale... la Thurman non è male, ma il doppiaggio.... bravina a sorpresa Evan Rachel Wood e il colpo di scena finale devo ammettere che mi ha spiazzato, anche se qualcosa avevo intuito dal titolo... tttavia anche le fasi finali sono sviluppate male, si fatica a trovare la giusta interpretazione. Film complicato e noioso, guaratelo solo se vi piace il genere, ma dovrete sopportare anche un'ora e mezza di doppiaggio thurman pessimo, che se avete visto altri suoi film (kill bill tanto per citarne uno) vi infastidirà parecchio.

sasyengy  @  22/07/2009 18:19:21
   7 / 10
DICIIAMOCI LA VERITA IL FINALE HA SPIAZZATO UN PO TUTTI...GIA LE DAVAMO DELLA CODARDA FINO A POCHI MINUTI DEL FINALE.......IL FILM TUTTO SOMMATO NON E MALE L IDEA SECONDO ME E 'GENIALE...FORSE UN PO LENTI I RITMI ..INTERPRETAZIONE DI UMA TURMAN NON E DELLE MIGLIORI ..MA LE DUE ATTRICI GIOVANI HANNO DATO IL MEGLIO DI SE,,,,,,,,,,LO CONSIGLIO.....

Febrisio  @  19/07/2009 23:11:48
   4 / 10
Ci son tanti altri film che meritano di esssere visti. Anche fossero poco intelligenti, o solo per passare il tempo, è quasi sicuro che sia meglio de "Davanti agli occhi"

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

claudio54  @  18/07/2009 23:29:29
   3 / 10
film praticamente inesistente. La doppiatrice della Thurman inesistente alla pari del film.

LoSpaccone  @  17/07/2009 20:14:10
   4½ / 10
Costruito in funzione di un finale che dovrebbe sorprendere (e in parte lo fa) ma che in realtà rende senza senso o quasi tutto il film, la "presunta" trama e il gioco dei racconti paralleli con cui viene raccontata. La Thurman non mi è sembrata molto a suo agio nel ruolo (mi pare abbia messo su anche qualche chiletto...) e come se questo non bastasse viene doppiata in maniera pessima, meglio la Rachel Wood. Inoltre il film ha quello stile vagamente onirico, fatto di scene rallentate e sequenze "naturalistiche", ma molto di maniera. L'idea iniziale, o meglio, quella che si vuole far credere allo spettatore non è male e si sarebbe potuta prestare ad una lettura più semplice e meno persa in divagazioni metafisiche (ridicole).

Invia una mail all'autore del commento monica83  @  02/07/2009 23:34:46
   7½ / 10
Sarò pure un'ingenuotta..ma io un finale così non me lo aspettavo,mi ha proprio spiazzata ed è bello quando un film continua a girarti in testa anche dopo che l'hai visto..o almeno sempre meglio di quei film che dimentichi mezz'ora dopo averli visti!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  08/06/2009 11:14:01
   5½ / 10
Non si può dire che Vadim Perelman con questa pellicola sia molto onesto nei confronti dello spettatore.Il regista infatti inizialmente depista in maniera clamorosa,poi tenta di recuperare disseminando qualche indizio,ma il desiderio che il colpo di scena sia quanto più imprevedibile possibile lo induce a non scoprirsi troppo,finendo così con il proporre una trama spesso ripetitiva e palesemente fiaccata da una lentezza a tratti insostenibile.
Come già accadeva ne “La casa di sabbia e nebbia”,opera prima di questo autore,si percepisce del buono nell’operato generale,ma al tempo stesso qualcosa non funziona come sarebbe lecito attendersi.Perelman gira con gusto,si affida a scelte estetiche pregevoli ed a cromatismi suggestivi,ma non sempre riesce a gestire al meglio le metafore e le introspezioni psicologiche presentate.Spesso parte del materiale proposto appare scollegato dal registro narrativo cardine,senza contare che il film non è null’altro che l’ennesima divagazione su un tema già presentato più volte.Però ad inficiare il quadro d’insieme è la già citata staticità complessiva,dalla quale “Davanti agli occhi” fatica mostruosamente a discostarsi.La pellicola vanta comunque qualche spunto d’interesse,è un’opera non perfetta ma neppure disprezzabile…un po’ come le interpretazioni delle due attrici principali che convincono solo a tratti.Evan Rachel Wood è infatti splendida ma non sempre a suo agio,come del resto la Thurman,la cui prova è ulteriormente penalizzata da un doppiaggio infame.

everyray  @  08/06/2009 10:32:19
   4½ / 10
Un film che inizia decisamente alla grande,con una fotografia straordinaria e con una storia che sa di intrigante lasciano il posto ben presto ad un film doppiato in maniera che ritengo orrenda e che toglie al film il 50% di credibilità,una storia basata su flashback ripetuti all'infinito ed in conclusione la storia naufraga in un finale a dir poco insensato e sciocco...PECCATO VERAMENTE!

Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  28/05/2009 00:41:35
   6½ / 10
Questa pellicola ha una struttura narrativa abusata, satura ed inceppata. Non è onesta nei confronti del pubblico e, malgrado ciò, è di una prevedibilità sconcertante.
Tuttavia la dimensione artistica di questo film a mio giudizio ne vale tutta la visione.
La regia elegante e raffinata insieme con l'ottima fotografia conferiscono una struttura estetica di altissimo livello qualitativo.
Le interpretazioni di Uma Thurman e di Evan Rachel Wood sono sublimi.
E' decisamente ignomigniosa la qualità del doppiaggio.
Questo film si dimostra un'occasione sprecata, un atto lirico e poetico mancato, affogato nelle maglie di un intreccio narrativo banale (di cui ridurne i difetti e le colpe alla sceneggiatura sarebbe ingiusto) e logoro che affoga nelle lacrime mancate tutte le potenzialità e e le qualità di quella che avrebbe potuto assurgere ad una piccola perla del cinema indipendente.
Un vero peccato, ma comunque un film non da disprezzare.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR jem.  @  01/04/2009 11:49:41
   3½ / 10
Il film parte bene, l'inizio è intrigante ma poi diventa prevedibile e noioso.
La scena iniziale viene riproposta troppe volte, fino alle nausea.
Tanti passaggi sono inutili e inseriti credo solo per allungare lo strazio.
La voce di Uma è irritante.
Assolutamente sconsigliato.

Enry!!!!  @  25/03/2009 22:12:32
   4½ / 10
La storia non è male però potrebbe essere esposta molto meglio.
Non si capisce un gran che insomma.
Un punto in meno per Uma Thurman. Pessima attrice a mio parere.
Da vedere se proprio non c'è altro!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  16/03/2009 16:12:20
   5½ / 10
il film non mi è piaciuto, anche se l'idea era bella

molto meglio Evan Rachel Wood rispetto a Uma Thurman
ecco...anche la scelta del cast non è stata proprio "coerente"

rasta  @  20/02/2009 12:30:12
   2 / 10
film brutto e poco interessante, racconta una storia noiosa, montata in maniera estremamente confusionale e doppiata anke peggio. il risultato è una pellicola davvero lunga, lenta e particolarmente irritante. da evitare senza ombra di dubbio.

aitante68  @  30/01/2009 09:26:15
   7½ / 10
mamma mia la voce di Uma Thurman e' terribile...veramente non si poteva sentire, ogni volta che parlava mi veniva l'orticaria..cmq a parte il doppiaggio inascoltabile il film mi e' piaciuto, il finale e' spiazzante, la regia' e' buona, il montaggio anche. Un film che mi ha intrigato

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

luca2012  @  28/01/2009 11:21:18
   8 / 10
Bellissimo film, imperdibile.

antonellina  @  28/01/2009 10:14:05
   6 / 10
emmm...a parte la voce di uma...avrei da chiedere alcune cosette in SPOILER

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento Daniela Puledra  @  26/01/2009 00:16:55
   3 / 10
ma non so se meritava meno ..sinceramente non lho proprio capito... badavo troppo alla voce della Uma ke non è proprio la sua...doppiata malissimo...tuttora leggendo le trame no ncapisco proprio ilmessaggio che voleva trasmetterci ilregista... bu ... se qualcuno melo spiega anche òeggendo le trame non riesoc ad arrivare al dunque

bluemoon  @  24/01/2009 00:44:53
   4 / 10
Rivedere in continuazione alcuni flash-back alla fine diventa una noia mortale. Bella , come sempre, la Thurman ma doppiata malissimo e sprecata per questo film nemmeno avvincente. Finale a sorpresa che però non salva il film. Rimanere a casa.

pardossi  @  21/01/2009 14:24:38
   4½ / 10
Per quanto riguarda l'idea secondo me è originale, ma guardarlo è un calvario, lento incolore e insignificante, insomma ti viene due maroni impressionanti, assolutamente fuorviante e sbagliata la scelta del cast, capire il senso della trama è l'unica soddisfazione.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

jastin  @  19/01/2009 16:37:16
   2½ / 10
il tema trattato era forte, poteva funzionare alla grande ma il film è stato pesante e angoscioso, a tratti anche noioso e banale. Confuso il finale a mio parere.
Sconsigliato

Invia una mail all'autore del commento DonD  @  19/01/2009 00:42:00
   1 / 10
1- x masochisti
2- mortalmente noioso
3- finale prevedibile
4- voce della thurman oscena

kossarr  @  14/01/2009 05:33:53
   8 / 10
Fossi in voi lo guarderei, può piacere come può essere considerato poca cosa... ma è davvero coinvolgente

5 risposte al commento
Ultima risposta 02/05/2011 18.38.05
Visualizza / Rispondi al commento
andrea9002  @  12/01/2009 20:19:14
   6 / 10
Buona l'idea, ma poco convincente la sua realizzazione...

Tutto sommato un po' deboluccio nonostante la Thurman.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Leonhearth87  @  11/01/2009 02:59:54
   7½ / 10
Bel film. Sicuramente è ben al di sopra dei voti da fin'ora, almeno a mio avviso. La trama è costruita in modo molto schematico, passando dalla vita giovanile a quella da madre e moglie "futura" di Diana. Il film è piuttosto complesso, sicuramente và seguito con molta attenzione in ogni particolare.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

eloboy  @  10/01/2009 02:57:44
   7½ / 10
Concordo pienamente con 'Phemt' e aggiungo mezzo punto al film che, ahinoi, non è per tutti i palati! Nella patria di Maria De Filippi, non possiamo pretendere che tutti abbiano la sensibilità di percepire il nucleo essenziale di questo lungometraggio. Non è privo di difetti; il doppiaggio è pessimo, alcuni passaggi sono pedanti. Ma questo è nulla, se si considera l'originalità del 'flashback a rovescio'.
Non guardate questo film se non possedete una forte "immaginazione..."

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

monica84  @  09/01/2009 16:11:05
   6½ / 10
Mi è piaciuto molto anche se, devo essere sincera, non ho ancora ben capito come è andata tutta la storia e chi delle due è viva e chi no.

Nel complesso buon film anche se la doppiatriche della Truman è uno scandalo totale! Credo che chiuque l'avrebbe doppiata meglio di colei che l'ha fatto.

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/01/2009 16.28.36
Visualizza / Rispondi al commento
eraserhead  @  09/01/2009 02:24:43
   4½ / 10
In mezzo a un desolato palinsesto post-natalizio si staglia indipendente (ancora per poco, si presume) davanti agli occhi, in inglese the life before her eyes. Già il titolo originale dà l'idea di quello che succederà, peccato che l'intero film voglia mantenere il tutto nascosto fino alla fine, fallendo più o meno dopo venti secondi. Ed è un peccato perchè c'erano delle buone premesse, come molti hanno già scritto. Però il film si perde ripetutamente, spiazza e un secondo dopo delude. Anche la ripetizione sistematica di alcune scene chiave risulta forzata ed irritante, quasi a voler convincere lo spettatore a credere a ciò che non è, per rimanere spiazzato dal finale. Piuttosto fuori luogo anche le due ragazzine che alternano discorsi filosofici a moccoli estremi, risultando personaggi dalla caratterizzazione amorfa e fastidiosi. Fastidiosi altresì i rallenty, prima il tuffo in piscina, poi il bruco, la pioggia, si rituffa in piscina, in un circolo senza fine.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Mi associo inoltre al linciaggio morale della doppiatrice di uma thurman, uno scandalo

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/01/2009 11.01.48
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  08/01/2009 18:30:34
   5½ / 10
La classica occasione sprecata, un film dalla buona idea di partenza ma non sorretto adeguatamernte dalla sceneggiatura. Questa infatti è molto ripetitiva e a tratti risulta pesante. Comunque alcune scene sono ben girate e il film riesce comunque a coinvolgere lo spettatore. Non eccezionali le interpretazioni.
Quasi sufficiente nel complesso.

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/01/2009 20.01.20
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Living Dead  @  07/01/2009 15:23:00
   6½ / 10
Sono in parte d'accordo con il commento di Terry. E' un film dal grande potenziale, ma sfruttato malissimo. Mi è bastato leggere il titolo originale per capire subito di cosa trattava e anticipare alla grande il "colpo di scena" finale e quindi la sopresa non c'è stata. Tutto sommato non mi ha annoiato e non l'ho trovato così brutto, anzi, è diretto pure molto bene, il suo problema è proprio quello di non raccontare niente e di non riuscre a creare quell'effetto a sopresa sul quale tutto il film si regge. Peccato perchè le premesse c'erano, poteva uscirne un qualcosa di potente ma così non è stato.
Ah, la doppiatrice di Uma è da censurare.

6 risposte al commento
Ultima risposta 08/01/2009 20.03.02
Visualizza / Rispondi al commento
FABRIT  @  06/01/2009 23:52:55
   3 / 10
Davvero un film penoso,noioso,brutto,piatto con un finale già visto e rivisto!e poi la Thurman è doppiata veramente male,vorrei sapere chi è questa doppiatrice,ha sbagliato mestiere......forse uno dei film più brutti che io abbia mai visto!

Cippo  @  06/01/2009 21:10:10
   2 / 10
noioso, banale, tutto gia visto e rivisto

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  06/01/2009 10:57:16
   6 / 10
Come Changeling, "Davanti agli Occhi" è un film che, per quanto pieno di difetti, conserva una grandissima carica emozionale. Non si rimane di certo impassibili nella visione, anzi è un film disturbante, inquieto, possiede molti punti di tensione che fanno tutti capo all'episodio del bagno.
Alcune scene sono meravigliose: Il passaggio dalla spettrale immobilità degli ambienti scolastici in cui sono tutti morti, alla caoticità dell'esterno resa attraverso un bellissimo rallenty che immortala la disperazione sui volti dei famigliari e dei ragazzi. Il professore imbrattato di sangue ormai morente e il selvaggio ragazzino con la mitraglietta (arma federale: Mp5sd3, in possesso dell'FBI solamente...come ***** faceva ad avercela?!) davanti alle due splendide amiche.
Il problema del film è che è vacuo, vuoto. privo di argomenti, privo di una minimale struttura che lo tenga su. La vita di Diane dopo (Uma Thurman, completamente fuori parte e penalizzata da un doppiaggio penoso) è in verità funzionale a quell'unico evento, e alla lunga lo spettatore si dice: "va bene, il tipetto ha un'arma, uccide una. poi????". Il film invece ristagna, si ingolfa, non va più avanti. Vorrebbe ruotare su altre tematiche, ma il risultato è sbiadito, confuso. Dicono che il punto debole siano i flashback, ma non è vero; sono belli invece, stabiliscono una continuità speciale fra le due vite (notare che non ci sono indicazioni di tempo e pare che dopo 15 anni non sia cambiato nulla) che però la sceneggiatura non riesce a sorreggere. La bimba, il marito, la stessa Maurine sono personaggi funzionali a Diane, completamente vuoti. In questo senso non è affatto cinema. La scena non a caso si concluderà nel bagno con lo pseudo chiarimento (?) della tematica del film che si orienta confusamente fra coscienza, emotività e cambiamento senza un reale pensiero dietro. Perchè quel film è quel bagno, il resto è funzionale a questo. Che senso ha raccontare con scene su scene un'amicizia normalissima se una delle due è specchio sbiadito della coscienza dell'altra? Fate due scene interessanti (per esempio l'aborto di Diane e il cimitero più qualche altra *******) e sviluppate un discorso anche bello come quello fatto dal marito Paul alla festa. Niente di tutto questo.
Rimane un film carino, molto carico e potente, ma poco altro.

bisio100  @  05/01/2009 20:42:51
   7 / 10
Non me la sento di dare un voto negativo al film perchè è troppo particolare.
A me è piaciuto, mai banale e scontato.Lascia comunque pensare.Da vedere se non al cinema in DVD.Mi dispiace per i voti bassi e soprattutto pensare che Natale a Rio o Strafumati abbiano voti più alti.Mah..qui è tutto relativo.

Manuuuu  @  05/01/2009 15:28:22
   2 / 10
...Ma chi ha scritto i "dialoghi"????Chi cavolaccio ha scelto la doppiatrice della Thurman???Film SCONTATISSIMO e di una noia a dir poco mortale!!!Sconsigliatissimo!!!!!

nonno  @  03/01/2009 13:29:57
   6½ / 10
non è un gran film, però non mi è dispiaciuto...sono stato abbastanza incollato allo schermo e i 90 minuti sono passati in fretta..non male dai...

daghy  @  02/01/2009 17:34:55
   3 / 10
Film pessimo, non merita altro commento

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/01/2009 23.39.06
Visualizza / Rispondi al commento
edwood  @  02/01/2009 15:51:54
   4½ / 10
Tutto già visto, per di più senza ritmo e con una regia anonima. La Turman doppiata malissimo.

benzo24  @  01/01/2009 12:34:03
   2 / 10
tutti i film uguali, ormai. si capisce come va a finire da subito. vedere questo film è stato uno spreco di tempo.

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  09/12/2008 12:53:10
   1½ / 10
Quando si fanno, si vogliono fare, o semplicemente si cercano di fare film di un certo genere, particolari nella trama e nella caratterizzazione dei personaggi, bisognerebbe avere almeno l'accortezza di non prendere per i fondelli quella persona che poi il tuo film lo guarda. A discapito di un inizio veramente incisivo e con un grande potenziale, ci si ritrova davanti a una serie di eventi disconnessi fra loro senza alcun senso, e soprattutto si cerca di protrarre quell'incipit così affascinante sino ad un finale che a tre quarti di film è bello che previsto (almeno per chi ha dimistichezza con questi registi guasconi). Più di metà sceneggiatura non ha alcuna utilità al fine della trama, e sembra veramente messo tutto lì per prepararci al grandissimo (probabilmente secondo il punto di vista di quell'idiota di Perelman) finale.
Inoltre la povera Uma dimostra come sempre di essere irritante quando a dirigerla non è Tarantino, con degli scatti di pazzia inutili e purtroppo anche ridicoli.

Assolutamente sconsigliato, spero soltanto che qualcuno non ci caschi.

Invia una mail all'autore del commento ědi° PÁr°  @  05/12/2008 22:14:34
   4½ / 10
Si potrebbe iniziare in modo morbido, ma...

Un pastrocchio onirico.
Tante, tantissime immagini splendide come cornice di una sceneggiatura sciagurata.
Per poi assistere a delle interpretazioni davvero ottime, al servizio di un copione a tratti persino insulso e con dei dialoghi risibili, specialmente molti di quelli "tra le due protagoniste, eccessivamente caricaturali ed improntati a sottolineare a tutti i costi la fantastica amicizia che le legava, a scapito della naturalezza dei rapporti tra adolescenti." (fonte: Jellybelly's review).
Per non parlare del disastroso doppiaggio italiano, e soprattutto quello riservato a Uma Thurman: a parte che già a impatto salta subito all'o[re]cchio che la doppiatrice non le si addice minimamente, ma in questa parte in particolare c'è bisogno di sentimento, di pathos, di un'intensità che manca totalmente alla voce prestatale.

Estremamente sconsigliato, poi, a coloro che non simpatizzano per gli sbalzi temporali, si ritroverebbero con l'orticaria.

Ecco cosa succede quando si vuole forzare la mano su qualcosa di cui non si conoscono gli aspetti più sottili, le angolazioni più profonde, i segreti.. qualcosa di cui non si conosce l'anima. E lo propone con una pretenziosità irritante.
Ecco cosa succede se il colpo di scena finale è solo una scena senza colpo, fiutata decine di minuti prima.

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  02/12/2008 23:58:55
   5½ / 10
Che succede ad un film che si fonda tutto su un finale a sorpresa, se questo risulta prevedibile? Crolla col fragoroso rumore delle buone intenzioni.

Per dettagli, si veda recensione.

2 risposte al commento
Ultima risposta 09/12/2008 18.56.08
Visualizza / Rispondi al commento
phemt  @  27/11/2008 08:26:06
   7 / 10
Davanti agli occhi è un film che farà parlare parecchio di sé perché è una di quelle pellicole che tendono a dividere nettamente il grande pubblico… Probabilmente si prenderà alcuni 10 da parte di chi si farà rapire dall’atmosfera rarefatta e dalla narrazione incrociata, ma fioccheranno 1 come se piovesse da parte di chi vedrà nel finale una grossa presa in giro… Certo non è un film che lascia indifferenti e a parere personale può benissimo essere la sorpresa cinematografica dell’anno prossimo…

Da un regista ucraino che fino ad oggi non avevo mai sentito nominare e tratto da un romanzo di Laura Kasischke, Davanti agli Occhi non è assolutamente un film facile: né da vedere né da commentare né da apprezzare…

Narrazione non lineare con montaggio in alternata, ritmo avvolgente dal sapore vagamente Lynchiano, passato presente e futuro che si alternano in continuazione sullo schermo gestiti come se fossero sulla stessa linea temporale, sogno e realtà che si intrecciano in un caleidoscopio di avvenimenti, situazioni e personaggi…

Il punto di partenza è un grave problema, peraltro tristemente attuale, dell’america moderna che si riallaccia fortemente all’Elephant a firma di Van Sant (e basta guardare l’attore)… Due amiche adolescenti che ammazzano il tempo in un paese di provincia tornano bruscamente alla realtà quando un loro compagno di corso fuori di testa entra in bagno con un mitra in mano dopo essersi lasciato alle spalle una lunga scia di sangue e carne…
Il film però si dipana in tutt’altra maniera da quella preventivabile, non c’è spazio per la critica sociale, non andremo a vedere perché Michael fa quello che fa, ma insieme a Perelman andiamo a vedere cosa è successo 15 anni dopo alla più ribelle delle due ragazze…

La solita bella casa con un gran bel giardino, un lavoro tranquillo, un marito perfetto, una figlia bellissima e tutto che all’apparenza non potrebbe andare meglio… In realtà a lavoro i tuoi alunni non ti seguono per niente, tuo marito ha un’altra più bella e più giovane e tu non riesci a gestire tua figlia vivace e ribelle come te che sta cominciando a crescere e a darti le prime preoccupazioni… E intanto tu senza accorgertene sei diventata come tua madre… L’unica cosa che non avresti mai voluto dalla vita!

Da qui si torna nuovamente indietro e andiamo a vedere come le due amiche si sono conosciute, come vivevano e come si sono avvicinate al giorno della tragedia e intanto continuiamo a muoverci tra passato e presente in continuazione con passaggi temporali che mostrano come a volte le cose non cambiano mai e siamo destinati a rivivere sempre le stesse situazioni…
E mentre andiamo avanti e indietro nel tempo e mentre lo squilibrio di Diane si fa più pesante, è lampante che il momento centrale del film sia la scena in bagno (ripetuta svariate volte) così come è solare che se ci è stato fatto un film sopra forse nel bagno le cose non sono andate nel modo più banale e telefonato…

E infatti nel finale si tenta il colpo di coda che non sorprende ma che in realtà funziona soprattutto perché gestito molto bene… In verità se dobbiamo dirla tutta il finale ricorda un po’ quello di Stay che a sua volta ricordava quello di Mulholland Drive ma vabbè chiudiamoci un occhio sopra dai…
Per quanto, come tutti i finale aperti del mondo, lasci qualche dubbio personalmente non ho trovato il finale così astruso, perlomeno per come l’ho interpretato…


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

La regia di Perelman non è male anche se forse lo scarso minutaggio non lo aiuta costringendolo a continui passaggi spazio/temporali… Lui ci mette del suo abusando di rallenty ma l’ucraino ha talento e la scena in cui la Thurman chiude la porta in faccia al marito lo testimonia…

Poco entusiasmante la prova della Thurman (anche aldilà del deficitario doppiaggio italiano), bravissima Evan Rachel Wood (già vista in Across The Universe e che a occhio potrebbe tranquillamente diventare la nuova Naomi Watts) che ruba la scena a tutti con una prestazione da favola, molto bene anche la Amurri figlia di Susan Sarandon già vista in quella vaccata di Thriteen…

Che dire? Davanti agli Occhi è un film che personalmente ho apprezzato malgrado i vari difettucci… Dategli una chance, potreste innamorarvene!


7 risposte al commento
Ultima risposta 17/12/2008 20.06.56
Visualizza / Rispondi al commento
giumig  @  25/11/2008 00:46:05
   6 / 10
un film particolare, che è difficila racocntare senza spoiler (che tra l'altro c'è anche nella trama). Non è un thriller, assolutamente NO. E' un film drammatico ed onirico, a tratti lento e senza una trama vera e propria. Il finale è spiazzante e va riflettuto molto prima di essere capito.

Avrei dato anche 6 e mezzo, ma la doppiatrice della Thurman è davvero fuori luogo e indecente! Ma dove l'avete trovata???

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
47 meters down: uncageda mano disarmataalla corte di ruth - rgbamerican animalsannabelle 3aquaslasharrivederci professorebaby gang (2019)beautiful boy (2018)birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibring the soul: the moviecarmen y lolachristo - walking on waterclimax (2018)
 NEW
crawl - intrappolatidaitonadi tutti i colori
 NEW
diamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfiore gemellogodzilla ii - king of the monstersgoldstonehotel artemisi morti non muoionoil flauto magico di piazza vittorioil grande salto
 NEW
in fabricjuliet, naked
 NEW
kinla bambola assassina (2019)la mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda mail'angelo del criminelucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmidsommar - il villaggio dei dannatinevermindpallottole in liberta'passpartu': operazione doppiozeropets 2: vita da animalipolaroidpowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarealmsred sea divingrestiamo amicirocketmanselfieserenity (2019)shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensoledadspider-man: far from hometesnotathe boy 2the deepthe elevatorthe mirror and the rascal
 NEW
the nest (il nido)the quake - il terremoto del secoloti presento patricktoy story 4una famiglia al tappetovita segreta di maria capasso
 NEW
wake up - il risvegliowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marex-men: dark phoenix

990842 commenti su 41757 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net