daisy vuole solo giocare regia di Aisling Walsh Gran Bretagna, Irlanda 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

daisy vuole solo giocare (2008)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DAISY VUOLE SOLO GIOCARE

Titolo Originale: THE DAISY CHAIN

RegiaAisling Walsh

InterpretiMhairi Anderson, Barry Barnes, Eva Birthistle, David Bradley

Durata: h 1.29
NazionalitàGran Bretagna, Irlanda 2008
Generethriller
Al cinema nel Luglio 2008

•  Altri film di Aisling Walsh

Trama del film Daisy vuole solo giocare

Una coppia che ha appena subito la perdita devastante di una bambina ancora in fasce si trasferisce in un remoto villaggio irlandese. I due iniziaranno a prendersi cura di una bambina che ha un problema di autismo per poi essere coinvolti in una serie di inspiegabili eventi.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   4,88 / 10 (8 voti)4,88Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Daisy vuole solo giocare, 8 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

GianniArshavin  @  20/08/2017 20:56:16
   5 / 10
B-movie vecchio stile questo The Daisy chain, filmetto irlandese diretto da Aisling Walsh nel 2009.
Ho cercato di essere clemente nel giudicare questo titolo, essendo un prodotto a bassissimo costo che tenta di fare le cose per bene e di proporre qualcosa di interessante. Purtroppo gli sforzi di regista e crew non hanno portato i frutti sperati, visto che il film non riesce a strappare nemmeno una sufficienza stentata.
La storia riprende il filone dei bambini maledici che nel periodo a cavallo del 2010 viveva un revival grazie a prodotti come Orphan (2009) o Case 39 (2009), capaci, nella loro semplicità, di ridare lustro ad un sottogenere abbastanza amato. I problemi di The Daisy chain non risiedono principalmente nella trama derivativa, quanto in una recitazione non all'altezza, in un intreccio che non coinvolge, spaventa o colpisce in nessuna caratteristica. Mentre visionavo il film non riuscivo a trovare la giusta attenzione per via di una narrazione prevedibile e impacciata, incapace di sfruttare una bella location e un'atmosfera cupa e malinconica.
Ovviamente qualcosa che si salva c'è: come detto l'ambientazione è un punto di forza non indifferente, ed anche l'accompagnamento sonoro non è malaccio.

Nel complesso The Daisy chain è un'opera trascurabile, adatta solo agli onnivori dell'horror. Intrattiene, ma ha troppe e numerose lacune.

enigmista  @  23/11/2015 13:04:47
   6 / 10
Discreto film, ottima la locazione, bravi no gli attori. Si lascia guardare e non annoia, ma il finale non mi ha convinto.

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/11/2015 13.07.31
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento ziokartella  @  09/01/2013 14:35:43
   5 / 10
Pensavo di essere stato l'unico a non averci capito una mazza del finale.....i commenti precedenti mi consolano, oltre a trovarmi mediamente d'accordo sul valore complessivo della pellicola.

VinLet  @  13/12/2011 12:28:57
   4 / 10
E' scorrevole e coinvolgente
Ben sviluppato il progressivo attaccamento morboso
La bambina è bravissima e i paesaggi cupi molto inquietanti e suggestivi
Purtroppo crolla notevolmente sul finale..che porta a chidederti..e allora? e quindi?

laconico  @  06/01/2011 18:22:10
   4 / 10
Poco convincente thriller su un canovaccio già sfruttato. Nel complesso si segue bene, anche se mancano le idee. Bella la location ma poco valorizzata da una regia anonima. Non resta molto altro da dire, è un film che passa innocuo e inosservato, e si segnala sopra per un finale semi-aperto che non manca di lasciare qualche perplessità.

despise  @  09/12/2010 18:44:49
   5 / 10
In effetti concordo che è un film che nulla aggiunge ad un filone (i bambini malefici) che negli ultimi anni ha visto molte buone pellicole come CASE 39 o JOSHUA o il bellissimo ORPHAN....
Da salvare i bellissimi paesaggi irlandesi, l'interpretazione della piccola Mhairi Anderson.... un finale del tutto incomprensibile lo affossa del tutto.....

Mik_94  @  28/08/2010 14:28:57
   5 / 10
Ennesimo film che , sulla scia di pellicole come L'innocenza del diavolo ed Orphan, affronta il tema dei bambini "malefici".
Questo "The daisy chain" (In Italia "Daisy vuole solo giocare") non aggiunge nulla di nuovo a questo genere ma grazie alla brava Samantha Morton e alla fotografia cupa e inquietante si lascia tranquillamente vedere e regala allo spettatore un'ora e mezza di svago ma non molti colpi di scena.

marfsime  @  26/05/2010 15:06:25
   5 / 10
Tipico thriller-horror british style..con una fotografia molto opaca adatta alle belle ambientazioni nella campagna irlandese. Le atmosfere sono buone..la bambina "strana" di nome Daisy (molto brava la ragazzina nella sua interpretazione) è decisamente inquietante. Aldilà però di questo buoni aspetti e propositi il film non decolla mai realmente..la vera sfumatura horror è sempre accennata e mai mostrata in maniera chiara sullo schermo e l'intera vicenda si conclude con un finale veramente deludente che lascia molti punti in sospeso e mi costringe a far calare la valutazione complessiva della pellicola.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008640 commenti su 44050 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net