crisi regia di Ingmar Bergman Svezia 1946
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

crisi (1946)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CRISI

Titolo Originale: KRIS

RegiaIngmar Bergman

InterpretiWiktor Andersson, Anna-Lise Baude, Allan Bohlin, Gus Dahlstr÷m

Durata: h 1.33
NazionalitàSvezia 1946
Generedrammatico
Al cinema nell'Aprile 1946

•  Altri film di Ingmar Bergman

Trama del film Crisi

Il film narra le vicende di una giovane diciottenne, Nelly, che vive una vita tranquilla in un villaggio costiero con la madre adottiva Ingeborg insegnante di pianoforte, donna di semplici costumi ed ammalata, che lĺha allevata fin da piccola. Nel paese arriva la madre vera Jenny, che Ŕ subito vista dagli abitanti per il suo comportamento, come una presenza scandalosa. Nelly invece resta affascinata e segue Jenny a Stoccolma, attratta dalla vita eccitante e audace che gli offre la grande cittÓ. Ma in Nelly si riaprono antichi ricordiů Conosce il lato oscuro dellĺumanitÓ e della grande cittÓ. Dopo molte peripezie sposa il giovane che da molto tempo era innamorato di lei.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,50 / 10 (7 voti)6,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Crisi, 7 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Filman  @  06/08/2020 13:34:33
   6 / 10
L'opera prima di Ingmar Bergman è molto più legata ai suoi tempi che alla mente di chi l'ha diretta, e gli anni 40 non sono stati particolarmente fertilizzanti per il cinema.
Meritevole d'attenzione è quel linguaggio classico internazionale che, in assenza di un'identità europea (post-bellica) non ancora sbocciata, viene usato per raccontare KRIS, diverso dal dramma americano solo per pochi aspetti appena accennati, quali l'ambientazione della storia.
Il dramma in questo caso non è d'amore ma familiare ed è leggermente più profondo e impegnato del solito.
Ma è il peso della vecchiaia a far soffrire questa pellicola in bianco e nero: come si può vedere dall'interpretazione ancora pantomimica degli attori (bravi), dal montaggio molto schematico e come si può sentire dalle musiche piuttosto casuali e non adattate alle immagini, la direzione generare è particolarmente indietro con gli anni.

DarkRareMirko  @  17/07/2020 10:57:34
   7 / 10
Esordio del maestro svedese, qui a malapena discreto; personaggi non troppo a fuoco, un pò di confusione, ma la visione è comunque salva, per questa storia un pò alla Pietrangeli.
Bene gli attori, soggetto ok, ma Bergman farà di molto meglio.

BlackNight90  @  23/04/2011 02:43:31
   6 / 10
Primissimo film di Bergman, come spesso accade ai veri Autori si notano già elementi che saranno caratteristici della sua poetica.
Altro non si tratta che di un melodramma travestito da commedia, in cui i personaggi, protagonisti e comprimari, come sempre sarà nei film del regista svedese, emergono a fatica in tutta la loro tormentata e complessa umanità: a parte l'innocente Nelly, tutti vivono e agiscono in base al loro egosimo, alla paura della morte e, soprattutto, della solitudine, non ne è esclusa l'affettuosa madre adottiva.
Tutti hanno bisogno di trovare un'ancora che li tenga attaccati alla vita, a farne le spese è sempre un'altra persona, per interrompere questo meccanismo non c'è che la morte, o nel caso di Nelly, l'amore, perché per questo c'è ancora una possibilità tornando a casa, abbandonando quella città che per Bergman è luogo di inquietudine e disagio e da cui di solito si fugge.
Inevitabile l'inesperienza nella regia, soprattutto nell'utilizzo di musiche ridondanti inserite un po' alla rinfusa, il film è lento ma è un discreto inizio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  23/02/2011 12:00:56
   5 / 10
Boh, non mi è sembrato neanche di vedere un film di Bergman, tranne forse per alcune tematiche. Non coinvolge molto e a me non ha detto nulla. Ma per fortuna questo è solo l’inizio, Bergman viene ricordato per altro.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  07/03/2009 11:55:55
   6 / 10
Tutto sommato non è un film malriuscito, forse anche per colpa di esigenze produttive che lo rendessero più commerciale, ma sono presenti elementi del Bergman futuro: una cura molto approfondita della figura femminile, contrasti molto forti. In quest'ultimo caso, molto interessante la differenza tra la realtà di città e del piccolo paese di provincia. Entrambi però con pregi e difetti che rendono difficile una scelta per la protagonista.

Invia una mail all'autore del commento wega  @  29/04/2008 20:11:52
   8 / 10
Primissimo film di Bergman, eh sì eh sì....
Una commedia, ma anche un melodrammone, atipicamente Bergmaniano per la presenza di un'importante colonna sonora, la storia di una ragazza con due madri, una storia nella quale il regista divide nettamente la semplicità della periferia dall'eccentrico cittadino, già inizialmente all'arrivo dell'eccentrica madre in periferia, per continuare poi nella sala da ballo, e per finire all'arrivo della semplice donna nell'eccentrico centro cittadino.
Bergman già allora punta sui problemi della famiglia, "è più madre la vera madre o chi l'ha cresciuta", in un dramma appunto in cui vedremo soffrire una ad una tutte e tre le protagoniste, non manca però l'happy-ending, imposto sicuramente dalla produzione.
E' comprensibile da parte del regista -per un lancio nel mondo cinematografico- questo accomodamento ad una sceneggiatura imposta dai produttori, tuttavia il risultato è davvero buono, logisticamente lo si può paragonare ad uno degli ultimi lavori inglesi di Alfred Hitchcock, in termini di budget e ricostruzioni scenografiche.

Beefheart  @  08/04/2008 18:24:35
   7½ / 10
Pur non essendo d'accordo col regista che, in apertura, definisce questo film più commedia che dramma, devo dire che, come dramma, non è affatto male. Lo stile è asciutto come sempre e, come sempre, esprime ottimamente il tormento umano davanti alla morte, alla malattia, alla solitudine. Sobrio e moderato ma, al contempo, efficace e funzionante. Ottimo il finale.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1899 - stagione 1
 NEW
a letto con sartreacqua alle cordeacqua e aniceaiuto! e' natale!amsterdamanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8avatar - la via dell'acquababylon (2022)belle & sebastien - next generationbigger than us - un mondo insieme
 NEW
billie eilish: live at the o2black adamblack panther: wakanda forever
 R
blondeboiling point - il disastro e' servitobones and allboris - stagione 4brosc'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaraclose (2022)coldplay: music of the spheres - live broadcast from buenos airesconfess fletchcut! zombi contro zombidampyrdiabolik - ginko all'attacco!
 NEW
domino 23 - gli ultimi non saranno i primiemancipation - oltre la liberta'eoernest e celestine - l'avventura delle 7 notefairytale - una fiabafallforever young (2022)fortuna grandaglass onion - knives outgli occhi del diavologodland - nella terra di diograzie ragazziguardiani della galassia: holiday specialhellholei migliori giornii racconti della domenicail corsetto dell'imperatriceil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil mio nome e' vendettail mio vicino adolfil piacere e' tutto mio
 NEW
il primo giorno della mia vitail principe di romail prodigioil ritorno (2022)il talento di mr. crocodileimprovvisamente nataleincroci sentimentaliio sono l'abissoio vivo altrove!ipersonniajung_ela californiala fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela prima regola
 NEW
la seconda viala signora harris va a parigila stranezzala timidezza delle chiomeladri di natalele otto montagnele vele scarlatteleaveliam gallagher: knebworth 22l'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteriliving (2022)lo schiaccianoci e il flauto magicol'ombra di caravaggiol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?maria e l'amoremasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giunglamiracle - storia di destini incrociatimonicamunch - amori, fantasmi e donne vampironannynapoli magica
 NEW
narvik: hitler's first defeatnatale a tutti i costinel nostro cielo un rombo di tuononessuno deve saperenezouh - il buco nel cieloniente di nuovo sul fronte occidentale (2022)notte fantasmaone piece film redorlando (2022)perfetta illusionepinocchio di guillermo del toropiovepoker faceprincess (2022)
 NEW
profetiquesta notte parlami dell'africaragazzacciorapiniamo il duceritratto di reginariunione di famiglia - non sposate le mie figlie 3saint omersanta luciascare package ii: rad chad's revengesi', chef! - la brigadespaccaossastoria di un uomo d'azionestrange world - un mondo misteriosotango con putin
 NEW
terezinthe christmas showthe fabelmansthe fearwaythe good nursethe great busterthe land of dreamsthe leechthe mean onethe menuthe pale blue eye - i delitti di west point
 NEW
the planethe woman kingtori e lokitatre di troppo
 NEW
tre minutitriangle of sadness
 NEW
trieste e' bella di notteun anno, una notteun bel mattinoun vizio di famigliauna mamma contro g. w. bushuna notte violenta e silenziosauna voce fuori dal corovicini di casawar - la guerra desideratawhitney - una voce diventata leggendayakari: un viaggio spettacolare

1036586 commenti su 48797 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BEAST (2011)CANOACOLD LAZARUSDRUNKSFAY GRIMHUNTERS - STAGIONE 2IL RE DEGLI SCACCHIIT'S IMPOSSIBLE TO LEARN TO PLOW BY READING BOOKSLAMBORGHININED RIFLEON THE COUNT OF THREEVATICAN GIRL: LA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net