chiedi alla polvere regia di Robert Towne USA 2006
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

chiedi alla polvere (2006)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CHIEDI ALLA POLVERE

Titolo Originale: ASK THE DUST

RegiaRobert Towne

InterpretiColin Farrell, Salma Hayek, Donald Sutherland, Idina Menzel, Eileen Atkins

Durata: h 1.38
NazionalitàUSA 2006
Generedrammatico
Tratto dal libro "Chiedi alla polvere" di John Fante
Al cinema nell'Aprile 2006

•  Altri film di Robert Towne

•  Link al sito di CHIEDI ALLA POLVERE

Trama del film Chiedi alla polvere

Durante il periodo della Depressione, Arturo Bandini che vive a Los Angeles, va avanti come pu˛ sperando che un giorno riesca a sfondare come scrittore. Intanto, incontra Camilla, un'affascinante messicana che sta cercando un uomo ricco da sposare...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,74 / 10 (45 voti)5,74Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Chiedi alla polvere, 45 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

wicker  @  20/06/2016 19:40:11
   5 / 10
Storia molto lento lenta e prolissa .Classico esempio di un film fuori tempo massimo come mi piace definirli,cioè che un racconto come in questo caso sarebbe anche abbastanza interessante e un tempo magari avrebbe appassionato,ora appare così scontata e banale da essere vagamente inconcludente al limite del soporifero..
Non basta la buona prova di Farrel e della Hayek .

cort  @  01/01/2014 18:20:56
   6 / 10
non ho letto il libro. trama non molto complessa e con qualche buco. ottimi gli attori. in generale non mi è dispiaciuto.

sandrone65  @  28/02/2013 00:38:25
   6 / 10
Un film che maltratta e stravolge il libro da cui è direttamente tratto difficilmente riceve molti plausi. La voce narrante del film è impostata bene, le ambientazioni sono buone, gli attori validi. Il problema è il film non permette di capire la natura del continuo conflitto tra Arturo e Camilla , ossia pretende di lasciare il conflitto inalterato ma ne rimuove la causa fondamentale, ossia che la storia tra i due giovani non funziona perchè lei è innamorata di un altro e lui è in preda alla frustrazione. Stando così le cose lo spettatore fatica non poco (e nemmeno ci riesce) a spiegarsi molte scene del film, che si trasforma in una storia d'amore piuttosto triste e malinconica. Sufficienza globale quindi per le buone interpretazioni di Farrell, Hayek e Sutherland e per la discreta fotografia. Niente più della sufficienza per le modifiche alla storia originale che ne snaturano completamente il senso.
L'impressione è che il film non sia fatto male, ma che allo stesso tempo se ne vada un po' alla deriva, aspetto questo che contribuisce ad alimentare un certo senso di noia

paride_86  @  29/08/2012 01:53:18
   5 / 10
Il romanzo mi aveva annoiato, questa trasposizione - piuttosto infedele - ha ottenuto lo stesso risultato.
Il film non decolla mai e la storia d'amore che racconta non è credibile.
Peccato per la bella messa in scena.

Crazymo  @  12/03/2012 18:51:35
   5½ / 10
Il film è carino e annoia solo in alcuni punti, ma ci sono due cose che non ho gradito:
1. Dove vuole arrivare il film?!
2. Odio Colin Farrell e quindi questo influenza leggermente il mio giudizio.
Per il resto la regia e' piuttosto anonima ma il film si lascia guardare senza pretese.

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/03/2012 18.55.39
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento diderot  @  17/09/2011 08:23:56
   5 / 10
Un film che lascia l'amaro in bocca... non riesce ad emergere con chiarezza il senso della storia.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  07/06/2011 12:51:25
   6 / 10
Probabilmente perché non ho letto il libro, non ho trovato negativo questo film. Bravi i due attori protagonisti, qualcosa da rivedere nella sceneggiatura, nel complesso sufficiente.

alan  @  14/03/2011 17:28:10
   2 / 10
Indecente trasposizione del mio libro preferito

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  11/01/2011 16:30:57
   4 / 10
Film che rispetta tutti i canoni di Hollywood e stupra il grande romanzo di Fante.
Quando un film si propone di essere la trasposizione di un libro, non può stravolgere completamente storia e personaggi.
Quando un film differisce completamente dal libro da cui è tratto, sarebbe opportuno cambiargli nome e trattare il tutto come due opere a se stanti. Se non altro per rispetto dell'autore.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  01/11/2009 10:33:08
   5 / 10
Tratto dal noto romanzo di John Fante "Chiedi alla polvere" si riduce ad una storia d'amore non troppo intrigante. Per quanto i due protagonisti mi siano piaciuti il film risulta pesante e a tratti noioso; perdendo il fascino delle ambientazioni del periodo e soprattutto lo spessore del personaggio di Arturo.

everyray  @  31/07/2009 14:42:05
   7 / 10
Film intrigante anche se piuttosto monotono con ambientazioni anni 30 perfette ed efficaci!
Salma Hayek è veramente splendida e rende ancora più piacevvole la visione del film!

topsecret  @  30/04/2009 17:28:30
   6½ / 10
A me è piaciuto abbastanza. Buona la prova degli attori principali e non (grande Donald Sutherland), buoni gli ambienti e la storia mi è sembrata carina e godibile. Non si grida al miracolo, ma è un film che merita la visione.

giusss  @  03/03/2009 23:39:35
   4 / 10
Noioso e poco interessante,riesce a male pena a coinvolgere.
Il finale vuole essere commovente ma è un insuccesso.

goodwolf  @  23/09/2008 12:35:08
   6 / 10
Il film scorre un pò lento e monotono, ma la storia è valida così come l'interpretazione degli attori. Non ho letto il libro, quindi non ho un termine di paragone..per me è sufficiente.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI gerardo  @  07/01/2008 19:39:09
   5 / 10
Mediocre trasposizione del grande romanzo di John Fante. Il film segue fedelmente la trama, ma la resa è praticamente inesistente. La "religiosità", i sensi di colpa cattolici, le piccole grandi intettitudini e le frustrazioni di Arturo, il protagonista italo-americano del romanzo, nel film vengono completamente cancellate a favore di una insipida e stupida love story. Senza sapore in realtà è tutto il film.

rensu  @  24/11/2007 12:27:11
   4½ / 10
noia noia tanta troppa noia...

Reservor dog  @  07/11/2007 15:42:03
   4 / 10
Davvero una gran delusione. Sarà forse per le enormi aspettatitive che nutrivo dopo aver letto il capolavoro di J.Fante, o magari per l'ingenuità che mi ha fatto credere che, da un così splendido romanzo, non potesse che venir fuori (almeno) una discreta pellicola, ma già dopo mezz'ora ne avevo piene le pal.le. Tutto in questo film viene travisato, minimizzato e reso sterile da dialoghi traballanti e per nulla attenenti. Non vi è l'amara ironia, classica di Fante, non la disperazione per un amore altalenante, e il personaggio del barista, che nel romanzo ha un ruolo centrale per comprendere le dinamiche del rapporto tra Arturo e Camilla, quì è poco più che una comparsa. Per evitar certe porcherie, sarebbe meglio che la letteratura venisse lasciata al suo posto.

tarantinato88  @  06/06/2007 16:07:57
   4½ / 10
ho visto il film dopo aver letto il libro..e la delusione è stata tanta..al libro dò 9..a qst inevitabilmente la metà..

albyhfintegrale  @  17/01/2007 18:12:17
   7 / 10
premetto che giudico il film senza aver letto il libro

per quel che ho visto, il film in se non è male: interessante, romantico...mi è piaciuto e mi ha commosso.

mi pare di capire che però col libro abbia, come spesso succede, poco a che fare.

quindi capisco i delusi

del resto è spesso così: la trasposizione cinematrografica di un libro delude

oltre alle libertà del regista e alle omissioni, di sicuro ha contribuito un Colin Farrell più adatto a film d'azione che a uno drammatico

Invia una mail all'autore del commento DonD  @  08/01/2007 23:32:59
   7 / 10
Non è assolutamente un brutto film, manca un po' di mordente e quando deve commuovere nn ci riesce.

mr. goodkat  @  24/12/2006 17:52:18
   5 / 10
il voto piu' appropriato è decisamente questo: mediocre.
il film si concentra sulla storia dei due protagonisti,dilungasi molto e apparendo a tratti molto noioso.
E' stato cosi' pesante ke ai titoli di cosa sembrava fossero passate 3 ore.Di certo è stato un passo falso,un vero peccato perke' sul libro si affrontano delle tematiche che nel film non sono nemmeno accennate.

benzo24  @  26/11/2006 19:38:44
   5 / 10
coraggioso tentativo di trasportare su pellicola lo straordinario romanzo su Los Angeles di John Fante. Il film si fa vedere ma non è completamente riuscito, manca l'ironia tipica di Fante e del suo Arturo Bandini che non è riconoscibile nella forma di Farrell, troppo belloccio ed inespressivo. Fante(Bandini) era un duro, non certo un irlandese viziato e modaiolo. Inoltre il film è troppo sdolcinato e finisce per ammalarsi della scontatezza hollywoodiana. Peccato poteva essere la volta buona per il grande Fante.

scandal81  @  10/11/2006 15:44:02
   8 / 10
L'ho visto ieri sera e devo dire che mi è piaciuto molto!!!Certo si tratta di un film particolare non il classico melodramma: i protagonosti di questo film cercano il modo per riscattare le loro esistenze da una condizione di precarietà e di frustazione!!Ritengo che le prestazioni di Farrell e Hayek sono state ottime e molto azzeccate per dar vita ai personaggi di Arturo e Camilla!!Cmq voglio leggere il libro per farmi un'idea più completa

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  07/11/2006 10:28:03
   4 / 10
Tratto dal piu’ famoso romanzo di Joe Fante,”Chiedi alla polvere” è un insulso mélo estremamente noioso,un film eccessivamente verboso e dialogato, che finisce con il tediare ben presto soprattutto a causa delle ripetitivita’ delle situazioni.
I protagonisti sono abbastanza in parte,piu’ la Hayek di Farrel per la verita’, ma sono privi di quello spessore che richiederebbe una storia su due disperati che vedono il loro sogno americano infrangersi…inoltre il loro aspetto estetico molto cool finisce con il penalizzarli ,essendo qui chiamati ad interpretare degli individui border-line e non dei fotomodelli pronti per un servizio sulla solita rivista patinata.Molto piu’ interessanti a questo punto i personaggi di contorno,dall’alcolizzato Hellfrick(un convincente Donald Sutherland),alla straziante Vera(Idina Menzel).
Ad appesantire il tutto ci si mette una trama scontata che ci porta ad un finale che piu’ scontato non si puo’.
Analizzando piu’ tecnicamente la pellicola c’è da dire che le location e la fotografia sono assolutamente prive di fascino,mentre la regia è decisamente piatta,quasi come una qualsiasi fiction italiana,d’altronde Robert Towne è un famoso sceneggiatore,suoi gli script di “Chinatown” e “L’ultima corvée”,ma come regista forse è meglio che lasci perdere.
Peccato, perche’ il romanzo da cui è tratto il film (che non ho letto) pare sia di ottimo livello,non solo una storia d’amore ma anche di denuncia ed emarginazione,fattori ben poco riscontrabili all’interno di questo mezzo pastrocchio.

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/11/2006 14.54.57
Visualizza / Rispondi al commento
piernelweb  @  02/11/2006 13:09:28
   4 / 10
Dal romanzo omonimo di John Fante, un estenuante polpettone, logorroico e noiosissimo. Nessun attimo di grande cinema; inespressività imbarazzante dei due protagonisti (in particolare Farrell). Il finale telefonato si allinea alla generale mediocrità della pellicola. Caldamente sconsigliato.

SuperLucky  @  01/10/2006 12:25:26
   7 / 10
Bellino, ma mi aspettavo qualcosa di più. Poetico.

Romeo79  @  11/09/2006 01:00:34
   5 / 10
Un film ispirato ad un libro (e che libro aggiungerei!), non può prescindere dal cercare, almeno finchè possibile, di attenersi allo spirito e all'essenza del libro stesso.
Passino le esigenze cinematografiche di sintesi, passino le necessità di adattare e "restringere" i tempi, ma stravolgere l'essenza, cancellare la poesia, slavare e stingere un capolavoro come Ask the dust mi urta, mi offende sul personale, mi costringe a battere furiuoso la mia rabbia sulla tastiera...più furioso dell' Arturo "Alexander-Miami Vice-Bullseye" Bandini che sono stato costretto a sorbirmi.
Il vero Arturo, il "wop" italiano, è folle, incoerente, innamorato, furioso, feticista, dispettoso, sognatore, speranzoso...Arturo crede in Dio, anche se ha letto Nietzche, è impastato di cattolicesimo fino al midollo, di pasta e pomodoro, di principi morali tutti italiani coi quali deve combattere ogni giorno.E' uno scrittore, un artista, è Fante in poche parole.
E chi abbiamo qui?Un bellimbusto ingessato, inespressivo, per niente credibile come scrittore, nè come attore.
No Colino mio, torna a fare lo S.W.A.T. o qualcosa che ti riesca meglio.
Su Salma Hayek poco da dire, se non altro ci ha fatto vedere le tette, quelle belle tette messicane...E' il personaggio di Camilla che è proprio "svuotato".
Quella bestia indomita, dagli occhi selvatici, che sbraita e bercia dalla sua automobile, volgare come solo una vera "peona" poteva essere, quella creatura selvaggia, appartenente alla terra e alla sabbia, che ci avrebbe fatto impazzire tutti con un solo sguardo fulminante, si trasforma in una donnina di casa che vuole sposarsi e mettere su famiglia, che impara a leggere la favoletta sui cani, che spolvera casa e si innamora follemente del suo Arturino...Ma mi sbaglio o Camilla era sì innamorata, ma di Sammy il barista!!
Per la miseria, ma il libro parlava chiaro, Camilla era pazza di Sammy, una schiava ai suoi piedi, una personalità annientata al cospetto di quel bruto animale.Scappa dalla casetta in riva al mare il primo giorno, drogata e tossica,e senza alcuna tubercolosi, sana come un pesce, e sempre indomabile.Altro che giorni felici tipo famiglia del "mulino bianco", a giocare a football coi cinesi...
Altro che finalone strappalacrime con lei che tira le cuoia tra le sue braccia tossendo litri di sangue e dichiarando eterno amore.
Preferisco ricordare la vera Camilla che sparì nel deserto, cieca d'amore per Sammy, e di cui non si seppe più nulla.
Preferisco credere che sia tornata alla sabbia alla quale apparteneva, come nel libro di Fante, traboccante di momenti di pura ed estatica "POESIA".
Melenso, hollywoodiano, edulcorato.Di polvere non c'è traccia, il film è del tutto "spolverato".
John Fante, se il diabete non ti avesse stroncato qualche anno fa, di sicuro lo avrebbe fatto questo film, innalzandoti la glicemia a valori di certo letali.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento alessiofarrell  @  26/08/2006 18:30:41
   9 / 10
Bellissimo...
bellissima trasposizione del libro... non ho dato 10 perché il finale è cambiato (anche se non è così male)...
Gli attori adattissimi e bravissimi.... Colin fantastico... Salma straordinaria... da vedere assolutamente...!
Scene d'amore fatte benissimo...

marina90  @  24/06/2006 11:06:36
   10 / 10
colin ti amo, 6 il migliore.....
ps stefano sei un grande! non ti dimenticher˛ mai! Un bacione a tutti!

34 risposte al commento
Ultima risposta 26/06/2006 23.00.14
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento antenor21  @  19/06/2006 20:41:03
   5½ / 10
Il voto "favorevole" è giustificato esclusivamente dalla curiosità di dare un'idea visiva alla Los Angeles calpestata da Bandini. Per il resto, rispetto al libro, c'è un precipizio emozionale indescrivibile. L'idea di Camilla che muore di tubercolosi è davvero fuoriluogo, senza magia. Si è forse pigiato troppo il tasto di una felicità, seppur illusoria, della coppia.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento Giordano Biagio  @  07/06/2006 11:06:37
   7½ / 10
Solito naugragio dei film che vogliono imitare la letteratura. Bello per trequarti poi precipita negli abissi dei finali tormentosi cinematografici. Peccato per gli sforzi profusi.

The Jack  @  23/05/2006 15:07:04
   7 / 10
Sceneggiatura e storia stanno in piedi da sole .. sono di Fante. :-)
Certo mi aspettavo di più.

Il più fuori luogo Colin, legnoso nelle espressioni, non credibile nella rabbia, e poi così piacione, quando Bandini aveva in se un'arrogante insicurezza, scoppiava di euforia e terrore ... no, questo non passa... tutto il conflitto ecclesiastico ... il vedere la pagina scritta, li, mentre sta annegando ....

.... DAI spogliati, di dice Vera ... che sei, Vergine?
No, no, vengo giusto da una specie di orgia, non ne ho voglia.

L'ironia c'è, a tratti. Il contrasto tra i due è ben reso.

Ambienti e fotografia azzeccate.
Andrebbe rifatto da un regista più talentuoso nel rappresentare l'animo umano.. ci vuole una sensibilità pazzesca a mettere in pellicola queste pagine di poesia.

Fante (Bandini) è un italoamericano, il film doveva farlo un italoamericano.

Salma quasi perfetta, Messicana rabbiosa e disperata.
Era sbronza quando è stata picchiata da Sammy, nel libro.
"Apparte il candore del viso e il colore dei denti, non era bella."

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/06/2006 21.26.41
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  17/05/2006 15:14:34
   7 / 10
A volte su questo sito esistono misteri che solo Voyager potrebbe risolvere, come ad esempio la ridicola media di questo film.
Sicuramente non siamo davanti ad un capolavoro, ma trovo davvero inadeguate le critiche alla sceneggiatura. Qualcuno ha criticato addirittura i dialoghi! Io invece credo che il film sia stato scritto bene e con enorme cura.
Qualche manierismo di troppo dietro la MdP c'è e anche C. Farrell a mio avviso si gigioneggia un pò troppo, ma il film ha consistenza e ritmo, una splendida evoluzione temporale e non è banale. La storia d'amore forse è un pò usurata, ma è trattata con eleganza e perfetto stile nei dialoghi che evolvono magnificamente costruendo il giusto contrasto. R Towne daltronde è uno dei migliori sceneggiatori viventi.
Un film bello, secco, asciutto, quasi d'altri tempi.
Lo consiglio a tutti quelli che amano i film classici e a quelli che vogliono scoprire un cinema fatto non solo di movimenti di camera e azione travolgente.
Se poi la gente è abituata a leggere Topolino è un altro discorso....

9 risposte al commento
Ultima risposta 25/05/2006 18.07.12
Visualizza / Rispondi al commento
sopranina  @  11/05/2006 00:30:21
   2½ / 10
orribile....solo la colonna sonora è buona..

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/05/2006 00.57.06
Visualizza / Rispondi al commento
Burdie  @  08/05/2006 11:51:57
   7 / 10
...buon film; evito i confronti con il libro perchè si sa che i film non rendono mai più di tanto, però rimane sempre un buon film; non si può non dare merito a produzioni come queste.

Sandpipers  @  06/05/2006 23:06:01
   7½ / 10
A me ha coinvolto parecchio e non mi ha annoiato. A tratti è un po' lento, ma cmq è ben rappresentato. Colin Farrell mi è piaciuto molto nel suo ruolo, non conosco il libro quindi non posso esprimermi x quanto riguarda la fedeltà al libro.

Invia una mail all'autore del commento lunapapa69  @  06/05/2006 11:42:45
   2 / 10
Sciatto, sterile, rii-scritto malissimo e recitato in maniera dilettantesca, il film non decolla mai; gli attori solo a tratti appaiono credibili infarcito come è di luoghi comuni con alla spalle un'America oleografica. La pecca più grande,è quella di non aver raggiunto un tono univoco (drammatico, ironico, etc) che potesse fornire allo spettatore la possibilità, a partire da quel tono, di filtrare e interpretare le vicende narrate. I dialoghi raggiungono il massimo del ridicolo nella sequenze che precedono la morte della donna. C'è davvero da ridere. Peccato che l'intenzione degli autori non fosse quella di suscitare il riso
Film da prima serata su Canale 5.

Nico. Lunapapa69@libero.it

tan85  @  06/05/2006 11:30:49
   5 / 10
Purtroppo è stata un enorme delusione questo film... Aspettavo da un mese che uscisse e mi ritrovo a vedere una smielata storia d'amore banale che non riesce a far commuovere nessuno, con un contorno assolutamente mediocre. Non male l'interpretazione di Colin Farrel che non ha colpe. Secondo me c'è lo zampino di Tom Cruise. Di John Fante non c'è traccia.

Invia una mail all'autore del commento abacab  @  03/05/2006 18:12:08
   6½ / 10
Film accettabile sotto tutti gli aspetti.Non mal fatto, ma non so perchè non riesce a coinvolgere emotivamente (almeno a me non ha fatto nessun effetto), con riesce nemmeno ad essere divertente durante le prime schermaglie amorose fra i due protagonisti.Mi aspettavo "sangue-sudore e lacrime" e invece ne è uscito "latticello".Forse il mix o la chimica fra i due attori peraltro bellissimi e bravi non ha funzionato e non è riuscito a far decollare il film cha anzi scade sempre più verso la fine.Dovrei leggere il libro ma ho come la sensazione che Farrell sia ancora un po' troppo immaturo artisticamente parlando per parti del genere.Boh! Senza infamia e senza lode!

sjale  @  02/05/2006 23:36:44
   5½ / 10
Il primo tempo sarebbe da 8 grazie al suo stile imprevedibile, al fascino e al mistero del suo personaggio principale. Purtroppo nella seconda parte del film la storia degenera in una piatta storia d''amore, i personaggi secondari rimangono solo abbozzati e non viene ripetuto l''exploit iniziale.
Gustosa l''atmosfera alla "Viale del tromonto" dell''inizio. Patetico il finale.
DECRESCENTE!

Invia una mail all'autore del commento Maria Lucia  @  02/05/2006 17:16:26
   2 / 10
PESSIMO !!! In tutto, regia, recitazione, sceneggiatura, fotografia..chi più ne ha più ne metta...
si ammira solo il bel sederino di Colin FARREL l'unica cosa degna di nota !
Vi consiglio il libro MOLTO MEGLIO...
Nulla più da aggiungere.

11 risposte al commento
Ultima risposta 26/06/2006 01.15.17
Visualizza / Rispondi al commento
caly  @  01/05/2006 18:03:00
   8½ / 10
Sono andato al cinema il giorno in cui è uscito il film, dopo una issima giornata di lavoro; in passato ho letto Fante fra cui anche "Ask the dust";
Alla notizia dell'uscita del film ho tremato, il primo pensiero è stato "lo rovineranno?" poi:
- Azz! hanno fatto il film su un libro dove non me l'aspettavo!;
- Produzione del Sig. M-I 1,2,3 speriamo bene?!?
- La faccia di Colin Farrell per Bandini?!?;
- I pensieri?!? ci sono troppi pensieri nel libro, sicuramente si perderanno con le immagini, il film non avrà lo stesso sapore "SARA' UNA STORIA di CANI"
Dopo i titoli di testa, ancora con il cuore in gola, ho mangiato quelle arance, ho fumato quei mozziconi, ho bevuto quel latticello, ho persino incassato quegli assegni... Ero nel film! La stessa sensazione del libro: io ero A. Bandini, io sono un sogno, un obbiettivo agognato, sofferto, raggiunto, perseguito e mutante: UNA VITA COME DEVE ESSERE VISSUTA.
Un appello accorato a cui mi piacerebbe si unissero tutti gli estimatori di Fante e di questo film:
Sig. Cruise faccia il Sequel: produca anche LA CONFRATERNITA DELL'UVA (o LA CONFRATENITA DEL CHIANTI se preferisce)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

tyler  @  01/05/2006 12:00:59
   7 / 10
Stilisticamente impeccabile, ben diretto e ben interpretato, con una fotografia a tratti splendida (la scena di sesso tra i protagonisti è una delizia per gli occhi), però a mio giudizio ha il demerito di rimanere freddo, distante e alla fine non riesce a coinvolgere più di tanto.
Poco incisivo sul piano emotivo per essere una storia d'amore e colpevole di velocizzare eccessivamente fatti e accadimenti che si consumano così in fretta da lasciare lo spettatore quasi indifferente dinanzi a situazioni che in altre pellicole hanno certamente reso meglio l'idea di amore sofferto e irrealizzabile.
Molto buona la prova di Colin Farrell e Salma Hayek talmente bella che varrebbe da sola il prezzo del biglietto...bravo anche Donald Sutherland seppur in una parte minore.
Torno a ripetere, nel mio caso un film che non riesce a coinvolgere più di tanto, ma che comunque consiglio di vedere poichè in mezzo a tanta immondizia cinematografica ha certamente il pregio di spiccare per accuratezza tecnica e realizzativa.

641660  @  01/05/2006 10:18:48
   8 / 10
Questo film ha avuto il grande merito di avermi fatto vedere Salma Hayek senza veli...Anni e anni di preghiere per avere questa infinita visione finalmente ascoltate! Ho visto la luce ed ora non ho più dubbi che DI0 esista!
Parlando del film non posso non essere d'accordo con Paul, davvero un film "di spessore". I dialoghi hanno saputo affascinarmi e l'esercizio linguistico nel quale il protagonista si cimenta di giorno in giorno lascia una piacevole sensazione anche dopo il finale allegro...Maestoso l'inizio in CG che sfuma in maniera impeccabile, il resto è poesia, non male!

Gruppo COLLABORATORI paul  @  30/04/2006 01:25:30
   8 / 10
Dal romanzo ASK THE DUST di John Fante, l'idolo nonchè mentore del grande Charles Bukowski, il regista Robert Towne è riuscito a tirare fuori (suo anche l'adattamento al libro) un film riuscito, autoriale, superiore alle pellicole che circolano di questi tempi. Colin Farell nella parte dell'italiano Arturo Bandini è piuttosto convincente così come la Hayek, sempre bellissima, in quella di Camilla: la direzione artistica ad ogni modo la fa da padrone su tutto. Un pò poco sfruttati invece certi personaggi di contorno. Produce Tom Cruise, e per una volta va un applauso sincero: ha investito soldi sapendo già che non gli torneranno dietro, ma ha fatto rinascere l'interesse della gente per il troppo sottovalutato John Fante.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa sarÓcreators: the pastcrisiselegia americana
 NEW
estraneo a bordofino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. konggovernance - il prezzo del poteregreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitaliio sono nessunojakob's wifejudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminari
 NEW
monster huntermurdershownomad: in cammino con bruce chatwin
 NEW
non mi ucciderenotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaythunder forcetua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroeswhy did you kill me?wonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016764 commenti su 45363 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net