batman regia di Tim Burton USA 1989
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

batman (1989)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film BATMAN

Titolo Originale: BATMAN

RegiaTim Burton

InterpretiJack Nicholson, Michael Keaton, Kim Basinger, Jack Palance, Robert Wuhl

Durata: h 2,06
NazionalitàUSA 1989
Generefantastico
Al cinema nel Dicembre 1989

•  Altri film di Tim Burton

Trama del film Batman

Batman affronta lo psicopatico Joker, un rapinatore che in passato gli uccise i genitori.

Film collegati a BATMAN

 •  BATMAN - IL RITORNO, 1992
 •  BATMAN FOREVER, 1995
 •  BATMAN & ROBIN, 1997
 •  BATMAN BEGINS, 2005
 •  IL CAVALIERE OSCURO, 2008
 •  IL CAVALIERE OSCURO - IL RITORNO, 2012

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,04 / 10 (274 voti)8,04Grafico
Voto Recensore:   10,00 / 10  10,00
Miglior scenografia
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior scenografia
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Batman, 274 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

XYX324  @  18/05/2020 15:14:50
   9½ / 10
Un classico intramontabile sull'uomo pipistrello con Michael Keaton perfetto nella parte. Burton si mostra fedele al fumetto usando i personaggi in modo quasi impeccabile. Memorabile Jack Nicholson nel ruolo di Joker. Ottimi gli effetti speciali. Da non perdere.

zerimor  @  12/03/2020 06:16:55
   7½ / 10
Gran bel film questo primo Batman targato Burton, con un Nicholson strepitoso che probabilmente interpreta, a mio modo di vedere, il Joker "più giusto" mai apparso su grande schermo. La mano di Tim è inconfondibile e l'uomo pipistrello ne trae sicuramente beneficio.

AMERICANFREE  @  18/01/2020 20:39:00
   8½ / 10
Molto bello, film cult con un cast stellare. Ricordo da bambino che lo vidi tante volte e senza mai annoiarmi. Il migliore della saga con il cavaliere oscuro

Hokutoken  @  01/07/2019 12:02:48
   8 / 10
Atmosfera cupa e buia.. Bella la Basinger e Nicholson favoloso (il ruolo del pazzo e il suo!!!) Ma il cavaliere oscuro è superiore. Burton al apice del successo..

kingofdarkness  @  07/03/2019 11:48:22
   8 / 10
Batman. 1989. Il primo vero lungometraggio sull'uomo pipistrello, diretto dall'eccentrico Tim Burton che solo un anno primo sfornò una delle commedie nere più curiose ed originali di sempre, Beetlejuice.
Il suo approccio verso l'iconico vigilante è molto simile a quanto già visto in precedenza proprio con Beetlejuice, ovvero atmosfere molto cupe e toni decisamente fantasy, abbastanza lontani dalla realtà ma non per questo meno affascinanti e stilosi.
Il dualismo tra Joker e Batman viene esaltato al massimo, cercando di mettere entrambi i personaggi sullo stesso binario, che esula dalla normalità e che per motivi totalmente diversi porta le due figure a comportarsi in modo paranoico e ossessivo, ai confini tra pazzia e razionalità, tra il giusto e lo sbagliato.
L'interpretazione di Jack Nicholson è un percorso in crescendo, parte quasi in sordina per poi acquisire carisma scena dopo scena fino ad arrivare alla follia pura sprigionata negli ultimi 20 minuti di pellicola.
Michael Keaton, invece, fatica un po' di più a dare spessore a Bruce Wayne, eccentrico milionario da sempre tormentato dalla morte dei genitori, ma una volta indossato il costume tutte le insicurezze e le perplessità vengono azzerate da una presenza scenica devastante e di grandissimo impatto visivo.
Emotivamente il film non dà sensazioni forti, non vi sono scene particolarmente sentite né struggenti. Regista e produzione preferiscono mantenere basso il livello di violenza in modo da rendere la visione accessibile anche ai più piccoli. Questa scelta, che contestualizzata nel periodo di uscita del film ai botteghini si rivelò a dir poco vincente, oggi, a 30 anni di distanza e con degli standard completamente diversi (soprattutto per chi questo film lo vede per la prima volta), purtroppo si fa sentire, e trasmette alla pellicola quella sensazione di "datato" che potrebbe far storcere il naso a qualcuno (specialmente se lo si paragona alla trilogia di Nolan, cosa che non andrebbe fatta per l'ovvia diversità tra le due produzioni).
Per quanto riguarda il mio gusto strettamente personale, da grandissimo amante del Batman su carta devo dire che nel complesso questo primo film è quasi ottimo. Il Batman impersonificato da Keaton è un personaggio di forte spessore, determinato, misterioso, cupo, tormentato ma estremamente lucido e sempre efficace.
Il suo Bruce Wayne, invece, come già anticipato poco fa, ha delle lacune sia a livello carismatico che di presenza scenica. Keaton non solo non ha la faccia giusta e il fisico adatto, ma interpreta Wayne più come un Clark Kent che come un Bruce Wayne vero e proprio (chi legge fumetti sa cosa intendo dire). Solo una volta indossato il costume acquisisce credibilità e fascino. E' una cosa su cui si potrebbe anche sorvolare, ma non posso negare che ai miei occhi abbastanza esigenti non sia una caratteristica importante ai fini della caratterizzazione del personaggio e della vision d'insieme.
Il Joker invece è più fumettoso, pazzo ed esilarante. Le sue origini sono ispirate al capolavoro cartaceo "The Killing Joke" di Alan Moore e tutto sommato questa scelta non mi è dispiaciuta, anche se la messa in scena è piuttosto travisata rispetto alla controparte cartacea e non conferisce la medesima drammaticità che si respira sfogliando le pagine del fumetto. Il mio unico problema con questa versione del Joker è che non riesco proprio a prenderlo sul serio. La caratterizzazione che Nicholson dà al personaggio a mio avviso si discosta molto dalle atmosfere "Burtoniane" e, a differenza di Batman, sembra spesso troppo ridicolo e clownesco rispetto alla serietà e all'impatto emotivo con il quale l'Uomo Pipistrello entra in scena….forse sarà un problema mio, ma non ci posso fare nulla se quando si parla di Batman e del suo mondo sono particolarmente attento ed esigente.
Stesso discorso vale per le musiche orchestrali di Danny Elfman sono un po' combattuto...a volte le ho trovate azzeccatissime e ricche di pathos, altre volte troppo fantasy/bambinesche e quindi inadatte al tipo di approccio che la pellicola richiede.
Ad ogni modo, apprezzo tutt'oggi il valore artistico della pellicola e la sua eredità in termini sia di fascino che di impatto culturale. Ai tempi meglio di così non si poteva fare, e anche se il contesto è sicuramente un po' invecchiato, funziona ancora benissimo e lascia un ottimo ricordo a fine visione.

SaimonGira  @  15/02/2019 16:39:49
   8 / 10
A distanza di 30 anni non perde minimamente fascino. Tim Burton l'uomo giusto per rappresentare Gotham City, una citta con larghi tratti oscuri e con ambientazioni sempre cupe e noir. L'oscar alla scenografia è meritatissimo e forse ne manca uno a Jack Nicholson come attore non protagonista. Il suo Joker è uno dei migliori di sempre, dubito che al mondo esistesse un volto migliore del suo per dipingerci sopra il ghigno di Joker. Anche un giovanissimo Michael Keaton calza a pennello come Bruce Wayne, tutto sommato anche la Basinger entra nel meccanismo sebbene il suo personaggio sia alquanto inutile. Ottimo film, rivisto oggi e devo ammettere che invecchia con gran classe.

Hagen di Tronje  @  07/12/2018 20:05:13
   9 / 10
Primo dei quattro film prodotti dalla Warner Bros. con protagonista il famoso supereroe della DC Comics.
Si tratta di uno dei migliori prodotti del genere, alla cui riuscita contribuiscono diversi fattori. Di grande importanza, innanzitutto, la sapiente regia di Tim Burton, molto bravo nel rappresentare una città dalle molte facce e, soprattutto, caratterizzata da un'atmosfera dark che verrà accentuata nel successivo "Batman - Il ritorno". Le scene d' azione, inserite nei momenti giusti e perfettamente calibrate, non scadono mai in fastidiosi eccessi e, a distanza di anni, riescono ancora ad emozionare, grazie anche ad un comparto tecnico di alto livello. Dal punto di vista della recitazione, ad un misurato Michael Keaton, particolarmente bravo nel rendere lo spessore psicologico del personaggio, si contrappone l'istrionico Jack Nicholson, in uno dei ruoli più famosi e meglio riusciti della sua sfavillante carriera. Un po' stereotipato il personaggio interpretato da Kim Basinger, ma è un difetto che, in un film di questo genere, si può perdonare. Bravi anche i caratteristi (Jack Palance su tutti).
La splendida colonna sonora di Danny Elfman e la bella fotografia di Roger Pratt, aggiungono un tocco di classe ad un film che costituisce un vero e proprio classico del genere e che non può non essere visto almeno una volta.

tarr97  @  15/06/2018 12:17:34
   8 / 10
Dopo il grande successo di beetlejuice,Tim Burton riceve dalla Warner Bros 35 milioni di dollari per fare batman, Burton da sempre amante del gotico fa forse il miglior film di batman di sempre. In un periodo in cui i fumetti di batman stavano avendo una trasformazione di stile da quello pop allegro e colorato degli anni 60 che aveva ispirato il batman di adam west, ad un batman piu' cupo e dark in perfetta sintonia con l'anima gotica di Tim Burton. Già al nel suo terzo film Burton non si fa scrupolo di mettere grandi attori come Michael Keaton e Jack Nicholson
Keaton all' epoca fu molto criticato la gente lo definiva troppo basso e non molto bello
quando in realtà Burton voleva Keaton come attore per dare un' immagine di un uomo qualunque che nella notte si veste da pipistrello senza per forza essere il super divo muscoloso come se lo immaginano i super nerd dei fumetti. Alla fine Tim Burton gira un perfetto esempio di noir perchè l'estetica
è quella dell' noir con l'eroe , il cattivo , i suoi scagnozzi, e la donna da salvare.
riuscendo persino a rendere affascinante sia batman che il joker, cosa che nel "cavaliere oscuro" di Nolan non c'è visto che il batman di Nolan col tempo risulta un po' monocorde e il joker di Ledger batteva il protagonista per il suo carattere ,per l'alone di mistero del quale si circondava. Jack Nicholson risulta semplicemente perfetto con il costume ispirato allo stile dei gangster degli anni' 50, la colonna sonora di Danny Elfman e le musiche di Prince sono semplicemente perfette. La trama e la storia del film sono semplici c'è un eroe che ha visto i suoi genitori morire per mano di un criminale e vuole che questa cosa non accada piu' e per combattere il crimine decide di usare un simbolo che avrebbe suscitato paura e timore ai criminali . C'è un cattivo che per uccidere e commettere i suoi crimini usa la creatività e il grottesco, nell' uccidere persone nel distruggere le cose è convinto di creare arte di fare qualcosa di artistico, e dal suo punto di vista divertente. Joker ha la cognizione del caos, e nel caos trova la bellezza di rifare delle cose che per l'occhio umano sono orribili e che per lui in quanto joker in quanto folle sono splendide. i costumi , le scenografie pur essendo modellini sono credibili e fantastici ricordano parecchio lo stile di Metropolis( 1927) di Fritz Lang . Una Gotham City divisa tra ricchi e poveri , tra vittime e carnefici , tra poliziotti onesti e poliziotti corrotti , tra degrado e bellezza, questo è uno dei primi cinecomic se non il primo cinecomic della storia ad avere un tono cosi' cupo . Keaton rispetto a Christian Bale, sa essere un batman/bruce wayne con piu' autocontrollo , intimidazione, nel passare da un personaggio all' altro . La musica le inquadrature , il ritmo è tutto prefetto per farti entrare nel mondo di batman . Per me questa è la rappresentazione definitiva di batman "il cavaliere oscuro" era un bel film, ma l'originale non si puo' quasi mai battere.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

tarr97  @  15/06/2018 12:01:33
   8 / 10
dopo il grande successo di beetlejuice,Tim Burton riceve dalla warner bros 35 milioni di dollari per fare batman, Burton da sempre amante del gotico fà forse il miglior film di batman di sempre. in un periodo in cui i fumetti di batman stavano avendo una trasformazione di stile da quello pop allegro e colorato degli anni 60 che aveva ispirato il batman di adam west, ad un batman piu' cupo e dark in perfetta sintonia con l'anima gotica di Tim Burton. già al nel suo terzo film burton non si fa scrupolo di mettere grandi attori come Michael Keaton e Jack Nicholson
Keaton al epoca fu molto criticato la gente lo definiva troppo basso e non molto bello
quando in realà Burton voleva Keaton come attore per dare una immagine di un uomo qualunque che nella notte si veste di pipistrello senza per forza essere il super divo muscoloso come se lo immaginano i super nerd dei fumetti. alla fine Tim Burton gira un perfetto esempio di noir perchè l'estetica
è quella dell' noir con l'eroe , il cattivo , i suoi scagnozzi, e la donna da salvare.
riuscendo persino a rendere affascinante sia batman che il joker, cosa che nel "cavaliere oscuro" di Nolan non c'è visto che il batman di Nolan col tempo risulta un po' monocorde e il joker di Ledger batteva il protagonista per il suo carattere ,per l'alone di mistero del quale si circondava. Jack Nicholson risulta semplicemente perfetto con il costume ispirato allo stile dei gangster degli anni 50, la colonna sonora di Danny Elfman e le musche di Prince sono semplicemente perfette. la trama e la storia del film sono semplici c'è un eroe che ha visto i suoi genitori morire per mano di un criminale e vuole che questa cosa non accada piu' e per combattere il crimine decide di usare un simbolo che avrebbe scuscitao paura e timore ai criminali . c'è un cattivo che per uccidere e commettere i suoi crimini usa la creatività e il grottesco, nell' uccidere persone nel distruggere le cose è convinto di creare arte di fare qualcosa di artistico, e dal suo punto di vista divertente. joker ha la cognizione del caos, e nel caos trova la bellezza di rifare delle cose che per l'occhio umano sono orribili e che per lui in quanto joker in quanto folle sono splendide. i costumi , le scenografie pur essendo modellini sono credibili e fantastici ricordano parecchio lo stile di Metropolis( 1927) di Fritz Lang . una Gotham City divisa tra ricchi e poveri , tra vittime e carnefici , tra poliziotti onesti e poliziotti corrotti , tra degrado e bellezza, questo è uno dei primi cinecomic se non il primo cinecomic della storia ad avere un tono cosi' cupo . Keaton rispetto a Christian Bale, sa essere un batman/bruce wayne con piu' autocontrollo , intimidazione, nel passare da un personaggio all' altro . la musica le inquadrature , il ritmo è tutto prefetto per farti entrare nel mondo di batman . per me questa è la rappresnetazione definitva di batman "il cavaliere oscuro" era un bel film, ma l'originale non si puo' quasi mai battere

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Filman  @  30/03/2018 12:35:19
   7½ / 10
Famoso per lo scenario metropolitano e per un antagonista la cui follia sfoca i contorni della malvagità, il cinefumetto BATMAN, che dalla sua ha anche un supereroe il quale agisce sulla frangia della legge, non poteva che posare solide basi in un unico genere cinematografico: il noir. La possibilità di non doversi aggrappare ad alcun canone, arrivando anzitempo al boom del cinefumetto, rende la pellicola scevra da ogni limitazione impositiva, libertà che sfocia in alcuni deficit, come l'obbligo di affidarsi alla conoscenza preventiva dello spettatore per non dover raccontare cronologicamente le origini dell'uomo pipistrello, ma anche in scelte del tutto anarchiche e in linea con il modus operandi di Tim Burton, che, da amante del fumetto, unisce questo ad un gangster movie urbano ed estremamente classico, disseminato di contaminazioni espressioniste che rappresenterebbero la natura dell'oggi e del domani. L'arrivo vorrebbe essere come sempre un contrasto spaziotemporale di caratteri distinguibili rotto dall'arte visiva stessa, probabilmente critica verso una deformazione modernista, aspetto relegato al joker, incarnazione dell'arte pop, e lasciato al caso per la restante storia, non eccezionale.

VincVega  @  16/01/2018 17:49:52
   7½ / 10
Uno dei prodotti commerciali perfetti. Spettacolare, divertente, dark, più violento di quello che potrebbe essere un prodotto come questo. Poi le scenografie sono veramente notevoli, creando una Gotham molto valida.
Si ha poco da rimproverare al primo Tim Burton, ovvero quello di fine anni '80-'90. In questo caso il budget (35 milioni, e anche se era il 1989, non era chissà che) non mi sembra così clamoroso e il regista di "Beetlejuice" ha fatto un gran lavoro. Anche se la sua mano si vedrà maggiormente nel seguito "Batman Returns".
Eccellente il cast, su tutti Michael Keaton, che magari non sarà un Batman classico, ma alla fine risulta convincente e un superbo Jack Nicholson, nei panni di un Joker perfettamente modellato sulle sue caratteristiche. Eh infatti se devo muovere un appunto a questo film, è proprio che è più incentrato sul Joker che su Batman. Non mi è piaciuta particolarmente Kim Basinger, che preferisco in altri film.
Un po' fuori luogo le musiche di Prince.

GreyJoke  @  03/12/2017 18:30:33
   7½ / 10
Il primo Batman sul grande schermo è un validissimo cinecomic, impreziosito da un ottimo cast e una buona sceneggiatura. Il Joker di Nicholson ruba la scena al protagonista, peccato solo che il finale non abbia reso onore ad un personaggio come questo e che Burton abbia ecceduto con i toni dark.

pak7  @  06/06/2017 09:52:58
   7½ / 10
Finalmente sono riuscito a colmare questa mia lacuna cinematografica. Non lo eccello al capolavoro, non essendo il mio genere preferito, ma la caratterizzazione dei personaggi, specialmente quella di Nicholson è qualcosa di sublime.

fistignaccheri  @  25/01/2017 21:16:36
   8½ / 10
Tim Burton è sempre Tim Burton.

Project Pat  @  26/12/2016 23:49:17
   8 / 10
Quando si dice l'accoppiata perfetta: chi meglio di Burton, con il suo spirito e le sue forme, poteva tracciare sul grande schermo il supereroe più dark e misterioso tra tutti i suoi colleghi?
Questo è il primo film sul cavaliere oscuro che diede vita, tra le altre cose, alla celebre serie animata del '92, vero e proprio capolavoro.
Tornando a parlare della pellicola, più che per il protagonista Keaton (che rimane tutt'oggi il migliore Batman) il cappello va calato giù per Nicholson, antagonista in una della interpretazioni più formidabili di tutta la sua formidabile carriera (meglio lui o Ledger nel 2008? Pur se innegabilmente di non facile risposta, la domanda appare alla fine scontata), nonché per le adeguatissime scenografie (nel loro di altri tempi, si può ben dirlo) che giustamente si sono aggiudicate l'oscar.
A guardare "Batman & Robin" di Schumacher e a ricordarsi poi di qui, dove tutto è cominciato, davvero viene da piangere.

mrmassori  @  21/10/2016 13:18:10
   9 / 10
Il miglior film su batman. Carnevalesco, gotico, oscuro e geniale: insomma Burtoniano al 100 %. E anche se i film di Nolan (bellissimi e molto più fedeli al fumetti), è qui che si trova l'essenza del fumetto e delle atmosfere gotiche e decadenti di gotam city e di tutti i suoi abigui personaggi.

Arkantos  @  23/08/2016 17:17:06
   8 / 10
Ok, dopo aver visto i vari Superman, è l'ora dei film su Batman e, credetemi, non ho mai visto in vita mia un film su di lui!
Comunque ho apprezzato, e non poco, il film in questione (come il successivo): a partire da una Gotham City bellissima, riconducibile alla Metropolis di Lang con un pizzico di dieselpunk, alle belle musiche di Elfmann fino all'ottimo Joker di Nicholson; non è un caso se Arisa lo abbia imitato in un suo selfie, sperando invano di diventare una versione femminile del Joker. Buono anche Michael Keaton. Uno dei pochi film che consiglio anche a chi è poco avvezzo ai film sui supereroi.

krystian  @  19/03/2016 14:44:12
   9 / 10
Tecnicamente dovrei paragonare il Batman di Burton con quello di Nolan ma, avendo visto dopo, farò il contrario!!!!
Il film di Burton (rispetto al "moderno" Nolan) è decisamente tutt'altra cosa, più fantasy, più fumettistico, più "irreale", meno adrenalinico e con pochissima azione ma non per questo inferiore, anzi, l'ho seguito con grande interesse e sono rimasto pienamente soddisfatto. Nonostante il trucco così-così, Jack Nicholson in veste di Joker è geniale ed esilarante (forse anche più di Heath Ledger).
Complessivamente da vedere. Bella la scenografia e la fotografia e ottimi gli effetti speciali.

Spotify  @  21/02/2016 18:47:29
   7 / 10
Operazione commerciale di Tim Burton, che furbescamente firma un film che è diventato cult. Il regista si è dimostrato furbo, perchè, dal mio punto di vista, volendo fin dall'inizio produrre un'opera che con alta probabilità avrebbe fruttato soldi, ha inserito nel cast un ottimo attore come Michael Keaton e un mostro come Jack Nicholson oltre che una sex symbol come Kim Basinger. Ed è proprio grazie a Nicholson che la pellicola regge e risulta piacevole, altrimenti il risultato era piuttosto mediocre. Jack da l'ennesima prova della sua infinita grandezza caratterizzando "Joker" col suo stile inconfondibile. Non commette neanche la più piccola sbavatura, ad ogni scena è sempre un piacere vederlo, è ironico ma molto meschino allo stesso tempo, e soprattutto è cattivo, molto cattivo, ma la cosa bella è che non lo tende a mostrare, lo nasconde volutamente. Poi sui suoi sguardi tutto è già stato detto e ridetto, semplicemente unici e irripetibili, quel suo ghigno l'ha sempre avuto e lo ha sempre saputo usare. Favolosa l'interpretazione dei dialoghi, li rende ancor più sopra le righe di quanto già non lo siano. La regia di Burton si lascia apprezzare, almeno tecnicamente, anche se comunque il regista ha fatto meglio in altre occasioni. Le sequenze d'azione sono ottime, nulla da dire, molto avvincenti e imprevedibili, fanno "divertire" lo spettatore. Realizzate benissimo anche le scene più ironiche che vedono protagonista "Joker", con Burton che le caratterizza in maniera particolare, dando tocchi grotteschi, facendo emergere lo humor nero presente. Poi ovviamente c'è l'ampio ricorso al gotico che caratterizza tutta la filmografia del director, vedi appunto una "Gotham City" molto lugubre, avente sempre un clima plumbeo, un'atmosfera abbastanza sinistra e innumerevoli vincoli e piccole stradine dall'aspetto tutt'altro che rassicurante. Burton riesce perfettamente a far apparire la città come un covo di criminali e al tempo stesso il posto ideale per una figura come quella di "Batman". Poi, anche la fotografia da ovviamente il suo contributo dark, con delle tinte che attingono al nero, perfette della descrizione cupa della città. Direzione degli attori eccellente, il regista li caratterizza con la sua solita ironia, soprattutto Jack Nicholson. Inoltre tutti molto credibili. Il director da un buon ritmo, non proprio incalzante, alcuni momenti infatti risulta un po' di stallo, però generalmente la storia crea interesse ed è narrata con mestiere. Sicuramente la sequenza realizzata meglio, la quale mostra il gran talento di Burton, è sicuramente quella in cui "Batman" attacca la parata di "Joker", davvero spettacolare e molto virtuosa, diciamo uno dei punti cardine della pellicola. Ottimi gli effetti speciali, dosati bene e molto verosimili. Il finale, per quanto abbastanza scontato, regala delle ottime scene, che ribadiscono ancora l'eccezionale virtuosismo del director dietro la macchina da presa. Colonna sonora molto originale, tenderei a dire piuttosto insolita per una pellicola così, spaziando tra musica disco/funk e arrangiamenti classici da film. Alla fine convince e soprattutto fomenta molto le scene con "Joker". Riguardo agli altri attori, Keaton si cala bene nei panni del supereroe, è bravo a nascondere la sua vera identità. Credibilissimo nei combattimenti e in generale penso che a differenza di tanti altri attori che hanno interpretato i vari "Spiderman", "Superman" e compagnia bella, Keaton sia quello che mostra il lato più umano di un simile personaggio. Buona l'interpretazione dei dialoghi mentre forse le espressioni non sono il massimo, un po' ripetitive. Alla Basinger basta essere una gran gnocca, perchè per il resto la sua recitazione è senza infamia e senza lode, si limita svolgere il classico e stereotipato ruolo della donna che si ritrova nella vicenda più surreale della sua vita. Alla fine quadra solo grazie alla sua prorompente bellezza. Nonostante le diverse lodi che ho fatto, tuttavia non è stato un film che mi ha entusiasmato, in particolare per un motivo: c'è un gravissimo errore di Burton e degli sceneggiatori, cioè quello di porre la figura di "Batman" quasi in secondo piano, preferendo parecchio di più quella di "Joker". Lo sbaglio del regista è quello di caratterizzare il supereroe molto male, nonostante diriga bene chi lo impersona, praticamente gli lascia lo spazio che trova per concentrarsi molto di più sul personaggio di Nicholson. Poi offre allo spettatore una visione davvero molto superficiale dell'uomo pipistrello, e qui ci colleghiamo direttamente alla sceneggiatura, la quale appunto, non approfondisce per niente una qualsiasi origine o una cosa sul passato di "Batman", ma si preoccupa solo di fargli fare 2-3 s*****ttate e di fargli pronunciare un paio di frasi a effetto. Molto molto male. Poi proprio in generale lo screenplay non è affatto convincente, si ha la sensazione di una costante approssimazione di tutti gli eventi. Anche i dialoghi non sono il massimo, neanche quelli di "Joker" che per quanto possano essere sopra le righe, dopo un po' diventano ripetitivi, come tra l'altro tanti momenti che succedono durante lo svolgersi della pellicola. Insomma, per me, siamo su livelli abbastanza mediocri su questo campo. Altra pecca, questa completamente del director, è quella di inserire nella vicenda, fin troppa commedia, in certi punti sembra che la pellicola prenda in giro se stessa. Tuttavia non voglio dire che lo humor debba essere assente, assolutamente no, però inserirne una quantità eccessiva in un film così mi è sembrato illogico e insensato.

Conclusione: è un'opera che si lascia guardare, ha dalla sua un paio di elementi che sorreggono il tutto, specialmente la stupenda recitazione di Jack Nicholson, però la figura dell'uomo pipistrello è gestita davvero male. Un 7 molto stiracchiato.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/03/2016 01.57.40
Visualizza / Rispondi al commento
Oskarsson88  @  19/01/2016 23:30:56
   7½ / 10
Buon film di Burton, regista che non mi fa impazzire. Bravissimo Joker Jack Nicholson e mozzafiato la blondie Kim Basinger. Bello e rudimentale, questo primo Batman!

john doe83  @  07/01/2016 16:47:21
   8 / 10
Visto nei primi anni 90 era un piccolo capolavoro, ri-visto nel 2015 resta comunque un ottimo film, cast azzeccatissimo, scenografie gotiche ottime e musiche stupende.
Il Joker molto simile al fumetto è interpretato in maniera magistrale da Nicholson.

mainoz  @  10/12/2015 18:32:45
   7 / 10
Finalmente vedo anche questo primo episodio. Paragonato ai Batman di Nolan lo ritengo un gradino inferiore, manca qualcosa che lo renda cosi' avvincente come i film di Nolan, mancano grandi attori caratteristi come Micheal Ceane, Freeman o Gary Oldman. Ottima pero' la colonna sonora dal ritmo incalzante..Per quanto riguarda gli attori, Keaton molto in parte, la Basinger ha recitato meglio..rimane comunque molto affascinante..ho ancora in la Veronica Lake di L.A. Confidential..Nicholson e' il vero mattatore del film, forse il protagonista "occulto" ruba la scena a Batman con un'ottima interpretazione, un Joker ironico e bizzarro e quasi buffo..sicuramente diverso dal piu' cattivo,malvagio e folle Joker di Ledger...

Alex Vale  @  30/10/2015 16:56:04
   8 / 10
Dopo un casino di tempo che mi ero allontanato da Batman, ho rivisto questa piccola perla del mio regista preferito Tim Burton!Se ai tempi si trattava del mio film preferito, adesso posso dire il contrario...ma comunque si tratta sempre di un gran bel film, con elle scenografie maestose, una cupezza che si fa sentire, una colonna sonora come solo Danny Elfman sa creare, e un cast davvero degno (specialmente Jack Nicholson che oltre a smielare l'atmosfera dark della pellicola, rimane il mio Joker preferito in assoluto), comprendente attori di grande calibro!Se uno apprezza lo stile gotico del maestro Timmy avrà questo film nel cuore, se uno ama alla follia Nolan preferirà la recente trasposizione del fumetto.Io non smetterò mai di amare lo stile di Burton!

DogDayAfternoon  @  26/10/2015 22:46:35
   7 / 10
La mano del regista si nota pesantemente soprattutto nelle scenografie e nella rappresentazione di Gotham City, il che è un punto a favore in quanto apprezzo molto quando un'opera la si riesce ad imputare subito al suo artista per lo stile personale. Quello che non mi ha mai convinto pienamente del Batman di Burton è il tono canzonatorio che si respira in tutto il film, troppe gag (soprattutto con protagonista Joker): non ho mai letto il fumetto quindi non ho idea di come sia il Joker originale, ma qui mi è sembrato tutto troppo enfatizzato, un voler sempre e per forza mettere in bocca a Joker delle battute di spirito che buona parte delle volte sono poco riuscite.

Il buon Jack Nicholson fa la sua gran bella figura in una parte sicuramente difficile ma a lui abbastanza congeniale come tipologia di personaggio. Come detto prima comunque non mi ha mai fatto strappare i capelli, e di Nicholson ho preferito altro.

Keaton di per sé è autore di una buonissima interpretazione, ma come sottolineato già da altri il suo personaggio è troppo poco approfondito, non si sa nulla sul perché Batman è Batman, le origini del suo costume, i pipistrelli, la Bat-mobile, ecc. Da questo punto di vista il Batman di Nolan è sicuramente più esaustivo.

Infine, epiche le musiche di Elfman, ma orribili quelle di Prince.

Pur con qualche decennio sulle spalle è comunque un film che mantiene sempre un certo brio, anche se personalmente lo trovo spesso eccessivamente elogiato.

outcast  @  13/09/2015 01:04:54
   5½ / 10
Doveva rimanere un bel ricordo

eruyomè  @  19/08/2015 19:08:20
   8½ / 10
A me i supereroi non piacciono. Probabilmente Batman risulta essere il più affascinante, il più facilmente "cinematografico", non per niente Burton ha preso in mano proprio questo progetto. (quando ancora la cosa aveva un senso, lontana anni luce da questa moda imperante e fastidiosa dell'onnipresenza dei comics al cinema).

Rimane comunque un cinefumetto, quindi oltre un tot non riesco ad andare, ma rimane tra i migliori in questo genere. Atmosfera noir/dark di impatto e suggestiva, ambienti resi benissimo, buone anche le musiche, come pure gli attori.
Keaton è un Batman decisamente interessante e riuscito, e il Joker di Nicholson è ineguagliabile. Un criminale/artista della follia. Un'analisi non banale, divertente, profonda, e inquietante (molto più delle visioni successive) e un'appropriazione del personaggio da parte di Nicholson che è qualcosa di strepitoso.
Come è ovvio che sia, i buoni sono una noia, diciamocelo. Sono i cattivi la vera cosa divertente da vedere e Burton, che certo stupido non è, ci imbastisce tutto il film sulle spalle del Joker, vero centro attrattivo e catalizzatore di tutto. E Nicholson si prende la responsabilità ben volentieri, spadroneggiando e creando un personaggio unico e sublime. Mezzo punto in più solo per lui.

bloody83  @  27/06/2015 15:46:31
   9 / 10
Il vero è unico film di Batman, musiche, paesaggi, attori, batmobile, Jack che interpreta Joker da dio!
Bellissimo.

Scuderia2  @  15/03/2015 20:16:03
   5 / 10
Ottima rappresentazione di Gotham,grigia,umida e delinquenziale.
Da qui la famosa frase:"Sembra di essere a Gotham City",che sta ad indicare un luogo nel quale faresti fatica a trovare la voglia di uscire a bere una birra.
Ma i meriti di questo prodotto burtoniano si fermano qui.
Batman non è neanche il titolo più giusto,Joker lo sarebbe stato, perché, tra i due,è quello che almeno viene un po' approfondito,male tra l'altro.
Dico male perché ci sono gravi problemi di sceneggiatura.
Joker nasce con la caduta del suo personaggio originale in un vascone di liquami tossici. Il nostro riemerge in mare!!!!!!!I
Io non ho mai visto un vascone con scarichi da cui possa passare una persona.
Una volta presa coscienza della sua nuova fisionomia,J. fa il giullare per la città,sfilando su carri allegorici.
Ci si chiede dove sia la polizia visto che il giorno prima il jolly è stato protagonista con la sua gang di una sparatoria davanti al municipio, proprio contro gli sbirri.
Non parliamo poi dei suoi dialoghi e delle sue battute,che vorrebbero essere ironici ma si rivelano solo patetici.
Di Batman invece sappiamo che ha perso i genitori da piccolo.
Stop.
Perché si veste così?
Dove ha preso i gadget?
Perché è così ingessato dentro a quel costume?
Mancavano solo i fumetti con la scitta BONK durante le scaz.zottate.
Gotico ma anche zotico.

deliver  @  06/02/2015 19:07:37
   9 / 10
Gli do un nove perché per me rimane un cult intramontabile !
Burton riesce a dipingere una favola dark che si chiude con uno stupendo duello su un campanile gotico, quasi a rimarcare il gusto per quelle scenografie da film noir che torneranno in Dark City e poi ancora in Matrix.
Un 10 per l'interpretazione sopra le righe di Jack Nicholson ! Secondo me di molto superiore a quella di Ledger. Se nel film di Nolan il Joker e' un villain più calato nei canoni tipici del criminale, nel film di Burton, Nicholson dimostra di saper invece essere un mattatore ineguagliabile - se non ci fosse stato lui per quella parte, non staremmo nemmeno qui a fare tanto chiasso. E questo lo sanno tutti.

Ultima precisazione per i "comparativisti" dell'ultima ora: Nolan e Burton hanno dato due letture differenti di uno stesso soggetto. Tim ne ha sottolineato il suo potenziale dark/noir, Nolan ha invece creato una favola esistenzialista. Ergo, non si possono fare dei paragoni esclusivi, ma semplicemente distinguere e capire due modi differenti di guardare ad una leggenda del fumetto come Batman. Il gusto personale poi vince: parlando per me, ho apprezzato le ultime rivisitazioni, ma il fascino dell'estetica burtoniana mi ha sempre sedotto. Motivo per cui considero questo Batman il mio prediletto.

luis 98  @  26/07/2014 13:36:04
   4 / 10
Di certo non esiste paragone con i film di nolan ma almeno questo si salva dalle alte pellicole ......
Cast cosi cosi Nicholson bravo si pero non mi piace come e stato realizzato il suo personaggio molto simile al fumetto questo e vero pero non riesco a farmelo piacere preferisco mille volte l'ottima interpretazione di ledger nel film di nolan
Keaton stesso discorso con Nicholson
La trama ce ma come in ogni film di burton e confusa e stravagante e se guardate il film con gli occhi del 2014 alcune scene sono imbarazzanti
Quindi non so secondo me molto sopravalutato con una media dell'otto che non approvo
Non guardabile assolutamente nel 2014

14 risposte al commento
Ultima risposta 08/05/2015 00.09.50
Visualizza / Rispondi al commento
Signor Wolf  @  14/07/2014 16:51:16
   6 / 10
Un film invecchiato molto male! diciamo la verità, anche se la regia è buona il film si basa solamente su 2 pilastri: il primo è il jocker, il secondo è la "scenoggrafia" e gli "effetti speciali". Non si è voluto fare un buon batman ne buoni comprimari e ne una buona storia, ci si affida solo ai primi 2 fattori, e se jack nicholson continua a convincere anche dopo 25 anni, il lato tecnico del film è per uno spettatore odierno, insulso e pesante.

4 risposte al commento
Ultima risposta 11/08/2014 09.50.45
Visualizza / Rispondi al commento
TreAsterischi  @  21/03/2014 19:12:32
   8 / 10
Personalmente ritengo che questo film sia molto importante sia per quanto riguarda Batman, sia per tutti gli altri film di Supereroi, perchè riesce a far coesistere atmosfere e contenuti maturi e cupi con il contesto fumettistico, senza che le cose stonino.

Michael Keaton è un ottimo Batman, non ci tedia con monologhi sul suo dramma, la morte dei genitori ecc... come nei fumetti, ma il suo comportamento palesa il suo dilemma.

Di giorno è Bruce Wayne: eccentrico miliardario donnaiolo, perennemente seguito da Alfred (senza il quale non troverebbe i calzini XD).
Di notte è Batman: cupo giustiziere della notte, che pesta a sangue criminali di varia risma nei vicoli.

Solo con Vicky Vale (Kim Basinger) emerge il suo lato umano, i suoi tormenti, i suoi dubbi, il suo dualismo... E tutto senza perdersi in monologhi o confessioni fiume.

Una rosa posata in un vicolo parla molto più di un flashback, lo spettatore scopre il personaggio dalle sue azioni man mano che il film prosegue e la scelta mi piace molto, crea un'aura di mistero attorno al personaggio che conferisce a tutto il film un'atmosfera malinconica e allo stesso tempo poetica.

Joker di Nicholson poi non è da meno: riesce a creare un perfetto connubio tra il comportamento clownesco di Joker (la scena dell'imbrattamento dei quadri al museo...) ad aspetti più drammatici e inquietanti (lo Smilex non è solo un gas esilarante che fa morire dalle risate la gente, ha effetti sfiguranti e grotteschi!)

Il suo stesso ghigno è qualcosa di mostruoso, sembra uscito dal film horror "L'uomo che ride" (1928)

Burton sa amalgamare elementi gotici e dark con un umorismo nero, creando un effetto grottesco che permette quindi di inserire elementi fumettistici in un'ambientazione anni 30 e la cosa è tutt'altro che scontata: il rischio di creare una stonatura o un cambio di tono è dietro l'angolo!

Il film non è esente da difetti, ci sono molte scene kitsch, scenografie posticce (la cattedrale di Gotham è fatta di cartongesso...), buchi di sceneggiatura rattoppati più o meno bene ("Mai rubare rabarbaro in barba a un barbaro") ecc...

Ma per la sua coerenza, l'equilibrio tra i personaggi e soprattutto l'ambientazione e l'atmosfera mi sento di promuoverlo tra i miei batman preferiti ^^

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  18/03/2014 13:29:02
   8½ / 10
Dopo una recensione in cui è già stato detto tutto, una media alta ampiamente meritata e ben 241 voti all'attivo non saprei proprio cos'altro aggiungere, se non che questo è e resterà sempre il miglior film mai realizzato sull'uomo pipistrello nonchè l'unico film su un qualsivoglia supereroe abbia lasciato il segno su di me. Mi limiterò semplicemente ad elogiare i tre punti cardine della pellicola:

- Interpretazioni magistrali dell'intero cast (Basinger, Gough, Walter, Hindle) ed in particolare del duo protagonista Keaton/Nicholson: il primo rende perfettamente l'ambiguità del suo personaggio con una performance sempre in bilico tra il tormentato, il duro ed il goffo racchiudendo così tutte le sfumature del dualismo Bruce Wayne/Batman in maniera esemplare. Pochi cazzì, Keaton è il top e come Batman nessuno lo potrà mai battere. Il secondo invece, un Nicholson in forma smagliante ed indubbiamente in una delle performance più memorabili della sua carriera, fa esattamente lo stesso lavoro riuscendo addirittura a rubare la scena al già perfetto Keaton, infatti si può tranquillamente affermare che ogni scena in cui presenzia Nicholson ed ogni battuta che esce dalla sua bocca sono rimaste impresse nella memoria dello spettatore con effetti assolutamente indelebili. Potrei citarle una ad una per filo e per segno, ma ce n'è davvero bisogno? La scena con i mafiosi, quella nel museo, o tutta la parte finale a partire dalla strada con i palloni fino al confronto nella torre fanno parte della storia del cinema ormai. Anche qui, come per Keaton, Nicholson (doppiato da un Giannini eccezionale) è riuscito a catturare perfettamente tutta l'essenza del personaggio schizzato e psicopatico del Joker, un criminale da strapazzo, pittoresco e sopra le righe, capace di essere irresistibilmente buffo ed al tempo stesso terribilmente inquietante, che nella crudeltà totale delle sue azioni riesce sempre a far scompisciare lo spettatore che guarda (e non sto esagerando, le azioni e le battute del Joker fanno letteralmente piegare in due dal ridere). Semplicemente un'interpretazione perfetta di un attore perfetto, di quelle che si vedono una volta e non si scordano più.

- regia creativa ed ispiratissima di Burton, qui indubbiamente al top, che mette la firma su almeno una mezza dozzina di sequenze ed inquadrature storiche (per dirne due, il bat aereo che si ferma davanti alla luna ed il fotogramma finale) e che, grazie al fondamentale supporto della fotografia di Roger Pratt ed alle scenografie di Anton Furst (giustamente premiate con l'Oscar), riesce a donare al film un look dark ed ultragotico affascinante oltremisura e davvero unico nel suo genere, nonchè a catturare magistralmente tutto il degrado della claustrofobica e poco rassicurante Gotham City, città da incubo dove la feccia della criminalità e la corruzione regnano incontrastate.

- le straordinarie musiche di Danny Elfman, ex leader degli Oingo Boingo; per definirle non mi vengono in mente aggettivi migliori di EPICHE. Ogni traccia è perfetta e si sposa sempre e perfettamente con ogni azione che si vede sullo schermo. Il brano "Final Confrontation", comunque, a mio avviso va oltre la perfezione, non solo perchè bellissima da sentire, ma anche perchè, soprattutto negli attimi finali, riesce a trasmettere uno strano senso di compassione nei confronti del Joker (mi riferisco alla scena della scaletta dell'elicottero) al punto che lo spettatore rimane dispiaciuto che il villain non sia riuscito a spuntarla. Non parliamo poi di "Finale" con la carrellata sul palazzo seguita dall'inquadratura (di chiusura) più bella del film. Roba che a parole è difficile descrivere.


Insomma non saprei che altro dire, o meglio di cose ne avrei da dire eccome, ma il mio commento mi sembra banale e superfluo ormai, ad ogni modo mi piace pensare (e vedere) che la maggioranza la pensa come me. "Batman" è semplicemente un gioiello del genere, violento, divertente, appassionante ed affascinante, che è impossibile che non possa piacere. Sono passati 25 anni (mio Dìo) ma la sua bellezza rimane ancora intatta, e tutti i remake sequel o reboot di questo mondo, per quanto validi, non riusciranno mai ad eguagliarlo.

Su questo credo che ci troveremo tutti d'accordo; e se non riusciamo a trovare un accordo... una stretta di mano e finisce lì.
...
Sì?
Sì!

Epocale.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR lastmik  @  16/03/2014 11:40:46
   8 / 10
Batman è semplicemente IL film supereroistico d'eccezione. Un capolavoro firmato Tim Burton che riecheggia nelle menti dei cinefans del pipistrello ancora oggi, nonostante siano passati più di vent'anni e si siano alternate sullo schermo numerose trasposizioni riguardanti lo stesso protagonista. In 2 ore di film il tema che pervade tutta la pellicola è sicuramente l'ambivalenza. Il dualismo che caratterizza il personaggio principale, da una parte uomo di affari e dall'altra super eroe della notte, ma non solo. Lo stesso antagonista mostra due facce, la prima di braccio destro senza scrupoli del boss di Ghotam, la seconda il Joker, personaggio ironicamente spietato dove Jack Napier apre le valvole della pazzia, facendo emergere gli aspetti del suo carattere spietato e malato prima tenuti nascosti (ma che già si intravedono). Il tutto non poteva essere rappresentato meglio se non dallo stile di Burton, sempre un po' grottesco e a sua volta dark, che impregna tutte le due ore del film. Il terzo elemento principale che la fa da padrona è sicuramente l'ambientazione, Ghotam City è rappresentata come una città fatta di gente corrotta, una città che solo apparentemente è guidata dalle autorità competenti che fanno di tutto per nascondere il fatto che che in realtà è in mano ai gangster e alla malvivenza. La rappresentazione visiva è semplicemente fantastica, si ci immerge totalmente nelle vie fumose della città, definita secondo lo stile tipicamente Burtoniano che qui calza a pennello. Le prove degli attori non hanno bisogno di commenti, Nicholson crea un Joker che rimane nella storia cinematografica secondo a nessuno e Keaton è sicuramente il miglior batman di questa generazione di trasposizioni (secondo soltanto, a parer mio, al Christian Bale delle rappresentazioni del 2000).
Insomma, un must per i fan del pipistrello.

Dom Cobb  @  09/02/2014 20:24:10
   4½ / 10
La città di Gotham City è in preda al caos: la criminalità dilaga implacabile ed inarrestabile, e l'unico in grado di contrastarla in modo efficace è Batman, alter ego del miliardario Bruce Wayne. Tuttavia, l'apparizione dello psicopatico Joker porta scompiglio...
Probabilmente sarò linciato vivo, crocifisso e chissà quant'altro da più della metà degli utenti di questo sito per quello che sto per dire; ma, come si dice, questo è un paese libero, e l'ultima volta che ho controllato, la libertà di parola non era stata ancora abolita, quindi non vedo per quale motivo tenermi tutto per me. Per dirla breve, questo film non mi piace, e i motivi più importanti di questo hanno un comune denominatore, che si chiama Tim Burton.
Fin dal suo esordio sul grande schermo, il nome di questo regista è stato legato in modo inestricabile con caratteristiche come il gusto per il bizzarro più smodato e, a mio parere, quasi sempre fine a se stesso, esagerazioni visive e stranezze registiche di ogni tipo. La maggior parte delle masse considera i suoi artifici di stile opere di un genio, ma c'è anche quella minoranza che li vede solamente come fonte d'irritazione o di fastidio, e questo Batman non fa eccezione.
Sarebbe sbagliato dire che non sono un fan del fumetto, dire che non ho mai neanche gettato un fugace sguardo su un qualsiasi albo a fumetti del famigerato supereroe è molto più vicino alla realtà; quindi, parlo come uno che del personaggio cartaceo non sa nulla e, dunque, guarda al film a prescindere dalla sua fedeltà alla fonte d'ispirazione. E il fatto è che, per quante possibilità io gli dia di convincermi della sua alta qualità (sarà minimo la quarta volta che lo faccio), in questo film non riesco a vederla.
Cominciando dalla regia, credo di aver già speso alcune parole al riguardo: è la regia tipica di Tim Burton: anche se, a onor del vero, la sua vena "creativa" viene alquanto frenata dalle esigenze dei produttori (cosa che non succederà, invece, nel seguito), e quindi le bizzarrie che gli si confanno non sono così numerose come potevano essere, tali bizzarrie restano comunque, e più che trascinarmi in un'atmosfera angosciante e gotica, mi fanno inarcare un sopracciglio per la perplessità, quando non mi fanno sbellicare dalle risate per la loro oggettiva stupidità.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

A questo si aggiungono alcune scelte altrettanto strane e controproducenti che, invece, sorprendentemente non sono neanche un'idea di Tim Burton, ma che hanno comunque l'effetto di diminuire ulteriormente la qualità della pellicola.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

E come se non bastasse, a una regia che mi sta antipatica a priori si accompagna una sceneggiatura davvero scarna e crudele nel modo in cui (non) tratta i suoi personaggi, e che limita all'estremo le capacità di un cast che si trova impossibilitato ad andare oltre le buone intenzioni: Michael Keaton è un Bruce Wayne goffo e impacciato ogni istante che si trova sullo schermo, e neanche come Batman lascia il segno, imbacuccato in una tuta che sembra fatta di plastica, Kim Basinger sta lì solo perché in film del genere ci deve essere per forza una donzella da salvare nel climax. L'unico a spiccare è Jack Nicholson, ma questo per me non è un punto a favore del film: il fatto è che, ogni volta che lo guardo recitare, io non vedo il personaggio che interpreta, vedo solo Jack Nicholson che fa... Jack Nicholson, nello stesso modo in cui vedo sempre Jim Carrey fare Jim Carrey. Io vedo solo un attore che fa (le solite) smorfie e facce da pazzo, e il fatto che sia truccato di bianco non aggiunge nulla.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Per il resto, non c'è molto da segnalare per me: certo, le scenografie di Anton Furst (benché supportate dal reparto effetti speciali) fanno la loro figura per quanto possano apparire un tantino datate, la cupa fotografia di Roger Pratt non è malaccio, mentre la colonna sonora di Danny Elfman non mi dice nulla.
Di solito non do alcun credito ai critici, siano essi d'oltremare o nostrani, ma ce n'era uno americano, fra i più autorevoli (tal Roger Ebert) che ha definito questo film un classico esempio di stile senza sostanza; inoltre, lo stesso Tim Burton si è detto non proprio soddisfatto del prodotto finale. Personalmente, non posso che essere d'accordo con entrambi. Il mezzo voto in più è perché, a mio parere, come commedia demenziale assolve sempre il suo dovere di farmi ridere di gusto.

3 risposte al commento
Ultima risposta 15/02/2014 23.49.36
Visualizza / Rispondi al commento
marcogiannelli  @  29/12/2013 19:20:10
   8 / 10
Secondo film migliore su Batman, dopo il Cavaliere Oscuro a cui ho dato un bel 9 e mezzo...cosa c'è in comune? 2 attori stupendi a fare la parte del mio villain preferito, il Joker. Personalmente preferisco il Joker di Ledger, molto più malato e più vicino ai miei gusti, ma anche Nicholson è fantastico, rimanendo attinente al Joker fumettistico.

gianni1969  @  11/09/2013 22:15:57
   9½ / 10
Il miglior barman di sempre, firmato tim burton con uno strepitoso jack Nicholson. Cupo, gotico, a tratti fiabesco. La miglior gotham city mai realizzata

Woodman  @  29/08/2013 21:27:58
   9 / 10
Oscuro, angoscioso, fiabesco, estroso.

Uno dei film classici di Burton, su uno dei più apprezzati eroi dei fumetti di tutti i tempi. Un piccolo grande cult.

Keaton è un Batman apprezzabile, ne tratteggia assai bene le sfaccettature più interessanti. Miliardario playboy perennemente ermetico e grigio, che perfino nel ridere esterna una palpabile tristezza. Un eroe notturno e dannato, di cui è discretamente raffigurato l'irriducibile tormento.
Il Joker di Nicholson è già entrato nella storia, un cattivone tremendo e variopinto, un giocattolone ambulante, una marionetta sadica. Ogni suo momento è memorabile.
La bella giornalista di Kim Basinger è gradevole, e la Kim fa sempre la sua porca figura.
Un grandissimo impianto scenografico, premiato con un Oscar, esala un'atmosfera gotica annegata in una rocambolesca contrapposizione fra oscurità e arcobaleno, ci regala una giostra di cromatismi tetri, un labirinto immerso in una nebbiosa violenza, una metropoli ancestrale e fredda.
Senza dubbio l'apporto figurativo è magnifico, ma non vanno sottovalutati regia e montaggio, senza dubbio ottimi. Dal tratto pulito e scorrevole, costruttivo e narrativo, dall'aspetto sempre così completo e senza traccia di ridondanze, lo stile di Burton era già presente.

Ottimo doppiaggio affidato a veterani quali Giannini, Luca Biagini e la solita, grande Paila Pavese.
Buon apporto musicale di Prince, colonna sonora di Elfman fra le più famose di sempre.

Un film tradizionalista e fantasmagorico, che tratta perlopiù degnamente gli aspetti di maggior rilievo dell'uomo pipistrello, col prezioso aiuto di Keaton, sempre stoico e ambiguo, e della sua espressività, dolente e mortifera.

Un grande film.

horror83  @  27/08/2013 16:10:19
   7½ / 10
allora partiamo dai pregi: non mi ha annoiata, gli effetti speciali per essere del 89' sono buoni, Jack Nicholson straordinario (recita veramente bene) e nei panni di Joker ci sta proprio bene (anche il trucco e i vestiti di Joker mi sono piaciuti molto), Batman l'ho trovato ben fatto (il costume e anche l'attore è ok), belle le varie macchine, e navicella di Batman (sono rimasta sorpresa), bella Gotan city (sembrava quasi un fumetto ma dato che questo film è su un fumetto va benissimo), bella anche l'atmosfera gotica (Tim Burton in questo è maestro), Kim Basinger stupenda e brava, e poi è un film che anche se dura 2 ore c'è azione e ritmo (non come il polpettone del Cavaliere Oscuro- il ritorno). Questo sarebbe da confrontare al Cavaliere Oscuro (dove c'è Joker) però devo dire che questo dell'89 se la cava alla grande!
i film di Nolan, seppur ben fatti, non sono riusciti a catturare l'essenza di Batman, secondo me. Hanno un ottimo cast e ottimi effetti speciali, però i film dopo un pò si perdono in tremila discorsi e sopraggiunge la noia. Penso che ogni film fosse un po' troppo tirato, cioè che avesse una lunghezza eccessiva per ciò che voleva raccontare, diventando quindi prolisso. i film di Burton invece essendo un po' più concisi e diretti mi sono risultati molto più godibili. la trama è più attiva, più coinvolgente.
invece i difetti di questo Batman di Burton sono che

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
e qualche battuta di troppo, es.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

adesso aspetto di vedere il film Superman contro Batman, magari lì faranno qualcosa di bello!

in conclusione considero questo film molto vicino al fumetto e al cartone, cioè qui c'è il vero Batman! non pensavo che mi sarebbe piaciuto, una vera sorpresa!

3 risposte al commento
Ultima risposta 08/05/2015 00.23.14
Visualizza / Rispondi al commento
ZanoDenis  @  31/07/2013 20:56:03
   8½ / 10
Il mio film di Batman preferito, sarebbe al livello degli altri, ma c'è un certo Jack Nicholson, decisamente da oscar ad interpretare Joker che mi ha fatto veramente impazzire, lo reputo il miglior attore di sempre, vale la pena vedere il film solo per lui! Grandissimo.

Severità  @  23/07/2013 21:54:49
   9 / 10
Tim Burton in questo film è stato criticato molto per le scelte attoriali. Alla fine però, si è riscattato totalmente. Regia buona, colonna sonora che è entrata nella leggenda, interpretazioni molto valide (sopratutto Jack Nicholson) e effetti speciali buoni ancora oggi. Gotham City, in questo film, è stata riprodotta in stile anni 30-40. Una città malfamata, dove ad ogni vicolo c'è il pericolo di incontrare un delinquente. Ci sono parecchie scene che si ricordano ancora:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.

hghgg  @  06/07/2013 10:12:52
   7½ / 10
Un fumettone magistrale, ecco cos'è il primo Batman di Tim Burton, e per un film tratto dal personaggio di un fumetto direi che calza a pennello (anche se quelli erano gli anni in cui Batman veniva preso nelle braccia di Frank Miller, che l'ha portato a tutt'altri livelli e ben altro spessore). Burton veniva da Beetlejuice, che reputo uno dei suoi lavori migliori, film che gli era stato commissionato ma su cui aveva riversato tutte le sue visionarie e immaginifiche fantasie grottesche, tutte le sue idee migliori in chiave da commedia, tutta la sua ispirazione, personalizzandolo al massimo quasi l'avesse scritto lui stesso.
L'anno dopo per "Batman" ovviamente non è andata allo stesso modo, il buon cespuglione ha dovuto attenersi a regole e paletti più rigidi; tuttavia la zampata dello stile del giovane Burton e della sua regia allora fresca, inventiva e ispirata si sente eccome, donando anche al buon pipistrello il suo tocco "fiabesco venato di dark, o dark venato di fiabesco" che si sposa molto bene con le atmosfere per una trasposizione cinematografica di tal personaggio. E quindi questo "Batman" fumettone, anni '80 come non mai (con tanto di Prince come colonna sonora, ah, mai andato matto per Prince il sottoscritto), venato di leggere sfumature oscure, grottesco e divertentissimo, con tanto di passaggi che poco c'entrano con il fumetto (Joker che ammazza i genitori di Wayne è esilarante) è di fatto un film godibile a dir poco. C'è da dire che se lo è, e mezzo punto in più lo fa guadagnare lui, è in gran parte merito di uno Jack Nicholson magistrale, stupendo, cartonistico, esilarante, irrefrenabile Joker, grottesco al punto giusto. Il Joker di Nicholson certo si avvicina più a quello del primo Batman, piuttosto che a quello coevo al film, più "nero" e introspettivo della svolta di Miller e Moore ("Killing Joke"). Ed è una grande interpretazione. Diciamo pure che Nicholson/Joker tiene in piedi da solo l'intero film, ad ogni sua apparizione, dal lato interpretativo. Si perché Keaton (strabiliante e esilarante cattivo solo l'anno prima in Beetlejuice) pur essendo un buon pipistrello (lo preferisco a Bale, tanto per dire, ovviamente non a West :D) non è che offra questa carismatica e memorabile interpretazione. La Besinger è un'attrice mediocre, e ci sta poco da fare. E meno male che c'è Nicholson che impazza col suo Joker. Joker, Joker, Joker. Più la regia di Burton e l'atmosfera cartoonesca azzeccatissima, questi sono i punti focali di questo (bel) film. Preferisco tuttavia il secondo, seppure di poco, che ritengo più centrato e con interpretazioni migliori nel complesso (certo, togli la Basinger e metti la Pfeiffer) nonché il miglior Batman cinematografico di sempre, tanto quanto il secondo capitolo di Nolan. Anche questo però da vedere e rivedere, Burton all'epoca non sbagliava un colpo, basti pensare che questo film sparirebbe se confrontato con quelli che vengono subito prima e dopo di lui (quest'ultimo, Edward, il capolavoro della poetica di Burton).

MonkeyIsland  @  01/07/2013 01:59:25
   8 / 10
Gran film forse il migliore su Batman.
Nicholson nella parte di Joker mostruoso, bravo Burton che riesce a dare quella spruzzata di ironia al film che lo rende veramente gradevolissimo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  29/03/2013 14:37:44
   8 / 10
Un classico firmato Burton, ed interpretato da meritevoli attori, su tutti Nicholson. Probabilmente non si sarebbe potuto trovare un attore piú adatto per interpretare il ruolo di Joker. Regia abbastanza "gotica" di Burton, che confeziona uno dei più memorabili film della sua carriera, nonchè forse il migliore della saga di Batman.
Superiore di un pochino al sottovalutato (secondo me) "Batman Forever", il quale a sua volta è superiore al nolaniano "Batman Begins".

Goldust  @  27/03/2013 18:47:42
   8½ / 10
Le gesta dell'uomo pipistrello vengono finalmente messe in immagini dal più geniale e visionario regista disponibile su piazza, che confeziona un capolavoro dark campione d'incassi che ancora oggi regge bene l'impietoso trascorrere del tempo. Abbandonandosi nelle magiche atmosfere ricreate dal fido Danny Elfman, Burton trascina Batman nel suo mondo preferito fatto di ombre e solitudine, gli costruisce attorno una Gotham barocca ed affascinante, gli contrappone un bizzarro antagonista destinato ad entrare nel mito. Tra scene da antologia ( il Joker che si sbenda; la sua irruzione nel Museo cittadino ), ineguagliabili intuizioni registiche e citazioni cinefile disseminate qua e là il gioco è fatto. Felice la composizione del cast, dove Keaton è un Batman accettabile, la Basinger una bellona suprema, Nicholson un gigione inestimabile che frutta al film almeno un voto in più.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  24/03/2013 16:20:18
   8 / 10
A Burton va dato il merito di aver impresso ai comics quella dignità (persino un ringiovanimento) in pellicola che sino ad allora era riuscita solo in matita.
Un merito che ho sempre attribuito a Burton è il saper creare un'atmosfera contestualizzata perfettamente attinente e fedele che si tratti di una trasposizione da un romanzo, o che riproponga uno spaccato dal passato, o come in questo caso dai comics, il suo Batman è il più aderente a quel clima fantasy, Nolan infatti per distaccarsi costruirà un quadro più realistico. Il soggetto di batman si sposa con i gusti dark di Burton la resa chimica e addizionale produce un'opera di riferimento, l'umorismo centellinato non risulta stonato nella tragicità del contesto, Schumacher premerà eccessivamente sull'accelleratore mutando il clima serioso in un corollario di demenzialità e ridicolaggine.Burton nonostante i 58 mln di $ non avrà a disposizione quel tasso di visual effects dal quale giustamente Nolan non si priverà però la sua opera resta intramontabile, non accusa senilità bensì fascino comic immutabile.

ferzbox  @  13/03/2013 17:32:32
   9½ / 10
Avevo 13 anni,stavo cenando nella mia casetta al mare e la televisione era sintonizzata sul telegiornale..improvvisamente la voce del conduttore:"Il regista Tim Burton è pronto a far uscire nelle sale il film di uno dei super eroi più popolari di sempre,l'uomo pipistrello ..Batman!!!...arriverà al cinema con un Kolossal di tutto rispetto...."...
Svenni....
Ricordare "Batman" di Tim Burton significa ricordare un periodo..il periodo della "Bat-mania"..fu un fenomeno incredibile,si vedeva il pipistrello di Burton ovunque..graffiti sui muri,ragazzi che attaccavano la sagoma sul fanale del loro ciclomotore....paninoteche o sala giochi con il nome "Bat-mania"...magliette...di tutto,diventò un vero e proprio culto...e chi se lo scorda quel periodo...
"Batman" di Tim Burton era ed è tutt'ora un film superbo,metteva in scena il mondo di Gotham City con un retrogusto grottesco e vittoriano....si palpava la finzione del luogo ma allo stesso tempo si apprezzava per l'incredibile drammaticità che Burton riusciva a trasmettere grazie al suo stile da "Fiaba nera"...tipico del suo modo di fare cinema...Batman è principalmente un fumetto e Tim Burton ha voluto creare qualcosa che attirava le persone di qualunque età ma senza mai farci scordare questo.....
Incredibile la figura dei due personaggi chiave del film...Un Joker interpretato da un Jack Nicholson superbo,quel Nicholson che ha individuato la follia del suo personaggio bizzarro e l'ha saggiamente elaborata in funzione della sua grande maestria...in fatto di follia non dobbiamo certo insegnare niente al nostro Jack,grande assalitore di donne indifese in alberghi abbandonati.....
Il Joker di Nicholson è il Joker del cinema..indiscusso!!....è riuscito a far trasparire il carisma da giullare senza trascurare la follia e la disperazione di un uomo che ormai non sapeva più chi fosse....straordinario...
...e poi abbiamo quel Michael Keaton,attore alto una lattina ed un barattolo...nella parte di Bruce Wayne?!?....chi farebbe mai una pazzia del genere?.....eppure ci stava bene...è assurdo,Burton è riuscito a renderlo credibile....ma come ha fatto?...
...e poi c'è quel Batman oscuro,silenzioso,inquietante e sicuro di se che affascinava incredibilmente...anche quando combatteva effettuava solo i movimenti necessari per stendere l'avversario con una tecnica velocissima e silenziosissima,per poi andarsene senza dimenticare di spostare con un gesto veloce il suo mantello oscuro....Caxxo....che carisma incredibile che è riuscito a dare Tim Burton al suo "Batman"...superlativo..
...così come è superlativa la maturità della pellicola,distante mille miglia dagli stereotipi supereroistici di oggi...Burton mostrava la drammaticità della situazione,la follia del Joker,l'ingenuità della gente di Gotham,l'ambiguita di Batman e il degrado della città senza mai toglierci l'immagine del fumetto dagli occhi..superlativo....
Geniale,inoltre,l'idea di non perder tempo nel raccontare le origini ma di farle capire tramite i dialoghi del film,questo ha permesso una maggiore libertà nello sviluppo della storia e dei personaggi che per l'epoca(considerando che era il primo film del cavaliere oscuro) era la scelta più saggia...
Il combattimento finale con il Joker è uno dei regali più belli che il cinema potesse farmi....e sarò sempre grato a Tim Burton per l'emozione che mi ha regalato per la prima volta, tanti anni fa....
Superba anche la Bat-mobile...altra icona immortale di questo film....
Non voglio dire niente riguardo alla saga di Nolan (che ho apprezzato) altrimenti mi colpisono fulmini e saette....ma a mio avviso Il Batman di Tim Burton è insuperabile,non solo perchè ha riportato lo stile oscuro del fumetto in pellicola,ma anche per l'incredibile regia e scenografia ....
Un Cult ...un grandissimo Cult che mi rimarrà per senpre nel cuore...
Grazie Tim....grazie davvero....

Sbrillo  @  05/03/2013 19:37:29
   7 / 10
Atmosfera dark gotica fumettistica perfetta....
Keaton sottotono e un Jack Nicholson che ha la faccia del Joker anche senza trucco...(sia chiaro, io ho preferito la versione del compianto Ledger) ma e' indubbio che Nicholson e Joker siano la stessa cosa....
Il fumetto che diventa film e realta'...promosso a pieni voti!

IperBark  @  23/02/2013 14:24:03
   5 / 10
Finalmente sono riuscito a vedere il tanto decantato Batman di Burton, e sinceramente sono rimasto molto deluso, forse anche perché non amo molto le esagerazioni tipiche dei film di Burton.
Probabilmente questo è un film che all'epoca dell'uscita doveva essere un capolavoro innovativo, ma che è indubbiamente invecchiato molto male: le coreografie e le atmosfere che nell'89 risultavano bellissime, oggi sono pacchiane e spesso ridicole.
Non mi è piaciuto per nulla Keaton nei panni di Wayne: nelle scene di Batman, è ridicolmente rigido e impacciato. Non mi è piaciuta molto nemmeno la storia del Joker, che è una specie di Al Capone con trucco e parrucca.
Forse se l'avessi visto anni fa mi sarebbe piaciuto, ma oggi mi sembra un po' una baracconata, non me ne vogliano i fan del film.

Cardablasco  @  17/02/2013 11:48:14
   8 / 10
Ottima atmosfera gotica per questo Batman,grandioso Nicholson nell'interpretare Joker anche se non mi è del tutto piaciuto Keaton nel ruolo di Batman,molto bello il finale sopra il grattacielo

Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  25/01/2013 01:07:39
   8½ / 10
Indubbiamente di gran classe e con al timone un Tim Burton mai così ispirato che ha dato vita al primo grande cine-fumetto dopo un cult come il Superman di Donner.
Gotham City pullula di malandati disadattati componenti di organizzazioni criminali che sbaragliano l'ordine,e il nostro Batman viene in soccorso,ancora sconosciuto alla massa e considerato un pipistrello succhia-sangue.
Michael Keaton non buca lo schermo,non incute timore quanto dovrebbe quando si traveste da Batman,e nei panni di Bruce Wayne mi pare troppo impacciato,e poi si dovrebbe presentare come uno sfacciato multimiliardario senza regole e senza limiti,invece ha l'aria troppo da insicuro,da persona sfaccettata che vive una doppia vita ma non ha ancora idea di quanto difficile possa essere stare in bilico tra queste due identità.Nolan ha infatti 3 film per scavare a fondo nella psiche di Mr Wayne e questa operazione ha funzionato alla grande.
Il villain è qui di tutto rispetto,l'interpretazione di Nicholson con il supporto di un doppiatore quale Giancarlo Giannini è un connubio ammirevole e ancora degno di considerazione.L'esuberanza e la teatralità del Joker viene esplorata a dovere,in ogni scena in cui lui compare non sai mai quale battuta puoi aspettarti o quale piano lui tenta di architettare.Poi è talmente contagiosa la sua risata che ti rimane in testa anche dopo la visione.
Scenografie fantastiche,in questo devo dare atto che è stato fatto un lavoro succulento,gustoso,da assaporare minuto per minuto a lungo già da inizio film.Architetture verticalizzate e sovrapposte una sopra l'altro tanto da disorientare chi ammira tale messa in scena e tanto da far credere lo spettatore che Gotham City è proprio un luogo marcio,un ambiente invivibile.Qui Burton batte 10 a 1 Nolan non c'è santo che tenga.
Colonna sonora avvolgente di Danny Elfman che da il suo tocco magico nelle apparizioni del Joker(89% di film),quindi la tattica del costruire attorno all'antagonista una scala di toni tenebrosi,con violini iniettati di adrenalina,scattanti,travolti dalla risata di Nicholson è un vero e proprio colpo di genio.
In conclusione un fumetto che prende vita.Batman di Burton è un prodotto d'intrattenimento genuino e ben confezionato che sorprendentemente mi ha appagato come pochi film di supereroi hanno fatto.

danielplainview  @  24/01/2013 18:23:59
   8 / 10
Inferiore a Batman il ritorno, ma, ragazzi, in questo film c'è il vero Joker.
Quando i film sui super eroi avevano ancora un valore, o meglio, erano dei veri e propri film.

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  02/01/2013 20:51:57
   8 / 10
Rivisto di recente (dopo la trilogia di Nolan) e i ricordi polverosi vengono confermati e rilanciati. Un fumettone divertente, a tratti geniale, con l'inconfondibile tocco del miglior Burton. Jack Nicholson d'antologia e la capacità di creare un immaginario visivo unico.
Per tutti gli appassionati della nuova trilogia un consiglio vivissimo: rivedetevi il Batman di Burton. Paragonare i due lavori è la cosa più sbagliata che si possa fare, sono visioni diverse e non in contrasto.

Da recuperare assolutamente!

beppe.fadda  @  11/11/2012 16:01:01
   8½ / 10
E' un bellissimo Batman, grande Tim!!! Michael Keaton è un buon Batman, Jack Nicholson è un grande Joker (non quanto Heath Ledger però) e Kim Basinger è bellissima.

alepr0  @  05/11/2012 18:50:07
   6 / 10
Premettendo che non mi è mai piaciuto Batman e non mi piacciono i supereroi in generale il mio voto non può che essere piuttosto bassino rispetto alla media. C'è da dire che questo è uno dei migliori film di Batman che ho visto se non il migliore.

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/03/2013 18.13.14
Visualizza / Rispondi al commento
nyc93  @  27/10/2012 22:09:10
   9½ / 10
Il primo batman? qualcosa di originale fatto da Tim Burton, bellissimo con l'ottima interpretazione di jack nicholson.

drobny85  @  24/10/2012 23:34:02
   6½ / 10
Non adoro lo stile di Tim Burton ne la Gotham City che in questo primo capitolo dell'uomo pipistrello ci propone, sicuramente il mio voto è influenzato dagli ultimi tre capitoli del reboot di Nolan, detto questo, non c'è assolutamente nulla da buttare di questo buon lavoro.
Parlando della pellicola, prima di tutto c'è da citare l'ottimo Joker di Nicholson, quel ghigno malefico non è mai scomparso dalla mia mente, forse è proprio il marchio di fabbrica del buon Jack. Il protagonista principale, cioè Batman è colui che delude di più. Michael Keaton nei panni dell'eroe mascherato appare impacciato a più riprese, meglio, molto meglio nei panni di Bruce Wayne. Affascinante Kim Basinger, forse il suo personaggio poteva essere ancora più approfondito nel corso della trama, proprio l'elemento che, pur non deludendo, non riesce a mantenere a mio avviso un'attenzione costante nello spettatore.
Il peso degli anni si sente, ma porta con se anche un certo fascino e delle idee poi riprese nei lavori più moderni.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

jack98  @  27/09/2012 20:05:34
   6½ / 10
Non il peggior film di Batman (il peggiore è "Batman - Il film" (1966) ) ma ci siamo quasi, per i film di Tim Burton uno dei più scadenti.
Non ho ancora capito come, per il ruolo di Batman abbiano scelto Keaton.
Il film guadagna mezzo voto per la bellissima interpretazione di Nicholson (nonchè azzeccatissima)

Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  31/08/2012 17:24:39
   8 / 10
Difficile commentare quest'opera. La vidi ancora infante, un VHS originale, di nera plastica lucida. Solo tenerla in mano dava una sensazione di gioiosa plasticosità, un feticcio stiloso col simbolo dai contrasti dorati eppure oscuri.
Rivederla dopo tanti anni è un'esperienza dissociante: la solidità della batmobile resta, l'atmosfera cupa e l'immensa colonna sonora sembrano non essere arrugginite nel corso del tempo, così come la delicatezza quasi monacale della scena nella torre, un triangolo di purezza, tristezza e follia che si insegue sulle scalinate del campanile e danza un balletto mortale e dialettico e il chiaroscuro supplisce ai limiti tecnici egregiamente.
La rosa rossa sul gelido pavimento, la maschera impassibile e severa.
Colpi di genio eterni che male si inseriscono tuttavia nel contrasto giostraio di Joker e la sua banda: indubbiamente Nicholson interpreta un Joker sensazionale. Indubbiamente è geniale... ma non troppo. Convince poco a distanza di anni la leggerezza cartonistica del malvagio Joker, così come i suoi trucchi da clown - eccezion fatta per la pistola a canna lunga e la maschera di gesso e ... e in fondo è comunque geniale, seppur alcuni momenti comici son forzati e alcuni costumi troppo poco "sporchi".
Un poco impacciato Keaton nei panni del più oscuro tra i supereroi, un poco goffo anche nella tutina e nel mantello. Tutto viene però perdonato dalla generale atmosfera di teatrale magnificenza, in fondo è tutta una stupenda messa in scena tra fumogeni e giocattoloni e un background di tristezza e riscatto, si aspira alla luna per uscire dalle tenebre e l'aeromobile a pipistrello ci regala un'uscita superba dall'atmosfera che oscura la luna.
Non è un capolavoro.
Ci si avvicina.

faluggi  @  24/08/2012 23:42:37
   10 / 10
Questo è il miglior Batman di sempre, non quelle cacate industriali che ci ha propinato Nolan negli ultimi anni, rovinando la figura di Batman.

E' questo il miglior Joker mai visto.

CAPOLAVORO!

7 risposte al commento
Ultima risposta 13/03/2013 18.29.48
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  22/08/2012 21:14:36
   8 / 10
Visivamente e tecnicamente straordinario, un'operazione di marketing colossale che Burton sostiene alla grande grazie alle bellissime atmosfere e al gusto naivete del supereroe... eppure la scelta di Micheal Keaton, attore dalle risorse limitate, non è delle migliori e a tratti sembra che questo film superosannato manchi decisamente di ironia. Il risultato ribalta così i canoni classici facendo leva sulla simpatia istintiva dei "cattivi" rispetto ai proseliti morali della "giusta causa". Al di là di tutto, un film da non perdere

I C***I MIEI1  @  15/08/2012 22:20:21
   8½ / 10
Per me è il miglior Batman a memoria di cinefilo, lo stile di Burton riesce a creare un' atmosfera dark e gotica, contornata dalla colonna sonora coinvolgente di Danny Elfman, dalle scenografie fumettistiche e dalle ottime interpretazioni dei due protagonisti che hanno in comune un passato burrascoso e drammatico. Michael keaton si immerge perfettamente nella parte dell'uomo pipistrello offrendo un interpretazione malinconica, mista di debolezza e vittimismo, mentre Nicholson presta la sua esuberante dose di follia al Joker.

-FANTASTICO-

BlueBlaster  @  23/07/2012 00:36:35
   6½ / 10
E' un buon film ma confrontato con la saga di Nolan non è nulla!
Per l'epoca comunque si può dire che era un gran bel film anche perché molto fumettistico e Jack Nicholson mette in scena un gran bel Joker...giustamente ha vinto l'Oscar per le migliori scenografie ed in effetti sono davvero belle!
Comunque Keaton come Batman non mi ha mai convinto ed il film non lo considero un capolavoro, ma comunque deve essere visto!

CitizenKane  @  20/06/2012 12:42:11
   4 / 10
Quando ho cominciato la visione, avevo l'acquolina in bocca. E' un film della mia infanzia, ed ero molto felice di poterlo rivedere ancora.
Tirare le somme a fine film è doloroso. E' un film scadente, che non ha nulla a che fare con il fumetto.
Il personaggio del Joker, il più affascinante della serie, diviene qui un comune criminale, che impazzisce e decide di fare fuori tutta Gotham: questo non ha alcun senso. Una sceneggiatura pessima, per non parlare dell'ironia, davvero scadente.
Si salvano solo gli attori, che sono stati bravi nel ruolo svolto.
Per il resto è solo una pacchianata datata.

Ps. si prega di non aggredirmi nei commenti, vista la media alta del film. Se volete criticare, fatelo in modo costruttivo, grazie.

3 risposte al commento
Ultima risposta 13/03/2013 18.20.12
Visualizza / Rispondi al commento
Son Goku  @  24/05/2012 09:42:04
   9 / 10
Il primo. Il capostipite. Quello che ha dato inizio alla serie a cartone animato e ai film animati che lo riguardano. Jack Nicholson il VERO Joker, Michael Keaton il VERO Batman. E con questo chiudo.

NotturnoInRosso  @  16/05/2012 23:36:36
   8 / 10
Uno dei miei film preferiti. Michael keaton ottimo come bruce wayne ma non ha il fascino ne il carisma di nicholson. Però VA visto, assolutamente. Un film praticamente perfetto secondo me. Se non altro vediamo tim burton che fa un film senza Depp e senza lasciare la sua firma un pochino stucchevole.

Testu  @  16/05/2012 22:27:23
   7½ / 10
Un ottimo Batman. Ho avuto più occasioni di vedere "il ritorno", ma non ho una preferenza tra questo e il seguito, entrambi hanno gli attori perfetti per interpretare i ruoli (eccetto Keaton) e la giusta atmosfera, crudele ma fumettosa. Anche quà la mano di Burton si vede, se è vero che lo hanno ammorbidito allora è stato un bene, perchè successivamente col finale della donna gatto e introducendo un protagonista inventato aveva leggermente ecceduto.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR HollywoodUndead  @  12/05/2012 10:32:15
   10 / 10
Fifì  @  12/03/2012 23:50:34
   8½ / 10
Un film stupendo che fa parte della mia infanzia e che mi ha fatto appassionare a Jack Nicholson. Cosa dire di questo film? Una regia spettacolare, una colonna sonora da brivido, un interpretazione di Jack Nicholson da urlo, l'unica cosa che non mi ha mai convinto è Michael Keaton, che ritengo un ottimo e strabiliante attore, ma che in questo film non mi da l'idea del Bruce Wayne stra figone e mega playboy palestrato, anche se la sua interpretazione è impeccabile.

Dante69  @  19/02/2012 16:56:12
   8 / 10
Veramente stupendo , diretto magistralmente da tim burton con due fantastici michael keaton e jack nicholson , un vero e proprio cult da vedere e rivedere.
Capolavoro assoluto, consigliato a tutti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  11/02/2012 14:53:45
   7½ / 10
mi è difficile valutare questo prodotto!!
innanzitutto io sono del 92' , ma non ho mai amato particolarmente i super-eroi, di conseguenza il batman di Burton non l'avevo mai visto fino ad oggi.
Oggi ho voluto colmare questa lacuna abbastanza importante.
e veniamo al film.
Tra i punti dolenti innanzitutto vorrei subito identificare il protagonista, che secondo me è inadeguato.
lo trovo parecchio impacciato, il viso non è proprio adatto alla maschera ed inoltre le sue "appariscenti " entrate in scena sono veramente da brividi nella schiena per quanto siano involontariamente comiche. e qua scatta il paragone con Bale, che lo trovo meglio inserito nel suo ruolo. Peccato che i due lavori di Nolan costringono al paragone, anche se si vuole evitare di fare certe cose. Perfino il commissario Gordon ( con la panza) non lo trovavo ben azzeccato, ed harvey dent (scuro di pelle) mi sembrava totalmente fuori luogo. Però è soltanto una mia impressione, dato che non ho mai letto un fumetto, e poi ricordate che uso come criterio di valutazione i due di Nolan. Mi è piaciuta molto la figura di ALfred, ben interpretata a mio parere: il maggiordomo discreto e distaccato che però in fondo si rivela essere una persona di buon cuore e simpatica. adesso veniamo all'istrionico Nicholson che a mio parere offre un'altra delle sue perle : jack, napier, meglio noto come il Joker.
Anche qua scatta subito il paragone. Questo joker dev'essere ( credo) più fedele ai fumetti, molto burlone, scherzoso, furbo nonchè diabolico e malvagio ( come è giusto che sia) . Le armi che usa sono le più inusuali: il fiore che spruzza acido, pistole con la canna di un metro e mezzo, pupazzi rilascia gas, carte taglienti, mani finte che fanno la scossa elettrica e carbonizzano persone. é un joker, un jolly, un clown nel vero senso della parola. Anche i suoi stessi atteggiamenti sono molto estroversi, egocentrici, ma soprattutto molto teatrali, appariscenti e sopra le righe. Favolosa a mio parere la scena della pubblicità in tv del gas Smilex, ma anche l'entrata nel museo con tanto di musica ritmata. è un joker notevolmente diverso da quello di Hearth ledger, dato che quest'ultimo è un terrorista con idee anarchiche e con un certo pessimismo della condizione umana, e soprattutto nella capacità umana di provare altruismo quando si è sotto pressione. il joker di Nolan fa emergere i lati più oscuri di noi, il nostro essere bestie, senza regole, senza vincoli, cioè con assenza di tutto, anarchia nel vero senso della parola. è quello che ci mette a nudo e che ci fa capire che ognuno di noi è come lui, soltanto che noi non abbiamo la possibilità di comportarci come lui, perchè abbiamo dei "vincoli". attraverso questo pensiero pericoloso trascinerà Harvey Dent , convincendolo a farsi giustizia da se sugli uomini del boss mafioso che uccisero la sua amata. Quindi i due joker a mio parere sono interpretati veramente bene da entrambi gli attori, ma io preferisco di + quello di Ledger, perchè + sfaccettato psicologicamente e più complesso. Alla fine il joker il di Nicholson è un gangster con sbalzi d'umore che vengono accentuati da un incidente in una vasca piena di acido ribollente.
veniamo alla regia. Burton offre una buona regia e la scenografia è ottimale ( oscar per la stessa). Però vedendolo con uno sguardo di una persona obiettiva, lo considero un film troppo confezionato a fumetto, dove ci sono davvero alcune scene che non potrebbero mai realizzarsi nella vita reale, perchè estremizzate fino all'assurdo. quindi il voto è largamente sufficiente , però non arriva oltre l'8, dato che ritengo i due lavori di Nolan superiori!!!!
ah dimenticavo : La Basinger è veramente stupenda!!! da mozzare il fiato!!! :)

TheShadow91  @  08/02/2012 19:30:48
   8 / 10
Ottimo esordio per il Batman cinematografico,con un film che sprizza stile "Burtoniano" da tutti i pori,completamente riuscito.Ottimo il Joker,un pò meno Bruce Wayne

wallace'89  @  12/12/2011 20:32:35
   8½ / 10
Quando il Blockbuster e l'anima artistica di un outsider s'incontrano. Insieme al seguito è probabilmente il più bello e autoriale cine-fumetto di sempre, costruito su maestose scenografie degne dell'espressionismo e la poetica del diverso di Burton che ci regala un villain , il Joker – Jack Nicholson, che ruba decisamente la scena al suo protagonista, destinato a passare in secondo piano....non che questo pesi troppo sul risultato complessivo comunque.

Invia una mail all'autore del commento Il Cartaio  @  16/09/2011 04:11:52
   7 / 10
Primo mitico film sull'uomo pipistrello... secondo me non è un capolavoro ma il Joker di Nicholson è da storia del cinema. IL CARTAIO

kako  @  13/09/2011 18:38:07
   8 / 10
Molto bello. Difficile paragonarlo al cavaliere oscuro di nolan, sono differenti ma entrambi ottimi. Questo è molto più fumettistico, con atmosfere molto cupe, molto burtoniane (se ne nota pienamente il tocco). Straordinario il joker di Jack Nicholson, anch'esso diverso da quello di Heat Ledger, ma ugualmente eccezionale

Regista Ricky  @  06/09/2011 20:23:21
   10 / 10
Capolavoro
inutile girarci intorno
si il Batman di Nolan è molto molto bella e Bale è eccezionale come Bruce Wayne e anche altri attori come Freeman e Oldman.

Ma qui parliamo di un classico dove tutto funziona, dal protagonista che trovo comunque ben in ruolo, alla donna di turno, la bellissima Basinger al protagonista nemico ovvero il grande Nicholson che è un Joker divertentemente crudele e questo lo rende unico proprio come mi immagino essere il Joker, seppur Ledger sia stato comunque grande.

anche le musiche di questo film scritte da Elfman e da Prince sono perfette per rendere questo Batman un cult, come il suo seguito.

PignaSystem  @  18/07/2011 19:07:35
   7 / 10
Accusato di tradire lo spirito dell'eroe creato da Bob Kane (piu'che altro per la scelta del protagonista,poco "atletico"),Tim Burton ricreo'una Gotham City cupa,dalla struttura vagamente lugubre.Michael Keaton rende abbastanza bene il contrasto tra il "trattenuto" Bruce Wayne e l'intrepido Uomo-Pipistrello,Kim Basinger è una Vicki Vale seducente e accattivante,Jack Nicholson ,magnifico istrione, è un Joker infernale ,assasssino con noncuranza,e una vena subliminalmente tragica che è la vera chiave di lettura del maggior nemico di Batman.
Il film è piacevole,soffre un po'di lentezza per il genere,e ha dialoghi intelligenti ma un po'statici.La regia dell'autore di "Ed Wood" è intonata,anche se sembra frenato a tratti dall'imponenza della produzione:a tutt'oggi uno dei maggiori successi commericali di tutti i tempi;
"Batman" ha momenti memorabili,come il finale sulla torre,e certe incursioni del Joker.

draghetta1989  @  08/06/2011 11:46:43
   8½ / 10
per me l'unico vero batman, tra l'altro l'unico di tutta la lunga sequela ad avere un' atmosfera fumettistica, una cosa che secondo me è molto importante nella riuscita di un film tratto, appunto, da un fumetto; detto questo si capisce che non sono per niente d'accordo con chi sostiene che questo è un pessimo prodotto proprio perchè ha un'aria fumettistica...queste affermazioni non me le spiego sinceramente sono assurde! un film davvero eccellente girato in modo impeccabile, con un Nicholson a dir poco strepitoso (il suo Joker è indimenticabile), effetti speciali ancora molto buoni, scenografie e fotografia di ottima fattura. è un prodotto visionario inserito nella tipica atmosfera butoniana di quel periodo, riconoscibile fin dal primo minuto.

simo96  @  19/03/2011 19:27:32
   6 / 10
il primo batman di burton è fatto bene,però keaton non ce lo vedo proprio nei panni del pipistrello...
promosso ma molto meglio quelli di nolan per me.

danny1970  @  04/02/2011 19:33:37
   10 / 10
Ottimo ottimo ottimo .......Film veramente da definire un capolavoro.

  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verràl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di sawstar lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007326 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net