baby killer regia di Larry Cohen USA 1974
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

baby killer (1974)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film BABY KILLER

Titolo Originale: IT'S ALIVE!

RegiaLarry Cohen

InterpretiJohn Ryan, Sharon Farrell, Andrew Duggan

Durata: h 1.31
NazionalitàUSA 1974
Generehorror
Al cinema nel Giugno 1974

•  Altri film di Larry Cohen

Trama del film Baby killer

Leonora e Frank, sposati e con un figlio di undici anni, stanno per avere un secondogenito. Ma nella clinica di Santa Monica lei dÓ alla luce un piccolo mostro assassino che, subito dopo il parto, uccide medico e infermieri e fugge facendo altre vittime nei dintorni.

Film collegati a BABY KILLER

 •  BABY KILLER 2, 1978
 •  BABY KILLER 3, 1987
 •  IT'S ALIVE, 2009

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,16 / 10 (25 voti)6,16Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Baby killer, 25 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Goldust  @  01/09/2020 15:20:17
   5½ / 10
Un horror tipicamente anni '70 che gioca molto sul sentimento dell'attesa e della sorpresa, riuscendo a confezionare anche qualche bel passaggio con la giusta tensione. Giusta la decisione di non mostrare ( quasi ) mai le fattezze del piccolo mostro protagonista eppure il ritmo è colpevolmente catatonico e sul finale si doveva fare di più invece

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Evarg Nori  @  17/05/2019 11:22:07
   7 / 10
Horror dalle connotazioni sociali-politiche,dalla trama assai azzardata,che però il regista(che produce e sceneggia)sa trattare con una certa originalità.Più che il messaggio anti-aborto che all'epoca ci videro tutti,il film(che si ispira ai casi di bambini nati deformi per il Talidomide)pone l'accento sul tema del diverso,prima temuto poi accettato,ma impossibile da salvare agli occhi di una società spregevole e ipocrita.Funzionale la confezione scalcinata,come i vari omicidi che fanno a meno del grand guignol(la strage in sala parto fuori scena,il lattaio ucciso nel camion da cui cola il latte cui poi si mescola il sangue,il poliziotto con il pupazzo nella stanza dei bambini).Intelligentemente mostrata pochissimo la creatura(opera di Rick Baker),che sarà di ispirazione per "Creepozoids".Finale a suo modo commovente,con frecciatina ai danni del medico odioso.Il peso degli anni si fa sentire,ma Cohen(scomparso di recente)sapeva personalizzare i propri b-movies di certo.Scarso successo all'uscita,ma dopo il rilancio con una nuova campagna pubblicitaria ha ottenuto un discreto successo.Con due seguiti e un remake del 2008.

KitaVerde  @  20/09/2016 14:42:25
   6 / 10
Serie B con i fiocchi. Insegna come alle volte è meglio andare al cinema o a Teatro piuttosto che procreare esseri che romperanno le scatole e accoppare gente random...ahahah(Povero Milkman, che vita di cacca).Comunque apprezzabile lo sforzo di L.C di mantenere un certo tipo di serietà, ma manca tutto il resto sopratutto se si parla di Horror/dramma. Molto buone le musiche e il trucco del Baby mostro. il film arriva sempre al limite del trash, ma si salva in corner per un soffio. Il ritmo e le tempistiche in generale sono ovviamente dilatate e non rendono, ma si sa quando si parla di filmetti di serie b-d-e-f... Forse è anche un peccato in fondo. Salvabile.

alex94  @  12/05/2016 20:50:19
   6½ / 10
Un classico del cinema horror (di serie B) anni 70 che nonostante non sia invecchiato benissimo conserva ancora un certo fascino,tanto da meritare un recupero.
Larry Cohen costruisce con intelligenza la pellicola in questione,non esagera mai con lo splatter (presente giusto in due o tre scene) e limita il più possibile le apparizioni del baby killer (molto artigianale ma comunque realizzato decentemente considerato il basso budget a disposizione) preferendo concentrarsi sulla psicologia dei due personaggi protagonisti,la coppia che ha generato il piccolo mostro..........il risultato finale è un horror abbastanza coinvolgente nonostante la presenza di qualche punto morto (dovuto probabilmente all'assenza di tensione).
Con tutti i suoi limiti è una discreta pellicola, merita di essere vista.....

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  06/07/2014 10:06:59
   6½ / 10
Effettivamente Baby killer sotto certi aspetti è un film datato. Balza all'occhio innanzitutto l'artigianilità degli effetti speciali, peraltro curati da un giovane Rick Baker, ma bisogna dare atto che è un low budget in cui la professionalità di Cohen alla regia riesce non solo a mettere pezze, cioè inquadrando il meno possibile ed in maniera fugace il baby killer, ma di creare delle buone sequenze come quella iniziale all'ospedale e tutto il finale nelle fogne.
Funziona poco a livello di suspence pura e cerca di dare un certo spessore psicologico ai personaggi, gettati in pasto all'opinione pubblica come una coppia generatrice di mostri e progressivamente isolati dal contesto sociale. Il ritmo ovviamente ne risente con dei cali paurosi, ma a suo modo questa pellicola è diventata una specie di piccolo cult del genere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  14/03/2014 17:26:40
   6 / 10
Lo stampo è quello classico dell'horror serie B: un omicidio ogni 15 minuti, finale che cerca di mantenere le aspettative (ma secondo me non è nulla di speciale). Non è il tipo di horror che mi entusiasma; c'è poca suspense. Comunque discreti gli attori.
Il mostriciattolo è creato da Rick Baker. Il gioiello però secondo me è l'accompagnamento musicale di Bernard Herrman. Quindi abbiamo grandi nomi anche qui.
Belli i titoli di testa con le luci delle torce che creano un certo straniamento.

Vlad Utosh  @  07/02/2014 16:18:22
   6½ / 10
Di questo film ho apprezzato soprattutto il finale molto doloroso, le emozioni e il tormento del padre di fronte al proprio deforme figlio sono coinvolgenti. A tratti può risultare un po' lento ma non mancano alcune scene inquietanti ed è lodevole la critica alla società, in special modo alle aziende farmaceutiche.
Baby killer si chiude

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ferzbox  @  01/02/2014 16:25:21
   6½ / 10
E pure questo filmetto di Larry Cohen si aggiunge alla mia lista di film horror.
Mi mancava,non mi era mai capitato di vederlo,e devo dire che lo immaginavo più "splatter-schifoso"...invece no,"Baby Killer" è un film horror a basso budget che narra una storia triste.....macabra,ma triste...
Le luci dei riflettori non sono puntate principalmente sull'orrida creatura,ma bensì sul dramma che vivono i genitori,la reazione dei mass media ed il facile pregiudizio delle persone comuni.
Questo mi ha spiazzato un poco,non credevo che Cohen avesse utilizzato la mostruosità del piccolo per esporre una critica alla società (eh si,una critica alla società bella e buona).
La cosa interessante è che riesce comunque ad accontentare tutti.
Pure coloro che prediligono le pellicole di serie B,con tanto di mostriciattoli ed effetti speciali "fatti in casa",non rimarranno delusi.
Un'ottimo ibrido che rende "Baby Killer" un prodotto a basso costo piuttosto interessante.
Un'altra caratteristica che mi ha colpito sono state le musiche d'atmosfera;mi hanno ricordato tantissimo lo spirito di "Bem,il mostro umano",famoso animè orrorifico della fine degli anni 60(eh bhè,il periodo di "Baby Killer" era più o meno quello....l'inizio dell'horror più esplicito e gore,che nel futuro ci avrebbe regalato una moltitudine di pellicole oggi memorabili).

Per concludere aggiungo che il finale non è nemmeno tanto stupido,anzi ci stava bene....

So che Cohen ha realizzato altri due seguiti,ma ho già notato che attualmente,qui su Filmscoop,non li ha commentati nessuno...e non è un buon segno(sempre se sono arrivati in Italia poi...bhoooo).
Su via,non mi è dispiaciuto...un pò zoppicante sul ritmo,ma con qualche cartuccia da sparare.....
....un discreto "B-Movie"...

6 risposte al commento
Ultima risposta 07/02/2014 18.25.02
Visualizza / Rispondi al commento
BlueBlaster  @  09/01/2014 16:19:57
   6 / 10
IT'S ALIVE!

Nel suo piccolo è un cult per gli appassionati ma a conti fatti è un filmetto di seconda scelta con parecchie pecche e la più grande è la mancanza di un ritmo costante, ci sono troppi momenti verbosi e lenti che rendono la visione un pò noiosa...se a questo aggiungiamo che il film ha ormai 40 anni sulle spalle possiamo pure dire che questa è una pellicola che ormai va vista solo per fattori storici o nostalgici ma che deluderà lo spettatore moderno che è abituato a tutt'altro ritmo.

E' in pratica l'esordio di Larry Cohen ossia un regista minore ma importante mestierante nel panorama horror degli anni 70 e 80, le opere di questo autore sono permeate di critiche sociali (basta vedere anche "The Staff" che punta ferocemente il dito contro il consumismo) e tale film ne è zeppo, oltretutto si possono leggere svariate metafore sulla società americana e un chiaro messaggio di fondo...LA SOCIETA' ODIERNA STA CREANDO UNA GENERAZIONE DI MOSTRI ed il padre è sempre responsabile del figlio per quanto non se ne renda conto!

Il film parte piuttosto bene con un particolare travaglio e successivo massacro in sala parto, la gioia della paternità/maternità viene spezzata dalla consapevolezza di aver procreato un essere immondo; di chi sia effettivamente la colpa non è dato sapere con precisione ma vi sono chiari indizi che la causa possa essere un fantomatico farmaco assunto dalla madre durante gli anni precedenti...e qui entriamo nella critica più pungente e concreta: forse non tutti sanno che negli anni 60 moltissime donne dettero alla luce figli affetti da "focomelia" (una malformazione congenita degli arti) e si scoprì una diretta correlazione con l'assunzione di un farmaco usato come sedativo in gravidanza di nome TALIDOMIDE.

Ecco qui che allora per l'ennesima volta un B-movie, che ad occhio appare un horrorino da VHS, diventa un vettore di denuncia verso le lobby e le alte sfere del potere fatte di insabbiamenti e corruzione...valido motivo per dare una occasione alla pellicola tralasciando il fattore di puro intrattenimento.
Il film funziona assai meglio come drammatico che come horror, nonostante abbia i suoi discreti momenti di tensione ed inquietudine.
Mi ha davvero rattristito quello che accade ai due poveri coniugi loro malgrado colpevoli di aver generato un mostro (bella la citazione di Frank a "Frankeinstein", forse non a caso il nome?!) che vengono subito mal giudicati da tutti e perseguitati dai mass media (altra feroce critica che mette in luce il cinismo delle fonti di informazioni che "sbattono il mostro in prima pagina")...questo povero padre che cerca il figlio per distruggerlo e porre fine all'inferno che sta vivendo, un uomo distrutto che ha perso pure il lavoro, segregato in casa e odiato dalle forze dell'ordine che lo vedono come una persona dai cromosomi "marci"!

Nulla da dire, da questo punto di vista, è un gran film...possiamo pure contare su qualche valore aggiunto sotto gli aspetti tecnici ossia la realizzazione del baby killer da parte del grande Rob Bottin in erba, la colonna sonora di Bernard Herrmann che di li a poco lasciò questo mondo ed il montaggio di Peter Honess che però si perde in alcuni punti specie nel finale.
Qualche scena splatter qua e la possiamo trovarla (e per l'epoca già era molto), le grida della creaturina fanno impressione...si passa da un effetto grottesco tipo nella scena del lattaio ad una sensazione straziante nel bel finale nelle fogne con il padre che cerca il figlio.
Purtroppo non abbiamo un grande cast e questa mancanza si fa sentire parecchio.
Sarebbe un film da 5 come gradimento e qualità effettive come horror ma per la spiegazione fatta sopra che riguarda il valore sociale e drammatico merita almeno la sufficienza, qualche accorgimento e avrei dato anche di più.

10 risposte al commento
Ultima risposta 03/02/2014 01.27.29
Visualizza / Rispondi al commento
topsecret  @  02/07/2013 13:12:03
   6 / 10
Rivisto dopo tantissimo tempo l'impatto emozionale è decisamente diverso dalla prima volta. Il plot non mi è sembrato eccezionale, seppure originale, e la tensione minima, unita alle sporadiche apparizioni della baby creatura, non sortisce un grande effetto.
Il finale è abbastanza emozionante.
Un 6 nostalgico.

Invia una mail all'autore del commento kampai  @  24/03/2011 21:15:13
   6 / 10
lo ricordo con tenerezza...quanto mi era piaciuta l'idea di questo neonato carnivoro e assassino. quoto ciumi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  08/02/2011 17:02:26
   5 / 10
Esordio horror di Cohen. Un prodotto leggero (ma tra i più seri del regista) con una buona idea di base messa però in scena con un ritmo abbastanza fiacco. L'inizio in sala parto è piuttosto teso, peccato che tutto quel che viene poi non sia all'altezza visto che gli omicidi (pochi) avvengono praticamente fuori campo, che di sangue quasi non ce ne sia, e che le chiacchere si sprechino. Il mostro, ovviamente a causa del low-budget, si vede troppo poco per poter impressionare in qualche maniera. Non mancano le critiche sociologiche tipiche del regista (in questo caso, la medicina e la scienza), ma sono molto meno forti rispetto alle opere future.
Buone in ogni caso le prove del cast (John P. Ryan aveva la faccia da bastardo già da giovane) e le musiche inquietanti di Bernard Hermann (il tema nei titoli di testa sembra quasi un'esercitazione per "Taxi Driver").
Avrà sicuramente fatto la sua bella figura negli anni in cui uscì; oggi comunque appare noioso e basta. Del regista preferisco di gran lunga il periodo metà/fine anni 80 degli horror demenziali.

Mothbat  @  17/11/2010 13:12:19
   2 / 10
Filmetto trash dall'estetica sgradevole e dal ritmo catatonico. Può contare la morale ma il film in sè è veramente uno schifo.

pinhead88  @  05/04/2010 22:46:51
   3 / 10
Inutile trashata e pure noiosa.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  01/02/2010 13:25:49
   6 / 10
Cavolo, "Baby killer"! Visto tanto tempo fa in compagnia di mio padre in una notte brava... Non è che spaventi poi molto, solo grandi mugolii e versacci e qualche zanna storta del piccoletto indiavolato. La consueta vena sociologica titpica di Cohen è però quasi assente. Guardabile, niente di eccezionale.

paolo80  @  20/11/2009 19:37:14
   7½ / 10
Una buona pellicola che, a modo suo, riesce a trattare di temi quali la paura della procreazione, l'invadenza e l'aggressività dei media, ed il legame profondo che unisce genitori e figli; e lo fa senza rivelarsi banale e scontata.
L'opera è probabilmente la migliore di Cohen, un autore talentuoso, a cui spesso è mancata la continuità.
Degne di lode sono la fotografia, curata da Hamilton, e l'incalzante colonna sonora curata da Herrmann.
Buona la recitazione degli attori, su cui spicca Ryan.
La visione riesce ad esser molto interessante, e mai noiosa; a volte la trama si sviluppa in maniera un po' lenta, però sempre ben al di sopra della soglia d'insopportabilità.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  14/10/2009 17:59:39
   6½ / 10
Denti di diavolo, grosso oltre misura, deforme, assetato di sangue, bieco come il buio e con degli artigli che mettono paura. Potrebbe essere questa la descrizione del nostro prossimo fratellino?

Avviluppato da un’atmosfera sinistra, è un film che affronta il delicato tema della diversità con carattere feroce, graffiante, spiccio (e parecchio sangue). Il piccolo mostriciattolo assassino (che personalmente ho trovato tenerissimo, seppure un po’ vorace di carne) è una volta di più vittima e non carnefice. Verrà perseguitato dalla polizia, ripudiato dallo stesso padre, dalla società, impegnata altresì a sopprimere il problema nel suo manifestarsi, incapace invero di curarsi delle cause.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

carriebess  @  22/07/2009 11:23:23
   7½ / 10
davvero carino.

bulldog  @  15/07/2009 23:58:41
   7 / 10
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  11/06/2009 11:40:57
   6 / 10
Inizialmente può sembrare una boiata gigantesca. E' sempre sul filo del rasoio al punto di cadere nella banalità più assoluta e invece il film scorre mantenendo salda la sua idea centrale molto "paurosa". Scene al limite dell'idiozia, ma si reggono. Comunque il film funziona, tanto che ha anche avuto un paio di seguiti.

HGWells  @  08/03/2008 15:30:35
   7 / 10
Piccolo Cult degli anni '70. Non me lo ricordo molto bene, lo vidi parecchi anni fa. Mi ricordo che mi aveva annoiato molto. All'epoca gli avrei dato un 5.
Fortunatamente l'ho rivisto di recente; devo dire che, invece, è un prodotto di tutto rispetto. Molto drammatico il finale. Anche se il film può essere considerato datato da alcuni, certe scene le ho trovate sempre inquietanti. La figura del bebè deforme rimarrà una piccola icona del cinema di serie B.

Invia una mail all'autore del commento angel__  @  07/02/2008 01:30:10
   8 / 10
inquietante,affascinante. potrebbe essere un pò la solita solfa per molti,ma mi ha particolarmente colpito

marfsime  @  28/01/2008 17:16:01
   6 / 10
Voto puramente dato per l'aspetto trash che di certo non demerita, anzi. L'idea di un bambino deforme killer è veramente pazza e fa anche sorridere sinceramente. Per gli amanti del genere trash.

Voto:6

statididiso  @  31/10/2007 10:20:47
   7½ / 10
una donna, Leonora, partorisce un bambino dalle fattezze mostruose, che appena nato semina una lunga scia di sangue a cominciare dalla sala parto. non sappiamo il perché di questo strano parto (forse delle pillole somministrate alla donna), ma nel finale nei coniugi Davies prevarrà l'istinto genitoriale (Frank era quello più combattuto) e si scoprirà che quanto successo non è destinato a rimanere un caso isolato. Larry Cohen ripropone temi di forte presa sociale, come quelli del diverso e dell'uso degli anticoncezionali, indagando, a modo suo, la natura umana (e, quindi, facendo anche uno studio in chiave antropologica), ma durante la visione si ha l'impressione che sarebbe bastata la metà dei minuti per rendere il tutto. ottimo il lavoro di Kimball per quanto concerne la fotografia (vedi la caccia nelle fogne). L

voto: 7,5

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/01/2008 17.18.55
Visualizza / Rispondi al commento
Trash A Go-Go  @  09/10/2007 13:16:56
   6½ / 10
Guardabile, ma da Cohen non è che mi aspettassi molto

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/10/2007 14.17.40
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

200 meters
 NEW
acqua e aniceadaalcarras - l'ultimo raccoltoall the streets are silentalla vitaamanda (2022)amanti (2020)
 NEW
anna frank e il diario segretoargentina, 1985beast (2022)bentublack parthenope
 NEW
blondebodies bodies bodiesbrian e charlesbullet traincarter (2022)casablanca beatscome prima (2021)crimes of the future (2022)
 NEW
dantedashcamday shift - a caccia di vampiridc league of super-pets
 NEW
deinfluencerdo revengedon't worry darling
 NEW
dragon ball super: super heroelvis (2022)emergency
 NEW
en los margenesevangelion: 3.0+1.01 thrice upon a timefall
 NEW
falla girarefassbinderfire of lovefly - vola verso i tuoi sognifreedom (2021)giorni d'estategold (2022)goodnight mommy (2022)hill of vision
 NEW
hocus pocus 2house of darknesshustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' bello
 NEW
il mondo in camerail paradiso del pavoneil pataffioil signore delle formicheil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e spottyjane by charlottejurassic world - il dominiokarate manla doppia vita di madeleine collinsla mia ombra e' tua
 NEW
la notte del 12la ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei murilas leonasle buone stellele favolosele voci solel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzl'immensita'liz e l'uccellino azzurrol'origine del malelou (2022)mad godmaigretmarcel!marginimemoriamemory (2022)men (2022)mindemicminions 2 - come gru diventa cattivissimomistero a saint-tropez
 NEW
mona lisa and the blood moon
 NEW
moonage daydreamnel mio nomenido di viperenon sarai solanopenostalgia
 NEW
omicidio nel west endorphan: first killpaolo rossi - l'uomo. il campione. la leggenda.pearl (2022)per niente al mondopeter va sulla lunapleasureprey (2022)queensquel che conta e' il pensierorevolution of our timesriminirise - la vera storia di antetokounmposamaritansecret love (2021)secret team 355shark bait
 NEW
siccita'
 NEW
smilespiderheadsposa in rossostudio 666tenebrathe black phonethe deer king - il re dei cervithe forgiventhe gray manthe hanging sun - sole di mezzanottethe invitation (2022)the man from toronto
 NEW
the munstersthe other side (2020)the slaughter - la mattanzathe twin - l'altro volto del malethor: love and thunderthree nights a weektoilettop gun: maverick
 NEW
tutti a bordoun mondo sotto socialuna boccata d'ariaun'ombra sulla verita'viaggio a sorpresavieni come seiwild nights with emily dickinsonx - a sexy horror story

1033115 commenti su 48327 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ANGOSCIA NELLA NOTTEBEN & JODYC.A.M. (2021)DRACULA: THE ORIGINAL LIVING VAMPIREHEART SHOT - DRITTO AL CUOREIL COLPO DEL LEONEIL SEGRETO DI FATIMAIL VERO AMORE (2015)LA GANG DELL'ANNO SANTOL'ALBERO DI ADAMOMEGALOMANIACPAURA NELLA NOTTEPOIROT - IL PERICOLO SENZA NOMESWEET GIRLSWING - CUORE DA CAMPIONITHE GOSPEL OF JOHNTHE HAUNTING OF THE TOWER OF LONDONUNBOXEDV/H/S/99

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net