atroz regia di Lex Ortega Messico 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

atroz (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ATROZ

Titolo Originale: ATROZ

RegiaLex Ortega

InterpretiDavid Aboussafy, Laurette Flores, Aleyda Gallardo, Dana Karvelas, Patricia Leih, Orlando Moguel

Durata: h 1.19
NazionalitàMessico 2015
Generehorror
Al cinema nell'Ottobre 2015

•  Altri film di Lex Ortega

Trama del film Atroz

È un incidente stradale causato dall’alcol a inchiodare Goyo (Lex Ortega) e Dax “Gordo” (Julio Rivera), due serial killer. Nella loro auto, il capo della polizia Juárez (Carlos Valencia) rinviene una telecamera sui cui nastri sono registrati gli orrendi crimini di cui i due arrestati sono rei. Dopo un estenuante e violento interrogatorio, le indagini condurranno la polizia nel luogo delle torture dove sono custodite altre sconvolgenti testimonianze.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,38 / 10 (4 voti)6,38Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Atroz, 4 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

alex94  @  06/08/2020 23:06:57
   6½ / 10
Una pellicola ricca di degrado, violenza e depravazione che non si fa mancare neanche un abbastanza esplicito messaggio di denuncia sociale.
Un buon esempio di cinema underground estremo purtroppo in parte rovinato dall'orribile twist finale.
Un tipo di cinema non per tutti, solo per stomaci forti.

DankoCardi  @  02/03/2019 17:48:08
   5 / 10
Questo film di atroce ha solo il titolo. L'atmosfera cupa e malsana è buona, ma il resto colpisce molto meno di quello che ci si aspetta. Le scene "torture-porn" sono tre: la prima devo ammettere che è abbastanza disturbante ma la seconda scivola via quasi indifferente (tutta roba vista e rivista) e per quanto riguarda la terza...a me ha suscitato solo ilarità! Confusa la spiegazione finale. Molti registi non hanno capito che l'espediente del found footage non basta per far diventare la propria opera un capolavoro di realismo estremo.

Invia una mail all'autore del commento ziokartella  @  28/08/2018 11:11:09
   7½ / 10
Chicca imperdibile per gli amanti dell'horror estremo, il titolo è quanto mai azzeccato, film marcio, sporco, cattivo e brutale basato su immagini e contenuti per stomaci più che forti ma che mostra diversi elementi di critica sociale...al di là di tutto interessante il fatto che tra i nomi dei produttori e collaboratori spuntino Ruggero Deodato e Adrian Garcia Bogliano.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  07/07/2017 10:19:38
   6½ / 10
Sin dai titoli di testa, fantasiosamente piazzati su immagini urbane di assoluto degrado, si può comprendere dove il regista (Lex Ortega, anche sceneggiatore e attore nei panni di Goyo) voglia andare a parare. Il sottotesto di denuncia sociale è chiarissimo, mirato a mettere in luce in quale stato allarmante sia precipitato Messico. Per rimarcare al meglio il concetto "Atroz" viene strutturato su tre segmenti, incastrati in un pregevole contesto narrativo, zeppi di violenza come da tradizione del miglior cinema estremo.
Tutto ruota attorno ad una serie di registrazioni sulle quali sono impresse le malefatte di due giovani, alle prese soprattutto con omicidi a sfondo sessuale. E dalla sessualità repressa si scatena ogni deviazione, come esplicitato nell'ultima vhs, sulla cui esistenza porsi qualche domanda è il minimo. Ortega non spiega come certe situazioni siano state tramandate ai posteri mediante nastro, falla abbastanza grave di una sceneggiatura fino a quel momento semplice ma altamente funzionale, a cui purtroppo si aggiunge il forzatissimo twist finale, efficace per ribadire il concetto di corruzione ma decisamente sopra le righe.
L'obiettivo di unire concetti e brutalità è raggiunto parzialmente, in quanto si preferisce dar maggior spazio allo shock visivo che al resto. Sicuramente "Atroz" può essere catalogato come film disturbante anche se a tratti offre una violenza incapace di colpire con veemenza perchè fine a se stessa. La caratterizzazione opaca dei protagonisti e nulla delle vittime è un' altra pecca non da poco, mentre le immagini più dure scorrono spesso sgranate più per ragioni di budget (credo) che per autolimitazioni inerenti il mostrabile.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008854 commenti su 44074 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net