anthropophagous regia di Joe D'Amato Italia 1980
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

anthropophagous (1980)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ANTHROPOPHAGOUS

Titolo Originale: ANTHROPOPHAGOUS

RegiaJoe D'Amato

InterpretiTisa Farrow, Serena Grandi, Mark Bodin, Rubina Rey

Durata: h 1.30
NazionalitàItalia 1980
Generehorror
Al cinema nel Gennaio 1980

•  Altri film di Joe D'Amato

Trama del film Anthropophagous

Un gruppo di giovani in vacanza, arrivano in Grecia su invito di una loro amica della quale non trovano traccia! In realtÓ tutto il paese Ŕ desolatamente deserto, e dopo varie sparizioni di alcuni ragazzi della comitiva, si svela la leggenda di Klaus Weltman (in alcune versioni,chiamato Niko Tanopulos!!),che si dice essere diventato cannibale dopo aver divorato la moglie ed il figlioletto, rimasti con lui sperduti in mare aperto. L'unica abitante dell'isola Ŕ la misteriosa sorella di Weltman che cerca in tutti i modi di convincere i giovani ad andare via, e che finisce suicida dopo l'ennesimo tentativo di persuasione.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,56 / 10 (42 voti)6,56Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Anthropophagous, 42 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Oskarsson88  @  20/02/2023 12:37:27
   6 / 10
Un titolo quasi leggendario, lo avevo in lista da anni e finalmente sono riuscito a vederlo. Sinceramente mi aspettavo delle scene più pesanti di quelle che c'erano, la storia è intrigante ma nonostante la breve durata ci sono troppi punti morti. Mi ha fatto piacere vederlo, però non è un gran film seppur resti una sorta di cult.

Sepuldeath  @  27/01/2021 20:10:03
   3 / 10
Delusione totale di una noia mortale

Italo Disco  @  22/07/2020 17:06:16
   6½ / 10
Dopo il bel risultato di BUIO OMEGA D'Amato fa diversi passi indietro realizzando in fretta e in furia un horror con ritmi troppo dilatati, grossi buchi di sceneggiatura e un approssimazione generale che dispiace vedere perché quando voleva il vecchio Joe sapeva il fatto suo. Si salva dal naufragio per un paio di idee deliranti, per lo splatter, per un cast singolare e per il make-up del mostro. Peccato che la suspense e quell'aria di morte presenti l'anno precedente qui annaspino nel grigiore tecnico.

teneratenebra  @  08/12/2018 20:01:42
   7 / 10
Horror non privo di fascino che nella modestia della messa in scena, si è meritatamente ritagliato tra gli appassionati la fama di piccolo cult.
La trama, come in altri successi low budjet, è ridotta all'essenziale tuttavia i pregi non mancano: ottimo uso delle location, solari e desolate, colonna sonora abbastanza malata, brevi apparizioni del mostro ma incisive, gore sostenuto.
Gli ingredienti sono semplici ma la formula funziona: Massaccesi dimostra che un buon uso di spazi e tempi dell'azione nel cinema horror vale tanto quanto una sceneggiatura sofisticata e il suo personaggio del cannibale, nella sua selvaggia primitività evoca una qualche poesia malata.

andrea90  @  12/11/2017 20:12:01
   8 / 10
Gran bella prova registica di D'Amato che sfrutta al meglio le pochissime carte a disposizione (sceneggiatura inesistente, attori cani e quasi tutti alla prima esperienza, tolto il protagonista l'Anthropophagus del titolo) puntando tutto sulle angoscianti location con una isola deserta davvero inquietante e filmata benissimo : molto coraggiosa e azzeccata inoltre la scelta di mostrare l'essere solo nelle ultime scene ( interpretato da un ottimo Montefiori).

Da antologia la scena del feto estratto e soprattutto quella finale dove il mostro addenta le proprie viscere quasi a voler ricordare agli ultimi sopravvissuti che la mattanza non Ŕ ancora finita e che quello che Ŕ successo a lui potrebbe succedere ancora ad altri...
da vedere senza lasciarsi influenzare dalle numerose recensioni negative presenti negli annali del cinema.

ferzbox  @  20/04/2017 19:00:03
   6 / 10
Sicuramente si tratta di uno dei film meno brutti di Joe D'amato, questo senza alcun dubbio; la scena del feto e alcuni momenti gore(anche se fatti veramente a cazzò) non sono male.....e tutto sommato anche la sceneggiatura (almeno inizialmente) è intrigante.
Purtroppo quello che non mi è mai piaciuto di queste produzioni italiane anni 70( e ci metto pure alcuni lavori di Fulci e Mattei....tanto per citarne un paio) è l'incredibile malcuranza tecnica per le musiche e il ritmo, dove si sprecano decine di minuti a far vedere gente che corre in mezzo alle foreste senza che accada nulla o dedicati a dialoghi pensati per far melina(oltre alla mediocrità degli attori).
Tuttavia alcune atmosfere malsane riescono a tamponare un pochino questi elementi eccessivamente spartani che, personalmente, non ho mai digerito molto da parte di questi mestieranti nostrani.
Comunque è un film che si lascia abbastanza guardare, ma non lo reputo di certo il capolavoro osannato da tanti....ma per carità; Dario Argento con "Suspiria", "L'uccello dalle piume di cristallo" o "Profondo rosso" ha fatto di molto meglio.....per non parlare della cinematografia anni 60(non 70) di Mario Bava.....

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  13/11/2015 10:35:43
   6½ / 10
Classico dello splatter -rivisto oggi non si può dire invecchiato benissimo- "Anthropophagus" resta uno dei titoli di punta del cinema estremo italiano.
Aristide Massaccesi noto anche come Joe D'Amato, racconta lo sbarco di cinque turisti su un'isola greca alla ricerca di alcuni amici. Che qualcosa non funzioni è palese fin da subito, il paese infatti appare disabitato. Solo una donna fa capolino da una finestra, ma non è l'unica abitante rimasta. Nell'ombra si muove un'oscura minaccia, qualcosa di molto pericoloso affamato di carne umana.
A rendere interessante questo film è il piglio menefreghista con cui D'Amato mette in scena efferatezze assortite (celeberrime la scena del feto e quella dell'autocannibalismo) senza preoccuparsi di eventuali censure. Alla forza anarcoide si unisce la capacità di creare atmosfere molto cupe nonostante ci si trovi nel bel mezzo del Mar Egeo.
La regia pur non essendo sbalorditiva si avvale di alcune scelte vincenti, come quella di non mostrare almeno inizialmente l'assassino, ma di seguirlo tramite la sua soggettiva. Apprezzabile lo sforzo di introdurci all'orrore cercando di delineare un attimo i protagonisti, la descrizione però è goffa, con psicologie abbastanza risibili. Convincente nella parte del mostro George Eastman, noto sodale del regista che qui affianca nella stesura dello script, autore di una prova malsana in cui massacra uno stuolo di attori non proprio formidabili. Vale la pena, giusto per curiosità, ricordare la presenza di Serena Grandi (accreditata come Vanessa Steiger) e di Margaret Mazzantini, con la futura scrittrice nei panni della ragazzina cieca. Sicuramente un interessante crossover tra slasher di tipico stampo americano, cannibal movie italico ed un protagonista molto somigliante agli zombie di Romeriana memoria. Se colonna sonora e fotografia non convincono ad essere più che apprezzabili sono le scenografie, decisamente efficaci nel creare atmosfere lugubri (anche di matrice gotica). Meritevole il flashback inerente passato del mostro, tragico quanto basta e importante per capire le cause del suo comportamento.

Neurotico  @  15/03/2015 09:34:20
   7½ / 10
Al buon film di D'Amato riconosco il merito (ma non è l'unico) di differenziarsi dagli altri cannibal per una diversa ambientazione (isole greche e non foresta amazzonica) e una trama di conseguenza non segue i territori battuti dagli altri film dello stesso filone. Al di là dei confronti però, Antropophagus è un gioiellino per l'atmosfera che riesce a ricreare, con il paesino spettrale e desolato in cui i personaggi si muovono disorientati alla ricerca di chi non può attenderli od ospitarli, vagando per cimiteri oscuri, cadaveri decomposti, e cantine minacciose immersi continuamente in un olezzo di mortifero che sa di putrefazione e sangue, annunciata con un presagio oscuro dalle carte di Carol/Zora Kerova. E poi il mostro: protagonista di scene agghiaccianti se non raccapriccianti come nella parte finale.
Spettrale, angosciante, mortifero. Belle le musiche di Marcello Giombini.

BrundleFly  @  20/06/2014 20:06:21
   6 / 10
Non ho visto il capolavoro tanto decantato.
Il punto di forza sono senz'altro le atmosfere (non sempre) e una regia abbastanza curata. Le scene cruente sono relegate nell'ultimo quarto d'ora, e sinceramente è una delusione vista la fama di un film stra-censurato e bannato in molti paesi.
Do la sufficienza perché è comunque una pellicola che ha fatto storia, in Italia e non solo.

alex94  @  17/06/2014 18:01:54
   7½ / 10
Buonissimo film italiano diretto da Joe D'Amato nel 1980.
La trama è piuttosto originale per l'epoca in cui il film è stato girato,la regia è più che discreta così come gli attori,veramente convincente George Eastman (Luigi Montefiori) nei panni del mostro,ottimi anche gli effetti splatter molto artigianali ma di indubbia qualità.
Un cult del horror italiano da vedere.

GianniArshavin  @  23/03/2014 21:08:23
   6 / 10
Questo è uno dei film più famosi di Joe D'Amato,cult per gli appassionati di genere ed apprezzato sovente anche da chi non ha particolare feeling col regista e i campi in cui si cimenta.
ANTHROPOPHAGOUS è un ibrido fra slasher e cannibal,e mischia sapientemente atmosfera,omicidi ed effetti splatter. Nonostante il film sia diventato famoso per le scene più cruente,queste sono effettivamente poche,e per il resto del tempo avremo un'atmosfera di morte e una disabitata isola greca come punti forti del prodotto. Il killer si vede poco,e questa scelta aumenta l'ansia di chi guarda perché non si sa ne chi sia ne dove sia la minaccia che incombe sui personaggi.
Le scene forti sono effettivamente molto esplicite e scandalose per il periodo,ma fortunatamente non sono tutto il contenuto del prodotto. Il "mostro" invece è davvero indovinato e mi sorprendo come non sia mai citato fra i più famosi villain del cinema moderno.
Il cast è nella media di queste produzioni,la colonna sonora invece è spesso fuori luogo mentre purtroppo il ritmo è abbastanza lento e questo da un lato può creare attesa ma dall'altro può anche ,alla lunga,stufare.
Quindi nel complesso ANTHROPOPHAGOUS è un film dignitoso,innovativo per certi versi e coraggioso per altri, nonostante non sia esente da difetti e pecche varie. Da vedere almeno una volta.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  15/10/2013 17:07:25
   7 / 10
Discreto film di D'Amato, decisamente splatter, anche se forse un pò meno di "Buio Omega". "Buio Omega" che, nella filmografia di Massaccesi, preferisco comunque a questo. La trama non è molto complicata, e anche la regia, seppur "esperta", forse non è proprio "geniale". Ma è comunque un film importante, che sicuramente merita di essere visto. Altra nota positiva, gli ambienti, assolutamente adatti ad un film del genere, del quale non sono una semplice "cornice".

chem84  @  13/06/2013 22:48:54
   7½ / 10
Un gradino sotto Buio Omega, ma sempre dannatamente apprezzabile.
Scene mitiche, splatteraccio violento, gran finale.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  04/05/2013 15:25:38
   7½ / 10
Grande, eccezionale film horror firmato D'Amato.
Girato con un basso budget, ma ricco di spunti horror classici, che hanno caraterizzato il genere, non basta avere chissà quale budget, ma bisogna avere le idee chiare su cosa si vuole fare, questo ci insegna il regista con il film ANTHROPOPHAGOUS.
L'ambientazione del film è molto inquietante, un isola completamente deserta con un villaggio fantasma e una villa isolata, l'atmosfera che la circonda e una atmosfera di morte.
La scena del cimitero è horror allo stato puro,stessa cosa per le scene nella villa e nella catacomba.
I personaggi sono scelti bene, il killer ancora meglio, nella prima apparizione fa veramente paura. L'unica cosa che devo sottolineare e l'esagerazione in alcuni omicidi (soprattutto il primo sulla barca), si rendono poco credibili, cosa che ho notato anche nell'altro film di D'Amato, Buio omega (la scena del morso).
Piccola perla del genere horror italiano, da vedere per chi ama il genere.

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/05/2013 12.15.05
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  23/07/2012 14:09:04
   7 / 10
A metà strada fra shasher movie e il cannibal molto in voga nel periodo, il film di D'Amato riesce a ritagliarsi il suo spazio fra i cult movie dell'horror made in italy. Antropophagus non possiede a mio parere il clima malsano di Buio omega, ma il serial killer George Eastman è di quelle icone che rimangono nell'immaginario dei cultori del genere. E' una pellicola che soffre di evidenti limiti nella recitazione ma il mestiere di D'Amato riesce a supplire con una buona atmosfera d'insieme che ricorda in qualche tratto l'ambientazione angosciosa di Ma come si può uccidere un bambino.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  18/04/2012 01:34:14
   6 / 10
Mettiamogli 6..meriterebbe 5 ma ci sono un paio di scene cult. Girato davvero mediocremente

Butterfly Knive  @  23/01/2011 23:03:32
   4½ / 10
nooo...avevo apprezzato molto Buio Omega ma questo Anthropophagous mi ha deluso molto..innanzitutto il film è lentissimo ed è svillupato in maniera pessima..l'atmosfera è poco curata così come i pochi e inutili effetti splatter..neache la componente musicale è molto adeguata e gli "attori" sono molto molto scadenti..bocciato!

Mothbat  @  17/11/2010 14:47:18
   6 / 10
Definire questo film brutto è un eufemismo, tuttavia il buon Aristide nazionale crea un prodotto del tutto genuino, dal budget risibilissimo e rifinito da una componente splatter bella consistente. Personalmente avrei lasciato un po' più di mistero attorno al personaggio antropofago, senza i vari bruttissimi flashback che spiegano il perchè della sua natura. Gli interpreti sono dei cani, la colonna sonora esilarante e del tutto inopportuna, le ambientazioni azzurrine e incontaminate della Grecia risultano a volte troppo in contrasto con quell'alone di lerciume che la pellicola regala, cancellando così gran parte di quella che poteva essere una cornice macabra di tutto rispetto. Un 6 solo per l'autenticità e la stima che nutro da sempre per questo caro regista.

BraineaterS  @  08/11/2010 20:15:58
   7 / 10
Viscerale film di Joe D'Amato (nel senso di "intestinoso").
Gnam gnam, non mancano le scene trucide!
Belle anche le atmosfere di questo paesino desolato della Grecia.

Cannibal Bunny  @  27/09/2010 09:35:01
   6½ / 10
Cultissimo dell'horror nazionale con alcune scene da antologia e un Luigi Montefiori veramente grandioso nei panni del "mostro". Purtroppo il ritmo è estramente lento, e questo fa perdere punti alla pellicola rendendola noiosetta.

Drugo.91  @  03/08/2010 16:36:47
   6 / 10
D'Amato ha fatto di meglio in BO,
però a modo suo questo prodotto è dignitoso,
anche se gli effetti truculenti non sono da antologia
se si pensa al budget comunque qualcuno ha fatto di meglio e qualcuno di peggio,
comunque sia questo è un prodotto solo per estimatori

pinhead88  @  23/05/2010 17:18:06
   6½ / 10
Dopo il capolavoro Buio omega,Massaccesi ci regala un'altra perla del trash,veramente terribile sotto ogni aspetto:musiche imbarazzanti e totalmente fuori luogo,ambientazioni pessime e tensione che scade nel ridicolo,il tutto però condito da un paio di scene splatter davvero carine e ben fatte.una chicca per gli appassionati.

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/05/2010 17.41.31
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI atticus  @  02/01/2010 17:02:17
   2 / 10
Beh... Mi spiace ma devo essere cattivo. Ho voluto vedere il film perché incuriosito dalla presenza nel cast della scrittrice Margaret Mazzantini, allora molto giovane, nel ruolo di una ragazza cieca. Ammetto che mi è sembrata piuttosto convincente e perennemente terrorizzata. Detto questo, il film è un ridicolo e rivoltante splatter comicamente interpretato e con uno svolgimento e delle conclusioni francamente improponibili. Confezione giustamente tirata al risparmio, con una colonna sonora sempre fuori luogo e involontariamente degenerante nei confronti di qualunque suspense.
Curiosità: Tisa Farrow, sorella della ben più talentuosa Mia, penso bene di abbandonare il cinema per dedicarsi alla carriera di tassinara, che svolta!
Curiosità 2: Saverio Vallone, figlio del grandissimo Raf Vallone, penserà anche lui bene di dedicarsi ai film erotici come protagonista.
Curiosità3: superfluo ricordare che anche Massaccesi, alias Joe D'Amato, diverrà un quotatissimo regista di pornacci all'italiana.

2 risposte al commento
Ultima risposta 10/05/2010 01.19.21
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento wega  @  13/12/2009 20:56:59
   6½ / 10
Una prima parte eccezionale per capacità di introduzione dei personaggi. Il resto è noia. Il seguito ahimè è ancora peggio.

baskettaro00  @  15/08/2009 11:45:04
   6½ / 10
ho visto la versione di questo film in cui la scena dello strappo del feto è stata censurata(peccato).......
quindi vi consiglio di vedere la versione"uncut"...........
comunque sia nel film ci sono poco scene che possono disgustare lo spettatore(vedi spoiler)......
ma parlando del film oserei dire che la trama del film è alquanto"scarna"...prima che il cannibale possa iniziare a mietere qualche vittima passano 40 minuti abbondanti e...e me lo credevo un pò più splatter........
voto splatter:7(nn calcolando la scena dello strappo del feto)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 02/01/2010 14.47.55
Visualizza / Rispondi al commento
*..Chicca..*  @  02/08/2009 17:56:32
   6 / 10
Bella la vicenda, mi ha coinvolta molto...peccato però che questo regista, pur bravo che sia, cade troppo nel macabro...a volte certe scene sono inguardabili...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

bulldog  @  16/07/2009 15:49:24
   7 / 10
Uno dei pochi prodotti decenti di D'Amato

GodzillaZ  @  05/03/2009 15:11:10
   6 / 10
Si potrebbe considerare uno slasher.
Non mi è piaciuto granchè.
Le musiche sono alienanti.
Davvero trash! Le scene violente sono improponibili per quanto oltraggiose, ma realizzate in modo quasi amatoriale viste le interpretazioni, e perdono molto nell' effetto.
L' "assassino" è un pò ridicolo...a me stò Eastman non è piaciuto nemmeno in Rosso Sangue...
Serena Grandi O_o

DarkRareMirko  @  19/10/2008 02:21:48
   7 / 10
Tra i migliori film di D'Amato, in assoluto; ecco un altro esempio del filone "anche se c'hai due lire ma hai talento, film ok li puoi pure fare".

Il famigerato Andreas Schnaas omeggierà questo film addirittura con un remake, chiamato Anthropopagous 2000.
Nel caso del film di D'Amato, si possono osservare per l'intanto buoni attori (c'è anche una brava ed irriconoscibile Serena Grandi, che sto rivalutando tantissimo; spicca comunque il sempreverde Eastman nel ruolo di Klaus Weltman), una sceneggiatura nemmeno così risibile, scene girate con pochissimi mezzi ma dall'effetto shock garantito (tipo quella famosa del feto, o anche l'autofagia finale) e una buona regia.

Nelle parti finali verrà chiarito tutto riguardo al mostro, e ai fortunati rimasti verrà mostrata l'altrettanto famosa e già citata (nonchè presente addirittura in talune locandine) scena dell'autofagia da parte di Kluas.
Il che è tutto dire.

Consigliato.

marfsime  @  12/10/2008 16:21:44
   6½ / 10
Grezzo e artigianale nella realizzazione ma tutto sommato godibile questo horror targato D'Amato..la sceneggiatura è quel che è ma il film gode di un'atmosfera macabra e inquietante sin dalle prime sequenze e alcune scene sono veramente crude..non un capolavoro..ma se vi piace un certo tipo di cinema horror è il film che fa al caso vostro.

v4kl4  @  11/10/2008 16:42:48
   5 / 10
sinceramente m'aspettavo di meglio, dal titolo e dalla trama... Mi ha deluso, credevo fosse almeno un pò inquietante, o comunque leggermente splatter... Invece non mi è piaciuto per niente...

DarioArgento  @  29/05/2008 23:47:15
   2 / 10
il piu bel film di joe d amato è ROSSO SANGUE meno male che si è dato al porno almeno si è reso utile in qualche cosa.
persino luigi montefiori in arte george eastman ha riconosciuto qualche anno dopo che il film in questione era una boiata pazzesca

HGWells  @  04/01/2008 23:34:14
   9 / 10
Bellissimo, un piacevolissimo film ultra splatter e dotato di alcune scene che hanno fatto la storia del cinema (horror e non). Sebbene la prima parte sia un pochino lenta, nella seconda si entra in possesso del "vero" ritmo anni '80, ma riesce a mantenere un suo stile. Un must da cui sono stati tratti innumerevoli cloni.

Vegetable man  @  23/11/2007 12:49:10
   7½ / 10
Un film con tante buone idee, e tanti difetti. Se amate l'horror artigianale, questo è certamente il CULT della produzione nostrana.

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/11/2007 13.34.09
Visualizza / Rispondi al commento
Trash A Go-Go  @  12/10/2007 10:48:41
   8 / 10
Bellissimo ! Pochi mezzi ma un gran risultato, George Eastman è davvero inquietante !

statididiso  @  11/07/2007 14:55:55
   7½ / 10
un Joe D'Amato senza inibizioni gira un concentrato di puro horror. il film è debitore del filone slasher di quegli anni (in primis, "Halloween" - la presenza dell'assassino è sempre palpabile, anche quando non si vede). le scene splatter sono crudissime (anche se, all'inizio, gli effetti che si vedono non lasciano ben sperare) e ci sono trovate davvero geniali (ad esempio, il coniglio-feto e la scena finale all'interno del pozzo). il cast è ricco di nomi noti, tra i quali spiccano George Eastman e Zora Kerova e una giovanissima Serena Grandi (nel film, con lo pseudonimo di Vanessa Steiger). La storia si svolge su un’isola greca (ufficialmente quella di Poros, ma, per la verità, molte scene furono girate a Sperlonga e a Ponza - la villa sta a Roma), "afflitta" dalla leggenda di Klaus Weltman (Niko Tanopulos, in alcune versioni), diventato cannibale da quando, a causa di un incidente (naufragio), divorò moglie e figlio. George Eastman (pseudonimo di Luigi Montefiori) è anche l'autore della sceneggiatura (per la verità, non è che si sia impegnato molto). la regia è un pò "rozzetta", ma la tensione che si respira per tutto il film permette di omettere questo particolare. inquietanti le musiche di Marcello Giombini. da antologia la scena finale, in cui il mostro divora le sue interiora, fissando negli occhi i due "poveri" sopravvissuti.
CULTISSIMO ! ! L

voto. 7,5

Gruppo COLLABORATORI matteoscarface  @  10/11/2006 11:33:00
   9 / 10
eccezionale horror di Joe d'amato, senza soldi ma con molte idee il buon Massaccesi compie un quasi miracolo, dirige un horror che fa paura davvero, le varie scene di tensione accompagnate dalla presenza terrificante e seminascosta del mostro funzionano benissimo. ottimo Montefiori nei panni del cannibale greco-tedesco, una figura che poteva benissimo entrare nell'immaginario collettivo del cinema horror accanto a Freddy Krueger, Michael Myers o Jason Voorhes, purtroppo così non è stato ma il film è fortunatamente diventato un cult lo stesso. le scene del feto, del pozzo, della caverna e il magistrale inizio non si dimenticano facilmente. ben costruite e dosate le musiche, la fotografia e gli effetti speciali.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento testadilatta  @  23/08/2006 13:48:25
   9 / 10
Aristide massaccesi in un intervista ride pensando alla realizzazione di questo Antropophagous...
Ride per il fatto che per girare le scene splatter andavano lui e Montefiori a comprare le frattaglie dal macellaio, e per la scena del feto della Grandi hanno usato un coniglio.
Che dire di questo film? DA VEDERE A TUTTI I COSTI!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  06/04/2006 14:39:21
   8 / 10
ennesima conferma che le idee valgono molto più dei mezzi...anche se in NON una scena gli effetti "speciali" possano sembrare realistici questo film è davvero sporco,brutto e cattivo...quindi missione compiuta.

Gruppo COLLABORATORI bungle77  @  25/01/2006 17:02:06
   7½ / 10
Non capisco perchè mai uno si dovrebbe vergognare di tenere i dvd del buon Joe accanto a quelli di Bergman... anche questo è cinema... e ci sono molte più idee in questo film che nel 99% delle ultime produzioni del cinema italiano.
Sul film non posso che essere d'accordo con gli autorevoli pareri di Cash e Aenima

Gruppo REDAZIONE Invia una mail all'autore del commento cash  @  17/01/2005 19:45:00
   7 / 10
Avvertenza; Massaccesi non lo si critica. Piace o lo si ignora, non c'è niente da fare. del resto questo film è un cult, per cui è intoccabile. Francamente il film è abbastanza tirato via, ma alcune sequenze sono da antologia, come un feto che viene letteralmente strappato dal ventre di una giovanissima Serena Grandi (in realtà un coniglio scuoiato) o l'incredibile finale con il mostro che apre lo stomaco e divora i propri intestini (come da locandina).
Ripeto, ritenete D'amato un cane? Problemi vostri. Io non mi faccio problemi a teneere i suoi dvd tra quelli di bergman.

Gruppo COLLABORATORI Aenima  @  17/01/2005 19:39:28
   7 / 10
“ANTHROPOPHAGOUS”: ovvero come Joe D’Amato abbandonò “PORNO HOLOCAUST” per darsi all’orrore più puro…
Il titolo di questo film dice davvero tutto: una storia nerissima di cannibalismo e di necrofilia…
La regia e la narrazione non sono propriamente “splendide”, ma del resto D’Amato è quello che è!
Le immagini più truculente non scherzano un ca**o, e in fondo questo e il buon vecchio cinema di genere che ci piace tanto e che fa DUDU DUDU…
IPERCULT la sequenza finale in cui…Pensavate che vi rovinavo il film...E'?


2 risposte al commento
Ultima risposta 17/01/2005 20.01.47
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
2028: la ragazza trovata nella spazzaturaa letto con sartreacqua alle cordeanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8ant-man and the wasp: quantumaniaargentina, 1985argonuts - missione olimpo
 NEW
armageddon time - il tempo dell'apocalisseassassin clubasterix & obelix - il regno di mezzoavatar - la via dell'acquababylon (2022)benedettabigger than us - un mondo insiemebillie eilish: live at the o2bussano alla portac'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaracocainorsocreed iiidecision to leave
 NEW
delta (2023)diario di speziedisco boydomino 23 - gli ultimi non saranno i primieducazione fisicaemancipation - oltre la liberta'empire of lighteoera oraernest e celestine - l'avventura delle 7 noteeverything everywhere all at once - la vita, il multiverso e tutto quantofairytale - una fiabagigi la leggegli occhi del diavologli spiriti dell'isolagodland - nella terra di diograzie ragazzi
 NEW
headshot (2023)hidden - verita' sepolteholy spiderhometown - la strada dei ricordii migliori giornii nostri ieriil boemoil cacio con le pereil capofamigliail corsetto dell'imperatrice
 NEW
il frutto della tarda estateil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil primo giorno della mia vitail ritorno (2022)
 NEW
il viaggio leggendarioio vivo altrove!
 NEW
john wick 4jung_ekill me if you cankiller her goatsklondikela fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela memoria del mondola primavera della mia vitala seconda vialadri di natalelaggiu' qualcuno mi amale otto montagnele vele scarlattel'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteril'ombra di goyal'ultima notte di amorel'uomo che disegno' diol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?magic mike - the last dancemarcel the shellmasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giungla
 NEW
miracle (2023)missing (2023)mixed by errymoney shot: la storia di pornhubmummie - a spasso nel temponannynapoli magicanarvik: hitler's first defeatnatale a tutti i costi
 NEW
navalnynezouh - il buco nel cielonon cosi' vicinopamela, a love storyparlate a bassa voceperfetta illusionepinocchio di guillermo del toropreparativi per stare insieme per un periodo indefinito di tempoprimadonnaprofetiromantichesaint omersbagliando s'imparascream visharpershazam! furia degli deisi', chef! - la brigade
 NEW
stranizza d'amuritarterezinthe fabelmansthe honeymoon - come ti rovino il viaggio di nozzethe leechthe mean onethe offering (2022)the pale blue eye - i delitti di west pointthe planethe quiet girlthe sonthe straysthe whaletill - il coraggio di una madretramite amiciziatre di troppotre minutitrieste e' bella di nottetutto in un giornoun bel mattinoun matrimonio esplosivoun uomo feliceun vizio di famigliauna relazione passeggera
 NEW
verawhat's love?whitney - una voce diventata leggendawomanwomen talking - il diritto di scegliereyakari: un viaggio spettacolare

1038318 commenti su 49066 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

10 PASSI DELL'AMOREA CHRISTMAS PRINCESSAGENT GAMEALONE AT NIGHTAMITYVILLE THANKSGIVINGASSASSINO AMERICANOCALL JANECHRISTUSE' STATO TUTTO BELLO - STORIA DI PAOLINO E PABLITOFEAR (2023)FIRE - NESSUNA VIA D'USCITAI CACCIATORI DEL CIELOINFIESTOLA MIA VERSIONE DELL'AMORELA SIGNORA DEI TROPICILANDLOCKEDLEGENDARY - LA TOMBA DEL DRAGONELEGIONSLO STRANGOLATORE DI BOSTON (2023)MALEDICTION - LA MALEDIZIONE DI ARTHURNIGHT OF THE BASTARDNON MOLLARE MAIPLAY DEAD (2022)PRINCIPESSA PER CASOR.M.N.SFORTUNATA IN AMORESHADOW (2018)SILENZIO: SI UCCIDETADDEO L'ESPLORATORE E IL SEGRETO DI RE MIDATADDEO L'ESPLORATORE E LA TAVOLA DI SMERALDOTEN TIGERS FROM KWANGTUNGTHE DEVIL CONSPIRACYTHE LAST EXECUTIONTHE SILENT FORESTTHE UNTOLDTRUE SPIRITUNA STORIA AMBIGUA

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net