anita b. regia di Roberto Faenza Italia 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitŕ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

anita b. (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ANITA B.

Titolo Originale: ANITA B.

RegiaRoberto Faenza

InterpretiEline Powell, Robert Sheehan, Antonio Cupo, Nico Mirallegro, Andrea Osvárt

Durata: h 1.28
NazionalitàItalia 2014
Generedrammatico
Tratto dal libro "Quanta stella c'č nel cielo" di Edith Bruck
Al cinema nel Gennaio 2014

•  Altri film di Roberto Faenza

Trama del film Anita b.

Č la storia di Anita, un'adolescente di origini ungheresi sopravvissuta ad Auschwitz, accolta dall'unica parente rimasta viva: Monika. Nella nuova casa Anita si trova ad affrontare una realtŕ inaspettata: nessuno, neppure l'attraente Eli, con cui scoprirŕ l'amore, vuole ricordare il passato. Tra gli incontri con indimenticabili personaggi e la toccante amicizia con il giovane David, Anita si trova presto a dover prendere una decisione che richiederŕ un grande coraggio...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   4,60 / 10 (5 voti)4,60Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Anita b., 5 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

fabri70  @  19/04/2015 11:34:49
   5 / 10
La storia c è...peccato che il regista sembra ch avesse fretta di finirlo...si guarda ma FAENZA sa far molto meglio

Il Torturatore  @  29/01/2015 20:26:00
   5 / 10
Anche Roberto Faenza ci propone un film sulla Shoah che ho trovato insufficiente.Ci sono devo dire pecche che erano assolutamente evitabili.Il montaggio è stato il punto più basso della pellicola e certe inquadrature potevano certamente essere migliori.Il finale con lei che va a Gerusalemme poteva essere migliore.Pellicola dal quale mi aspettavo molto di più.

Woodman  @  15/08/2014 23:31:46
   3 / 10
Mi piace pensare a Faenza come a una sorta di Jane Campion al maschile in trasferta italiana.
Regista dall'enorme potenziale, che si accontenta molto, ma non è questo che me lo fa accostare alla grande artista neozelandese.
Direi che il trait d'union è piuttosto l'incredibile capacità di entrambi di fondere ridicolo, sacro, vacuo ed estetismi e di cavarne fuori l'una capolavori o quasi (penso a "Holy smoke" ma anche a "In the cut"), l'altro ottimi e intriganti lavori ("Jona", "Klara", "I giorni dell'abbandono", "Prendimi l'anima").
Affinità in materia di immagine, di scelte visive, eleganza sacrale fusa a un improbabile kitsch.

Sì, vabbè. Adios.
Faenza è qui riuscito a creare l'imbarazzo formato pellicola.
Una fossa bella grande, una corda bella lunga, una canna infallibile.
Insostenibile, insalvabile, insignificante da qualsiasi parte lo si prenda (ammesso che ve ne sia più d'una), tanto è sgangherato e opaco, inerte ed esangue.
La lista degli orrori è lunga e scontata, basta pensare al peggio ed applicarlo a ogni carattere base della cinematografia.
Un'acquetta torbida, l'insostenibile leggerezza del digest.

Non offre nemmeno mezzi per insultarlo, è il vuoto.
Ingiudicabile.

FranBri  @  10/02/2014 17:56:13
   5 / 10
DELUSIONE!
Peccato, peccato e peccato.
L'idea iniziale secondo me DOVEVA portare ad avere un film migliore. Più originale e di spessore. Sono andata al cinema convinta di vedere un film che trattasse la Shoah in modo innovativo...seguendo le vicende di una sopravvissuta...così è, peccato (di nuovo) che sia tutto andato sprecato da dialoghi a dir poco banali. In certi momenti non sapevo se piangere o ridere per il vuoto che questo film mi ha ispirato!

Spotify  @  28/01/2014 16:28:27
   5 / 10
Un film tremendamente scontato. Si capisce subito come va a finire e la storia per come si svolge è davvero inverosimile in certi sensi. La sceneggiatura è parecchio scontata come detto prima, gli attori non recitano da cani ma comunque non sono convincenti, trama inesistente. Poi il film si svolge quasi sempre in luoghi chiusi e certe scene diventano ripetitive. Scenografia e fotografia invece sono gradevoli. Per fortuna comunque è un film che dura poco e sembra durare ancor meno (almeno in gran parte non annoia) e questo allevia il tutto. Non da buttare ma un film molto superficiale e non originalissimo.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


958494 commenti su 37525 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net