angels in america regia di Mike Nichols USA 2003
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

angels in america (2003)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ANGELS IN AMERICA

Titolo Originale: ANGELS IN AMERICA

RegiaMike Nichols

InterpretiMary-Louise Parker, Justin Kirk, Emma Thompson, Meryl Streep, Al Pacino, Jeffrey Wright, Patrick Wilson, Ben Shenkman

Durata: h 5.25
NazionalitàUSA 2003
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 2003

•  Altri film di Mike Nichols

Trama del film Angels in america

Nel 1985 l'AIDS Ŕ stata scoperta da poco ed Ŕ considerata ancora la peste dei gay. A New York, il corpo di Prior Walter (interpretato da Justin Kirk) presenta giÓ i primi segni di malattia e quando il ragazzo lo comunica al suo fidanzato questi - spaventato dal peso psicologico della situazione - inizia a meditare sulla possibilitÓ di abbandonare Prior. Intanto l'avvocato mormone Joe Pitt (Patrick Wilson) vive un matrimonio infelice, tentando di mascherare la propria omosessualitÓ che lo spinge a non avere rapporti sessuali con la moglie Harper, provocandole forti disturbi emozionali. Roy Cohn (Al Pacino), mentore politico di Joe e personalitÓ famosa e vicina persino alla Casa Bianca, nega intanto l'evidenza della sua malattia, al fine di negare anche la propria omosessualitÓ. Nel corso della miniserie fanno visita a Prior angeli (l'Angel of America Ŕ interpretato da Emma Thompson) e fantasmi che affermano che egli Ŕ un profeta...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,55 / 10 (22 voti)8,55Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Angels in america, 22 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Colibry88  @  05/08/2017 17:23:56
   8 / 10
Ricordo di averlo seguito anni fa in onda su la7. Inizialmente mi colpì la sigla di apertura. Decisi, incuriosito, di capire di che si trattasse. Ebbene ne rimasi coinvolto. La storia, o meglio le storie che si intrecciano, sono tutte ben costruite. La tensione e le sensazioni che scorrono e pervadono il film (a puntate) riescono a suscitare riflessioni e curiosità lungo tutto lo sviluppo della sceneggiatura. Tanti i temi toccati e tutti affrontati sufficientemente bene. Ottima la storyline che ha come protagonista Wilson, il quale interpreta un omosessuale ingabbiato in una vita di copertura assai dolorosa. Magnifica - come sempre - la grande Meryl Streep. Bravo anche Justin Kirk. Ottima la fotografia e gli effetti speciali.

DarkRareMirko  @  08/05/2016 22:13:42
   8½ / 10
Serie molto buona anche se incentrata un pò troppo sulla trasgressione e su argomenti che tornano un pò troppo spesso (ma che dire, la realtà di ieri e di oggi, purtroppo, è molto simile a quella mostrata nell'opera).

Notevole il cast (gli attori poi fanno anche più ruoli), buona la ricostruzione storica e talvolta eccelso il make up (dura riconoscere la Streep o la Thompson sotto certi personaggi, come il barbone o l'ebreo).

Pacino abbaglia nel fare un tipo palesemente sgradevole ed ambiguo; la sua interpretazione è davvero memorabile; si nota pure Jeffrey Wright, bravo nel fare l'omosessuale e il semi-fantasma visibile nell'episodio con la Parker.

C'è da dire che, perlomeno, un Nichols così, nel bene e nel male, non si era mai visto (seppur nei suoi film abbia più o meno trattato spesso temi difficili e controversi).

Film curato sia tecnicamente che tematicamente, ma ho il sospetto che, senza eccessi e volgarità, avrebbe avuto meno clamore.

Credo si possa interpretare anche in modo simbolico.

Quasi 6 ore di cinema (televisivo, ma almeno in tal caso tale termine ha poca importanza) d'autore.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

DogDayAfternoon  @  19/10/2014 16:08:39
   6½ / 10
Non amo le serie tv o i film tv a puntate, e questo "Angels in America" non fa altro che confermarmi le mie idee: il risultato finale risulta annacquato, tante scene che potevano tranquillamente essere tralasciate, come minimo la durata poteva essere dimezzata; ho visto la versione integrale non sapendo ce ne fosse una da tre ore, ma non è detto che la versione più corta possa piacermi di più anche perché nel tagliare le scene è richiesta una certa arte per mantenere comunque un filo logico.

"Angels in America" è comunque un prodotto di eccezionale fattura, con dei dialoghi molto intelligenti, interessanti, a volte citazionisti, e soprattutto con un cast davvero impeccabile: Al Pacino è sempre il numero uno, ma anche tutti gli altri offrono un'interpretazione davvero perfetta, citarne qualcuno sarebbe uno sgarbo nei confronti degli altri.

Nonostante la durata la storia è comunque abbastanza fluida, anche se le varie visioni e allucinazioni molto presenti soprattutto nell'ultima ora di film non mi sono piaciute particolarmente, anzi per quanto mi riguarda hanno fatto scendere e non di poco la qualità complessiva dell'opera e il mio giudizio su di essa.

Sufficienza piena, ma si poteva sfruttare meglio impostandolo in modo diverso.

Nota: il film è ambientato nel 1985 ma non si vedono minimamente i look e le atmosfere del periodo, un'ingenuità di non poco conto.

Lory_noir  @  15/07/2011 18:41:30
   9 / 10
Visionario e geniale. Da vedere assolutamente. Attori e dialoghi stupendi.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  21/12/2010 18:02:40
   8 / 10
Uno sguardo sull'America e ai suoi mutamenti: reaganismo, Aids, crisi di coppia e non solo. E' un'opera complessa, affascinante in molti frangenti e che ti prende nel profondo, pur non mancando momenti poco felici quando sconfina nel visionario. Un cast favoloso, un Pacino stellare e marcio fino al midollo, tutto da accompagnato da dialoghi molto curati e dalla bravura di Nichols, una regia non certo facile sulla carta.

Invia una mail all'autore del commento polamidone  @  15/11/2010 13:00:10
   10 / 10
se ci fosse stato 11 avrei messo 11.
niente da dire.
cioè qualunque cosa possa dire non renderebbe giustizia a quest'opera quasi teatrale ricca di manierismo e piena di sentimento.
ambientazioni e luci fantastiche.
ragia curata.
personaggi ben delineati e bene interpretati. justin kirk e l'infermiere fanno paura per quanto rendono bene.
più che un capolavoro.

Gold snake  @  07/06/2010 13:07:35
   9½ / 10
Un bel filmone di più di 5 ore. Dopo tante fatiche sono riuscito a finirmelo e finalmente potrò smetterla di preoccuparmi delle lettere minatorie della mediateca.

Comunque, nonostante la lunghezza si è fatta sentire e ci sono alcuni punti che non ho capito, non mi sono annoiato, i dialoghi offrono moltissimi spunti di riflessione e possiede molto probabilmente il migliore cast che abbia mai visto.

Consigliato.
Comunque avviso qualche probabile omofobo che l'omosessualità non è il tema principale del film, ma solo un tramite.

davidekyo  @  26/01/2010 11:58:16
   4 / 10
3 ore della mia vita buttate nel gabinetto
Bello soltanto se siete omosessuali!
Salvo solo Al Pacino: un grande!

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/11/2010 13.01.32
Visualizza / Rispondi al commento
TheLegend  @  29/06/2009 23:25:40
   7 / 10
Opera molto originale e piena di significato,a tratti davvero perfetta.
Difficilmente in una pellicola si ha il piacere di ascoltare dialoghi così profondi e pieni di verità e idee.
In alcune parti ,però ,ho avuto l'impressione che il film chiedesse troppo a se stesso e che il regista si crogiolasse troppo nella sua evidente bravura compiacendosene.
Ottimi tutti gli attori; era prevedibile leggendo i nomi.
Ho visto la versione di tre ore quindi non posso dare un giudizio completo.

GoodDebate  @  19/05/2009 23:27:28
   10 / 10
Un'opera d'arte. Da anni non vedevo un "film" così profondo.
Meraviglioso

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  20/09/2008 14:39:35
   9 / 10
Premetto che ho visto la versione di sei ore che merita decisamente di più.
"Angels in America" è un capolavoro, non c'è dubbio. E soprattutto mi è rimastro dentro anche se ammetto di non condividere molte cose della visione di Kushner.
Il nove è dettato dal fatto che in quanto a relazioni umane, sofferenza e politica quest'uomo ci sa decisamente tanto. Ci si aggiunge Nichols con una regia degna di nota e un cast di attori che ha fatto un vero e proprio MIRACOLO (tanto per rimanere in tema) e il gioco è fatto.
Certo non tutto è salvabile, i dialoghi fra angelo e Priol sono inascoltabili come del resto le scene in paradiso e la visione di un D.io assenteista, ma non mi va di esplorare il lato ideologico del film. è un'opera così coinvolgente ed emozionante che si finisce per amarla e commuoversi..

ah un ultima cosa

Al Pacino è sicuramente il miglior attore vivente, grazie.

2 risposte al commento
Ultima risposta 23/09/2008 20.50.20
Visualizza / Rispondi al commento
John Locke  @  20/01/2008 16:02:53
   8½ / 10
In poche altre occasioni la televisione si è avvicinata così tanto al capolavoro artistico. Recitazioni sublimi: Mary-Louise Parker, Justin Kirk (se vi piacciono questi 2 attori procuratevi assolutamente la serie "Weeds", assolutamente geniale), Jeffrey Wright.... ma soprattutto i due attori più anziani, non mi ricordo i loro nomi ma devono aver fatto una discreta carriera! :-)
Dialoghi intensissimi, storia a tratti drammatica, a tratti comica e a tratti surreale, che in alcuni casi sfocia purtroppo nella retorica non permettendomi di gridare al capolavoro assoluto, ma resta un film bellissimo da vedere assolutamente.

Gothick  @  04/01/2008 14:07:23
   9 / 10
Davvero spettacolare. Fantastici i dialoghi

AMERICANFREE  @  21/11/2007 11:28:24
   9 / 10
davvero bellissimo dai dialoghi dalla trama grandissimi come al solito Al Pacino e Streep!!! da vedere!!

Da&Le'  @  06/11/2007 16:49:46
   9 / 10
Dialoghi splendidi, illuminanti, concreti, lucidi e poetici.

Il dipinto di un America che per una volta non esibisce solo "donne" rifatte piene di soldi, star, armi ecc., ma quello che è realmente: un calderone di gente che si schiaccia a vicenda dove tutti sono soli, non si conoscono e non si capiscono, come d'altrone a distanza di anni è diventato quasi tutto il mondo, se si pensa che ai tempi c'era ancora Regan...

Splendido film

Invia una mail all'autore del commento Gondrano  @  29/10/2007 16:53:02
   10 / 10
Confermo quanto detto nei commenti precedenti.
Meraviglioso volo tra la cruda realtà ed il trascendente/trascendentale, 5 ore e mezza in cui non ci si annoia neanche un secondo ma si sorride e riflette, e ci si guarda dentro, tra dubbi e certezze, tra speranza e disillusione.
Cast stratosferico per nomi e bravura, e grandissima regia.

Invia una mail all'autore del commento domeXna79  @  05/09/2007 22:45:34
   7½ / 10
Interessante pellicola divisa in sei atti diretta da Mike Nichols.
Complessa ed ardita opera che si snoda tra drammi, profezie e speranze, nell’America buia della presidenza di Ronald Regan ..di evidente ispirazione teatrale (soprattutto nei dialoghi e nella rappresentazione scenica), la pellicola mostra il volto di una società confusa e ipocrita ..molti i temi affrontati, ovvero la malattia (il dilagare dell’Aids), i problemi dell’ambiente (il buco dell’ozono), la famiglia e l’identità sessuale (l’omosessualità), la religione ed il bigottismo (i mormoni), il potere e la legge, la politica (l’era reganiana) ..geniale l’idea dell’immobilismo auspicato dal cielo per il ritorno di Dio ed il movimento, ovvero progresso, scienza, conoscenza, migrazioni, a cui gli uomini sembrano necessariamente destinati, intrinseco carattere dell’evoluzione e perno fondamentale per la modernità.
Le divagazioni oniriche sono rappresentate in modo perfetto e suggestivo sotto l’aspetto visivo (luci, inquadrature, effetti speciali, costumi), così come di alto livello è la colonna sonora ..ben disegnati i personaggi, caratterizzati sin nella loro più semplice e pura intimità ed ovviamente nelle loro umane debolezze.
Il racconto però presta il fianco ad alcune critiche, come le quasi inevitabili cadute di stile in passaggi apparsi troppo forzati (soprattutto nel lessico e in piccole sequenze) e nella costruzione chiusa alla sola realtà omosessuale che, se pur fulcro e specchio della realtà descrittaci (gli anni ’80), potrebbe risultare a tratti ossessiva, rischiando, secondo me, di svilirne il senso ed il messaggio profondo lanciatoci con tanta forza dagli sceneggiatori ..diciamo che non è facile gestire un’opera così ambiziosa, corposa (nei contenuti e nella durata), ma va dato ampio merito a chi ci ha lavorato con doviziosa cura (durata quasi tre anni).
Magistrali le interpretazioni di due mostri sacri del cinema americano come Al Pacino e Meryl Streep, senza dimenticare Mary-Louise Parker, Jeffrey Wright, Patrick Wilson, Justin Kirk e Ben Shenkman, molti di questi capaci di ricoprire senza sbavature più ruoli ..tecnicamente impeccabile la direzione dell’esperto regista americano Mike Nichols.
Pellicola con luci ed ombre ma assolutamente da vedere..

Iris_84  @  06/07/2007 00:05:01
   8½ / 10
bellissimo film...l'ho visto molto tempo fa ma una frase mi è rimasta troppo impressa..."Vieni con me in ospedale, stanza 1013, e ti mostrerò l'America: un malato terminale pazzo"...+ vero di così!!!

Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  05/07/2007 23:54:52
   10 / 10
Incredibile, 5 ore e mezza di poesia, di vita e dolore. Cinque ore in cui si sprofonda nell'animo, nella cattiveria, nell'umanità. Cinque ore di dionisiaco e di apollineo, una moderna tragedia colma di passione, di vita e di morte. In questo mondo afflitto dalle pesti secolari, la gente si rifugia nella fede, nell'immaginazione, negli psicofarmaci, nell'idealismo. La gente lotta e soffre, ma la gente fortunata riesce a salire, su su per la scalinata per il paradiso, per poi accettare la vita per quello che è. Vivere abbracciando la vita, più vita. Accettarla senza fuggire.
L'aspetto tecnico e artistico è stupendo, dalla regia alla recitazione alla sceneggiatura-scenografia tutto contribuisce a questa epopea sessuale.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  06/05/2007 01:15:25
   8 / 10
In un sabato sera, poco invogliato ad uscire, tra un'intervista a Kinsky e un'altra a Captain Beefheart, accendo la tv e incappo in questo film. Mi assorbe completamente: ascolto la requisitoria di Al Pacino, letteralmente immenso (se avevo dubbi sul perchè sia considerato il pià grande attore americano in vita, mi basta questo schiaffo amorale per capirlo e condividere in pieno...) e rimango stregato.
Storie che si intrecciano nell'ombra del Reaganismo di Roosevelt (il passato toh) e dell'Aids, un vero e proprio voltafaccia - amaro e disilluso - contro l'American Dream e in contraddizione con gli edonismi dalla parte dei "perdenti", quasi a incentivare il fallimento della ragione sulla vittoria degli interessi. bellissimo.
Unico neo, a tratti l'ambizione di Nichols spinge il tasto su un'eccessiva enfasi.
Memorabile il coming out di un ragazzo alla propria madre da una cabina telefonata del central park (luogo di battuage notturno) e strepitosa la breve interpretazione della Streep.
Notevole l'uso del montaggio, che racconta passato e presente come un flashback onirico allucinato e psichedelico.
Una specie di Inno alla licenza di vivere, soffrire, amarsi.
Finale sconvolgente, e a dire il vero piuttosto poetico

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/05/2007 20.55.18
Visualizza / Rispondi al commento
lapildo  @  25/12/2006 17:31:46
   10 / 10
Onirico e meraviglioso

ger964  @  28/09/2006 17:11:55
   9 / 10
Sensazionale, unico, toccante.....e non bastano le parole per definire questo film!! Un consiglio personale? E' da vedere in solitudine per evitare commenti e distrazioni di qualsiasi genere e per poter apprezzare in pieno la storia (o meglio le storie), la scenografia, la genialità nel portare sullo schermo un dramma come l'AIDS (ebbene sì, anch'io pensavo fosse il solito film sul mistico e surreale!!).
Le interpretazioni sono a dir poco da Oscar, anzi mi meraviglio che non abbia avuto un qualsiasi premio (se è vero il contrario non lo so).
Comunque, anche se molto lungo (5 ore e mezzo) si può divisione in sei capitoli dà la possibilità di vederlo....a puntate!!!

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in francealla corte di ruth - rgbamerican animalsancora un giornoannabelle 3arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgame
 NEW
baby gang (2019)banglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaocarmen y lolache fare quando il mondo e' in fiamme?christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredaitonadentro caravaggio
 NEW
di tutti i coloridicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriadomino (2019)due amici (2019)
 NEW
edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposail flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil segreto di una famigliail traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malela mia vita con john f. donovanla prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatolucania - terra sangue e magial'ultima oral'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema (2019)ma cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'
 NEW
passpartu': operazione doppiozeropet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidpowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleaners
 NEW
raccolto amarorapina a stoccolmarapiscimired joanrestiamo amicirocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfie
 NEW
serenity (2019)sharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbai
 NEW
skate kitchensoledadsolo cose bellespider-man: far from homestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abisso
 NEW
the deepthe elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascalti presento patricktorna a casa, jimi!toy story 4tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna famiglia al tappetouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark web
 NEW
vita segreta di maria capassowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewonder parkx-men: dark phoenix

990041 commenti su 41672 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net