caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi Chiudi finestra

ROBOCOP (2014) regia di Josť Padilha

Nascondi tutte le risposte
Visualizza tutte le risposte
Strix     8 / 10  30/05/2014 19:26:07Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Questo è un filmone. Fottesega che si discosta dal vecchio Robocop ma era un passo necessario, dato che quello era troppo radicato nella società di quell'epoca. Riproporre, 20 anni dopo, un Robocop con le stesse caratteristiche di 20 anni prima, sarebbe stata una pagliacciata. I temi trattati qui invece sono ben più attuali: il dilemma della sicurezza a scapito della propria libertà, l'invadenza della tecnologia e persino accenni alla spinosa questione eutanasia.
Non mi si venga a dire che han voluto dare spazio alla love story con lo scopo di attirare la massa perchè la famiglia qui, seppur presente, svolge un ruolo marginale


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

e poi non viene dato spazio mai solo alla moglie, ma anche al figlio.
Diciamo che Padilha ha fatto l'unica cosa sensata che poteva fare: mostrarci una rivisitazione di Robocop, inserendolo in un contesto odierno e verosimile (un po' come ha fatto Nolan con Batman) distribuendo abbastanza equilibratamente azione e introspezione. Pertanto i fan incalliti del Robocop ottantino rimarranno forse un po' delusi, ma se si riesce a guardare oltre, questa pellicola è una piacevolissima sorpresa.
ferzbox  30/05/2014 20:49:09Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
A parte il fatto che il vecchio Robocop non è pacchiano manco per niente...per te forse....e comunque non parliamo di cose pacchiane perchè questo nuovo film lo è fin dentro l'anima....ma al di là di questo,quello che un'amante della cara e vecchia fantascienza voleva,non era tanto una storia che ricalcasse alla lettera quella del predecessore,ma qualcosa che comunque trasmettesse quel climax sporco disturbato e malato dell'originale..
Guarda, ho visto da poco il remake di Dredd prodotto nel 2012...ecco,quella è una pellicola che ricorda la vera fantascienza/action/violenta di un tempo...
Poi la famiglia su questo ha importanza eccome...non è spiattellata spudoratamente perchè se no si sarebbe trattato di un'altro film; è chiaro che se fai un film su un "poliziotto cyborg",bisogna concentrare l'attenzione anche su di lui.....ma tutto quel contatto con la moglie ed il figlio era superfluo e adibito palesemente ad una sensibilizzazione da "cinema per tutti".....
Il film ha delle cose carine...alcune anche interessanti....ma finisce li....il predecessore aveva tutt'altra impronta; più matura e cruenta;è un'insulto solo paragonarli...
Strix  31/05/2014 18:44:25Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
sono d'accordo, sono ben diversi come film...ma tu stesso dici: "un amante della cara e vecchia fantascienza voleva..." ...cioè, i film vanno fatti esclusivamente per i seguaci di un genere? Ci sta, a mio avviso, che questo Robocop abbia un target più ampio, molti lo vedono come un difetto e non capisco perchè.. se un film merita, merita a prescindere dal target e dal genere. Poi che sia pacchiano, questo o quello originale, son gusti. ciò che mi dà fastidio è che i fan incalliti di un classico (non solo in questo caso, ma succede con molte altre pellicole) boccino a prescindere un remake/reboot sol perchè si discosta dall'originale, ignorando tutte le cose buone. Su dredd comunque ho sentito parlare molto bene, tu sei l'ennesimo, dovrò rispolverare il vecchio e vedere il nuovo