jeremy irons, biografia, filmografia, galleria fotografica
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

JEREMY IRONS

JEREMY IRONS
Vero Nome: Jeremy John Irons
Data di nascita: 19/09/1948
Luogo di nascita: Cowes - Isle of Wight - Gran Bretagna
altezza m 1,96

Raffinato ed elegante come un gentleman inglese, altissimo, esile, affascinante, Jeremy Irons è nato nella mitica Isola di Wight nel 1948, figlio di Paul Dugan Irons e Barbara Anne Sharpe. Terminati gli studi alla Sherbone School nel Dorset, dove si diploma nel 1965, si iscrive alla Old Vic Theatre School di Bristol per studiare recitazione. Contemporaneamente si dedica alla musica, come batterista, nella rock-band 'Four Pillars of Wisdom', e fa il giardiniere per mantenersi.
Nel 1968 entra a far parte della compagnia dell'Old Vic Theatre e, per circa due anni, recita in diverse produzioni, sia di autori classici, che contemporanei. Si trasferisce poi a Londra e, nel 71, si mette in evidenza con il ruolo di Giovanni Battista nel musical religioso 'Gospel'. Seguono diversi altri ruoli, sempre sui palcoscenici del West End, come Petruccio in 'La bisbetica domata' e don Pedro in 'Molto rumore per nulla', entrambi di Shakespeare; e Nick in 'Il custode' di Pinter. Appare inoltre in alcuni TV movie, come 'The Voicey Inheritance' e 'Notorius Woman' e, soprattutto, si fa notare, per l'incisività con cui interpreta il ruolo di Charles Ryder, nella versione per il piccolo schermo del romanzo di Evelyn Waugh, 'Ritorno a Brideshead'.

Del 1980 è il suo primo lungometraggio, nel film di maniera "Nijinski", basato sulla breve vita del famoso ballerino russo, che non ottiene, però, un grande successo. Ben più fortunata è la sua seconda apparizione: il drammaturgo Harold Pinter, che lo aveva diretto in teatro, lo segnala al regista Reisz per "LA DONNA DEL TENENTE FRANCESE", tratto dal romanzo di John Fowles. E' semplicemente impeccabile, ed ottiene una nomination al BAFTA, nel doppio ruolo dell'affascinante tenente e dell'attore che lo interpreta sul set di un film, che vive una romantica e tormentata storia d'amore con la coprotagonista (un'altrettanto ispirata MERYL STREEP).
La ricercatezza, la misura e la puntualità della sua recitazione lo fanno divenire ricercatissimo e, ben presto, molto popolare. E' il capo operaio di un gruppo di immigrati polacchi in Inghilterra che lavorano in nero, nell'intenso "Moolighting". Impersona, con sofferta intensità il proustiano Swann, e la sua tormentata gelosia per Odette, nell'impegnativo ed elegante "UN AMORE DI SWANN", ed è ancora superbo, nel dramma intimistico "Tradimenti", tratto dall'omonima piece di Pinter.

Il richiamo del palcoscenico, però è irresistibile e, nell'83 torna sulle scene di Broadway con la Royal Shakespeare Company con il dramma di Tom Stoppard 'The Real Thing', che gli fa vincere un Tony Award come miglior attore.
Il cinema lo reclama e, nell'86 indossa superbamente il saio di un gesuita, coraggioso e determinato nel difendere la sua MISSIONe nella giungla sudamericana, nello spettacolare e, visivamente maestoso, "MISSION" di Roland Joffé, Palma d'oro a Cannes.
Per David Cronenberg, nell'inquietante "INSEPARABILI", interpreta il doppio ruolo di due gemelli ginecologi, che condividono tutto, compreso le amanti.
Un po' a disagio, ma sempre puntuale e perfetto nella recitazione, si rivela nella commedia 'tipicamente british' "L'opera del sedutore", o, nell'improbabile "Australia" o, nell'orwelliano "DELITTI E SEGRETI".
Nel 91 vince l'Oscar, il David di Donatello e il Golden Globe, con "Il mistero von Bulov", nel ruolo di un ambiguo, snob dongiovanni, accusato di aver ridotto in coma la ricchissima moglie. Nel crudo e realistico "IL DANNO", una sorta di dolorosa rappresentazione dell'eros, interpreta il ruolo di un magistrato inglese, preso da cocente passione per la fidanzata del figlio. Dopo l'incerto "Waterland - Memorie d'amore", è la volta del kolossal, controverso ed enfatico, "LA CASA DEGLI SPIRITI", tratto, molto liberamente, dal romanzo omonimo di Isabelle Allende, nel quale, Irons appare chiaramente fuori ruolo.
Torna grande e, come sempre, raffinato interprete dell'ambiguo melodramma "M. Butterflay", ancora di Cronenberg, che sonda il cupo dramma di un diplomatico francese in Cina, quando scopre che la donna per cui ha sacrificato tutto, carriera, famiglia,patria, in realtà è un uomo e una spia.

Più di maniera è il personaggio del maniaco terrorista nel fortunato action-movie "Die Hard - Duri a morire", ma, la sua classe torna a risplendere nell'affresco generazionale di Bertolucci "IO BALLO DA SOLA", a cui seguono una serie di opere non del tutto riuscite o anacronistiche, come il melò "CHINESE BOX", o il patinato "LOLITA (1997)", stereotipato remake di A. Lyne del capolavoro omonimo di Kubrick, o del film di cappa e spada, ennesima rivisitazione delle gesta dei tre moschettieri, "LA MASCHERA DI FERRO".
Interpreta poi, e non si capisce bene perchè si sia lasciato convincere a farlo, l'inqualificabile "Dungeons & Dragon", tratto da uno dei primi giochi di ruolo, seguono poi,il reazionario "IL QUARTO ANGELO", il lelouchiano "And now - Ladies and Gentlemen", lo zeffirelliano "CALLAS FOREVER", di cui nessuno sentiva il bisogno, e il fantascientifico "THE TIME MACHINE".
Attualmente è impegnato sul set di "IL MERCANTE DI VENEZIA", dalla commedia di William Skakespeare, per la regia di Michael Radford, a fianco del mostro sacro AL PACINO e dell'affascinante JOSEPH FIENNES.

Nel 1998 ha ricevuto dal governo francese, il titolo onorifico per le Arti e la Letteratura. Nel 2000 ha ricevuto il premio César onorario.
Si è sposato due volte: la prima, fugacemente, con Julie Hallam, nel 1969; la seconda, nel 1978, con l'attrice Sinéad Cusack, ed insieme hanno interpretato "Waterland" e "IO BALLO DA SOLA".

FILMOGRAFIA

1980 - Nijinsky regia di Herbert Ross
1982 - Moonlighting regia di Jerry Skolimowski
1983 - Tradimenti regia di David Hugh Jones
1983 - The wild duck regia di Henri Safran
1984 - UN AMORE DI SWANN regia di Volker Schlondorff
1988 - L'opera del seduttore regia di Michael Winner
1989 - Australia regia di Jean Jacques Andrien
1991 - DELITTI E SEGRETI regia di Steven Soderbergh
1992 - Waterland - Memorie d'amore regia di Stephen Gyllenhaal
1997 - CHINESE BOX regia di Wayne Wang
2002 - And now... Ladies and Gentlemen
1981 - LA DONNA DEL TENENTE FRANCESE regia di Karel Reisz
1982 - BRIDESHEAD REVISITED - RITORNO A BRIDESHEAD regia di Michael Lindsay-Hogg, Charles Sturridge
1982 - MOONLIGHTING regia di Jerzy Skolimowski
1983 - UN AMORE DI SWANN regia di Volker Schlöndorff
1983 - TRADIMENTI regia di David Jones
1986 - MISSION regia di Roland Joffé
1988 - INSEPARABILI regia di David Cronenberg
1990 - IL MISTERO VON BULOW regia di Barbet Schroeder
1991 - DELITTI E SEGRETI regia di Steven Soderbergh
1992 - IL DANNO regia di Louis Malle
1993 - LA CASA DEGLI SPIRITI regia di Bille August
1993 - M. BUTTERFLY regia di David Cronenberg
1994 - IL RE LEONE regia di Roger Allers, Rob Minkoff
1995 - DIE HARD III - DURI A MORIRE regia di John McTiernan
1996 - IO BALLO DA SOLA regia di Bernardo Bertolucci
1997 - CHINESE BOX regia di Wayne Wang
1997 - LOLITA (1997) regia di Adrian Lyne
1998 - LA MASCHERA DI FERRO regia di Randall Wallace
2000 - DUNGEONS & DRAGONS regia di Courtney Solomon
2001 - IL QUARTO ANGELO regia di John Irvin
2002 - LAST CALL – GENIO RIBELLE regia di Henry Bromell
2001 - THE TIME MACHINE regia di Gore Verbinski, Simon Wells
2002 - CALLAS FOREVER regia di Franco Zeffirelli
2004 - IL MERCANTE DI VENEZIA regia di Michael Radford
2005 - LE CROCIATE regia di Ridley Scott
2004 - LA DIVA JULIA - BEING JULIA regia di Istvan Szabo
2005 - CASANOVA regia di Lasse Hallström
2006 - ERAGON regia di Stefen Fangmeier
2006 - INLAND EMPIRE regia di David Lynch
2008 - APPALOOSA regia di Ed Harris
2011 - MARGIN CALL regia di J.C. Chandor
2012 - THE WORDS regia di Brian Klugman, Lee Sternthal
2013 - BEAUTIFUL CREATURES - LA SEDICESIMA LUNA regia di Richard LaGravenese
2013 - TRENO DI NOTTE PER LISBONA regia di Bille August

Clicca il nome del film per visualizzarne la scheda

Galleria Fotografica


Biografia a cura di luisa75 - ultimo aggiornamento 11/02/2004

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


890228 commenti su 32024 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


AMERICAN SNIPER
Locandina del film AMERICAN SNIPER Regia: Clint Eastwood
Interpreti: Bradley Cooper, Sienna Miller, Jake McDorman, Luke Grimes, Kyle Gallner, Navid Negahban, Keir O'Donnell, Max Charles, Brando Eaton, Brian Hallisay, Sam Jaeger, E.R. Ruiz, Eric Close, Owain Yeoman, Marnette Patterson, Cory Hardrict, Chance Kelly, Chance Kelly, Leonard Roberts, Eric Ladin, Emerson Brooks, Evan Gamble, Assaf Cohen, Tim Griffin, Sammy Sheik, Robert Clotworthy, Reynaldo Gallegos, Zack Duhame
Genere: azione

Recensione a cura di lastmik

THE IMITATION GAME - L'ENIGMA DI UN GENIO
Locandina del film THE IMITATION GAME - L'ENIGMA DI UN GENIO Regia: Morten Tyldum
Interpreti: Benedict Cumberbatch, Keira Knightley, Mark Strong, Rory Kinnear, Charles Dance, Allen Leech, Matthew Beard, Matthew Goode, Tuppence Middleton, Steven Waddington, Hayley Joanne Bacon, Tom Goodman-Hill, Hannah Flynn, Matthew Beard, Ancuta Breaban, James Northcote, Victoria Wicks, Bartosz Wandrykow, Alex Lawther, Leigh Dent, Grace Calder, Lese Asquith-Coe, William Bowden, Jack Bannon, Luke Hope, Alexander Cooper, Joseph Oliveira, Joseph Oliveira, Guna Gultniece, Lauren Beacham, Nicola-Jayne Wells
Genere: drammatico

Recensione a cura di JackR

archivio


MAI COSI' VICINI
Locandina del film MAI COSI' VICINI Regia: Rob Reiner
Interpreti: Michael Douglas, Diane Keaton, Sterling Jerins, Barbara Vincent, Paloma Guzmán, Frances Sternhagen, Frankie Valli, David Aaron Baker
Genere: commedia

Recensione a cura di peucezia

QUINTET
Locandina del film QUINTET Regia: Robert Altman
Interpreti: Bibi Andersson, Fernando Rey, Vittorio Gassman, Paul Newman
Genere: fantascienza

Recensione a cura di Giordano Biagio

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net
Division: Workless